Podcast storici

George Villiers, duca di Buckingham

George Villiers, duca di Buckingham


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

George Villiers, Conte di Buckingham, divenne il favorito di Giacomo I dopo che si incontrarono per la prima volta nel 1614. Villiers succedette a Robert Carr, Conte del Somerset, come favorito del re dopo la caduta di Carr dopo la morte dopo l'omicidio di Sir Thomas Overbury.

Villiers è nato il 28 agostoesimo 1592 a Brooksby nel Leicestershire. Suo padre era un nobile minore che si era risposato e Villiers nacque dalla sua seconda moglie, Mary Beaumont. Sapeva che negli anni futuri avrebbe dovuto competere con i suoi fratellastri per una parte del patrimonio modesto di suo padre. Sua madre era una donna ambiziosa e ha risparmiato abbastanza per lui per essere educato in Francia. Qui Villiers ha imparato a ballare, duellare e cavalcare con un certo grado di competenza. A detta di tutti Villiers era un uomo atletico e ben costruito. Un contemporaneo lo ha descritto come "nessuno balla meglio, nessun uomo corre o salta meglio".

James incontrò Villiers per la prima volta ad Apethorpe nell'agosto 1614. James aveva quarantasette anni.

“Lui (James) era di media statura, più corpulento dei suoi abiti che del suo corpo, ma abbastanza grasso, i suoi vestiti erano sempre più grandi e facili, i doppietti trapuntati a prova di stiletto, i suoi pantaloni in pieghe e pieni di peluche ... il suo occhio era grande, sempre rotolando dopo ogni estraneo che si presentava alla sua presenza, in quanto molti per la vergogna hanno lasciato la stanza, come essere fuori dal viso ... le sue gambe erano molto deboli ... e quella debolezza lo rendeva sempre appoggiato alle spalle di altri uomini ; la sua camminata era sempre circolare, le sue dita sempre in quella camminata giocherellando con il suo codpiece. "

James fu subito accolto dall'apparizione di Villier. Nel 1615, Villier's divenne un gentiluomo della camera da letto. La sua avanzata dopo questo fu rapida. Nel 1616, Villiers fu nominato Maestro del Cavallo, divenne Cavaliere della Giarrettiera e divenne visconte Villiers. Nel 1617, divenne Conte di Buckingham e nel 1619, divenne Marchese.

Un progresso così rapido nell'ordine sociale era destinato a provocare pensieri negativi nei confronti sia di James che di Buckingham e quest'ultimo sicuramente fece nemici. Non era insolito per un re avere favoriti - ma la velocità con cui Villiers saliva la scala sociale e veniva promossa era troppo per molti.

Le loro manifestazioni pubbliche di affetto servivano solo a rendere la corte più discredita. James si riferiva a lui come "il mio tesoro", "la mia dolce figlia e moglie" e "la mia unica dolce e cara figlia". In risposta a ciò, Buckingham lusingava il re in ogni occasione. Non ci sono dubbi che Buckingham sapesse cosa stava facendo (ha concluso le sue lettere al re con "Il più umile schiavo e cane di tua maestà") e che rivolgendosi a James sapeva che stava migliorando la propria posizione all'interno della corte reale . Nel 1617, James spiegò ai Lord perché stava facendo Villiers Earl of Buckingham:

“Io, James, non sono né Dio né un angelo, ma un uomo come un altro. Perciò mi comporto come un uomo e confesso di amare i miei cari più degli altri uomini. Potresti essere sicuro di amare il Conte di Buckingham più di chiunque altro e più di te che sei qui riunito. Vorrei parlare a mio nome e non averlo considerato un difetto, perché Gesù Cristo fece lo stesso, e quindi non posso essere biasimato. Cristo aveva il suo Giovanni e io ho il mio George. ”

Una vittima dell'ascesa di Buckingham fu la fine in termini politici di Howard. Nel 1618, la Camera delle stelle, spronata da Buckingham, perseguì il Lord Treasurer, il conte di Suffolk, leader della fazione degli Howard, per appropriazione indebita. Ha posto fine a qualsiasi influenza politica che avrebbe potuto avere l'Howard - ma ha anche rimosso dal potere uno dei pochi rivali che Buckingham aveva avuto nel 1618. Buckingham ha usato la sua influenza su James per ottenere Francis Bacon nominato come ufficiale superiore del paese come Lord Cancelliere. Questo era adatto a James poiché Bacon era un forte sostenitore della prerogativa reale e ora era in grado di sostenere il re quando James dovette giustificare il suo uso. Si adattava anche a Buckingham dato che Bacon aveva dovuto ringraziare il Duca per il suo progresso sociale e politico.

Buckingham era un abile manipolatore del re. Conosceva anche il valore del patrocinio: nominare i propri uomini in posizioni di responsabilità. Lo sosterrebbero e sarebbero grati a Buckingham per il loro elevato status nella società. Uno ha descritto Buckingham in questo modo:

"(Un uomo di) natura e disposizione gentili, liberali e libere - a coloro che si applicavano a lui, applaudivano alle sue azioni ed erano interamente le sue creature."

Nel 1620, Buckingham sposò Lady Catherine Manners, figlia del duca di Rutland. Diventò rapidamente un uomo molto ricco mentre costruiva una vasta rete di clientelari di titolari di uffici e monopolisti. Mise i suoi sostenitori e la sua famiglia in posizioni di responsabilità e durante tutto questo avanzamento di se stesso ebbe il pieno sostegno di James. Christopher e John Villiers hanno entrambi beneficiato della posizione del fratello nella società nonostante i propri limiti. La madre di Buckingham divenne una contessa nel 1618, una marchesa nel 1619 e una duchessa nel 1623.

Tuttavia, molto più dannoso per James fu il fatto che permise a Buckingham di impegnarsi nelle questioni politiche e nel processo decisionale. Ciò era destinato ad alienare potenti gruppi in Parlamento che si sentivano sempre più alienati sia dal re che dal processo decisionale.

Il Parlamento dal gennaio 1621 al gennaio 1622 iniziò a invertire la tendenza verso la base di potere in continua espansione di Buckingham. Due uomini che avevano ottenuto l'incarico con il patrocinio di Buckingham - Sir Giles Mompesson e Sir Francis Mitchell - furono accusati dal Parlamento per reati di monopolio. Lord Cancelliere Bacon fu anche accusato di aver accettato tangenti.

Buckingham era anche un sostenitore di un matrimonio tra Charles e la figlia di Filippo III in Spagna - una politica che la maggioranza dei parlamentari non ha sostenuto. Nel dicembre del 1621, il Parlamento produsse la "protesta". Questo è stato ritenuto da James un segno del fatto che il Parlamento ritenesse di avere il diritto di discutere le questioni di politica estera, cosa che era irremovibile e che non avevano. James strappò fisicamente la "Protesta" dalle riviste della Camera dei Comuni con le sue stesse mani, tale era la sua rabbia.

Buckingham accompagnò il Principe Carlo in Spagna (1623) in quella che doveva essere una missione matrimoniale fallita. Da questo imbarazzante fallimento, la nazione fu testimone di un completo volto di James. Fu dichiarata guerra alla Spagna e nel maggio 1625 e Carlo sposò Henrietta Maria di Francia.

L'influenza che Buckingham ebbe su James non diminuì nemmeno negli ultimi mesi del re. In una delle ultime lettere scritte da James a Buckingham nel dicembre 1624, James firmò con:

"E così Dio ti benedica mia dolce figlia e moglie e concedi che tu possa mai essere di conforto per il tuo caro papà e marito."

James è morto il 27 marzoesimo, 1625. Ciò avrebbe potuto lasciare Buckingham nel vuoto sia socialmente che politicamente, ma aveva trascorso del tempo a conquistare Charles quando era un principe. Ora che Charles era il re, Buckingham passò ordinatamente al suo nuovo padrone e divenne il suo primo ministro.

Carlo e il Parlamento caddero quasi dall'inizio del suo regno. Mentre il Parlamento era stato felice di dare a James un nuovo inizio, lo stesso non era vero per suo figlio. Il Parlamento ha attaccato le politiche religiose di Carlo, in particolare il rilassamento delle leggi penali contro i cattolici. Per quanto riguarda Buckingham hanno sfogato la loro milza per la sua politica estera. La sua politica estera fu apertamente criticata come incompetente. Buckingham aveva firmato trattati con la Danimarca e l'Olanda per la partecipazione inglese alla fase danese della Guerra dei Trent'anni in cui 8.000 uomini su 12.000 morirono a bordo delle loro navi senza nemmeno atterrare nei Paesi Bassi; aveva anche ideato il matrimonio di Charles con Henrietta Maria, una cattolica francese, tutt'altro che popolare; aveva anche prestato al cardinale Richilieu otto barche usate per attaccare la roccaforte ugonotta a La Rochelle. Tuttavia, non riuscì a convincere la Francia a impegnarsi maggiormente nella guerra dei trent'anni. Il Parlamento ha votato con una tassazione limitata per finanziare la politica estera di Buckingham e questa mancanza di denaro è stata una delle ragioni principali dei suoi fallimenti. Ad esempio, Buckingham voleva un'armata per attaccare Cadice. 15.000 uomini furono riuniti per questa impresa nell'ottobre / novembre 1625. Fu un triste fallimento a causa della scarsa formazione impartita e della scarsa attrezzatura. Buckingham si è preso la colpa per questo.

Nel 1626, il Parlamento, guidato da radicali come Sir Edward Coke, divenne ancora più critico nei confronti del primo ministro del re e iniziò una procedura di impeachment contro di lui. Charles rispose sciogliendo il Parlamento. Buckingham ha invertito la sua precedente politica estera. Ora a sostegno dei difensori ugonotti a La Rochelle, condusse 6.000 uomini all'Isola di Rhé nel luglio 1627. Partì nel novembre 1627 non avendo ottenuto nulla se non la perdita di quasi metà della sua forza. "Poiché l'Inghilterra era l'Inghilterra, non ha ricevuto un colpo così disonorevole." (Denzil Holles)

Nel 1628, il Parlamento continuò ad attaccare Buckingham e Coca-Cola lo definì il "rancore delle lamentele". Il Parlamento mandò una rimostranza a Charles nel 1628 che dichiarò di temere per la religione inglese, la sua posizione in Europa e il suo successo nella Guerra dei Trent'anni se Buckingham avesse continuato al potere. Charles si limitò a prorogare il Parlamento (giugno 1628).

Chiaramente protetto dal re, Buckingham andò con fiducia a Portsmouth per iniziare a organizzare un'altra avventura marittima. Qui John Felton, che aveva preso parte alle disastrose iniziative di Cadice e Isle de Rhé, lo uccise il 23 agosto 1628. Il funerale di Buckingham si tenne nell'Abbazia di Westminster dove i soldati formarono una guardia armata per proteggere la bara dalle folle esultanti.

Post correlati

  • Giacomo I.
    Giacomo I successe all'ultimo monarca Tudor, Elisabetta I, nel 1603. Giacomo al tempo della morte di Elisabetta era re di Scozia. Era anche ...
  • Le cause della guerra civile inglese
    Charles I Oliver Cromwell La guerra civile inglese ha molte cause, ma la personalità di Charles I deve essere considerata una delle ...


Guarda il video: The Tudors - Edward Stafford - Duke of Buckingham (Potrebbe 2022).