Corso di storia

Thomas Becket

Thomas Becket

Thomas Becket, arcivescovo di Canterbury, fu ucciso nel dicembre 1170. La morte di Becket rimane una delle storie più famose associate all'Inghilterra medievale.

Nell'Inghilterra medievale la Chiesa era tutta potente. La paura di andare all'inferno era molto reale e alla gente veniva detto che solo la Chiesa cattolica poteva salvare la tua anima in modo che tu potessi andare in Paradiso. Il capo della Chiesa cattolica era il papa con sede a Roma. La posizione più importante nella chiesa dell'Inghilterra medievale era l'arcivescovo di Canterbury e sia lui che il re lavoravano di solito insieme.

Un re d'Inghilterra non poteva rimuovere un papa dalla sua posizione, ma i papi sostenevano che avrebbero potuto rimuovere un re scomunicandolo: ciò significava che l'anima del re era condannata all'inferno e che la gente aveva il diritto di disobbedire al re.

Per le persone in Inghilterra, c'era sempre il vero problema: obbedisci al re o al papa? In realtà, questo era raramente un problema poiché sia ​​i re che i papi tendevano ad agire insieme poiché entrambi volevano rimanere potenti. In due occasioni sono caduti: uno ha coinvolto l'arcivescovo di Canterbury, Thomas Beckete l'altro Enrico VIII.

Nel 1162, Enrico II, re d'Inghilterra, nominò Thomas Becket, arcivescovo di Canterbury. Questa era la posizione religiosa più importante in Inghilterra. Nessuno fu sorpreso dalla scelta di Henry poiché sia ​​lui che Thomas erano molto amici. Si sono divertiti a cacciare, a fare battute e a socializzare insieme. Becket era noto per essere un amante del vino e un buon cavaliere. Anche Enrico II amava guidare, ma la sua personalità era turbata dal suo temibile carattere. Ha cercato di tenere sotto controllo la sua calma lavorando molto duramente perché lo distraeva da cose che potevano scatenare la sua rabbia.

Enrico II controllava anche molta Francia in quel momento. Guglielmo il Conquistatore era stato suo bisnonno e di conseguenza aveva ereditato i suoi territori francesi. Quando Henry era in Francia a risolvere i problemi lì, lasciò Becket a capo dell'Inghilterra - tale era la sua fiducia in lui. Becket divenne il cancelliere di Henry - la posizione più importante in Inghilterra dopo il re.

Quando l'arcivescovo di Canterbury morì nel 1162, Henry vide la possibilità di dare ancora più potere al suo caro amico nominandolo arcivescovo di Canterbury - la posizione più importante della chiesa in Inghilterra. Perché Henry dovrebbe farlo?

Durante il regno di Enrico, la Chiesa aveva i suoi tribunali e qualsiasi membro della Chiesa poteva decidere di essere processato in un tribunale della Chiesa piuttosto che in un tribunale reale. I tribunali della chiesa di solito davano pene più facili agli uomini di chiesa che avevano sbagliato. Henry credeva che ciò minasse la sua autorità. Come re, era preoccupato che l'Inghilterra stesse diventando troppo senza legge: c'era troppo crimine. Credeva che i tribunali della Chiesa non costituissero un buon esempio in quanto troppo molesti nei confronti dei trasgressori. Ad esempio, una corte reale accecerebbe o taglierebbe la mano a un ladro; un tribunale della Chiesa potrebbe inviare un ladro in pellegrinaggio.

Henry sperava che nominando il suo buon amico Becket, avrebbe potuto avere più voce in capitolo su come la Chiesa puniva i trasgressori. Sperava che Becket avrebbe fatto ciò che desiderava e inaspriva le sentenze pronunciate dai tribunali della Chiesa.

Becket non voleva il lavoro. Come cancelliere, era potente come avrebbe voluto essere. Aveva anche un ottimo rapporto con Henry, e non voleva rovinarlo. In effetti, quando gli fu offerto il posto, Becket lo scrisse a Henry "nostro l'amicizia si trasformerà in odio ". Tuttavia, Henry persuase Becket e accettò nel 1162 l'appuntamento. La sua lettera doveva davvero diventare profetica.

La carica di arcivescovo ha cambiato Becket. Lasciò cadere il suo stile di vita lussuoso; mangiava pane e beveva acqua, aveva un letto di lusso ma preferiva dormire sul pavimento; indossava i ricchi abiti di un arcivescovo, ma sotto le belle tuniche indossava una camicia a pelo di cavallo - molto pruriginosa e sgradevole da indossare. Ha dato il suo cibo costoso ai poveri.

Nel 1164, si verificò il primo segno di una divisione tra Henry e Thomas. Henry approvò una legge che stabiliva che qualsiasi persona ritenuta colpevole in un tribunale della Chiesa sarebbe stata punita da un tribunale reale. Becket si rifiutò di accettarlo e, conoscendo il carattere di Henry, fuggì all'estero per la propria incolumità.

Ci vollero sei anni prima che Becket si sentisse abbastanza sicuro per tornare in Inghilterra. Tuttavia, caddero rapidamente di nuovo quando Becket chiese al papa di scomunicare l'arcivescovo di York che si era schierato dalla parte del re. Questa era una richiesta molto seria e una punizione molto seria per qualcuno che poteva affermare di essere solo fedele al re. Henry fu furioso quando scoprì cosa aveva fatto Becket. Si dice che abbia urlato "nessuno mi libererà di questo fastidioso prete?"Quattro cavalieri sentirono ciò che Henry aveva urlato e presero per dire che il re voleva Becket morto. Cavalcarono fino a Canterbury per compiere l'atto. I cavalieri erano Reginald FitzUrse, William de Tracey, Hugh de Morville e Richard le Breton. Il 29 dicembre 1170 uccisero Becket nella Cattedrale di Canterbury. Dopo averlo ucciso, uno dei cavalieri disse: "Lasciaci andare. Non si rialzerà più. "

Il corpo di Becket era ancora sul pavimento della cattedrale quando arrivarono persone provenienti da Canterbury che strapparono pezzi dei suoi vestiti e poi li immerse nel sangue. Credevano che avrebbero portato loro fortuna e avrebbero tenuto lontano il male.

La sepoltura di Becket

La morte di Becket divenne rapidamente un luogo di pellegrinaggio. Il papa lo fece rapidamente santo. Enrico II chiese perdono al papa e camminò a piedi nudi fino a Canterbury per pregare nel luogo in cui Becket fu ucciso. I monaci lo frustarono mentre pregava.

La gente ha lasciato oggetti di valore nel punto della sua morte. È diventato un santuario per lui e la gente ha affermato che una visita al santuario li ha lasciati liberi da malattie e malattie. Nessuno ha osato toccare gli oggetti di valore lì fino a quando Enrico VIII non ha chiuso i monasteri e le chiese e ha portato via tutti gli oggetti di valore che voleva. Ci sono voluti 21 carrelli per rimuovere gli oggetti di valore dal santuario di Becket nella Cattedrale di Canterbury.

Guarda il video: Thomas Becket Biography (Ottobre 2020).