Corso di storia

John Dudley, duca di Northumberland

John Dudley, duca di Northumberland

John Dudley, duca di Northumberland era un soldato e politico Tudor che divenne Primo Ministro durante il regno di Edoardo VI. John Dudley è maggiormente associato al tentativo di portare Lady Jane Grey sul trono d'Inghilterra alla morte di Edward. Il fallimento di questo ha portato all'esecuzione di Dudley.

John Dudley nacque nel 1502. Suo padre era Edmund Dudley che aveva servito Enrico VII come ministro delle finanze. Tuttavia, Edmund fu ritenuto colpevole di tradimento costruttivo nel 1509 e giustiziato nel 1510. Un dotto di Attainder era stato imposto alla famiglia Dudley, che finiva quasi ogni influenza che avrebbe potuto avere. Tuttavia, questo fu revocato nel 1512 e permise ai membri della famiglia Dudley di funzionare normalmente. John Dudley è cresciuto al servizio di Enrico VIII come soldato, marinaio e politico. Come suo padre, John si è fatto un nome per servire il re.

Nel 1543, Dudley fu nominato Lord Alto Ammiraglio e un anno dopo condusse un attacco alla Scozia. Nel 1545, comandò la flotta della Manica contro le minacce di invasione francese nel giugno e agosto di quell'anno. Dudley fu anche uno dei protestanti più vocali nel King's Council e guidò l'opposizione protestante all'influenza del duca cattolico di Norfolk.

Nei giorni che portarono alla morte di Henry e all'adesione di Edward, la famiglia Norfolk e i suoi sostenitori furono sconfitti da Dudley. Il protettorato che guidò il giovane re fu dominato da Edward Seymour che formulò uno stretto rapporto di lavoro con Dudley. Le questioni politiche furono lasciate a Seymour mentre quelle militari furono trattate da Dudley. Nel settembre del 1547, Dudley fece molto per rafforzare la sua reputazione quando guidò un esercito che sconfisse gli scozzesi a Pinkie.

Dudley usò la sua reputazione e il suo sostegno all'interno dell'esercito per reprimere senza pietà tutti i mali sociali che affliggevano l'Inghilterra. Nell'agosto del 1549 reprimeva la ribellione di Ket a Dussindale nell'East Anglia.

Dudley era un abile intrigatore politico. Sebbene sembrasse avere una relazione di lavoro con Edward Seymour, fu Seymour che ebbe l'opportunità di avere più influenza sul giovane re solo perché gli era vicino più frequentemente. Per invertire ciò, Dudley dovette rimuovere Seymour dalla sua posizione. Lo ha fatto per diversi anni. Nel fare questo, Dudley aveva un grande vantaggio: Seymour aveva fatto molti nemici nella King's Court mentre Dudley era visto come la figura militare di successo che non aveva mostrato altro che lealtà verso il suo re e il suo paese. È stato premiato con una serie di importanti posizioni governative.

Nel 1549, Dudley fu nominato Lord Admiral. Nel 1550 divenne Gran Maestro della famiglia. L'anno seguente divenne Duca di Northumberland e nel 1551 Dudley fu nominato Conte Marshall d'Inghilterra. L'ascesa di Dudley fu rispecchiata dalla caduta di Seymour che nel 1551 fu giustiziato per cospirazione. Dudley era ora la figura più potente della terra e in una posizione in cui poteva sfruttare i suoi due obiettivi: aumento della ricchezza e aumento del potere.

Dudley ebbe poco tempo per i poveri dell'Inghilterra e fece tutto il possibile per assicurarsi che fossero "tenuti al loro posto". Ogni agitazione veniva repressa senza pietà e Dudley sosteneva costantemente i diritti della classe proprietaria sui poveri. Ha abrogato le leggi che erano contro la custodia. Accorto finanziatore, Dudley si rese conto dell'importanza di un solido conio nel paese e fece il possibile per modernizzare la struttura del governo del paese e la sua amministrazione finanziaria. Questo è stato un progetto a lungo termine ed è stato il regno di Elisabetta a trarne il massimo beneficio. Dudley credeva anche nell'importanza di una forte marina per il paese e iniziò la costruzione del cantiere navale di Chatham, nel Kent.

Dudley era un protestante. Tuttavia, è difficile sapere se fosse un protestante per motivi spirituali. All'epoca si pensava che Dudley sostenesse la fede protestante in quanto consentiva la secolarizzazione delle proprietà della Chiesa. È noto che Dudley voleva aumentare notevolmente la sua ricchezza e la terra della Chiesa era estremamente preziosa in questo momento. Fu presa gran parte della terra della Chiesa e non vi è dubbio che Dudley ne abbia prosperato.

Numerosi cambiamenti molto importanti sono avvenuti all'interno della Chiesa. Nel 1550, il Parlamento ordinò che tutte le immagini fossero rimosse dalle chiese e nel 1552 il 2ND Act of Uniformity ha rimosso ogni traccia di cattolicesimo quando il 2ND È stato presentato il libro di preghiere di Thomas Cranmer. Il 12 giugnoesimo 1553, gli "42 articoli "di Cranmer ricevettero il Royal Assent, che di fatto mise in atto la chiesa protestante. Tutto ciò avrebbe avuto il sostegno di Dudley.

Se Dudley bramava ricchezza e potere, aveva entrambi in grande quantità negli ultimi anni del regno del giovane re Edoardo. Tuttavia, Edward non era mai stato robusto per quanto riguarda la sua salute e l'erede legale per lui era Mary.

Maria era stata educata da sua madre, Caterina d'Aragona, ad essere una forte cattolica romana le cui lealtà spirituali risiedevano in Vaticano con il Papa. Il problema della successione fu un grosso problema per Dudley quando fu chiaro che la salute del re stava fallendo.

Usando la sua influenza sul re e quasi certamente giocando una carta religiosa, Dudley convinse il re a firmare un documento il 21 giugnost 1553 che escludeva sia Maria che Elisabetta dal riuscire a salire al trono a causa della loro illegittimità. Edward mise sulla carta il suo desiderio che il suo successore fosse Lady Jane Gray che un mese prima a maggio aveva sposato Guildford Dudley, il quarto figlio di Dudley. L'espansione dell'influenza di Dudley e la ricchezza potenziale hanno avuto questo risultato difficile da stimare - ma politicamente sarebbe stato quasi intoccabile. Tuttavia, c'era un grosso punto debole in questo piano: doveva funzionare. Se falliva, le conseguenze per chiunque fosse associato erano evidenti.

Tale era la sensibilità del piano di Dudley che riuscì a mantenere la morte di Edward segreta alla maggior parte delle persone per tre giorni. In questo momento ha messo in atto il piano che era stato così attento a costruire. Il 10 luglioesimo, 1553, Lady Jane Grey fu proclamata successore legale di Edoardo VI.

Il piano di Dudley aveva due difetti principali: entrambi coinvolgevano Mary. Dudley non aveva contrattato per la reazione istintiva della gente a sostenere la persona che considerava essere l'erede legittimo al trono. In secondo luogo, quando Dudley annunciò la successione di Jane, non era riuscito a proteggere Mary. Fuggì nell'Anglia orientale - la regione in cui Dudley aveva spietatamente represso la ribellione di Ket. Era un'area in cui c'era scarso sostegno per l'uomo che non aveva fatto nulla per aiutare i poveri delle zone rurali e dove la maggior parte era conservatrice e avrebbe avuto una lealtà istintiva nei confronti della figlia di Enrico VIII. Avendo "perso" Mary, i sostenitori di Dudley a Londra iniziarono ad abbandonarlo e divenne una figura molto isolata.

Il 20 luglio 1553, Dudley si arrese alle autorità di Cambridge. Fu processato per tradimento. Vi erano pochi dubbi sulla decisione della corte poiché le prove erano schiaccianti. John Dudley fu giustiziato per tradimento a Tower Hill il 22 agosto 1553.

Post correlati

  • John Dudley e governo

    John Dudley, come Somerset, era un membro del Consiglio Privato nominato da Enrico VIII per governare mentre Edward era minorenne. Dudley, come Somerset, ...

  • La caduta di Seymour

    Edward Seymour, Conte del Somerset, sembrava avergli consegnato tutto per diventare il nobile più potente d'Inghilterra durante il regno di Edoardo VI. Mentre…


Guarda il video: IL PEZZO GROSSO D. PROTEST. CHE MUORE SUL ROGO RICONCILIATO CON LA CH. CATT.: ASCOLTATENE L'APPELLO (Settembre 2021).