Podcast storici

Analisi del contenuto multimediale

Analisi del contenuto multimediale

L'analisi del contenuto mediatico è la decostruzione di elementi mediatici con tendenza verso metodi di ricerca quantitativi o qualitativi. I metodi di ricerca quantitativa nell'ambito dell'analisi dei contenuti multimediali indicano una forma molto più strutturata e di conseguenza limitata di raccogliere informazioni dai clip multimediali. I metodi qualitativi comportano la visualizzazione della clip e quindi discussioni e dibattiti aperti non strutturati sui temi e sugli effetti della clip. L'analisi del contenuto mediatico fu introdotta come metodo sistematico per studiare i mass media da Harold Lasswell (1927), inizialmente per studiare la propaganda.

Oggi ti aiuta a definire e comprendere il tuo profilo mediatico valutando problemi, messaggi, sostenitori, critici, media e giornalisti fornendo valutazioni qualitative per la stampa, la trasmissione e la copertura online e raccomandando azioni e risposte alle pubbliche relazioni.

Quali sono i vantaggi dell'analisi dei contenuti multimediali?

L'analisi dei contenuti multimediali favorisce la ricerca utilizzando metodi combinati. Alcune parti dei mass media possono fornire ai sociologi dati utili per vedere come la società reagisce ai media e come le aziende usano i media per promuovere il consumismo. L'analisi dei contenuti multimediali può essere utilizzata per analizzare le ideologie di coloro che le producono e come cercano di diffondere questa ideologia. L'analisi dei contenuti dei media guarda direttamente alla comunicazione tramite testi o trascrizioni e quindi arriva all'aspetto centrale dell'interazione sociale. Può consentire operazioni sia quantitative che qualitative. L'MCA può anche fornire preziose informazioni storico / culturali nel tempo attraverso l'analisi dei testi. L'analisi dei contenuti multimediali consente una vicinanza al testo che può alternare tra categorie e relazioni specifiche e analizza statisticamente la forma codificata del testo. Può essere usato per interpretare testi per scopi come lo sviluppo di sistemi esperti (poiché conoscenza e regole possono essere codificate in termini di dichiarazioni esplicite sulle relazioni tra concetti). L'analisi dei contenuti dei media è un mezzo discreto per analizzare le interazioni e fornisce una visione di modelli complessi di pensiero umano e uso del linguaggio. Se fatto bene, è considerato un metodo di ricerca relativamente "esatto" (basato su fatti concreti, al contrario dell'analisi del discorso).

Quali sono gli svantaggi dell'analisi dei contenuti multimediali?

L'analisi dei contenuti dei media si basa fortemente sull'interpretazione dei ricercatori. L'analisi dei mass media potrebbe anche non corrispondere all'interpretazione di altri ricercatori in quanto riguarda il modo in cui si rendono operative le informazioni acquisite. Si presume che il pubblico sia semplicemente un consumatore passivo del messaggio diffuso dai mass media e che non si tenti di esaminare il modo in cui interpretano effettivamente il testo se questo è il formato in cui i media vengono presentati. Analisi del contenuto dei media può produrre un'immagine distorta della società. Ciò può indurre in errore il pubblico o influire negativamente sulla socializzazione dei bambini. L'analisi dei contenuti multimediali può richiedere molto tempo ed è soggetta a un aumento degli errori (in particolare quando l'analisi relazionale viene utilizzata per raggiungere un livello più alto di interpretazione). L'analisi dei contenuti dei media è spesso priva di una base teorica o tenta troppo liberamente di trarre inferenze significative sulle relazioni e sugli impatti impliciti in uno studio. È intrinsecamente riduttivo (in particolare quando si tratta di testi complessi) tende troppo spesso a consistere semplicemente nel conteggio delle parole. L'analisi del contenuto multimediale spesso ignora lo sfondo in cui è stato prodotto qualcosa.

Quando si analizza l'analisi dei contenuti dei media, è utile pensare a domande come quelle qui sotto mentre ti fanno pensare "qual è il messaggio subliminale nei media?" e "in che modo questo influenza il mio modo di pensare?"

In che modo i programmi TV per bambini descrivono la violenza, le differenze razziali o di genere?

Quanto è prevalente X su alcuni tipi di programmi se X è uguale a sesso, violenza, omosessualità, fumo, consumo di droghe o alcol?

Quali tipi di notizie sono prevalenti nelle notizie serali, in prima pagina, sulle copertine delle riviste?

Qual è la percentuale di notizie (TV o giornali) ... criminalità, incidenti, promozioni, interessi umani?

In che modo le pubblicità differiscono tra i diversi tipi di programmazione?

In che misura i diversi (riviste, programmi TV) riflettono il mercato target degli inserzionisti?

Quali categorie o argomenti sono prevalenti tra ... libri di successo, film di successo o musica, videogiochi popolari?

I marxisti potrebbero pensare che l'analisi del contenuto dei media ci consenta di vedere come i media ci controllano per schiavizzarci ulteriormente per impedirci di mettere in discussione ciò che sta succedendo; che i media sono usati per distrarci dalle questioni più importanti della giornata; che i mass media sono un vincolo sociale; che i media alienano le persone dalla società facendole sentire inadeguate e che "i media stanno masticando la gomma per il cervello" (Marcuse)

Un funzionalista può vedere l'analisi dei mass media come instillare norme e valori a cui la società può relazionarsi; che aiuta a promuovere le imprese e la meritocrazia e che mostra come funziona la società e aiuta a farti sentire motivato.

Per gentile concessione di Lee Bryant, direttore della sesta forma, scuola anglo-europea, Ingatestone, Essex

Guarda il video: Analisi del testo poetico (Ottobre 2020).