Popoli, Nazioni, Eventi

Gli agricoltori e il New Deal

Gli agricoltori e il New Deal

Gli agricoltori in America hanno ottenuto buoni risultati dal New Deal. I contadini d'America non prosperarono nei cosiddetti ruggenti anni Venti. Hanno semplicemente avuto troppo successo in quanto hanno prodotto troppo per il mercato americano. Con l'Europa occidentale come mercato effettivamente chiuso a loro a seguito di una guerra tariffaria, gli agricoltori potevano vendere solo in America. Troppo prodotto per troppe persone ha fatto precipitare i prezzi. Gli agricoltori dovevano vendere a chiunque offrisse un prezzo per i loro beni. La bancarotta è seguita alla bancarotta tra gli agricoltori del Mid West.

Nel Gennaio 1933, Ed O'Neal, il leader sindacale degli agricoltori aveva detto:

"A meno che non venga fatto qualcosa per l'agricoltore americano avremo una rivoluzione nelle campagne entro meno di 12 mesi."

L'amministrazione Hoover aveva fatto ben poco per aiutare gli agricoltori. Hoover “La prosperità è proprio dietroangolo" deve essere sembrato molto vuoto agli agricoltori del centro-ovest. L'attacco e il tentativo di linciaggio di un giudice da parte degli agricoltori di Iowan nell'aprile del 1933 (stava firmando ordini di sfratto da servire agli agricoltori) portarono il governatore dell'Iowa a porre lo stato sotto la legge marziale. Si doveva vedere che Roosevelt stava facendo qualcosa, poiché per quasi 13 anni il governo federale aveva fatto ben poco per aiutare gli agricoltori.

Nel maggio 1933 il Legge sull'adeguamento agricolo (AAA) è stato approvato. Questo atto ha incoraggiato coloro che erano ancora rimasti in agricoltura a coltivare meno raccolti. Pertanto, ci sarebbero meno prodotti sul mercato e i prezzi delle colture aumenterebbero a vantaggio degli agricoltori, sebbene non dei consumatori.

L'AAA ha pagato gli agricoltori per distruggere alcune delle loro colture e animali da fattoria. Solo nel 1933, 100 milioni di dollari furono pagati ai coltivatori di cotone per arare il loro raccolto nel terreno! Sei milioni di maialini furono massacrati dal governo dopo che li aveva acquistati dai contadini. La carne veniva inscatolata e consegnata gratuitamente ai disoccupati. Sebbene tutto ciò avesse perfettamente senso in termini di stabilizzazione economica del mercato agricolo, molti americani non potevano accettare questa politica di distruzione. Gli oppositori del New Deal hanno creato un semplice canto per le persone di esprimere le loro opinioni sull'AAA - "Poor Little Piggies".

Indipendentemente da ciò, la legge ha apportato un netto miglioramento alla vita degli agricoltori con l'aumento dei prezzi, gli sfratti notevolmente diminuiti e il reddito degli agricoltori aumentato.

Nel 1936, la Corte Suprema dichiarò incostituzionale l'AAA in quanto aveva permesso al governo federale di interferire nella gestione delle questioni statali. Questo ha effettivamente ucciso l'AAA.

Tuttavia, l'AAA non ha aiutato i mezzadri. Queste persone, e c'erano tre milioni di mezzadri, non possedevano la loro terra. Molti mezzadri erano afroamericani e vivevano vite di povertà. All'indomani dell'AAA, ottennero un impiego dagli agricoltori per distruggere i raccolti degli agricoltori. Una volta fatto ciò, non avevano nulla da fare e molti lasciarono la terra e si trasferirono nei ghetti nelle città in cui si trovavano di fronte a una simile povertà.

Nel 1934, gli agricoltori che avevano beneficiato dell'AAA, affrontarono un altro grave problema: le tempeste di polvere. Queste tempeste distrussero le fattorie soprattutto in Oklahoma e Arkansas e negli anni '30 oltre 350.000 agricoltori partirono per l'ovest, in particolare la California, dove il tempo creava un ambiente agricolo più amichevole. L'AAA non ha potuto farcela.

Ulteriore assistenza per gli agricoltori è stata pianificata dall'amministrazione Roosevelt. La Tennessee Valley aveva spesso inondato rovinando terreni agricoli e distruggendo le speranze dei contadini che cercavano di lavorare lì. Il risultato dell'iniziativa del governo fu l'autorità della Tennessee Valley.

Guarda il video: LA7 COFFEE BREAK - Manovra, green e dazi Usa: ospite Dino Scanavino Cia (Settembre 2020).