Inoltre

Gregor Strasser

Gregor Strasser

Gregor Strasser fu uno dei primi membri del partito nazista. Durante la prigionia di Adolf Hitler Strasser tentò di portare il partito nazista in una diversa direzione ideologica. In questo fallì e nel 1934 Strasser pagò il prezzo per quello che Hitler considerava un tradimento.

Gregor Strasser nacque il 31 maggio 1892. Prestò servizio nella prima guerra mondiale e ricevette una commissione. Strasser concluse la guerra come tenente. Ha ricevuto la Croce di ferro (prima e seconda classe) per il suo coraggio. Come con molti altri ex soldati, Strasser odiava il trattato di Versailles e il fatto che i rappresentanti del governo di Weimar lo avessero firmato. Si è allineato con i numerosi membri delle organizzazioni politiche di destra che esistevano in Germania dopo il 1918 e alla fine si unì al nuovo partito nazista. Lui e i suoi seguaci a Landshut hanno cercato di dare una mano durante la Beer Hall Putsch di Monaco. Tuttavia, è arrivato troppo tardi e il tentativo di putsch è stato messo a tacere dalla polizia. Hitler era in arresto e il partito era senza leader. Mentre Hitler scontò la pena detentiva a Landsberg, Strasser subentrò come copresidente del partito. Ha dimostrato di essere un gran lavoratore con una capacità di organizzare le persone. Decise di fare il lavoro a tempo pieno e di conseguenza Strasser vendette la sua farmacia.

Ha fondato un nuovo giornale con i soldi ricavati dalla vendita del suo negozio chiamato "Berliner Arbeiter Zeitung". Suo fratello Otto lo ha curato. Ha anche introdotto una newsletter del partito che è stata distribuita ai membri del partito. Questo fu chiamato "NS-Briefe" e Strasser chiamò il dottor Joseph Goebbels, 24 anni, a modificarlo.

Mentre Hitler era in prigione, Strasser decise che il partito doveva andare in una nuova direzione ideologica. Considerando che Hitler aveva predicato il valore nazista di "Sangue e suolo" - che tutti i tedeschi di buon sangue provenivano da un contesto agricolo rurale - Strasser credeva al contrario - che l'uomo urbano e l'industrializzazione sarebbero stati la via da percorrere se la Germania l'avrebbe trattenuta vecchio potere e autorità in Europa. Strasser si considerava un "rivoluzionario urbano" che voleva abbracciare pienamente i "principi socialisti non diluiti". Credeva che avrebbe dato al partito una propensione intellettuale molto più grande di quanto Hitler potesse mai sperare di ottenere.

Alla conferenza del partito di Bamberga del 1926, Strasser fu sostenuto da suo fratello Otto e inizialmente da Goebbels. Tuttavia, divenne presto chiaro a Goebbels che Hitler aveva più sostegno di quanto Strasser si fosse aspettato e fu in grado di discutere il suo caso per "Blood and Soil" con una certa persuasione. Di conseguenza Goebbels cambiò parte e questo fece sì che Strasser lo definisse un "nano intrigante".

La relazione tra Hitler e Strasser non migliorò col passare del tempo. Hitler tentò una qualche forma di riavvicinamento nel 1932 quando nominò Strasser Reich Organization Leader del Partito nazista. Tuttavia, per Strasser non era abbastanza. Ben presto divenne chiaro fino a che punto i due si fossero allontanati quando, nel luglio del 1932, Hitler nominò Hermann Goering come presidente del Reichstag. I nazisti erano il partito più forte del Reichstag dopo le elezioni del 1932 e come leader del partito Hitler era responsabile della nomina del presidente. La nomina di Goering fu un vero "schiaffo in faccia" per Strasser e un segno che non aveva più un futuro nel Partito nazista.

Il cancelliere Kurt von Schleicher percepì una divisione del partito nazista e decise di usarla per i suoi scopi. Ha offerto le posizioni di Vice Cancelliere e Premier di Prussia a Strasser. Hitler fu furioso e affrontò Strasser in una riunione al Kaiserhof. Entrambi accusarono l'altro di tradimento. Strasser si dimise dal partito nel dicembre del 1932 e per un po 'sembrò che Hitler avesse perso il controllo del partito poiché sembrava cadere in disordine. Tuttavia, non vi fu alcun evidente successore immediato di Hitler e non si verificarono contestazioni o dimissioni. Strasser ha trascorso un lungo soggiorno in Italia. Quando tornò in Germania, lavorò per un'azienda chimica e rimase fuori dalla politica.

Rudolf Hess fu nominato successore di Strasser come capo della nuova Commissione politica centrale, la vecchia Organizzazione del Partito del Reich.

Quando Hitler divenne cancelliere il 30 gennaio 1933, il destino di Strasser fu segnato anche se rimase politicamente inattivo dopo l'incontro del Kaiserhof. Fu assassinato nella Notte dei coltelli lunghi (30 giugno 1934). Hitler non aveva dimenticato né perdonato il percepito tradimento di Strasser.

Luglio 2012

Post correlati

  • Otto Strasser

    Otto Strasser Otto Strasser, il fratello minore di Gregor, fu una figura di spicco nei primi giorni del partito nazista. Otto Strasser si schierò con ...

  • La conferenza di Bamberga del 1926

    La conferenza di Bamberga del 1926, Adolf Hitler, chiese che si tenesse una conferenza del partito nazista a Bamberga. Hitler si stava preoccupando che il nazista ...

  • Adolf Hitler

    Adolf Hitler guidò la Germania durante la seconda guerra mondiale. Il suo desiderio di creare una razza ariana era fondamentale nella sua etica e nelle sue campagne politiche. Hitler non aveva ...

Guarda il video: Episode 35 English - Gregor Strasser (Settembre 2020).