Podcast storici

Impatto della prima guerra mondiale sulla Repubblica di Weimar

Impatto della prima guerra mondiale sulla Repubblica di Weimar

La prima guerra mondiale ebbe un impatto devastante sulla Germania. Durante la prima guerra mondiale, il popolo tedesco era stato indotto a credere dal governo di vincere la guerra. La propaganda del governo era stata usata con grande efficacia. Quando Adolf Hitler, temporaneamente accecato, era andato in ospedale nel 1918 (il risultato di un attacco di gas), lui, insieme a molti soldati tedeschi, era convinto che la Germania non solo stava vincendo la guerra, ma stava anche mettendo insieme un grande esercito assalto alle linee alleate.

Solo i leader militari come Luderndorff e Hindenburg conoscevano il vero stato della situazione militare tedesca che era diventato ancora più evidente quando l'America si era unita alla guerra nel 1917. Il successo dell'offensiva di Luderndoff nel 1918 fu solo sottile come la Germania aveva perso molti dei suoi ufficiali più abili in battaglia.

La stessa Germania era affamata di cibo e di tutte le merci a causa del blocco della Marina britannica dei suoi porti nel nord. Con una costa così piccola, la Marina britannica trovò un compito relativamente facile bloccarla. Le truppe tedesche erano scarsamente equipaggiate e il cibo che c'era era andato allo sforzo bellico lasciando il popolo tedesco a corto di cibo.

Nell'autunno del 1918, gli Alleati lanciarono un massiccio attacco alle linee tedesche. L'esercito tedesco non riuscì a resistere a un simile attacco e in poche settimane l'esercito tedesco era crollato. L'euforia del successo dell'offensiva Luderndorff fu presto dimenticata. Molti tedeschi non potevano accettare di aver perso la guerra. La colpa è stata data ai politici deboli piuttosto che all'esaurimento militare. Nel giro di due mesi, la Germania era passata dall'essere una nazione combattente a una sconfitta; da una nazione con un leader - Kaiser William II - a una con politici che guidano il paese. Guglielmo II era stato costretto a farlo abdicare - rinuncia al trono.

I due mesi di ottobre e novembre 1918 sono cruciali nel preparare la scena del perché la Germania è partita così male subito dopo la guerra.

Nel Ottobre 1918, Il comando navale tedesco a Kiel decise di assumere la potenza della Marina britannica che stava bloccando i porti settentrionali della Germania e morendo di fame la nazione. I sottomarini britannici pattugliavano al largo della costa della Germania settentrionale e tale missione sarebbe stata quasi un suicidio. I marinai di Kiel si ammutinarono invece di intraprendere una simile missione. Gli ufficiali furono uccisi e le navi della marina furono conquistate. Questo incidente sembrava essere stato il catalizzatore che ha scatenato la rabbia totale in Germania. La marina era stata il Kaiser, e quindi l'orgoglio e la gioia della Germania e qui c'erano i marinai che si ribellavano contro l'autorità.

L'esercito non fu inviato a reprimere questo ammutinamento in quanto il Kaiser e il suo governo non potevano fidarsi che non si sarebbero uniti ai marinai. In effetti, manifestazioni in tutta la Germania e coloro che hanno lavorato hanno scioperato. I soldati si unirono alle proteste.

Entro presto novembre 1918, molte città furono conquistate dai consigli dei lavoratori e dei soldati. Ciò era molto simile a quello che era accaduto in Russia durante la presa di potere comunista del 1917 e i politici avevano paura di un'altra presa di potere comunista nella stessa Germania.

Il partito leader nel Reichstag (Parlamento) tedesco era il Partito socialdemocratico. Fu guidato da Friedrich Ebert e il partito supplicò il Kaiser di abdicare per salvare la Germania dal caos. Su9 novembre, i socialdemocratici hanno annunciato che il Kaiser aveva abdicato, in quel preciso momento non lo aveva fatto. Ma a quel tempo ci fu uno sciopero generale a Berlino e i socialdemocratici temevano che gli estremisti avrebbero preso il sopravvento e che si sarebbe verificata l'anarchia. I socialdemocratici hanno annunciato che la Germania ora era arepubblica (guidato da un governo civile e non da un monarca), e che il paese sarebbe gestito dal Reichstag. Il giorno seguente, il Kaiser fuggì in Olanda e oltre 11 novembre 1918, un armistizio è stato dichiarato.

La scarsità di cibo nella stessa Germania aveva spinto molti civili sull'orlo della fame. Gli agricoltori erano a corto di operai per portare il raccolto mentre i giovani erano stati arruolati nell'esercito. Nel 1918, la Germania produceva solo il 50% del latte che aveva prodotto prima della guerra. Nell'inverno del 1917, le scorte di patate erano finite e l'unica vera alternativa erano le rape. Ecco perché l'inverno dal 1916 al 1917 è noto come "Rapa d'inverno“. Le rape erano usate come cibo per animali e il pensiero di mangiarle respingeva molti poiché erano il cibo di mucche, maiali, ecc. La mancanza di cibo aveva gravemente indebolito la capacità delle persone di combattere le malattie. L'influenza ha avuto un impatto terribile sui tedeschi poiché la gente aveva poca forza fisica per combattere la malattia. Si pensa che circa 750.000 morti per una combinazione di influenza e fame: questa cifra includeva principalmente civili ma includeva anche soldati sopravvissuti all'orrore della guerra, tornati in Germania e morti per la malattia.

Entro Natale 1918, la Germania era in pace per quanto riguarda la guerra. L'armistizio resistette, sebbene la Germania non fosse in grado di combattere comunque. Tuttavia, lo shock della sconfitta combinato con lo stato della Germania fece sì che il nuovo governo guidato da Ebert ereditasse molti problemi.

Friedrich Ebert

Il più ovvio era l'incapacità di Ebert di controllare Berlino. Tale fu la violenza e il caos nella capitale tedesca tra i comunisti tedeschi, i Freikorps e l'esercito, che il governo si trasferì nella grande città più vicina, che era "pacifica" e stabilì lì il governo. Questa era la città di Weimar. Da qui il nome della Germania dal 1919 al 1933. Tuttavia, come poteva il governo di Ebert apparire forte quando era fuggito dalla sua capitale?

Ebert aveva ereditato un problema molto peggiore. Molti soldati erano tornati dalla guerra con le loro armi. La loro ritirata era stata così casuale che non vi era stato alcun disarmo formale dei soldati. La Germania era piena di armi. I soldati si erano molto arrabbiati per la sconfitta e incolpavano il governo, che era successo a Ebert. Questi uomini non potevano essere disarmati né erano fedeli al governo. Erano potenzialmente una seria fonte di problemi. Ironia della sorte, non è stata colpa di Ebert che la Germania avesse perso la guerra. L'incompetenza dei capi militari fu dimenticata e il governo dell'epoca dell'Armistizio fu incolpato.

Anche la Germania aveva perso 2 milioni di uomini in guerra. Questi erano il nucleo della forza lavoro tedesca e la base industriale tedesca non poteva riprendersi senza di loro. Pertanto, nel dicembre 1918, la Germania fu condannata alla debolezza economica.

Anche il comunismo aveva preso piede in Germania - e questo gruppo, noto come Spartacists, era determinato a far cadere Ebert e ad istituire un governo in stile comunista a Berlino.

La guerra aveva portato:

disastro economico in Germania

una grave perdita di potere umano

quasi totale mancanza di rispetto per il governo

molte migliaia di ex soldati armati e disillusi che vagano per le strade

una popolazione civile traumatizzata dall'impatto della guerra

Questo era tutto prima della rabbia che doveva verificarsi in Germania per il Trattato di Versailles.

Post correlati

  • Il trattato di Versailles

    Il trattato di Versailles era l'insediamento di pace firmato dopo la fine della prima guerra mondiale nel 1918 e all'ombra della rivoluzione russa e ...

  • Friedrich Ebert

    Friedrich Ebert nacque a Heidelburg nel febbraio 1871 e morì nel febbraio 1925. Ebert fu il primo presidente tedesco di Weimar e fu determinante per introdurre ...

  • Wolfgang Kapp

    Wolfgang Kapp Wolfgang Kapp ha guidato la Kapp Putsch a Weimar in Germania. Kapp era un nazionalista di destra che era fortemente arrabbiato per i termini del ...

Guarda il video: La storia del fascismo - La sconfitta delle opposizioni 1924 - 1925 0313 (Settembre 2020).