Cronologia

Tripartitie Education

Tripartitie Education

Nel 1944 il sistema tripartito fu introdotto nel sistema educativo di Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord. Questo ha messo le scuole in tre tipi: grammatica, tecnica e secondaria moderna. Gli alunni sono stati assegnati a ciascun tipo di scuola sulla base delle loro prestazioni negli undici e più esami che si sono svolti nell'ultimo anno dell'istruzione elementare di ogni bambino.

Sir Cyril Burt, uno psicologo, è stato molto influente nella creazione di questo sistema. Burt credeva che l'abilità educativa fosse generalmente ereditata dai bambini e che questa abilità potesse essere dimostrata agli esami. È stato quindi deciso di testare tutti i bambini nel loro ultimo anno di istruzione primaria per vedere se avevano la capacità accademica di frequentare una scuola di grammatica o se erano più adatti ad altre scuole che avevano una propensione minore verso i classici come il latino. Gli studenti più abili frequenterebbero le scuole di grammatica poiché era prevedibile che questi tipi di scuole offrissero un'educazione tradizionale più formale rispetto agli altri due tipi di scuole, a cui sarebbero associati vari gradi di lavoro professionale.

L'esame 11+ è stato visto come un po 'come divisivo e troppo etichettato in giovane età. I detrattori credevano che i bambini che avevano fallito l'11+ sarebbero stati sellati con un'etichetta di "fallimento" e che avrebbero reagito di conseguenza a scuola. Molti vedevano i moderni secondari come le scuole in cui o hai imparato un'abilità professionale o hai fallito e sei diventato, ad esempio, un lavoratore. Si è notato che i risultati dell'11+ hanno una forte correlazione tra successo o fallimento e classe sociale. Negli anni in cui gli 11+ coprirono tutta l'Inghilterra e il Galles, molti della classe superiore mandarono i loro figli a scuole private. Pertanto, la classe che è stata vista riuscire per quanto riguarda l'11+ era la classe media. Le scuole di grammatica non sono mai state viste come un luogo in cui i bambini della classe operaia potevano prosperare, anche se avevano un posto. Attualmente Kent è l'unica contea che utilizza l'esame 11+ in tutta la contea. Dalla sua introduzione, l'11+ ha anche visto l'introduzione del 13+ - per consentire ai bambini che potrebbero aver fallito l'11+ di avere successo a 13+ - e il 16+ che consente ai bambini di accedere a una scuola di grammatica sulla base dei risultati GCSE indipendentemente dal loro background.

Mentre Kent confida ancora nel sistema scolastico di grammatica, con il sostegno dei genitori, quasi tutte le altre contee inglesi e gallesi le hanno sciolte e le hanno sostituite con scuole complete. All'inizio degli anni '60, la ricerca di Burt sul rendimento scolastico fu screditata. Scuole complete furono introdotte dal governo laburista sotto Harold Wilson e il modus operandi per loro è che servono una comunità (un bacino di utenza) dove tutti gli studenti frequentano indipendentemente dalle capacità. Il governo di Wilson credeva che le scuole globali avrebbero creato un maggiore spirito di corpo della comunità in quanto le scuole avrebbero fatto parte della comunità che serviva. Le scuole di grammatica hanno selezionato i loro allievi da un'area molto più ampia e il lavoro ha ritenuto impossibile raggiungere lo spirito comunitario. Questa era la teoria, almeno, dietro le scuole globali. Hanno anche assicurato che tutti gli alunni rimanessero in condizioni di parità senza che un bambino venisse etichettato come un fallimento semplicemente perché non superava un esame al termine della loro istruzione primaria.

In che misura le scuole globali sono state all'altezza delle aspirazioni del governo di Wilson?

Le prove dimostrano che gli studenti della classe operaia continuano a segnare meno degli studenti della classe media quando si tratta di esami GCSE e GCE. Ciò può portare alla conclusione che i bambini delle classi sociali superiori otterranno il meglio nell'istruzione. Tuttavia Bowles e Gintis sostengono che semplicemente perché l'intelligenza superiore alla media è associata a classi sociali superiori, ciò non significa che l'una causi l'altra. Come viene misurata l'intelligenza?

Arthur Jensen (1973) definisce l'intelligenza come "capacità di ragionamento astratto" e sostiene che si tratta di una "selezione di una sola porzione dello spettro totale delle capacità mentali umane".

È la capacità di scoprire schemi, principi logici, eventi e autorità e la capacità di affrontare questi problemi.

L'intelligenza viene misurata su test di intelligenza (QI). Testano la conoscenza e la memoria piuttosto che la capacità di ragionare. Nonostante la popolarità dei test QI, non sono una misurazione accurata dell'intelligenza di qualcuno. I sociologi sostengono che un test del QI definisce solo quanto sei medio borghese, poiché sono scritti da persone che appartengono alla classe media. Pertanto, alcune classi sociali sottoposte a questa forma di test falliranno. Il miglior esempio di questo è il test di popolazioni non occidentali con test di QI occidentali. Il test è stato condotto su bambini indiani Yakima che vivono a Washington. Gli è stato chiesto di posizionare i blocchi di legno nelle forme in cui si inserivano. Lo hanno fatto facilmente ma non sono riusciti a finire entro il limite di tempo, quindi non sono riusciti. Tuttavia, a differenza della cultura occidentale, lo Yakima non attribuisce un'alta priorità alla velocità. Questo studio sarebbe rilevante per Philip Vernon che ha affermato: "non esiste un test per una fiera della cultura e non ci può mai essere".

Esiste un accordo generale sul fatto che l'intelligenza sia dovuta a fattori genetici e ambientali. Si ritiene che i bambini ereditino l'intelligenza dei loro genitori. Scienziati come Jensen, Hernstein, Murray ed Eysenck concordano sul fatto che tra il 60% e l'80% dell'intelligenza sia ampiamente ereditata. L'ambiente in cui lavorano vivrà sarà la scuola che frequentano unita alle persone con cui socializzano e alle opportunità a loro disposizione.

Gli studi sui gemelli sono il caso più forte di fattori ambientali che influenzano l'intelligenza di un bambino poiché i gemelli sono geneticamente identici. Pertanto, devono essere influenzati dall'ambiente in cui vivono. Ciò non consente una misurazione accurata di quanto il loro QI di ciascun gemello sia dovuto a fattori ambientali.

Tuttavia Eysunck sostiene che l'intelligenza viene tramandata dai genitori e cita "ciò che i bambini portano fuori dalla scuola è proporzionale a ciò che portano nella scuola in termini di QI".

Hernstein e Murray (1994) si preoccupano della disuguaglianza in generale e non solo della disuguaglianza dei risultati scolastici. Considerano le qualifiche una fonte di disuguaglianza. Secondo loro, la società americana è sempre più meritocratica. La posizione di classe delle persone è sempre più determinata dalla loro intelligenza. Il sistema educativo è anche visto come sempre più meritocratico.

Coloro che sostengono che le differenze nel QI tra i gruppi sociali sono dovute in gran parte a fattori ambientali sottolineano quanto segue. Non è possibile stimare il grado in cui il QI è determinato da fattori genetici e ambientali. La ricerca ha indicato che un'ampia gamma di fattori ambientali può influire sulle prestazioni nei test QI.

È ormai ampiamente riconosciuto che è impossibile misurare la percentuale di intelligenza che deriva dall'eredità e dall'educazione. L'unico argomento per i fattori ambientali che influenzano l'intelligenza dei bambini sono gli studi sui gemelli, in cui entrambi hanno gli stessi geni e la loro intelligenza è influenzata dall'ambiente in cui vivono. Tuttavia, il fatto che alcune teorie sociologiche siano state screditate non significa che hanno perso influenza. L'argomento per l'intelligenza ereditaria è molto più forte dell'argomento per l'ambiente che influenza il bambino.

Il termine intelligenza è stato ora sostituito da "abilità" nelle scuole e studi recenti. L'abilità è costituita in modi che prevedono lo svantaggio sistematico di particolari gruppi socialmente definiti come studenti della classe operaia e studenti afro-caraibici.

Gli insegnanti ritengono che "abilità" sia molto più facile da misurare rispetto a "intelligenza" poiché l'abilità è un termine molto più generale. Il preside di Taylor Comprehensive ha detto: “Non puoi misurare l'abilità, vero? Non puoi ottenere più di quello che sei capace, vero? ”

Gillborn e Youdell hanno scoperto che entrambe le scuole hanno studiato "alcuni colleghi erano favoriti rispetto ad altri". Molti studenti credevano che gli studenti della classe media fossero puniti meno rispetto agli studenti afro-caraibici anche quando avevano commesso reati simili. Anche gli studenti afro-caraibici si aspettavano un lavoro di qualità inferiore da parte degli insegnanti. Gillborn e Youdell hanno dichiarato: “Abbiamo osservato molte occasioni in cui gli studenti afro-caraibici sembravano essere trattati in modo più duro o con aspettative inferiori rispetto ai coetanei di altre minoranze etniche.

Per gentile concessione di Lee Bryant, direttore della sesta forma, scuola anglo-europea, Ingatestone, Essex

Guarda il video: 1944 Education Act, 1940'S - Film 9519 (Settembre 2020).