Podcast storici

The Jazz Age

The Jazz Age

Nell'America del 1920 - conosciuta come l'Età del Jazz, i Golden Twenties o i Roaring Twenties - tutti sembravano avere soldi. L'incubo che fu il crollo di Wall Street dell'ottobre 1929, fu inconcepibile fino a quando non accadde. Gli anni '20 videro una rottura con il tradizionale allestimento in America. La Grande Guerra aveva distrutto vecchie convenzioni sociali percepite e nuove sviluppate.

I giovani si sono liberati soprattutto, le giovani donne. Hanno scioccato le generazioni più anziane con il loro nuovo taglio di capelli (un taglio corto) e gli abiti che indossavano erano spesso molto più corti di quanto si fosse visto e tendevano a esporre gambe e ginocchia. Indossare ciò che era considerato abbigliamento da spiaggia succinto in pubblico potrebbe ottenere il flappers, come erano conosciuti, arrestati per esposizione indecente. Indossavano calze di seta arrotolate appena sopra il ginocchio e si tagliavano i capelli ai barbieri maschi. Il presidente della Florida University ha detto che gli abiti scollati e le gonne corte "sono nati dal diavolo che stanno portando alla distruzione l'attuale generazione".

Una pubblicità per il rossetto - Stile flapper

Anche i Flapper uscirono senza che un uomo si prendesse cura di loro, andarono alle feste tutta la notte, guidarono automobili, fumarono in pubblico e tenevano le mani degli uomini senza indossare guanti. Le madri formarono il Lega anti-flirt per protestare contro gli atti delle loro figlie. Ma dopo l'orrore della prima guerra mondiale, le generazioni più giovani diffidavano delle generazioni più anziane e "facevano le loro cose" che volavano di fronte allo stabilimento.

La persona a cui i Flapper guardavano di più era Clara Bow, la vamp del film "It".

Legata alla crescita di una generazione alternativa, c'era la crescita nel jazz. Ciò ha portato alla creazione di nuove danze che hanno ulteriormente irritato la generazione più anziana. Il Charleston, One Step e Black Bottom erano solo per i giovani e l'ultimo ha fatto arrabbiare lo stabilimento solo per nome. I jazzisti più famosi erano Louis Armstrong, Fats Waller e Benny Goodman. La combinazione di nuova musica, nuove danze e nuove mode ha indignato molti:

“La musica è sensuale, la femmina è vestita solo per metà e i movimenti potrebbero non essere descritti in un giornale di famiglia. Basti dire che ci sono alcune case appropriate per tali balli ma queste case sono state chiuse per legge. "The Catholic Telegraph".

Insieme al jazz andarono i "pazzi" quando le persone facevano cose folli per divertimento come sedersi il più a lungo possibile su un palo di bandiera; balli di maratona che sono continuati fino a quando tutti sono caduti e l'ala volata quando sei rimasto legato sull'ala di un aereo in volo fino a quando non è atterrato.

Questa era anche l'era di grandi campioni sportivi come Babe Ruth, la giocatrice di baseball e Bobby Jones, "il più grande golfista dilettante di tutti i tempi".

Gli anni '20 hanno reso Hollywood. 100 milioni di persone alla settimana andavano al cinema. Negli anni '10 le star dei film non furono mai nominate (specialmente per le donne) ma dagli anni '20 le star erano famose in tutto il mondo. Per molti film, la stella era più importante del film stesso e potevano guadagnare una fortuna. La commedia Slapstick è stata dominata da Charlie Chaplin, Buster Keaton, Laurel e Hardy e Fatty Arbuckle. Le donne protagoniste erano Clara Bow e Mary Pickford e la stella maschile di spicco era Rudolf Valentino. Quando morì nel 1926 a soli 31 persone fecero la fila per miglia per vedere il suo corpo imbalsamato e scoppiarono rivolte.

Il decennio ha visto il primo "talkie" - "The Jazz Singer" con Al Jolson. Molte star dello schermo muto hanno perso il lavoro perché le loro voci suonavano troppo strane o i loro accenti erano difficili da capire.

Le stelle vivevano stili di vita sontuosi: Beverley Hills era il posto dove vivere e coltivavano nella mente delle persone la convinzione che avresti potuto avere successo in America, indipendentemente da chi fossi.

Perfino i boss criminali hanno raggiunto la celebrità. Il più famoso di tutti era Al Capone, il boss del gangster che controllava Chicago. La sua fama rivaleggiava con quella delle superstar di Hollywood.

Al Capone

Nel 1918, il proibizionismo era stato introdotto in America. Questa legge vietava la vendita, il trasporto e la fabbricazione di alcol. Tuttavia, c'era un mercato pronto per l'alcol negli anni '20 e i gangster lo hanno fornito. I guadagni di Capone al loro apice ammontavano a $ 60 milioni all'anno dalle sole vendite di alcolici con $ 45 milioni da altre imprese illegali. Famoso a Chicago, Capone ha raggiunto lo status di celebrità nazionale quando è apparso sulla copertina della celebre rivista "Time".