Corso di storia

La conferenza di Wannsee

La conferenza di Wannsee

La Conferenza di Wannsee, che si tenne il 20 gennaio 1942, è vista come l'incontro in cui fu decisa la cosiddetta "Soluzione Finale". La conferenza a Wannsee è stata presieduta da Reinhard Heydrich con i verbali presi da Adolf Eichmann, nella foto sotto ... A Wannsee, furono prese decisioni che portarono direttamente all'Olocausto - la creazione di campi di sterminio per sradicare gli ebrei, gli zingari in Europa, ecc.


I verbali della conferenza dovevano essere mantenuti segreti, non in modo innaturale. Tuttavia, una copia (la 16a su 30 prodotta) è sopravvissuta e fornisce agli storici una visione dettagliata dell'incontro. Quelli che presero parte alla conferenza furono: Sebbene l'incontro a Wannsee fosse presieduto da Heydrich, fu Eichmann a fornire a coloro che erano stati convocati all'incontro le cifre sul numero di ebrei in Europa - entrambi occupati dai nazisti e liberi dal controllo nazista in quel tempo. La conferenza aveva lo scopo di decidere cosa fare degli ebrei - e la loro soluzione fu definita la "soluzione finale".

Gauleiter Dr MeyerMinistero del Reich per i territori orientali occupati
Reichsamtleiter Dr LeibbrandtCome sopra
Segretario di Stato Dr StuckartMinistero dell'Interno del Reich
Segretario di Stato NeumannPlenipotenziario per il piano quadriennale
Segretario di Stato Dr FreislerMinistero della giustizia del Reich
Segretario di Stato Dr BuehlerUfficio del governo generale
Sottosegretario di Stato Dr LutherUfficio estero
SS-Oberführer KlopferCancelleria del partito
Ministerialdirektor KritzingerCancelleria del Reich
SS-Gruppenführer HofmannUfficio corse e insediamenti
SS-Gruppenführer MuellerReich Ufficio principale di sicurezza
SS-Obersturmbannführer EichmannReich Ufficio principale di sicurezza
SS-Oberführer Dr SchoengarthPolizia di sicurezza e SD
SS-Sturmbannführer Dr LangePolizia di sicurezza e SD
SS Obergruppenführer HeydrichCapo della polizia di sicurezza e SD

Il "Protocollo Wannsee", per alcuni, contiene poco che colleghi la conferenza direttamente all'Olocausto. Le dichiarazioni in essa contenute sono aperte all'interpretazione, in particolare la frase "soluzione finale". Ma molti credono che sia stata una chiara dichiarazione di intenti e che l'Olocausto sia seguito da questo incontro e documento. La primissima entrata completa nel protocollo di Wannsee si riferisce alla "soluzione finale della questione ebraica" e le parole "soluzione finale" sono contenute anche nel secondo paragrafo completo. La frase si trova regolarmente in tutto il documento.

Nel paragrafo III, Eichmann afferma quanto segue:

“Un'altra possibile soluzione del problema (degli ebrei) ha preso il posto dell'emigrazione, vale a dire l'evacuazione degli ebrei a est, a condizione che il Führer fornisca in anticipo l'approvazione appropriata.Queste azioni, tuttavia, sono da considerarsi solo provvisorie, ma si sta già raccogliendo esperienza pratica che riveste la massima importanza in relazione alla futura soluzione finale della questione ebraica.

Circa 11 milioni di ebrei saranno coinvolti nella soluzione finale della questione ebraica europea ”.

Un paragrafo afferma:

“Nel corso della Soluzione Finale, gli ebrei saranno assegnati ai lavori appropriati in Oriente. Gli ebrei capaci, separati in base al sesso, saranno portati in grandi colonne di lavoro in queste aree per lavorare sulle strade, nel corso dei quali l'azione sarà senz'altro eliminata da uno spreco naturale.L'eventuale residuo finale, poiché sarà senza dubbio la parte più resistente, dovrà essere trattato di conseguenza, perché è il prodotto della selezione naturale e, se rilasciato, agirà come un seme di un nuovo risveglio ebraico ”.

Per molti storici, la frase "trattato di conseguenza" è un collegamento diretto con i campi di sterminio istituiti in luoghi come Auschwitz-Birkenau, Sobibor e Treblinka.

Il protocollo fornisce cifre molto specifiche su dove Eichmann credeva che gli ebrei vivessero in Europa nel suo insieme: Lettonia - 3.500, Paesi Bassi - 69.600, Albania - 200, Belgio - 43.000, Russia - 5 milioni ecc. Il suo totale finale per l'Europa era 11 milioni.

Il protocollo è anche molto preciso su chi fosse ebreo e chi no. Ciò riguardava principalmente matrimoni e figli di matrimoni in cui un partner era ebreo e uno no. Il documento afferma inoltre che gli ebrei che erano "veterani gravemente feriti" della prima guerra mondiale o ebrei che detenevano la prima classe della Croce di ferro sarebbero stati inviati a ghetti di vecchiaia.

Se la Conferenza di Wannsee fosse stata qualcos'altro oltre al piano per l'omicidio di massa di ebrei in Europa, allora Adolf Eichmann avrebbe avuto l'opportunità di dichiararlo al suo processo in Israele nel 1961. Non lo fece - si limitò a difendersi affermando che stava semplicemente obbedendo agli ordini.

Guarda il video: Alla Conferenza di Wannsee 20 gennaio 1942 si decide di gasare gli ebrei (Settembre 2020).