Corso di storia

Raymond Boudon

Raymond Boudon

Raymond Boudon ritiene che la posizione di classe e il livello di istruzione raggiunto siano molto interconnessi. Boudon ritiene che i genitori istruiti a livello professionale richiederanno ai loro figli di studiare ai massimi livelli mentre i genitori di un ragazzo che lavora si accontentano di un corso di livello inferiore.

Boudon afferma anche che è un ragazzo della classe operaia che dovrebbe diventare un avvocato e seguire i corsi richiesti, di conseguenza indebolirebbe il suo attaccamento con la sua famiglia e il gruppo dei pari. D'altro canto, un ragazzo della classe medio-alta rafforzerebbe il suo attaccamento con la sua famiglia e il gruppo dei coetanei poiché i suoi coetanei avrebbero probabilmente seguito lo stesso percorso e il suo status futuro sarebbe probabilmente lo stesso dei suoi padri. Quindi, di nuovo, la posizione nel sistema di classe influenza la carriera educativa dell'individuo.

In un'analisi complessa, Boudon cerca di valutare l'importanza relativa degli effetti primari e secondari della stratificazione sul rendimento scolastico. Ha scoperto che quando vengono rimosse le influenze degli effetti primari, sebbene le differenze di classe nel livello di istruzione siano "notevolmente ridotte", rimangono comunque "molto elevate". Pertanto, se la sua analisi è corretta, significherebbe che gli effetti secondari della stratificazione sono più importanti.

Anche se la discriminazione positiva funzionasse e le scuole fossero in grado di compensare gli effetti primari della stratificazione, rimarrebbero molte disparità di opportunità educative.

Boudon ritiene che ci siano due modi per rimuovere gli effetti secondari della stratificazione. Il primo riguarda il sistema educativo. Se ci fosse un curriculum obbligatorio per tutti, l'elemento di scelta nella selezione del corso e durata del soggiorno verrebbe rimosso. Sostiene inoltre che più sono i punti di diramazione, maggiore è la probabilità che i bambini della classe lavoratrice abbandonino o scelgano corsi di livello inferiore. Ciò si è dimostrato corretto confrontando gli Stati Uniti con i paesi europei. Ci sono meno punti di diramazione nel sistema educativo americano, rispetto ai sistemi europei. Le statistiche suggeriscono che la disparità di opportunità educative è inferiore negli Stati Uniti.

La seconda soluzione di Boudon è l'abolizione della stratificazione sociale. Crede che si muova nella direzione dell'uguaglianza economica come il modo più efficace per ridurre la disuguaglianza delle opportunità educative.

Boudon conclude: "Per eliminare le disparità di opportunità educative, o una società deve essere non stratificata o il suo sistema scolastico deve essere completamente indifferenziato". Non c'è molta possibilità che ciò accada nelle società occidentali agli occhi di Boudon; pertanto è piuttosto pessimista sull'eliminazione della disuguaglianza delle opportunità educative.

Nel 'Istruzione, opportunità e disuguaglianza sociale ", Boudon sostiene che la disuguaglianza delle opportunità educative è prodotta da un processo a due componenti.

Primo componente: effetti primari della stratificazione. Ciò comporta differenze subculturali tra classi sociali, prodotte dal sistema di stratificazione. Anche se sostiene che gli effetti secondari della stratificazione sono più importanti. Gli effetti secondari derivano dalla posizione della persona nella struttura di classe, quindi Boudon usa il termine "teoria della posizione" per descrivere la sua spiegazione. Dice che anche se non ci fossero differenze subculturali tra le classi, il fatto che le persone si trovino in posizioni diverse nel sistema delle classi, significa che ci sarà una disparità di opportunità educative.

Ad esempio, se un ragazzo della classe media scegliesse un corso professionale come il catering, probabilmente porterebbe a una "decadenza sociale": il lavoro avrebbe uno status inferiore a quello di suo padre. Se un ragazzo della classe operaia dovesse scegliere lo stesso corso, molto probabilmente potrebbe portare a una "promozione sociale", rispetto allo status professionale di suo padre.

Le pressioni sono aggravate dai genitori dei ragazzi. I genitori della classe medio-alta eserciterebbero una pressione maggiore sul ragazzo per scegliere un corso.

Per gentile concessione di Lee Bryant, direttore della sesta forma, scuola anglo-europea, Ingatestone, Essex

Guarda il video: Avis de Raymond Boudon sur Bourdieu (Settembre 2020).