Inoltre

Enrico VII e l'economia

Enrico VII e l'economia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'economia che Enrico VII ereditò dopo la Battaglia di Bosworth si stava ancora riprendendo sia dall'impatto della Morte Nera, che aveva provocato il declino cronico della popolazione, sia dalla Guerra delle Rose. L'economia inglese si basava principalmente sull'agricoltura e i lavoratori comuni facevano gran parte del lavoro. Qualsiasi grave declino della popolazione - sia esso dovuto alla peste o alla guerra (o una combinazione di entrambi) - avrebbe colpito duramente l'agricoltura e quindi l'economia. Quando Enrico VII divenne re nel 1485, la popolazione si stava lentamente riprendendo, ma la ripresa era abbastanza delicata da soffrire di cattivi raccolti e focolai di peste.

Un aspetto dell'agricoltura che si sviluppò durante il regno di Enrico VII fu il recinto. Questo era dove la terra era recintata e i diritti comuni sulla terra furono aboliti. Dopo la recinzione, il proprietario di quella terra poteva farcela a suo piacimento. Per alcuni ciò significava che si poteva provare l'allevamento selettivo di animali, per altri uno sforzo più concertato nella coltivazione di colture da vendere sul mercato su una base più professionale di prima. Il sistema a campo aperto usato in precedenza non si arrendeva per la scherma e la produzione poteva essere vista su piccola scala. L'uso del recinto è stato l'inizio di una mossa più scientifica in agricoltura, sebbene i progressi più importanti siano stati alcuni anni liberi. Coloro che non sono stati in grado di dimostrare la proprietà legale della terra hanno subito lo sfratto, ma mentre la recinzione ha significato che alcuni hanno perso, altri non hanno iniziato una tendenza a nutrire quella che sarebbe diventata una popolazione in costante crescita.

John Hales, un commissario di recinzione durante il regno di Edoardo IV, dichiarò chiaramente nel 1548, alcuni anni prima di Enrico VII, che alcuni terreni erano stati chiusi illegalmente, ma che dove il recinto era stato fatto legalmente, i suoi benefici erano superiori ai suoi problemi. Il passaggio al recinto di terra continuò nel regno di Enrico VII. Henry è stato personalmente presentato una petizione per la custodia, così come il Parlamento, tali erano le questioni che lo circondavano e artisti del calibro di Thomas More hanno scritto sull'argomento. Una rima popolare dell'epoca era:

"Il sito è vincolato e dovrebbe essere gratuito,

Il diritto è trattenuto dal comune,

I nostri beni comuni che a lammas * open dovrebbero essere espressi,

Sono chiusi e coperti alla svelta. "

* = i lammi erano una festa in cui venivano consacrate le pagnotte ricavate dal primo mais maturo.

Tuttavia, la recinzione era davvero un tale problema durante il regno di Enrico VII? Chiaramente per le famiglie che sono state sfrattate, la risposta sarebbe "sì". Ma la ricerca dimostra che il recinto non è mai stato così diffuso come si pensava inizialmente. La recinzione era più comune nelle Midlands, ma solo il 3% della terra fu mai racchiuso nel regno di Enrico. La recinzione non è appena iniziata dopo il 1485. I peggiori eccessi in termini legali erano prima del regno di Enrico e fatti sullo sfondo della dislocazione causata dalla Guerra delle Rose. Anche il numero di famiglie sfrattate è stato probabilmente esagerato poiché molti agricoltori si erano rivolti all'allevamento dopo la morte nera, poiché non potevano ottenere il lavoro necessario per coltivare i seminativi. Il numero di persone effettivamente impiegate sulla terra non era grande nel 1485, quindi l'impatto della recinzione non era grande come si sarebbe potuto immaginare. L'impressione negativa lasciata dal recinto è probabilmente dovuta al fatto che era confusa dall'increspatura. Il coinvolgimento delle fattorie era il punto in cui diverse fattorie erano unite per creare un'unità più redditizia e questo ha portato allo sfratto delle famiglie, ma non era un recinto.

Il Parlamento ha introdotto due leggi, entrambe nel 1489 che possono essere considerate anti-recinzione. Uno era specificamente per l'Isola di Wight, mentre l'altro era un atto legislativo più generale. Tuttavia, l'atto per l'Isola di Wight fu un tentativo di fermare lo spopolamento di quella che era vista come un'area strategica vitale. Si credeva che il recinto causasse lo spopolamento e che l'Isola di Wight non fosse in grado di difendersi. La seconda legge affrontava la convinzione che la recinzione potesse comportare una rottura della legge e dell'ordine e vietava qualsiasi distruzione di una casa con almeno venti acri di terra. L'atto non conteneva in essa la parola "recinzione" e si è rivelato difficile da applicare.



Commenti:

  1. Hobard

    Quali parole ... grandi, una grande idea

  2. Malazshura

    Questo argomento è semplicemente incomparabile :), è molto interessante per me.



Scrivi un messaggio