Corso di storia

Storia dell'educazione inglese

Storia dell'educazione inglese

1870: La legge sull'istruzione ha richiesto l'istituzione di scuole elementari non confessionali per bambini dai 5 ai 13 anni - a livello nazionale. Le scuole potrebbero addebitare ai genitori non più di nove pence alla settimana per educare un bambino.

1880: La frequenza è stata resa obbligatoria fino all'età di 10 anni.

1891: L'istruzione elementare è diventata effettivamente libera.

1918: L'età di uscita è stata elevata a 14 anni.

1944: Butler's Education Act ordina per incoraggiare il benessere "spirituale, mentale e fisico" della comunità. Ha creato un sistema "tripartito" e gerarchico di scuole grammaticali, tecniche e secondarie moderne. La selezione è stata decisa da un esame sostenuto all'età di 11 anni. L'età di fine studi è stata elevata a 15 anni.

1951: Sono stati introdotti i livelli O e A-level del certificato generale di istruzione (GCE), in sostituzione del certificato della scuola e del certificato della scuola superiore.

Questi erano principalmente esami di grammatica. Alcune autorità educative hanno stabilito i propri esami di fine studio per i giovani che non assumono GCE.

1964: Il neoeletto governo laburista di Harold Wilson ha promesso di istituire scuole globali, unendo alunni di tutti i livelli di abilità in una scuola che serviva un bacino idrografico specifico.

1973: L'età di fine studi è stata elevata a 16 anni.

Nel 1976 un'altra amministrazione Wilson costrinse tutte le autorità locali a introdurre strumenti comprensivi, ma questa legge fu abrogata dai Tories nel 1979.

1965: Il certificato di istruzione secondaria (CSE) è stato introdotto per gli alunni moderni secondari per soddisfare quelli che non sono seduti a O-level.

1988: Il certificato generale di istruzione secondaria (GCSE) ha sostituito i livelli O e i CSE.

È stato inoltre introdotto il Curriculum nazionale, che stabilisce le materie da studiare fino all'età di 16 anni.

1994: Un grado A * è stato aggiunto ai GCSE per differenziare tra i gradi A superiore e inferiore.

1995: Il governo ha introdotto i test del curriculum nazionale, spesso chiamati SAT, per tutti i bambini di 7, 11 e 14 anni (i test per i bambini di sette anni sono stati provati per la prima volta nel 1991).

1996: Le qualifiche professionali nazionali generali (GNVQ) sono state offerte come alternativa più basata sul lavoro per gli studenti non accademici.

1997: La National Literacy Strategy è stata introdotta in Inghilterra. Mirava a elevare gli standard di alfabetizzazione a quelli dei principali concorrenti del Regno Unito.

2000: Sono stati introdotti esami avanzati per le filiali (livello AS) per i giovani di 17 anni. Si trattava di qualifiche a pieno titolo ma servivano anche da fase intermedia del corso di livello A, a differenza degli esami supplementari avanzati che hanno sostituito.

Sono stati inoltre rivelati piani per sostituire i livelli inferiori di GNVQ con GCSE professionali, con l'obiettivo dichiarato di mettere la formazione accademica e professionale alla pari.

2002: Diverse centinaia di documenti di livello A sono stati rivalutati tra i timori che le riforme siano state portate avanti.

2004: Mike Tomlinson, ex ispettore delle scuole in Inghilterra, ha proposto di sostituire i GCSE, i livelli A e la "zuppa" di qualifiche professionali con un diploma in quattro parti per ragazzi dai 14 ai 19 anni. Ha richiesto che le "abilità di base", come la matematica e l'alfabetizzazione, siano obbligatorie prima che gli alunni possano qualificarsi. Se fosse passato, i piani avrebbero modificato il sistema educativo inglese in modo più radicale rispetto a qualsiasi altro dal 1944. Tuttavia, Tomlinson ha affermato che i cambiamenti sarebbero "evolutivi, non rivoluzionari", che impiegherebbero circa 10 anni per essere attuati.

Per gentile concessione di Lee Bryant, direttore della sesta forma, scuola anglo-europea, Ingatestone, Essex