Inoltre

Ricordi di Emmeline Pankhurst

Ricordi di Emmeline Pankhurst


Emmeline Pankhurst era la forza trainante dietro le Suffragette. Con le sue due figlie ha lanciato un approccio più dinamico per ottenere il diritto di voto. Pertanto, come una delle figure chiave della storia britannica dell'inizio del XX secolo, i ricordi di Emmeline Pankhurst sono molto preziosi per gli storici.

ÔÇťAvevo tra i 18 e i 19 anni quando sono finalmente tornato da scuola a Parigi e ho preso il mio posto nella casa di mio padre come una giovane donna finita. Ho simpatizzato e lavorato per il movimento di suffragio femminile, e ho conosciuto il Dr. Richard Pankhurst, il cui lavoro per il suffragio femminile non era mai cessato. Fu la dott.ssa Pankhurst a redigere il primo disegno di legge sull'incriminazione, noto come disegno di legge sulla rimozione delle disabilità delle donne e introdotto nella Camera dei Comuni nel 1870 dal sig. Jacob Bright. Il disegno di legge è passato in seconda lettura con un voto a maggioranza di 33, ma è stato ucciso in commissione dall'ordine perentorio del signor Gladstone.

La dott.ssa Pankhurst fece da consulente per le donne di Manchester, che nel 1868 cercarono di essere iscritte al registro come elettori. Ha anche redatto il disegno di legge dando alle donne sposate il controllo assoluto sulle loro proprietà e guadagni, un disegno di legge, che divenne legge nel 1882.

Penso che non possiamo essere troppo grati al gruppo di uomini e donne che come il dottor Pankhurst in quei primi giorni ha prestato il peso dei loro nomi onorati al movimento a suffragio nelle prove della sua gioventù in difficoltà. Questi uomini non hanno aspettato che il movimento diventasse popolare, né hanno esitato fino a quando era chiaro che le donne erano state suscitate fino alla rivolta. Lavorarono per tutta la vita con coloro che si stavano organizzando, educando e preparando per la rivolta, che un giorno doveva venire. Senza dubbio quegli uomini pionieri hanno sofferto in popolarità per le loro opinioni femministe. Alcuni di loro hanno sofferto finanziariamente, altri politicamente. Eppure non hanno mai vacillato.

Il mio matrimonio con il Dr. Pankhurst ebbe luogo nel 1879 e durò diciannove anni felici. Una volta ho sentito la provocazione che i suffragisti sono donne che non sono riuscite a trovare uno sbocco normale per le loro emozioni e sono quindi esseri inaciditi e delusi. Questo probabilmente non è vero per nessun suffragista, e certamente non lo è per me. La mia vita familiare e le mie relazioni sono state il più ideali possibili in questo mondo imperfetto. Circa un anno dopo il mio matrimonio nacque mia figlia Christabel e in altri diciotto mesi la mia seconda figlia Sylvia doveva venire. Seguirono altri due bambini e per alcuni anni ero piuttosto profondamente immerso nei miei affari domestici.

Non sono mai stato così assorbito dalla famiglia e dai bambini, tuttavia, che ho perso interesse per gli affari della comunità. Il dottor Pankhurst non desiderava che mi trasformassi in una macchina domestica. Era fermamente convinto che la società e la famiglia avessero bisogno dei servizi delle donne. Quindi, mentre i miei figli erano ancora nelle loro culle, stavo lavorando nel comitato esecutivo della Women's Suffrage Society, e anche nel comitato esecutivo del comitato, che stava lavorando per garantire la Married Women's Property Act. Questo atto è stato approvato nel 1882. Mi sono buttato nel lavoro a suffragio con rinnovata energia. Un nuovo atto di riforma, noto come il disegno di legge del franchising della contea, che estendeva il suffragio ai braccianti agricoli, era in discussione e credevamo che i nostri anni di lavoro di propaganda educativa avessero preparato il paese a sostenerci nella richiesta di un emendamento suffragio femminile al conto. Per diversi anni abbiamo tenuto gli incontri più splendidi nelle città di tutto il regno. La folla, l'entusiasmo, la generosa risposta agli appelli per il sostegno, tutto ciò sembrava giustificarci nella nostra convinzione che il suffragio femminile fosse vicino.

Nel 1893, tornammo a casa a Manchester e riprendemmo il lavoro della Suffrage Society. Su mio suggerimento, i membri hanno iniziato ad organizzare i loro primi incontri all'aperto, e li abbiamo proseguiti fino a quando non siamo riusciti a organizzare un grande incontro che ha riempito la sala di libero scambio, e traboccato e affollato in una sala più piccola vicino a portata di mano. Ciò ha segnato l'inizio di una campagna di propaganda tra i lavoratori, un oggetto che desideravo da tempo realizzare. "