Podcast di storia

Recensione: Volume 8 - Storia politica

Recensione: Volume 8 - Storia politica

Gli scandali sessuali sono semplicemente banali distrazioni da questioni serie o possono aiutare a democratizzare la politica? Nel 1820, le "gambe reali" di Giorgio IV con le sue amanti misero in pericolo la Vecchia Quercia della costituzione. Quando tentò di divorziare dalla regina Carolina per adulterio, lo scandalo che ne derivò permise agli attivisti di superare la censura statale e rivitalizzare la riforma. Esaminando sei grandi scandali britannici tra il 1763 e il 1820, questo libro dimostra che gli scandali hanno portato le persone in politica, perché evocavano storie familiari di sesso e tradimento. Con una prosa vibrante, intessuta di vividi schizzi e illustrazioni di personaggi, Anna Clark spiega che gli attivisti hanno usato queste storie per illustrare questioni costituzionali riguardanti la Corona, il Parlamento e l'opinione pubblica. Clark sostiene che gli scandali sessuali sono nati dalla tensione tra il clientelismo aristocratico e l'efficienza del governo. Ad esempio, nel 1809 Mary Ann Clarke testimoniò di aver preso tangenti per persuadere il suo amante reale, il comandante in capo dell'esercito, a promuovere ufficiali, acquistare uffici governativi e influenzare i voti. Le donne potrebbero superare gli scandali per partecipare alla politica? Questo libro spiega anche il vero motivo per cui l'affascinante Georgiana, duchessa del Devonshire, divenne così controversa per aver fatto campagna elettorale nelle elezioni del 1784. Lo scandalo sessuale ha anche screditato Mary Wollstonecraft, una delle prime femministe, dopo la sua morte. Perché alcuni scandali cambiano la politica, mentre altri svaniscono? Edmund Burke ha cercato di suscitare scandalo sull'impero britannico in India, ma il suo linguaggio volgare e sessuale ha portato molti a pensare che fosse pazzo. Una miscela unica della storia della sessualità e della storia delle donne con la storia politica e costituzionale, "Scandal" apre una nuova finestra rivelatrice su alcuni dei più grandi scandali sessuali del passato. In tal modo, ci consente di apprezzare più pienamente i modi a volte scioccanti in cui la democrazia è diventata ciò che è oggi.

Più di ogni altro padre fondatore, Thomas Jefferson ha fatto la sua reputazione sulla brillantezza della sua scrittura. John Adams ha scelto il 33enne Jefferson per redigere la "Dichiarazione di indipendenza" in gran parte a causa della sua "penna magistrale". Il genio della "Dichiarazione" e gli scritti successivi di Jefferson confermarono ampiamente il giudizio di Adams. Pochi scrittori hanno detto così tanto su così tanti argomenti - e l'hanno detto così bene - come Jefferson. "The Quotable Jefferson" - il libro più completo e autorevole di citazioni di Jefferson mai pubblicato - lo dimostra come nessun altro libro. Attingendo principalmente a "The Papers of Thomas Jefferson", pubblicato dalla Princeton University Press, John Kaminski ha raccolto con cura e abilmente disposto i pronunciamenti di Jefferson su quasi 500 argomenti, che vanno dal profondo e pubblico - la Costituzione - al personale e peculiare - l'acqua fredda fare il bagno. "The Quotable Jefferson" è il primo libro a contestualizzare le parole di Jefferson con un'introduzione sostanziale, una cronologia della vita di Jefferson, la fonte di ogni citazione, un'appendice che identifica i corrispondenti di Jefferson e un indice completo. La sezione principale delle citazioni di Jefferson, che sono ordinate alfabeticamente per argomento, è seguita da altre tre affascinanti sezioni di citazioni: Jefferson sui suoi contemporanei, i suoi contemporanei su di lui e Jefferson su se stesso. Questo libro delizierà il lettore occasionale e il browser, ma è anche un'opera di riferimento seria e accuratamente modificata. Qualunque sia l'argomento, se Jefferson ha detto qualcosa di memorabile a riguardo, è probabile che lo trovi qui.


Riviste Torna all'inizio

Si prega di consultare la pagina Michigan Journals per ulteriori informazioni sulla pubblicazione di un giornale con noi.

Absinthe: World Literature in Translation pubblica letteratura straniera in traduzione inglese, con particolare attenzione alla narrativa contemporanea non tradotta, alla poesia e alla saggistica creativa di autori viventi. La rivista è di proprietà e gestita dal Dipartimento di letteratura comparata dell'Università del Michigan ed è curata da studenti laureati del Dipartimento, nonché da editori ospiti occasionali.

Volume 2000-2017. Aperto al mondo.|The Archive for Organic Chemistry (Arkivoc) è la rivista online gratuita dedicata a tutti gli aspetti della chimica organica. La sua politica fondamentale è la pubblicazione di informazioni scientifiche valide, sottoposte a revisione paritaria, completamente gratuite sia per gli autori che per i lettori. Quest'ultimo aspetto è stato concepito in particolare per favorire gli scienziati nei paesi in via di sviluppo e quindi per promuovere i diritti umani fondamentali dell'uguaglianza di opportunità e dell'istruzione. Ospitato dalla Biblioteca dell'Università del Michigan attraverso il volume 2017, i volumi più recenti possono essere trovati su http://www.arkat-usa.org/

Volume 44- (2014-). Aperto al mondo.|Ars Orientalis è un volume annuale di articoli accademici sull'arte e l'archeologia dell'Asia, del Vicino Oriente antico e del mondo islamico. È pubblicato congiuntamente dalle gallerie Freer e Sackler e dal Dipartimento di storia dell'arte dell'Università del Michigan. Promuovendo un'ampia gamma di argomenti e approcci in questioni tematiche, la rivista è destinata a studiosi in diversi campi. Ars Orientalis fornisce un forum per la nuova borsa di studio, con un particolare interesse per il lavoro che ridefinisce e attraversa i confini, sia spaziali che temporali.

Volume 12- (2005-). Aperto al mondo.|Ogni anno dal 1991, il Jean & Samuel Frankel Center for Judaic|Studies dell'Università del Michigan ha portato nel campus un prestigioso studioso per affrontare le diverse dimensioni della cultura ebraica americana. La conferenza è stata istituita grazie a un generoso dono del defunto David W. Belin, un alunno del College of Literature, Science and the Arts, della Business School e della Law School dell'Università del Michigan. Questo progetto sono le lezioni pubblicate della David W. Belin Lecture in American Jewish Affairs.

Volume 1-14 (1978-2003). Aperto al mondo.|Il Bulletin of the University of Michigan Museums of Art and Archaeology presentava articoli accademici relativi a argomenti di interesse sia per l'UMMA che per il Kelsey Museum of Archaeology, in particolare le loro collezioni, mostre e programmi di lavoro sul campo. Scritto principalmente da studenti laureati, docenti e curatori affiliati ai musei e al Dipartimento di Storia dell'Arte dell'Università del Michigan, il Bollettino è stato sottoposto a peer review e distribuito a livello internazionale. Ogni volume comprende elenchi di adesioni e diversi brevi saggi su acquisizioni recenti o partecipazioni significative.

Volumi 15-17 (2003-2008). Aperto al mondo.|Il Bulletin of the University of Michigan Museums of Art and Archaeology presentava articoli accademici relativi a argomenti di interesse sia per l'UMMA che per il Kelsey Museum of Archaeology, in particolare le loro collezioni, mostre e programmi di lavoro sul campo. Scritto principalmente da studenti laureati, docenti e curatori affiliati ai musei e al Dipartimento di Storia dell'Arte dell'Università del Michigan, il Bollettino è sottoposto a revisione paritaria e distribuito a livello internazionale. Ogni volume include elenchi di adesioni e diversi brevi saggi su recenti acquisizioni o partecipazioni significative.

Volume 1-51 (1963-2014).|Il Bulletin of the American Society of Papyrologists (BASP) è la rivista ufficiale dell'American Society of Papyrologists sin dalla sua prima pubblicazione ed è dedicato alla papirologia e alle discipline correlate. Fino al volume del 2014, la Biblioteca dell'Università del Michigan ha reso disponibili tutti i numeri di BASP in formato elettronico un anno dopo la loro disponibilità in formato cartaceo. I problemi successivi al 2014 possono essere trovati qui.

Café Shapiro è un evento annuale presso la Biblioteca dell'Università del Michigan in cui scrittori studenti universitari, nominati dai loro istruttori per partecipare, leggono le loro opere creative. Il Café Shapiro è nato nel febbraio 1998 come parte dell'"Anno delle scienze umane e delle arti" (YoHA) dell'Università. ed è stato originariamente concepito come una pausa caffè per studenti. Il Café Shapiro si svolge nella Biblioteca universitaria Shapiro durante le serate invernali di febbraio. Per molti scrittori studenti, Café Shapiro è una prima opportunità di leggere pubblicamente il loro lavoro. Questa antologia include i loro scritti.

Volume 1-13 (2003-2015). Aperto al mondo.|Contemporary Aesthetics (CA) è una rivista online internazionale, interdisciplinare, peer-reviewed e blind-review di teoria, ricerca e applicazione contemporanea in estetica. Questa rivista ad accesso aperto è pubblicata su base continuativa ed è stata archiviata annualmente dalla Biblioteca dell'Università del Michigan fino al volume 2015.

Una rivista accademica di leadership di pensiero, educazione e pratica nella disciplina del design della comunicazione visiva.

Volume 1- (2014-). Aperto al mondo.|Ergo è una rivista di filosofia generale ad accesso aperto che accetta contributi su tutti gli argomenti filosofici e da tutte le tradizioni filosofiche. Ciò include, tra le altre cose: la storia della filosofia, il lavoro sia nella tradizione analitica che in quella continentale, così come la filosofia formale ed empiricamente informata.

Volumi 1-40. Accesso solo all'Università del Michigan.|Feminist Studies pubblica ricerche e critiche che affrontano questioni teoriche e offrono analisi di interesse per studiose femministe in tutte le discipline. Feminist Studies presenta saggi teoricamente sofisticati che danno un contributo originale e avanzano borse di studio interdisciplinari riguardanti le donne e/o il genere.

Volume 40 - (2016-) Film Criticism è una pubblicazione online peer-reviewed il cui scopo è quello di riunire la borsa di studio nel campo del cinema e degli studi sui media al fine di presentare il miglior lavoro in questo settore, mettendo in primo piano la critica testuale come valore primario . I lettori sono accademici, sebbene pubblichino materiale accessibile agli studenti universitari e coinvolgente per studiosi affermati.

Volume 1- (2011-). Aperto al mondo.|Fragments, una rivista ad accesso aperto e peer-reviewed è pubblicata da Michigan Publishing, una divisione della Biblioteca dell'Università del Michigan. I primi articoli della rivista sono stati pubblicati nel luglio 2011. Fragments fornisce un forum per il dialogo e lo scambio tra studiosi di tutti i campi delle scienze umane e sociali che studiano il mondo premoderno. La rivista incoraggia gli studiosi a perseguire argomenti di ampio interesse per i colleghi che lavorano in altri luoghi e tempi e a perseguire approcci comparativi e connettivi nell'investigare il passato. Gli editori invitano anche gli studiosi a esplorare approcci interdisciplinari, come quelli che sintetizzano le intuizioni della borsa di studio testuale e dell'archeologia, o della storia e della sociologia. L'obiettivo più ampio di Fragments è trascendere la frammentazione: favorire una ricerca che travalica i confini di varie tradizioni consolidate e vitali per generare modi nuovi e integrati di pensare al passato premoderno.

Volume 2008-. Aperto al mondo.|Il Jean & Samuel Frankel Center for Judaic Studies è un leader negli studi ebraici, con docenti dei dipartimenti di alto livello dell'Università del Michigan che offrono un curriculum interdisciplinare. Ogni anno, gli studiosi dell'Istituto in visita contribuiscono con un saggio sulla loro ricerca all'Institute Annual.

Volumi 1-8 (2004-2011). Aperto al mondo.|GEFAME è una rivista online che promuove la comunicazione accademica nel campo degli studi africani. "GE" rappresenta la parola wolof "Geestu" (che significa ricerca), "FA" rappresenta l'importante prestito arabo in swahili di "fasihi" (alt., "fasaha") (che significa letteratura) e "fahamu" (memoria, coscienza), e "ME" rappresenta la parola tigrigna "Mesnaiti" (che significa studio).

Volume 1 (2013-2014). Aperto al mondo.|Gender, Sexuality & Feminism (GSF) è una rivista interdisciplinare ad accesso aperto, online, accademica, sottoposta a peer-review, che pubblica ricerche teoricamente innovative e metodologicamente diversificate nei campi degli studi di genere, della mascolinità, della sessualità e del femminismo.

Volume 1- (2012-). Aperto al mondo.| Figurazioni umane: prospettive a lungo termine sulla condizione umana è una nuova rivista supportata e sponsorizzata dalla Fondazione Norbert Elias. Le figurazioni umane attireranno contributi da diversi campi, come la storia, la criminologia, le relazioni internazionali, l'antropologia e le scienze politiche, il tema unificante è un'ampia preoccupazione per i processi a lungo termine dello sviluppo della società umana e della condizione umana.

Volumi 1-2 (2011-2012). Aperto al mondo.|L'International Institute Journal era un serial ad accesso aperto prodotto congiuntamente dall'International Institute (II) dell'Università del Michigan e dal Center for International and Comparative Studies (CICS) e pubblicato online dalla Michigan Publishing presso l'Università del Michigan Biblioteca. Il II Journal è stato pubblicato due volte l'anno e includeva servizi su cambiamento culturale, lingua, letteratura, tecnologia delle comunicazioni, sviluppo politico ed economico, diritti umani e sicurezza globale. Mirava ad essere rilevante in tutte le regioni e accessibile a un vasto pubblico.

Volume 61-71 (2005-2015). Accesso solo ad abbonamento.|Il Journal of Anthropological Research pubblica articoli diversi, di alta qualità e sottoposti a revisione paritaria sulla ricerca antropologica di sostanza e ampio significato, nonché circa 100 recensioni di libri tempestive all'anno. La rivista si rivolge ad antropologi di tutte le specialità e prospettive teoriche sia negli Stati Uniti che in tutto il mondo. Questa risorsa fornisce l'accesso full-text alla rivista a partire dal volume 61.

Il Journal of Cinema and Media Studies è la pubblicazione scientifica peer-reviewed della Society for Cinema and Media Studies (SCMS). La rivista è stata ribattezzata (da Cinema Journal) nell'ottobre 2018.

Volume 6- (2011-). Aperto al mondo.|Il Journal of Muslim Mental Health è una rivista accademica interdisciplinare sottoposta a revisione paritaria e pubblica articoli che esplorano fattori sociali, culturali, medici, teologici, storici e psicologici che influenzano la salute mentale dei musulmani negli Stati Uniti e nel mondo. La rivista pubblica materiale clinico e di ricerca, inclusi articoli di ricerca, recensioni e riflessioni sulla pratica clinica.

Volumi 1-4 (2009-2012). Aperto al mondo.|I volumi 1-4 di JSAS sono stati pubblicati grazie a una partnership editoriale ad accesso aperto tra gli editori della rivista e Michigan Publishing. A partire dal volume 5, la rivista è stata rilanciata come Journal of Applied Sport Management, disponibile tramite abbonamento online con Sagamore Publishing. Non compariranno nuovi problemi con Michigan Publishing.|La missione del Journal of Sport Administration & Supervision è sviluppare, far avanzare, diffondere, promuovere e preservare la conoscenza all'interno della disciplina accademica della gestione dello sport fornendo uno sbocco che sia fondato sull'accademia teoria e guidato dalle esigenze dei praticanti e dall'ambiente dell'industria sportiva. La rivista è uno sbocco di ricerca ad accesso aperto distintivo che ha un impatto sull'industria dello sport attraverso un approccio fenomenologico alla conoscenza accademica.

Volume 1- (1979-). Aperto al mondo dopo un embargo di sei mesi.|Il Journal of the Abraham Lincoln Association (JALA) è l'unico giornale accademico dedicato esclusivamente alla borsa di studio di Lincoln. Oltre ad articoli accademici selezionati - su Lincoln nei media popolari, per esempio, o sulle reazioni britanniche alla guerra - il giornale presenta anche fotografie e lettere e documenti di Lincoln appena scoperti.

Volumi 1-13 (1998-2010). Aperta al mondo.|Questa rivista è sponsorizzata dall'American Association for History and Computing (AAHC), organizzata in una conferenza tenuta a Cincinnati nel gennaio 1996. L'AAHC aspira a promuovere e sviluppare l'interesse per l'uso dei computer in tutti i tipi di studio storico a tutti i livelli, sia nella didattica che nella ricerca. Uno degli obiettivi principali di questa rivista è aiutare a definire standard utili per massimizzare l'utilità dei computer negli studi storici.

Volumi 1-16 (1994-2009). Aperto al mondo.|Il Journal of the International Institute è stato pubblicato due volte l'anno dal 1994 al 2009 dall'Istituto internazionale dell'Università del Michigan. La rivista ha fornito un forum per specialisti di studi di area internazionali che hanno cercato di presentare le loro idee a un pubblico diversificato e non specializzato. I contributori erano in genere affiliati all'Università del Michigan come docenti, studenti, ex studenti o visitatori. Questa risorsa presenta il testo completo degli articoli. JII ha ripreso la pubblicazione con il titolo International Institute Journal nel 2012.

Volume 1-4 (2013-2016). Aperto al mondo.|Il Journal of the Southern Association for Information Systems (JSAIS) è una rivista peer-reviewed ad accesso aperto che pubblica articoli accademici su tutti gli aspetti dei sistemi informativi. JSAIS enfatizza l'originalità, l'importanza e la cogenza delle idee, con un ampio focus che enfatizza varie metodologie di ricerca e comprensive di indagini interdisciplinari. I volumi 1-4 sono stati ospitati da Michigan Publishing e sono mantenuti qui per scopi di archiviazione. Il Journal è ora disponibile su: http://aisel.aisnet.org/jsais/

Media Industries è una rivista peer-reviewed ad accesso aperto che supporta studi critici su industrie, istituzioni e politiche dei media in tutto il mondo.

Volumi 1-14 (1971-2003). Aperta al mondo.|Questa risorsa esiste come servizio al Dipartimento di Antropologia dell'Università del Michigan, offrendo opportunità a studenti e docenti sia di diventare editori di un volume compilato nella loro specialità sia di pubblicare il proprio lavoro, promuovendo così il loro avanzamento professionale. Tutti i documenti sono sottoposti a revisione paritaria anonima esterna prima della pubblicazione.

Volumi 15-18 (2005-2010). Aperta al mondo.|Questa risorsa esiste come servizio al Dipartimento di Antropologia dell'Università del Michigan, offrendo opportunità a studenti e docenti sia di diventare editori di un volume compilato nella loro specialità sia di pubblicare il proprio lavoro, promuovendo così il loro avanzamento professionale. Tutti i documenti sono sottoposti a revisione paritaria anonima esterna prima della pubblicazione.

Volume 1- (1995-). Aperto al mondo.|Michigan Family Review (MFR) fornisce un forum per una vasta gamma di professionisti e altri interessati a rafforzare la vita familiare. Lo scopo principale di MFR è pubblicare articoli empirici e recensioni di letteratura critica sui problemi contemporanei che le famiglie devono affrontare e coloro che prestano loro servizio.

Volumi 1974-1997. Aperto al mondo.|Michigan Feminist Studies (MFS) è una rivista femminista interdisciplinare pubblicata presso l'Università del Michigan. Edito e prodotto da studenti laureati del Michigan, MFS si impegna a fornire un forum per il dialogo interdisciplinare e lo scambio critico.

Volumi 1998-2010. Aperto al mondo.|Michigan Feminist Studies (MFS) è una rivista femminista interdisciplinare pubblicata presso l'Università del Michigan. Edito e prodotto da studenti laureati del Michigan, MFS si impegna a fornire un forum per il dialogo interdisciplinare e lo scambio critico.

Volume 1-22 (1994-2016). Il MJCSL è una rivista nazionale, sottoposta a revisione paritaria, per docenti e amministratori di college e università, con un comitato editoriale di docenti di molte discipline accademiche e campi professionali presso l'Università del Michigan e altri istituti di istruzione superiore degli Stati Uniti. Dal 1994, il Michigan Journal si è sforzato di pubblicare articoli di ricerca, teoria e pedagogia della massima qualità relativi al servizio di apprendimento accademico dell'istruzione superiore.

Il Michigan Journal of Medicine (MJM) è un forum peer-reviewed, guidato da studenti per portare la ricerca scientifica e clinica di alta qualità generata dai membri dell'Università del Michigan alla comunità scientifica in generale. Gli studenti occupano tutti i ruoli di leadership editoriale per la rivista e forniscono tutti i contenuti. Il lavoro editoriale della rivista è condotto sotto la guida di docenti di livello mondiale presso la University of Michigan Medical School, molti dei quali sono editori per prestigiose riviste internazionali come JAMA e Spine. Il MJM funge da luogo sicuro e cieco per i giovani scienziati per pubblicare ricerche di qualità, che saranno accettate per la pubblicazione in base all'integrità dei metodi.Il MJM è prodotto e pubblicato in collaborazione con le biblioteche dell'Università del Michigan e i servizi di pubblicazione del Michigan.

Volume 1- (2013-). Aperto al mondo.|Il Michigan Journal of Sustainability pubblica articoli tempestivi, innovativi, stimolanti e informativi in ​​tre aree: (1) sistemi di acqua dolce sostenibili, (2) comunità vivibili e (3) risposte alla variabilità e al cambiamento climatico. Il periodico è progettato per attrarre lettori di una vasta gamma di specialità e background, e gli articoli saranno modificati per essere comprensibili anche a coloro che leggono al di fuori della propria area di competenza.

Volume 1-37,1 (1962-1998). Aperto al mondo.|Michigan Quarterly Review è la rivista scientifica e letteraria di punta dell'Università del Michigan. Questa risorsa online fornisce l'accesso a saggi, interviste, memorie, narrativa, poesia, recensioni di libri e arte grafica che presentano un ritratto cumulativo dello Zeitgeist e dei temi perenni preferiti dagli scrittori all'interno e all'esterno dell'accademia. Questa raccolta contiene volumi dell'inverno 1962 - inverno 1997 (Vol. 1, No. 1 - Vol. 36, No. 1).

Volume 37.2- (1998-). Aperto al mondo dopo un embargo di sei mesi.|Michigan Quarterly Review è la rivista scientifica e letteraria di punta dell'Università del Michigan. Questa risorsa online fornisce l'accesso a saggi, interviste, memorie, narrativa, poesia, recensioni di libri e arte grafica che presentano un ritratto cumulativo dello Zeitgeist e dei temi perenni preferiti dagli scrittori all'interno e all'esterno dell'accademia. Questa raccolta contiene volumi dalla primavera 1997 (Vol. 36, n. 2) ad oggi.

Volume 1- (2007-). Aperto al mondo.|Music and Politics è una rivista elettronica peer-reviewed ad accesso aperto, pubblicata per la prima volta nel 2007 e pubblicata online due volte l'anno. Esplorando l'interazione tra musica e politica, le aree di interesse includono, ma non sono limitate a: l'impatto della politica sulla vita dei musicisti, la musica come forma di discorso politico e le influenze dell'ideologia sulla storiografia musicale. Inoltre, Musica e politica esplora questioni e strategie pedagogiche relative allo studio della musica e della politica nelle classi universitarie.

La pubblicazione Correnti del Centro nazionale per la diversità istituzionale (NCID) collega la borsa di studio in materia di diversità, equità e inclusione alla pratica e al discorso pubblico. Currents è una borsa di studio per la pratica del giornale che traduce la ricerca all'avanguardia in discussioni concise e accessibili per informare ricercatori, professionisti, leader, responsabili politici e la più ampia conversazione pubblica. Tutti i documenti sono sottoposti a un processo di revisione in due parti che include una revisione da parte di esperti di contenuto e una revisione per l'accessibilità del pubblico.

Volumi 2004-2005. Aperto al mondo.|Questa serie, pubblicata nel 2004-2005, è il successore di Passages: A Chronicle of the African Humanities, pubblicato nel 1991-1994. Entrambe le serie includono risorse che forniscono accesso a letture, interpretazioni, recensioni, saggi, dibattiti, relazioni, articoli di notizie, trascrizioni e collegamenti, nonché suggerimenti e critiche dedicate alle discipline umanistiche africane.

Volume 1- (2001-). Aperta al mondo.|Philosophers' Imprint è una serie di articoli originali in filosofia, curati da Stephen Darwall e J. David Velleman, con la consulenza di un Board of Editors internazionale. L'Imprint è stata fondata nello spirito del movimento Open Access, la cui missione è promuovere un futuro in cui i fondi attualmente spesi per gli abbonamenti alle riviste vengano reindirizzati alla diffusione gratuita di borse di studio, via Internet.

Volume 1-presente (2009-). Aperto al mondo. |Filosofia, teoria e pratica in biologia (PTPBio) è una rivista online ad accesso aperto e sottoposta a revisione paritaria che riunisce filosofi della scienza e biologi inclini alla teoria per interagire oltre i confini disciplinari. I volumi 1-8 di PTPBio sono stati pubblicati con il titolo Philosophy & Theory in Biology (P&TB) e il titolo attuale ha debuttato nel 2017 con il volume 9.

Volumi 2006-2007. Aperta al mondo.|La rivista "Plagiary" è dedicata specificamente allo studio del plagio e delle relative fabbricazioni/falsificazioni all'interno della letteratura professionale (es. riviste e libri accademici) e dei domini del discorso popolare (es. giornalismo, politica, audiovisivi testi).

Volume 1- (2012-). Aperto al mondo.|Política común è una rivista ad accesso aperto bilingue (inglese-spagnolo) che accetta contributi impegnati nel compito di ripensare la proiezione degli studi ispanici nell'attuale campo accademico globale. Con particolare enfasi sul lavoro di natura comparativa e con una base teorica, la rivista si impegna a rivalutare la storia e la teoria del legame sociale andando oltre gli elementi standard del campo accademico - vale a dire lingua, cultura e letteratura. Política común sponsorizza quindi ricerche filologiche rilevanti, incoraggiando un'espansione del campo verso il pensiero politico e storico, la storia intellettuale nel senso più ampio del termine, la cultura visiva e la teoria psicoanalitica.

Volumi 1-5 (1997-2007). Aperto al mondo.|Post Identity è una rivista internazionale di discipline umanistiche completamente referenziata. Presenta una borsa di studio basata sul testo e multimediale che problematizza le narrazioni alla base delle formazioni dell'identità individuale, sociale e culturale che indaga la relazione tra le formazioni dell'identità e i testi e che sostiene come tali formazioni possono essere sfidate.

Processo: un'antologia di esperimenti per studenti in media e tecnologia offre agli studenti che utilizzano le risorse del James and Anne Duderstadt Center dell'Università del Michigan un luogo per riflettere sul loro lavoro per iscritto e quindi migliorare i risultati pedagogici. Gli autori studenti arrivano a comprendere il ciclo di vita dell'editoria accademica e il ruolo di un autore in ogni fase, inclusi creazione, invio, revisione, revisione, copyediting, progettazione e produzione, e acquisiscono familiarità con i componenti di una pubblicazione accademica di alta qualità, che diventerà parte del loro profilo accademico o professionale online. Pubblicato da Michigan Publishing, Process spera di essere la sede continua per riflessioni impegnate e critiche su questi entusiasmanti progetti studenteschi.

Volume 12- (2014-). Aperto al mondo.|Saksaha: A Journal of Manchu Studies è il giornale del Manchu Studies Group. Il suo scopo è promuovere e promuovere una borsa di studio informata su tutti gli aspetti degli studi manciù, inclusi (ma non limitati a) storia, letteratura, linguistica, filologia, antropologia, studi religiosi, storia dell'arte, folklore, cultura materiale e studi culturali. Dal 1996 è l'unica rivista specificamente dedicata agli studi manciù in una lingua europea.

Social Development Issues (SDI) è una rivista internazionale con referaggio che funge da forum per realizzare collegamenti tra più discipline, nazioni e culture. Il nostro scopo è promuovere la considerazione delle questioni che hanno un impatto sulla giustizia sociale, nonché lo sviluppo e il benessere degli individui e delle loro comunità. SDI è impegnata nel progresso della teoria, della politica e della pratica sociale, culturale, politica ed economica (e la loro interrelazione) in un contesto globale.

Numero 1- (2016-). Il connettore è una pubblicazione annuale in corso della Biblioteca dell'Università del Michigan che mira a informare e deliziare e a mettere in luce l'impatto delle collezioni, delle competenze e delle strutture della biblioteca sul campus dell'UM e nel mondo.

Volume 1- (1962-). Aperto al mondo dopo un anno di embargo.|The Great Lakes Botanist è la rivista trimestrale peer-reviewed del Michigan Botanical Club fondata nel 1962. La pubblicazione è ospitata online tramite Michigan Publishing, il principale editore accademico dell'Università del Michigan . L'adesione al Michigan Botanical Club è aperta a chiunque sia interessato ai suoi obiettivi: conservazione di tutte le piante autoctone, educazione del pubblico ad apprezzare e preservare la vita vegetale, sponsorizzazione di ricerche e pubblicazioni sulla vita vegetale dello stato, sponsorizzazione di leggi per promuovere conservazione della flora nativa del Michigan, istituzione di santuari e aree naturali adeguati e cooperazione in programmi relativi all'uso e alla conservazione di tutte le risorse naturali e delle caratteristiche paesaggistiche.

Volume 1- (1996-). Aperto al mondo.|Il Journal of Electronic Publishing (JEP) è un forum per la ricerca e la discussione sulle pratiche editoriali contemporanee e l'impatto di tali pratiche sugli utenti. JEP aspira a documentare i cambiamenti nell'editoria e, in alcuni casi, a stimolare e modellare la direzione di tali cambiamenti. Gli articoli presentano idee innovative, best practice e idee all'avanguardia su tutti gli aspetti dell'editoria, della paternità e del pubblico.

Pubblicato dagli Academic Business Library Director (ABLD), Ticker è un forum per lo scambio di ricerche, migliori pratiche e pensiero innovativo nella biblioteconomia aziendale e nella gestione delle biblioteche aziendali.

Per migliorare l'Accademia: A Journal of Educational Development è una rivista elettronica che cerca di promuovere l'eccellenza nella ricerca e nella pratica nello sviluppo educativo.

Volume 1- (2010-). Aperta al mondo.|La Trans-Asia Photography Review è una nuova rivista internazionale con referaggio dedicata alla discussione sulla fotografia storica e contemporanea dell'Asia. Online e gratuito, è pubblicato dall'Hampshire College in collaborazione con Michigan Publishing presso la University of Michigan Library.

Volume 1- (2013-). Aperto al mondo.|Un progetto dell'Università del Michigan Center for Latin American and Caribbean Studies, Translating the Americas è una piattaforma digitale per la pubblicazione e la distribuzione ad accesso aperto di traduzioni di importanti articoli e capitoli di libri precedentemente pubblicati. L'obiettivo è sostenere le collaborazioni tra i membri della facoltà di messaggistica unificata e colleghi stranieri, diffondere la ricerca della facoltà di messaggistica unificata rendendola disponibile in spagnolo, portoghese o kreyol e fornire e distribuire risorse importanti per l'insegnamento e la ricerca sull'America Latina e i Caraibi non attualmente disponibile in inglese.

UMURJ è una rivista di ricerca gestita da studenti che mostra la ricerca degli studenti condotta nel campus. Accettiamo proposte in una varietà di campi tra cui scienze biologiche, scienze sociali, scienze umane, matematica e fisica. La nostra missione è quella di creare connessioni tra studenti universitari, laureati e il pubblico attraverso la pubblicazione di articoli non tecnici in un punto vendita elettronico e cartaceo.

Nel 1937, quando l'Università celebrò il centesimo anniversario della sua ricostituzione ad Ann Arbor, il Comitato degli Archivi dell'Università dichiarò che "un trattamento, in forma enciclopedica, delle realizzazioni passate e presenti dell'Università, da parte di coloro che sono più competenti a raccontarle, costituirebbe una testimonianza desiderabile e unica del progresso dell'Università dalla sua prima istituzione nel 1817.”|Questo ha portato a uno straordinario sforzo collettivo che ha prodotto circa 400 articoli individuali sulla storia dell'Università. Questi sono stati pubblicati in quattro volumi intitolati The University of Michigan: An Encyclopedic Survey, pubblicati dal 1942 al 1954. Gli aggiornamenti delle voci per molte unità universitarie sono stati pubblicati negli anni '70. Negli ultimi anni l'intero lavoro è stato digitalizzato e reso disponibile online.|In preparazione al bicentenario dell'Università nel 2017, il Comitato di Ateneo per la storia e le tradizioni, il Comitato per la pianificazione del bicentenario e la Bentley Historical Library si sono impegnati ad aggiornare l'indagine enciclopedica attraverso il 2010 e di renderlo disponibile in un nuovo formato digitale di facile navigazione.|Le storie dei dipartimenti accademici costituiscono il nucleo dell'indagine. Costituiscono una fonte essenziale di memoria istituzionale e una guida alla ricerca per docenti della UM, altri studiosi, studenti, ex studenti e altri amici dei vari dipartimenti.

Volume 1- (2014-). Aperto al mondo.|Weave è una rivista peer-reviewed ad accesso aperto per i professionisti della Library User Experience, pubblicata da Michigan Publishing. Weave pubblica un misto di materiale teorico e pratico su argomenti relativi all'esperienza utente rivolto ai professionisti UX nelle biblioteche. "Operatore" è definito in modo approssimativo, quindi potrebbe includere praticamente chiunque sia interessato a migliorare l'esperienza di utilizzo della libreria (e questo dovrebbe includere praticamente chiunque). Weave è sperimentale e focalizzato sulla biblioteca ma non incentrato sulla biblioteca.


Inquadramento Costituzionale

/tiles/non-collection/i/i_origins_biennal_elections_madison_hc.xml Collezione della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti
A proposito di questo oggetto James Madison era parte integrante dell'inquadramento costituzionale della Camera.

Ad agosto, gli autori dovevano ancora decidere dove conferire i poteri di guerra del paese. Pierce Butler della Carolina del Sud ha favorito l'ufficio esecutivo come più adatto a fare la guerra. Ma c'era una crescente sensazione che tale responsabilità monumentale appartenesse al ramo legislativo. Tuttavia, non tutti erano convinti che Camera e Senato dovessero condividere il potere, e Pinkney riteneva che, poiché il Senato aveva già giurisdizione sui trattati, solo lui avrebbe dovuto avere discrezionalità per decidere anche le questioni di guerra.

Madison ed Elbridge Gerry del Massachusetts cercavano una via di mezzo. Per Gerry, conferire a un unico ufficio la totalità dei poteri di guerra del paese contraddiceva gli obiettivi di una repubblica, e lui e Madison proposero una rapida modifica, sostituendo "make" con "declar" in modo che la Costituzione recitasse "Il Congresso avrà il potere di dichiarare guerra." La modifica ha codificato l'autorità congressuale ma ha reso la clausola sufficientemente flessibile da consentire al presidente di difendere il paese durante le emergenze. I delegati temevano che il Congresso sarebbe stato fuori sessione o avrebbe agito troppo lentamente se le forze straniere avessero invaso l'America. Quindi, nonostante la loro determinazione a diluire il potere esecutivo, hanno dato all'ufficio l'autorità implicita di "fare la guerra" come una sorta di polizza assicurativa per la sicurezza dell'America.

Come George Mason della Virginia, i fondatori ritenevano che fosse difficile entrare in guerra e si aspettavano che il dibattito congressuale frenasse il processo bellico.

Il 17 agosto 1787, le delegazioni statali concordarono di colpire "make" e inserire "declare" con un voto di 8 a 1 (inizialmente era stato di 7 a 2, ma il Connecticut cambiò posizione), e così facendo impegnarono la guerra poteri al Congresso. "La costituzione suppone, ciò che dimostra la Storia di tutti i governi", scrisse Madison a Thomas Jefferson alcuni anni dopo, "che l'Es. è il ramo del potere più interessato alla guerra e più incline ad essa. Di conseguenza, con cura studiata, ha conferito al Legisl la questione della guerra». 6


Descrizione

Storia del pensiero politico (HPT) è una rivista trimestrale che è stata lanciata nel 1980 per soddisfare un'autentica esigenza accademica di un forum per il lavoro in quest'area multidisciplinare. Sebbene sia un argomento centrale per lo studio della politica e della storia, i ricercatori in questo campo hanno dovuto in precedenza competere per lo spazio di pubblicazione in riviste i cui centri di gravità intellettuali si trovavano in altre discipline.

La rivista è dedicata esclusivamente allo studio storico delle idee politiche e dei relativi problemi metodologici. Il focus principale è sui documenti di ricerca, con ampie recensioni di libri e indagini bibliografiche incluse. Tutti gli articoli sono referenziati.

Siamo lieti di annunciare eventuali conferenze, workshop e nuove pubblicazioni e invitare la presentazione di articoli per la pubblicazione e libri per la revisione. Si prega di inviare 3 copie agli editori esecutivi


Condividere

Astratto

In seguito a una discussione critica del dibattito sulla questione dei beni pubblici in relazione all'analisi storica dei fari in Gran Bretagna di Coase (pubblicata in TPR 79.4), questo caso di studio riguarda la fornitura di un faro cinese, Gap Rock Light, da parte di una colonia della corona britannica, Hong Kong. Lo studio è informato dai significati precisi dei concetti economici chiave dei beni pubblici e del libero mercato, dalla realtà della riscossione dei tributi leggeri sulla base del tonnellaggio e dalla natura mutevole del faro a causa dei progressi tecnologici nel trasporto marittimo.

BANHAM, T. (2005), Non la minima possibilità: la difesa di Hong Kong, 1941, Hong Kong, Hong Kong University Press. Neanche la minima possibilità: la difesa di Hong Kong, 1941

BANISTER, R. (1932), The Coastwise Lights of China: An Illustrated Account of the Chinese Maritime Customs Lights Service, Shanghai, Ispettorato Generale delle Dogane, Dipartimento di Statistica. Le luci costiere della Cina: un resoconto illustrato del servizio di illuminazione doganale marittima cinese

BARNETT II, ​​W. e BLOCK, W. (2007a), 'Coase e Van Zandt sui fari', Public Finance Review, 35, 710-33. Coase e Van Zandt sui fari Public Finance Review 35 710 33

BATHURST, B. (2005), The Wreckers, Londra, Harper. I demolitori

BERTRAND, E. (2006), 'L'analisi Coasean del finanziamento del faro: miti e realtà', Cambridge Journal of Economics, 30, 89-402. L'analisi coaseana del finanziamento faro: miti e realtà Cambridge Journal of Economics 30 89 402

CERIN, P. (2006), "Portare le opportunità economiche in linea con l'influenza ambientale: una discussione sul teorema di Coase e l'ipotesi di Porter e Van Der Linde", Ecological Economics, 56, 209-25. Allineare l'opportunità economica all'influenza ambientale: una discussione sul teorema di Coase e l'ipotesi di Porter e Van Der Linde Ecological Economics 56 209 25

COASE, R. H. (1946), 'La controversia sui costi marginali', Economica, 13, 226-31. La controversia sul costo marginale Economica 13 226 31

COASE, R. H. (1974), 'Il faro in economia', Journal of Law and Economics, 17, 357-76. Il faro in economia Journal of Law and Economics 17 357 76

COATES, A. (1980), Whampoa: Ships on the Shore, Hong Kong, South China Morning Post. Whampoa: navi sulla riva

DUPUIT, J. (1952) 'Sulla misurazione dell'utilità dei lavori pubblici', Annales des Ponts et Chaussees, 2a serie. Pubblicato in inglese nel 1952, International Economic Papers, 2, 83-110. "Sulla misurazione dell'utilità delle opere pubbliche", Annales des Ponts et Chaussees, 2a serie. Pubblicato in inglese nel 1952 International Economic Papers 2 83 110

ENDACOTT, G. B. (1973), A History of Hong Kong, 2a edizione, Hong Kong, Oxford University Press. Una storia di Hong Kong

GOLDIN, K. (1977), "Uguale accesso contro accesso selettivo: una critica alla teoria dei beni pubblici", Public Choice, 29, 53-72. Parità di accesso contro accesso selettivo: una critica alla teoria dei beni pubblici Public Choice 29 53 72

HA, L. e WATERS, D. (2001), 'Fari e gli uomini che li hanno presidiati', Journal of the Hong Kong Branch of the Royal Asiatic Society, 41, 281-320. Fari e gli uomini che li hanno presidiati Diario della filiale di Hong Kong della Royal Asiatic Society 41 281 320

HART-DAVIS, A. e TROSCIANKO, E. (2002), Henry Winstanley e il faro di Eddystone, Stroud, Sutton Publishing. Henry Winstanley e il faro di Eddystone

KIRBY, S. W. (con C. T. Addis, J. F. Meiklejohn, G. T. Wards e N. L. Desoer) (1957), The War Against Japan, vol. 1, The Loss of Singapore, History of the Second World War, United Kingdom Military Series, Londra, HMSO (Ristampa Uckfield, Naval & Military Press, 2004).

KOPLIN, H. T. (1971), Analisi microeconomica: benessere ed efficienza nei settori privato e pubblico, New York, Harper and Row. Analisi microeconomica: benessere ed efficienza nel settore pubblico e privato

LAI, LWC, DAVIES, SNG e LORNE, FT (2008), 'L'economia politica del faro di Coase nella storia (Parte I): una rassegna delle teorie e dei modelli della fornitura di un bene pubblico', Rassegna urbanistica, 79 , 395-425. L'economia politica del faro di Coase nella storia (Parte I): rassegna delle teorie e dei modelli dell'offerta di un bene pubblico Rassegna urbanistica 79 395 425

AMMINISTRAZIONE DELLA SICUREZZA MARITTIMA DELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE (2006), Lighthouses of China, Pechino, China Communications Press.

MILL, J. S. (1965), Principi di economia politica: con alcune delle loro applicazioni alla filosofia sociale, libri III-V e appendici, Toronto, University of Toronto Press. Principi di economia politica: con alcune delle loro applicazioni alla filosofia sociale

PIGOU, A. C. (1932), The Economics of Welfare, Londra, Macmillan. L'economia del benessere

SAMUELSON, P. A. (1964), Economia: un'analisi introduttiva, New York, McGraw Hill. Economia: un'analisi introduttiva

SAYER, G. F. (1975), Hong Kong 1862-1919, Hong Kong, Hong Kong University Press.

SIDGWICK, H. (1901), I principi dell'economia politica, Londra, MacMillan. I principi dell'economia politica

TAYLOR, J. (2001), "Proprietà privata, interesse pubblico e ruolo dello stato nella Gran Bretagna del XIX secolo: il caso dei fari", Historical Journal, 44, 749-71. Proprietà privata, interesse pubblico e ruolo dello Stato nella Gran Bretagna del XIX secolo: il caso dei fari Historical Journal 44 749 71

TONG, J. L. (1992), Statistics on Revenue and Distribution of Imperial Chinese Maritime Customs, Beijing, Chung Hwa Book Co. Statistics on Revenue and Distribution of Imperial Chinese Maritime Customs

VAN ZANDT, D. E. (1993), "Le lezioni del faro: fornitura "governativa" o "privata" di beni", The Journal of Legal Studies, 22, 47-72. Le lezioni del faro: fornitura "governativa" o "privata" di beni La Rivista di Studi Giuridici 22 47 72

WALLACE, W. J. (2004), Fari in Cina. Proceedings for Ocean Sciences Bridging the Millennia – A Spectrum of Historical Accounts, pp. 341–45 http://ioc.unesco.org/icho/article/Wallace(lighthouses).pdf

WRIGHT, S. F. (1936), L'origine e lo sviluppo del servizio doganale cinese, 1843-1911: un profilo storico. Shanghai.


Condividere

Astratto

Daily Herald, 9 gennaio 1939

Il No a Franco di Bill Alexander, la lotta non è mai diminuita, 1939-1975!, Londra, autore, 1992, fornisce una preziosa introduzione alla storia dell'IBA. Alexander è stato personalmente coinvolto negli eventi che ha descritto come comandante del battaglione britannico, come figura di spicco nel Partito Comunista e, di recente, come presidente dell'IBA. Va notato, tuttavia, che il suo libro tende ad essere acritico e glissa su una serie di episodi significativi e che il suo valore per gli storici è sminuito dall'assenza di riferimenti a fonti d'archivio

Questo era il “pegno” preso durante le cerimonie in occasione del ritiro dalla Spagna (Alexander, No to Franco, p. 18). Questo impegno è stato preso molto sul serio da molti volontari (si veda, ad esempio, il commento di Bob Cooney nel 1944 secondo cui inizialmente i volontari erano stati "un po' confusi su cosa avremmo potuto fare per adempiere al nostro impegno", resoconto integrale della riunione dell'IBA, 13 febbraio 1944 , IBMA, Box 37, fascicolo C/6a)

Bill Alexander ha affermato che questa organizzazione era composta da dieci ex volontari, sette dei quali disertori (British Volunteers for Liberty, Spagna, 1936-1939, Londra, Lawrence & Wishart, 1982, p. 249). Secondo un'altra fonte, l'organizzazione si chiamava "Lega anticomunista dei brigatisti internazionali". Apparentemente i suoi membri stavano sfilando a Londra con cartelloni che dicevano: "Abbiamo combattuto per la Spagna Rossa e abbiamo scoperto che noi che abbiamo combattuto nella Brigata Internazionale ti diamo la verità perché il silenzio sulle atrocità comuniste spagnole [?]" (Catholic Herald, 31 marzo 1939 )

Per questo motivo il ruolo di Wintringham è degno di nota. Tuttavia, la sua esclusione dal Partito Comunista nel luglio 1938 era stata per ragioni personali piuttosto che politiche e, come osserva David Fernbach, come un "fervente difensore del Fronte Popolare" il corso politico di Wintringham è andato "più o meno in parallelo" con il CPGB fino al settembre 1939 (JM Bellamy e J. Saville (a cura di), Dictionary of Labor Biography, VII, London, Macmillan, 1984, p. 258)

Alessandro, No a Franco, p. 57

H. Francis, Miners against Fascism: Wales and the Spanish Civil War, London, Lawrence & Wishart, 1984, p. 253 Minatori contro il fascismo: il Galles e la guerra civile spagnola 253

Sam Wild a Peter Kerrigan, 6 luglio 1943, IBMA, Box 37, fascicolo E/8. La sua affidabilità politica era stata precedentemente messa in discussione durante la stessa guerra in Spagna (vedi J. K. Hopkins, Into the Heart of the Fire: The British in the Spanish Civil War, Stanford, Stanford University Press, 1998, pp. 283-6)

Vedi, ad esempio, i commenti dattiloscritti di Bill Alexander sull'affidabilità del "memoriale" di Laurie Lee del 1991 A Moment of War (datato 6 novembre 1991, IBMA, Box D-3, file C/34)

Circolare IBA del 29 febbraio 1940, IBMA, Box 40, fascicolo A/10. La lettera aperta è stata firmata da dodici membri dell'IBA, tra cui quattro ex ufficiali o commissari politici (Malcolm Dunbar, Bob Cooney, Sam Wild e Bill Alexander) e rappresentanti di tutte le regioni. Alexander in seguito ammise che questa lettera era un errore, poiché il comportamento dell'IBA dimostrava che si trattava di uno "strumento del Partito Comunista" (No a Franco, p. 34)

Nan Green a David Goodman, 7 dicembre 1948, IBMA, Box 41, fascicolo C/6. Sui problemi che affliggono l'opposizione antifranchista dopo il 1945 si veda T. Buchanan, "Recedendo trionfo: opposizione britannica al regime franchista, 1945-1959", Twentieth Century British History, 12, 2, 2001

Cfr. Nan Green a George Murray, 10 ottobre 1949, IBMA, Box 40, file B/95 George Murray a Nan Green, 29 novembre 1949, B/98 Nan Green a George Murray, allegato documento di John Angus, 14 dicembre 1949, B /100 George Murray a Nan Green, 30 aprile 1950, B/106. Un altro membro del ramo di Glasgow, Roderick MacFarquhar, scrisse che si sentiva "nero in vergogna per la condotta dei nostri compagni riguardo a Tito e al tintinnio di sciabole dell'Unione Sovietica", e lasciò il Partito Comunista (lettera a "Leonard", 20 settembre 1949, IBMA, Box 40, fascicolo B/93). Nan Green in seguito commentò a proposito di George Murray che aveva "preso una linea sbagliata per anni" ed era stato quasi espulso "a causa di Browder nel 1945-6" (Green a Jack Brent, 12 maggio 1950, IBMA, Box 44, File A /11). Un altro ex volontario che si schierò dalla parte jugoslava contro l'URSS fu Alfred Sherman, che fece visita ai vecchi compagni della Brigata Internazionale in Jugoslavia nel 1949 (New Statesman, 15 ottobre 1949)

McGovern era un ex deputato dell'ILP che era diventato fortemente anticomunista a causa delle sue esperienze nella guerra civile spagnola (vedi la sua autobiografia Né Fear né Favour, Londra, Blandford Press, 1960, pp. 99-114)

Alessandro, No a Franco, p. 68

Non c'è nessun documento d'archivio dei numeri o delle identità dei nuovi membri. Tra questi due sindacalisti di sinistra, Julius Jacobs e R Silverthorne (Daily Worker, 11 ottobre 1950)

Alessandro, No a Franco, p. 68

C'è un rapporto dettagliato in IBMA, Box 42, File C/7. I veterani della Brigata Internazionale potrebbero anche trovarsi di fronte alla reclusione politica nel blocco sovietico. Ad esempio, Len Crome partecipò a una riunione dei veterani delle Brigate Internazionali a Varsavia nell'autunno del 1956, dove molti polacchi erano stati rilasciati solo di recente dai campi russi (A. Macleod, The death of Uncle Joe, Woodbridge, Merlin, 1997, pag.228)

Daily Worker, 16 giugno 1954 e 18 ottobre 1954

L'IBA sembra anche aver perso influenza all'interno del Partito Comunista. È degno di nota, ad esempio, che l'Associazione abbia ricevuto scarsa copertura sul Daily Worker/Morning Star alla fine degli anni '60, in un momento in cui la protesta stava aumentando in Spagna. Nel 1970 Nan Green commentò in privato di essere "addolorata e angosciata" alla notizia che l'intransigente Enrique Lister (un generale della guerra civile) era stato espulso dal Partito Comunista Spagnolo (PCE). Tuttavia, continuò, il PCE era un "partito giovane" e non sarebbe stato gravemente colpito dalla perdita di una "delle figure eroiche dei vecchi tempi" (Nan Green a Andrew Turner, 23 ottobre 1970, IBMA, D- 3, fascicolo B/13)

Vedi P. Ortuño Anaya, "Partiti e sindacati socialisti europei e la transizione spagnola dalla dittatura alla democrazia, 1959-77", DPhil, Università di Oxford, 1998, e il suo articolo su "Il partito laburista, il TUC e la Spagna, 1959 -1977', Labour History Review, 64, 3, 1999, pp. 269-86


La Rivoluzione Americana

La rivoluzione americana ha comportato alcune notevoli trasformazioni - convertire i coloni britannici in rivoluzionari americani e un gruppo di colonie in una confederazione di stati con una causa comune - ma è stato molto più complesso e duraturo del combattimento di una guerra. Come disse John Adams, "La Rivoluzione era nella mente delle persone - 8230 prima che una goccia di sangue fosse versata a Lexington" - e continuò a lungo oltre la vittoria dell'America a Yorktown. Questo corso esaminerà la Rivoluzione da questa ampia prospettiva, tracciando il mutevole senso di se stessi dei partecipanti come sudditi britannici, coloni coloniali, rivoluzionari e americani.

Questo corso dello Yale College, insegnato nel campus due volte a settimana per 50 minuti, è stato registrato per gli Open Yale Courses nella primavera del 2010.

Programma

La rivoluzione americana ha comportato alcune notevoli trasformazioni - convertire i coloni britannici in rivoluzionari americani e un gruppo di colonie in una confederazione di stati con una causa comune - ma è stato molto più complesso e duraturo del combattimento di una guerra. Come disse John Adams, "La Rivoluzione era nella mente delle persone - 8230 prima che una goccia di sangue fosse versata a Lexington" - e continuò a lungo oltre la vittoria dell'America a Yorktown. Questo corso esaminerà la Rivoluzione da questa ampia prospettiva, tracciando il mutevole senso di se stessi dei partecipanti come sudditi britannici, coloni coloniali, rivoluzionari e americani.

Bailyn, Bernard. Volti della rivoluzione: personalità e temi nella lotta per l'indipendenza americana. New York: Knopf, 1990.

Brown, Richard D., ed. Grandi problemi nell'era della rivoluzione americana, 1760-1791. 2a ed. Stamford, CT: Cengage Learning, 1999.

Cray, Robert E. Jr., "Major John Andre and the Three Captors: Class Dynamics and Revolutionary Memory Wars in the Early Republic, 1780-1831", Giornale della prima repubblica, vol. 17, n. 3. Autunno, 1997.

Gross, Robert A. I Minutemen e il loro mondo. Farrar, Straus & Giroux, 2001.

Hamilton, Alexander, James Madison e John Jay. Le carte federaliste. New York: Pinguino, 1987.

McDonnell, Michael. "Mobilitazione popolare e cultura politica nella Virginia rivoluzionaria: il fallimento dei Minutemen e la rivoluzione dal basso", Giornale di storia americana, vol. 85, n. 3. Dicembre 1998.

Paine, Thomas. Buon senso. New York: Pinguino, 1982.

Raffaello, Ray. Storia di un popolo della rivoluzione americana. New York: HarperCollins, 2002.

Schwartz, Barry. "George Washington e la concezione whig della leadership eroica", Rivista sociologica americana, vol. 48, n. 1. Febbraio 1983.

Wood, Gordon S. Il radicalismo della rivoluzione americana. New York: Knopf, 1992.

Wood, Gordon S. La rivoluzione americana: una storia. New York: Modern Library, 2002. [opzionale]

Esami
C'è un esame intermedio che copre il materiale discusso fino alla Lezione 13. L'esame finale copre il materiale dell'intero corso.

documenti
Un elaborato, lungo 3-5 pagine, è previsto per il giorno della Lezione 9. Un secondo elaborato, lungo 7-9 pagine, è previsto per il giorno della Lezione 23.

Prima carta: 15%
Esame intermedio: 20%
Seconda carta: 25%
Prova finale: 30%
Partecipazione alla sezione discussione: 10%


Recensione: Volume 8 - Storia politica - Storia

L'Università di Winnipeg

Winnipeg, Manitoba, R3B 2E9

tel: Ufficio: (204) 786-9832 Casa: (204) 269-9895

1988 Ph.D. Filosofia, Queen's University, Kingston, Ontario

Tesi: Proprietà e Dottrina dei Diritti Umani

Consulente: Dr. Alistair MacLeod

1972 M.A. Filosofia, Queen's University, Kingston, Ontario

Tesi: L'affidabilità della memoria: una soluzione a un problema filosofico

Consulente: Professor Norman Brown

1968 BA Onorificenze di prima classe, filosofia, Mount Allison University

Tesi: Il concetto di anima in Pltone e Aristotele

Storia dell'occupazione accademica

2000 - Professore Associato, Dipartimento di Filosofia, Università di Winnipeg

1995 - 2000 Titolare (1997), Professore Associato, Coordinatore Filosofia, Sir Wilfred Grenfell College (SWGC), Campus of Memorial University

1993 - 95 Ricercatore, Coordinatore Filosofia, estensione dell'incarico di prova, SWGC

1991 - 93 Ricercatore, Coordinatore Filosofia, incarico in prova, SWGC

1989 - 90 Ricercatore, Coordinatore Filosofia, SWGC

1980, '81,'87, '88, '89 Istruttore di sessione, semestre primaverile, SWGC

1975 Sessional Instructor, Dipartimento di Filosofia, Università di Lethbridge

1972 - 74 Sessional Instructor, Dipartimento di Filosofia, Central Michigan University

1969 - 70 borse di studio per laureati in Ontario

1968 - Borsa di studio 69 R. Samuel McLaughlin, Queen's University

1967 - 68 Borsa di studio universitaria, Mount Allison University

1966 - 67 Borsa di studio universitaria, Mount Allison University

1966 - Borsa di studio 67, Chiesa Unita del Canada

1965 - Borsa di studio 66 ingresso, Mount Allison University

1965 - Borsa di studio 66, Chiesa Unita del Canada

Aree attuali di ricerca accademica

• Teoria socio-politica e filosofia pratica (diritti aborigeni e diritti umani)

• Teoria morale ed etica pratica (etica della ricerca, etica ambientale ed etica medica)

Coinvolgimento tesi di laurea

Robert Hamilton, Governance indigena, Università di Winnipeg,

Titolo: Il rapporto indigeno con la terra e la "Legge sulla proprietà delle prime nazioni"

Tesi difesa con successo Febbraio 2015. Superata con lode.

Kim Bradshaw, Filosofia, Università di Manitoba,

Titolo: Estensione radicale della vita, una considerazione degli argomenti: vantaggio per l'umanità o disastrosa impresa?

Tesi discussa con successo: 21 agosto 2009

Catherine Glass, Studi Nativi, Università di Manitoba,

Tesi: La teoria dei diritti umani e dei popoli delle prime nazioni nel diritto canadese

La signora Glass si è ritirata dal programma.

Artis Svece, Filosofia, Memorial University of Newfoundland,

Tesi: un'analisi della possibilità di autoinganno deliberato

I requisiti MA completati cadono 1997.

Darren Domsky, Dipartimento di Filosofia, York University,

Titolo: Estendere oltre l'estensionismo etico: una ricerca della base teorica più plausibile per qualsiasi etica ambientale non antropocentrica e non sentimentista.

Tesi discussa con successo: giugno 2006.

Sovvenzioni esterne sottoposte a revisione paritaria

2014-2015 Granting Agency: International Development Research Agency

Titolo: Questioni etiche e sfide nelle partnership di ricerca sulla salute della popolazione globale

Per consentire la preparazione e la diffusione dei risultati della ricerca dallo studio supportato dal CHRI 2010-2012.

2012 Global Health Research Initiative ha coperto i costi della mia partecipazione al simposio del programma Teasdale-Corti, 1-3 ottobre 2012.

La Global Health Research Initiative ha coperto i costi dell'organizzazione di un seminario internazionale sull'etica della ricerca nord-sud da parte di SAMKET, 4-5 ottobre 2012.

2010-2012 Ente finanziatore: Global Health Research Initiative

Titolo: Sfide etiche per le iniziative di ricerca nord-sud

Sono il Co-PI Nord per questa squadra Nord-Sud. Martin Forde è South Co-PI. Angela Gomez (Sud) e Karen Morrison (Nord) sono i membri di SAMKET (Sandra Angela Martin Karen Ethics Team).

2001 Ente finanziatore: Canadian Association for Publishing in Philosophy. Grant per preparare un'antologia sui diritti aborigeni basata sulla conferenza sui diritti aborigeni. Andrew Brook, presidente del CPA, è stato determinante nell'assicurare questa sovvenzione.

2001 Ente finanziatore: Università di Alberta

Support for the Philosophy and Aboriginal Rights conferenza organizzata sotto gli auspici del CPA, generosamente sostenuta da SHHRC e ospitata dall'Università di Winnipeg, giugno 2001.

2001 Ente finanziatore: Università di Manitoba

Sostegno alla conferenza Filosofia e diritti aborigeni.

1998-99 Agenzia di concessione: The Western Newfoundland Model Forest

Titolo del progetto: "Integrated Resource Management & Intrinsic and Intangible Values ​​of Forest Ecosystems"

1997 Granting Agency: The Western Newfoundland Model Forest

Progetto: seminario di 5 giorni sull'etica ambientale e sulla gestione delle risorse naturali presso il Sir Wilfred Grenfell College. Si è svolto in concomitanza con un Simposio di etica ambientale sul cambiamento ambientale e l'autonomia della natura al Congresso, MUN, campus di St. John.

1997-99 Agenzia di concessione: The Western Newfoundland Model Forest

Titolo del progetto: "Un'analisi dei valori espliciti e impliciti nella Western Newfoundland Model Forest"

Sovvenzioni SSHRC (revisione paritaria)

2000 Agenzia di concessione: SSHRC

Progetto: Conferenza della Canadian Philosophical Association sui diritti aborigeni, Winnipeg, giugno 2001. (Ero l'organizzatore locale e facevo parte del comitato di pianificazione del CPA con David Kahane, Lorraine Mayer e Dale Turner)

Sovvenzioni interne valutate tra pari

2014 Distinguished Travel Grant per far parte di un panel (Reconciling Southern and Northern Ethics Approaches and Philosophies in the Context of Global Health) alla 21 Conferenza canadese sulla salute globale, Ottawa. (2-4 novembre, $ 1.000)

2013 Travel Grant per presentare un documento sul progetto di ricerca Nord-Sud (Ricerca Nord-Sud e giustizia sociale: un nuovo paradigma per l'etica della ricerca) alla conferenza della Canadian Political Science Association. (5 giugno 2013, $ 1.000)

Borsa di studio lavoro 2012: ho assunto un assistente di ricerca per fare alcune ricerche preliminari per un progetto sui diritti dei malati di mente. ($ 1.200)

Travel Grant Award, Università di Winnipeg, per sostenere la mia partecipazione agli incontri della Midwest Political Science Association a Chicago. (13 aprile 2012, $ 1.000)

Titolo: Analisi filosofica del discorso sui diritti degli aborigeni in Canada

Titolo: Analisi filosofica del discorso sui diritti degli aborigeni in Canada

Sovvenzione di viaggio dell'Università di Winnipeg 2008 Viaggi assistiti al Congresso per leggere un documento al CPSA. Titolo: Responsabilità non aborigene relative alla comprensione dei diritti aborigeni. Importo: $ 1.000

2001 Ente finanziatore: The University of Winnipeg Progetto: Interdisciplinary Research Workshop Grant a sostegno del workshop di un (1) giorno connesso alla Conferenza sui diritti degli aborigeni. Importo: $ 3.000

Ente finanziatore: Memorial University of Newfoundland

Progetto: organizzare un seminario di etica ambientale e gestione delle risorse naturali (un seminario di cinque (5) giorni. Il seminario è stato ospitato da SWCG e la foresta modello di Terranova. Si è tenuto in concomitanza con un simposio (cambiamento ambientale e autonomia della natura) che ho aiutato organizzare. Questo ha avuto luogo presso i Learneds nel campus di St. John's di MUN. Importo: $ 5.000

Ente finanziatore: Memorial University of Newfoundland

Progetto: "Valorizzazione aborigena del territorio e le sue implicazioni per la definizione e la pratica dello sviluppo sostenibile"

1995-96 Fondo di ricerca del preside

Ente finanziatore: Sir Wilfred Grenfell College (MUN)

Progetto: “Valori e pratiche aborigene” . Importo: $ 600

1993-94 Fondo di ricerca del preside

Ente finanziatore: Sir Wilfred Grenfell College (MUN)

Progetto: “Diritti morali da acquisire e accumulare”. Importo: $ 150

1992-93 Fondo di ricerca del preside

Ente finanziatore: Sir Wilfred Grenfell College (MUN)

Progetto: “Il concetto di proprietà che cambia”. Importo: $ 400

1996-97 Agenzia di concessione: Western Newfoundland Model Forest

Progetto: La valutazione della foresta modello di Terranova occidentale Importo: $ 21.500

Pubblicazioni (peer reviewed)

Filosofia e dialoghi critici sui diritti degli aborigeni, eds. Sandra Tomsons e Lorraine Mayer, Don Mills: Oxford University Press, febbraio 2013.

"Perché le persone non aborigene dovrebbero ascoltare gli anziani aborigeni", Filosofia e diritti aborigeni: dialoghi critici, eds. Sandra Tomsons e Lorraine Mayer, Don Mills: Oxford University Press, febbraio 2013, 41-53.

"Teoria liberale e sovranità aborigena", Filosofia e diritti aborigeni: dialoghi critici, eds. Sandra Tomsons e Lorraine Mayer, Don Mills: Oxford University Press, febbraio 2013, 224-271.

“Epistemologia: costruire o decostruire mondi?” Newsletter di filosofia indigena dell'APA (autunno 2011)

"Cries from a Metis Heart and Understanding Metis Philosophy", Newsletter di filosofia indigena dell'APA, volume 10, numero 2, primavera 2011.

"Incontrare la filosofia indigena nella storia di un filosofo metis", Notiziario sulla filosofia dei nativi americani dell'APA, autunno 2007.

"Etica occidentale e gestione delle risorse: uno sguardo alla storia" The Forestry Chronicle, vol. 77. N. 3. (maggio/giugno 2001): 431-437.

"Socrate in conversazione con i nativi americani: il modo migliore per i non nativi di fare filosofia indigena." Ayaangwaamizin: The International Journal of Indigenous P hilosophy, vol. 2, n. 2, (2000): 187-201.

" Gestione sostenibile delle foreste e processo delle parti interessate: vincoli epistemologici e morali." Business & Professional Ethics Journal Vol. 19, n. 1 (primavera 2000): 9-32.

"Applicazione della filosofia alla pianificazione e implementazione della gestione forestale sostenibile nella foresta modello di Terranova occidentale" parte di "Symposium: Fish, Forests and Values" con Peter Miller e Bruce Morito, Business & Professional Ethics Journal Vol. 17, n. 1 e 1 (primavera-estate 1998): 47-64.

"Sviluppo sostenibile: raggiungere un fine moralmente accettabile con mezzi moralmente accettabili". Humanomics 13:1 (1997): 51-80.

"Come la moralità struttura il diritto umano alla proprietà". Humanomics 10:4 (1994): 5-19.

In collaborazione con la dott.ssa Lorraine Mayer, Introduzione generale e introduzioni per le parti 1, 2, 3 e 4, e "Not a Conclusion" in Philosophy and Aboriginal Rights Critical Dialogues eds. Sandra Tomsons e Lorraine Mayer, Don Mills: Oxford University Press, febbraio 2013, xxii-xxxviii 1-559-65 177-180 292-295 407-409.

Dialoghi inter-filosofici con la dott.ssa Lorraine Mayer (prospettive filosofiche euro-canadesi e metis) per le parti 1, 2, 3 e 4 in Filosofia e dialoghi critici sui diritti aborigeni, eds. Sandra Tomsons e Lorraine Mayer, Don Mills: Oxford University Press, febbraio 2013, 54-59172-176 283-291397-406.

In dialogo con John Borrows nel suo articolo, "An Analysis of and Dialogue on Indigenous and Crown Blockades", eds. Sandra Tomsons e Lorraine Mayer, Don Mills: Oxford University Press, febbraio 2013, 101-123.

Introduzione, Cries From a Metis Heart di Lorraine Mayer, Winnipeg: Pemmican, settembre 2007.

Dale Turner, This is not a Peace Pipe: Towards a Critical Indigenous Philosophy, Toronto: University of Toronto Press, 2006, in Philosophy in Review, ottobre 2007. (Ho nominato il libro di Turner per il premio CPA nel 2008. Ha ricevuto una menzione d'onore .)

David A. Reidy e Mortimer N. Sellers, eds. Diritti umani universali: ordine morale in un mondo diviso, Rowman & Littlefield, 2005, in Philosophy in Review, vol. 27 n. 4, agosto 2007.

David Landis Barnhill e Roger S. Gottlieb. Ed. Ecologia profonda e religioni mondiali: nuovi saggi sul terreno sacro, revisione filosofica. Volume XXII, n. 6 (391-393) 2002.

Michele, Alex. Un approccio pragmatico all'etica aziendale, in Canadian Philosophical Reviews, 1996.

William Shaw. Ed. Etica sociale e personale, in Canadian Philosophical Reviews, ottobre 1994.

Brennan, Giuseppe. Fondamenti degli obblighi morali: The Stockdale Course, in The Northern Mariner 3 (aprile 1993): 113-114.

2013, Sandra Tomsons, Karen Morrison, Angela Gomez, Martin Forde, Sfide etiche per le iniziative di ricerca nord-sud. Ente finanziatore: Global Health Research Initiative

1998, Sustainable Forest Management: Criteria and Indicators for Newfoundland, sono stato uno degli otto membri del Comitato direttivo dei criteri e degli indicatori del Western Newfoundland Model Forest a scrivere il rapporto.

1997, The Evaluation of the Western Newfoundland Model Forest, ho ricercato e scritto questo rapporto come coordinatore del gruppo interdisciplinare di ricerca sull'analisi del valore presso il Sir Wilfred Grenfell College. Disponibile dalla foresta modello di Terranova occidentale.

Conference Papers (* indica la revisione paritaria)

2014, 24 maggio Congresso, Brock University, Società canadese per lo studio di

Etica pratica (d'ora in poi CSSPE)

*Paper: “Ridisegnare il paradigma etico della ricerca in bioetica”

2013 13 aprile 2013 Midwest Political Science Association, Chicago

Sessione poster: Politica dei diritti delle minoranze

19 aprile Caribbean Health Research Council, Grand Cayman

*Presentazione: “Comprendere gli ostacoli della ricerca etica sulla salute globale”

Ero editor di contenuti. Dott. Karen Morrison e Martin Forde hanno presentato.

Giugno, Congresso, Università di Waterloo

io. Canadian Political Science Association (d'ora in poi, CPSA)

*Documento: “Una metodologia interdisciplinare per la risoluzione dei problemi etici

Di fronte ai ricercatori sanitari nord-sud”.

Co-autore con Karen Morrison.

*Documento: "Salvare le società occidentali dalla teoria liberale"

13 aprile 2012, Midwest Political Science Association, Chicago

io. Sessione di teoria politica e politica contemporanea

*Poster: “Teoria liberale e diritto alla sovranità in Kanada”

ii. Poster Discussant (articoli e presentazioni poster)

Sessione: Pensiero politico moderno

S. C. Sprunk, "Costruire una fondazione umana: un tentativo del principe di Machiavelli di plasmare il suo popolo"

C. H. Gilespie, "Tirannia, identità, classe e rivoluzione: esplorare la critica sociale e politica di Dostoevskij"

N. Wright, “Un consenso radicale: Locke, Aristotele, Rousseau e Proudhon sulla proprietà”

L. Adamski, “Continuità in Hobbes, Locke e Rousseau: fondamenti per lo Stato liberale moderno”

*Carta: "L'elenco delle merci delle democrazie capitaliste è troppo lungo?"

30 maggio 2011, Congresso, University of British Columbia, CSSPE

*Documento: “Tassonomia delle malattie mentali e diritti umani”

*Documento: “Filosofi e cambiamento climatico”

*Testo: “La responsabilità morale dell'individuo in uno Stato ingiusto”

*Documento: “Diritti aborigeni e gerarchie epistemiche eurocentriche”

2008, giugno, Società apprese, CPSA

*Documento: "Responsabilità non aborigene relative alla comprensione dei diritti degli aborigeni"

22 maggio, American Philosophical Association (d'ora in poi, APA)

Documento su invito: Comitato dell'APA sullo status dei filosofi indigeni "Understanding Metis Philosophy"

27 maggio 2007, Congresso, Saskatoon

*Paper scritto in collaborazione con Karen Zoppa: “A Prolegomeni for the

Progetto Filosofia nelle scuole: la filosofia di chi?”

*Carta: "C'è spazio nella teoria liberale per i diritti degli aborigeni come compresi dagli aborigeni?"

27 ottobre, Western Canadian Philosophical Association (d'ora in poi WCPA)

*Documento: “Teoria liberale e diritti degli indigeni delle prime nazioni”

2006 Congresso delle Scienze Umane e Sociali,

Canadian Philosophical Association (d'ora in poi CPA)

*Documento: “La nozione di valore intrinseco è coerente con il pensiero?

*Documento: "Diritti e responsabilità del trattato non aborigeno"

*Documento: "Il governo canadese dei popoli aborigeni: è etico?"

2004 30 maggio, Congresso, Università di Manitoba, CPA

*Documento: "Cittadini Plus Status per le popolazioni aborigene: è una proposta giusta?"

2002 Maggio, Congresso, Università di Toronto, CSSPE

*Documento: "Strutturare una giusta relazione tra i popoli aborigeni e non aborigeni del Canada"

*Paper: Gestione sostenibile delle foreste e processi degli stakeholder: vincoli epistemologici e morali

*Paper: Etica ambientale: etica applicata o teoria morale?

1998 Maggio, Congresso, Università di Ottawa

Pannello CSSPE con Peter Miller e Bruce Morito

Tema: "Valori nella politica nazionale delle risorse: silvicoltura e pesca"

*Documento: applicazione della filosofia alla pianificazione e implementazione della gestione forestale sostenibile nella foresta modello di Terranova occidentale.

1997 Ottobre, Quinta Conferenza Internazionale sull'Economia Etica, University College of Cape Breton.

*Documento: Proprietà e Comunità

1996 Ottobre, Atlantic Philosophical Conference, Acadia University.

*Documento: Come lo sviluppo sostenibile ristruttura i diritti di proprietà

1995, ottobre, Quarta conferenza internazionale di economia etico:

“Valori, autonomia e sostenibilità, l'University College di Cape Breton.

*Documento: Sviluppo sostenibile: raggiungere un fine moralmente accettabile con mezzi moralmente accettabili

1994 Marzo, Colloquio del Dipartimento di Filosofia sulla Verità, Memorial University of Newfoundland.

*Paper: La scoperta della verità morale

Maggio, Conferenza sulla creatività e la scoperta, Sir Wilfred Grenfell College.

*Documento: Alla scoperta della verità morale

Giugno, Congresso, CPA, Università di Calgary.

*Carta: un nuovo paradigma per la determinazione dei diritti di proprietà

Commento su invito: "Diritti di proprietà: acquisizione originale e condizioni di Locke" di Jan Narveson

Ottobre, Conferenza dell'Associazione Filosofica Atlantica, Memorial University of Newfoundland.

*Documento: Alla scoperta della verità morale

1993 Ottobre, Conferenza dell'Atlantic Philosophical Association, St. Mary's University.

*Documento: Cambiare il concetto di proprietà

Ottobre, Terza Conferenza Internazionale sull'Economia Etica, University College of Cape Breton. Tema: I rapporti tra valori etici e istituzioni sociali.

*Documento: Come la moralità struttura il diritto umano alla proprietà

1992 Maggio: Dipartimento di Scienze Politiche, Università della Lettonia.

Invited paper: Diritti di proprietà socialista e capitalista

Ottobre, Conferenza dell'Associazione Filosofica Atlantica, Università dell'Isola del Principe Edoardo

*Paper: Comprendere la prospettiva della coscienza femminista

1992 maggio, Istituto di filosofia e sociologia, Accademia lettone delle scienze, Riga, Lettonia.

Invitato a fornire una serie di 5 lezioni: Una struttura moralmente accettabile per il diritto umano alla proprietà.

1990 Ottobre, Conferenza dell'Associazione Filosofica Atlantica, Dalhousie University.

*Documento: Giustizia interiorizzata

1989 Ottobre, Conferenza dell'Associazione Filosofica Atlantica, University College of Cape Breton.

*Documento: In difesa del femminismo liberale

1988 Ottobre, Conferenza dell'Associazione Filosofica Atlantica, St. Francis Xavier University.

*Documento: Proprietà: un nuovo paradigma di acquisizione, un nuovo insieme di diritti.

1984 Ottobre, Conferenza dell'Associazione Filosofica Atlantica, Università Acadia.

*Paper: la nozione di diritti è un elemento usa e getta nel nostro linguaggio morale?

1975 Conferenza sulle questioni femminili, Università di Lethbridge,

Lezioni e presentazioni su invito

2014 3 febbraio, Colloquio dell'Associazione degli studenti di filosofia dell'Università di Winnipeg

Presentazione: "Un nuovo paradigma per l'etica della ricerca: i valori occidentali dovrebbero dominare il pensiero globale?"

2013, Congresso, Victoria, University of British Columbia, Partecipante al panel invitato

5 giugno, Società canadese per lo studio dell'etica pratica

Argomento del panel: "Etica pratica oltre il mondo accademico"

8 marzo, partecipante al panel invitato, University of Manitoba Law Students' Association

Argomento del panel: "Il sistema giudiziario canadese è un mezzo efficace per gli aborigeni per far valere i propri diritti?"

21 marzo, relatore invitato, Colloquio dell'Associazione degli studenti di filosofia dell'Università di Winnipeg

Presentazione: Filosofia e diritti aborigeni: dialogo critico

2011 febbraio, Associazione degli studenti di filosofia dell'Università di Winnipeg

Titolo: Diritti degli aborigeni, diritti umani e giustizia procedurale: spogliarsi del colonialismo

2009 Novembre, Manitoba Philosophy in the School's Committee, conferenza per la Giornata Mondiale della Filosofia, “Power and Rights: A Revision of Canada”

2000 maggio, Comitato etico, Western Health Care Corporation,

"Esame etico della ricerca umana"

Agosto, relatore principale, AGM, Canadian Institute of Forestry, Corner Brook, Terranova, "Etica occidentale e gestione forestale sostenibile"

1999 giugno, Canadian Philosophical Association, Simposio "Use and Abuse of Applied Ethics". La mia presentazione ha affrontato questa domanda dal punto di vista dell'etica ambientale.

1998 Novembre, 500 More Youth Congress, Killdevil, Terranova,

"Abbiamo degli obblighi morali nei confronti dell'ambiente?"

1997 marzo, Colloquio filosofico, Lakehead University,

"Socrate in conversazione con i nativi americani: un dialogo interculturale?"

Workshop, seminari e panel su invito

5 giugno 2013, Società canadese per lo studio dell'etica pratica

Partecipante al panel invitato: “Practical Ethics Beyond Academia)

8 marzo, Manitoba Law Students' Association

Partecipante al panel invitato: "Il sistema giudiziario canadese è un mezzo efficace per gli aborigeni per far valere i propri diritti?"

2009 novembre, Manitoba Child Care Association, Giornata dello sviluppo professionale

Conduttore di lezione e workshop, "Etica e bambini piccoli"

2000 Aprile, Laboratorio di ricerca, Facoltà SWGC,

Presentazione: "Etica e ricerca umana"

Giugno, Sir Wilfred Grenfell College, partecipante invitato per il forum

"Tecnologia, Impresa e Imprenditorialità"

Agosto, Canadian Institute of Forestry, Corner Brook, NL

Uno sguardo alla storia dell'etica occidentale in relazione alla gestione delle risorse.

1999 Agosto, Summer Institute on the Environment, Killdevil, Terranova, Presentazione: "Che cosa è abbastanza?"

Novembre, Canadian Institute of Forestry, Gander, NL

Presentazione: Gestione forestale sostenibile ed etica

1998 giugno, servizi sanitari e comunitari occidentali, Corner Brook, NL

"Comitati etici sanitari"

1997 ottobre, Gerontological Nurses Association of NF, Corner Brook, NL,

Workshop: "Processo decisionale etico nella pratica infermieristica"

Workshop per la Facoltà SWGC, Presentazione: "Ethical Principles in University Teaching"

28 ottobre 2008, Associazione filosofica canadese occidentale,

Commento a "Può qualcuno scegliere l'inferno?" di Joel Buenting

Giugno, Congresso delle società erudite, Canadian Philosophical Association

Commento a "What Immigrants Owe Society: Obligations of Integration?" di Alex Sager

30 maggio 2006, Canadian Philosophical Association.

Commento a "L'irrilevanza morale della parentela e della comunità in un'etica ambientale" di D. Domsky

2005 Ottobre, Western Canadian Philosophical Association, Università di Manitoba.

Commentatore dell'articolo di Allen Habin "I voti nuziali sono promesse allo sposo?"

2003 ottobre, Western Canadian Philosophical Association, Università di Lethbridge, commentatore dell'articolo di Darren Domsky "L'inadeguatezza dell'etica ambientale comunitaria di Callicott"

2000 maggio, Canadian Philosophical Association, Università di Edmonton, commentatore dell'articolo di Robert Murray "In Defense of Consumption of Animals: A Criticism of Singer, Regan, and Rachels".

1999 giugno, Canadian Philosophical Association, Commentatore su:

Amy Marie-Gerard Francois "Categoria razziale ed etnoculturale"

"Etica narrativa" . di S. Mason

"Alcol e stupro" di Nicolos Dixon

1998 maggio, Canadian Philosophical Association, Università di Ottawa

Commentatore dell'articolo di Robert Murray "La teoria dei diritti degli aborigeni di Kymlicka nega le culture aborigene?"

1997 giugno, Commentando i seguenti articoli per il Simposio sul cambiamento ambientale e l'autonomia della natura, MUN:

Dean Bavington "Gli effetti iatrogeni della gestione ambientale: servire una natura bisognosa?"

Peter Miller "Rischi forestali, valori, politiche e strategie di gestione"

Congresso 2008 2008, Università della Columbia Britannica.

Co-organizzatore con Karen Zoppa di una tavola rotonda per la filosofia del CPA nel comitato delle scuole.

Tema: quale visione della filosofia appartiene alle scuole?

Co-presidente del programma e relatore di carta per la conferenza della conferenza di tre giorni della Società canadese per lo studio dell'etica pratica.

7-8 novembre. Con Lorraine Mayer, ha organizzato un workshop sulla natura dei diritti degli aborigeni nell'ambito di una conferenza organizzata da Sakej Henderson (Research Director, Native Law Centre of Canada, College of Law, University of Saskatchewan) e John Whyte (Senior Research Fellow, Saskatoon Institute di politica pubblica). La conferenza si è tenuta presso l'Università del Saskatchewan.

Congresso 2007, 2007, Università di Saskatchewan. Co-presidente del programma e relatore di carta per la conferenza di tre giorni della Canadian Society for the Study of Practical Ethics.

2004 Organizza e presiede un simposio per la conferenza della Canadian Philosophical Association presso l'Università di Manitoba.

Partecipanti: Peter Miller, Bruce Morito, Janet Wesselius

Argomento: La filosofia nel 21° secolo: predizioni e prescrizioni

2002 Con il filosofo Bruce Morito (Università Athabasca) e la politologa Melissa Williams (Università di Toronto), organizza una Sessione interdisciplinare in due parti per il Congresso delle Scienze Sociali e Umanistiche dell'Università di Toronto.

Partecipanti: Taiaiake Alfred, Lorraine Brundige, Paul Chartrand, Darlene Johnston.

Argomento: Voci aborigene e diritti aborigeni

2001 Parte di un comitato di quattro membri (Lorraine Brundige, David Kahane, Dale Turner) della Canadian Philosophical Association ha organizzato una conferenza internazionale di 3 giorni e un workshop di una giornata che si è svolto a Winnipeg, nel giugno 2001.

Argomento: Filosofia e diritti aborigeni: dialoghi critici

2000 Organizza e presiede un secondo forum pubblico sulla gestione sostenibile delle foreste, Sir Wilfred Grenfell College.

Argomento: "La gestione forestale nel Terranova occidentaleModelForest è sostenibile?"

1999 Sir Wilfred Grenfell College. Ha organizzato un panel di sei membri e presieduto un forum pubblico. Argomento: "Gestione forestale sostenibile a Terranova?"

1997 Cinque 5 giorni di seminario di etica ambientale e gestione delle risorse naturali al Sir Wilfred Grenfell College

L'Università di Winnipeg

Servizio al Dipartimento e all'Università

2014-15 Collegio Etico della Ricerca Umana di Ateneo (nominato, Vicepresidente Ricerca)

Membro, Comitato consultivo per i diritti umani e gli studi globali

Membro: Comitato di revisione dei diritti umani e degli studi globali

Rappresentante dipartimentale UWFA

2010-11 Comitato Personale Dipartimento Membro

Presidente del Comitato Curriculum del Dipartimento

Presidente ad interim quando il dottor Zupko era via.

Rappresentante dipartimentale UWFA

Membro UWFA Job Action Committee

2009-2011 Commissione del Senato per l'etica nella ricerca umana e borse di studio

2009-2010 Consigliere studentesco, semestre invernale

2008-2009 Membro di tutte le commissioni dipartimentali

Comitato per la programmazione accademica del Senato 2007-2009

2007-2009 Commissione Ricerca del Senato

2007-2008 Equity Consultant (Facoltà e Direttore, Governance aborigena)

2007-2008 Membro di tutte le commissioni dipartimentali

Colloquio del presidente e comitato dei relatori in visita

2006-2007 Membro di tutte le commissioni dipartimentali

Co-presidente della serie di conferenze e colloqui in visita

2006-2009 Membro del Senato

2006-2007 Comitato consultivo del presidente sui diritti umani

2005-2006 Fondo per l'insegnamento e l'apprendimento di Erica e Arnold Rogers e Fondo per i progetti innovativi del Presidente (Comitato)

2005-2006 Consulente azionario (Sociologia)

2005-2006 Membro di tutte le commissioni dipartimentali

Comitato di revisione del curriculum del Senato 2004-2007

2004-2005 Membro di tutte le commissioni dipartimentali

2003-2004 Comitato Curriculum Dipartimento (Presidente)

Membro di tutte le commissioni dipartimentali

Consulente Azionario (Biologia e Fisica)

2002-2003 Comitato Curriculum Dipartimento (Presidente)

Membro di tutte le commissioni dipartimentali

2001-2002 Comitato Curriculum Dipartimento (Presidente)

Membro di tutti i comitati dipartimentali

2000-2001 Membro di tutti i comitati dipartimentali

Comitato per le iniziative aborigene 2000-2002

2000-2002 Commissione del Senato per l'etica nella ricerca umana e borse di studio

Sir Wilfred Grenfell College

1991-2000 Coordinatore di Filosofia.

Responsabile della consulenza agli studenti, dello sviluppo del curriculum, dell'orario e della cooperazione con il Dipartimento di Filosofia del campus di St. John.

1999-2000 Segretario, Consiglio Accademico del Collegio

Comitato per la programmazione accademica

Pannello di revisione della ricerca etica

Comitato ad hoc per creare Humanities Program

1998-99 Segretario, Consiglio Accademico del Collegio

Sottocommissione del Senato per gli studi universitari

Pannello di revisione della ricerca etica

Comitato ad hoc per creare Humanities Program

Comitato per la programmazione accademica 1997-98

Comitato ad hoc per creare Humanities Program

Presidente, gruppo di revisione della ricerca etica

1995-96 Commissione Commissioni del Senato, MUN

Comitato consultivo di bilancio, SWGC

Comitato per la promozione e la permanenza in carica (incaricato del preside)

Presidente, Comitato consultivo per le molestie sessuali, SWGC

Comitato ad hoc per gli studi sulle donne

Comitato ad hoc per creare Humanities Program

1994-95 Commissione Commissioni del Senato, MUN

Comitato direttivo, Consiglio accademico del college

Presidente, Comitato di pianificazione accademica, SWGC

Comitato consultivo per le molestie sessuali, SWGC

Comitato ad hoc per gli studi sulle donne

Commissione di ricerca, Matematica (1 mandato e 2 posizioni contrattuali)

1993-94 Commissione Commissioni del Senato, MUN

Vicepresidente, Consiglio accademico del college, SWGC

Comitato direttivo, Consiglio accademico del college

Co-presidente, Comitato consultivo di bilancio, SWGC

Comitato consultivo per le molestie sessuali, SWGC

Comitato di ricerca, Dipartimento di Fisica, SWGC

Comitato di ricerca, Assistente didattico per l'alfabetizzazione, Centro di apprendimento

Comitato coordinato ad hoc per gli studi sulle donne, SWGC

1992-93 Vicepresidente, Consiglio accademico del college, SWGC

Comitato direttivo, Consiglio accademico del college

Comitato consultivo per le molestie sessuali, SWGC

Comitato di ricerca, Dean of Arts, MUN

Comitato di ricerca, Dipartimento di inglese, SWGC

Comitato di ricerca, Dipartimento di Fisica, SWGC

1991-92 Presidente, Comitato di pianificazione accademica, SWGC

Partecipante invitato, seminari di pianificazione strategica del presidente, MUN

[if supportFields]><span style='mso-ansi-language:EN-CA'><span style='mso-element:field-begin'></span><span style="mso-spacerun:yes">&nbsp</span>SEQ CAPITOLO h>< ![endif][if supportFields]><span style='mso-ansi-language:EN-CA'><span style='mso-element:field-end'></span></span><![endif]1990-91 Academic Planning Committee, SWGC

Attività accademiche e professionali

Comitati di agenzie esterne per le sovvenzioni

1998-2001 Membro del Comitato di revisione del progetto per gli obiettivi 1 e 2, The Western Newfoundland Model Forest

Sono stato invitato a recensire articoli per le seguenti riviste:

Dialogo: revisione filosofica canadese

Giornale sulla salute e sui diritti umani

Rivista di filosofia applicata

Il Canadian Journal of Native Studies

Sotto il ragazzo d'oro

Coordinatore del programma della conferenza

2013-14 e 2014-2015, sono stato il coordinatore dell'area del programma Filosofia sociale e politica per le conferenze CPA.

Revisore del documento della conferenza

1997, 1998, 1999, 2000, 2008, 2010: Revisore di articoli per la conferenza CPA.

2007, 2008 Ha esaminato tutti i contributi alla conferenza CSSPE.

2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2113, 2014: Giudice per il CSSPE Student Essay Prize.

Programma di Scienze Cognitive, Carleton University.

Servizio alla comunità (dal 1990)

26 febbraio 2014, conferenza Skywalk

Titolo: La santità della vita e la morte medicalmente assistita

6 marzo 2012 Distinguished Speakers dell'Università di Winnipeg alla Wellington Series, "Diritti umani e diritti collettivi: possiamo avere l'uno senza l'altro?"

4 maggio, ha visitato la lezione di filosofia di Samir Hathout, Garden City Collegiate, Argomento: "Diritti indigeni e giustizia per i popoli indigeni in Canada",

11 maggio Keynote speaker: Mass Appraisal Conference, Winnipeg,

"Ci sono alcune cose che è sbagliato possedere?"

2011 12 maggio, Intervistato nel programma radiofonico CBC The Current. Mi è stato chiesto di commentare se la decisione del premier Greg Selinger di "sacrificare i pochi per i molti" nell'approvare la deviazione del fiume Assiniboine fosse moralmente appropriata.

2 novembre, Fred Douglas Place Lecture Series, “Che cosa è abbastanza? La risposta dipende da ciò che decidi è nella comunità morale".

2009 7 dicembre, 8:00-9:00 Stazione radio dell'Università di Winnipeg, CKUW. Intervistato da Les Sabiston. Programma: Persone di interesse.

Argomento: La tirannia dei diritti di Brewster Kneen

Membro del Comitato di Filosofia delle Scuole di Manitoba

5 febbraio 2008, serie di conferenze a Wellington House

Lezione su invito: Diritti trattati non aborigeni.

11 marzo, Asper Jewish Community Campus, serie Music'N' Mavens

Conferenza su invito: I diritti umani esistono?

19 novembre, conferenza Skywalk

Discussione: Filosofia eurocentrica e diritti aborigeni: sono compatibili?

20 novembre, Giornata mondiale della filosofia dell'UNESCO, conferenza pubblica, co-sponsorizzata da Manitoba Philosophy in the Schools Committee e Global College.

Titolo: Potere e diritti: una rivisitazione del Canada

22 novembre, Manitoba Child Care Association, Giornata dello sviluppo professionale

Conduttore di lezione e workshop, Tema: Etica e bambini piccoli

Membro del Comitato di Filosofia delle Scuole di Manitoba

Club universitario femminile 2007

Ha organizzato sei (6) corsi di lezioni per febbraio e marzo. Arthur Schaffer e Kira Tomsons (membri del Dipartimento di Filosofia dell'Università di Manitoba) e io abbiamo tenuto due conferenze per la serie.

Argomento: Scelte difficili: discussioni sui problemi etici attuali

Giustificazione del processo decisionale morale nella tradizione filosofica occidentale

Stabilire una relazione tra popoli aborigeni e governi non aborigeni in Canada

Membro del Comitato di Filosofia delle Scuole di Manitoba

2006 17 novembre, Giornata Mondiale della Filosofia

Presentazione con Lorraine Mayer: Filosofie e diritti aborigeni

15 novembre, Associazione degli studenti dell'Università di Winnipeg

Relatore: Sanità: il dibattito pubblico vs privato.

29 novembre. Conferenza di Fred Douglas Place

Presentazione: diritti del Trattato non aborigeni

17 novembre 2005 Hanno assistito gli studenti dell'Università del Manitoba nell'organizzazione della prima Giornata Mondiale della Filosofia

Presentazione: Canada: La società ingiusta?

Docente ospite, lezione di filosofia di Karen Zoppa, Collegiata, Università di Winnipeg.

Argomento: Diritti aborigeni e governi non aborigeni

Terranova e Labrador

2000 Membro: Comitato Etico, Western Health Care Corps

Adesione a gruppi di lavoro e comitati nella foresta modello di Terranova occidentale:

Comitato per i criteri e gli indicatori Comitato per la revisione delle proposte 2 Assemblea per la gestione integrata delle risorse "Esperto" per il Criterio 5 (Benefici per la società) e Criterio 6 (Coinvolgimento e impegno pubblico) Comitati Pine Martin Working Group Education Working Group

Membro: Gruppo consultivo dei cittadini che monitora l'attuazione del piano operativo quinquennale per il Distretto di gestione forestale 15.

1999 Presidente: comitato organizzatore per creare un comitato etico per i servizi sanitari e comunitari nel Terranova occidentale.

Maggio 1999: Partecipante invitato al National Forest Strategy Congress, Ottawa

1998 Fiduciario, Consiglio sanitario comunitario della regione occidentale

Membro del comitato etico, Western Health Care Corps

Maggio, partecipante invitato al National Forest Strategy Congress, Ottawa.

Panel con due esperti di etica medica, Global TV,

Argomento: Tutti coloro che hanno contratto l'epatite B attraverso il sistema di afflusso di sangue canadese dovrebbero essere risarciti?

Adesione a gruppi di lavoro e comitati nel WNMF: Comitato per i criteri e gli indicatori Comitato per la revisione delle proposte 2 Assemblea per la gestione integrata delle risorse "Esperto" per i comitati Criterio 5 (Benefici per la società) e Criterio 6 (Coinvolgimento e impegno pubblico) Gruppo di lavoro Pine Martin Membro del gruppo di lavoro sull'istruzione Advisory Group che monitora l'attuazione del piano operativo quinquennale del Distretto di Gestione Forestale 15

1997 Consulente etico, Comitato etico, Newfoundland Medical Association

Membro, gruppo di lavoro sull'istruzione, WNMF

Rappresentante del WNMF Gruppo di lavoro sul coinvolgimento degli aborigeni potenziato, Comitato della rete forestale modello

Fiduciario, Consiglio sanitario comunitario della regione occidentale

Settembre, Partecipante invitato Forum regionale sulla strategia forestale nazionale, Dartmouth, 22 e 23 settembre

1996 Consulente etico, Comitato etico, Newfoundland Medical Association

Membro, gruppo di lavoro sull'istruzione, WNMF

Fiduciario, Consiglio sanitario comunitario della regione occidentale

1995 Consulente etico, Comitato etico, Newfoundland Medical Association

Membro, gruppo di lavoro sull'istruzione, WNMF

Trustee, Western Region Community Health Board, nominato dal Ministro della Salute

1994 Consulente etico, Comitato etico, Newfoundland Medical Association

Etica Ambientale e Problemi Morali, Esperto On-Line per Stem

Febbraio, Intervistato, CBC Radio, St. John's

Argomento: Il governo di Terranova dovrebbe cercare una cooperazione economica con la Cina quando il governo cinese continua a violare i diritti umani dei suoi cittadini?

Marzo, intervistato per un documentario televisivo CBC (St. John's)

Argomento: la decisione del nuovo governo federale liberale di discutere l'universalità dei programmi sociali è un segnale che questi programmi verranno erosi in modi che genereranno ingiustizia?

Membro, Education Working Group, Western Newfoundland Model Forest (WNMF)

Trustee, Western Region Community Health Board, nominato dal Ministro della Salute

1992-93 Corso di Filosofia, Accademia di Pasadena

Il Dipartimento di Filosofia ha fornito, senza retribuzione, un corso a uno studente di scambio dal Portogallo che frequentava la High School di Pasadena. Ha richiesto questo corso per soddisfare i requisiti di ammissione all'università in Portogallo.

Consulente etico, Comitato etico, Associazione medica di Terranova

Aprile, due presentazioni, Regina High School, Corner Brook

Argomento: Comprendere e valutare moralmente l'eutanasia

1991-92 Presidente, Corner Brook Branch Humanities Association

Comitato per il centenario di Grenfell, SWGC

Consulente etico, Comitato etico, Associazione medica di Terranova

Febbraio, presentazione alla filiale di Corner Brook della Newfoundland Nurses Association


Recensione: Volume 8 - Storia politica - Storia

Il Recensione Cristiana Libertaria (CLR) è una pubblicazione accademica ad accesso aperto (concesso in licenza da Creative Commons BY-SA 4.0) fondata nel 2017 dal 501(c)(3) Libertarian Christian Institute (LCI). Gli utenti hanno il diritto di leggere, scaricare, copiare, distribuire, stampare, cercare o collegare il testo completo degli articoli in CLR, e di usarli in qualsiasi altro modo lecito. Lo scopo del CLR è promuovere il dialogo intellettuale, l'esplorazione e la ricerca sul rapporto tra cristianesimo e pensiero libertario. In quanto rivista multidisciplinare e interdisciplinare, i contributi possono spaziare nei campi della filosofia, della filosofia politica, della teologia, dell'etica, del diritto, dell'economia, dell'antropologia, della storia, degli studi sociali e di discipline simili nelle scienze umane e sociali.

CLR è sottoposto a revisione alla cieca da un team di studiosi con titoli di studio terminali nei rispettivi campi. Ogni volume annuale contiene articoli completi e recensioni di libri critici e articoli di revisione. Alcuni articoli/recensioni accettati potrebbero essere pubblicati online prima della data di uscita del volume in cui compaiono. I collaboratori provengono da un'ampia varietà di background e in genere hanno un'istruzione universitaria e/o un'esperienza professionale nel mondo degli affari. La rivista pubblica contributi principalmente di coloro che si identificano come "cristiani" e "libertari" e occasionalmente da persone agnostici/atei/irreligiosi con contributi di ricerca rilevanti per la rivista. Il pubblico di lettori previsto è generalmente di livello universitario o laureato di classe superiore.

Come questo:

ISSN 2641-0486 (versione digitale)

Le opinioni e le opinioni espresse nella Rivista non rappresentano necessariamente quelle del Libertarian Christian Institute o dei suoi affiliati.

List of site sources >>>