Corso di storia

Donne in Tudor in Inghilterra

Donne in Tudor in Inghilterra

Tudor England ha assistito a molti eventi famosi come l'Armada spagnola, la Riforma e personaggi famosi come Enrico VII, Enrico VIII e Sir Francis Drake. Ma cosa era successo alla posizione che le donne avevano nella società inglese Tudor? La posizione delle donne era rimasta invariata per secoli e il tempo dei Tudor vide un piccolo, se non nessun miglioramento, nonostante il fatto che dal 1485 al 1603 vedessero 2 regine. Né Mary Tudor né Elizabeth fecero molto per promuovere la causa delle donne. Perché questo?

Mary Tudor

Per secoli alle ragazze era stato detto e, se educate, che erano inferiori. Quindi, quando sarebbero diventati donne, si sarebbero comportati come se fossero inferiori agli uomini. La Chiesa ha insegnato questo e ha usato la Bibbia per giustificare questa convinzione. Se gli uomini di Dio dicevano che le donne erano inferiori, doveva essere vero ... Quindi due sezioni della società sono cresciute per credere alla stessa cosa. Sia gli uomini che le donne credevano che le donne fossero inferiori agli uomini e che ciò fosse stato ordinato da Dio. Nessun cambiamento è venuto con la Riforma. Il leader protestante John Knox ha scritto:

"Le donne nella sua più grande perfezione sono state create per servire e obbedire all'uomo".

Alle ragazze fu insegnato che dovevano obbedire all'istante ai loro genitori. Dato che un padre dominava una famiglia, questo significava sostanzialmente che le ragazze erano cresciute per obbedire istintivamente agli uomini. Perfino gli zii, i fratelli maggiori e gli amici di famiglia maschi potevano aspettarsi un'obbedienza immediata dalle ragazze. Le ragazze non hanno ricevuto un'istruzione formale (anche se pochissimi ragazzi), ma è stato insegnato loro che la loro unica funzione nella vita era quella di sposarsi, avere figli e prendersi cura delle loro case e dei loro mariti. Alle ragazze fu insegnato che Dio aveva comandato loro di essere obbedienti agli uomini, che si trattasse di padre o marito.

Le ragazze di una casa povera non hanno ricevuto alcuna istruzione come la riconosciamo. Hanno imparato le abilità per la vita dalle loro madri. Le ragazze delle case dei ricchi hanno ricevuto una qualche forma di istruzione, ma era in cose come la gestione di una famiglia, il ricamo e la preparazione dei pasti. In genere si credeva che insegnare alle ragazze a leggere e scrivere fosse una perdita di tempo. Due delle mogli di Enrico VIII erano a malapena alfabetizzate: Jane Seymour e Catherine Howard.

Le ragazze di una famiglia ricca non avrebbero scelta su chi fossero i loro mariti. I matrimoni venivano spesso organizzati in modo che le famiglie coinvolte ne beneficiassero - se la giovane donna amasse il suo futuro marito era effettivamente irrilevante. In effetti, non sarebbe stato insolito che una coppia si incontrasse per la prima volta al loro matrimonio, come accadde ad Enrico VIII e ad Anna di Cleves.

Non c'era l'età legale per il matrimonio e molte ragazze di 14 anni si sarebbero sposate a quell'età. Nelle case dei poveri, c'era quasi una fretta di sposarsi con le figlie poiché si credeva che una volta raggiunta una certa età - circa 14 - sarebbero state viste come troppo vecchie per sposarsi e quindi una responsabilità in casa - una bocca in più da sfamare e nessuna entrata extra in casa.

Una volta sposata, la funzione principale di una moglie era quella di produrre un figlio per continuare la linea di famiglia. Questo era vero per i reali fino al contadino comune. Non sarebbe stato insolito che le mogli fossero incinte ogni dodici mesi. In Inghilterra Tudor, la gravidanza e soprattutto il parto erano pericolosi per la moglie. La morte durante il parto non era insolita. Una "tradizione" in quel momento era che una moglie preparasse la scuola materna di un nuovo bambino, ma anche che prendesse accordi per il bambino nel caso in cui lei, la madre, dovesse morire di parto.

L'atto effettivo del parto è stato assistito da una "ostetrica". In realtà, si trattava in genere di un parente anziano o di una femmina vicina senza conoscenze mediche. Le complicazioni erano frequenti e la morte non era inusuale durante il parto, ma ai tempi di Tudor non esistevano medici adeguati per cambiarla. Anche se il parto di un bambino ha avuto successo, la madre potrebbe ancora cadere preda di una malattia a causa della mancanza di igiene durante il parto. La più famosa vittima di Tudor fu Jane Seymour che morì dopo aver dato alla luce con successo Edoardo VI. La febbre puerperale e le infezioni post-parto erano entrambi assassini.

Anche il modo in cui le donne vestivano era rigorosamente controllato. Le donne che non erano sposate potevano indossare i capelli sciolti. Le donne sposate dovevano nascondere i capelli sotto un velo e un cappuccio. Le regine potevano indossare i capelli sciolti in occasioni statali, ma questo era tollerato solo perché dovevano indossare una corona. I capelli di Anne Boleyn erano così lunghi che poteva sedersi su di esso - ma nonostante la sua natura energica, anche lei fece quello che ci si aspettava da lei e indossò i capelli in una cappa dopo il suo matrimonio con Enrico VIII.

Come in passato, l'abito di una donna copriva quasi tutto. Le maniche scendevano ai polsi e anche in abiti estivi arrivavano sul pavimento. I corsetti erano comuni ma una scollatura profonda sarebbe considerata accettabile. Per le regine, l'abito cerimoniale potrebbe essere persino una sfida poiché i loro abiti potrebbero essere belli per coloro che li guardano, ma erano entrambi voluminosi e pesavano moltissimo poiché erano solitamente incrostati di gioielli. Indossati in una serata calda in un'occasione statale, tali abiti devono essere stati scomodi da indossare.

Elisabetta I.
che si conformava agli standard di abbigliamento previsti per le donne

La legge conferiva al marito pieni diritti su sua moglie. È diventata effettivamente sua proprietà. Una moglie che commetteva adulterio poteva aspettarsi di essere severamente punita quando Catherine Howard lo scoprì. Un pari potrebbe far bruciare la moglie adultera sul rogo se il re / regina acconsentisse. Una moglie che ha ucciso suo marito non ha commesso un omicidio - ha commesso il crimine molto peggiore del meschino tradimento. Questo la porta anche a essere bruciata sul rogo. Il pestaggio della moglie era comune e la logica di Tudor England era che la moglie avrebbe provocato il marito a picchiarla e se si fosse comportata correttamente non l'avrebbe picchiata. Quindi lei stessa era responsabile del suo pestaggio! In teoria, una moglie potrebbe allontanarsi da un matrimonio - ma a cosa? Chi l'avrebbe trattenuta? Chi l'avrebbe assunta? Pertanto, le donne dovevano rimanere in un matrimonio anche se era brutale in quanto c'era ben poco altro che potesse fare.

List of site sources >>>


Guarda il video: "L'arte della seduzione" (Gennaio 2022).