Corso di storia

Campo di concentramento di Bergen-Belsen

Campo di concentramento di Bergen-Belsen

Bergen-Belsen, uno dei campi di concentramento più famigerati della Germania nazista, fu aperto nell'aprile del 1943. A differenza di Auschwitz-Birkenau, Bergen-Belsen non era un campo di sterminio ma molte migliaia morirono nel campo - come scoprirono gli Alleati quando liberarono il campo.

Bergen-Belsen fu costruita vicino alla città di Celle nella Bassa Sassonia. All'inizio era ufficialmente un campo di transito ed è stato solo più tardi che ha ottenuto la trasformazione ufficiale in un campo di concentramento. Il suo primo comandante fu SS-Hauptsturmfűhrer Adolf Hass. Nel 1944 Hass fu sostituito dall'SS-Hauptsturmfűhrer Josef Kramer che aveva lavorato nei campi di concentramento dal 1934. Prima di Bergen-Belsen, Kramer aveva lavorato ad Auschwitz-Birkenau. Mentre a Bergen-Belsen, Kramer ottenne il soprannome di "Bestia". Molte migliaia morirono mentre era al comando di Bergen-Belsen. La sua soluzione per i focolai di dissenteria non era di nutrire i prigionieri. Un prigioniero sopravvissuto a Bergen-Belsen scrisse in seguito: “Kramer ha perso la calma. Uno strano luccichio si nascondeva nei suoi piccoli occhi e lavorava come un pazzo. L'ho visto lanciarsi contro una donna sfortunata e con un solo colpo del manganello le ha spezzato il cranio. "

La guardia femminile più famosa di Bergen-Belsen era Herta Bothe. Dopo la guerra fu accusata di crimini di guerra. Bothe sparava alle prigioniere e le picchiava con bastoncini di legno. Fu mandata in prigione per dieci anni dopo la guerra.

Quando l'esercito tedesco crollò su entrambi i fronti di guerra, molti prigionieri furono inviati a Bergen-Belsen. Nel 1945, migliaia di prigionieri erano troppo malati per lavorare e indeboliti dalla fame, cedettero facilmente al tifo e al tifo. Solo nel marzo del 1945, più di 18.000 prigionieri morirono a Bergen-Belsen, tra cui l'adolescente Anne Frank che registrò i suoi pensieri e sentimenti prima della cattura in un diario personale. Il sovraffollamento cronico nel campo ha assicurato che le epidemie si diffondessero a una velocità spaventosa.

I primi al campo furono uomini dell'esercito britannico. Il campo è stato ufficialmente consegnato agli inglesi il 13 aprileesimo ma un gruppo di 120 soldati entrò il 15 aprileesimo 1945. Ciò che hanno scoperto ha scioccato molti. Sapendo che pochi avrebbero creduto a qualsiasi descrizione verbale, gli inglesi filmarono ciò che trovarono. Il film in bianco e nero non riusciva a descrivere la puzza dei cadaveri che circondavano il campo.

Mentre gli uomini visitavano il campo, trovarono circa 10.000 corpi non sepolti (il crematorio era crollato) insieme a circa 40.000 prigionieri che vivevano a malapena. Di questi 40.000, 28.000 morirono dopo la liberazione - c'era poco che si potesse fare per aiutare coloro che erano gravemente malati. Tra il 400 e il 500 morivano ogni giorno dopo la liberazione: il compito affrontato dagli inglesi li sopraffece semplicemente. La leggenda narra che alcuni furono uccisi dalla gentilezza - che i soldati britannici diedero la loro razione di cioccolato ai prigionieri e ciò causò circa 1000 morti. Tuttavia, molti di coloro che hanno ricevuto il dono erano gravemente malati. Gli ufficiali della RAMC al campo credevano che la maggior parte morisse delle loro condizioni prima della liberazione non dal cioccolato.

Joseph Kramer rimase al campo anche mentre gli inglesi si stavano avvicinando. Aveva bruciato quanti più documenti possibile e ciò che colpì il brigadiere della RAMC che era entrato nel campo, Glyn Hughes, fu la sua arroganza grossolana e la mancanza di pensiero per le sue vittime.

Il colonnello J A D Johnstone, RAMC, descrisse ciò che vide al campo quando arrivò:

“Ho visto un gran numero di spaventapasseri spaventati, apatici, umani, che vagavano per il campo in maniera priva di scopo, vestiti di stracci e alcuni addirittura senza stracci. C'erano pile di morti ovunque, fino al cancello principale. "

“Ho attraversato la capanna 216 che si diceva fosse la peggiore nel campo. George Woodwark era lì e mi ha mostrato in giro. È stato sicuramente il peggiore. In molte parti mancavano intere parti del pavimento e tu ti sei schiacciato sulla terra e Dio sa solo cos'altro. Era irrimediabilmente sovraffollato e le feci erano persino più abbondanti che nelle altre capanne. George disse che avevano tirato fuori diversi corpi da sotto le assi del pavimento lasciate, e potevo ben crederci. Ero felice di uscire di nuovo all'aria aperta. ”(Michael Hargrave)

La distribuzione di cibo all'interno del campo era un grosso problema. Gli inglesi non potevano permettere ai prigionieri di distribuire il cibo da soli poiché divenne molto evidente molto rapidamente che ogni nazionalità del campo si occupava di se stessa. Le guardie tedesche delle SS erano ancora utilizzate dagli inglesi per sorvegliare il campo, ma questo di per sé causava problemi. Le guardie delle SS erano troppo ansiose di aprire il fuoco sui detenuti al minimo segno di difficoltà. La notte del 15 aprileesimo, il giorno in cui gli inglesi entrarono per la prima volta nel campo, le SS uccisero alcuni prigionieri quando furono consegnate patate al campo. Il brigadiere Hughes disse a Kramer che per ogni prigioniero sparato dalle SS in futuro, avrebbe ordinato l'esecuzione di una guardia delle SS.

Pochi giorni dopo dieci guardie delle SS che avevano il tifo furono mandate al campo. Sono stati messi nel più grande blocco di campo maschile. Non è noto se questi uomini siano sopravvissuti. Essendo stati presentati agli occupanti del blocco come guardie delle SS, sembrerebbe altamente improbabile che non lo facessero.

Entro due settimane dalla liberazione del campo, tutte le truppe tedesche a cui era stato ordinato dagli inglesi di rimanere lì a guardia del campo erano scomparse. Joseph Kramer fu in seguito catturato e processato per crimini contro l'umanità. È stato dichiarato colpevole ed eseguito.

Guarda il video: Stefano Ottomano " Nel campo di Bergen Belsen" (Settembre 2020).