Podcast storici

Everard Digby

Everard Digby


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Everard Digby fu uno dei cospiratori del complotto di polvere da sparo del 1605 - il tentativo dei cattolici di uccidere Giacomo I e il maggior numero possibile di membri del Parlamento. Everard Digby è stato catturato ed eseguito.

La data esatta della nascita di Everard Digby non è nota. Molti sono stati nel 1576 o nel 1578. La sua famiglia potrebbe essere stata cattolica, ma hanno condotto una vita molto modesta e non hanno attratto l'ostilità delle famiglie Catesby e Wright. La famiglia Digby non ha subito le sanzioni pecuniarie subite da queste famiglie. La rabbia che apparentemente influenzò notevolmente Catesby e Wrights non fu trovata in Everard Digby ed era il più improbabile dei cospiratori.

Nel 1596, Digby sposò Mary Mulsho, che proveniva da una forte famiglia protestante e viveva all'interno della loro famiglia. Maria era l'unica erede di una considerevole fortuna poiché suo padre era un uomo molto ricco. Digby si presentò a corte e divenne un membro popolare della corte. I resoconti contemporanei di Everard Digby si riferiscono a lui come un eccellente cavaliere, un eccellente musicista e un eccellente spadaccino. Quando nella proprietà di suo suocero andò a caccia e a falco. Gli affari della politica sembravano averlo appena toccato nella vita.

Nel 1599 Digby fu presentato a John Gerard, il sacerdote gesuita. Un vicino di Digby, Roger Lee, fece la prima introduzione. È stato quest'anno che Digby ha iniziato a discutere di questioni teologiche. Gerard ha recitato bene. Era esperto nella caccia e vestito in modo da non attirare l'attenzione. Quando Maria ereditò la morte di suo padre, annunciò la sua intenzione di convertirsi al cattolicesimo. Gerard la ricevette nella fede cattolica - nonostante l'incredulità di essere un prete tale era la sua abilità nel giocare a carte.

Durante un viaggio a Londra, Digby si ammalò gravemente. Chiese a Gerard di seguirlo. Mentre aiutava Digby durante questo periodo di malattia, Digby si convertì anche al cattolicesimo. Chiese a Gerard di portare sua moglie a Londra in modo che potesse anche convertirsi - tale era la segretezza del tempo in cui Digby non sapeva che sua moglie si era già convertita!

Digby e Gerard sono diventati amici intimi. Gerard mostrò a Everard e Mary il modo migliore per fondare una famiglia cattolica. Gerard ha scritto di Digby:

“Per me è sempre stato un amico leale, e potremmo essere stati fratelli nel sangue. In effetti ci chiamavamo "fratello" quando ci scrivevamo o ci parlavamo ".

Il nuovo re, Giacomo I, fece il cavaliere a Digby il 23 aprilerd, 1603, mentre il re si dirigeva a sud verso Londra. Molti cattolici si aspettavano che il nuovo re fosse più tollerante nei confronti dei cattolici di quanto lo fosse stata Elisabetta, ma furono presto disillusi.

Rimangono molti dubbi su quando Digby si unì agli altri cospiratori e chi lo introdusse alla trama. Molti anni dopo la sua morte, sono state trovate lettere che erano state scritte da Digby mentre era imprigionato nella Torre di Londra. Mettono in chiaro che, nonostante l'interrogazione, Digby ha mentito per gettare i suoi interrogatori dal profumo degli altri. Precedentemente molte conclusioni su quando e perché si unì ai cospiratori furono fatte a seguito della sua confessione e queste generalmente indicano Robert Catesby come l'uomo che lo presentò. Tuttavia, una teoria è che era Thomas Wintour che era nella Torre insieme a Digby. Wintour non era ancora stato interrogato nella Torre, quindi Digby diede il nome di Catesby per proteggere Wintour.

Quello che si sa è che Digby ha finanziato la trama per £ 1500.

La parte di Digby nella trama era molto specifica. Era responsabile delle Midlands. Digby avrebbe riunito 100 noti sostenitori cattolici a Dunsmoor Heath con il pretesto di radunarsi per una caccia. Questo doveva essere vicino all'Abbazia di Coombe dove si teneva la Principessa Elisabetta. Dovevano catturarla e dopo questo iniziare una rivolta cattolica generale nelle Midlands.

Robert Catesby ha incontrato il gruppo il 5 novembreesimo al Red Lion Inn a Dunchurch. Qui Catesby disse loro che la trama era fallita ma che la rivolta e il rapimento della principessa dovevano ancora andare avanti. Con la notizia del fallimento, molti nel gruppo se ne andarono semplicemente - incluso John Wintour, fratello di Thomas.

Digby si diresse, come concordato, a Holbeache House. Qui l'8 novembreesimo è fuggito dallo scontro a fuoco che ha ucciso Catesby, Percy, Christopher e John Wright. Tuttavia, fu catturato a sole quattro miglia da casa. Inviato alla Torre, Digby non fu torturato: affrontò semplicemente gli interrogatori e rispose alle loro risposte.

Digby si è dichiarato colpevole delle accuse che gli sono state presentate e, di conseguenza, è stato processato separatamente dagli altri che si sono dichiarati non colpevoli. Il suo approccio - sostenendo la sua colpa - ha permesso a Digby di fare un discorso durante il suo processo. Ciò è stato negato agli altri cospiratori. Digby ha fornito le sue ragioni per unirsi alla trama. I principali erano la sua convinzione che James stava per intraprendere una campagna contro i cattolici in Inghilterra e che il re avesse anche infranto le promesse fatte nel 1603 che offrivano ai cattolici la speranza di essere più tollerati nel suo regno. Le sue ultime due richieste sono state entrambe negate: quella a causa del suo titolo che è stato decapitato e che nessuna azione dovrebbe essere intrapresa contro la sua famiglia.

Digby fu impiccato, disegnato e diviso in quarti il ​​30 gennaio 1606. La leggenda narra che mentre il boia gli tagliava il cuore, lo sollevava e gridava "Ecco il cuore di un traditore" Digby chiamò "Tu sei."


Guarda il video: Sir Everard Digby - Paddon and Pennick (Potrebbe 2022).