Corso di storia

Minoranze e scuole etniche

Minoranze e scuole etniche

"Perché alcune minoranze etniche falliscono a scuola?" è una domanda comune nell'ambito dell'educazione. Tuttavia, alcune prove indicano che questo non è il caso in cui i bambini di origini asiatiche - cinesi tra cui Hong Kong, Singapore, Filippine, ecc., Sono in cima alle classifiche degli esami in termini di esami GCSE complessivi quando passano cinque "buoni" sono guardati. Anche alcune ricerche, come quella di Demack, mostrano che non sempre i gruppi etnici falliscono negli esami.

Esistono tre tipi principali di minoranze etniche che vanno a scuola in Gran Bretagna: indiani, neri e pakistani / Bangladesh.

Anche se pakistani, bengalesi e neri hanno il punteggio d'esame complessivo più basso quando il Regno Unito è studiato nel suo insieme completo, ci sono variazioni regionali in cui semplicemente non è così. Demack ha scoperto che in un'autorità scolastica locale su dieci gli alunni neri avevano più probabilità di ottenere 5a * -c al GCSE. In quattro autorità scolastiche locali su dieci, gli alunni pakistani hanno avuto maggiori probabilità di ottenere 5a * -c. Questi risultati si basavano su 4 principali gruppi di minoranze etniche e bianchi, il che suggerisce che nessun gruppo etnico è meno capace di qualsiasi altro.

La maggior parte dei gruppi etnici nel Regno Unito proviene da classi popolari. Parte del loro livello di raggiungimento può quindi essere spiegato in termini di classe piuttosto che di etnia. Gli alunni del Bangladesh seguiti da quelli pakistani e neri hanno maggiori probabilità di crescere in famiglie a basso reddito (Pilkington). Questi alunni possono affrontare seri problemi linguistici, che devono ostacolare qualsiasi forma di progresso scolastico. È probabile che il Bangladesh abbia meno familiarità con la lingua inglese. I bambini di origini asiatiche sono stati percepiti dagli insegnanti come ben disciplinati e fortemente motivati ​​e questo risulta dai risultati degli esami passati e attuali. I valori di percezione degli insegnanti vedevano anche gli alunni dei Caraibi neri come aggressivi, disobbedienti e dirompenti. Ciò significava che, sebbene vari test indicassero di possedere un'abilità accademica relativamente elevata e che i risultati degli esami finali potessero essere elevati, sono stati messi in serie più basse a causa della percezione che avrebbero causato problemi in serie più elevate e trattenuto i più capaci . Una volta etichettati come "fallimenti", molti neri-africani hanno interpretato il ruolo con comportamenti inadeguati e il relativo fallimento degli esami diventando segni distintivi dei loro ultimi anni di istruzione.

Una ricerca del giornale "Independent" ha scoperto che gli studenti etnici tendono a fare meglio nel Regno Unito rispetto a qualsiasi altra gente. Questo include asiatici, indiani, ecc. Si dice che le ragazze indiane ottengano il massimo in classe, perché tendono ad essere più tranquille e ben motivate. L '"indipendente" ha scoperto che se i ragazzi afro-caraibici subiscono la maggior discriminazione in classe, sviluppano un atteggiamento urbano di strada in classe, che influisce sulle prestazioni nell'istruzione. L'implicazione che ciò ha sull'attuale strategia dell'istruzione è importante in quanto entro il 2013 l'istruzione secondaria in un certo formato sarà obbligatoria per l'età di 18 anni. Quale forma di istruzione verrà offerta a coloro che apparentemente sentono che l'attuale struttura offre loro molto poco? Si stima che entro il 2015 la Gran Bretagna avrà bisogno di un massimo di 90.000 apprendistati. Ci sarà una maggiore vocazione nell'istruzione post-16-18 per raggiungere questo obiettivo? All'interno di alcune minoranze etniche alcuni fattori influenzano la loro capacità di raggiungere a scuola. Ad esempio, i bambini indiani con un background non manuale ottengono voti migliori rispetto ai bambini indiani che provengono da un background manuale. Se questi bambini provenienti da contesti manuali devono rimanere in qualche forma di istruzione dopo i loro GCSE, quale formato prenderà quell'istruzione?

Quando si analizzano i risultati di livello A, il divario tra i bambini bianchi e quelli non bianchi si restringe in modo abbastanza marcato. Tuttavia, molti di coloro che hanno raggiunto un livello A non bianco provengono da contesti professionali. Ciò solleva ancora una volta la domanda: quale forma di istruzione verrà offerta a quei bambini appartenenti a una classe lavoratrice di minoranze etniche una volta che i bambini dovranno continuare a studiare all'età di 18 anni?

Nel 1971, Bernard Coard presentò una valutazione pungente del sistema educativo del Regno Unito quando furono prese in considerazione le minoranze etniche. Ha affermato nella sua ricerca che il sistema educativo britannico in realtà rende i bambini neri diventare educatamente subnormali rendendoli "inferiori in ogni modo". Ai bambini delle Indie occidentali viene detto che il loro modo di parlare è di seconda classe e inaccettabile, il che implica che essi stessi sono di seconda classe come esseri umani. Coard afferma che la parola "bianco" è associata a bene; la parola "nero" con il male. Coard fornisce un esempio di un libro per bambini in cui l '"unicorno bianco" e i "ragazzi bianchi" sono in grado di respingere un attacco da parte dei violenti e malvagi "pirati neri". Il contenuto dell'educazione che i bambini ricevono tende a ignorare i neri. Leggere libri spesso contiene solo bianchi e, quando i neri sono presenti, vengono normalmente mostrati in ruoli sociali asserviti come i servi. Coard afferma che le persone le cui vite sono studiate e acclamate (gli eroi e le figure della storia e dei giorni nostri) sono bianche. La cultura, la musica e l'arte nere sono tutte evidenti per la loro assenza dal curriculum. Gli atteggiamenti verso la razza trasmessi in classe sono rafforzati dagli alunni esterni. Nelle discussioni sui campi da gioco, i bambini bianchi possono descrivere i bambini delle Indie occidentali come "bastardi neri".

Quanto sia rilevante la ricerca di Coard per il 2011 rimane un punto controverso. Una grande quantità di lavoro è stata fatta nell'ambito dell'istruzione per affrontare i problemi che ha riscontrato nel 1971. Tutti gli incidenti razzisti devono ora essere registrati e classificati come "incidenti di odio". La storia, per esempio, ora insegna la schiavitù nella Fase 3 chiave e tutte le ramificazioni che la circondano, la tratta degli schiavi, la parte britannica in essa, William Wiberforce ecc. Tuttavia, per tutto questo lavoro, le questioni sollevate da Coard nel 1971 potrebbero essere ancora rilevanti . Tutte le riforme potrebbero essere in atto ma potrebbero essere cambiate poco quando si tratta di percezioni. La questione chiave che Coard voleva studiare era l'inclusione: far sentire le minoranze etniche come parte di una comunità all'interno di una scuola e che le loro possibilità di successo non sono diverse da quelle di un bambino bianco in quella scuola. La scrittrice nera americana, Zora Neale Hurston, scrisse sulle scuole americane dopo che furono desegregate per legge. Ha notato che i bambini bianchi rimanevano ancora negli stessi gruppi sociali dei bambini neri americani. Il suo punto era che la segregazione può essere un'entità legale, ma se la segregazione rimane nel cuore, la legge non ha senso.

La ricerca tra il 2000 e il 2010 mostra che alcuni gruppi di minoranze etniche, come i Caraibi neri, non stanno raggiungendo il loro pieno potenziale nell'istruzione secondaria. Per quella stessa natura, devono sentire il senso di essere fuori dal sistema nonostante quel sistema abbia fatto molto sulla carta per rimediare. Forse in realtà molto poco è cambiato dalla ricerca di Coard.

Per gentile concessione di Lee Bryant, direttore della sesta forma, scuola anglo-europea, Ingatestone, Essex

Post correlati

  • Bernard Coard

    Winston Bernard Coard è nato a Grenada il 10 agosto 1944. Coard ha condotto una vita ricca di eventi. A scuola, si è assorbito negli ideali politici di sinistra ...

Guarda il video: ARBRESCH LINGUE E DIALETTI DITALIA Rai Scuola (Settembre 2020).