Inoltre

Enrico VIII e legge e ordine

Enrico VIII e legge e ordine

Enrico VIII ebbe una relazione tesa con i nobili inglesi come quelli del "Partito delle rose bianche" scoprirono a loro spese. Tuttavia, quando si trattava di legiferare e ordinare in Inghilterra e Galles, Enrico VIII non aveva altra scelta che fidarsi di quelli di cui mostrava chiaramente di avere poca fiducia. Henry aveva sede a Londra e parti del suo regno erano a pochi giorni in termini di comunicazione. Henry dovette fidarsi dei suoi nobili per far rispettare la legge e l'ordine e giunse alla semplice conclusione che ciò che era buono per Henry era anche buono per la nobiltà a livello locale e regionale. Una ribellione contro il re sarebbe quasi certamente anche una sfida contro un proprietario terriero locale o un magnate regionale. Ironia della sorte, Henry ha dovuto fare affidamento su quelli di cui si fidava meno per far rispettare la legge e l'ordine.

La zona di cui erano responsabili i nobili era chiamata un "paese". La nobiltà minore potrebbe controllare solo una città o diversi villaggi e vivere localmente. I nobili più potenti potrebbero essere incaricati di un certo numero di "paesi" e vivere in ognuno di essi. I magnati senior si affidavano ai nobili minori per mantenere la legge e l'ordine in tutti i loro "paesi".

Quando si verificò una ribellione, un "paese" fu difeso da un nobile che chiedeva un raduno. Quando ciò avveniva, tutti gli uomini designati si sarebbero incontrati completi di indumenti protettivi e almeno un arco e una freccia. Non appena fu chiamato un raduno, ogni uomo in esso aveva il diritto di essere pagato in modo che le sue spese potessero essere coperte. Alcuni mostri sono durati per diverse settimane quando non era chiaro se esistesse o meno una vera minaccia. Gli uomini in un raduno potrebbero essere usati in altri "paesi" per assistere altri raduni se ciò fosse necessario e ritenuto necessario.

Le questioni locali sono state affrontate dal nobile locale. Questo sistema di applicazione della legge ha funzionato bene per Henry poiché ciò che era buono per la nobiltà era buono per lui. I nobili locali potevano diventare giudice, giuria e carnefice quando erano implicate questioni puramente locali. È difficile sapere quanti disordini / disordini locali abbiano avuto luogo durante il regno di Enrico VIII. Pertanto è difficile valutare quanto fosse buona o cattiva la legge e l'ordine durante il suo regno. Il motivo è semplice. Molti nobili locali non hanno tenuto un registro delle rivolte locali, ad esempio. Soprattutto volevano che il re o i magnati senior conoscessero le rivolte nei loro "paesi" in quanto ciò non si rifletteva bene su di loro e potevano letteralmente essere sostituiti da un altro uomo più competente. Pertanto, è meglio non avere prove documentate di problemi e quindi i problemi locali sono rimasti letteralmente locali.

Le prove che esistono dimostrano che la causa più comune di disturbi era l'aumento del prezzo del cibo, la chiusura del terreno e una riduzione dei salari. Questi erano sempre un problema locale e quindi non riflettevano su Enrico VIII che si aspettava che i problemi fossero risolti a livello locale. L'unica volta in cui Londra ha sconfinato nella vita delle persone è stata la riscossione delle tasse. Nessuno si aspettava che un re vivesse in modo frugale, ma il modo in cui il re avrebbe dovuto finanziare il suo stile di vita era dal denaro ricavato dalle sue proprietà e dai prelievi doganali raccolti su importazioni ed esportazioni. Esisteva un legame tra il disordine pubblico e una tassa che non aveva alcuna ragione apparente se non quella di finanziare lo stile di vita del re. Non vi è dubbio che i beni locali hanno contribuito a condurre tale disturbo principalmente perché erano le persone che avrebbero dovuto riscuotere l'imposta e che avrebbero sofferto quando coloro che dovevano loro l'affitto non potevano permettersi di farlo - da qui il pellegrinaggio della grazia da un avvocato addestrato invece di essere solo una massa di contadini ribelli. Ogni rabbia che univa i cittadini comuni e i nobili locali era pericolosa per Henry poiché portava alla rottura di come la legge e l'ordine venivano mantenuti a livello locale. Quando ciò accadde, Henry fu abbastanza astuto da abbandonare qualsiasi raccolta fiscale pianificata (come nel 1525 con la concessione amichevole) o sospenderne la raccolta in determinate località fino a quando la rabbia non si placò.

Occasionalmente i rapporti regionali al Consiglio reale hanno anche notato un inasprimento degli atteggiamenti tra il popolo nei confronti del re durante il lungo processo di divorzio di Caterina d'Aragona. Molti della popolazione vedevano Catherine come una donna virtuosa e buona che veniva gravemente delusa, quasi tradita, da suo marito per una "puttana dagli occhi a maschera".

"Questo ha offeso fortemente la convinzione della maggior parte delle persone nel fair play e nella giustizia naturale. Ha gravemente danneggiato la credibilità pubblica di Henry. ”(K Randall)

Anche gli elementi all'interno della società erano molto preoccupati per la rottura con Roma. Le persone erano state educate alla fede cattolica e alla supremazia del Papa e quando nel 1535 Enrico adottò il titolo di "Capo supremo" della Chiesa nei suoi territori, ne interessò alcune e fu una delle cause del pellegrinaggio della grazia. Vi sono anche prove che il trattamento di alcuni dei monasteri più piccoli dopo il 1536 abbia causato un grande risentimento. Mentre è possibile trovare prove per i monasteri che non hanno adempiuto ai loro doveri (ed è stato altamente pubblicizzato per spiegare lo scioglimento), esistono anche prove su quei monasteri più piccoli che hanno fatto molto per aiutare le comunità locali, sia nell'istruzione che nel supporto medico di base. L'attacco a questi monasteri ha fatto ben poco per riguadagnare terreno perduto per Henry per quanto riguarda la sua popolarità.

Guarda il video: How the Normans changed the history of Europe - Mark Robinson (Settembre 2020).