Inoltre

Heinrich Bruning

Heinrich Bruning


Heinrich Brüning nacque nel 1885 e morì nel 1970. Brüning fu una delle maggiori forze politiche della Germania di Weimar e tentò di portare Weimar attraverso l'impatto dello Wall Crash del 1929. All'inizio degli anni '30, il Wall Street Crash stava avendo un impatto devastante sull'economia di Weimar e Hindenburg, il presidente, nominò Brüning cancelliere per risolvere questi problemi.

Brüning è nato in una famiglia della classe media e ha ricevuto una solida educazione. Ha conseguito un dottorato in economia e nella prima guerra mondiale ha ottenuto una commissione nel Corpo delle mitragliatrici. Nel 1918 vinse la Iron Cross First Class. È entrato in politica dopo la guerra e si è unito al Partito centrale. Nel 1924, fu eletto al Reichstag. La sua ascesa è stata molto rapida in quanto ha ottenuto un'ottima reputazione per la sua conoscenza dell'economia e, cosa più importante, per risolvere i problemi economici.

Nel marzo del 1930, il presidente Hindenburg - come consentito dalla Costituzione di Weimar - nominò il cancelliere Brüning. Si sperava che BrüningBruning potesse risolvere la cronica situazione economica della Germania e che ciò avrebbe anche contribuito a fermare l'ascesa di Hitler e del partito nazista.

Brüning non aveva il sostegno della maggioranza nel Reichstag. Sebbene ciò possa sembrare strano, una simile situazione era consentita dalla costituzione. Per governare Brüning doveva usare i decreti presidenziali e per questo doveva fare affidamento sul sempre più difficile Hindenburg.

Brüning - Brunning è il disordine sociale più temuto causato dalla disperazione della depressione economica. La disoccupazione stava aumentando e la Russia si era trovata in una situazione simile che aveva portato alla prima rivoluzione nel marzo del 1917. In tale disperazione e senza apparenti miglioramenti in vista, Brüning temeva che le persone sarebbero scese in piazza e che ciò avrebbe giocato nelle mani dei nazisti.

Brüning si rese conto che la disoccupazione nelle principali città era il problema principale. La sensazione di disperazione non poteva che giovare alle parti estreme che esistevano a Weimar. Il piano di Brüning era di demolire le vaste proprietà terriere della Prussia - molte delle quali erano comunque fallite - e distribuirle alle famiglie delle città su cui lavorare. La teoria alla base di questo piano era semplice:

Sembrava che il governo stesse almeno cercando di fare qualcosa di costruttivo per il popolo tedesco
Prenderebbe le persone fuori dalle città e ridurrebbe le possibilità di sconvolgimenti sociali.
Ciò darebbe alle persone un interesse nel modo in cui Weimar era gestito poiché adesso avevano un'ottima ragione per sostenere il governo in quanto proprietari di terreni.

Il piano di Brüning avrebbe potuto fare una certa differenza per Weimar ma non fu mai messo in pratica. La classe terriera era ancora potente in Germania e molti etichettarono il piano come "bolscevismo agricolo". Il problema principale era che il piano non aveva alcun sostegno da Hindenburg. Il presidente era egli stesso un grande proprietario terriero in Prussia e qui c'era il suo cancelliere che voleva rompere queste proprietà che Hindenburg possedeva. È anche probabile che Hindenburg fosse alquanto senile in quel momento e che la gente giocasse sulla sua paura del comunismo e usasse deliberatamente la frase "bolscevismo agrario" poiché sapeva che avrebbe provocato una risposta dal vecchio presidente.

Hindenburg licenziò Brüning nel maggio del 1932. Un licenziamento così brusco era pienamente legale ai sensi della costituzione. Fu sostituito da Franz von Papen.

Brüning rimase un critico schietto di Hitler e del nazismo e nel 1934 fuggì in Olanda e si diresse verso l'America. Qui, ha tenuto lezioni ad Harvard, ma è tornato in Germania nel 1947, dove ha tenuto lezioni all'Università di Colonia.

Guarda il video: Episode 1 English - Heinrich BrĂ¼ning (Settembre 2020).