Inoltre

Auschwitz-Birkenau

Auschwitz-Birkenau

Il nome Auschwitz è associato all'assassinio sistematico di ebrei da parte dei nazisti durante la seconda guerra mondiale. Auschwitz, comandato da Rudolf Höss, si trovava in due posti nella stessa località con una moltitudine di derivati ​​locali - ma tutti con lo stesso prodotto finale - l'omicidio di coloro che erano disprezzati dalla gerarchia nazista.

Inizialmente Auschwitz non fu costruito per ospitare / uccidere ebrei e altri "untermenschen" (sub-umani) identificati. Fu costruito per ospitare prigionieri politici polacchi che erano considerati un pericolo per i nazisti occupanti in Polonia.

Nell'aprile del 1940, il capitano delle SS Rudolf Höss fu inviato in Polonia per assumere un nuovo incarico - capo del campo di concentramento che doveva essere allestito ad Auschwitz. Quando arrivò al campo designato, trovò una serie di ex caserme fatiscenti disposte intorno a una grande piazza utilizzata per la rottura dei cavalli. Molti degli edifici lì erano caduti in rovina. Tuttavia, hanno servito al loro scopo: ospitare 10.000 prigionieri politici polacchi.

Höss aveva lavorato nei campi di concentramento dal 1934 e sapeva che il campo di Auschwitz - noto come Auschwitz One - era lì per diffondere la paura e intimidire in modo che altri in Polonia avrebbero difeso dal fare qualsiasi cosa i nazisti non desiderassero. Per rispecchiare ciò che è stato scritto alle porte di Dachau, alle porte di Auschwitz One c'era scritto "Arbeit Macht Frei".

Höss era un amministratore competente e un fedele nazista. Tuttavia, ha scoperto che Auschwitz One non era in cima alla lista delle priorità naziste. Höss ha dovuto visitare le aree intorno ad Auschwitz per cercare attrezzature come il filo spinato. Agli inizi, Berlino sembrava non curarsi molto del campo di Auschwitz e Höss era autorizzato a trattarlo come il suo feudo. Nel 1940, Auschwitz fu visto come una zona arretrata e Höss presiedette a più di 300 uomini delle SS con apparentemente scarsa responsabilità nei confronti degli alti ufficiali delle SS.

I polacchi detenuti lì furono sottoposti a terribili cure e dei 23.000 inviati lì, il 50% morì entro 20 mesi. Tuttavia, a quel tempo, se un ebreo polacco era ad Auschwitz, era a causa di crimini politici in contrasto con le credenze religiose.

L'intera enfasi di Auschwitz è cambiata a causa della sua posizione. L'area intorno ad Auschwitz One era ricca di calce e acqua dolce. Il carbone di buona qualità è stato trovato a soli 20 miglia da Auschwitz One. Una tale combinazione di risorse naturali ha attirato l'attenzione di I G Farben, una grande azienda industriale in Germania. I G Farben stava studiando la produzione di gomma e carburante artificiali. Entrambi erano considerati vitali per lo sforzo bellico nazista e gli ingredienti naturali di cui avevano più bisogno per questa ricerca erano calce, acqua dolce e carbone di buona qualità. Ciò che è stato trovato ad Auschwitz e dintorni è molto interessato a I G Farben.

Reichsfűhrer delle SS Heinrich Himmler ordinò a Höss di triplicare le dimensioni di Auschwitz a 30.000 prigionieri, che dovevano tutti lavorare come lavoratori forzati. Improvvisamente il piccolo campo di Auschwitz One fu trasformato. Furono elaborati piani per sviluppare una città modello nazista attorno al campo. Gli abitanti locali dovevano essere rimossi con la forza e dovevano essere costruiti alloggi per figure così anziane come Himmler. La nuova città doveva essere gestita dalle SS che avrebbero fornito a I G Farben tutto il necessario. Sebbene la città modello non fu mai costruita e rimase solo su carta, si verificò il passaggio a un approccio commerciale ad Auschwitz. Lo sviluppo industriale per servire lo sforzo e il profitto della guerra nazista divenne la motivazione principale. I prigionieri non avevano altro scopo se non quello di fornire agli "affari" lavoro gratuito. Quando i lavoratori morivano, sarebbero semplicemente sostituiti. Tuttavia, in questa fase, la stragrande maggioranza dei prigionieri detenuti ad Auschwitz erano prigionieri politici polacchi.

L'unico evento che fu il cambiamento nel modo in cui fu gestita Auschwitz avvenne nel giugno del 1941: l'operazione Barbarossa, l'attacco tedesco alla Russia. In pochi mesi, l'esercito tedesco fu invaso da circa tre milioni di prigionieri di guerra. Alcuni di questi prigionieri di guerra russi sono finiti ad Auschwitz. Il loro trattamento fu peggio di quello consegnato ai polacchi.

Nella stessa Russia, le unità delle SS Einsatzgruppen vagarono per il paese per gli ebrei che furono sommariamente giustiziati. Le loro esperienze avrebbero avuto un forte impatto su Auschwitz.

Auschwitz ha attirato l'attenzione degli uomini delle SS associati all'omicidio di handicappati fisici e mentali in Germania. Il cosiddetto programma di eutanasia adulta (AEP) era responsabile di questi omicidi (probabilmente nella regione di 70.000) e visitarono Auschwitz per capire cosa si potesse fare con quelle persone che non potevano più lavorare. Himmler voleva il lavoro svolto dall'AEP, esteso ai campi di concentramento in quanto quelli inadatti al lavoro non potevano servire la causa nazista. Nella prima mossa, 575 prigionieri di Auschwitz furono portati dal campo in Germania dove furono gasati. L'AEP ha usato avvelenamento da monossido di carbonio. Pertanto, i primi prigionieri di Auschwitz deliberatamente presi di mira per la morte furono, ironia della sorte, gasati dal campo di sterminio più associato alle camere a gas.

In Russia, Himmler visitò una squadra di esecuzione delle SS al lavoro. Fu a Minsk nell'agosto del 1941. Gli fu detto in termini chiari che il lavoro stava influenzando il morale di quegli uomini delle SS coinvolti in esso. Gli alti ufficiali delle SS dissero a Himmler che la sparatoria di civili disarmati a sangue freddo stava indebolendo il morale e che bisognava fare qualcosa per alleviarlo. Himmler ordinò di studiare nuovi metodi.

Le SS hanno avuto due idee per le esecuzioni di massa. Uno era quello di mettere i prigionieri in una qualche forma di casa e farla saltare in aria uccidendo così tutti quelli che erano dentro. Questo è stato visto come troppo disordinato. Un altro metodo provato è stato quello di mettere le vittime in un edificio, sigillarlo e pompare gli scarichi delle auto in esso, soffocando così quelli lì dentro. Questo è stato visto come troppo lento.

Era un subordinato di Höss ad Auschwitz che ha avuto una nuova idea. Ad Auschwitz, i vestiti dei prigionieri dovevano essere delirati e questo veniva fatto usando acido prussico cristallizzato. Prodotto per questo scopo, è stato chiamato con il nome industriale di Zyklon B. L'ufficiale, Carl Fritsch, voleva sperimentare i prigionieri detenuti ad Auschwitz.

Ha usato uomini rinchiusi nel blocco 11. Questo blocco era pieno di celle di punizione e molti di quelli che vi furono inviati non uscirono vivi. Tra la fine di agosto e l'inizio di settembre 1941, Fritsch ordinò che il blocco 11 fosse bloccato. Le finestre e le porte sono state sigillate. I prigionieri di guerra russi sono stati rinchiusi e Zyklon B è stato usato per gasarli. Il primo dosaggio era troppo piccolo e ci vollero due tentativi per uccidere quelli nelle celle bloccate. Höss era stato lontano da Auschwitz durante questo periodo, ma era interessato a ciò che Fritsch aveva fatto quando Fritsch gli riferì al suo ritorno al campo. Höss era sempre stato alla ricerca di un modo "più pulito" per uccidere i prigionieri poiché riteneva che le squadre di fuoco fossero dannose per il morale.

Nell'autunno del 1941, Auschwitz One fu brutale e violento ma non era un campo di sterminio. Tuttavia, questo doveva cambiare.

Il bombardamento di Amburgo da parte degli Alleati nel 1941 aveva creato una tempesta di fuoco e un grande danno alla città. Il Gauleiter responsabile della città era Klaus Kaufmann. Credeva che quegli hamburger che avevano perso la casa avessero il diritto alle case degli ebrei di Amburgo le cui case erano sopravvissute alle incursioni. Kaufmann scrisse a Hitler e chiese che tutti gli ebrei di Amburgo fossero deportati ad est. Era una richiesta che Hitler accettò. Agli ebrei di Amburgo fu detto nell'ottobre del 1941 che avrebbero lasciato la città per l'est. Hanno ricevuto solo 24 ore di preavviso e potevano portare con sé solo una valigia. Furono inviati in treno a Lodz, in Polonia, dove esisteva già un ghetto ebraico. Lodz era già sovraffollato e l'arrivo degli ebrei di Amburgo peggiorò le cose. Le SS volevano una soluzione a questo problema: l'hanno trovata a Chelmno.

A Chelmno, le SS aprirono una fabbrica con un solo scopo: l'uccisione di ebrei che erano considerati improduttivi nel ghetto di Lodz. La fabbrica era remota e serviva con una linea ferroviaria. Le SS costruirono una fabbrica simile a Belzec, fuori Lublin, per trattare con gli ebrei improduttivi di Lublin.

Il 16 dicembre 1941, Hans Frank, il nazista responsabile della Polonia occidentale, tenne un discorso sia alle SS che agli ufficiali dell'esercito, dove chiarì che la gerarchia nazista stava pensando di sterminare tutti gli ebrei in Polonia. Ciò che è stato detto alla riunione di Krackow avrebbe dovuto rimanere segreto, ma sono stati scoperti i verbali della riunione. Ciò che fu detto si adattò a ciò che fu discusso nella famigerata riunione di Wannsee del 20 gennaio 1942. Questo incontro, presieduto da Reinhard Heydrich, con i verbali di Adolf Eichmann, riguardò anche quello che fu chiamato il "problema ebraico". I verbali mostrano chiaramente che i nazisti volevano che tutti gli ebrei in Europa venissero lavorati a morte nei campi di concentramento e che quelli che non potevano lavorare dovevano essere trattati "appropriatamente". Questa era la cosiddetta "soluzione finale".

Il lavoro svolto a Chelmno e Belzec era su piccola scala e essenzialmente ad hoc per cominciare. I furgoni a gas furono usati a Chelmno, che erano lenti e potevano gestire solo un piccolo numero alla volta. L'incontro di Wannsee ha cambiato tutto questo. Il suo impatto su Auschwitz è stato enorme.

Himmler credeva che Auschwitz One fosse troppo vicino agli abitanti locali per servire a qualsiasi scopo come campo di sterminio di massa. Pertanto, gli architetti delle SS si misero al lavoro per progettare un nuovo campo a circa un chilometro e mezzo a nord-ovest di Auschwitz One. Era molto più remoto. Tuttavia, il loro lavoro era iniziato già nell'ottobre 1941, quindi sembra più che probabile che fosse stata presa la decisione di espandere Auschwitz in un nuovo tipo di campo mesi prima della famigerata riunione di Wannsee. Il nuovo campo - noto come Auschwitz-Birkenau - doveva contenere 100.000 prigionieri alla volta e dovevano essere stipati in caserma senza pietà. Le condizioni che dovevano essere trovate a Birkenau erano peggiori di quelle trovate ad Auschwitz One o Belsen. Tuttavia, i piani originali per Birkenau non includevano ebrei ma prigionieri di guerra russi. Nell'ottobre del 1941, 10.000 prigionieri di guerra russi arrivarono a Birkenau per iniziare a costruire il nuovo campo. Nella primavera del 1942, solo 200 dei 10.000 originali erano ancora vivi. Mentre erano vivi a Birkenau, furono sottoposti al trattamento più spaventoso.

Anche a questa data - fine 1941 - Höss credeva ancora che i campi dovevano essere usati solo per prigionieri politici polacchi e prigionieri di guerra. Documenti scoperti di recente mostrano che Höss non aveva idea che in quel momento il campo sarebbe stato usato per uccidere principalmente ebrei. Tuttavia, la "soluzione" trovata a Chelmno e Belzec avrebbe avuto un impatto su Auschwitz-Birkenau, soprattutto perché aveva una rete ferroviaria molto migliore che la collegava ad altri importanti nodi ferroviari - e il nuovo campo di Birkenau era remoto.

I primi ebrei ad arrivare ad Auschwitz provenivano dal nuovo stato della Slovacchia. 90.000 ebrei vivevano in Slovacchia (principalmente nella capitale Bratislava). I simpatizzanti nazisti nel governo slovacco accettarono di iniziare la deportazione degli ebrei slovacchi nell'aprile 1942. Il governo slovacco avrebbe pagato al governo nazista 500 Reichmark per ogni ebreo espulso dalla Slovacchia. 60.000 ebrei slovacchi furono consegnati ai nazisti ad un costo di 30 milioni di Reichsmark.

Höss sapeva che ora il campo allargato non avrebbe più mantenuto i prigionieri di guerra russi mentre venivano trasferiti per lavorare come schiavi da altre parti dell'Europa occupata dai nazisti. Fu solo nell'aprile del 1942 che Höss sapeva che il suo accampamento sarebbe stato usato per ospitare ebrei.

Höss costruì due nuove camere a gas a due miglia da Auschwitz One. Uno era conosciuto come la "casetta rossa" e l'altro la "casetta bianca". In realtà, erano due case isolate che avevano le finestre e le porte sigillate, proprio come aveva fatto Fritsch al blocco 11 di Auschwitz One. Il 29 aprile 1942, il primo ebreo slovacco arrivò ad Auschwitz. Furono portati nelle due camere a gas e assassinati. I loro corpi furono sepolti in fosse giganti. Questo fu l'inizio degli omicidi di massa a cui Auschwitz è associato - l'omicidio deliberato e pianificato, in questo caso, di ebrei slovacchi.

Höss, tuttavia, non riuscì a tenere il passo con le richieste di Berlino. I due "cottage" semplicemente non potevano far fronte al numero di ebrei inviati. Höss decise che il campo doveva diventare più orientato verso le fabbriche, che Auschwitz avrebbe dovuto diventare una fabbrica di morte se avesse tenuto il passo con gli arrivi previsti di ebrei.

I primi ebrei dell'Europa occidentale inviati ad Auschwitz provenivano dalla Francia. La loro deportazione fu organizzata da Adolf Eichmann. Inizialmente voleva solo adulti inviati ad Auschwitz. Ma 4000 bambini di famiglie ebree sono stati tenuti in un campo a Drancy, nella periferia di Parigi. Nessuno era sicuro di cosa fare con loro poiché i loro genitori erano già stati espulsi. Alla fine, tutti furono inviati ad Auschwitz e assassinati.

Il 19 luglio 1942, Himmler ordinò che tutti gli ebrei in Polonia fossero "risistemati". Ciò ha totalizzato 2 milioni di persone. Furono usati i campi di sterminio che erano stati istituiti a Belzec, Treblinka e Sobibor. Treblinka è stata istituita 60 miglia a nord-est di Varsavia. Era un campo molto piccolo rispetto ad Auschwitz ma non doveva essere grande dato che il 99% di quelli che vi arrivavano erano morti entro 2 ore. Complessivamente, furono uccise 900.000 persone a Treblinka.

Il problema principale riscontrato da Höss ad Auschwitz era un problema simile a quello riscontrato dal comandante di Treblinka: come disporre i corpi. Ad Auschwitz, i corpi furono sepolti nei campi. Tuttavia, durante le calde estati polacche, i corpi iniziarono a putrefarsi. Höss ordinò che i prigionieri ebrei dovessero scavare i corpi che venivano poi bruciati. Höss ha esaminato i modi in cui i corpi potevano essere bruciati meglio dopo la gassificazione. Si è scoperto che se sono stati stratificati con legno e altri combustibili e posizionati su una grande griglia metallica, in modo da avere corpi, legno, corpi, legno ecc. A strati, hanno bruciato bene.

Auschwitz ha fatto bene finanziariamente come fabbrica. In termini moderni, ha realizzato un profitto di £ 125 milioni. Aveva 45 sottocampi disseminati accanto con Birkenau al centro. Quando arrivarono treni di ebrei, furono privati ​​di tutto ciò che possedevano. Questi possedimenti furono smistati in una sezione di Auschwitz chiamata "Canada". La maggior parte di coloro che lavoravano qui erano giovani donne. Gli anziani erano andati direttamente nelle camere a gas. I giovani, se scelti per vivere, lavoravano altrove. Tutti gli oggetti furono messi in pile separate: scarpe, occhiali, giacche ecc. Dopo che migliaia di persone furono assassinate, il Sonderkommando estrasse denti d'oro dai corpi.

La corruzione tra le truppe delle SS ad Auschwitz dilagava, specialmente quelle che lavoravano in "Canada". Nell'autunno del 1943, membri senior delle SS indagarono su questa corruzione. Erano sconvolti da ciò che trovarono: beni destinati a Berlino, venivano sistematicamente tenuti da uomini che avevano prestato giuramento di lealtà a Hitler. Sebbene Höss non sia mai stato accusato di partecipare a questa corruzione, è stato ritenuto colpevole di aver eseguito un comando scaduto in quanto non controllava efficacemente i suoi uomini. Tuttavia, la sua competenza per il lavoro che stava svolgendo nella gestione del campo come entità fu riconosciuta e fu promosso a lavorare a Berlino nell'amministrazione del campo di concentramento. La sua famiglia rimase a casa loro ad Auschwitz, ai margini del campo. Nel 1944, Höss tornò ad Auschwitz poiché gran parte delle prove raccolte dalle SS e dalla Gestapo erano state distrutte in un incendio, quindi Höss non aveva motivo di rispondere. Il suo ritorno nel 1944 coincise con l'uccisione di Auschwitz che raggiunse l'apice. 760.000 ebrei furono deportati dall'Ungheria e 400.000 finirono ad Auschwitz.

Höss fece costruire una ferrovia direttamente a Birkenau, che ora aveva quattro crematori funzionanti. La nuova ferrovia significava che il mezzo miglio a piedi dalla stazione di Auschwitz One non era più un problema. Il 75% di ogni spedizione di ebrei ungheresi è stato sottoposto a gas.

Auschwitz si occupò anche degli zingari dell'Europa orientale. Anche loro furono considerati da Hitler come sub-umani. 23.000 zingari furono "ospitati" ad Auschwitz in condizioni spaventose. Il 2 agosto 1944, fu dato l'ordine di distruggerli. Di conseguenza, 21.000 furono uccisi nelle camere a gas.

Il numero di omicidi al giorno ha raggiunto il picco nel maggio 1944 con 10.000 morti al giorno. Alla fine dell'anno, e con la guerra rivolta contro la Germania di Hitler, le uccisioni erano scese a 1.000 al giorno. I dettagli specifici di ciò che è accaduto ad Auschwitz durante queste date sono difficili da sapere poiché i nazisti distrussero le prove che potevano. Quando i russi liberarono il campo nel febbraio del 1945, trovarono alcuni documenti che furono rispediti a Mosca. È solo negli ultimi anni che questi documenti sono venuti alla luce.

Gli Alleati conoscevano Auschwitz molto prima della sua liberazione. Una delle domande più frequenti è il motivo per cui il campo non fu bombardato dagli Alleati: la Resistenza polacca aveva certamente informato Londra su ciò che stava accadendo a Birkenau e questo era stato confermato dal piccolo manipolo che era effettivamente riuscito a fuggire dal campo. Si credeva che il bombardamento sarebbe stata una fine misericordiosa per coloro che avevano subito orrori inimmaginabili lì. Per lo meno, le linee ferroviarie avrebbero potuto essere bombardate per porre fine alla spedizione di ebrei al campo.

Sia gli americani che gli inglesi consideravano tale idea "impraticabile". Eppure gli inglesi avevano gestito un raid puntuale sulle dighe della Ruhr nel leggendario raid dei Dambuster e i bombardieri potevano certamente volare lontano scortati dagli aerei da combattimento Mustang. Nell'agosto del 1944, la fabbrica I G Farben era stata bombardata a sole 4 miglia da Auschwitz - quindi perché non il campo stesso? Alla domanda non è mai stata data una risposta completa.

La liberazione di Auschwitz avrebbe dovuto essere l'inizio di un momento "migliore" per gli ebrei e gli altri prigionieri detenuti lì. Questo non era necessariamente il caso. I pochi prigionieri di guerra russi sopravvissuti detenuti lì furono arrestati dalla loro stessa polizia e accusati di essere addestrati come spie. Molti andarono da Auschwitz di Hitler ai gulag di Stalin. Alcune donne detenute ad Auschwitz hanno affermato di essere state violentate dai soldati russi, un'accusa che le autorità russe negano fino ad oggi. Gli ex prigionieri ebrei sono tornati nella loro città natale per scoprire che la loro proprietà era stata rilevata da qualcun altro. In estrema ironia, l'unico gruppo che ne uscì bene erano le guardie delle SS ad Auschwitz. Pochissimi sono stati perseguiti dopo la fine della guerra - oltre il 90% è sfuggito al processo. Höss fu giustiziato, così come Eichmann nel 1962. Josef Mengele non fu mai catturato e quindi non accusato. Lo stesso valeva per molte altre guardie delle SS ad Auschwitz.

Guarda il video: Auschwitz Birkenau (Settembre 2020).