Podcast storici

Spese e araldica

Spese e araldica

L'aspetto più importante dell'araldica era l'accusa. Una carica era il nome dato all'oggetto principale che doveva essere dipinto su uno scudo e come tale era la parte più visibile di esso. Una volta aggiunta una carica, si diceva che lo scudo fosse "accusato" di qualunque oggetto fosse stato eletto. Una carica potrebbe basarsi semplicemente su uno schema fornito da ordinari o subordinati. Tuttavia, le persone più importanti nella società volevano qualcosa di più grande di un semplice modello e selezionavano animali feroci in una varietà di forme.

Il più famoso era il leone. Il passante di leone era un leone su tre zampe con la gamba destra anteriore sollevata all'altezza della testa. Il Royal Standard ha tre passanti di leone. Un leone statante era un leone a quattro zampe mentre un leone couchant era un leone sdraiato. Un leone rampante era un leone sulle zampe posteriori in un aggressivo stanch con entrambe le zampe anteriori sollevate - come si vede sulla bandiera scozzese. Un guardiano del leone era un leone che aveva la testa girata per guardare fuori dallo scudo. Tuttavia, nel Medioevo un guardiano dei leoni era di solito chiamato leopardo.

In araldica, la lingua di un leone era rossa come gli artigli. Tuttavia, se il leone stesso era dipinto di rosso, allora gli artigli e la lingua erano generalmente dipinti di blu.

I cervi erano anche comunemente usati nelle accuse. Un cervo pieno di corna era comune poiché dava un chiaro messaggio alle persone quali fossero le caratteristiche del proprietario. Anche orsi, cinghiali e cani erano comunemente usati nelle accuse. Se veniva usata la testa di un cinghiale, c'erano persino delle regole sull'aspetto del collo. Se il taglio al collo era liscio, questo era noto come taglio "accoppiato". Se era frastagliato, questo veniva chiamato cancellato.

Un'aquila era un uccello comunemente usato e di solito veniva mostrato "visualizzato" - che con il suo corpo rivolto verso la parte anteriore, la testa girata di lato e con le ali spiegate con le punte rivolte verso l'alto.

Anche le bestie immaginarie erano comunemente usate nelle accuse. Draghi, grifoni, viverne e unicorni potevano essere trovati in molti scudi. Ognuna di queste creature aveva poteri magici di forza e potere e chiunque avesse queste cariche voleva associarsi a queste creature.

I due fiori più comuni usati come cariche erano la rosa e il giglio. Il giglio, sebbene comunemente associato ai francesi, era usato per mostrare purezza mentre la rosa, anche prima dell'era Tudor, era vista come il più inglese dei fiori inglesi.