Inoltre

Banding e streaming

Banding e streaming

Alcuni sociologi considerano il banding e lo streaming come la personificazione dell'etichettatura e delle teorie della profezia che si autoavverano che suggeriscono i modi in cui la reazione di un insegnante a un singolo alunno può influenzare le loro carriere educative.

Nel suo libro "Beachside Comprehensive" (1981), Stephen J. Ball esamina l'organizzazione interna di una scuola globale. Sulla spiaggia è stato introdotto un sistema di "fasciatura" per gli alunni del primo anno. Gli alunni sono stati collocati in una delle tre bande sulla base delle informazioni fornite dalle loro scuole primarie. La prima band doveva contenere gli alunni più capaci, e la terza band il meno capace.

In particolare per gli alunni con capacità misurate simili, quelli i cui padri erano lavoratori non manuali avevano maggiori possibilità di essere collocati nella fascia più alta.

Ball osservò che la maggior parte degli alunni era conformista e desideroso quando entrarono per la prima volta nella scuola, ma gradualmente il comportamento dei bambini cominciò a divergere.

Gli alunni della prima fascia sono stati "riscaldati": sono stati incoraggiati ad avere alte aspirazioni e a seguire i corsi di "livello O" in materie con un alto livello accademico. Al contrario, i due bambini della band sono stati "rinfrescati" e diretti verso argomenti più pratici e verso esami CSE. Il risultato finale è stato che gli alunni della banda due avevano una probabilità molto inferiore rispetto alla controparte della banda uno di prendere i livelli di "O" per rimanere a scuola dopo i 16 anni o di prendere i livelli di "A". Ball ammette che non tutti i bambini della band due hanno fallito.

Dato che c'era anche una forte relazione tra classe sociale e bande, gli allievi della classe operaia di Ball Claims tendono a percolare verso il basso nei processi di differenziazione accademica e comportamentale.

Mentre Ball ha esaminato il funzionamento di un sistema di bande, uno studio di Nell Keddie (1973) ha esaminato l'operazione di streaming in una singola materia in una grande scuola comprensiva di Londra.

Keddie ha scoperto che le conoscenze definite dagli insegnanti come appropriate al corso specifico sono state ritenute utili; la conoscenza dell'esperienza dello studente che non corrispondeva a questa definizione era considerata di scarsa importanza.

Le conoscenze rese disponibili agli studenti dipendevano dalla valutazione dell'insegnante sulla loro capacità di gestirla.

David Hargreaves ha collegato l'emergere di sottoculture all'etichettatura e allo streaming. Affermò che etichettare alcuni alunni come "piantagrane" e inviarli al moderno secondario era un modo per chiamare i fallimenti. Questi alunni hanno dovuto affrontare il problema di non essere in grado di raggiungere uno status elevato all'interno della scuola. Questi alunni hanno cercato il modo di riacquistare la sensazione di valore e il loro status perduto. Quindi avrebbero trovato altri alunni che avevano attraversato gli stessi scenari e formavano sottoculture. Al fine di ottenere lo status, i delinquenti interrompono le lezioni e aggravano il più possibile gli insegnanti. Coloro che hanno ricevuto lo status più elevato sono stati quelli che hanno potuto affrontare il maggior problema in un certo senso.

Il lavoro di Hargreaves suggerisce. Woods prosegue suggerendo che i modi in cui gli alunni affrontano la vita scolastica dipendono dal fatto che accettino o rifiutino l'obiettivo del successo accademico e le forme appropriate di comportamento e le norme della scuola. Woods ha identificato otto diverse modalità di adattamento alla scuola.

L'ingresso è l'adattamento più positivo. L'allievo farà del suo meglio per andare d'accordo con gli insegnanti e identificarsi con loro. A loro importa poco di come gli altri alunni li vedono e sono più comunemente conosciuti come "animali domestici dell'insegnante".

La conformità è un adattamento positivo meno forte alla scuola. Comunemente trovato con nuovi alunni della scuola secondaria o di età superiore che studiano per esami esterni. Si conformano e vanno d'accordo con gli insegnanti per superare gli esami. In un certo senso l'insegnante è il loro strumento.

L'opportunismo è un adattamento che si svilupperà di solito nel secondo anno a scuola, ma potrebbe essere temporaneo prima che l'alunno sviluppi il suo atteggiamento stabile nei confronti della scuola. Gli alunni opportunisti cambiano nel tentativo di ottenere l'approvazione dei loro insegnanti e dei loro pari.

I ritualisti sono devianti, ma solo nella misura in cui rifiutano gli obiettivi dell'educazione. Non infrangeranno le regole e si presenteranno anche a scuola, ma non si preoccuperanno del successo accademico e dell'approvazione dell'insegnante.

I ritiri rifiutano sia gli obiettivi che i mezzi stabiliti dalla scuola. Tuttavia, non sono assolutamente ribelli. Si siederanno in classe e cercheranno di passare il tempo "sognando ad occhi aperti" o "scherzeranno" e in generale cercheranno di "ridere", ma non stanno cercando consapevolmente di opporsi ai valori della scuola.

I colonizzatori non attribuiscono grande importanza al successo accademico. Ma proverò a cavarmela con abbastanza per stare lontano dai guai. Copieranno o imbrogliano se pensano di riuscire a cavarsela.

Intransigenza: questo è uno degli adattamenti più difficili da affrontare per le scuole. Gli alunni intransigenti non si preoccupano del successo accademico e rifiutano gli standard di comportamento accettati. A differenza dei colonizzatori, non hanno paura di mostrare la loro sfida.

L'ultimo adattamento è Rebellion. Ciò comporta il rifiuto di entrambi gli obiettivi e i mezzi e la loro sostituzione con alternative. La vita scolastica è diretta verso obiettivi diversi da quelli sanzionati dalla scuola. Un esempio di ciò è quando le ragazze dedicano la vita scolastica a mostrare preoccupazione per il loro aspetto personale o impegnarsi in discussioni sui ragazzi. Per quanto riguarda i ragazzi, potrebbero semplicemente voler fuggire dalla vita scolastica e cercare lavoro manuale non qualificato.

Woods 'spiega che la classe svolge un ruolo importante nell'assegnare gli alunni a questi gruppi. Afferma che i bambini della classe media si conformano più di quelli della classe operaia sono il gruppo più ampio di non conformisti. Una spiegazione di ciò è che gli alunni della classe media tendono a trovare sia gli obiettivi sia i mezzi incoraggiati dalla scuola per essere più in linea con i valori culturali delle loro famiglie.

Tuttavia, sono sorte alcune critiche alla teoria di Peter Woods. V.J. Furlong ha suggerito che gli alunni non agiscono coerentemente secondo una sottocultura o un particolare tipo di adattamento. Afferma che gli alunni si comporteranno in modo diverso in contesti diversi. Un esempio di ciò è se un insegnante viene effettivamente etichettato dagli alunni se essere “severo” o “morbido”. Anche l'alunno più conformista può rivolgersi ad atti devianti di fronte a un insegnante “morbido” e può essere incoraggiato a farlo così dai compagni alunni.

Un'altra critica viene da M. Hamersley e G. Turner. Sottolineano che probabilmente non ci sono obiettivi e valori stabiliti dalle persone che hanno autorità nelle scuole. Non tutti gli insegnanti condividono le opinioni della classe media sul mondo e hanno valori di classe media. Alcuni possono essere in sintonia con i "devianti" e potrebbero non essere troppo entusiasti per l'allievo più conformista che insegnano.

Per gentile concessione di Lee Bryant, direttore della sesta forma, scuola anglo-europea, Ingatestone, Essex

Guarda il video: BANNING MY LITTLE SISTER IN MINECRAFT!! (Settembre 2020).