Inoltre

Femminismo ed educazione

Femminismo ed educazione

Per sua stessa natura, il femminismo studia ciò che le femministe percepiscono come una società dominata dagli uomini in cui storicamente ragazze e donne sono state "mantenute al loro posto" mentre gli uomini hanno dominato aree come la politica, l'istruzione, i militari ecc. Come ha influito il femminismo sull'istruzione e la scuola?

In passato le ragazze hanno accademicamente fallito. Al momento le ragazze ottengono risultati migliori dei ragazzi se i risultati GCSE vengono utilizzati come criteri per il successo. Prima del curriculum nazionale, non era insolito che le ragazze scegliessero materie che li preparavano per il loro futuro come madri e casalinghe. La cucina o l'economia domestica erano visti come gli argomenti che molte ragazze dovevano seguire, mentre per alcuni la scienza era irrilevante.

Le femministe credono che la società sia dominata dagli uomini, in altre parole è un patriarcato. Le femministe credono anche che la società si basi sul conflitto tra i sessi. Credono che le donne siano state storicamente svantaggiate nella società e che gli uomini abbiano storicamente avuto più potere delle donne. Le femministe credono che questo sia sbagliato e che debba cambiare. Esistono molte teorie femministe diverse, ma tutte condividono cose in comune: osservano le differenze nella società tra uomini e donne e cercano di capire come risolvere questi problemi. Le femministe credono che l'educazione sia un agente della socializzazione secondaria che aiuta a rafforzare il patriarcato. Guardano la società su una scala MACRO. Vogliono generalizzare le loro idee su maschi e femmine a tutta la società.

Femminismo liberale: le femministe liberali sono le femministe che credono che il modo migliore per combattere i sistemi patriarcali sia stabilire una legislazione per combattere la discriminazione. per esempio. il diritto ad alcune donne di votare nel 1918 e infine tutte le donne a votare nel 1928 erano approcci femministi liberali. L'emendamento proposto e fallito sulla parità dei diritti dei primi anni '80 era anche un approccio femminista liberale. Questa scuola di pensiero ritiene che le donne raggiungerebbero una migliore uguaglianza se fossero solo più visibili nell'attuale struttura sociale. Le femministe liberali credono che i cambiamenti nelle pari opportunità e nelle politiche educative, ad es. il curriculum nazionale, finirà il patriarcato.

Femminismo socialista / marxista: queste femministe credono che sia la divisione di genere del lavoro che contribuisce alla disuguaglianza delle donne. Il fatto che gli uomini siano stati storicamente pagati di più e ottengano una posizione più elevata nelle aziende gioca un ruolo importante. Una femminista socialista / marxista sottolinea il fatto che la maggior parte delle persone che rimangono a casa per crescere i figli e prendersi cura della casa sono donne. Una femminista marxista crede che le donne siano oppresse in base alle disparità di genere e di classe.

Femminismo multiculturale / femminile di colore: queste femministe credono che le tradizionali scuole di pensiero femminista siano state create da donne bianche della classe media. Non hanno riconosciuto che le donne di colore possono anche essere oppresse sulla base delle disuguaglianze razziali. Questa scuola di pensiero sostiene pensieri femministi separati come il "femminismo" (per le donne afroamericane, e anche movimenti separati per le femministe latine, le femministe native americane, ecc.)

Femminismo radicale: le femministe radicali credono che la più grande oppressione sul lavoro nella nostra società sia basata sul genere. Alcuni credono che una donna sposata non possa essere una femminista o che le donne eterosessuali non possano essere femministe. Tutto sommato si riduce all'argomento secondo cui ogni dipendenza dagli uomini eguaglierà l'oppressione delle donne. Sebbene non tutte le femministe radicali siano lesbiche, questa è la scuola di pensiero che è stata influenzata da molti gruppi separatisti lesbici. Le femministe radicali credono che il patriarcato finirà solo quando le donne saranno liberate dalla violenza fisica ed emotiva inflitta dagli uomini in classe e nel parco giochi.

Molte femministe credono che le donne vengano soppresse da una società dominata dagli uomini sia nell'istruzione che nella vita successiva. Sostengono che il curriculum si basa maggiormente su materie tradizionalmente dominate dagli uomini. In questo modo si creano uomini più delle donne per l'istruzione superiore o opportunità di lavoro più prospere. A questo si unisce la visione stereotipata della parte di una donna nella società: diventare casalinghe, sposarsi presto e avere figli. Le femministe sostengono che ciò contribuisce alla soppressione delle donne da parte della società gestita da uomini.

I sociologi Heaton e Lawson (1996) sostengono che il curriculum "nascosto" è una delle principali fonti di socializzazione di genere all'interno delle scuole. Credono che le scuole sembrino mostrare o avere: libri di testo con la moderna cultura familiare e in cui ai bambini viene insegnato fin dalla tenera età che i maschi sono dominanti all'interno della famiglia; varie materie sono rivolte a un determinato gruppo di genere, ad esempio la tecnologia alimentare alle femmine, portando al ruolo tipico delle femmine nelle faccende domestiche e nella cucina; gli sport nelle scuole sono prevalentemente maschili e femminili dominati dal sistema educativo, con i ragazzi che giocano a rugby e cricket mentre le ragazze giocano a netball e rounders. Si può vedere che la maggior parte degli insegnanti sono donne, ma che le posizioni dirigenziali sono prevalentemente dominate da uomini, anche se questo non è il caso in alcune scuole.

L'assunto di base condiviso dalle femministe è che il genere delle divisioni nella società opera a svantaggio delle donne. Il processo di socializzazione di genere di solito incoraggia i ruoli di genere tradizionali che rafforzano e giustificano il dominio maschile. Le femministe hanno dimostrato che le cosiddette differenze naturali tra uomini e donne non sono vere. Le donne sono perfettamente in grado di costruire una carriera di successo come lo sono gli uomini. Le femministe hanno contribuito a trasformare molte delle nostre ipotesi sul genere. Le donne non sentono più il loro unico obiettivo nella vita è il matrimonio e i figli. Nel 1976 Sharpe ha intervistato ragazze sulle loro aspirazioni nella vita. Hanno messo l'amore e il matrimonio come le loro priorità nella vita con una carriera in fondo. Venti anni dopo, ha scoperto che un lavoro e una carriera erano in cima alla lista per le ragazze con il matrimonio e i bambini in fondo.

Per gentile concessione di Lee Bryant, direttore della sesta forma, scuola anglo-europea, Ingatestone, Essex

Post correlati

  • Femminismo

    L'ipotesi di base condivisa da tutte le femministe è che le donne subiscono alcune ingiustizie a causa del loro sesso. Le femministe sottolineano l'importanza delle divisioni di genere ...

  • Genere e rendimento scolastico

    Nel tempo c'è stato un cambiamento nel successo di genere durante l'istruzione; arrivare alla fine degli anni '80 con il fallimento delle ragazze era comune; le ragazze erano meno ...

Guarda il video: Il coraggio delle donne - Quarta puntata - Il Collegio 4 (Settembre 2020).