Podcast di storia

William M. Hobby - Storia

William M. Hobby - Storia

William M. Hobby

William M. Hobby

(APD-95: dp. 1.650 1.306'0"; b. 37'0"; dr. 12'7"; s. 23.6 k.; cpl. 201; trp. 162; a. 1 5", 6 40mm., 620mm.; 2 dct.; cl. Charles Lawrence)

William M. Hobby (DE-236) è stato impostato il 15 novembre 1943 presso il cantiere navale di Charleston (S.C.). Dato che era stata costruita in un bacino di carenaggio, non c'era una cerimonia di varo in sé e per sé, e fu messa a mare il 2 febbraio 1944. La nave fu ridesignata come trasporto veloce, APD-95, il 17 luglio 1944, e fu completata come tale nel cantiere del suo costruttore. Fu contemporaneamente battezzata e commissionata a Charleston il 4 aprile 1945. Miss Catherine Hobby, sorella del defunto comandante Hobby, sponsorizzò la nave; tenente comandante Frank N. Christiansen, USNR, è stato il suo primo comandante.

Dopo l'addestramento allo shakedown a Guantanamo Bay, a Cuba, William M. Hobby si è recato a Norfolk, in Virginia. Dal 16 al 21 maggio, il nuovo trasporto veloce ha condotto uno "shakedown anfibio", inclusi esercizi di bombardamento a terra al largo dell'isola di Bloodsworth nella baia di Chesapeake. Dopo le riparazioni post-shakedown al Norfolk Navy Yard, William M. Hobby ha tenuto un ulteriore addestramento di artiglieria a Chesapeake Bay prima di partire da Hampton Roads, in Virginia, il 3 giugno, diretta a Panama in compagnia della sua nave gemella Amesbury (APD-46) .

William M. Hobby raggiunse Christobal l'8 giugno, completò il transito del canale il 10 e subito dopo fece rotta verso la costa della California. Arrivato a San Diego il 17, il trasporto veloce prese il via per le Isole Hawaii in compagnia di Ameabury e O'Reilly (DE-330) il 20.

Facendo Pearl Harbor il 27, William M. Hobby ha addestrato squadre di demolizione sottomarina (UDT) a Maaleea Bay, Maui, Territorio delle Hawaii, a luglio prima di imbarcare l'UDT 29 per il trasporto verso la costa occidentale. Partendo dalle isole Hawaii il 2 agosto, Willtam M. Hobby fece scalo a Oceanside, in California, vicino a San Diego, una settimana dopo.

Spostandosi brevemente a San Pedro, il trasporto veloce tornò a Oceanside e sbarcò UDT 29 il 13 agosto. Il giorno seguente, il Giappone si arrese, ponendo fine alla guerra nel Pacifico. Il 16, William M. Hobby salpò per le Hawaii.

Raggiunta Pearl Harbor il 22, il trasporto veloce è partito il 24 per le Isole Marshall, in compagnia di Ira Jeffrey (APD-44) e Blessman (APD 48), ed è arrivato a Eniwetok il 1 settembre. Proseguendo verso le Filippine, il 5 ha ancorato nella baia di Manila. William M. Hobby navigò nell'arcipelago filippino, toccando Subic Bay, Zamboanga, Mindanao, Bugo, Macajelar Bay e San Pedro Bay, finché non salpò per Okinawa e da lì in Giappone.

Raggiunto Wakayama, in Giappone, il 28 settembre, William M. Hobby è presto partito per Hiro Wan, Honshu, con l'UDT 5 imbarcato. L'alba del 1 ottobre trovò il trasporto veloce che entrava nel Mare Interno. Lì si unì a Traug.Thamorning, la nave avvistò una mina galleggiante al largo della prua del porto e la distrusse con 40 millimetri, 20 millimetri e fuoco di fucile. L'UDT imbarcato dalla nave ha effettuato ricognizioni sulle spiagge e sulle installazioni costiere di Hiro Wan dal 2 al 10 ottobre per preparare la strada all'arrivo delle truppe di occupazione americane nell'area di Kure.

L'11 ottobre, William M. Hobby è partito per l'isola di Shikoku ed è arrivato al porto di Mitsuhama più tardi quel giorno. Il trasporto veloce sbarcò i 15 ufficiali dell'esercito americano, 18 soldati arruolati e due ufficiali giapponesi che aveva trasportato come passeggeri e rimase all'ancora al largo di Mitsuhama mentre l'UDT 5 perlustrava le spiagge lì.

Dopo essere tornato ancora una volta da Hiro Wan, William M. Hobby è partito per gli Stati Uniti il ​​14 ottobre. Procedendo attraverso Guam, Eniwetok, Pearl Harbor, San Diego e il Canale di Panama, arrivò a Filadelfia il 9 dicembre. Il trasporto veloce si spostò successivamente verso sud via Norfolk a Green Cove Springs, in Florida, dove arrivò il 6 gennaio 1946. Fu dismessa lì e messa in riserva il 6 aprile 1946

William M. Hobby rimase in riserva fino a quando non fu cancellata dalla lista della Marina il 1 maggio 1967. Trasferito al governo della Corea del Sud su una sovvenzione il 23 luglio 1967, il trasporto veloce fu ribattezzato Chr Ju (PG-87 ). Inizialmente classificata come cannoniera (PG), è stata successivamente riclassificata in servizio coreano in APD-87 nel 1972. Rimase in servizio con la Marina coreana nel 1979.


10 cose che potresti non sapere su Guglielmo il Conquistatore

Sebbene parlasse un dialetto francese e fosse cresciuto in Normandia, un feudo fedele al regno francese, Guglielmo e altri normanni discendevano dagli invasori scandinavi. Il trisnonno di William, Rollo, saccheggiò la Francia settentrionale con altri predoni vichinghi tra la fine del IX e l'inizio del X secolo, accettando infine il proprio territorio (Normandia, dal nome dei norvegesi che lo controllavano) in cambio della pace.


William M. Hobby - Storia

Giornalista, politico e funzionario pubblico, Oveta Culp Hobby ha lavorato per migliorare la sua comunità e il suo paese per tutta la sua vita. È nota soprattutto per aver prestato servizio come direttrice del Corpo d'armata femminile e come prima segretaria del Dipartimento della salute, dell'istruzione e del benessere.

Oveta Culp Hobby è nata il 19 gennaio 1905 a Killeen, in Texas, da Isaac William Culp ed Emma Elizabeth Hoover. Il padre di Hobby era un avvocato e legislatore statale, che ha instillato in lei un interesse per il diritto e la politica fin dalla giovane età.

Si è diplomata alla Temple High School e ha continuato a frequentare i corsi di quella che oggi è conosciuta come l'Università di Mary-Hardin Baylor per due anni, ma non ha completato i suoi studi. Nel 1925, a Hobby fu chiesto di lavorare come parlamentare legislativa nella Camera dei rappresentanti del Texas, che svolse fino al 1931. Allo stesso tempo, frequentò le lezioni di legge presso l'Università del Texas, ma non concluse mai la laurea.

Hobby fu anche coinvolto in una serie di attività politiche negli anni '20. Contribuì a organizzare la National Democratic Convention a Houston nel 1928 e lavorò alla campagna del Senato degli Stati Uniti di Thomas T. Connally. Ha anche corso per la legislatura dello stato del Texas, ma non ha vinto.

Dagli anni '30 in poi, Hobby iniziò a lavorare nel mondo dell'editoria sul giornale di suo marito, l'ex governatore del Texas William P. Hobby. La Posta a Houston. Ha ricoperto una serie di posizioni all'interno del giornale, tra cui editore di libri e vicepresidente esecutivo. Nel 1937 scrisse e pubblicò un libro, Signor Presidente, sulle sue attività presso la legislatura dello stato del Texas.

La seconda guerra mondiale ha portato cambiamenti nella vita di Hobby. Dal 1941 al 1942, ha servito come capo della sezione di interesse femminile nell'ufficio delle relazioni pubbliche del dipartimento della guerra. In questo ruolo, ha studiato i modi in cui le donne potevano servire il loro paese e ha posto le basi per farlo prima che gli Stati Uniti entrassero in guerra.

Dopo che la guerra fu dichiarata nel dicembre 1941, il paese mobilitò le sue truppe. Nel governo sono iniziate anche discussioni sulla possibilità che le donne prestino servizio nell'esercito. Il Congresso approvò un disegno di legge che creò il Corpo dell'esercito ausiliario femminile (WAAC) nel maggio 1942. Hobby divenne il primo direttore del WAAC. Nel 1943 ottenne il grado di colonnello, quando il WAAC fu integrato nell'esercito, cambiando il suo nome in Women's Army Corps (WAC). Rimase il direttore del WAC durante la guerra. Per la sua dedizione e l'efficace supervisione del WAC, Hobby è stata insignita della Distinguished Service Medal per l'eccezionale servizio reso dall'esercito nel gennaio 1945. È stata la prima donna nell'esercito a ricevere questo premio, che è stato il più alto riconoscimento non da combattimento assegnato da i militari in quel momento.

Hobby si dimise dal WAC nel luglio 1945, ma continuò a condurre una vita lavorativa attiva. È tornata a La Posta come suo vicepresidente esecutivo. Ha anche partecipato a numerosi consigli di beneficenza tra cui: la Croce Rossa americana e l'American Cancer Society.

Hobby ha mantenuto il suo interesse per la politica e le cause politiche. Durante la campagna presidenziale del candidato repubblicano Dwight D. Eisenhower, Hobby ha sostenuto attivamente la sua candidatura. Dopo che Eisenhower divenne presidente nel 1953, nominò Hobby presidente della Federal Security Agency (FSA), che sovrintendeva alla sanità pubblica, all'istruzione e ai finanziamenti per la sicurezza sociale. Nell'aprile 1953, Eisenhower creò il Dipartimento della salute, dell'istruzione e del benessere e abolì l'FSA. Nel processo, ha nominato Hobby come primo segretario del nuovo dipartimento. In questo ruolo, si è occupata di questioni relative alla salute, all'istruzione e al finanziamento dell'istruzione. Durante il suo periodo come segretaria presso il dipartimento, ha contribuito a pianificare la prima distribuzione della vaccinazione antipolio appena creata negli Stati Uniti nel 1955. Si è dimessa dal lavoro nel 1955.

Per il resto della sua vita, Hobby ha continuato a ricoprire una serie di incarichi nell'editoria e nel servizio pubblico. Le sue altre attività includevano la partecipazione al consiglio di amministrazione della Rice University e il servizio nella Commissione consultiva nazionale sul servizio selettivo su richiesta del presidente Lyndon B. Johnson.

Hobby è morta il 16 agosto 1995. Durante e dopo la sua vita ha ricevuto numerosi premi. Sebbene non abbia mai completato un diploma universitario, è stata riconosciuta da numerosi istituti di istruzione superiore per il suo grande contributo alla nazione. Hobby ha ricevuto lauree honoris causa da università tra cui la Columbia University, lo Smith College e l'Università della Pennsylvania. Nel 1967, il Central Texas College ha dedicato la Oveta Culp Hobby Memorial Library. Hobby è stata inserita nella Texas Women's Hall of Fame nel 1984. L'ufficio postale degli Stati Uniti ha onorato i successi di Hobby nel 2011 con un francobollo commemorativo.


Salpare come corsaro

Per gli inglesi la vela era molto pericolosa all'epoca. L'Inghilterra era in guerra con la Francia e la pirateria era comune. Lord Bellomont e alcuni dei suoi amici hanno suggerito a Kidd di ottenere un contratto corsaro che gli avrebbe permesso di attaccare i pirati o le navi francesi.

Il suggerimento non fu accettato dal governo, ma Bellomont e i suoi amici decisero di costituire Kidd come corsaro attraverso un'impresa privata: Kidd poteva attaccare navi o pirati francesi ma doveva condividere i suoi guadagni con gli investitori. A Kidd è stata data la pistola da 34 Cambusa d'avventura e salpò nel maggio 1696.


5. Tra il 1976 e il 1987 non c'erano M&M rossi.

All'inizio degli anni '70, fu pubblicato uno studio russo bomba che collegava FD&C Red No. 2—, quindi il colorante alimentare commerciale più utilizzato in America, al cancro e alla morte fetale. A seguito di ulteriori studi, la Food and Drug Administration ne vietò l'uso nel 1976. Sebbene il colorante alimentare rosso in questione non fosse effettivamente utilizzato negli M&Ms, Mars rimosse le caramelle  rosse dal mix di colori per evitare confusione nei consumatori. A seguito della richiesta del pubblico, sono stati reintrodotti nel 1987, quando è stato dimostrato che il colorante rosso n. 2 non è cancerogeno, dopotutto.


Luoghi:

Il seguente, adattato dal Chicago Manuale di stile, 15a edizione, è la citazione preferita per questa voce.

William P. Hobby, Jr., &ldquoHobby, William Pettus,&rdquo Manuale del Texas online, accesso 21 giugno 2021, https://www.tshaonline.org/handbook/entries/hobby-william-pettus.

Pubblicato dalla Texas State Historical Association.

Tutti i materiali protetti da copyright inclusi nel Manuale del Texas online sono conformi al Titolo 17 U.S.C. Sezione 107 relativa al diritto d'autore e all'"uso corretto" per le istituzioni educative senza scopo di lucro, che consente alla Texas State Historical Association (TSHA), di utilizzare materiali protetti da copyright per promuovere borse di studio, istruzione e informare il pubblico. Il TSHA fa ogni sforzo per conformarsi ai principi del fair use e per rispettare la legge sul copyright.

Se desideri utilizzare materiale protetto da copyright da questo sito per scopi personali che vanno oltre il fair use, devi ottenere l'autorizzazione dal proprietario del copyright.


Corsaro e pirata

Nel 1695, Kidd tornò in Inghilterra per ricevere una commissione reale come corsaro. Lì, fece amicizia con Lord Bellomont, che era stato scelto per assumere il governo di New York. Sotto la direzione e il sostegno finanziario di Bellomont, Kidd fu assunto per dirigersi verso le Indie Occidentali con un equipaggio e attaccare navi francesi e navi pirata. Il bottino confiscato sarebbe stato diviso tra Kidd, i suoi uomini e i suoi sostenitori. Nel maggio 1696, Kidd salpò sulla nave da 34 cannoni Adventure Galley.

Le lotte presto avvolsero l'impresa. Un certo numero di uomini di Kidd's morì di malattia, e quando Kidd trovò poche navi francesi da attaccare, affrontò la crescente pressione di un equipaggio stanco e frustrato per rendere il viaggio degno del loro tempo. All'inizio del 1697, Kidd guidò il suo equipaggio verso il Madagascar, un punto di sosta per molti pirati che si guadagnavano da vivere nell'Oceano Indiano. Piccoli successi arrivarono sotto forma di attacchi a varie navi indiane. Poi, nel gennaio 1698, la fortuna di Kidd's apparentemente cambiò quando scorse il mercante di Quedagh che doppiava la punta dell'India.

Il Quedagh Merchant non era una nave normale. Una nave armena di 500 tonnellate, trasportava merci - un tesoro di oro, seta, spezie e altre ricchezze - che erano in parte di proprietà di un ministro alla corte del Gran Moghul indiano. Il ministro aveva forti legami e quando gli giunsero notizie sull'attacco di Kidd's si lamentò con la Compagnia delle Indie Orientali, la grande e influente società commerciale inglese. Insieme alle mutevoli percezioni della pirateria da parte dei governi, Kidd è stato rapidamente scelto come criminale ricercato.

Dopo aver abbandonato la fatiscente Adventure Galley per il Quedagh Merchant, Kidd salpò sulla sua nuova nave per i Caraibi e alla fine si diresse verso una nave più piccola a Boston, dove fu arrestato e infine rispedito in Inghilterra.


Sinossi di SULLENS/SULLINS Genealogia

Il primo antenato dei SULLINS degli Stati Uniti conosciuto fu Richard SULLINS. Sembra essere l'antenato del 99% dei discendenti di SULLEN, SULLIN, SULLENS e SULLINS nell'America del XIX e XX secolo. Per tradizione di famiglia, Richard SULLINS, uno scozzese-irlandese, è nato nelle isole britanniche. La nostra prima testimonianza di Richard può essere trovata in Halifax Co., Virginia, nel 1752. Questo è l'anno in cui la contea di Halifax è stata costituita dalla contea di Lunenburg, ma non abbiamo trovato tracce di lui negli anni precedenti. (C'è una registrazione di un Richard SULLINS in Caroline Co., VA, datata 9 novembre 1750.) L'inventario della sua proprietà fu registrato nel 1771 in Halifax Co., VA, Will Book O, pp. 313-14. I sottoscrittori e periti dell'inventario erano Joseph GILL, Sr., William HAWKINS, Jr. e John CHILDRESS.

R ichard SULLINS ebbe tre figli: John SULLENS, Nathan SULLINS e Josiah SULLINS. Josiah nacque nelle isole britanniche intorno al 1743 e morì nel 1773, a Halifax Co., VA. Josiah sposò nel 1760 in Virginia con Lavinia WITT, figlia di Charles WITT e Lamina HARBOUR. Il testamento di Giosia nomina i suoi tre figli: Zaccaria, Iesse e Giuseppe. I figli furono collocati in un orfanotrofio nella contea di Halifax, nel 1775 (presumibilmente alla morte di Lavinia, la loro madre). Nel 1779, John SULLENS adottò i suoi nipoti Zaccaria e Iesse, figli di Giosia. Apparentemente, Jesse e Zaccaria andarono nella Carolina del Nord nel 1783 con lo zio John SULLENS. Zaccaria, si stabilì permanentemente a Rutherford Co., NC. La prima testimonianza di Zachariah SULLINS nella contea di Rutherford risale al 1793.

Zachariah SULLINS (1766/73-1822) sposò (circa 1790) Febe. I loro figli, tutti nati in Carolina del Nord e menzionati nel testamento di Zaccaria, erano William, Jesse, Salley, Nancy, Josiah (alias Joseph), Noah e John Fletcher SULLINS. Jesse (c.1770-1840), fratello di Zachariah, ebbe i seguenti figli: Zachariah (bc1796, NC), figlia (bc1799), figlia (bc1802), Thomas (bc1804, TN), William, Richmond, Henry C., James, Jesse (bc1817, TN) e 2 figlie più giovani. Jesse, fratello di Zachariah (m. 1822), pagava le tasse a Madison Co., AL, nel 1810, ma era a Warren Co., TN, nel 1815.

J ohn SULLENS (c.1739-c.1808), figlio di Richard, compare nei registri della contea di Halifax dal 1760 al 1781. John SULLENS acquistò 400 acri su Childress Creek a Halifax Co., VA, da Richard SULLINS nel 1762. John acquistò 200 acri su Sugar Tree Creek a Halifax Co. da Joseph GILL nel 1766. C'erano molte altre transazioni terriere. John SULLENS compare nel censimento del 1782 di Halifax Co., VA, ma non nel censimento del 1785.

Il Rutherford Co., NC, Deed Book C, patent #375, mostra che a John SULLENS furono concessi 300 acri il 1° ottobre 1783. Ci sono diverse transazioni terriere nella contea di Rutherford per John SULLENS fino al luglio 1794.

Nella contea di Rutherford, NC, Will Book B, p. 15, si trova l'atto di donazione del 1793 di Joseph GILL, piantatore. Qui dà a sua figlia, Jane SULLINS, una schiava di nome Betty. Alla morte di Jane, Betty discenderà da Elizabeth SULLINS, la figlia di Jane. Se Betty ha figli, il suo primo figlio vivente sarà dato alla figlia maggiore di Jane, Sarah.

Uno schizzo scritto per il centenario della Fee Fee Baptist Church, nella contea settentrionale di St. Louis, Missouri, afferma che la chiesa si incontrò per la prima volta a casa di John e Jane SULLENS nel 1807. Una parte di questo schizzo: "Mrs. Jane SULLENS , moglie di John SULLENS e madre della signora Uri MUSICK, era una Miss Virginia BAMBINA, ma si chiamava Jane." Se il suo cognome corretto fosse GILL o CHILDRESS sarà probabilmente a lungo dibattuto.

J ohn SULLENS si stabilì sul Dubois Creek e sul fiume Aux Boeuf vicino a St. Louis, MO, nel 1799, mentre era ancora territorio spagnolo.

Registrato nella contea di St. Louis, MO, Deed Book C, p. 446, si possono trovare le seguenti informazioni datate 24 maggio 1808. Gli "eredi legittimi di John SULLENS, defunto di detto distretto di St. Louis, deceduto", sono stati elencati come Richard SULLENS, Peter SULLENS, John SULLENS, Nathan SULLENS, Abraham HILDEBRAND e Uri MUSICK. Con questo atto hanno ceduto la terra, come il loro padre aveva desiderato, ai loro fratelli Edward SULLENS e Reuben SULLENS. Ciò ha coinvolto 580 acri di terreno nel distretto di St. Louis sul fiume Fifi.

Nel 1942, Anna B. SARTORI, di St. Louis, MO, scrisse e pubblicò Tra i miei antenati pionieri. Le prime 52 pagine del libro riguardano la famiglia SULLENS, fornendo una vasta storia di ogni figlio di John SULLENS ad eccezione di suo figlio Peter. (Peter si stabilì nel Kentucky e apparentemente non visse mai nella contea di St. Louis.) Nel 1974, Maude (SULLENS) HOFFMAN pubblicò un libro intitolato Peter SULLENS e Mary CARSON e Duecento anni di discendenti. Questo è il Peter per il quale la signora SARTORI aveva poche informazioni.

Secondo il libro Recollections of An Old Man -- Seventy Years in Dixie, 1827-1897 , del Dr. David SULLINS, fondatore del Sullins College, i SULLINS erano scozzesi-irlandesi. (Scotch-irlandese significa che erano di origine scozzese, che vivevano in Irlanda.) Il dottor SULLINS credeva che suo nonno con due fratelli fosse venuto in America dal "vecchio paese" intorno al 1750. Ha scritto: "Uno si è fermato in Pennsylvania", portandomi a credono che possano essere entrati attraverso Filadelfia. Il Dr. SULLINS ha scritto che suo nonno si stabilì a Dan River a Halifax Co., VA. (Sono convinto che fosse Nathan SULLINS, anche se alcuni discendenti stanno cercando un'altra possibilità.)



cartolina del Sullins College a Bristol, Tennessee, nel 1909
Secondo il libro Ricordi. , Nathan SULLINS, Sr., la prima moglie era Mary MAYS. Halifax Co., VA, i registri mostrano una moglie Winefred. La sua seconda o forse terza moglie (m. 1785, Halifax Co., VA) era la signora Elizabeth FARMER, figlia del governatore della Virginia METCALF. Nathan SULLINS (c.1741 - c.1805), figlio di Richard, si stabilì nel 1795 a circa 2 miglia a nord-ovest dell'attuale Oak Ridge, Tennessee.

Nel libro Roots of Roane County, Tennessee, di Snyder E. ROBERTS, 1981, i probabili figli di Nathan SULLINS Sr. sono elencati come:

  1. Mary (Polly) SULLINS (1769-1838) che sposò (3 agosto 1790, Halifax Co., VA) William Henry FARMER (1769-1864).
  2. Joseph SULLINS che sposò (24 settembre 1796, Jefferson Co., TN) Sarah (Molly) HOSKINS (n. 1781), figlia di Jesse HOSKINS, Sr. Joseph SULLINS appare in Roane Co., TN, registri dal 1805 al 1822. Ha ricevuto una concessione fondiaria a Sevier Co., TN, nel 1824.
  3. (forse) Zachariah SULLINS che sposò (1789) Levina GRIFFITH. Probabilmente vivevano a White Co., TN, nel 1820.
  4. figlia che sposò Joseph STUBBLFIELD.
  5. Patty SULLINS sposò (1799, Knox Co., TN) Josiah GENT.
  6. Richard SULLINS che sposò (8 luglio 1799, nella contea di Knox, TN) Agnes FARMER. Probabilmente erano a Sullivan Co., TN, nel 1830.
  7. Aggy SULLINS che sposò (1801, Knox Co., TN) il dottor William FARMER.
  8. Winnie SULLINS che sposò (1802, Roane Co., TN) John MITCHELL.
  9. Nathan SULLINS, Jr., (1783-1857) che sposò (1804, Blount Co., TN) Rebecca MITCHELL (1789-1856), figlia di Morris MITCHELL. I loro figli erano Annis MURRAY, Maston, John, Timothy, Hazy CALDWELL, Elizabeth STARRETT, James A., Mary WOODWARD, Nathan Ashbury, Morris C., David, Stephen B. SULLINS e Rebecca DODSON.
  10. Giosia SULLINS (1770/75-1847). Il nome della sua prima moglie non è noto. I suoi figli (in ordine di nascita) erano Larkin (b. c.1805, Roane Co., TN), William, Josiah, James, David M., Nancy LOWER (Y) e John B. SULLINS.

Una figlia di Nathan non nominata sopra era Sarah SULLINS che sposò (7 novembre 1785, Halifax Co., VA - anche elencata in Pittsylvania Co.) William ASHLOCK.

J ohn SULLINS (m. 1826, Boone Co., MO), probabilmente figlio di Nathan SULLINS, Sr., sposato (31 dicembre 1786, Halifax Co., VA) Frances EDWARDS (probabilmente figlia di William EDWARDS). Il censimento del 1810 di Rutherford Co., TN, mostra che avevano una figlia di età inferiore a 10 anni, un figlio di età inferiore a 10 e 2 figli di età compresa tra 10 e 16 anni. Ebbero un figlio Edwards D. SULLINS, nato in Virginia, intorno al 1794, secondo il censimento del 1850 Cass Co., MO. John e Frances avevano un figlio James H. SULLINS, nato a TN, intorno al 1800, secondo il censimento del 1850 Marion Co., AL. (James era anche elencato nei censimenti della Marion Co. del 1830 e del 1840, ma era a Boone Co., MO, nel 1826.) John e Frances ebbero un figlio John C. SULLINS, nato a TN, intorno al 1804, secondo il 1850 Boone Co., MO, censimento. (Era anche nei censimenti della Boone Co. del 1830 e del 1840.) Le figlie di John e Frances, con i loro luoghi di residenza nel 1826, erano Winefred HOBSON, Marion Co., AL Sarah ARNOLD, Rutherford Co., TN e Nancy PROCTOR, deceduta , con i bambini PROCTOR che vivono nelle contee di Boone e Cole, MO.

J oseph SULLINS (n. 2 sopra) potrebbe effettivamente essere stato il figlio di Giosia (m. 1773). Non abbiamo un elenco dei figli di Giuseppe, né abbiamo trovato discendenti viventi. Né sono stati identificati con certezza i discendenti di Zaccaria SULLINS (n. 3 sopra). L'unico (sospettato) discendente conosciuto di Richard SULLINS (n. 6 sopra) fu Mourning (30 maggio 1800), che sposò William Warren PENN verso il 1820.

Quasi ogni discendente di Giovanni scrive "SULL E NS". I discendenti degli altri due figli di Riccardo (m. c.1771) sono quasi tutti scritti "SULL I NS". Ma ci sono molte eccezioni.

Nel 1979 ho pubblicato un libro di 270 pagine, SULLINS - HANKINS, che contiene principalmente i discendenti di Giosia (morto nel 1773). Questo libro è stato reso disponibile online in formato PDF <108 megabyte>. Nel 1982 ho stampato un libro di 123 pagine, SULLENS and SULLINS Census Records, che contiene circa il 90% di tutti i documenti del censimento degli Stati Uniti contenenti famiglie SULLINS prima del 1900. Questo libro è stato pubblicato interamente sul World Wide Web il 31 marzo 2000. Continuo a raccogliere record SULLENS/SULLINS. È un progetto in corso, man mano che il tempo lo consente, inserire i nomi dei discendenti e le loro statistiche anagrafiche nel database del mio computer. Avendo documenti cartacei che non sono ancora nel mio file GEDCOM, sarò felice di cercare il mio materiale per aiutare chiunque a rintracciare qualsiasi stirpe americana di SULLENS e SULLINS.

Ho un cassetto per i file e diversi taccuini pieni di record SULLENS/SULLINS. Ci sono oltre 20.000 nomi in questi record. Il mio obiettivo è alla fine rintracciare e registrare ogni discendente conosciuto di SULLENS/SULLINS in America e inserire tali informazioni in un database informatico, rendendole disponibili a tutti coloro che sono interessati a questo clan in questa generazione e per le generazioni a venire. Ho già informazioni su circa l'80% di loro, credo. Tutti i record che mi invierai sulla tua filiale saranno molto apprezzati. Inoltre, mostrami esattamente come ti colleghi al tuo primo antenato SULLENS/SULLINS conosciuto.

Spero che questa pagina Web contenga alcune nuove informazioni che ti sono piaciute. Sarò felice di rispondere a qualsiasi domanda sul clan SULLENS/SULLINS. Assicurati di controllare i link qui sotto. Per favore fatemi sapere se ci sono altri collegamenti SULLENS/SULLINS che non sono elencati.

di Michael S. Cole, M.D.
[email protected]
14 settembre 1997
rivisto il 9 marzo 2002

SULL I NS Distribuzione del cognome SULL E NS Distribuzione del cognome

      Guarda come D r. e la signora rs. I C OLE sono lontani cugini del clan SULLINS.

 Unisciti alla nostra lista di discussione e-mail.
Iscriviti subito alla mailing list di SULLINS-L.
Cos'è SULLINS-L? Esplora gli archivi delle mailing list di SULLINS-L.


Ristoranti vicino all'atrio centrale

file foto: Hobby News & Gifts-CR-2

Shady Lane Market Place è un negozio di articoli da viaggio con tutto ciò che un viaggiatore può sperare di trovare. Bevande fredde, snack, materiale di lettura, elettronica e un'ampia varietà di regali e souvenir sono qui, il tutto in un'atmosfera tranquilla e invitante.


Presidenza

Durante il periodo in cui McKinley era in carica, le Hawaii furono annesse. Questo sarebbe il primo passo verso lo stato per il territorio dell'isola. Nel 1898 iniziò la guerra ispano-americana con il Maine incidente. Il 15 febbraio, la corazzata statunitense Maine-che era di stanza nel porto dell'Avana di Cuba, esplose e affondò, uccidendo 266 membri dell'equipaggio. La causa dell'esplosione non è nota fino ad oggi. Tuttavia, la stampa, guidata da giornali come quelli pubblicati da William Randolph Hearst, pubblicò articoli che affermavano che le mine spagnole avevano distrutto la nave. "Ricorda il Maine!" è diventato un grido di battaglia popolare.

Il 25 aprile 1898 gli Stati Uniti dichiararono guerra alla Spagna. Il commodoro George Dewey distrusse la flotta spagnola nel Pacifico, mentre l'ammiraglio William Sampson distrusse la flotta atlantica. Le truppe statunitensi catturarono quindi Manila e presero possesso delle Filippine. A Cuba, Santiago è stato catturato. Gli Stati Uniti catturarono anche Porto Rico prima che la Spagna chiedesse la pace. Il 10 dicembre 1898 fu firmato il Trattato di pace di Parigi. La Spagna rinunciò alle sue pretese su Cuba e diede Porto Rico, Guam e le isole Filippine agli Stati Uniti in cambio di 20 milioni di dollari. L'acquisizione di questi territori ha segnato un importante punto di svolta nella storia americana: la nazione, precedentemente un po' isolata dal resto del mondo, è diventata una potenza imperiale con interessi in tutto il mondo.

Nel 1899, il Segretario di Stato John Hay creò la politica della porta aperta, in base alla quale gli Stati Uniti chiesero alla Cina di fare in modo che tutte le nazioni potessero commerciare allo stesso modo in Cina. Tuttavia, nel giugno 1900 si verificò la Ribellione dei Boxer e i cinesi presero di mira i missionari occidentali e le comunità straniere. Gli americani si allearono con Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia e Giappone per fermare la ribellione.

Un ultimo atto importante durante il mandato di McKinley è stato il passaggio del Gold Standard Act, che ha ufficialmente posto gli Stati Uniti nel gold standard.


Guarda il video: Hobby u0026 History: William Herbert and the Battle of Edgcote (Ottobre 2021).