Corso di storia

La trama popish

La trama popish

La trama popish del 1678 fu il risultato della mente fertile di Titus Oates. In realtà, non esisteva alcun complotto popish, ma le circostanze all'interno del paese all'epoca portarono molti ad ascoltare ciò che Oates aveva da dire.

Titus Oates era un rinnegato che si era unito alla Chiesa dopo l'Università di Cambridge ma era stato licenziato dal suo incarico per blasfemia da ubriaco. Divenne cappellano per una nave della Royal Naval, l '"Avventuriero", ma fu licenziato anche da questo per sodomia.

Per ottenere un po 'di elevazione nella società dopo la sua caduta in disgrazia, sembra che Oates abbia scoperto un complotto per uccidere il re - quello che divenne noto come il "Popish Plot". Questo era un complotto "scoperto" da Oates dopo essere riuscito a infiltrarsi nei gesuiti con sede a Londra. Il piano era di uccidere il re, Carlo II, e sostituirlo con suo fratello cattolico Giacomo. Quindi migliaia di protestanti sarebbero stati uccisi in un bagno di sangue.

Era tutto senza senso - l'invenzione di una mente fertile se deformata - ma gli eventi all'epoca cospirarono per aiutare Oates.

Nel 1666 molti londinesi avevano incolpato i cattolici per il grande incendio, quindi incolpare i cattolici non era una novità. Londra era anche in preda a una depressione economica e molti erano disoccupati. I cattolici divennero un conveniente capro espiatorio che poteva essere incolpato di qualsiasi cosa.

Oates diede, sotto giuramento, un resoconto di ciò che aveva scoperto dai gesuiti. Questo resoconto fu fatto a un magistrato chiamato Sir Edmund Geoffrey. Fu trovato assassinato a Londra poco dopo che Oates aveva rilasciato la sua dichiarazione. Ciò servì solo ad aumentare la tensione poiché molti incolpavano i cattolici di vendicarsi di un uomo che stava solo facendo il suo lavoro.

A settembre, Oates nominò molti cattolici come parte della cospirazione. Carlo II ha trattato le sue affermazioni con grande scetticismo, ma il Parlamento si è attaccato a loro e ha sostenuto che avrebbero dovuto essere indagate. Oates ha ricevuto un appartamento statale a Whitehall e un'indennità annuale di £ 1.200.

Ha anche guadagnato molta credibilità quando uno dei primi nomi che ha dato - Edward Coleman - è stato trovato in una comunicazione traditrice con i francesi. Ciò ha giocato nelle mani di Oates e ha "dimostrato" che le sue affermazioni erano vere. Coleman era stato segretario del duca cattolico di York. Per molti a Londra, la storia di Oates sembrava avere perfettamente senso. Ai cattolici noti fu ordinato di lasciare Londra e molti protestanti della città portavano apertamente armi per difendersi dall'imminente "assalto" cattolico. Questa isteria giocò nelle mani di Oates e servì solo a elevare il suo status a Londra.

Oates ha continuato con la sua campagna. Accusò cinque importanti signori cattolici di tradimento. Ciò fu accolto con risate da Carlo II. Il re interrogò personalmente Oates e trovò molte discrepanze nella sua storia. Oates ha rafforzato la sua storia accusando la regina e il dottore reale di aver complottato per avvelenare Charles. Il re non era disposto ad accettare simili sciocchezze e ordinò l'arresto di Oates. Tuttavia, fu salvato dal Parlamento tale era la paranoia che aveva creato. Non volendo assumere il Parlamento, Charles accettò di non procedere con l'arresto. Alla fine del 1678, il Parlamento aveva approvato due atti che vietavano ai cattolici di essere membri sia dei Comuni che dei Signori.

Oates faceva costantemente affermazioni oltraggiose che si credevano. Uno era che il re sarebbe stato colpito da proiettili d'argento in modo che la ferita non potesse essere curata. Alcuni addirittura credevano che i francesi avessero invaso l'isola di Purbeck.

Fu solo nel 1681 che le figure giuridiche senior iniziarono a mettere in discussione ciò che era accaduto. Il giudice Scroggs ha dichiarato uomini innocenti accusati di tradimento da parte di Oates. Negli anni precedenti, i cattolici erano stati giustiziati abbastanza vicino sulla parola di Oates e sulle "prove" che presentava. Scroggs ha persino dichiarato innocenti alcuni degli esecutori postumi.

La caduta dalla grazia per Oates fu rapida. La trama popish mostrò quanto fosse facile creare un nemico che non esisteva. Tale era la fragilità della società che persino qualcuno come Oates con il suo passato, poteva essere creduto.

Il complotto popish finì con la stessa rapidità con cui era iniziato, anche se uno dei lasciti permanenti fu che ai cattolici fu proibito di rimanere come deputato o nei Lord per molti altri anni. Tuttavia, numerosi cattolici erano stati giustiziati a causa dell'isteria creata. Oates fu mandato in prigione per spergiuro ma fu rilasciato nel 1688 da Guglielmo III con un reddito settimanale di £ 10. Per il caos a breve termine che aveva creato, probabilmente non era un risultato meritato.

Post correlati

  • Titus Oates

    Titus Oates fu implicito nel complotto popish del 1678. Oates affermò che i cattolici stavano tramando di uccidere Carlo II e tale era la natura ...


Guarda il video: 3 15 3 La dittatura di Cromwell (Settembre 2021).