Inoltre

La battaglia di Bretagna

La battaglia di Bretagna

La battaglia per la Bretagna ebbe luogo tra agosto e ottobre 1944. Dopo essere uscito dalla spiaggia in Normandia nel giugno 1944, la Bretagna fu presa di mira a causa delle sue basi navali a Lorient, St. Nazaire e Brest. U-boat e raider di superficie avevano usato queste basi, nonostante una campagna di bombardamenti da parte della RAF, e i tedeschi avevano lanciato "Operazione Cerberus" da Brest nel 1942. Quindi la loro cattura avrebbe posto fine a qualsiasi preoccupazione che gli Alleati avrebbero potuto avere riguardo al loro potenziale ulteriore utilizzo. Si sarebbero anche rivelati molto utili agli Alleati in quanto avevano bisogno di tutti i porti che potevano per sbarcare l'enorme quantità di rifornimenti di cui i loro uomini avevano bisogno.


Con i tedeschi in disordine dopo il D-Day, il viaggio in Bretagna avrebbe dovuto essere relativamente facile una volta presa la penisola del Cotentin. La cattura del ponte a Pontaubault che attraversava il fiume Sélune, a sud di Avranches, era un grande vantaggio. Tuttavia, gli argomenti tra Bradley e Patton su come la Bretagna dovrebbe essere presa non aiutarono gli americani. Ad esempio, con l'avanzare dell'8 ° Corpo degli Stati Uniti, Middleton decise che avrebbe dovuto tenere il passo con i suoi uomini per facilitare la comunicazione. Tuttavia, Patton ordinò che Middleton rimanesse vicino al suo quartier generale dell'esercito, il che gli fece perdere i contatti con le sue divisioni molto presto nella campagna. Scrisse che la sua capacità di contattare i suoi uomini era "praticamente nulla". Agli americani fu affidato il compito di liberare la Bretagna. L'8 ° Corpo degli Stati Uniti, guidato dal generale Middleton, si spostò da est a ovest attraverso il nord della Bretagna, con Brest come obiettivo principale. Il 20 ° Corpo degli Stati Uniti, guidato dal generale Walker, si spostò a sud di Nantes. Il piano prevedeva che entrambe le unità fossero collegate a Lorient. Una volta liberata la Bretagna, gli alleati avevano deciso di costruire un nuovo porto a Quiberon, a sud-ovest di Lorient. Avevano concluso che i tedeschi avrebbero distrutto tutti i porti della Bretagna prima che gli americani potessero liberarli e che Quiberon, al riparo dall'Oceano Atlantico, sarebbe stato il luogo perfetto per costruire un nuovo porto.

L'8 ° Corpo avanzò rapidamente nel nord della Bretagna. Tuttavia, questo successo ha portato problemi. Il problema della comunicazione è menzionato sopra. Un altro problema era la difficoltà di rifornire un esercito in movimento. C'è stato poco tempo per istituire basi di approvvigionamento e l'intera questione della logistica è diventata ad hoc.

“Entro un paio di giorni stavamo distribuendo razioni come Babbo Natale sulla sua slitta, con entrambi donatore e ricevuto in movimento. I camion erano come una banda di allenatori sul palco che correvano attraverso il territorio indiano. Ci siamo abituati a mantenere le ruote in moto, ignorando i cecchini e sperando che non ci perdessimo o ci avremmo colpiti. "Membro di un'unità logistica

L'avanzata dell'8 ° Corpo portò con sé anche un problema che coinvolse la Resistenza francese. Mentre la resistenza aveva avuto un ruolo importante ma invisibile durante il D-Day, la campagna in Bretagna era quella in cui la resistenza francese doveva combattere apertamente contro i tedeschi. Un ufficiale francese con sede a Londra, Albert Eon, è stato trasportato in aereo per guidare i 20.000 uomini e donne della resistenza con base in Bretagna. Tuttavia, avevano bisogno di attrezzature moderne. Questo è stato paracadutato. Il problema era che gli americani avanzavano così rapidamente che l'apparecchiatura veniva spesso lasciata cadere in aree già occupate dagli americani, in modo che i combattenti della resistenza dovessero aspettare che si spostassero verso di loro. Indipendentemente da tali inconvenienti, le Forze degli Interni francesi (FFI) hanno avuto i suoi trionfi. Le truppe FFI attaccarono e catturarono l'aerodromo di Vannes usando jeep corazzate portate dagli alianti; 150 francesi presero importanti ponti ferroviari a Morlaix e nelle vicinanze. Gruppi di FFI hanno accompagnato apertamente gli americani: le loro conoscenze locali sull'assetto del territorio erano molto importanti per gli americani.

Una delle ragioni della velocità dell'avanzata degli americani fu lo scompiglio tedesco dopo il D-Day. Un'altra ragione era che il comandante tedesco in Bretagna, il generale Fahrmbacher, aveva ordinato tutte le sue truppe ai porti pesantemente difesi - quindi, c'erano meno tedeschi all'interno della Bretagna di quanto gli americani pensassero. Hitler aveva designato i porti come fortezze "da difendere dall'ultimo uomo, fino all'ultima cartuccia".

Quando il 20º Corpo entrò a Nantes il 6 agosto, trovò le sue strutture portuali in rovina. Lo stesso giorno, gli americani sono entrati nella periferia di Brest. La ricognizione ha mostrato che qualsiasi attacco al cuore della città sarebbe stato un grande evento. Brest era, come aveva ordinato Hitler, una fortezza. La città non cadde in realtà fino al 18 settembre - circa 5 settimane dopo che la 6ª Divisione corazzata americana era entrata nella periferia della città.

Gli americani hanno affrontato problemi simili a St. Malo, sulla costa settentrionale della Bretagna. L'intelligence della Resistenza informò gli americani che i tedeschi avevano 10.000 uomini nei porti. Tuttavia, gli americani hanno deciso che c'erano solo 5.000. In effetti, St. Malo era sorvegliato da 12.000 truppe tedesche. I dignitari locali hanno cercato di convincere il comandante tedesco a St. Malo, il generale Andreas von Aulock, a rinunciare all'antica città. Ha rifiutato.

“Sono stato messo al comando di questa fortezza, non l'ho richiesto. Eseguirò gli ordini che ho ricevuto e, facendo il mio dovere di soldato, combatterò fino all'ultima pietra. Difenderò St. Malo fino all'ultimo uomo, anche se l'ultimo deve essere me stesso ”.von Aulock

Anche St. Malo fu pesantemente difeso, così come l'area circostante. Gli americani incontrarono una feroce opposizione ma avanzarono gradualmente verso la cittadella della città, dove von Aulock aveva il suo quartier generale. La costruzione della cittadella significava che le bombe da 1000 libbre erano di scarsa utilità contro le sue pareti - allo stesso modo bombe perforanti da armatura da 1000 libbre. Un cappellano dell'esercito tedesco catturato chiese a von Aulock di arrendersi lì. Ha rifiutato con il commento "un soldato tedesco non si arrende". Gli americani hanno tirato fuori due cannoni da artiglieria da 8 pollici che hanno sparato da soli 1.500 metri direttamente su aperture e prese d'aria. Gli americani si stavano preparando a far cadere il napalm sulla cittadella quando Aulock si arrese con 400 uomini. Gli americani lo hanno trovato "insopportabilmente arrogante". Tuttavia, von Aulock era riuscito a sostenere l'avanzata americana di due settimane - anche se l'antica città era stata devastata - vedi foto sopra.

Gli americani hanno affrontato una decisione simile a Brest. Insieme all'FFI, hanno dovuto attaccare e distruggere oltre 75 punti forti della città. È stato un lavoro lento e dispendioso in termini di tempo. Al momento della resa della Germania il 18 settembre, gli americani avevano perso 10.000 morti e feriti. Brest fu distrutto, incluso il suo porto. Invece di rischiare lo stesso a Lorient e St. Nazaire, gli americani circondarono semplicemente i porti per il resto della guerra e mantennero i tedeschi dove erano. La loro resa arrivò alla fine della guerra. La necessità delle strutture portuali in Bretagna è diventata superflua quando Anversa è stata catturata a novembre.

Post correlati

  • La battaglia per la Bretagna

    La battaglia per la Bretagna ebbe luogo tra agosto e ottobre 1944. Dopo essere uscito dalla spiaggia in Normandia nel giugno 1944, la Bretagna fu presa di mira ...

Guarda il video: La Battaglia d'Inghilterra. (Settembre 2020).