Inoltre

Politica estera dal 1549 al 1553

Politica estera dal 1549 al 1553

Con la caduta di Edward Seymour, duca del Somerset, l'Inghilterra era in una posizione precaria rispetto alle sue relazioni in Europa. Scozia e Francia erano state alienate. Il protestantesimo che si stava sviluppando nella Chiesa d'Inghilterra aveva fatto arrabbiare il Sacro Romano Imperatore, Carlo V. La Spagna, insieme al suo ardente cattolicesimo, non aveva mai perdonato l'Inghilterra per il suo trattamento di Caterina d'Aragona. Gli stati protestanti del nord Europa erano a malapena in grado di rappresentare un grande blocco militare contro gli stati cattolici europei. In effetti, alcuni di questi stati protestanti avevano la stessa probabilità di opporsi ad altri stati protestanti come il problema di Lutero contro Calvino ha preso piede.

L'Inghilterra era in una posizione debole e Enrico II voleva sfruttarlo. Nell'agosto del 1549 Enrico dichiarò guerra e assunse il comando personale dell'assedio di Boulogne. I francesi tagliarono le linee di comunicazione che esistevano tra Calais e Boulogne. Tuttavia, una vittoria navale inglese sui francesi al largo delle Isole del Canale assicurò che Boulogne potesse essere rifornita e il comandante lì, Lord Huntingdon, riuscì a resistere.

Ancora una volta, Carlo V ebbe un ruolo decisivo, anche se in questo caso non lo fece. Enrico II temeva sempre che Carlo V sarebbe intervenuto a favore dell'Inghilterra, poiché l'imperatore non tollerava che la Francia prendesse il controllo di un porto importante come Boulogne. In questo caso, Henry ha giudicato erroneamente Charles che era più preoccupato per la crescita di una chiesa protestante in Inghilterra. È molto probabile che Carlo V non avrebbe fatto nulla per aiutare l'Inghilterra nell'autunno del 1549 - ma questo era un rischio che Enrico II non era disposto a correre.

Nel gennaio del 1550, Dudley inviò una delegazione in Francia per negoziare una pace. La guerra con la Francia aveva portato l'Inghilterra alla bancarotta e Dudley, il nuovo leader del Consiglio Privato, sapeva che doveva negoziare con i francesi. Lord Russell ha guidato la delegazione inglese. Era disposto a negoziare via Boulogne per un riscatto completo, ma voleva anche riavviare i negoziati per un matrimonio tra Edoardo VI e Maria, regina di Scozia. Enrico II, conoscendo la debolezza della posizione inglese, non avrebbe nulla a che fare con questo. Dudley, con il sostegno del Consiglio Privato, ha convenuto che il Trattato di Boulogne dovrebbe essere firmato e che era debitamente in data 28 marzoesimo 1550. La Francia pagò un riscatto di 400.000 corone e ottenne Boulogne. I francesi accettarono anche di rimuovere dalla Scozia tutti i loro uomini rimasti. Il trattato ha anche concordato un'alleanza difensiva perpetua tra Inghilterra e Francia. Il 25 aprileesimo Boulogne fu consegnata ai francesi e il presidio fu inviato a Calais.

Il trattato di Boulogne avrebbe dovuto porre fine ai problemi di Dudley. Non lo fecero. Molti in Inghilterra credevano che il trattato fosse stata una vergogna nazionale, un'esperienza umiliante contro un nemico tradizionale. La posizione di Dudley in seno al Consiglio Privato era a rischio - anche se aveva correttamente accertato che l'Inghilterra era stata portata alla bancarotta dalla guerra con la Francia. Dudley credeva che la consegna di Boulogne fosse il minore dei due mali e che il fallimento nazionale sarebbe stato una maggiore umiliazione e uno che sarebbe stato più sfruttato dai nemici dell'Inghilterra.

Dudley ha negoziato un trattato di matrimonio con la Francia. In questo, Edoardo VI avrebbe sposato Elisabetta, figlia di Enrico II, quando aveva dodici anni. La Francia otterrebbe una dote di 200.000 corone. Questo accordo fu ratificato nel dicembre del 1550 in cambio di una garanzia di neutralità inglese nelle guerre continentali.

Sebbene questo trattato potesse aver pacificato i francesi, fece molto arrabbiare Charles V. Il contatto commerciale inglese con l'Europa settentrionale era stato garantito dal 1496 con "Intercursus Magnus". Charles ha permesso che questo si guastasse. Nell'aprile del 1550, Charles ordinò che l'Inquisizione cattolica nei Paesi Bassi potesse arrestare qualsiasi eretico. Ciò includeva gli stranieri. Charles ritirò questa aggiunta di stranieri arrestati, ma il suo editto costrinse molti in Olanda a fuggire in Inghilterra per la propria incolumità. Ciò ha portato al crollo del commercio di tessuti di Anversa. Charles diluì il suo editto solo nel dicembre del 1550 quando credeva che l'Inghilterra avrebbe sviluppato migliori relazioni commerciali con la Francia a spese dei Paesi Bassi. Le relazioni commerciali "normali" furono stabilite solo nel giugno del 1552.

Dudley ebbe successo in Scozia quando nel marzo del 1552 fu raggiunto un accordo che stabilì il confine sulla linea in cui era stato prima delle campagne scozzesi di Enrico VIII.

Dudley ha anche incoraggiato gli esploratori a cercare nuove rotte per sviluppare il commercio. Il Consiglio Privato si fermò a qualsiasi spedizione nell'Atlantico meridionale nel caso in cui provocasse gli spagnoli. Tuttavia, nel 1552, fu fondata una società guidata da Sebastian Cabot per esplorare possibili rotte commerciali nel nord Atlantico. Ogni membro del Consiglio Privato ha investito £ 25 nel programma. La compagnia trovò una rotta per il porto dell'Arcangelo nel Mar Bianco e il suo capo, Richard Chancellor, stabilì legami con Ivan IV, lo zar di Muscovy. Nel 1555 fu fondata la Muscovy Company che portò allo sviluppo e all'ammodernamento dei cantieri navali in Inghilterra e all'espansione e modernizzazione della marina. Il vero vantaggio di questa compagnia sia per il commercio che per il prestigio dell'Inghilterra fu davvero evidente solo durante il regno di Elisabetta I.

La morte di Edward ebbe connotazioni europee. L'adesione della cattolica Mary Tudor fu ben accolta da Carlo V e dagli Asburgo in generale poiché Maria fu vista come pro-Asburgo. Enrico II fu meno contento poiché credeva che la successione di Maria avrebbe rafforzato la mano di Carlo in Europa a spese della Francia. Quando divenne chiaro che Maria avrebbe sposato Filippo di Spagna, il figlio di Carlo, Enrico doveva sentirsi ancora più isolato.

Gennaio 2008


Guarda il video: Revealing the True Donald Trump: A Devastating Indictment of His Business & Life 2016 (Settembre 2021).