Podcast storici

Reginald Mitchell

Reginald Mitchell

Reginald Mitchell progettò lo Spitfire, l'aereo più associato alla Battaglia d'Inghilterra. Mitchell produsse un aereo che era rivoluzionario e lo Spitfire rimane fino ad oggi uno degli aerei più celebri mai sviluppati. Reginald Mitchell non visse per vedere il suo combattimento aereo nella seconda guerra mondiale e sebbene il nome del suo aereo sia noto a molti, l'uomo che lo ha progettato è meno noto. Tuttavia, la sua importanza per la Gran Bretagna e il Comando combattente nella seconda guerra mondiale non può essere sopravvalutata.

Reginald Mitchell nacque a Butt Lane, nello Staffordshire il 20 maggio 1895. Dopo aver lasciato la scuola nel 1911, Mitchell si unì a una società di ingegneria locomotiva chiamata Kerr Stewart and Co a Stoke. Ha continuato a sviluppare la sua istruzione frequentando la scuola serale dove ha studiato ingegneria, meccanica e matematica superiore. A livello pratico, Mitchell ha imparato come usare un tornio.

Nel 1917, Mitchell entrò a far parte di una società il cui nome sarebbe diventato sinonimo del suo Spitfire: Supermarine Aviation Works. È stato impiegato come designer. Appena un anno dopo essersi unito a Supermarine, la società lo ha promosso capo progettista, riconoscendo le capacità che aveva.

Idrovolanti progettati e fabbricati per supermercati. Fu in questa zona che Mitchell trovò per la prima volta fama. Ha ridisegnato la Sea King II della compagnia e ha creato la Sea Lion II. Fu questo aereo a rompere la presa degli italiani sul Schneider Trophy.

Questo trofeo è stato una gara di velocità tra le aziende produttrici di idrovolanti. L'Italia aveva vinto il trofeo nel 1920 e nel 1921. Se l'Italia avesse vinto il trofeo nel 1922, avrebbe mantenuto il trofeo come vincitore assoluto.

Mitchell's Sea Lion ha sconfitto l'ingresso italiano e ha battuto quattro record di velocità nel farlo.

Nel 1925, il Ministero dell'Aeronautica decise di fondare un team di corse di volo ad alta velocità a Felixstowe e collaborò con Supermarine per sviluppare un velivolo costruito sul progetto del Sea Lion. Il risultato finale fu la S5 che volò nel 1927. Mitchell migliorò su questo progetto e nel 1931, la S.6B vinse lo Schneider Trophy con una velocità media di 340 mph.

Mitchell aveva completamente cambiato il volto del design degli idrovolanti e, come risultato del suo lavoro, fu invitato dal Ministero dell'Aeronautica a presentare un'offerta per il nuovo aereo da caccia che volevano sostituire i biplani usati dalla RAF. Nel febbraio del 1932, Mitchell presentò il suo design di Tipo 224.

Nel 1933, gli fu dato il via libera per procedere con lo sviluppo del 224 ma con modifiche. Il 224 doveva avere una costruzione interamente in metallo ed era un monoplano. I giorni del biplano erano chiaramente numerati.

Tuttavia, nel 1933, Mitchell era un uomo malato. Aveva un cancro addominale ed era quasi morto durante un'operazione al suo addome. Sopravvisse, ma non si riprese mai completamente e rimase un uomo debole per il resto della sua vita.

Nel 1934, come parte della sua convalescenza, Mitchell viaggiò in Germania. Fu in questo viaggio che si rese conto che la RAF era molto indietro rispetto alla crescente Luftwaffe e che la Gran Bretagna sarebbe stata aperta agli attacchi se non avesse avuto un potente aereo da combattimento per contrastare qualsiasi attacco aereo.

Piuttosto che prendere le cose facili dopo la sua prova del cancro, Mitchell si è buttato nel suo lavoro. Mentre la sua salute diminuiva, l'aereo che doveva essere chiamato Spitfire si sviluppò. Di solito non rispondeva ai consigli per rallentare e più lavorava, più soffriva la sua salute. Tuttavia, Mitchell era un uomo determinato. Probabilmente sapeva che gli erano rimasti solo pochi anni, e un simile pensiero sembrava portarlo a beneficio del suo lavoro. Il primo prototipo Spitfire volò nel 1936. Il suo progetto era quello di rivoluzionare il design dell'aereo da caccia.


Nel marzo del 1937, Mitchell entrò in una clinica specializzata dove gli fu detto che aveva solo tre mesi per vivere. Ad aprile lasciò la Gran Bretagna e andò alla Fondazione americana a Vienna. Tuttavia, il suo soggiorno a Vienna fu breve e a maggio tornò in Gran Bretagna. Reginald Mitchell morì l'11 giugno 1937, a 42 anni.

Post correlati

  • Reginald Mitchell

    Reginald Mitchell progettò lo Spitfire, l'aereo più associato alla Battaglia d'Inghilterra. Mitchell produsse un aereo che era rivoluzionario e lo Spitfire rimane ...


Guarda il video: War Thunder ITA - Reginald Mitchell Dream (Settembre 2021).