Inoltre

Cardinale Wolsey

Cardinale Wolsey

Il cardinale Thomas Wolsey nacque nel 1473 circa e morì nel novembre del 1530. Wolsey era il più importante ministro del governo di Enrico VIII che acquistò molto potere che finì solo dopo che non riuscì a ottenere per Enrico il divorzio da Caterina d'Aragona.

Wolsey era il figlio di un macellaio e di un commerciante di bestiame. Ha avuto un'educazione relativamente confortevole ed è stato educato al Magdalen College, Università di Oxford. Wolsey decise di dedicarsi a Dio e si unì alla chiesa. Possedeva un certo numero di cappellanie private, ma ben presto arrivò all'attenzione di Enrico VII poiché Wolsey fu rapidamente identificato come un uomo che aveva eccellenti capacità manageriali con un'ottima conoscenza dei dettagli. Wolsey era anche un lavoratore molto appassionato. Nel 1507 fu nominato cappellano di Enrico VII.

Wolsey continuò a servire in tribunale quando Enrico VIII succedette a suo padre nel 1509. Wolsey ricevette sostegno in tribunale da William Warham, che fu arcivescovo di Canterbury dal 1503 al 1532 e cancelliere dal 1504 al 1515.

Tuttavia, Wolsey superò rapidamente questo supporto e divenne il segretario reale non ufficiale. Questa posizione gli ha dato contatti quasi quotidiani con Enrico VIII, che ha premiato il duro lavoro e la dedizione che Wolsey gli ha mostrato dandogli numerosi titoli religiosi che avrebbero dovuto finanziare il lussuoso stile di vita che Wolsey avrebbe avuto. Fu nominato vescovo per Lincoln, Bath and Wells, Durham e Winchester; un abate per St Albans e arcivescovo di York. Fu anche nominato Cancelliere nel 1514 e mantenne tale carica fino al 1529. Nel 1515, Wolsey fu nominato cardinale e nel 1518 divenne un "Legato a latere" che lo rese un rappresentante speciale e permanente del papa. Questa posizione gli ha dato un enorme potere della chiesa in Inghilterra all'epoca - molto più potere di quello che Warham aveva come arcivescovo di Canterbury.

Quando a Londra, Wolsey viveva a York Place (ora scomparso ma dove ora sorge Whitehall) e possedeva anche Hampton Court come residenza di campagna. Il suo stile di vita lussuoso lo rese molti nemici a corte ma rimase al sicuro grazie al sostegno del re.

Come cancelliere, Wolsey ha dominato il Consiglio reale. Ha saputo di chi ci si poteva fidare e chi no. La nobiltà era stata gravemente indebolita sotto Enrico VII e aveva cercato, a volte, di far risorgere il loro vecchio potere nei primi anni del regno di Enrico VIII. Wolsey fece in modo che ciò non accadesse e usò la sua posizione per domare l'aristocrazia. Tale lealtà e devozione hanno portato i suoi frutti. Wolsey era, a volte, il governo del paese. Enrico VIII ebbe poco tempo per la noia delle attività quotidiane del governo poiché era troppo impegnato a cacciare ecc. Questo fu lasciato a Wolsey. Il re decise la politica e Wolsey la fece applicare e plasmò. Tuttavia, dal punto di vista di Wolsey, fu sempre il servitore del suo padrone, Enrico VIII.

Wolsey fece molto per riformare il sistema legale in Inghilterra. Fu modernizzato e, ironia della sorte, il potere dei tribunali della Chiesa fu ridotto all'aumentare del potere della Camera stellare e dei tribunali della common law. Il governo è stato gestito in modo efficace come ci si aspetterebbe da un uomo simile.

Tuttavia, nonostante fosse Cancelliere, Wolsey aveva una scarsa conoscenza delle questioni finanziarie. Non riuscì a sfruttare la sua posizione per sviluppare il commercio estero dell'Inghilterra e non riuscì a garantire che le entrate reali aumentassero allo stesso ritmo delle spese del re. L'economia dell'Inghilterra stava cambiando all'inizio del XVI secolo - la cosiddetta rivoluzione dei prezzi - ma Wolsey non riuscì a comprendere le complessità alla base di questo cambiamento.

Negli affari esteri, Wolsey sostenne le campagne di Henry contro la Francia. Aveva anche come priorità la sicurezza dell'Inghilterra dalle minacce europee. Tuttavia, non è riuscito a essere il grande mediatore di potere dell'Europa semplicemente perché l'Inghilterra non aveva abbastanza potere finanziario per avere questa posizione.

La caduta di grazia di Wolsey era dovuta alla sua incapacità di convincere il papa che Enrico avrebbe dovuto divorziare da Caterina d'Aragona. Henry credeva che Wolsey, in quanto "Legato a latere", avesse l'influenza necessaria a Roma per assicurarsi il suo tanto desiderato divorzio. Quando Wolsey non lo fece, la sua posizione in tribunale fu condannata.

Il 22 settembre 1529, Wolsey fu licenziato come Cancelliere. Alla fine di ottobre fu licenziato dal suo vescovato a Winchester e come abate di Saint Albans. L'influente famiglia Boleyn - Henry voleva sposare Anne - persuase Henry che Wolsey doveva essere rimosso da Londra. Nell'aprile del 1530, Wolsey arrivò a York come arcivescovo di York. Era stato nominato arcivescovo di York nel 1514. Sedici anni dopo visitò la città per la prima volta!

La rabbia di Henry per l'incapacità di divorzio di Wolsey divenne più intensa e ordinò il suo arresto che avvenne nel novembre del 1530. Wolsey doveva essere rinchiuso nella Torre di Londra. Tuttavia, morì durante il viaggio da York a Londra all'Abbazia di Leicester il 29 novembre 1530.

Post correlati

  • Il cardinale Wolsey - l'uomo

    Il cardinale Thomas Wolsey nacque nel 1473 circa e morì nel novembre del 1530. Wolsey fu il più importante ministro del governo di Enrico VIII che acquistò molto potere che ...

  • Enrico VIII e Wolsey

    Rapporto tra il cardinale Wolsey e Enrico VII Che rapporto aveva Enrico VIII con il cardinale Wolsey? Chiaramente Henry era il maestro mentre Wolsey era il suo ...

  • Wolsey e servizio a Enrico VIII

    Il cardinale Wolsey ha sempre sostenuto di aver servito Enrico VIII ai massimi livelli. La caduta di Wolsey fu principalmente dovuta al suo fallimento nel far arrivare a Henry il ...

List of site sources >>>


Guarda il video: Cardinal Wolsey commits suicide - The Tudors (Gennaio 2022).