Popoli, Nazioni, Eventi

Enrico VII e lo Scacchiere

Enrico VII e lo Scacchiere

Per diversi secoli la Corona fece affidamento sullo Scacchiere come base finanziaria. Lo Scacchiere aveva due funzioni: ricevere e pagare denaro e controllare i conti. Lo Scacchiere impiegava molte persone alcune delle quali avevano la funzione primaria di cercare di fermare appropriazione indebita e frode. Sebbene ci fossero stati alcuni funzionari corrotti, la punizione per i crimini commessi nel Ministero del Tesoro era così grave che questo rimandò molti. Tuttavia, il principale punto debole dell'Exchequer era il semplice fatto che era molto lento in quello che faceva. Il completamento dei controlli potrebbe richiedere anni e ciò significava che la Corona sarebbe stata sempre a corto di soldi. Fu questa debolezza che Enrico VII decise di cambiare. Henry decise di costruire sulla Camera che era stata introdotta dalla famiglia Yorkista. Questo era un assetto più informale rispetto allo Scacchiere ed era un'istituzione relativamente nuova che non aveva processi operativi messi in pietra. La flessibilità nell'approccio della Camera è stata la sua forza principale. Il sistema era uno dei preferiti di Edoardo IV, che lo aveva visto al lavoro nella gestione quotidiana delle grandi tenute della nobiltà senior. Edward usò la Camera del Re per gestire le sue finanze e gli uomini che lavoravano in questo furono nominati personalmente dal re. Quando Enrico VII ebbe successo nel 1485, la sua principale preoccupazione era la sopravvivenza. Quindi tornò a usare lo Scacchiere lento. Ma il peggioramento del benessere finanziario di Henry gli ha fatto cambiare rotta. Durante il regno di Riccardo III, le proprietà reali avevano portato £ 25.000 all'anno. Nel 1486, questo era sceso a £ 12.000. Chiaramente Henry doveva fare qualcosa.

Henry sapeva che per sopravvivere come re, aveva bisogno dei soldi per finanziare un efficace esercito reale. Pertanto, ha dovuto modernizzare il modo in cui è stato raccolto il reddito reale. Nel 1487, Henry decise di riportare la Camera nella sua precedente posizione "come la più importante istituzione di amministrazione finanziaria" (Caroline Rogers). Alla fine del secolo, le entrate provenienti dalle proprietà reali erano superiori a £ 100.000 all'anno. La Camera ha trattato quasi tutti gli aspetti del reddito reale (tranne le quote doganali e i conti degli sceriffi). Quelli nominati alla Camera erano affidati a Henry, ma avevano anche un acume finanziario. Era ironico che Henry sviluppasse il sistema implementato dall'uomo che aveva sconfitto nella battaglia di Bosworth - Richard III. Numerosi uomini che lavoravano alla Camera erano anche uomini che avevano lavorato per gli Yorkisti.

La Camera ha effettivamente preso in carico il tesoro nazionale. Il suo successo portò alla riforma della famiglia di Henry. La sezione più importante della famiglia reale era la Camera privata. Ciò si assunse la responsabilità delle spese personali di Henry, un compito che la Camera aveva precedentemente svolto. L'amministratore delegato della Camera privata era lo sposo delle feci. L'uomo che ricopriva questo incarico era secondo solo al Tesoriere della Camera. La Camera privata doveva svolgere un ruolo importante nella storia dei Tudor e molti ministri che servirono artisti del calibro di Enrico VIII ed Elisabetta I salirono dai suoi ranghi.

Il Tesoriere della Camera divenne la figura finanziaria più importante per Henry. Due uomini ricoprirono questo incarico sotto Enrico VII - Sir Thomas Lovell (1485-1492) e Sir John Heron (1492-1509). Tuttavia, Heron rimase in carica sotto Enrico VIII fino al 1521. Henry lavorò al fianco di entrambi gli uomini, fino al punto di controllare i conti che avevano già esaminato. Henry firmò personalmente ogni pagina dei conti in fondo - presumibilmente per chiarire sia a Lovell che a Heron che aveva esaminato personalmente i conti per controllarli. Entrambi gli uomini dovevano la loro posizione elevata a Henry, quindi era molto improbabile che avrebbero fatto qualsiasi cosa per tradire la sua fiducia. Indipendentemente da ciò, Henry sentiva ancora la necessità di controllare i suoi conti.

Mentre gli storici hanno rapidamente riconosciuto l'abilità finanziaria di Henry, aveva consulenti esperti in questo campo. Il suo consigliere più fidato fu Sir Reginald Bray, cancelliere del ducato di Lancaster. Bray aveva lavorato per la madre di Henry, Elisabetta di York. Ma venne all'attenzione di Enrico quando divenne chiaro che era altamente abile nella gestione delle proprietà più preziose del re. La guerra delle rose aveva reso molto difficile amministrare con successo le proprietà reali. Bray ha raccolto la sfida con grande successo. Mentre la sua posizione ufficiale potrebbe non essere stata alta su nessuna scala sociale / politica, il potere di Bray risiedeva nel fatto che aveva l'orecchio del re e si incontrarono con grande frequenza. Bray ha lavorato a stretto contatto con Heron - nessuno dei due sembra aver visto l'altro come un rivale. Entrambi gli uomini sembrano essere stati guidati da un solo desiderio: rendere le proprietà del re il più economicamente efficienti possibile. In questo hanno avuto successo.

Enrico VII ebbe due forme di entrate: ordinaria e straordinaria. Entrate ordinarie arrivavano ogni anno da terre della corona, diritti doganali, tasse feudali ecc. Questo era visto come un diritto reale. Le entrate straordinarie sono state concesse sotto forma di imposta dal Parlamento su richiesta del re. La ragione più comune per questo era combattere una guerra. Tuttavia, il re aveva anche accesso all '"aiuto feudale" - denaro che veniva raccolto se il re veniva mai catturato in battaglia e trattenuto per riscatto. L '"aiuto feudale" è stato dato anche quando un soggetto ricco - come un nobile - concedeva al re denaro in periodi di emergenza o veniva anche concesso al re come parte di un trattato di pace favorevole.

Post correlati

  • Enrico VIII - l'uomo

    Molti in Inghilterra credevano che la successione di Enrico VIII avrebbe inaugurato un'era meno austera di quella che Enrico VII aveva governato ...

Guarda il video: Patreon: Il Settimo Sigillo 1957 di - Minirece richiesta da Manuel Ammavuta (Settembre 2020).