Podcast storici

La battaglia di Berlino

La battaglia di Berlino

La battaglia per Berlino segnò quasi la fine della seconda guerra mondiale in Europa. La battaglia per Berlino, insieme alla battaglia della Gran Bretagna, la battaglia dell'Atlantico e il D-Day, fu di vitale importanza nel settore europeo. Fu combattuta tra aprile e maggio 1945 e la vittoria russa vide la fine del Terzo Reich di Hitler e l'occupazione della città da parte dell'Armata Rossa prima che fosse divisa in quattro a seguito degli incontri di guerra tra gli Alleati.

Mentre l'Armata Rossa si spingeva attraverso la Polonia verso il fiume Oder, riuscirono a radunare una forza di combattimento molto forte - e superarono completamente i tedeschi in termini di uomini e attrezzature.

Germania

Russia

soldati

596,500

1,670,000

Artiglieria

8,230

28,000

Carri armati7003,300
aereo1,30010,000

"La quantità di attrezzature impiegate per l'operazione di Berlino era così grande che semplicemente non posso descriverla ed ero lì ..."

Alex Popov, 5th Shock Army 1945.

Quando l'Armata Rossa raggiunse Berlino, queste forze erano notevolmente aumentate da entrambe le parti. La paura dei russi a Berlino era tale che sia i giovani che i vecchi furono messi in prima linea. La propaganda nazista aveva demonizzato i russi e molti berlinesi vedevano l'imminente battaglia semplicemente come una lotta fino alla morte. 45.000 dei difensori di Berlino erano bambini o pensionati di vecchiaia.

Per la battaglia di Berlino entrambe le parti hanno raccolto quanto segue:

Germania

Russia

soldati

1,000,000

2,500,000

Artiglieria

10,400

41,600

Carri armati1,5006,250
aereo3,3007,500

Joseph Stalin aveva effettivamente ordinato ai suoi due principali generali - Zhukov e Konev - di correre nella capitale tedesca. Con un enorme vantaggio in termini di risorse umane e attrezzature, raggiungere la capitale reale è stato relativamente facile in quanto i tedeschi si ritiravano costantemente mentre i russi avevano il vantaggio di uno slancio in avanti. Tuttavia, sia Zhukov che Konev sapevano che la battaglia per la città reale sarebbe stata molto difficile.

Nonostante l'ovvia disperazione della situazione, Hitler progettò ancora di dirigere la difesa della città stessa, riponendo la sua fiducia nella 12a armata tedesca che si era ritirata dal fronte occidentale.

Oltre due milioni di proiettili di artiglieria furono sparati a Berlino e nei dintorni in tre settimane e 1 milione di truppe di fanteria russe presero parte all'assalto alla città.

La vasta superiorità dei carri armati russi contava poco nelle strade piene di detriti di Berlino. I tedeschi che combatterono lì vennero rilasciati con armi portatili anti-carro armato e potevano usare tattiche "colpo e fuga" contro i carri armati russi. Le aree dovevano essere prese strada per strada e costruendo per edificio. Le cifre delle vittime su entrambi i lati erano alte. I russi hanno semplicemente distrutto un edificio completo se fossero stati sparati da qualche parte all'interno di quell'edificio. Tuttavia, la città non poteva durare a lungo e il 2 maggio 1945 Berlino si arrese ai russi e la guerra in Europa finì quasi completamente. La Germania si arrese incondizionatamente il 7 maggio.

I russi persero 80.000 uomini uccisi e 275.000 feriti o dispersi in testa alla battaglia e nella battaglia stessa. Duemila carri armati russi furono distrutti. 150.000 tedeschi furono uccisi durante la battaglia.

A un soldato di fanteria, il sergente Shcherbina, fu attribuito il merito di alzare la bandiera rossa in cima al Reichstag che segnalava l'effettiva fine della battaglia.

Perché Stalin era così entusiasta di arrivare a Berlino? Zhukov, in particolare, ha subito gravi perdite a causa dell'insistenza di Stalin sul fatto di correre a Berlino piuttosto che usare una campagna pianificata. Stalin avrebbe vinto i complimenti per arrivare a Berlino prima degli Alleati semplicemente perché gli Alleati erano troppo lontani da Berlino per essere un rivale in una "razza". Una teoria è che Stalin desiderava disperatamente che la sua polizia segreta arrivasse al Kaiser Wilhelm Institute di Berlino, che era il centro del programma di ricerca nucleare tedesco. Si riteneva che l'Istituto contenesse materiale di ricerca importante che avrebbe rafforzato il programma nucleare russo. L'Istituto aveva anche un generatore a cascata che Stalin considerava vitale per qualsiasi sviluppo in Russia.

“Ho attaccato lungo tutto il fronte e di notte. Come ci hanno detto in seguito i prigionieri, la grande raffica di artiglieria di notte era ciò che meno si aspettavano. Si aspettavano attacchi notturni ma non un attacco generale di notte. Dopo la raffica di artiglieria, i nostri carri armati entrarono in azione. Avevamo usato 22.000 cannoni e mortai lungo l'Oder e ora erano stati lanciati 4.000 carri armati. Abbiamo anche usato da 4.000 a 5.000 aerei. Solo nel primo giorno c'erano 15.000 sortite. "Zhukov

Post correlati

  • La battaglia per Berlino

    La battaglia per Berlino segnò quasi la fine della seconda guerra mondiale in Europa. La battaglia per Berlino, insieme alla battaglia della Gran Bretagna, ...

Guarda il video: La resa di Stalingrado (Settembre 2020).