Podcast di storia

12 giugno 1945

12 giugno 1945


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

12 giugno 1945

Giugno

1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

Borneo

Le truppe australiane raggiungono entro dieci miglia dal Brunei

Okinawa

L'artiglieria statunitense ha abbattuto uno dei bombardamenti più pesanti dell'intera guerra del Pacifico



La prima registrazione è stata quando Andres Bonifacio, insieme a Emilio Jacinto, Restituto Javier, Guillermo Masangkay, Aurelio Tolentino, Faustino Manalak, Pedro Zabala e pochi altri Katipuneros andarono alla Grotta Pamitinan a Montalban, Rizal per iniziare nuovi membri del Katipunan. Bonifacio ha scritto Viva l'indipendenza filippina! o Lunga vita all'indipendenza delle Filippine sulle pareti della grotta per esprimere l'obiettivo della loro società segreta. [3] Bonifacio guidò anche il grido di Pugad Lawin, che segna l'inizio della rivoluzione filippina. I membri del Katipunan, guidati da Bonifacio, strapparono i loro certificati fiscali comunitari (cedulas personale) in segno di protesta contro la conquista spagnola. [4] [5]

La Rivoluzione filippina iniziò nel 1896. Il Patto di Biak-na-Bato, firmato il 14 dicembre 1897, stabilì una tregua tra il governo coloniale spagnolo ei rivoluzionari filippini. Secondo i suoi termini, Emilio Aguinaldo e altri leader rivoluzionari andarono in esilio a Hong Kong dopo aver ricevuto 400.000 pesos dal governo spagnolo. [6]

Allo scoppio della guerra ispano-americana, il commodoro George Dewey salpò da Hong Kong alla baia di Manila guidando lo squadrone asiatico della Marina degli Stati Uniti. Il 1 maggio 1898, Dewey sconfisse gli spagnoli nella battaglia della baia di Manila, che mise effettivamente gli Stati Uniti in controllo del governo coloniale spagnolo. Più tardi quel mese, la Marina degli Stati Uniti trasportò Aguinaldo nelle Filippine. [7] Aguinaldo arrivò il 19 maggio 1898 a Cavite. [8]

Il 5 giugno 1898, Aguinaldo emanò un decreto presso la casa di Aguinaldo situata in quella che allora era conosciuta come Cavite El Viejo proclamando il 12 giugno 1898 il giorno dell'indipendenza. Il Acta de la Proclamacion de la Independencia del Pueblo Filippino fu letto solennemente dal suo autore, Ambrosio Rianzares Bautista, consigliere di guerra e delegato speciale di Aguinaldo. [9] La dichiarazione di 21 pagine fu firmata da 98 filippini, nominati da Aguinaldo, e da un ufficiale di artiglieria americano in pensione, il colonnello L. M. Johnson. [10] La bandiera delle Filippine è stata ufficialmente spiegata per la prima volta intorno alle 16:30, quando la Marcha Nacional Filipina è stata suonata dalla banda di San Francisco de Malabon. [11]

La proclamazione fu inizialmente ratificata da 190 presidenti comunali delle 16 province controllate dall'esercito rivoluzionario il 1 agosto 1898, e fu nuovamente ratificata il 29 settembre 1898 dal Congresso di Malolos. [12]

Le Filippine non sono riuscite a ottenere il riconoscimento internazionale della propria indipendenza, compresi in particolare gli Stati Uniti d'America e la Spagna. Il governo spagnolo in seguito cedette l'arcipelago filippino agli Stati Uniti nel Trattato di Parigi del 1898. Il governo rivoluzionario filippino non riconobbe il trattato e le due parti successivamente combatterono quella che era conosciuta come la guerra filippino-americana. [13] [14]

Gli Stati Uniti d'America concessero l'indipendenza alle Filippine il 4 luglio 1946. In conformità con il Philippine Independence Act (più comunemente noto come "Tydings–McDuffie Act"), il presidente Harry S. Truman emanò la proclamazione 2695 del 4 luglio 1946 riconoscendo ufficialmente l'indipendenza delle Filippine. [15] Lo stesso giorno fu firmato il Trattato di Manila. [16]

Il 4 luglio è stato scelto come data dagli Stati Uniti perché corrisponde al giorno dell'indipendenza degli Stati Uniti e quel giorno è stato osservato nelle Filippine come Giorno dell'Indipendenza fino al 1962. Il 12 maggio 1962, il presidente Diosdado Macapagal emanò il proclama presidenziale n. 28, che dichiarava il 12 giugno un giorno festivo speciale in tutte le Filippine, ". in commemorazione della dichiarazione del nostro popolo del loro diritto intrinseco e inalienabile alla libertà e all'indipendenza. [17] "Il 4 agosto 1964, il Republic Act n. 4166 ribattezzò la festa del 4 luglio come "Festa della Repubblica filippina", proclamò il 12 giugno "Giornata dell'indipendenza delle Filippine", e ingiunse a tutti i cittadini delle Filippine di osservarla con i riti appropriati. . [18]

Prima del 1964, il 12 giugno veniva celebrato come Flag Day nel paese. Nel 1965, il presidente Diosdado Macapagal emanò la proclamazione n. 374, che spostò la Giornata nazionale della bandiera al 28 maggio (la data in cui la bandiera delle Filippine fu issata per la prima volta nella battaglia di Alapan situata a Imus, Cavite nel 1898). Nel 1994, il presidente Fidel V. Ramos ha emesso l'ordine esecutivo n. 179, estendendo il periodo di celebrazione dal 28 maggio al giorno dell'indipendenza delle Filippine il 12 giugno, ordinando dipartimenti governativi, agenzie, uffici, società di proprietà e controllate dal governo, agenzie statali e governo locale unità, e persino stabilimenti privati, di esporre in modo prominente la bandiera nazionale in tutti gli edifici pubblici, istituzioni governative e residenze ufficiali durante questo periodo ordinando al Dipartimento dell'Istruzione, in coordinamento con il settore privato, le organizzazioni non governative e i gruppi socio-civici , per imporre l'esposizione della Bandiera Nazionale in tutte le piazze pubbliche e, quando possibile, in tutti gli edifici e le case private in occasione dell'indipendenza nazionale. [19] [20]

Come richiesto dalla legge, la bandiera delle Filippine, issata per la prima volta in quel giorno nel 1898, viene esposta nelle case e negli stabilimenti già dal 28 maggio, giorno della bandiera, o in una data selezionata di maggio dalla Commissione storica nazionale delle Filippine , che funge da organizzatore delle celebrazioni, fino al 30 del mese. [21] Kawit, Cavite tiene un atto commemorativo annuale con l'alzabandiera al Santuario di Aguinaldo e la lettura della Dichiarazione di Indipendenza delle Filippine. [22] In tutto il mondo, i filippini si riuniscono il 12 giugno o una data vicina per celebrare pubblicamente, a volte con una parata. [23] Ci sono anche celebrazioni locali, oltre a una celebrazione nazionale a Manila, la capitale nazionale, che negli anni passati includeva una parata civile-militare di organizzazioni in uniforme e titoli pubblici e privati, l'ultima grande parata si è tenuta in 2018 in occasione del 120esimo anno di nazionalità. [24]


Il 12 giugno 1945, Niecey Brown, una donna nera di 74 anni, morì per le ferite riportate dopo che un ufficiale di polizia bianco fuori servizio di nome George Booker entrò con la forza nella sua casa e la picchiò a morte con una bottiglia a Selma, in Alabama.

La mattina presto del 10 giugno, l'agente Booker è arrivato a casa della signora Brown senza preavviso. Secondo i rapporti, quando la signora Brown ha risposto alla porta, l'agente Booker ha chiesto di entrare in modo da poter parlare con uno dei suoi familiari. Quando la signora Brown gli ha rifiutato l'ingresso e gli ha chiesto di andarsene, l'agente Booker ha preso a calci la porta e ha iniziato a picchiarla con una bottiglia, fratturandole il cranio.

Lige Brown, il marito della signora Brown, è venuto in aiuto di sua moglie e ha sparato all'ufficiale alla spalla per legittima difesa. Anche i due nipoti dei Brown erano a casa e hanno assistito al brutale attacco alla nonna. Due giorni dopo, la signora Brown, il cui cranio è stato schiacciato, è morta per le ferite riportate, non avendo mai ripreso conoscenza.

L'agente Booker è stato arrestato e accusato di omicidio. Durante il suo processo nel settembre 1945, il suo avvocato avvertì la giuria tutta bianca: "[I] se condanniamo quest'uomo coraggioso che sta sostenendo la bandiera della supremazia bianca con le sue azioni, allora possiamo anche dare tutte le nostre armi ai negri. e lascia che gestiscano la Cintura Nera". La giuria ha seguito questo consiglio, ignorando le testimonianze oculari e deliberando solo per pochi minuti prima di assolvere l'agente Booker da tutte le accuse.

Dopo la guerra civile, il sistema di polizia si è evoluto come un modo per mantenere la gerarchia razziale. Sebbene gli ufficiali avessero lo scopo di proteggere e servire le loro comunità, nella maggior parte dei casi i dipartimenti di polizia erano limitati agli ufficiali bianchi, molti dei quali usavano il loro potere per sottoporre i neri a violenza indiscriminata. Gli ufficiali che terrorizzavano e brutalizzavano i neri erano raramente ritenuti responsabili e spesso venivano invece esaltati come difensori e sostenitori della gerarchia razziale.


Oggi nella storia della seconda guerra mondiale—2 giugno 1940 & 1945

US Navy TG 38.3 al largo di Okinawa, maggio 1945. US Navy Curtiss SB2C-4 Helldiver bombardieri in picchiata dalla portaerei USS Essex. Sfondo: corazzata USS Washington, una portaerei di classe Essex e una portaerei leggera di classe Independence (foto della US Navy 1996.253.360)

80 anni fa - 2 giugno 1940: piroscafo americano Presidente Roosevelt parte da Galway, Irlanda con 720 cittadini statunitensi.

nave passeggeri degli Stati Uniti Manhattan parte da Genova, Italia con 1905 cittadini statunitensi.

75 anni fa - 2 giugno 1945: La US Naval Task Force 38 attacca le basi kamikaze nel sud del Giappone, costringendo le operazioni più a nord in Giappone.


Registri dell'ufficio dell'istruzione

Stabilito: Nel Dipartimento dell'Interno, in vigore dal 1 luglio 1930, dal Dipartimento dell'Interno Atto di appropriazione per l'anno fiscale 1931 (46 Stat. 281), 14 maggio 1930.

Agenzie precedenti:

Presso il Dipartimento dell'Interno:

Trasferimenti: All'Agenzia per la sicurezza federale con il Piano di riorganizzazione n. I del 1939, 1 luglio 1939 al Dipartimento per la salute, l'istruzione e il benessere (HEW) di nuova creazione tramite il Piano di riorganizzazione n. 1 del 1953, in vigore dall'11 aprile 1953 all'Istruzione di nuova costituzione Division, HEW, in vigore dal 1 luglio 1972, dagli emendamenti sull'istruzione del 1972 (86 Stat. 327), 23 giugno 1972.

Funzioni: Ha raccolto e diffuso informazioni sull'istruzione negli Stati Uniti e all'estero e ha promosso migliori pratiche educative attraverso assistenza finanziaria e studi e programmi speciali.

Abolito: In vigore dal 4 maggio 1980, dal Department of Education Organization Act, 17 ottobre 1979 (93 Stat. 668).

Agenzie Successive: Dipartimento dell'educazione.

Trovare aiuti: Carmen Delle Donne, comp., Inventario preliminare degli atti del Ministero dell'Istruzione, PI 178 (1974).

Registri correlati: Registrare copie delle pubblicazioni dell'Office of Education in RG 287, Publications of the U.S. Government.
Registri generali del Dipartimento della salute, dell'istruzione e del welfare, RG 235.
Registri Generali del Dipartimento della Pubblica Istruzione, RG 441.

12.2 Registri dell'Ufficio del Commissario per la Pubblica Istruzione
1870-1979

Storia: Dipartimento indipendente dell'Istruzione istituito dalla Legge del Dipartimento dell'Istruzione (14 Stat. 434), 2 marzo 1867. Abolito e sostituito dall'Ufficio dell'Istruzione del Dipartimento dell'Interno dalla legge di stanziamento generale per l'anno fiscale 1869 (15 Stat. 106), 20 luglio 1868. Rinominato Bureau of Education, in vigore dal 1 luglio 1869, dalla legge di stanziamento generale per l'anno fiscale 1870 (15 Stat. 291), 3 marzo 1869. Continuato come Bureau of Education sotto stanziamento successivo atti fino al 1930. VEDERE 12.1.

12.2.1 Registri generali

Registri testuali: Copie per la stampa di lettere inviate, 1870-1908, con lacune. Copie per la stampa di lettere inviate a funzionari federali, 1892-1909, con lacune. Comunicati stampa dei Commissari, 1963-69. Indice incompleto delle lettere ricevute non identificate, 1893-1907. File centrali selezionati, 1944, 1953-62. File d'ufficio del commissario Earl James McGrath, 1947-53. Documenti d'ufficio, discorsi, articoli e dichiarazioni dei commissari Samuel M. Brownell, 1953-56, e Lawrence G. Derthick, 1958-59. Registri del Consiglio federale per l'istruzione professionale, 1918-31. Registri del Comitato federale dei cittadini per l'istruzione, 1926-52. Corrispondenza, atti del programma 1969-74, atti amministrativi del 1957-80, atti delle riunioni del 1964-81, fascicoli di lettura del 1964-81, atti delle sottocommissioni 1969-80, 1966-81 e atti dei gruppi di lavoro temporanei, 1967-80, della Comitato interagenzia per l'istruzione (FICE). Corrispondenza, memorandum e rapporti relativi all'istituzione, al funzionamento e alla conclusione dei programmi educativi in ​​tempo di guerra, 1940-45, inclusi i documenti dell'Office of Education Wartime Commission, 1941-43. File di giustificazione del budget, ramo di gestione amministrativa, 1923-61. File di giustificazione del budget, esercizio 1953 e anno finanziario 1961, filiale delle finanze, ufficio dell'amministrazione. Documenti relativi al National Defense Education Act del 1958 (NDEA), 1949-63, compresi i documenti generali del Comitato presidenziale per l'istruzione oltre la scuola superiore, 1954-59 documenti della Task Force del Dipartimento sull'istruzione superiore, 1957-58 un documento inedito intitolato "The National Defense Education Act of 1958: A Brief Chronology" vari documenti sugli aiuti finanziari, corrispondenza 1949-58 relativa al sostegno pubblico alla legislazione sull'istruzione, libri informativi del 1958, file relativi alla NDEA del 1958 dell'assistente commissario per l'istruzione superiore Ralph CM Flynt, 1958 documenti dell'assistente segretario del Dipartimento per la salute, l'istruzione e il benessere Elliot L. Richardson, 1958 e i file del Commissario relativi all'attuazione della legge, 1958. Record del Bureau of Higher Education relativi alle ispezioni annuali della Howard University, 1941- 78. Rapporti della Conferenza della Casa Bianca sull'istruzione, 1955-57. Registri di progetti di legge della Camera e del Senato, 85th Congress, 1957-58. File d'ufficio, 1928-80. Documenti relativi alla formazione professionale degli operatori della difesa, 1941-46. Rapporto statistico della biblioteca per gli istituti di istruzione superiore, 1940. Documenti relativi a comitati, pannelli e consigli, 1946-74. Documenti relativi alla formulazione della politica educativa nazionale, 1964-79. Documenti biografici e personali dei Commissari, 1953-79.

Pubblicazioni su microfilm: M635.

Mappe (1 articolo): Mappa pubblicata, 1933, che mostra la percentuale di analfabetismo in ogni contea degli Stati Uniti nel 1930.

Film (16 rulli): Fight for Life (dramma), prodotto e diretto da Pare Lorentz, sulla formazione e pratica ostetrica nei bassifondi di una grande città, 1940 (8 bobine). Discorso del presidente Dwight D. Eisenhower alla White House Conference on Education, 1955 (1 bobina). Due film che spiegano il Vocational School Act del 1963 (2 bobine). Due trasmissioni "Face the Nation" con il commissario per l'istruzione Francis Keppel che discutono dei finanziamenti per le scuole locali e degli effetti del Civil Rights Act del 1964 sull'istruzione, 1965 (2 bobine). Film del Kentucky Department of Education relativo all'uso dei fondi del Kentucky forniti dal titolo I dell'Elementary and Secondary Education Act del 1965 (1 bobina). Produzione di Hearst Movietone News "Quest for Peace", Screen News Digest, volume 9, numero 4, sulla politica estera degli Stati Uniti in Asia, con il Segretario del Lavoro Willard Wirtz, 1966 (2 bobine). VEDERE ANCHE 12.8.

Registrazioni audio (13 elementi): Trasmissione radiofonica per commemorare il 150° anniversario della Carta dei diritti, 15 dicembre 1941 (2 articoli). Discorsi e discussioni dei Commissari dell'Educazione, 1955-64, e la cerimonia di giuramento di Francis Keppel come Assistente Segretario per l'Educazione, 4 ottobre 1965 (8 articoli). Indirizzi radiofonici dell'amministratore della sicurezza federale Paul V. McNutt sul ruolo dell'istruzione nella guerra e il programma radiofonico "Marching Toward a Better World", 1942 (3 articoli). VEDI ANCHE 12.9.

Registri correlati: Registrare copie delle pubblicazioni del Federal Board for Vocational Education in RG 287, Publications of the U.S. Government.

12.2.2 File storici

Registri testuali: Documenti relativi all'efficienza e all'economia, stazioni di ricerca e sperimentazione 1887-1912, convenzioni educative 1915-26, istruzione professionale e standard universitari 1926-32, istruzione all'estero 1909-30, istruzione secondaria 1912-24, educazione stradale 1915-23 Board, 1919-26 e American Education Week, 1924-28. Indagini sulle scuole pubbliche negli stati e nelle città, 1911-30. Documenti riguardanti i programmi della prima guerra mondiale (come l'americanizzazione, gli orti domestici e scolastici e il Flag Day), 1917-18. Documenti relativi alle scuole di ingegneria, 1923 il "Piano Platoon" nelle scuole pubbliche, 1925-38 college di concessione fondiaria, 1929-30 scuole private commerciali e commerciali, 1929 e l'indagine nazionale sulla formazione degli insegnanti, 1930-33. Documenti relativi all'organizzazione e all'amministrazione dell'Office of Education, all'istruzione degli immigrati e dei neri, ai congressi e alle convenzioni internazionali, all'educazione degli adulti, ai college junior, all'educazione alla conservazione e alle scuole su riserve governative (comprese le scuole indiane), ca. 1870-1950.

12.2.3 Registri dell'Assistente del Commissario

Registri testuali: File d'ufficio, ca. 1931-62, di Ambrose Caliver, specialista in educazione dei negri (1930-50), assistente del commissario (1950-62), e capo della sezione di educazione degli adulti (1955-62).

12.2.4 Registri della Divisione Editoriale

Registri testuali: Manoscritto, "Education in South Africa", 1918. Pubblicazioni dell'Office of Education e del Federal Board for Vocational Education, 1875-1959.

Stampe fotografiche (351 immagini): Fotografie, tra cui alcune di Lewis Hine, raccolte per l'uso nei bollettini del Bureau of Education e altre pubblicazioni, comprese fotografie degli uffici dell'ufficio nel 1923 e vedute di Washington, DC, dagli uffici, e fotografie di scene di classe nelle scuole professionali e tecniche e dei partecipanti ai servizi di divulgazione agricola in Minnesota e Wisconsin e nell'esercito americano School Garden, 1913-23 (ED). VEDI ANCHE 12.11.

12.2.5 Registri della Divisione Grandi Indagini

Registri testuali: Documenti relativi alla National Survey of the Education of Teachers, inclusi verbali e atti di organi consultivi, corrispondenza 1930-33, materiali di indagine 1930-34, 1930-32 e manoscritti di rapporti di indagine, 1932-33.

12.2.6 Registri del settore dei media educativi

Registrazioni audio (56 elementi): Trasmissioni radiofoniche selezionate prodotte dall'Ufficio dell'Istruzione, contenenti voci di personaggi di spicco registrate tra il 1912 e il 1951, resoconti di eventi storici, 1937-50, e programmi di importanza educativa, 1938-49. VEDERE ANCHE 12.9.

12.2.7 Registri della Divisione Amministrativa

Registri testuali: Rapporti sul servizio di campo, 1923-29. Rapporti mensili dei capi divisione, 1932-35.

12.2.8 Registri dell'Ufficio informazioni

Registri testuali: "Storia dell'Ufficio della Pubblica Istruzione", 3 raccoglitori, 1968.

Registrazioni audio (104 articoli): Atti delle Conferenze della Casa Bianca sull'istruzione, 1955 (17 articoli) e 1965 (87 articoli). VEDI ANCHE 12.9.

12.2.9 Registri dell'Ufficio di pianificazione e valutazione del programma

Registri testuali: File di progetto di valutazione, 1970-73.

Record leggibili dalla macchina (367 set di dati): Studio sugli effetti di sostegno, 1975-79 (289 set di dati). Valutazione nazionale dell'Emergency School Aid Act (ESAA), 1973-76 (78 set di dati). vedi anche 12.10.

12.2.10 Registri del Centro nazionale di statistica dell'istruzione

Registri testuali: Materiale di base sulla valutazione nazionale dei progressi dell'istruzione, 1959-64. Rapporto tecnico di studio del test di ancoraggio sulla fattibilità dell'equiparazione dei test di rendimento in lettura, condotto dal Servizio di verifica educativa, 1972-73. Manuali di programma sviluppati dal California Education Information System per un sistema di elaborazione dati automatizzato per i distretti scolastici in California, 1972. Rapporto di Mathematica, Incorporated, sul nucleo federale dei dati per il livello elementare/secondario, 1974. Documenti relativi all'amministrazione del Follow Through Program per bambini svantaggiati in età scolare, 1969-74. Rapporto finale e altri documenti relativi all'Anchor Test Study, 1972-75.

Record leggibili dalla macchina (7 set di dati): Studio sulle pari opportunità educative (Coleman), 1966. VEDERE ANCHE 12.10.

Registri correlati: Registrare copie delle pubblicazioni del National Center for Educational Statistics in RG 287, Publications of the U.S. Government.

12.2.11 Registri del Bureau of Education for the Handicapped

Registri testuali: Contributi della Divisione dei Servizi Educativi relativi alle scuole e ai programmi scolastici per bambini portatori di handicap, 1965-68.

Stampe fotografiche (700 immagini): Bambini portatori di handicap in contesti educativi, terapeutici e ricreativi, raccolti dai principali sistemi scolastici pubblici e privati, 1938-65 (HC). VEDI ANCHE 12.11.

12.2.12 Registri del Bureau of Elementary e Secondary
Formazione scolastica

Registri testuali: Rapporti tecnici e statistici e corrispondenza, 1969-74. Documenti relativi a programmi universitari finanziati dall'Arts and Humanities Institute e dal National Defense Act Institutes for Advanced Study, 1965-67. Corrispondenza del Commissario Associato, 1962-67. Divisione delle Pari Opportunità Educative Fascicoli di causa Titolo IV, 1965-70. Documenti di progetto dell'Ufficio per le pari opportunità educative sull'aiuto scolastico di emergenza (ESAA), 1971-75.

12.3 Registri dell'Ufficio del Commissario aggiunto
1912-76

12.3.1 Registri della Divisione dell'Istruzione Superiore

Registri testuali: Rapporti, corrispondenza e materiali di indagine, 1912-42. Corrispondenza e un file di riferimento di Walter G. Daniel, che tratta di educazione negra, 1951-53. Schede di indagine per l'iscrizione all'istruzione superiore autunnale, 1947-48. Rapporti del comitato statale per la pianificazione della Conferenza della Casa Bianca sull'istruzione, 1955-57. Documenti relativi agli istituti di consulenza e formazione all'orientamento, 1959-61.

12.3.2 Registri della Divisione di Educazione Internazionale

Registri testuali: Relazioni di progetto sui laboratori latinoamericani, 1956-75. Records, 1955-69, e report, 1951-76, relativi all'International Teacher Development Program. Manuali e guide didattiche per coordinatori di programmi di college e università, 1954-73. Documenti riguardanti i beneficiari del Programma di sviluppo educativo internazionale, 1951-74.

12.3.3 Registri della Divisione Servizi

Registri testuali: Registri della Sezione Istruzione Straniera, costituiti da un fascicolo d'ufficio di James F. Abel, assistente specialista in educazione rurale e assistente specialista in sistemi educativi stranieri, 1921-27. Atti della Sezione di economia domestica, costituiti dalla corrispondenza dello specialista in economia domestica, rapporti 1929-33 della Divisione di economia domestica, 1917-33 e atti relativi a conferenze sull'economia domestica, 1923-28, e a indagini sull'educazione all'economia domestica, 1923-26. Registri del Comitato consultivo per l'educazione via radio, consistenti in verbali, corrispondenza del presidente, fascicoli per materia e ufficio, questionari di indagine e copioni radiofonici, 1929-30 e un fascicolo di rapporti, 1927-29. Records of the Buffalo School Survey, consistenti in corrispondenza, 1930-31 e programmi, rapporti e altri materiali di base, 1927-30.

Stampe fotografiche (293 immagini): Strutture per l'economia domestica nelle scuole elementari e medie e attività degli studenti in esse, raccolte dalla Sezione di economia domestica, 1925-30 (HE). VEDI ANCHE 12.11.

12.4 Atti del Commissario aggiunto per l'istruzione professionale
1917-46, 1973-76

12.4.1 Registri del Consiglio federale per la formazione professionale
(FBVE) e la Divisione Formazione Professionale

Storia: FBVE istituita come agenzia indipendente dallo Smith-Hughes Act (39 Stat. 929), 23 febbraio 1917, per promuovere l'istruzione professionale in agricoltura, industria ed economia domestica. Funzioni ampliate dagli atti di riabilitazione professionale del 27 giugno 1918 (40 Stat. 617) e 2 giugno 1920 (41 Stat. 735), per includere la formazione professionale per soldati e civili disabili. Responsabilità per la riabilitazione professionale dei veterani trasferiti all'U.S. Veterans Bureau, 1921 (VEDI 15.5). FBVE trasferita al Dipartimento dell'Interno con EO 6166, 10 giugno 1933. Ha svolto funzioni consultive fino alla soppressione del Piano di riorganizzazione n. II del 1946, in vigore dal 16 luglio 1946. Funzioni amministrative della FBVE assegnate al Commissario per l'istruzione, 10 ottobre , 1933, e lo staff della FBVE divenne la Divisione per l'Istruzione Professionale sotto il vecchio Direttore della FBVE, rinominato come Assistente Commissario per l'Istruzione Professionale.

Registri testuali: Verbali delle riunioni della FBVE e dei suoi comitati permanenti, 1917-46, con indici, 1917-33. Corrispondenza generale e documenti relativi, 1917-42. Registri relativi a programmi statali, inclusi piani e rapporti finanziari e statistici, 1917-37. Corrispondenza e rapporti di agenti sul campo, che documentano l'istituzione e l'amministrazione di programmi educativi nel commercio e nell'industria, agricoltura, affari, economia domestica e riabilitazione professionale, 1917-42.

12.4.2 Documenti relativi alla legislazione George-Deen

Storia: Il George-Deen Vocational Education Act del 1936 (49 Stat. 1488), 8 giugno 1936, autorizzò, con effetto dal 1 luglio 1937, un finanziamento aggiuntivo dei servizi di istruzione professionale negli stati e nei territori.

Registri testuali: Corrispondenza dell'assistente commissario per l'istruzione professionale John C. Wright relativa alla legislazione George-Deen, 1935-38. Corrispondenza e altri documenti relativi a conferenze con i direttori dell'istruzione professionale statale sulla legge, 1936-37. Rapporti degli stati sugli usi previsti per i fondi George-Deen, 1936-37 e sul loro uso, 1938.

12.4.3 Registri relativi al Comitato consultivo per l'istruzione

Storia: Istituito il 19 settembre 1936, come Comitato presidenziale per l'istruzione professionale, per riferire sul ruolo del governo federale nell'istruzione professionale. Nome cambiato per riflettere una maggiore responsabilità, contenuta nella lettera presidenziale, 19 aprile 1937, per indagare sul ruolo federale generale nell'istruzione. Rapporto presentato al Presidente e al Congresso, febbraio 1938.

Registri testuali: Fascicolo dell'ufficio dell'assistente commissario per l'istruzione professionale John C. Wright, composto dalla corrispondenza del suo e del commissario per l'istruzione John W. Studebaker con il comitato consultivo per l'istruzione, bozze di una dichiarazione sull'istruzione professionale della divisione per l'istruzione professionale e vari studi, 1935- 39.

Registri correlati: Registrare copie delle pubblicazioni dell'Advisory Committee on Education in RG 287, Publications of the U.S. Government.

12.4.4 Registri della formazione professionale per la produzione bellica
Programma Lavoratori (VTWPW)

Storia: Il programma VTWPW è stato istituito come programma di istruzione professionale per la difesa nazionale (VE-ND) dal secondo atto di appropriazione delle carenze del 1940 (54 Stat. 632), 27 giugno 1940, che ha finanziato corsi di formazione professionale industriale pre-universitaria. Ampliato dalla prima legge supplementare sull'assegnazione delle funzioni civili del 1941 (54 Stat. 1033), 9 ottobre 1940, per includere corsi di ingegneria a livello universitario e formazione agricola. Divenne noto come VTWPW dopo l'ingresso americano nella seconda guerra mondiale. L'addestramento terminò nel giugno 1945 e la liquidazione fu autorizzata dal Congresso il 3 luglio 1945.

Registri testuali: Corrispondenza, emissioni, piani e un rapporto finale pubblicato sul Programma VTWPW con appendici inedite (233 voll.), 1940-46.

Film (6 rulli): Film di addestramento in tempo di guerra per supervisori di produzione, 1944-45, incluso un film sull'assunzione di lavoratori ciechi nell'industria. vedi anche 12.8.

12.4.5 Documenti relativi alla legge sull'istruzione professionale (VEA)
Emendamenti del 1968

Storia: La Legge sull'istruzione professionale (77 Stat. 403), 18 dicembre 1963, ha autorizzato il finanziamento per mantenere e migliorare i programmi di istruzione professionale esistenti e per svilupparne di nuovi. Gli emendamenti al Vocational Education Act (82 Stat. 1064), 16 ottobre 1968, hanno cambiato la formula originale di assegnazione dei fondi VEA. Con l'Education Amendments Act (90 Stat. 2108), 12 ottobre 1976, gli stanziamenti VEA sono stati convertiti in sovvenzioni in blocco.

Registri testuali: Anno fiscale 1974 concessione fascicoli amministrativi, 1973-76.

12.5 Registri di progetti e programmi speciali
1933-69

12.5.1 Registri del Campo Civilian Conservation Corps (CCC)
Programma di educazione

Storia: Fondata il 22 novembre 1933, sotto il controllo del Dipartimento della Guerra e la supervisione del Direttore del CCC. L'Ufficio della Pubblica Istruzione ha agito in veste consultiva, ha selezionato e nominato tutti gli insegnanti e ha raccomandato procedure e materiali didattici. Interrotto l'8 ottobre 1942.

Registri testuali: Verbali del Comitato consultivo sul programma educativo per il CCC, 1933-34, e del Comitato professionale sulla formazione del CCC, 1941-42. Corrispondenza, 1933-45, compreso un fascicolo centrale, 1934-42, e corrispondenza del Direttore CCC con le aree dei corpi d'armata, 1934-42. Memorandum e relativi materiali del Direttore, 1936-38. Documenti relativi ai materiali didattici, 1934-49. Emissioni e rapporti, 1933-43. Registri del personale, 1934-42.

Stampe fotografiche e negativi (275 immagini): Programmi di addestramento del campo in ciascuna delle aree del corpo dell'esercito, mostrando gli iscritti al lavoro e ricevendo istruzioni, 1940 (CCC). VEDI ANCHE 12.11.

Disegni (203 immagini): Illustrazioni di Marshall Davis per Camp Life, una serie di lettori elementari e libri di esercizi di aritmetica utilizzati nei campi CCC, 1939-40 (CLR, CLA, CLM). VEDI ANCHE 12.11.

Registri correlati: Fotografie correlate in RG 35, Registri del Corpo Civile di Conservazione, serie G e GE RG 79, Registri del National Park Service, serie CCC e RG 114, Registri del Servizio di Conservazione del Suolo, serie G.

12.5.2 Registri relativi all'Indagine Nazionale sulle professioni
Educazione e orientamento dei negri

Storia: Utilizzando i fondi autorizzati dall'Emergency Relief Appropriation Act (49 Stat. 115), 8 aprile 1935, l'Office of Education condusse un'indagine nazionale sulle opportunità disponibili per i neri per l'istruzione professionale, 1935-36, con tabulazione e pubblicazione dei risultati nel 1937.

Registri testuali: Verbali, rapporti, corrispondenza, memorandum, moduli di richiesta in bianco e istruzioni sul loro utilizzo e fascicoli d'ufficio dei membri del personale, 1935-38.

12.5.3 Registri del Progetto di Ricerca nelle Università

Storia: Istituito nell'Ufficio dell'Istruzione per sostenere i programmi di ricerca nelle università, con fondi forniti dalla Works Progress Administration il 14 ottobre 1935, dall'Emergency Relief Appropriation Act (49 Stat. 115), 8 aprile 1935. Gli studi di progetto sono stati annunciati il 24 gennaio 1936 e si concluse circa un anno dopo.

Registri testuali: Corrispondenza, proposte di progetto, istruzioni e bozze di studi e relazioni completati, 1935-37.

12.5.4 Registri del Progetto Educazione Radio

Storia: Istituito utilizzando i fondi stanziati nel dicembre 1935 dall'Emergency Relief Appropriation Act (49 Stat. 115), l'8 aprile 1935, per impiegare operatori umanitari nell'organizzazione di un'unità di produzione radio e nella sperimentazione dell'uso della radio per scopi educativi. Terminato per insufficienza di stanziamenti, 30 giugno 1940.

Registri testuali: Rapporti, piani, corrispondenza, copioni, materiale pubblicitario e documenti di bilancio, 1936-40.

12.5.5 Documenti del progetto del Forum federale

Storia: Istituito nell'Ufficio dell'Istruzione nel gennaio 1936 per promuovere l'educazione civica degli adulti e per fornire occupazione attraverso l'istituzione di gruppi di discussione (forum) in tutto il paese. Finanziato attraverso stanziamenti di emergenza. Terminato giugno 1941.

Registri testuali: Corrispondenza, emissioni, progetti statali e file di dati, materiale pubblicitario e documenti di bilancio, 1936-41.

Stampe fotografiche (203 immagini): Forum per adulti e giovani, membri dello staff e immagini pubblicitarie per programmi di forum, 1936-41 (PF). VEDI ANCHE 12.11.

12.5.6 Registri del Servizio Morale Civile Scuola e Collegio

Storia: Istituito nel novembre 1941 come successore del Federal Forum Project a seguito di una richiesta presidenziale all'amministratore dell'Agenzia di sicurezza federale, 2 settembre 1941. Concluso per mancanza di stanziamenti, 30 giugno 1943.

Registri testuali: Rapporti, corrispondenza e materiale pubblicitario, 1941-43.

12.5.7 Registri della High School Victory Corps

Storia: Istituito dal Commissario per l'Istruzione John W. Studebaker, il 25 settembre 1942, su raccomandazione della sua Commissione consultiva in tempo di guerra, per dare agli studenti delle scuole superiori l'opportunità di partecipare allo sforzo bellico. Phased out beginning June 1944, with provision for truncated program during 1944-45 school year.

Textual Records: Correspondence, publicity material, and radio scripts, 1942-44.

12.5.8 Records of the Engineering, Science, and Management War
Training (ESMWT) Program

History: Established within the Office of Education as the Engineering Defense Training (EDT) program by First Supplemental Civil Function Appropriation Act of 1941 (54 Stat. 1033), October 9, 1940, to provide engineering training for employees and prospective employees of industries. Expanded to include chemistry, physics, and production supervision training in 1941, and after Pearl Harbor became the ESMWT program. Terminated June 30, 1945.

Textual Records: Reports, correspondence, course plans, historical files, and financial records, 1940-45.

12.5.9 Records relating to school assistance for federally
affected areas

History: The Office of Education served in an advisory capacity to the Federal Works Agency in administering school aid provisions of the National Defense Housing (Lanham) Act (54 Stat. 1125), October 14, 1940, and as subsequently amended. Lanham Act funding for school construction terminated with the end of World War II, but annual funding for operating expenses in impacted areas continued. Subsequent acts authorizing funding for school construction and operation (64 Stat. 967 and 1100), September 23 and September 30, 1950, consolidated program administration in the Office of Education. Function transferred to the Department of Education by the Department of Education Organization Act (93 Stat. 668), October 17, 1979.

Textual Records: Subject and office files, 1941-45. Memorandums and reports, 1947-50. Sample case files, 1951-61 and 1967-69.

Subject Access Terms: Day care.

12.5.10 Records relating to cultural exchange programs

Textual Records: Grantee files of the foreign teacher exchange and teacher development programs, 1961-62. Case files of the foreign leader program, 1950-54. Records of the German teacher education program, 1951-53.

12.5.11 Records of the Survey of College Facilities for the
Defense Effort

History: At the request of the National Security Resources Board, the Office of Education surveyed 1,900 colleges and universities to determine the nature and extent of their resources and facilities during the period of national emergency declared during the Korean War.

Textual Records: Sample of reports received, 1951.

12.5.12 Records of the Cooperative Research Program

History: Cooperative Research Act (68 Stat. 533), July 26, 1954, authorized the Office of Education to grant funds for basic and experimental research in education.

Textual Records: Case file sample of disapproved proposals for research projects, 1957-61. Final project reports on the education of mentally and physically handicapped children, 1956-62.

12.5.13 Records relating to the National Defense Education
Program

Textual Records: State reports on training institutes sponsored at colleges and universities by the National Defense Education Program, 1964-66.

12.6 Records of Field Offices
1964-76

12.6.1 Records of Region IV (AL, FL, GA, KY, MS, NC, SC, TN)

Textual Records (in Atlanta): Selected reports on grants, 1970- 75. Final reports on approved grants, 1967-72.

12.6.2 Records of Region IX (AS, AZ, CA, GU, HI, NV, TT)

Textual Records (in San Francisco): California state plan, fiscal year 1975, under the Library Services and Construction Act Program, 1974-75. Annual fiscal and statistical reports, 1966-69, and annual reports of actual and projected vocational education activities, 1964-69, submitted by state and territorial departments of education under the Adult, Vocational, and Library Program.

12.6.3 Records of Region X (ID, OR, WA)

Textual Records (in Seattle): Final project reports of the Division of Occupational Adult Education, 1970-76.

12.7 Textual Records (General),
1939-83

Grant program administrative records and state plans for various Office of Education programs, 1962-83. Subject files of the Civil Defense Adult Education Branch, 1959-71. Evaluation reports under Title I and Secondary Education Act, 1967-68. Publicity subject files, 1952-54. National Center for Educational Research and Development assessment and progress reports and related material on education attainment, 1959-74 program and operational reports and related records, 1963-73 final project reports and related records, 1956-71 and basic research in education project files, 1966-72. Final grant reports, Office of Career Education, FY 1976-77. National Teacher Corps state status reports, 1966-67 press releases, 1966-69 newspaper clippings, 1965-69 and records relating to administrative history, 1965-67. Division of Plans and Supplementary Centers administrative records and annual grant reports, 1959-72. Division of Equal Educational Opportunity administrative files, 1965-72 grant reports, 1969-70 grant rejection letters, 1970-71 correspondence, 1970-71 regional monitoring reports, 1973-75 reading files, 1968-70 and records relating to desegregation in education,1962-74. Office of Migrant Education state plans, 1982-83 and annual evaluation reports, 1983. Bureau of Adult, Vocational, and Technical Education state plans, 1970-71 and grant files, 1964-71. Office of Education publications, 1963-68 and issues of "School Life" Magazine, 1939-52. Speeches of Oliver J. Caldwell, Bureau of International Education, 1952-65. Bureau of International Education records relating to international organizations with educational components as part of their mission, 1952-66. Records concerning Bureau of Research Programs, 1965-69. Minutes of the Advisory Committee on New Educational Media, 1958-67. Office of Assistant Secretary (Education) reading and program files, 1966-78. Office of the Assistant Secretary for Education program files, 1972-75and program and subject files, 1977-80. Records of the Bureau of Research including final reports of completed contracts funded by the National Defense Education Act (NDEA) of 1958, 1959-66 final reports of cooperative research projects, 1956-67 and final reports of various research projects, 1960-70. Bureau of Occupational and Adult Education grant case files relating to vocational education projects, 1974-77. Annual reports, project reports, and related documentation of national advisory councils, 1966-76. Records relating to the Bureau of Educational Personnel Development (BEPD). Occupational and Adult Education grant files,1966-74 and Office of Education sample grants case files, 1968-76 both administered by the Grants and Procurement Management Division. Research grants relating to the education of handicapped children, 1965-68.

12.8 Cartographic Records (General)

12.9 Motion Pictures (General)
1944-77

Indian ceremonials, 1954 (1 reel). Arts and crafts of southwest Indians, 1963 (1 reel). To Speak with Friends, produced by the National Educational Television and Radio center and the Office of Education, 1963 (1 reel). White House bill-signing ceremony to establish the National Technical Institute for the Deaf, June 1965 (1 reel). Captioned films for the deaf, one concerning finger spelling lessons, and the other a Ford Motor Company production entitled "Silent World, Muffled World," ca. 1967 (6 reels). Educational films documenting such subjects as combating illiteracy, employing and supervising the handicapped, supervising women, public service jobs, and the impact of technology on education, 1944-77 (158 reels).

12.10 Sound Recordings (General)
1965

Sound Recordings:Remarks by Commissioner Sterling McMurrin at various public functions, 1961 (3 reels). "A Fierce Commitment," ca. 1965 (1 reel).

SEE UNDER 12.2.1, 12.2.6, and 12.2.8.

12.11 Machine-Readable Records (General)
1969-71

National Assessment of Educational Progress (NAEP) survey, Year 1, 1969-70 (48 data sets) and Year 2, 1970-71 (53 data sets).

12.12 Still Pictures (General)
1918-48

Photographic Prints: Federal Security Agency black and white prints relating primarily to vocational training for World War II industries and other educational topics, 1934-48 (E, 6,000 images). Panorama photographs of Bureau of Education employees and education-related groups visiting Washington, DC, 1918-35 (PN, 8 images).

see Photographic Prints under 12.2.4, 12.2.11. 12.3.3, and 12.5.5.
see Photographic Prints and Negatives under 12.5.1.
see Drawings under 12.5.1.

12.13 Filmstrips (General)
1965

Instructional aid entitled "A Fierce Commitment: The Higher Education Act of 1965," accompanied by an audiocassette describing the Act and its components, 1965 (FC, 117 images).

Bibliographic note: Web version based on Guide to Federal Records in the National Archives of the United States. Compiled by Robert B. Matchette et al. Washington, DC: National Archives and Records Administration, 1995.
3 volumes, 2428 pages.

This Web version is updated from time to time to include records processed since 1995.


The Many Declarations of the Philippines&rsquo Independence Day

If we are going to ask why we picked June 12, 1898 as the Philippines&rsquo Independence Day, we might as well consider the many declarations of the country&rsquos independence. A commonly overlooked fact about Philippine history is that there are many events in Philippine history in which Filipinos or their colonizers declared the Philippines&rsquo independence.

On April 12, 1895, Andres Bonifacio proclaimed Philippine independence inside the Pamitinan Cave in Rodriguez, Rizal. On the wall of the cave, Bonifacio wrote &ldquoViva la independencia Filipinas!&rdquo (Long live the Philippine independence!) using a piece of charcoal. Bonifacio, along with seven comrades of the Katipunan who included Emilio Jacinto, hiked the mountain and found the cave, which was a suitable hideout and meeting place. There, they initiated new members into the Katipunan, after which, Bonifacio wrote the informal declaration of independence on the cave&rsquos wall.

In August 1896, during the Cry of Pugadlawin, Bonifacio and members of the Katipunan also shouted their proclamation of Philippine independence, which was symbolized by their tearing of cedulas, an act that represented their emancipation from Spain&rsquos colonial rule.

On June 12, 1898, Emilio Aguinaldo proclaimed the Philippines&rsquo independence in Kawit, Cavite. It was also the day when the Philippine flag was first shown and waved, and the Marcha Nacional Filipina, which became the music to the Philippines national anthem, was first heard. Aguinaldo&rsquos proclamation of Philippine independence was formalized with the document, Acta de la Proclamation de la Independencia del Pueblo Filipino (Act of the Proclamation of Independence of the Filipino People), which was read by its author, Ambrosio Rianzares Bautista. The document is 21 pages long and was signed by 98 Filipinos.

On August 1, 1898, Aguinaldo's proclamation was ratified by 190 town heads from 16 provinces around the country, giving it legitimacy and power.

On October 14, 1943, Japan symbolically granted independence to the Philippines by establishing a new government headed by its Filipino president, Jose P. Laurel. The government was branded by historians as &ldquoPuppet Government&rdquo because of the tight control that the Japanese wielded over its affairs.


Pentecost 1945

Sunday, May 20 Medieval illustration of the Pentecost (12th century)

Pentecost ("the fiftieth day") is a Christian holiday commemorating the descent of the Holy Spirit upon the Apostles on the fiftieth day after the resurrection of Jesus Christ. The Apostles began to speak in many languages and have received other spiritual gifts. The event was foretold by Jesus before his Ascension.

In Christian tradition Pentecost is a moveable feast observed exactly seven weeks after Easter Day, i.e. 50 days after Easter (inclusive, 49 + Easter). It always falls on the seventh Sunday after Easter Day. In Eastern churches the date of Pentecost is calculated in the same manner but it usually differs due to the use of the Julian calendar instead of the Gregorian. Pentecost is a holy day of obligation in the Catholic Church.

© Calendar-12.com
We use cookies to personalize content and ads and to provide social functions and analyze traffic on our site. By continuing using our site, you accept our cookie policy and consent to the use of cookies. Read more


Why June 12 is the pinnacle of Philippine independence

MANILA &ndash The day the Philippines gained independence is the pinnacle of patriotism, and June 12 holds that symbolic sense of a truly independent Filipino nation.

More than half a century ago, Filipinos commemorated the declaration of Philippine independence on July 4, which is the same day as the American Independence Day.

However, it was only in 1962 that June 12 was declared as the country's day of freedom through a presidential proclamation issued by President Diosdado Macapagal. This change of date was further cemented through Republic Act No. 4166 in 1964.

Macapagal said the recognition of the independence of a nation should not be accorded by any other country but itself.

"It is proper that what we should celebrate is not the day when other nations gave recognition to our independence, but the day when we declared our desire to exercise our inherent and inalienable right to freedom and independence," Macapagal said in a 1962 public address on Independence Day.

Macapagal underscored that June 12, 1898 is the "true birthday of an independent Filipino nation" for it was on this day that the country showcased to the world its resolve to consider itself "absolved of allegiance to the Spanish crown".

It was during this time that President Emilio Aguinaldo proclaimed the independence of the Philippines from the Spanish colonial rule in Cavite el Viejo (Kawit), Cavite.

This event was also the first time the Philippine National Anthem was performed publicly and the first time the Philippine flag was displayed.

Macapagal said the proclamation of Philippine independence on June 12, 1898 gave colonial Asia its first free and united nation.

"There had been other Asian revolutions before. But the revolution which culminated on June 12, 1898 was the first successful national revolution in Asia since the coming of the West, and the Republic to which it gave birth was the first democratic Republic outside of the Western hemisphere," he said.

Kalayaan 2020: Towards a free, united, and safe nation

The National Historical Commission of the Philippines (NHCP), which leads the nationwide Independence Day celebration, branded the theme of the 122nd anniversary as &ldquoKalayaan 2020: Tungo sa Bansang Malaya, Nagbabayanihan, at Ligtas&rdquo.

As the country battles the coronavirus pandemic, NHCP said this year&rsquos celebration would be dedicated to the front-liners in this health crisis.

&ldquoThrough their sacrifices of time, energy, expertise, and even their own lives, they strive to keep our nation safe,&rdquo the NHCP said.

The NHCP urged people to display the Philippine flag in homes, offices, and other buildings.

&ldquoOn Independence Day itself, we invite everyone to take pictures while holding a flaglet and a sign that says, &lsquoThank you, front-liners!&rsquo,&rdquo it said.

&ldquoThrough these simple acts, we can celebrate freedom even while staying at home. As we have said before, this pandemic will not stop us Filipinos from celebrating our freedom, a freedom won and defended by our heroes past and present,&rdquo it added. (PNA)



Yalta made the Allied democracies do things that has left an indelible blot on their history.

The Cossacks didn’t go willingly. British troops had to beat them into submission with billy clubs and rifle-butts. Eventually, almost 35,000 Cossacks were transported to their ‘mother country’ where the Soviets ‘welcomed’ them.

The vast majority of them were sent immediately to labor camps in Siberia, which were little better than the death camps the Nazis had built. Almost all of the Lienz Cossacks ‘repatriated’ back to Russia died in brutal suffering.


The ‘lucky’ ones didn’t even make it that far. Because many of the Cossacks weren’t born in Russia (their parents had left following the Russian Revolution) they were unable to be tried for treason as Soviet Citizens. Therefore the Red Army saved themselves the hassle of a military trial and executed them on the spot, with a bullet through the brains.

http://goo.gl/uzjtf7

Betrayal of Cossacks at Lienz A painting by Korolkoff

In the National Archives in Washington there exists a short clip of film which would appear to be the only one of its kind ever made. It is the unedited footage taken by an American army camera unit at a prisoner of war camp in southern Germany in February 1946. A card, headed "Return of Russian Prisoners to Russia," identifies the subject matter of the film and the location where it was taken.

For many years this unique piece of film was not available for public inspection. What it recorded was a small part of a vast operation that was one of the most sensitive of the Second World War, the handing over to Stalin of large numbers of Russians who in varying circumstances found themselves under German control by the war's end. Some of these Russians had been organized into military units to fight alongside German forces against the Red Army in addition to them were well-known Cossack regiments who had left their homeland in the period 1917 - 1921 after the defeat of the White Russian armies by the Bolsheviks. In all, several hundred thousand Russians - a staggering number - took up arms against the Soviet Union in the years following the German invasion in June 1941.



A history of every general election since 1945 in 12 graphs

Since 1945, there have been 18 elections. Labour and the Tories have won exactly nine each, although the Tories have held power for slightly longer. They have governed in turn, with each often dominating one decade before capitulating in the next.

The pundits and psephologists who covered these elections – from the BBC’s David Butler and Robin Mackenzie in the 1950s and ‘60s to their more recent successors – tackled familiar questions.

Who are newly powerful minor parties taking votes from? What will the swing between the two main parties be? Can either of them win a majority? Who has our electoral system historically favoured? And when did turnout dip to apathetic levels?

This election isn’t “unpredictable”, and there are parallels with 2015.

They looked to the past to answer them. Now, the historical precedents remain as helpful as ever. This election isn’t “unpredictable”, and there are parallels with 2015 – the rise of small parties isn’t unprecedented.

We can describe post-war politics in seven periods: Labour-Tories-Labour-1970s-Thatcher-Blair-coalition. First, this is who governed, decade-by-decade.

The first three periods alternated like a pendulum. After the war, Labour ran what remained of the 1940s under the mythologised Attlee government.

The Tories then won every election in the 1950s and had turned Labour’s 146-seat 1945 majority into a 100-seat Tory majority by 1959. They then lost every election in the 1960s, with Labour’s Harold Wilson winning a near 100-seat majority in 1966.

The 1970s defy easy analysis. The Tories’ Ted Heath beat Wilson in 1970, before losing twice to him in 1974. (The two fought for Number 10 four times.)

But after industrial disputes plagued Wilson’s unelected successor, Jim Callaghan, Margaret Thatcher closed out the decade by winning a modest majority in 1979. (Explore the 1970s in-depth, and 45 years of polling, on May2015.)

After that hesitant victory, the Tories collapsed in the polls. As unemployment doubled, rising from 6 to 12 per cent, Tory support fell from the mid-40s to less than 30 per cent.

But the Falklands War, from April to June 1982, reversed that three year slide in two months, and Thatcher went onto win triple-digit majorities in 1983 and 1987.

Thatcher’s majorities rose and fell, but her popularity scarcely changed. Every time she ran for Number 10 she won between 13-14 million votes, and 42-44 per cent of the vote.

Blair’s success was quite different. By his third election, in 2005, he had lost a third of his voters, but held onto power. First, he was elected by 13.5 million in 1997 – Thatcherite popularity.

But he quickly lost Labour’s long-earned support, while keeping the big majorities. No election was more important than 2001, often ignored by history. Nothing seemed to change. Labour lost just six seats, and the Tories won just one. But Blair had quietly lost 3 million voters.

No election was more important than 2001. Blair quietly lost 3 million voters.

Turnout had collapsed. In the fifteen elections from 1945 to 1997, turnout was always above 70 per cent. It had technically fallen to a post-war low of 71 per cent in 1997, but it had been at 72 per cent four times before (1945, 1970, October 1974, 1983) before recovering at the next election.

Then in 2001 it fell to 59 per cent. Labour’s vote share only fell from 43 to 41 per cent, but it had lost a fifth of its voters. Fewer people voted in 2001 than had at any election since 1945, even though there were now 11 million more eligible voters.

This new low, and Labour’s 1990s recovery, meant the Lib Dems won fewer than 5 million votes in 2001, after winning nearly 8 million in 1983, when they stood as the SDP-Liberal Alliance.

But, despite losing 3 million votes, they now held nearly twice as many seats. Never had so many votes had so little effect as those won by the SDP-Liberals in 1983. The centre-left Alliance polled only 700,000 fewer votes than Labour that year, but won just 23 seats. Labour won 209.

The bias in the election system has punished the Lib Dems for 70 years. Since 1945 they have won 14 per cent of all votes cast – and just 3 per cent of seats.

If seats were awarded under a pure form of “proportional representation” (PR), so that each party won seats in the same proportion as they won votes, the Lib Dems would have won more than 100 seats at nine of the past ten elections.

Since 1945 they have won 1,249 fewer seats than they arguably should have.

The failings of the system mattered little in the 1950s or ‘60s. But became meaningful when one in nine voters switched to the Liberals in 1974, and again in 1983.

Other parties have been similarly deprived. At the last election all the parties other than the Tories, Labour and Lib Dems won 28 seats, rather than the 77 PR would have given them.

Their rise has been consistent since the 1970s, when Northern Ireland’s unionists split from the Tories, nationalists parties made their first in-roads, and more independents began to stand.

In 2015, the parties being slighted will change but the issue remains. Ukip will likely be more under-represented than the Lib Dems have ever been.

Farage’s party is set to poll 15-16 per cent, but win just a handful of MPs. Under PR they would win more than 100. And despite losing seven in ten of their voters, the Lib Dems are still likely to be disadvantaged. If they win 7-8 per cent, as they are polling, PR would mean 45 seats, but they are on course for 25-30.

Ukip is set to poll 15-16 per cent, but win just a handful of MPs. Under PR they would win more than 100.

Who has benefitted? The two main parties of course, but none more so than Labour. For fifty years, our system has handed them artificially high majorities (under Blair) or saved them during nadirs (1983 and 2010).

Since 1945 the Tories and Labour have, respectively, won 41 and 40 per cent of all the votes cast across all 18 elections. But our system has given the Tories a slight advantage – they have won 46 per cent of all possible seats – Labour, who won slightly fewer votes, have held more seats (48 per cent).

Here’s how parliament – and history – would have looked if elections had been held under pure PR. Attlee and Heath would have held on to power in 1951 and 1974, but the Liberals would have effectively determined every government.

But the game is the game. And studying it uncovers two surprises.

• First, no leader has ever won more votes than John Major.
• Second, no Tory – or any leader bar Blair – has ever won more seats from one election to another than David Cameron did in 2010.

Could Cameron win more seats this year? It’s unlikely. He will struggle to without winning more votes, but no party has added to its vote share for four elections in a row, and the Tories haven’t meaningfully added to theirs twice in a row since Churchill.

So can the Tories win more seats? The polls imply the opposite: they suggest a 4 per cent Tory-a-Labour swing.

That’s not because Labour are winning over any 2010 Tories – they are winning just 4-5 per cent of those (per The Drilldown) – but because Ukip are still taking more votes from the Tories than Labour, and, most importantly, the Lib Dems collapse has gifted Labour 7 per cent of the vote (around a third of the 23 per cent who voted Lib Dem in 2010 have defected to Labour).

If it wasn’t for the Lib Dem collapse, Labour would currently be languishing in the mid-20s, and Ed Miliband would have been toppled long ago.

Instead, Ashcroft has put Labour ahead in nearly 40 Tory-held seats, and shown the Tories are no threat in almost any Labour seats, which is exactly what the national polls, or swing, implies.

The betting markets expect Labour’s leads to narrow, but they still imply a swing of around 3 per cent. That would be in-line with history. The average swing on election night swingometers has been just over 3 per cent, and, except for 1997, always between 1 and 5 per cent.

Ultimately, the swing is what matters. Ukip, the SNP, Lib Dems and Greens all eventually matter because of their effect on the “Big Two”, however disillusioned voters are with them. This election will be decided by whether Labour can win in places like Ealing and Stevenage, or Colne Valley and Glamorgan. These are Tory seats with majorities of 8-9 per cent that Labour need to win for an overall majority.

This election will ultimately be about whether Labour can win in Tory seats like Chester, Croydon and Stevenage.

To be the largest party, Labour need seats slightly higher up on their target list, like Chester and Croydon, or Wirral West and Worcester, where the Tories won in 2010 by 5-6 per cent. These are the seats Lord Ashcroft has been polling most recently.

His polls are all integrated into Florence, our new election-forecasting machine. She is predicting Labour to be the largest party, but fall short of a majority and 300 seats. For those, like Robin Day, interested in “principles not percentages”, we have been touring the key seats since September, and will be doing so every week until election day.


Related Stories

Aerial Minesweeping: Ingenious Solution to a Hidden Undersea Menace

When Germany deployed magnetic mines early in the war, Britain countered with aircraft that could explode them by mimicking a ship’s magnetic signature.

X-Plane Pilot Scott Crossfield: First to Reach Mach 2

This Hinged Biplane Could Fold to Save Space on Aircraft Carriers

One of the first carrier-based aircraft featured a space-saving folding fuselage and inflatable flotation devices in the event the pilot had to ditch.

Into Cold Air: Was an Airship the First to Reach the North Pole?

Of the multiple early explorers who claimed to have reached the North Pole, only the crew of the airship Norge definitively achieved their goal

Sitting Ducks Over Normandy: A C-47 Pilot Remembers D-Day

A C-47 pilot gives his son a firsthand look at the dangerous missions he flew in flak-filled skies on D-Day and beyond.


Guarda il video: CCCP Parata della Vittoria 24 Giugno 1945 (Giugno 2022).