Podcast storici

John Logie Baird e televisione

John Logie Baird e televisione

John Logie Baird e l'invenzione della televisione fanno parte della storia. Ma l'idea della televisione non è iniziata con Logie Baird negli anni '20. Alla fine del XIX secolo, alcuni scienziati avevano fatto importanti scoperte che Baird avrebbe usato nella sua prima versione di una televisione. Henri Becquerel scoprì che la luce poteva essere cambiata in elettricità e, soprattutto, Ferdinand Braun aveva inventato il tubo a raggi catodici. Negli anni '20 ci furono 50 seri tentativi di inventare la televisione da Russia, America, Germania, Gran Bretagna e Giappone. Molti ricercatori disponevano di laboratori dotati di risorse adeguate e di personale, ma l'uomo che ha inventato la televisione no.

John Logie Baird è nato nel 1888 vicino a Glasgow. Aveva fatto soldi vendendo calze e sapone. Questa attività ha svenduto per seguire il suo sogno di inventare una televisione. Divenne un'ossessione e per sopravvivere dovette prendere in prestito denaro dagli amici e usare tutto il materiale che poteva, compresi gli avanzi. Nel 1925, era pronto a dare la prima esposizione pubblica di una televisione funzionante. Il luogo scelto era Selfridges in Oxford Street, Londra. Gli acquirenti hanno visto immagini leggermente sfocate ma riconoscibili di lettere.

John Logie Baird con la sua televisione

Nel 1927, Baird dimostrò la televisione a colori e un sistema di videoregistrazione che chiamò "Phonovision". Nel 1928, Baird realizzò la prima trasmissione televisiva transatlantica e un anno dopo iniziò regolari trasmissioni meccaniche a 30 linee.

Nel 1936, la BBC iniziò il primo servizio al mondo ad alta definizione da Alexandra Palace usando il sistema Baird, sebbene fosse stato abbandonato un anno dopo a favore di un sistema sviluppato da Marconi-EMI. Nel 1939, 20.000 televisori erano in uso in Gran Bretagna, appena 14 anni dopo la prima dimostrazione pubblica del sistema di Baird al lavoro. Nel 1940, Baird fece una dimostrazione di un televisore stereo a colori ad alta definizione.

Il direttore del "Manchester Guardian" ha detto all'inizio del C20, quando si pensava che la parola televisione fosse "la parola (televisione) è per metà greca e per metà latina. Non ne uscirà nulla di buono. "

Uno dei principali ricercatori della televisione negli anni '30, Issac Shoenberg, disse al suo gruppo di ricerca (che aveva inventato la prima telecamera televisiva pratica al mondo) che "avevano inventato il più grande perditempo del mondo di tutti i tempi".

Guarda il video: John Logie Baird early television & Phonovison (Settembre 2020).