Podcast di storia

USS Wainwright (DD-62) durante le prove, 1915-16

USS Wainwright (DD-62) durante le prove, 1915-16

U.S. Destroyers: An Illustrated Design History, Norman Friedmann. La storia standard dello sviluppo dei cacciatorpediniere americani, dai primi cacciatorpediniere torpediniere alla flotta del dopoguerra, e copre le massicce classi di cacciatorpediniere costruite per entrambe le guerre mondiali. Fornisce al lettore una buona comprensione dei dibattiti che hanno circondato ogni classe di cacciatorpediniere e hanno portato alle loro caratteristiche individuali.


USS Wainwright (CG-28)

USS "Wainwright" (DLG/CG-28), un sclass|Belknap|leader del distruttore, è stata la terza nave della Marina degli Stati Uniti ad essere nominata per i membri della famiglia Wainwright in particolare, il comandante Jonathan Mayhew Wainwright, suo figlio, il comandante Jonathan Mayhew Wainwright, Jr., e suo cugino, il comandante Richard Wainwright, nonché il contrammiraglio Richard Wainwright, figlio del comandante Richard Wainwright, e il comandante Richard Wainwright, figlio dell'ammiraglio Wainwright. La sua chiglia fu impostata il 2 luglio 1962 a Bath, nel Maine, dalla Bath Iron Works Corporation. Fu varata il 25 aprile 1965 sponsorizzata dalla signora Richard W. Wainwright e commissionata l'8 gennaio 1966 presso il cantiere navale navale di Boston con il capitano Robert P. Foreman al comando.

Tra gennaio e maggio, la fregata missilistica guidata ha completato il suo allestimento a Boston, nel Massachusetts. Il 21 maggio, partì da Boston, inizialmente per testare il più recente equipaggiamento sonar della Marina e poi per proseguire verso il suo porto di origine, Charleston, nella Carolina del Sud. Durante i mesi di giugno, luglio e inizio agosto, ha operato da quel porto lungo la costa orientale e nelle Indie Occidentali. Durante questo periodo, ha effettuato sei lanci di missili di grande successo sulla gamma di armi della flotta atlantica e ha condotto una ricerca di tre giorni per un contatto sottomarino non identificato. Sebbene non sia stato possibile effettuare un'identificazione positiva del sottomarino, "Wainwright" ha stabilito un contatto con il suo nuovo sonar a lungo raggio e quindi ha rintracciato la nave per un po'.

Il 13 agosto, la nave è tornata a Charleston per 15 giorni di manutenzione in preparazione dell'addestramento allo shakedown, su cui si è imbarcata il 28 agosto. Al termine dello shakedown, si è recata all'isola di Culebra per i tiri di armi da fuoco e missili Terrier. È tornata a Charleston in ottobre per prepararsi all'esercizio annuale della flotta atlantica. Il 28 novembre, la fregata missilistica guidata è rimasta fuori da Charleston per 17 giorni di esercitazioni, tra cui esercizi di rifornimento, esercitazioni di coordinamento delle armi e manovre e tattiche di formazione a vapore. È tornata a casa il 16 dicembre e ha concluso l'anno in congedo e mantenimento.

Il 6 gennaio 1967, "Wainwright" prese il via per Boston e la disponibilità post-shakedown. Concluse quel periodo di riparazione e tornò a Charleston il 15 marzo. A seguito delle operazioni locali, la fregata missilistica guidata ha intrapreso il suo primo dispiegamento nel Pacifico occidentale il 10 aprile. Ha attraversato il Canale di Panama una settimana dopo ed è arrivata a San Diego, in California, il 23 aprile. Per quasi un mese, ha condotto esercitazioni al largo della costa della California meridionale prima di dirigersi a ovest il 15 maggio. Dopo brevi soste a Pearl Harbor e Guam, "Wainwright" entrò a Subic Bay nelle Filippine il 3 giugno.

Tre giorni dopo, è arrivata alla stazione nel Golfo del Tonchino e, l'8 giugno, ha assunto i compiti della zona di avviso radar di identificazione positiva ( PIRAZ ) da USS|Long Beach|CGN-9|2. In tale veste, "Wainwright" ha mantenuto una costante sorveglianza radar e visiva del golfo e delle coste adiacenti allo scopo di identificare tutti gli aerei nella zona e indirizzare le forze difensive all'intercettazione di eventuali intrusi nemici in volo. A causa della relativa immobilità necessaria a tali compiti, servì anche come punto di riferimento per guidare gli aerei d'attacco americani verso i loro obiettivi a terra. Poiché i suoi compiti le fornivano un quadro continuo degli eventi che si verificavano nell'aria sopra la zona, fungeva anche da base per elicotteri di ricerca e soccorso (SAR). Durante quel periodo di prima linea, un elicottero SAR si è schiantato nell'area del ponte di volo di "Wainwright", ma il danno si è rivelato minimo e la fregata è stata in grado di riprendere le operazioni di volo su vasta scala il giorno successivo.

Dopo un periodo di tre settimane di manutenzione a Sasebo, in Giappone, e un lancio di missili Terrier a Okinawa, la nave da guerra riprese il servizio PIRAZ il 12 agosto. I suoi 27 giorni alla stazione si sono conclusi l'8 settembre quando ha aperto il golfo per una visita di cinque giorni a Hong Kong. Il 15 settembre uscì dalla colonia britannica per tornare nelle acque vietnamite. Durante quel terzo e ultimo tour, ha prestato servizio come comandante dello schermo per due delle portaerei d'attacco che operano sulla "Stazione Yankee" situata nella parte meridionale del Golfo del Tonchino e come nave comando della guerra antiaerea per tutta la Task Force (TF) 77. Il 28 settembre, "Wainwright" ha completato il suo incarico finale nella zona di combattimento e ha lasciato il Golfo del Tonchino. Sulla strada di casa, ha visitato Subic Bay Sydney, Australia Wellington, Nuova Zelanda e Tahiti. La nave da guerra rientrò nel Canale di Panama il 12 novembre e rientrò a Charleston quattro giorni dopo.

La fregata missilistica guidata terminò nel 1967 e iniziò nel 1968 a Charleston. Il 19 gennaio 1968, lasciò il porto di origine e si diresse a Newport, Rhode Island, dove prestò servizio come nave scuola per la Destroyer School dal 21 gennaio al 3 febbraio prima di tornare a Charleston il 5 febbraio. Le sue operazioni dal porto di origine, comprese le esercitazioni dell'Operazione "Rugby Match" nelle Indie Occidentali, durarono fino a quando non salpò per il Pacifico occidentale il 24 giugno. La nave da guerra ha transitato nel Canale di Panama il 29 giugno, si è fermata brevemente a Pearl Harbor dall'11 luglio al 15 luglio ea Guam il 21 luglio ed è arrivata a Subic Bay il 26 luglio. Quattro giorni dopo, ha intrapreso il primo turno di servizio di combattimento del suo dispiegamento del 1968. Si è fermata a Da Nang per un briefing il 2 agosto e poi è stata sollevata USS|Sterett|DLG-31|2 sulla stazione PIRAZ il 4 agosto. Durante i successivi 41 giorni, ha lasciato la sua stazione solo una volta &mdash per sfuggire a un tifone &mdash ed è tornata immediatamente dopo che la tempesta è passata. Il 14 settembre, ha restituito i compiti di PIRAZ a "Sterett" ed è partita per un mese di visite in porto che includevano un breve periodo di manutenzione a Subic Bay seguito da scali a Hong Kong e Yokosuka. Il 13 ottobre si è diretta dal Giappone direttamente alla stazione PIRAZ e ha sostituito "Sterett" ancora una volta. I 27 giorni del suo secondo periodo di linea trascorsero ancora più regolarmente di quelli del primo, e il 15 novembre sgomberò il Golfo del Tonchino per una manutenzione di quattro giorni a Sasebo dal 19 novembre al 23 novembre. Tornato in stazione il 28 novembre, "Wainwright" ha concluso l'anno come coordinatore aereo della Marina nella parte settentrionale del Golfo del Tonchino.

La nave da guerra trascorse i primi tre giorni del 1969 concludendo il suo terzo e ultimo turno di servizio come nave PIRAZ e poi fece rotta per le Filippine, la prima pausa sulla via di casa. Dopo essersi fermata a Subic Bay dal 5 gennaio al 9 gennaio, ha continuato il suo viaggio circolare verso Charleston, fermandosi lungo la strada a Sydney, Australia Auckland, Nuova Zelanda e Papeete, Tahiti. Ripassò attraverso il Canale di Panama l'11 febbraio, si fermò a St. Thomas per una visita di due giorni il 15 febbraio e raggiunse Charleston il 21 febbraio.

Dopo un mese di ferie e di manutenzione, quella primavera "Wainwright" subì tutta una serie di ispezioni a Charleston. Durante la metà di maggio, ha navigato a nord verso Norfolk, in Virginia, dove ha partecipato alla dimostrazione presidenziale di Seapower condotta nell'area operativa di Virginia Capes. Alla conclusione di quell'evento, il 19 maggio, si diresse a sud per l'esercitazione di combattimento multiforme, "Exotic Dancer". Per le prime due settimane di giugno, "Wainwright" rimase nelle Indie Occidentali e partecipò all'esercitazione di guerra antisommergibile della NATO, "Spark Plug", insieme a navi delle marine militari di Canada, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Portogallo. Quell'esercitazione terminò l'11 giugno e la fregata proseguì per Newport dove sbarcò il comandante, Cruiser-Destroyer Flotilla 2. Tornò a Charleston il 16 giugno e trascorse quasi due giorni dei due mesi successivi in ​​porto. Il 18 agosto, "Wainwright" è entrata nel cantiere navale di Charleston per la sua prima revisione regolare.

Il 16 febbraio 1970, la nave tornò allo stato operativo. L'addestramento al largo della costa della Florida seguito da altri simili al largo dei Virginia Capes l'ha occupata fino a metà marzo. Dopo tre giorni a Charleston, "Wainwright" ha preso il via per i tiri di artiglieria e missili sulla gamma di armi della flotta atlantica vicino a Porto Rico. Ad aprile è seguito un corso di aggiornamento a Guantanamo Bay, interrotto da due incarichi speciali. Il 26 aprile ha ricevuto l'ordine di intercettare tre navi della Guardia costiera haitiana in fuga da quel paese a seguito di un fallito colpo di stato. La nave ne incontrò una vicino all'ingresso di Guantanamo Bay ma, osservando i funzionari del porto americano che si imbarcavano pacificamente sulla nave, continuò per la sua strada. Più tardi, "Wainwright" ha trovato le altre due navi e le ha scortate a Guantanamo Bay per l'asilo temporaneo. Più tardi, il 10 maggio, salpò per intercettare una forza completamente diversa e sbarrò un gruppo di lavoro sovietico. Quella notte, si imbatté in due delle navi russe, un incrociatore missilistico guidato e un cacciatorpediniere missilistico guidato. Il giorno seguente, due sottomarini, un oliatore e un tender per sommergibili si sono incontrati con le prime due navi e tutte e sei sono entrate in porto a Cienfuegos, Cuba, il 14 maggio. Il giorno successivo, "Wainwright" tornò a Guantanamo Bay per riprendere l'addestramento di aggiornamento. Meno di un mese dopo, il 12 giugno, ormeggiava a Charleston per due mesi di manutenzione e addestramento in preparazione del suo imminente spiegamento in Estremo Oriente.

Il 25 agosto, la fregata missilistica guidata è uscita da Charleston, diretta per il suo terzo e ultimo dispiegamento nel Pacifico occidentale in concomitanza con il conflitto del Vietnam. Navigando a vapore attraverso il Canale di Panama e Pearl Harbor, è arrivata a Yokosuka, in Giappone, il 21 settembre. Per quasi due mesi ha condotto operazioni nelle acque giapponesi, principalmente esercitazioni ASW bilaterali nel Mar del Giappone con unità della Forza di autodifesa marittima giapponese. Periodicamente, la nave da guerra si recava a Yokosuka e Sasebo per il mantenimento e la libertà.

"Wainwright" partì dal Giappone il 14 novembre e si diresse attraverso lo stretto di Taiwan verso il Golfo del Tonchino. Il 20 novembre , ha sollevato USS|Jouett|DLG-29|2 sulla stazione PIRAZ e ha assunto il ruolo familiare di coordinatore aereo americano nella parte settentrionale del golfo. Tale incarico si rivelò brevissimo poiché, il giorno successivo, USS|Chicago|CG-11|2 sollevato "Wainwright" e la fregata missilistica guidata passò a nuovi compiti come nave coordinatrice assegnata alla stazione SAR nord. Per quasi un mese, ha alternato le stazioni SAR nord e sud, prendendosi del tempo a metà dicembre per partecipare all'operazione "Beacon Tower", un'esercitazione di tre giorni per testare la prontezza delle navi da guerra americane nel Golfo del Tonchino per incontrarsi e affrontare con attacchi aerei e di superficie. Il 16 dicembre, "Wainwright" lasciò la zona di combattimento, diretta a Singapore, dove rimase dal 19 dicembre al 26 dicembre. Da lì, ha stabilito una rotta per le Filippine ed è arrivata a Subic Bay il 29 dicembre.

La nave da guerra ha completato sei giorni nel porto di Subic Bay il 4 gennaio 1971 ed è partita per Hong Kong. Tornò brevemente a Subic Bay, tuttavia, per riparare una delle sue antenne radar, ma finalmente raggiunse Hong Kong l'11 gennaio. Dopo una visita di quattro giorni, si è distinta dalla colonia britannica nel suo viaggio verso il Golfo del Tonchino. Ha servito 16 giorni nel golfo, dividendo il suo tempo tra compiti PIRAZ e incarichi come nave SAR settentrionale.

Dopo un'ultima sosta di due giorni a Subic Bay, "Wainwright" iniziò il lungo viaggio di ritorno a Charleston che la portò attraverso l'Oceano Indiano, intorno al Capo di Buona Speranza e attraverso l'Atlantico meridionale per completare la sua prima circumnavigazione del globo. Lungo il percorso ha effettuato una serie di scali in porti africani e sudamericani, a cominciare da Gibuti nel Somaliland francese. Da lì, si è diretta a Massaua, in Etiopia, dove ha partecipato alla celebrazione della Giornata della Marina etiope, durante la quale si è unita a navi di altre nazioni per osservare la laurea dei guardiamarina dell'Accademia navale etiope e ha ospitato l'allora imperatore Haile Selassie I il tavola. Ha completato il suo itinerario africano con scali a Diego Suarez, Madagascar, ea Lourenço Marques, Mozambico, prima di doppiare il capo e dirigersi attraverso l'Atlantico verso il Brasile. Le visite a Rio de Janeiro e Recife in Brasile ea St. Thomas nelle Isole Vergini hanno preceduto l'addestramento di supporto al fuoco e un lancio di missili a Culebra Island. Il 2 aprile, "Wainwright" entrò a Charleston e iniziò un lungo periodo di inattività.

"Wainwright" ha ricevuto quattro stelle di battaglia per il servizio nella guerra del Vietnam.

Servizio post Vietnam

Dopo il completamento di uno stand-down post-dispiegamento di 59 giorni, "Wainwright" ha ripreso le operazioni all'inizio di giugno come unità dell'Atlantic Fleet Cruiser-Destroyer Force. Ha trascorso gran parte del mese di giugno nel Mar dei Caraibi sottoponendosi a tirocinio e addestramento missilistico ed è tornata a Charleston il 19 giugno. Quattro giorni dopo, sono iniziati i lavori per l'installazione di un sistema multiuso aereo leggero (LAMPS). Queste modifiche furono completate a metà luglio e "Wainwright" occupò i quattro mesi successivi con operazioni lungo la costa orientale in concomitanza con la valutazione iniziale del suo elicottero LAMPS. Una gara d'appalto seguita dalla conversione del suo impianto di propulsione per bruciare carburante distillato della Marina ha chiuso l'anno a Charleston. La nave da guerra ha completato la conversione l'11 gennaio 1972 e aveva ripreso le operazioni in mare da Charleston entro il 24 gennaio. Per i successivi nove mesi, ha testato la sua nuova installazione LAMPS, ha effettuato visite ai porti dell'Atlantico e della costa del Golfo e ha partecipato alle consuete esercitazioni della Seconda Flotta. Quei doveri la portarono dalla costa sudorientale del Texas alle Indie Occidentali e da lì fino al nord del Maine. Alla fine di novembre, era a Charleston a prepararsi per il suo primo turno di servizio nel Mar Mediterraneo.

Il 1 ° dicembre, "Wainwright" si staccò da Charleston e fece rotta per Rota, in Spagna, dove arrivò il 10 dicembre. Dopo aver cambiato il controllo operativo dalla Seconda Flotta alla Sesta Flotta, la fregata missilistica guidata partì da Rota l'11 dicembre ed entrò nel Mar Mediterraneo. Conducendo esercitazioni ASW e di guerra antiaerea (AAW), la nave da guerra si diresse attraverso il Mediterraneo, fermandosi a Barcellona dal 20 dicembre al 26 dicembre e arrivando a Napoli, in Italia, il 30 dicembre. Partì da quel porto il 6 gennaio 1973 e si diresse verso il Mar Ionio. Durante le esercitazioni ASW nelle acque greche, "Wainwright" ha contattato, rintracciato e identificato con certezza quattro sottomarini sovietici nonostante i loro strenui sforzi per evadere.

Dopo aver completato questi esercizi, si è diretta verso la costa meridionale della Francia, arrivando a Marsiglia il 17 gennaio per una visita di due giorni. Seguirono altri esercizi AAW, così come visite portuali a Palma di Maiorca, Málaga e Genova. Il 17 febbraio partì da Genova in compagnia dell'incrociatore italiano "Vittorio Veneto" per partecipare alla XV Settimana Nazionale, un'esercitazione navale multinazionale di ampio respiro condotta in tutto il Mediterraneo centrale. Oltre agli americani e agli italiani, anche unità delle marine greca e turca parteciparono a esercitazioni ed esercitazioni di battaglia che si estendevano verso ovest da Creta allo Stretto di Messina tra la Sicilia e la punta dello stivale italiano.

Dopo la XV Settimana Nazionale, "Wainwright" ha scandito una serie di esercitazioni ASW e AAW della Sesta Flotta con visite a molti dei porti già citati, nonché ad Atene, Civitavecchia, Livorno e Golfe Juan. Il 17 giugno salpò da Palma di Maiorca attraverso lo stretto di Gibilterra fino a Rota, sulla costa atlantica della Spagna. Lì, ha rinunciato alle sue funzioni il 21 giugno.

Lo stesso giorno partì da Rota per Lisbona, dove si unì USS|Guam|LPH-9|2 e USS|Bowen|DE-1074|2 in preparazione di un'esercitazione transatlantica per testare il concetto di nave per il controllo del mare. Le tre navi da guerra partirono da Lisbona il 28 giugno. L'esercitazione durò dal 28 giugno all'8 luglio, durante il quale "Wainwright" condusse un aereo Harrier II basato su "Guam" per l'intercettazione di due aerei sovietici "Bear". Poco prima della conclusione dell'esercitazione l'8 luglio, "Wainwright" si avventurò brevemente attraverso il Circolo Polare Artico prima di impostare una rotta per Charleston. La fregata missilistica guidata ha concluso il suo primo dispiegamento nel Mediterraneo il 20 luglio e ha iniziato il suo periodo di inattività a Charleston. Il 10 settembre, è entrata nel cantiere navale di Charleston per la sua seconda revisione regolare.

"Wainwright" completò le prove in mare, la fase finale della revisione, tra il 10 giugno e il 14 giugno 1974 e si riunì ufficialmente alla flotta atlantica il 20 giugno presso la stazione navale di Charleston. Per il resto dell'anno, la nave da guerra fu impegnata con corsi di aggiornamento, una miriade di test, qualifiche, ispezioni e valutazioni e altre normali operazioni della Seconda Flotta condotte lungo la costa atlantica meridionale e nei Caraibi. L'inizio del 1975 ha portato un altro periodo in bacino di carenaggio, questa volta al Norfolk Naval Shipyard, per le riparazioni alla sua cupola sonar. Tornò a Charleston il 1° febbraio 1975 e riprese i test e le ispezioni in preparazione del suo secondo impiego nelle acque europee.

Il 5 marzo, si fermò lungo il fiume Cooper sulla strada per l'Europa. In rotta verso il Mediterraneo, si unì la fregata missilistica guidata USS|Forrestal|CV-59|2 e USS|Tonno|SSN-682|2 in una serie di esercitazioni ASW, di superficie e aeree, al termine delle quali "Wainwright" ha proseguito il suo viaggio verso la Spagna.

Ha cambiato il controllo operativo alla Sesta Flotta mentre era a Rota tra il 15 e il 17 marzo. La nave da guerra è entrata nel "mare di mezzo" in quest'ultima data ed è arrivata a Napoli, il suo primo scalo nel Mediterraneo, il 22 marzo. Come durante la sua precedente crociera nel Mediterraneo, si è impegnata in un esercizio di addestramento dopo l'altro, ma ha interrotto quel programma quasi con la stessa frequenza per gli scali lungo tutta la costa mediterranea d'Europa. Alla fine di aprile, un'esercitazione di lancio di missili è stata interrotta da un cacciatorpediniere sovietico ficcanaso e ha dovuto essere rinviata al giorno successivo.

Giugno si rivelò un mese importante nella storia di "Wainwright", poiché fu durante l'ultima parte di quel mese che transitò nello Stretto del Bosforo e dei Dardanelli nel Mar Nero e divenne la prima nave americana a visitare la Romania, nella città portuale di Constanţa, in 49 anni. Dopo aver concluso quella visita il 24 giugno ed essere rientrata nel Mediterraneo il 25 giugno, ha condotto una breve sorveglianza della portaelicotteri sovietica Leningrado prima di riprendere il suo programma di esercitazioni e visite portuali. Il 30 giugno, "Wainwright" è stato rinominato incrociatore missilistico guidato, CG-28. Il suo secondo servizio con la Sesta Flotta durò fino alla fine di agosto. Il 22 agosto fa una sosta di un giorno a Rota per poi tornare a casa. Nove giorni dopo, ormeggiò a Charleston e, per il resto dell'anno, riprese la routine delle operazioni, delle ispezioni e della manutenzione della Seconda Flotta.

Dopo una primavera di operazioni speciali e di addestramento in corso da Charleston, "Wainwright" prese il via il 30 giugno per New York City e i suoi grandi eventi per il 1976: l'International Naval Review e l'operazione "Sail", entrambe in onore degli Stati Uniti Compleanno del bicentenario. All'incrociatore missilistico guidato è andato l'onore di essere il punto focale di entrambi gli eventi, fungendo da nave ammiraglia per la revisione navale e come nave da revisione per l'operazione "Sail". Durante il suo servizio in queste due funzioni, ha intrattenuto il vicepresidente degli Stati Uniti Nelson D.Rockefeller , il Segretario di Stato Henry Kissinger , il Segretario alla Difesa Donald Rumsfeld , l'ammiraglio James L. Holloway III , capo delle operazioni navali e l'ammiraglio Shanahan, comandante della seconda flotta. Il 6 luglio, la nave partì da New York e tornò a Charleston per riprendere il suo programma più banale di operazioni speciali e crociere di addestramento. Quella routine, condita liberamente con test, ispezioni, valutazioni e certificazioni. l'ha vista durante l'anno del Bicentenario e i primi tre mesi del 1977.

Il 31 marzo 1977, "Wainwright" ha intrapreso il suo terzo dispiegamento nel Mediterraneo. Si è unita ufficialmente alla Sesta Flotta all'arrivo a Rota il 12 aprile ed effettivamente è entrata nel Mediterraneo il giorno successivo. Visite ai porti e un programma quasi incessante di esercizi di addestramento e esercitazioni ASW, esercitazioni AAW, tiri missilistici, esercitazioni multinazionali e bilaterali e ampmdash l'hanno occupata ancora una volta. Durante il mese di giugno, visitò ancora una volta il Mar Nero, ma per il resto la sua routine era simile a quella che aveva sperimentato nei precedenti turni di servizio con la Sesta Flotta. Ha concluso le sue operazioni nel Mediterraneo a Rota alla fine della prima settimana di ottobre ed è tornata a Charleston il 21 ottobre. Per i restanti due mesi del 1977, le tipiche operazioni della Seconda Flotta da Charleston riempirono il suo programma.

Gennaio 1978 è stato speso in preparazione per un esercizio di formazione multi-minaccia, "READEX 1-78", che ha avuto luogo a febbraio nelle aree operative della Florida meridionale e dei Caraibi. Tornato a Charleston alla fine del mese, "Wainwright" è entrato nel cantiere navale navale di Charleston il 23 febbraio per l'inizio di una revisione programmata di 13 mesi che si è conclusa nel marzo 1979.

"10 anni di servizio vanno qui."

Operazione Mantide Religiosa

Il 18 aprile 1988 la USS Wainwright partecipò all'operazione Praying Mantis. L'operazione Praying Mantis è stata l'azione condotta il 18 aprile 1988 dalle forze navali statunitensi in rappresaglia per l'estrazione iraniana di una nave da guerra americana.

L'estrazione mineraria del 14 aprile ha quasi affondato la fregata missilistica USS Samuel B. Roberts, che stava navigando nel Golfo Persico come parte dell'Operazione Earnest Will, le missioni di convoglio 1987-88 in cui navi da guerra statunitensi scortavano petroliere kuwaitiane cambiate bandiera per proteggerle dall'Iran attacchi.

Dopo l'estrazione, i sommozzatori della US Navy hanno recuperato altre miniere nell'area. I numeri di serie corrispondevano a quelli delle mine sequestrate insieme all'Iran Ajr nel settembre precedente.

Quando la Roberts fu rimorchiata a Dubai il 15 aprile, malconcia ma salvata senza perdite di vite umane, la pianificazione statunitense per l'operazione di rappresaglia era già iniziata a Washington e in Medio Oriente.

La battaglia, la più grande per le forze di superficie americane dalla seconda guerra mondiale, [1] affondò due navi da guerra iraniane e ben sei motoscafi armati. Ha anche segnato il primo impegno missilistico superficie-superficie nella storia della Marina degli Stati Uniti.

L'attacco degli Stati Uniti ha contribuito a fare pressione sull'Iran affinché accetti un cessate il fuoco con l'Iraq più tardi quell'estate, ponendo fine al conflitto di otto anni tra i vicini del Golfo Persico.

Il 18 aprile 1988, gli americani risposero con diversi gruppi di navi da guerra di superficie, oltre ad aerei della portaerei USS Enterprise. L'azione è iniziata con attacchi coordinati di due gruppi di superficie. Un gruppo, composto da due cacciatorpediniere e dal molo di trasporto anfibio USS Trenton, attaccò la piattaforma petrolifera Sassan mentre l'altro, che comprendeva l'incrociatore missilistico guidato, Wainwright e due fregate, attaccò la piattaforma petrolifera Sirri. I marines statunitensi della Marine Air-Ground Task Force (MAGTF) ​​2-88 si sono collegati alla piattaforma Sassan, hanno raccolto informazioni e hanno impostato esplosivi per disabilitarlo.

L'Iran ha risposto inviando motoscafi Boghammar per attaccare vari obiettivi nel Golfo Persico, tra cui una nave da rifornimento battente bandiera americana e una nave battente bandiera panamense. Dopo questi attacchi, gli aerei A-6E Intruder del VA-95 furono trasportati sui motoscafi da una fregata americana. I due aerei, pilotati dal tenente comandante James Engler e dal tenente Paul Webb sganciarono bombe a grappolo Rockeye sui motoscafi, affondandone uno e danneggiandone molti altri.

L'azione ha continuato a intensificarsi. Joshan, una nave da attacco veloce iraniana Combattante II di classe Kaman, ha sfidato la USS Wainwright (CG-28) e il suo gruppo di superficie, sparando un missile Harpoon contro Wainwright. Wainwright ha risposto alla sfida sparando quattro missili Standard. Dopo la valutazione dei danni di Joshan, la USS Bagley (FF-1069) ha sparato un missile Harpoon contro Joshan, tuttavia, la sovrastruttura di Joshan era stata distrutta dagli attacchi precedenti, quindi il missile non ha colpito il bersaglio. Le tre navi del Surface Action Group Charlie si avvicinarono alla Joshan, distruggendola a colpi di arma da fuoco navale.

I combattimenti continuarono quando la fregata iraniana Sahand lasciò Bandar Abbas e sfidò elementi di un gruppo di superficie americano. È stata osservata da due VA-95 A-6E mentre stavano volando di pattuglia aerea da combattimento di superficie per la USS Joseph Strauss (DDG-16).

Sahand ha lanciato missili contro gli A-6E e gli Intruders hanno risposto con il lancio di due arpioni e quattro bombe Skipper a guida laser. Questo è stato seguito da un arpione sparato da Joseph Strauss. Le armi consegnate contro Sahand hanno avuto successo.

Alla fine dell'operazione, elementi della flotta americana avevano danneggiato le strutture navali e di intelligence iraniane su due piattaforme petrolifere inutilizzabili nel Golfo Persico e affondato almeno sei motoscafi armati iraniani. Sabalan è stato riparato nel 1989 e da allora è stato aggiornato ed è ancora in servizio con la marina iraniana. In breve, l'Iran ha perso una grande nave da guerra e una cannoniera più piccola. I danni alle piattaforme petrolifere sono stati infine riparati e ora sono tornati in servizio.

La parte statunitense ha subito due vittime: l'equipaggio di una cannoniera Sea Cobra del Corpo dei Marines AH-1T. Il Cobra, attaccato alla USS Trenton, stava effettuando una ricognizione dal Wainwright e si è schiantato poco dopo il tramonto convertire|15|mi|km|0 a sud-ovest dell'isola di Abu Musa. I corpi del capitano Stephen C. Leslie, 30 anni, di New Bern, NC, e del capitano Kenneth W. Hill, 33, di Thomasville, NC, sono stati recuperati dai sommozzatori della Marina a maggio, e il relitto dell'elicottero è stato sollevato in seguito quel mese. Funzionari della Marina hanno affermato che non ha mostrato alcun segno di danno in battaglia, anche se l'aereo potrebbe essersi schiantato mentre cercava di eludere il fuoco iraniano.

L'incrociatore missilistico guidato USS Vincennes fu chiamato per proteggere l'estrazione dei Roberts e arrivò un mese dopo. Le crescenti tensioni hanno contribuito all'abbattimento per errore dell'equipaggio del Vincennes di un aereo di linea commerciale su un volo di routine, il volo Iran Air 655, uccidendo tutti i 290 membri dell'equipaggio e dei passeggeri il 3 luglio, meno di 2 mesi dopo il loro arrivo.

L'operazione Praying Mantis è uno dei cinque impegni navali americani citati dall'Accademia Navale degli Stati Uniti Prof. Craig L. Symonds nel suo libro Decision at Sea (2005) come decisivi per stabilire la superiorità navale degli Stati Uniti. Gli altri furono la battaglia del lago Erie (1813), la battaglia di Hampton Roads (1862), la battaglia della baia di Manila (1898) e la battaglia di Midway (1942).

Il 6 novembre 2003 la Corte Internazionale di Giustizia ha respinto la richiesta di risarcimento dell'Iran contro gli Stati Uniti per violazione del Trattato di amicizia del 1955 tra i due paesi. La corte ha inoltre respinto una domanda riconvenzionale degli Stati Uniti, anche per riparazione per violazione dello stesso trattato. Come parte della sua conclusione, la corte ha osservato che "le azioni degli Stati Uniti d'America contro le piattaforme petrolifere iraniane il 19 ottobre 1987 (Operazione Nimble Archer) e il 18 aprile 1988 (Operazione Praying Mantis) non possono essere giustificate come misure necessarie per proteggere il interessi di sicurezza essenziali degli Stati Uniti d'America".

"Wainwright" è stato dismesso il 15 novembre 1993 ed è stato messo in naftalina per la maggior parte di un decennio. L'11 giugno 2002, l'ex "Wainwright" è stato utilizzato come bersaglio di fuoco reale e colpito da due missili Harpoon. Rimase a galla durante la notte e fu affondata il giorno successivo da due siluri Spearfish, sparati dal sottomarino d'attacco della Royal Navy HMS|Instancabile. Si ruppe a metà e affondò rapidamente.
*Anche se due siluri sono stati sparati contro la USS Wainwright, solo uno ha colpito il bersaglio.
* Successivamente è stata affondata da una squadra EOD che operava al largo di un cacciatorpediniere che operava con il gruppo d'attacco SINKEX.

"Wainwright" è stata descritta nel romanzo di Tom Clancy "Red Storm Rising", in cui è stata affondata durante la liberazione dell'Islanda dai missili AS-6 "Kingfish" lanciati dai bombardieri sovietici Backfire.

link esterno

* [http://www.hullnumber.com/CG-28 CG-28 Elenco del personale su HullNumber.com]

Fondazione Wikimedia. 2010.

Guarda altri dizionari:

USS Wainwright (CG-28) — Laufbahn Geordert: 18. Mai 1961 Kiellegung: 2. J … Deutsch Wikipedia

USS Wainwright — Tre navi della Marina degli Stati Uniti sono state nominate USS Wainwright. La prima nave è stata nominata per il comandante Jonathan Mayhew Wainwright, suo figlio, il comandante Jonathan Mayhew Wainwright, Jr., e suo cugino, il comandante Richard Wainwright. Wainwright… … Wikipedia

USS Wainwright (DD-62) - Il primo USS Wainwright (DD 62), chiamato per Jonathan Wainwright, suo figlio, il maestro Jonathan Wainwright, Jr., e suo cugino, il comandante Richard Wainwright, era un cacciatorpediniere di classe Tucker nella Marina degli Stati Uniti durante la prima guerra mondiale. #8230 … Wikipedia

USS Wainwright — Drei Schiffe der US Navy wurden USS Wainwright genannt, nach der Marine Dynastie der Wainwrights, die zwischen dem Sezessionskrieg und dem Ersten Weltkrieg in der US Navy dienten: Die erste USS Wainwright (DD 62) Deutsch war ein Zerstörer...

USS Wainwright (DD-419) - era un cacciatorpediniere classe Sims dell'era della seconda guerra mondiale al servizio della Marina degli Stati Uniti. La nave è stata nominata per onorare Jonathan Mayhew Wainwright, suo figlio, il maestro Jonathan Mayhew Wainwright, Jr., suo cugino, il comandante Richard Wainwright e anche Rear ... Wikipedia

USS Joseph Strauss (DDG-16) — Carriera (Stati Uniti) … Wikipedia

USS Bagley (DE-1069) — USS Bagley (DE/FF 1069) Geschichte Typ Fregatte Kiellegung 22. settembre 1970 … Wikipedia in tedesco

USS Josephus Daniels — Laufbahn Geordert: 18. maggio 1961 … Wikipedia in tedesco

USS Josephus Daniels (DLG-27) — Laufbahn Geordert: 18. maggio 1961 … Wikipedia in tedesco

USS Bagley (FF-1069) - era una fregata di classe Knox della Marina degli Stati Uniti. Era la 18a nave della classe Knox, costruita come scorta di cacciatorpediniere (DE) e ridisegnata come fregata (FF) nella riclassificazione della nave USN del 1975. Bagley è stata la quarta nave della USN denominata… … Wikipedia


Il primo aereo decolla da una nave, 14 novembre 1910, parte I

Questo è il primo di due post sul blog su John Barry Ryan, Capt. Washington I. Chambers, USN, Eugene B. Ely e USS Birmingham, 14 novembre 1910.

All'inizio del 1909 il numero di aeroplani negli eserciti del mondo era pari a zero. Nel 1910 erano cinquanta. L'America iniziò il 2 agosto 1909, quando l'esercito degli Stati Uniti acquistò il suo primo aereo dai fratelli Wright dopo aver soddisfatto tutti i requisiti richiesti dall'esercito durante i test a Fort Myer, in Virginia, nel mese di luglio (vedi The United States Army Acquista il suo primo aeroplano, 1909). A quel tempo, pochi ufficiali di marina si interessavano all'aviazione. Uno che lo fece fu l'ammiraglio della marina George Dewey, l'eroe della baia di Manila. Credeva che la Marina degli Stati Uniti avrebbe dovuto esplorare le possibilità degli aeroplani per uso navale. Nell'ottobre 1909, sotto la sua direzione, il consiglio generale della marina suggerì che gli uffici di costruzione e riparazione e di ingegneria del vapore considerassero il problema di fornire spazio per gli aeroplani nei piani per le nuove navi da ricognizione. [1]

L'aviazione navale a questo punto era veramente agli inizi. Alla fine del 1909, solo un ufficiale di marina aveva volato su un aeroplano. Quello era il tenente George C. Sweet, che era stato osservatore ufficiale della Marina ai processi dei fratelli Wright a Fort Myer. Una volta che l'esercito acquistò un aeroplano Wright, Wilbur Wright, a College Park, nel Maryland, addestrò due aviatori dell'esercito come pilotarlo. Uno degli aviatori, il tenente Frank P. Lahm, poco prima della fine dell'addestramento, prese Sweet il 3 novembre 1909. Rimasero in aria per 8 minuti e mezzo. [2]

Sarebbe passato più di un anno prima che un ufficiale di marina pilotasse effettivamente un aeroplano. Il fatto che gli ufficiali di marina volassero era, in gran parte, dovuto agli sforzi del capitano Washington Irving Chambers. Nato a Kingston, New York, il 4 aprile 1856, Chambers nel 1876 si laureò all'Accademia Navale. Ebbe molti incarichi diversi a terra e in mare e si guadagnò la reputazione di riformatore e di ingegnere esperto e competente grazie al suo lavoro su siluri, mine, sottomarini e alla progettazione di corazzate di tipo Dreadnought. Fu assegnato al Bureau of Ordnance come assistente capo dell'ufficio l'11 novembre 1907. Il 1 giugno 1909, Chambers prese il comando della corazzata Louisiana. Una promozione ad ammiraglio normalmente seguiva un comando di due anni di una corazzata. Il 22 settembre il Louisiana con la flotta atlantica messa nel North River a New York City per la celebrazione dell'Hudson-Fulton. Il 4 ottobre Wilbur Wright ha compiuto un volo di 33 minuti sul fiume Hudson fino a Grant's Tomb e ritorno, consentendo forse a un milione di newyorkesi di vedere il loro primo volo in aereo. Senza dubbio, Chambers ha assistito a questo volo. Il 6 ottobre il Louisiana lasciò New York e si diresse al Norfolk Navy Yard. Il comando di Chambers sarebbe di breve durata. Il 7 dicembre 1909, nonostante il suo espresso desiderio di rimanere al comando della sua nave, affidò il comando della sua corazzata e divenne assistente del contrammiraglio William H. Swift, l'aiutante per i materiali del segretario della Marina George von Lengerke Meyer. Quando Swift si ritirò il 17 marzo 1910, fu sostituito dal capitano Frank F. Fletcher. [3]

Il 1910 fu un anno di grandi progressi nel settore dell'aviazione. L'aviatore Claude Grahame-White e il giornalista Harry Harper hanno scritto che l'anno ha visto "uno spirito nuovo e più audace". “Con crescente fiducia”, hanno scritto, “gli aviatori sono saliti sempre più in alto. La brezza non li fece più affrettare a scendere e, con questo nuovo spirito di avventura, venne la voglia di volare di fondo, invece del monotono girovagare per l'aerodromo”. [4] Numerosi premi in denaro venivano assegnati per velocità, durata, altitudine e distanza. [5] Il Il mondo di New York, nel maggio 1910, assegnò a Glenn H. Curtiss [6] $ 10.000, il premio per il primo volo da Albany a New York City. Questo volo di Curtiss nel suo Volantino Hudson è stato un grande stimolo per l'aeronautica in questo paese. I premi, nell'ordine di decine di migliaia di dollari, furono offerti contemporaneamente in molti luoghi diversi da diversi giornali, e molte città volevano che venissero effettuati voli pubblici. Nel mese di giugno, Il New York Times e il Filadelfia Libro mastro pubblico ha assegnato un premio di $ 10.000 a Charles Hamilton per il primo volo da New York a Filadelfia e ritorno. [7]

Nel corso dell'anno si sono svolti numerosi raduni aeronautici in tutto il Paese. Uno dei primi importanti si è svolto durante le ultime due settimane di agosto, all'ippodromo di Sheepshead Bay, vicino a Brighton Beach, New York. Lì, l'aviatore e produttore di aeroplani Curtiss ha fatto dimostrare alla sua squadra di volo gli aeroplani Curtiss. Il team era composto da J. C. "Bud" Mars, Charles F. Willard, Eugene Burton Ely, J. A. D. McCurdy e Augustus Post. Secondo il giornale Aerei, hanno eseguito "molte imprese ed evoluzioni audaci e sensazionali, oltre a nuove e scientifiche, con i loro aeroplani Curtiss". Fu a questo incontro che Ely divenne famoso come aviatore. Un giornalista ha scritto che poche settimane prima, Ely era stato solo quella sconosciuta "aggiunta alla compagnia Curtiss", ma nel giro di poche settimane alcuni lo avrebbero chiamato "il più grande aviatore del mondo". [8]

Eugene Burton Ely era nato in Iowa il 21 ottobre 1886. Durante l'inverno del 1905 si trasferì in California, dove il 7 agosto 1907 sposò Mabel Hall. Diversi anni dopo si trasferirono in Oregon, ea Portland all'inizio del 1910, Ely imparò a pilotare un aeroplano Curtiss. Nel maggio di quell'anno, nel sud dell'Oregon, ha volato la sua prima mostra. Poi ha iniziato una carriera di volo da esibizione, iniziando in Oregon, poi nel Midwest e in Canada, e di nuovo negli Stati Uniti. Ha impressionato Curtiss con le sue abilità di volo in un incontro a Minneapolis a giugno e aveva volato con Curtiss e Mars a Omaha a luglio. Quindi portò il suo aereo danneggiato alla fabbrica Curtiss di Hammondsport, New York, per farlo riparare e sostituire il motore. Dopo aver ricevuto alcune lezioni di volo da Curtiss, è tornato in tournée per esibirsi a Rochester all'inizio di agosto. [9]

Nel mezzo dell'interesse popolare per l'aviazione c'era una crescente convinzione che gli aeroplani potessero essere usati per scopi militari in tempo di guerra. Dopo il suo volo Albany-New York City, Curtiss ha detto ai giornalisti che presto gli aerei sarebbero decollati dalle navi e che le navi da guerra erano già vulnerabili agli attacchi aerei. "Le battaglie del futuro", ha detto, "saranno combattute in aria". Nella sua relazione dell'anno fiscale per il 1910, Brig. Il generale James Allen, l'ufficiale capo dei segnali dell'esercito, ha osservato che "la navigazione aerea ha conquistato l'intero mondo civilizzato come nessun altro soggetto negli ultimi tempi, e rappresenta un movimento che nessuna forza può controllare". Ha aggiunto: “Nei suoi aspetti militari è un argomento che dobbiamo considerare seriamente se lo vogliamo o no, e prima questo fatto verrà riconosciuto e verranno prese misure per metterci al passo con altre nazioni, meglio sarà per la nostra difesa nazionale. .” [10]

Mentre più aviatori catturavano i titoli e più posta relativa all'aviazione si riversava nel suo ufficio, il Segretario della Marina Meyer chiese ai suoi aiutanti di assegnare qualcuno per occuparsene. A settembre il capitano Fletcher, che era amico di Chambers fin dai tempi dei guardiamarina all'Accademia Navale, aggiunse la corrispondenza dell'aviazione ai doveri di Chambers. Chambers è stato incaricato di tenersi “informato sull'andamento dell'aeronautica al fine di consigliare il Dipartimento circa l'adattabilità di tale materiale all'uso navale... …” [11]

Chambers ha dovuto ricominciare da zero. La Marina, per la maggior parte, aveva dedicato poca attenzione all'aviazione. Il capitano Bradley A. Fiske che ha riferito a Washington, D.C.in ottobre per servire nel consiglio generale e voleva intraprendere lo studio dell'aeronautica, fu sorpreso di apprendere quanto poco c'era da imparare e quanto poco fosse stato fatto, specialmente da eserciti e marine, e specialmente dall'esercito e dalla marina americana . [12]

Chambers iniziò a familiarizzare con le questioni aeronautiche. Ha discusso con Sweet sui recenti sviluppi e ha iniziato a leggere tutto ciò che poteva sul tema dell'aviazione. Senza dubbio trascorreva del tempo leggendo giornali, molti dei quali avevano giornalisti a cui affidare questioni di aviazione quasi quotidianamente. Inoltre c'era una profusione di periodici aeronautici settimanali e mensili. All'inizio del 1911, Chambers riferì che c'erano più di 400 libri sull'aeronautica e l'aviazione e oltre 25 pubblicazioni correnti. Ha aggiunto che molte persone erano attivamente impegnate nella scrittura e nella compilazione di altri libri per mantenere la letteratura aggiornata. Chambers chiese anche al suo amico Capitano Templin Potts, capo dell'intelligence della marina, di inviargli copie di tutto ciò che riceveva sull'aviazione, e convinse il bibliotecario della marina ad acquistare tutto ciò che era disponibile sulla scienza del volo e dell'aviazione. Chambers ricevette presto rapporti regolari dagli addetti dell'Office of Naval Intelligence sull'aviazione militare europea, nonché gli ultimi libri e articoli dall'Europa. [13] Secondo il suo biografo, “più studiava l'aviazione, più lo affascinava il suo potenziale. Chambers è diventato il campione più accanito dell'aviazione all'interno della Marina”. [14] Presto, con i suoi doveri aggiuntivi, Chambers sarebbe stato coinvolto con John Barry Ryan.

Ryan è nato l'8 settembre 1874. Suo padre, Thomas Fortune Ryan, nel 1910 era la decima persona più ricca d'America. Il figlio era milionario, scrittore ed editore. Suo padre era amico intimo di William C. Whitney che servì come Segretario della Marina dal 1885 al 1889. Il giovane Ryan si interessò maggiormente al lavoro e al benessere della Marina. [15] Ryan si interessò all'aviazione, in particolare all'aviazione militare. Questo interesse si manifestò all'epoca dell'incontro aereo Harvard-Boston iniziato all'inizio di settembre 1910.

Il raduno aeronautico si è tenuto presso l'Harvard Aviation Field a Squantum Point a Quincy, il primo raduno aeronautico del New England. Le folle superavano spesso le 10.000 persone. Vi parteciparono molti ufficiali dell'esercito e della marina, compreso il generale in pensione Nelson A. Miles, un grande sostenitore dell'aviazione. Il presidente William H. Taft vi partecipò, probabilmente venendo dalla sua residenza estiva a Beverly, nel Massachusetts. La caratteristica del raduno sono stati i voli in monoplano Blériot, dell'inglese Claude Grahame White, soprattutto nelle prestazioni nelle gare di velocità e di lancio di bombe, oltre a due voli per il Boston Light, il faro di Little Brewster Island nel porto di Boston. Alla fine dell'incontro, Grahame-White era probabilmente l'uomo più famoso d'America. A causa della grande popolarità degli aviatori, e così il Segretario della Marina Meyer poteva assistere alle gare di lancio delle bombe, l'incontro fu prolungato di due giorni e furono offerti alcuni nuovi premi. Uno di questi, il trofeo Commodore Barry, donato da John Barry Ryan, era per la precisione nello sganciare bombe da un'altitudine di 1.500 a 1.800 piedi. Alla fine dell'incontro uno dei suoi organizzatori ha osservato in merito allo sgancio della bomba, "la dimostrazione ha dimostrato in modo conclusivo che l'aereo deve essere tenuto in considerazione in qualsiasi guerra futura". [16]

Non tutti erano convinti che l'aereo dovesse essere preso in considerazione. Il contrammiraglio in pensione Robley D, Evans, che aveva comandato la Great White Fleet diversi anni prima, scrisse una colonna per il Boston domenica americana l'11 settembre, in cui ridicolizzava l'idea che l'aereo rappresentasse una minaccia per le corazzate della marina. Il 15 settembre, Il New York Times osservò che "tra i militari più anziani c'è stata ed è tuttora una forte inclinazione a negare che l'aeroplano farà qualsiasi rivoluzione in guerra, o, del resto, avrà molto effetto su di esso in alcun modo". [17]

Durante l'incontro, l'8 settembre, Ryan ha istituito la United States Aeronautical Reserve (USAR). È stato organizzato secondo linee strettamente militari con l'obiettivo di far progredire la scienza aeronautica come mezzo per integrare la difesa nazionale. Sono state ricevute numerose domande da parte di importanti aviatori di tutto il paese per l'adesione alla Carta. Tra loro c'erano Glenn Curtiss e Wilbur Wright. La nuova organizzazione stabilì uffici, nella Lenox Mansion, all'angolo tra la 12th Street e la Fifth Avenue, a New York City, non lontano da quelli dell'Aero Club of America. Nel novembre 1910, l'organizzazione contava non meno di 3.200 membri. [18] Ryan ha detto a un giornalista in ottobre che:

“La Riserva dovrebbe essere un'associazione nazionale di inventori di aeroplani. aviatori professionisti e dilettanti, progettisti e costruttori di motori per aerei e altre attrezzature aeree. ufficiali dell'esercito e della marina di primo piano nel servizio regolare e nelle milizie degli stati, finanzieri, statisti. Giornalisti, sportivi e centinaia di altri interessati all'aeronautica, dal presidente Taft fino al più umile meccanico di aeroplani, e tutti si sono uniti per far avanzare l'aereo come motore da guerra. farne qualcosa di meglio di un semplice giocattolo da esibizione, e dei suoi aviatori qualcosa di più di semplici cacciatori di premi in denaro.” [19]

L'USAR non ha trascurato la necessità di coltivare la cooperazione del Dipartimento della Guerra e della Marina. Ancor prima che fosse formalmente stabilito, il generale Leonard Wood, capo di stato maggiore dell'esercito, era stato consultato e la sua cooperazione assicurata. Il 23 settembre l'autonominato Commodoro dell'USAR, Ryan, scrisse al Segretario della Marina chiedendo un ufficiale degli Stati Uniti State Navy essere designato, con il quale l'USAR può consultare e corrispondere in merito alle sue relazioni con il Dipartimento della Marina. Beekman Winthrop, il segretario ad interim della Marina, ha risposto il 26 settembre che era lieto di designare il capitano Chambers, "ora addetto all'Ufficio del Segretario della Marina, come suo rappresentante per questo scopo". Questa azione, secondo un autore è stato il primo riferimento registrato a una disposizione per l'aviazione nell'organizzazione del Dipartimento della Marina. [20]

Il volo della mostra è continuato all'inizio di ottobre, a Chicago. Lì il 5 ottobre, Ely e McCurdy hanno colto l'occasione per superare i test da aviatore dell'Aero Club of America e hanno ottenuto le licenze, rispettivamente numero 17 e 18. [21]

Il 1° ottobre, il Consiglio Generale, di cui era Presidente l'Ammiraglio della Marina Dewey, ha raccomandato al Segretario della Marina che, in riconoscimento dei “grandi progressi che sono stati fatti nella scienza dell'aviazione e dei vantaggi che possono derivare da il suo uso in questa classe di navi”, il problema di fornire spazio per aeroplani o dirigibili deve essere considerato in tutti i nuovi progetti per le navi da ricognizione. Probabilmente su suggerimento di Dewey e del capitano Bradley A. Fiske, il 7 ottobre, il capitano Hutchinson I. Cone, capo del Bureau of Steam Engineering, in una lettera al Segretario della Marina ha sottolineato "il rapido miglioramento della la progettazione e la manipolazione degli aeroplani e l'importante ruolo che avrebbero probabilmente svolto” e ha chiesto l'autorizzazione a requisire un aereo per l'incrociatore da ricognizione USS Chester e i servizi di un istruttore per insegnare a uno o più ufficiali a pilotare la macchina. Questo suggerimento è stato immediatamente riferito al Consiglio generale, offrendo così a tale organo l'opportunità di riaffermare la propria convinzione che l'adattabilità dell'aviazione alla guerra per mare dovrebbe essere approfonditamente studiata. [22]

L'ammiraglio Dewey ha scritto al segretario Meyer il 14 ottobre che avrebbe dovuto indagare sull'aviazione "senza indugio". È probabile che Meyer non abbia visto subito questa lettera, poiché nel mese di ottobre era in un giro di ispezione delle strutture navali sulla costa occidentale e poi a New Orleans, in Florida, e infine a Cuba. Adesso era in carica il vicesegretario Beekman Winthrop. Come ha notato un autore, Winthrop "approvava praticamente tutte le decisioni importanti riguardanti l'aviazione navale mentre Meyer era fuori ufficio". [23]

Quando il capo dell'ufficio di costruzione e riparazione, il capitano Richard M. Watt, vedendo il suggerimento di collocare aeroplani sulle navi militari, l'11 ottobre inviò un promemoria a Meyer chiedendogli di affidare al suo ufficio l'aviazione, il capitano Cone, al Bureau of Steam Engineering, ha inviato una nota simile. Chambers si affrettò a mantenere il controllo dell'aviazione e convinse Winthrop a intervenire in suo favore. Con Meyer andato, Winthrop ordinò il 12 ottobre, entrambi gli uffici di nominare ufficiali per indagare sull'argomento dell'aviazione e acquisire conoscenze tecniche sugli aeroplani, e ordinò che questi ufficiali mantenessero le Camere, precedentemente designate per servire in una simile capacità nell'ufficio del Segretario, completamente informato del lavoro previsto e dei risultati di tutti gli esperimenti. Pochi giorni dopo il costruttore navale William McEntee of Construction and Repair, che, con il tenente Sweet, era stato incaricato di osservare le prove dei fratelli Wright del 1908 a Fort Myer e Lieut. Nathaniel H. Wright di Steam Engineering sono stati debitamente assegnati. [24] Anni dopo, parlando di questo progresso, Sweet osservò di Chambers: "Conoscendo la sua reputazione di intraprendente, sentivo che l'aviazione navale era finalmente in corso!” [25]

A metà ottobre, John Barry Ryan è venuto a Washington, DC per interessare gli ufficiali dell'esercito e della marina nell'USAR. I membri della neonata Associazione Nazionale per la Promozione dell'Aeronautica Militare, dopo aver parlato con Ryan, decisero di sciogliersi e unirsi alla sua organizzazione, credendo che unendosi all'USAR potessero promuovere al meglio gli obiettivi della loro organizzazione. [26]

Ryan e il suo capo del personale, Clifford B. Harmon, incoraggiarono Claude Grahame-White a venire con loro a Washington, D.C. e a partecipare a un raduno aeronautico di tre giorni all'ippodromo di Benning, appena fuori città. Mentre si svolgeva l'incontro, probabilmente il 12 o il 13 ottobre, Ryan si è rivolto a un incontro del National Press Club. Disse ai giornalisti riuniti dell'USAR e disse: “Quando capirai quanto sarebbe facile per il signor Graham-White sorvolare questa città e distruggere il Campidoglio, la Casa Bianca e il Tesoro, capirai la necessità di una riserva aeronautica. Questa città sarebbe assolutamente indifesa contro un simile attacco. Non ho dubbi che gli uomini-uccello domineranno le guerre del futuro”. Dopo aver parlato delle imprese di lancio di bombe di Harmon, ha detto “Credo che la battaglia del futuro sarà combattuta nell'aria. I Dreadnought non saranno affatto richiesti. L'aereo è economico in confronto, ed è micidiale nelle potenzialità distruttive". [27]

La mattina del 14 ottobre, Grahame-White, su suggerimento di Ryan, fece volare il suo biplano Farman dall'ippodromo di Benning attraverso la città, fece il giro del Monumento a Washington a un'altezza di 500 piedi sopra la sua cima e scese in Executive Avenue a le stesse porte della Casa Bianca (la strada tra lo Stato, il Palazzo della Guerra e della Marina e la Casa Bianca). È stato un atterraggio incredibile, poiché l'Executive Avenue era largo 40 piedi e 2 pollici e l'aereo Farman era di 38 piedi e 6 pollici da una punta all'altra. Lo scopo del viaggio era quello di fare una visita personale in aereo agli ufficiali dell'esercito e della marina presso il Palazzo dello Stato, della Guerra e della Marina. Dewey fu il primo a congratularsi con lui. "Un meraviglioso lavoro che hai appena eseguito", ha detto. “Voglio congratularmi con te per la straordinaria impresa. È davvero meraviglioso.” Uscivano anche per congratularsi con lui erano Beekman Winthrop, segretario ad interim della Marina Briga. Il generale James Allen (che era stato designato dal Dipartimento della Guerra per fungere da collegamento con l'USAR) il Mag. Gen. Leonard Wood, Capo di Stato Maggiore, e Robert Shaw Oliver, Segretario alla Guerra facente funzione. L'aereo è rimasto in Executive Avenue per un'ora dopo l'atterraggio mentre Grahame-White ha pranzato con gli ufficiali dell'USAR al Metropolitan Club. Dopo pranzo tornò in aereo all'ippodromo di Benning. [28]

A Washington, il 15 ottobre, Ryan e sua moglie hanno tenuto una grande festa in onore di Grahame-White e Clifford B. Harmon. Tra gli ospiti c'erano il generale Leonard Wood, l'assistente del segretario alla guerra Oliver, il Brig. Gen. Allen, Chambers e Fletcher. Il giorno successivo, L'araldo di Washington, ha pubblicato un articolo sull'USAR, con una foto a figura intera di Ryan e un'altra foto della Lenox Mansion, quartier generale dell'USAR. L'autore dell'articolo ha osservato che il notevole volo di Grahame-White e le imprese di Harmon avevano focalizzato l'attenzione del popolo di Washington sull'USAR, e coloro che avevano organizzato l'incontro a Benning intendevano che fosse così. Ha scritto che il volo di Grahame-White era destinato principalmente ad attirare l'attenzione degli ufficiali dell'esercito, della marina e della guardia nazionale, e del pubblico in generale, sull'importanza dell'aereo come arma di difesa nazionale. Il volo, ha osservato, "ha fatto di più per impressionare il pubblico sulle possibilità dei velivoli di quanto non avrebbero potuto fare mesi di discussioni o tonnellate di letteratura sull'argomento". [29]

Nel frattempo, Chambers era impegnato in questioni di aviazione. Sebbene non detenesse alcun titolo speciale, ha riunito i fili esistenti di interesse per l'aviazione all'interno della Marina. Non è stato messo in una posizione in cui potesse prendere alcuna decisione, ma è stato semplicemente autorizzato a offrire raccomandazioni. Dopo aver studiato questioni aeronautiche, Chambers ha presentato una sintesi dei suoi studi. Credeva che le prestazioni e l'affidabilità degli aeroplani sarebbero migliorate rapidamente. Presto sarebbero stati in grado di atterrare o decollare da una nave un giorno, avrebbero anche potuto combattere, ma per l'immediato futuro raccomandò che fossero sviluppati solo per l'esplorazione. [30]

Il Washington Post, in un articolo intitolato "Need for Airships", il 18 ottobre, osservava "Che gli Stati Uniti... siano deplorevolmente negligenti nello sviluppo dell'aeronautica militare è ovvio. La situazione non è priva di elementi di allarme, anche". “'Sì, il dipartimento della Guerra si sta interessando fortemente alle straordinarie imprese dell'aviazione che si verificano ogni giorno', ha affermato ieri l'assistente segretario [della Guerra] Oliver... 'ma l'esercito non sta facendo nulla in quella linea, per il motivo che non abbiamo stanziamenti disponibili. Le nostre stime per l'anno in corso sono state ridotte alle effettive necessità e non è stato previsto alcuno sviluppo del servizio aeronautico. Ciò di cui abbiamo bisogno è un fondo di 500.000 dollari, al fine di prestare la giusta attenzione al lato aeronautico dei problemi di guerra.'” Dopo aver affermato la necessità di aeroplani, dirigibili, palloni da osservazione, Oliver ha detto a un giornalista: “In generale, dire che penso che dovremmo fare qualcosa per prepararci, come si stanno preparando le altre nazioni. Spero che il Congresso, alla prossima sessione, veda chiaramente la sua strada per fornire uno stanziamento sostanziale”. [31]

Non molto tempo dopo, il 21 ottobre, Winthrop firmò l'ordine per Chambers, Wright e McEntee di essere osservatori ufficiali al primo raduno aereo internazionale tenutosi dagli americani dal 22 al 30 ottobre, all'ippodromo di Belmont Park vicino a Mineola, Long Island, New York . I tre ufficiali si sono recati a Belmont per osservare di persona cosa poteva fare l'aereo e raccogliere quante più informazioni sugli ultimi progressi tecnici degli aerei e dei loro motori. Forse su suggerimento di suo figlio, John Barry Ryan, durante l'incontro Thomas Fortune Ryan ha messo a disposizione 10.000 dollari per un premio che doveva essere assegnato all'aviatore, che ha realizzato il miglior tempo trascorso in un volo dalla linea di partenza a Belmont Park, intorno alla Statua della Libertà nel porto di New York e torna alla linea di partenza. All'incontro, Chambers ha posto la questione degli aeroplani che volano da una nave a quasi tutti. La risposta era sempre sì. Si potrebbe fare. Chambers ha anche incontrato Glenn Curtiss. Hanno discusso del lavoro di Curtiss con gli idroaerei, aerei che potrebbero decollare e atterrare sull'acqua. Quando l'incontro finì, Chambers era convinto che l'idroelettrico di Curtiss avrebbe avuto successo, e Curtiss credeva che, quando lo avesse fatto, la Marina sarebbe stata sua cliente. Chambers se ne andò convinto che la Marina potesse e dovesse sviluppare velivoli navali. Come Chambers, McEntee e Wright tornarono a Washington profondamente impressionati dagli aeroplani e dagli aviatori, mentre volavano in condizioni di pioggia e vento. [32]

Alla riunione di Belmont del 25 ottobre, il Brig. Il generale James Allen, con John Barry Ryan al suo fianco, ha detto al New York Herald che rimase impressionato da ciò che vide, sottolineando che "con una flotta di biplani e monoplani grande come quella che ha volato qui oggi, un esercito potrebbe fare danni incommensurabili in tempo di guerra". "Sto incoraggiando", ha detto, "il Dipartimento della Guerra a interessarsi sempre più profondamente all'aviazione". [33]

Condividendo le opinioni di Chambers sull'aviazione navale, era il contrammiraglio in pensione Colby M. Chester. "Vola, giovane vola nel Corpo aeronautico della Marina", è stato il consiglio che ha dato il 22 ottobre nel Giornale dell'esercito e della marina ai giovani ufficiali della Marina. L'articolo è stato scritto da Chester su richiesta di diversi giovani ufficiali che gli avevano chiesto come avrebbero potuto entrare in servizio nel Corpo aeronautico, "che sperano, e credo pienamente", ha scritto, "alla fine farà parte del organizzazione della Marina americana”. [34]

Il Cap. Watt il capo del Bureau of Construction and Repair, il 31 ottobre, suggerì al Segretario della Marina di prendere provvedimenti per ottenere uno o più aeroplani per svilupparne l'uso a fini navali e raccomandò che in assenza di fondi specifici per il loro acquisto, specifiche per la corazzata Texas, che era stato autorizzato dall'ultimo Congresso, essere modificato in modo da richiedere ai suoi appaltatori di fornire uno o più aeromobili come parte del loro obbligo, quando le offerte sono state aperte il 1 dicembre. Diversi giorni dopo il Registro dell'Esercito e della Marina commentando la proposta di Watt ha osservato che le autorità navali "stavano prestando attenzione al soggetto in previsione del valore militare dell'aereo in relazione alle operazioni navali". [35]

Il 1° novembre, a Chambers fu ordinato di partecipare al Baltimore Aviation Meet, a Halethorpe, a circa cinque miglia a sud-est di Baltimora sulla Pennsylvania Railway System e sulle linee Baltimore & Ohio Railroad. Indubbiamente, Chambers ha preso il treno dalla Union Station a Halethorpe oa Baltimora, un viaggio di 48 minuti per il primo e un viaggio di 65 minuti per il secondo. [36]

Riuniti per il raduno dell'aviazione, come quello di Belmont Park, c'erano alcuni dei più grandi aviatori del mondo. Questi includevano Hubert Latham conte Jacques de Lesseps Charles F. Willard ed Eugene Ely, in rappresentanza di Glenn H. Curtiss e Archibald Hoxsey, in rappresentanza dei fratelli Wright. I volantini di Curtiss McCurdy e Mars, dopo che l'incontro di Belmont Park non è andato a Halethorpe, ma invece è andato sud per una rapida mostra a Norfolk. [37]

La mattina presto del 1° novembre, Ely e sua moglie Mabel arrivarono a Baltimora e si sistemarono all'Hotel Belvedere e poi si precipitarono al campo di aviazione di Halethorpe. Quando sono arrivati, tre dei meccanici di Ely stavano già montando il suo aeroplano. Ely e Mabel erano seguiti da vicino dai giornalisti, che annotavano alacremente tutto ciò che dicevano. Mentre Ely non era così loquace, Mabel, che era sempre accanto a lui, era sempre pronta a chiacchierare. [38]

L'incontro si è aperto il 2 novembre. Era una bellissima giornata d'estate indiana. Sebbene 10.000 persone fossero ad Halethorpe quando l'incontro è stato aperto, molti degli aviatori che avevano detto che sarebbero stati all'incontro non erano arrivati. Solo Ely e altri tre erano pronti a partire, quindi la direzione ha disposto che gli eventi in programma sarebbero stati posticipati al giorno successivo e che sarebbero stati dati solo i voli per le mostre. Sebbene delusa, la folla è rimasta a guardare e ad essere intimidita da quattro aviatori che hanno effettuato alcuni voli lodevoli. Secondo il Aero rivista “La macchina Curtiss è stata rappresentata a terra da [Glenn] Curtiss, e nell'aria ha dato un buon resoconto di sé nelle mani dei due aviatori Curtiss, Charles F. Willard ed Eugene Ely, che hanno fatto alcuni sensazionali tuffi e volteggi davanti alla tribuna». [39]

Quel giorno, Wilbur Wright stava passando per Baltimora e si fermò per assistere alle attività dell'aviazione. La notevole calma del giorno di apertura gli ha fatto esprimere la sua convinzione che il maltempo sarebbe imminente. [40] Glenn Curtiss era presente anche il 2 novembre. [41] Inutile dire che i due non si sono parlati, essendo acerrimi nemici riguardo al contenzioso per violazione di brevetto.

Il 2 novembre, Chambers ha parlato con Wright delle possibilità dei Wright di lanciare un aereo da una nave, per drammatizzare la capacità di un aeroplano per le operazioni di bordo. Successivamente, Chambers ha coinvolto Ely in una conversazione riguardante un volo da una nave. Chambers disse a Ely di aver appena chiesto a Wright un pilota e un aeroplano per volare da una nave. Wright aveva categoricamente rifiutato ogni aiuto, dicendo che era troppo pericoloso. Ely disse a Chambers che da tempo voleva volare da una nave. Chambers disse a Ely: "Se volerai, preparerò e fornirò la nave". "Volerò", rispose Ely. Ha detto che avrebbe tentato il volo quando l'incontro di Halethorpe fosse finito. A quel punto sarebbe stato l'8 novembre. Successivamente è stato respinto a causa della tempesta che avrebbe colpito la costa orientale. Ely ha detto che avrebbe fornito il suo aereo e non avrebbe chiesto un compenso. Voleva la pubblicità e voleva fare un servizio patriottico. Chambers ha suggerito di discuterne con Curtiss. Ely gli ha detto che ha fatto i suoi voli in base al loro contratto e il consenso non sarebbe stato necessario. Quando Curtiss ha saputo del volo pianificato, ha cercato di dissuaderlo. Sosteneva che un fallimento avrebbe danneggiato le sue vendite di aeroplani. [42]

Wright è stato profetico sull'arrivo del maltempo. Quella stessa notte una delle bufere di neve più notevoli spazzò la costa orientale da New York a Norfolk e un vento di quaranta miglia con un'accecante tempesta di neve coprì la costa orientale fino a una profondità di quindici pollici. Il campo di aviazione di Halethorpe ha presentato uno spettacolo spaventoso il giorno successivo. Le grucce di tela e tutte le tende e i rifugi temporanei furono fatti a pezzi, i pali della tenda furono lanciati sugli aeroplani, alcuni dei quali, compresi quelli di Ely e Willard, furono demoliti irreparabilmente, e da tutte le apparenze l'incontro era giunto a una fine improvvisa. Ma gli intraprendenti aviatori e i loro meccanici recuperarono i loro aeroplani dal relitto e li trasportarono alle officine meccaniche più vicine. Gli aviatori hanno annunciato la loro determinazione a volare non appena le loro macchine fossero state riparate. Prima Willard telegrafò a Norfolk chiedendo un sostituto, ma trovò che nessuno era disponibile, nemmeno il Curtiss Volantino Hudson che doveva essere pilotato da Bud Mars. Ha inviato un telegramma a Curtiss che era tornato a New York e gli ha detto del danno che era stato fatto. Willard informò Curtiss mentre l'incontro sarebbe continuato Ely e lui stesso volevano che altri due aeroplani venissero spediti loro dalla fabbrica Hammondsport. Ha detto ai giornalisti che uno sarebbe probabilmente arrivato a Baltimora la domenica sera o il lunedì mattina presto, e ha pensato all'altro subito dopo. [43]

Quando aviatori e meccanici iniziarono il compito di ripristinare i loro aerei il 3 novembre il tempo era terribile, con una forte pioggia accompagnata da un forte vento. [44] Molto probabilmente Chambers non si recò ad Halethorpe quel giorno sapendo che non ci sarebbero stati voli.

Era probabile che il 3 novembre Chambers venisse a sapere dell'imminente volo da una nave che Curtiss aveva pianificato in concomitanza con il Il mondo di New York e la linea Amburgo-americana. Il 2 novembre, il giornale ha annunciato il piano. Si era assicurato un accordo con la Hamburg-American Line per costruire una piattaforma di lancio a prua del Kaiserin Auguste Victoria, un transatlantico che doveva tornare in Germania il 5 novembre. Curtiss scelse McCurdy per fare il volo fuori dalla nave. [45]

Il 3 novembre, per la prima volta nella storia, il direttore delle poste Frank H. Hitchcock ha autorizzato ufficialmente la trasmissione della posta degli Stati Uniti in aereo. Concesse a McCurdy il permesso di portare nel suo aeroplano Curtiss la posta del... Kaiserin Auguste Victoria quando quella nave era a cinquanta miglia in mare da New York sabato 5 novembre. La borsa della posta impermeabile che McCurdy doveva portare dal transatlantico all'ufficio postale di New York avrebbe contenuto lettere e cartoline dei passeggeri per la trasmissione in varie parti del mondo. Gli unici requisiti di Hitchcock erano che la posta "non avesse valore intrinseco" e che agli autori della lettera fosse detto che la posta sarebbe stata trasportata da un aeroplano. Il piano prevedeva un aereo che sarebbe stato lanciato da una piattaforma di 100 piedi di lunghezza, costruito sul ponte di prua della nave. Questa pendenza doveva avere un calo del 10 percento, l'estremità esterna era di sessanta piedi sopra l'acqua. Il dispositivo di lancio doveva essere costruito sotto la direzione personale di Curtiss, che era fiducioso del successo dell'esperimento. Nel lancio dell'aereo, la nave sarebbe diretta controvento e la sua velocità sarebbe stata regolata per conformarsi all'aereo, rendendo così la lunghezza della pista più che sufficiente. È stato annunciato che la linea Amburgo-americana stava effettuando il test per dimostrare la fattibilità di equipaggiare il suo nuovo transatlantico, il piroscafo da 900 piedi Europa [probabilmente la S.S. imperatore], la nave più grande del mondo, allora in costruzione, con un regolare servizio aereo per il trasporto della posta in mare e per altri scopi. Il test doveva essere osservato da un gruppo di ufficiali della marina e dell'esercito e le torpediniere avrebbero pattugliato il corso. La sera del 3 novembre, quando gli è stato chiesto del suo volo proposto, McCurdy ha detto: "Cercherò di mostrare al mondo che l'aereo ha un uso pratico". "È un esperimento molto interessante", ha detto il comandante George C. Day, comandante della Settima divisione siluri della Marina, flotta atlantica. “Se avrà successo, causerà molta riflessione nei circoli navali di tutto il mondo. Spero che si realizzerà e che sarà mia fortuna testimoniarlo”. Day era responsabile dei due cacciatorpediniere a cui era stato ordinato di seguire e osservare il volo di McCurdy e, se necessario, salvare l'aviatore in caso di caduta.

Ryan è stato citato, probabilmente il 3 novembre, che il tentativo di McCurdy era di "enorme importanza" e avrebbe "dimostrato l'utilità dell'aereo come ausiliario della Marina". "Stavo parlando con il Segretario Meyer della Marina non molto tempo fa di un simile test", ha detto Ryan. "Era profondamente interessato a farlo tentare." Dato il programma di viaggio di Meyer, la conversazione probabilmente ebbe luogo a metà settembre quando sia Meyer che Ryan erano all'incontro dell'aviazione tra Harvard e Boston. Dato l'atteggiamento di Meyer sull'utilità degli aeroplani, avrebbe potuto dire a Ryan quello che Ryan voleva sentire, e avrebbe potuto aggiungere che il volo proposto era una buona idea finché la Marina non doveva sostenere alcun costo, poiché non aveva soldi per le imprese aeronautiche.

Il giorno successivo, 4 novembre, il presidente Taft annullò l'ordine promulgato dal Dipartimento della Marina che indicava in dettaglio due veloci cacciatorpediniere per seguire il volo di McCurdy dal ponte del Kaiserin Auguste Victoria. La dichiarazione ufficiale afferma che "altre richieste per l'uso di navi militari nelle prove di aeroplani sono state rifiutate e il presidente Taft non desidera essere incoerente". "Il Dipartimento della Marina è principalmente imbarazzato nei suoi esperimenti di aviazione dalla mancanza di fondi", ha spiegato un giornalista. "Il dipartimento non ha un centesimo da spendere in aeronautica sperimentale o pratica". [46]

Quando si diffuse la notizia del volo pianificato, e si disse che l'esperimento era stato progettato per migliorare il servizio di posta, c'erano molte persone che sospettavano che dietro il test ci fosse la Marina tedesca. [47]

La tempesta che ha colpito Halethorpe ha anche portato forti venti e pioggia ininterrotta attraverso i moli di Hoboken, nel New Jersey, dove il transatlantico si stava preparando a salpare. La notte del 4 novembre, i carpentieri tedeschi, inzuppati dalle rotaie e colpiti dalla grandine, lavorarono febbrilmente per finire una piattaforma di legno lunga 80 piedi su cui McCurdy avrebbe iniziato il suo volo. Quando fu evidente che il maltempo non si sarebbe fermato, Curtiss e McCurdy decisero di rimandare il volo fino alla fine del mese, quando McCurdy sarebbe tornato da una mostra in North Carolina. La nave salpò il 5 novembre con la piattaforma di legno ancora attaccata alla prua. È stato poi annunciato che in futuro il liner America verrebbe sostituito. [48]

Un articolo di giornale, con data 8 novembre, Washington, DC, affermava che il risultato dell'esperimento determinerà in larga misura se il Dipartimento della Marina doterà la nuova corazzata autorizzata dall'ultima sessione del Congresso di un aeroplano e degli apparati necessari per facendo un volo dal ponte della corazzata mentre si è in mare. L'articolo osservava che dall'annuncio che il volo sarebbe stato effettuato, gli ufficiali dei vari rami della Marina erano stati molto interessati, e tutti gli intervistati avevano dichiarato che non solo il piano era stato suggerito fattibile, ma un'idea che il Dipartimento della Marina avrebbe preso in considerazione prima o poi dopo. Ha aggiunto, il capitano Fletcher ha detto che se il tentativo di McCurdy di volare dal ponte di un transatlantico avesse avuto successo, dimostrerebbe che per scopi di esplorazione, un aereo che costa da $ 5.000 a $ 10.000 era considerevolmente più economico ed economico di un incrociatore corazzato che costa $ 5.000.000. Il successo del volo di McCurdy potrebbe, concludeva l'articolo, significare un grande cambiamento nella politica di costruzione della Marina. [49] Naturalmente, il volo non ha avuto luogo. Ma ci sarebbe stato un altro tentativo nella prossima settimana.

Ad Halethorpe, intanto, il 4 novembre, la pioggia era cessata, ma il vento soffiava quasi una burrasca mentre gli operai cominciavano a rimettere in sesto il campo. Le condizioni di sabato 5 novembre erano più o meno le stesse, anche se a quest'ora il vento e il sole avevano sciolto la neve. Non sono stati fatti tentativi di volo. Quel giorno sembra che l'aereo sostitutivo di Ely sia arrivato dalla fabbrica Hammondsport. L'aereo di Willard è arrivato domenica mattina, 6 novembre. [50]

Il 6 novembre il vento si è calmato e nonostante il cielo fosse minaccioso, con una folla di 15.000 persone, gli aviatori hanno avuto quella che è stata la loro prima occasione per mostrare cosa sanno fare. Willard riuscì a fare alcuni voli, ma l'aereo di Ely non fu pronto fino al giorno successivo. [51]

Tra il 3 e il 5 novembre, a Washington, il contrammiraglio Richard Wainwright, assistente per le operazioni del segretario della Marina, rifiutò la proposta di Chambers di far volare Ely da un incrociatore. Il capitano Fletcher ha detto ai giornalisti che la Marina non aveva soldi per queste cose. [52]

Nel frattempo, il Segretario della Marina Meyer era a bordo della nave di spedizione USS Delfino il 3 novembre, in navigazione da Cuba a Miami. Credeva che sarebbe arrivato a Miami il 4 novembre e avrebbe preso un treno per raggiungere Washington, DC domenica mattina, 6 novembre. [53] Se Meyer avesse preso la ferrovia il 5 novembre, avrebbe lasciato Miami sulla linea della costa atlantica a 18:00 ed è arrivato a Washington, DC la mattina successiva, domenica, alle 840. Meyer non aveva intenzione di trascorrere molto tempo a Washington, DC prima di partire per il Massachusetts e votare alle elezioni di medio termine dell'8 novembre. [54]

Il 6 novembre o l'inizio del 7 novembre, Chambers chiamò Ely per informarlo che il segretario Meyer era tornato in città e che sarebbe dovuto venire a Washington, D.C., a circa un'ora di treno da Baltimora. Lunedì mattina, 7 novembre, Meyer ha avuto un incontro con il presidente e alcuni dei suoi subordinati del dipartimento. Aveva in programma di prendere un treno pomeridiano fino a casa sua nel Massachusetts. Ely è venuto a Washington, DC e lui e Chambers sono andati a conferire con Meyer sulla proposta di volo aereo da una nave da guerra. Meyer li ha rifiutati. [55]

A questo punto John Barry Ryan si trovava in città per impegnare i piloti USAR e i loro aeroplani all'esercito e alla marina in caso di guerra con il Messico. L'esercito aveva un aeroplano, l'aereo dei fratelli Wright che aveva acquistato nel 1909 e la Marina non aveva aeroplani. Ryan aveva molto da offrire. Il segretario dell'USAR in un discorso alla Columbia University il 14 novembre ha affermato che l'USAR aveva 5.127 membri. E avevano gli aeroplani. Quando Ryan venne a conoscenza del piano Chambers-Ely, riaprì l'argomento con il segretario Meyer. [56]

Meyer era un politico esperto. Aveva prima servito tre mandati come presidente della camera bassa della legislatura statale del Massachusetts. Nel 1900 il presidente McKinley lo nominò ambasciatore in Italia. Nel marzo 1905, Meyer fu trasferito dal presidente Roosevelt a San Pietroburgo per servire come ambasciatore in Russia. Fu richiamato da Roosevelt nel febbraio 1907, per entrare nel suo gabinetto come direttore generale delle poste. Quando Taft successe a Roosevelt nominò Meyer Segretario della Marina. [57] Sapeva che Ryan era una persona influente, e probabilmente sapeva che suo padre Thomas Fortune Ryan era importante, quindi Meyer forse era disposto almeno ad ascoltare Ryan.

Meyer disse a Ryan che la Marina non aveva fondi per tali esperimenti. Ryan si è quindi offerto di pagare i costi del test. Meyer si è consultato con la Casa Bianca. Se ha parlato con il presidente Taft, cosa che probabilmente ha fatto, Taft era probabilmente più concentrato sulla sua partenza il 9 novembre da Washington, DC per Charleston, dove avrebbe salpato il 10 novembre sulla corazzata Tennessee all'istmo di Panama. Dopo essersi consultato con la Casa Bianca, Meyer accettò che la Marina avrebbe fornito una nave, ma senza soldi. Meyer poi lasciò la città per votare e occuparsi degli affari politici in Massachusetts. Prima di farlo, ordinò a Winthrop di trovare una nave disponibile e di portarla al Norfolk Navy Yard. Segretario ad interim (una volta che Meyer ha lasciato la città) Winthrop ha agito rapidamente. Egli, con l'aiuto del capitano Frank Fletcher, l'aiutante per il materiale del segretario della Marina, si precipitò sull'incrociatore da ricognizione Birmingham, comandato dal capitano William B. Fletcher, a Norfolk e disse al comandante del cantiere di aiutarla a dotarla della rampa progettata da McEntee. [58]

Il Chester classe Birmingham (Scout Cruiser n. 2) fu commissionato l'11 aprile 1908. Era lungo 423𔃻″, aveva una velocità massima di 24 nodi e un complemento di 356. Il suo armamento consisteva in due da 5 pollici, sei da 3 pollici, due 3 libbre e due tubi lanciasiluri da 21 pollici. Il suo ponte aperto era solo un livello sopra il ponte principale a filo. Il Birmingham era a Newport, Rhode Island il 7 novembre, quando il suo capitano ricevette l'ordine di procedere verso Norfolk. Ha navigato a 360 nodi verso Norfolk, arrivando l'8 novembre. [59]

Adesso era una corsa contro il tempo. L'incontro di Halethorpe non sarebbe terminato fino al 12 novembre ed Ely doveva essere in North Carolina per il volo della mostra il 16 novembre. C'era una piccola finestra di opportunità per ottenere il Birmingham dotato di una piattaforma per l'aereo di Ely e per i piani da finalizzare su come sarebbe stato intrapreso l'intero esperimento.

[1] Stefano Budiansky, Air Power: gli uomini, le macchine e le idee che hanno rivoluzionato la guerra, da Kitty Hawk all'Iraq (New York: Penguin Books, 2005), p. 45 Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916 (Annapolis, Istituto Navale degli Stati Uniti, 1966), p. 13 Archibald D. Turnbull, capitano, USNR e Clifford L. Lord, tenente comandante, USNR, Storia dell'aviazione navale degli Stati Uniti (New Haven: Yale University Press, 1949), pp. 7-8.

[2] Aeronautica, vol. 5, n. 9, dicembre 1909, p. 210 C. de Forest Chandler e Frank P. Lahm, Come il nostro esercito ha sviluppato le ali (New York: Ronald Press, 1944), p. 165 Generale di brigata Frank P. Lahm, USAF (in pensione), "Esperienze di volo iniziali", Lo storico dell'aeronautica, vol. 2, n. 1 (gennaio 1955), p. 6 Adrian O. Van Wyen, Lee M. Pearson, Clark Van Vleet, Aviazione navale degli Stati Uniti 1910-1970, edizione riveduta (Washington, D.C.: Deputy Chief of Naval Operations (Air) and the commander, Naval Air Systems Command, 1970), p. 2 "I fratelli Wright e i loro primi alunni americani", Scientifico americano, vol. 101, n. 20 (13 novembre 1909), p. 354.

[3] Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916 (Annapolis, Istituto Navale degli Stati Uniti, 1966), p. 13 Rapporti annuali del Dipartimento della Marina per l'anno fiscale 1909 (Ufficio stampa del governo, 1909), p. 357 Rapporti annuali del Dipartimento della Marina per l'anno fiscale 1910, Camera dei Rappresentanti, 61° Congresso, 3° Sessione, Documento n. 1005 (Washington: Government Printing Office, 1910), p. 82 Stephen K Stein, Dai siluri all'aviazione: Washington Irving Chambers e innovazione tecnologica nella New Navy, 1876-1913 (Tuscaloosa: University of Alabama Press, 2007), pp. 7, 17, 153, 155, 156, 157. M. A. De Wolfe, George von Lengerke Meyer la sua vita e i servizi pubblici (New York: Dodd, Mead and Company, 1919), p. 468 William F. Trimble, Eroe dell'aria: Glenn Curtiss e la nascita dell'aviazione navale (Annapolis, Maryland: Naval Institute Press, 2010), p. 97 Stephen K. Stein, "L'era sperimentale: l'aviazione navale degli Stati Uniti prima del 1916", in Douglas V. Smith, ed., Cent'anni di potenza aerea della Marina degli Stati Uniti (Annapolis, Maryland: Naval Institute Press, 2010), p. 11 "I voli record di Orville e Wilbur Wright" Scientifico americano, vol. 101, n. 16 (16 ottobre 1909), p. 274.

[4] Claude Grahame-White e Harry Harper, L'aereo in guerra (Filadelfia: J. B. Lippincott Company e Londra: T. Werner Laurie, 1912), p. 24.

[5] Secondo il Paris Le Figaro, tra l'agosto 1909 e il primo ottobre 1910, otto aviatori hanno vinto più di $ 20.000 ciascuno 21 hanno vinto più di $ 10.000, 30 hanno vinto più di $ 5.000 e 54 hanno vinto più di $ 2.000. Tali somme non comprendevano i pagamenti fissati con contratto privato in occasione di alcuni convegni e mostre. "Le vincite degli aviatori", Scientifico americano, vol. 103, n. 27 (31 dicembre 1910), p. 518.

[6] Curtiss aveva ottenuto la licenza di pilota n. 1 dall'Aero Club of America. Orville e Wilbur Wright avevano ricevuto rispettivamente le licenze n. 4 e n. 5. Settimanale dell'aviazione di Aero America, vol. 3, n. 16 (20 gennaio 1912), p. 314.

[7] Aeronautica, vol. 7, n. 1 (luglio 1910), pp. 7-8 "Il volo aereo Albany-New York", Scientifico americano, vol. 102, n. 24 (11 giugno 1910), pp. 480-481 Aerei, vol. 1, n. 5 (luglio 1910), p. 180 Glenn H. Curtiss e Augustus Post con capitoli del Capitano Paul W. Beck, U.S.A., Tenente Theodore G. Ellyson, U.S.N., e Hugh Robinson, Il libro dell'aviazione di Curtiss (New York, Frederick A. Stokes Company, 1912), p. 112 Sherwood Harris, Il primo a volare: i Pioneer Days dell'aviazione (New York: Simon e Shuster, 1970), pp. 176, 177 Adam Jungdahl "L'influenza pubblica sulla proliferazione dell'aviazione militare 1907-1912", Storia della potenza aerea, vol. 60, n. 1 (primavera 2013), p. 37.

[8] William M. Miller, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave (Jefferson, North Carolina: McFarland & Company, Inc., Publishers, 2014), pp. 87-94 Glenn H. Curtiss e Augustus Post con capitoli del capitano Paul W. Beck, USA, tenente Theodore G. Ellyson, USN, e Hugh Robinson, Il libro dell'aviazione di Curtiss, pp. 112-113 Frank S. Tillman, “Sheepshead Bay Meet,” Aeronautica, vol. 7, n. 4 (ottobre 1910), p. 129 "L'impresa aerea costa la vita", Il Washington Post, 20 ottobre 1911, p. 1 "I volantini Curtiss a New York", Aerei, vol. 1, n. 8 (ottobre 1910), p. 297.

[9] Mugnaio, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, pp. 13, 23, 38. 40-86 Trimble, Eroe dell'aria: Glenn Curtiss e la nascita dell'aviazione navale, P. 90.

[10] Stein, Dai siluri all'aviazione: Washington Irving Chambers e innovazione tecnologica nella New Navy, 1876-1913, P. 159 Dipartimento della Guerra, Relazioni annuali per l'esercizio chiuso il 30 giugno 1910 (Washington, DC: Government Printing Office, 1910), vol. io, pag. 653.

[11] Stein, Dai siluri all'aviazione: Washington Irving Chambers e innovazione tecnologica nella New Navy, 1876-1913, P. 159 Norman Polmar, LAPortaerei: una storia dell'aviazione portante e la sua influenza sugli eventi mondiali Vol. 1, 1909-1945 (Washington, DC: Potomac Books, Inc. 2006), p. 3 Van Wyen, Pearson e Van Vleet, Aviazione navale degli Stati Uniti 1910-1970, edizione riveduta, p. 1 Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916, P. 13. Charles J. Gross, "George Owen Squier e le origini dell'aviazione militare americana", Il Giornale di Storia Militare, vol. 54, No. 3 (luglio 1990), pp. 281-282 Stephen K. Stein, "The Experimental Era: U. S. Naval Aviation before 1916", in Douglas V. Smith, ed., Cent'anni di potenza aerea della Marina degli Stati Uniti, P. 11.

[12] Contrammiraglio Bradley A. Fiske, Marina degli Stati Uniti, Da guardiamarina a contrammiraglio (New York: The Century Co., 1919), p. 478.

[13] Capitano W. Irving Chambers, Marina degli Stati Uniti, "Aviazione e aeroplani", Atti dell'Istituto Navale degli Stati Uniti, vol. 37, n. 1 (marzo 1911), p. 180 Stein, Dai siluri all'aviazione: Washington Irving Chambers e innovazione tecnologica nella New Navy, 1876-1913, P. 159 Stephen K. Stein, "L'era sperimentale: l'aviazione navale degli Stati Uniti prima del 1916", in Douglas V. Smith, ed., Cent'anni di potenza aerea della Marina degli Stati Uniti, P. 11 Budiansky, Air Power: gli uomini, le macchine e le idee che hanno rivoluzionato la guerra, da Kitty Hawk all'Iraq, P. 39.

[14] Stephen K. Stein, "L'era sperimentale: l'aviazione navale degli Stati Uniti prima del 1916", in Douglas V. Smith, ed., Cent'anni di potenza aerea della Marina degli Stati Uniti, P. 11.

[15] La vita di Brooklyn, 31 dicembre 1910, p. 20..

[16] "Fine dell'incontro dell'aviazione tra Harvard e Boston", Scientifico americano, vol. 103, n. 13 (24 settembre 1910), p. 235 "La riunione dell'aviazione di Harvard", Scientifico americano, vol. 103, n. 12 (17 settembre 1910), pp. 216 217 Gordon F. Nelson, “Squantum, 1910: Turning Point in Aviation,” Storia di Quincy (primavera 1981), pp. 1-4 Aeronautica, vol. 7, n. 4 (ottobre 1910), p. 118 Trillo, Eroe dell'aria: Glenn Curtiss e la nascita dell'aviazione navale, P. 91 Gavin Mortimer, A caccia di Icaro: i diciassette giorni del 1910 che cambiarono per sempre l'aviazione americana (New York: Walker & Company, 2009), pp. 21, 22.

[17] Mortimer, A caccia di Icaro: i diciassette giorni del 1910 che cambiarono per sempre l'aviazione americana, P. 45 "Argomenti dei tempi", Il New York Times, 15 settembre 1910, p. 8.

[18] "Nuova organizzazione aeronautica", Il New York Times, 10 settembre 1910, p. 3 Dr. Herbert A. Johnson, "Semi di separazione: il corpo di stato maggiore e l'aviazione militare prima della prima guerra mondiale", Recensione dell'Università dell'aria, vol. 34, n. 1 (novembre-dicembre 1982), p. 35 "Gli aeronauti formano la difesa nazionale", Il New York Times, 22 gennaio 1911, p. C5 E. D. Robinson, "Un esercito dell'aria: l'inaugurazione della riserva aeronautica degli Stati Uniti e i piani che sono stati fatti per questa forza di ricognizione aerea", Settimanale di Harper, vol. LV (14 gennaio 1911), pp. 10, 11 Aeronautica, vol. 7, n. 5 (novembre 1910), p. 186 Capitano Charles J. Fox, "Flotta aerea e piloti per aiutare l'America in guerra", L'araldo di Washington, 16 ottobre 1910, p. 6.

[19] Aeronautica, vol. 7, n. 5 (novembre 1910), p. 186.

[20] Dr. Herbert A. Johnson, "Seeds of Separation: The General Staff Corps and Military Aviation Before World War I", Recensione dell'Università dell'aria, vol. 34, n. 1 (novembre-dicembre 1982), p. 35 L'Air-Scout, vol. 1, n. 2 (dicembre 1910), p. 37 Van Wyen, Pearson e Van Vleet, Aviazione navale degli Stati Uniti 1910-1970, edizione riveduta, p. 3.

[21] Trillo, Eroe dell'aria: Glenn Curtiss e la nascita dell'aviazione navale, pp. 94-95 Settimanale dell'aviazione di Aero America, vol. 3, n. 16 (20 gennaio 1912), p. 314.

[22] Van Wyen, Pearson e Van Vleet, Aviazione navale degli Stati Uniti 1910-1970, edizione riveduta, p. 3 Turnbull e Signore, Storia dell'aviazione navale degli Stati Uniti, P. 9.

[23] Stein, Dai siluri all'aviazione: Washington Irving Chambers e innovazione tecnologica nella New Navy, 1876-1913, pp. 159-160 De Wolfe, George von Lengerke Meyer la sua vita e i servizi pubblici, pp. 468-480.

[24] Stein, Dai siluri all'aviazione: Washington Irving Chambers e innovazione tecnologica nella New Navy, 1876-1913, P. 160 Van Wyen, Pearson e Van Vleet, Aviazione navale degli Stati Uniti 1910-1970, edizione riveduta, p. 3 Turnbull e Signore, Storia dell'aviazione navale degli Stati Uniti, P. 8 Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916 (Annapolis, Istituto Navale degli Stati Uniti, 1966), p. 14 Polmar, LAPortaerei: una storia dell'aviazione portante e la sua influenza sugli eventi mondiali Vol. 1, 1909-1945, P. 3 Stephen K. Stein, "L'era sperimentale: l'aviazione navale degli Stati Uniti prima del 1916", in Douglas V. Smith, ed., Cent'anni di potenza aerea della Marina degli Stati Uniti, P. 11.

[25] Turnbull e Signore, Storia dell'aviazione navale degli Stati Uniti, P. 8

[26] Aeronautica, vol. 7, n. 5 (novembre 1910), p. 187.

[27] Capt. Charles J. Fox, "Flotta aerea e piloti per aiutare l'America in guerra", L'araldo di Washington, 16 ottobre 1910, p. 6.

[28] "Fa un volo audace", Il Washington Post, 15 ottobre 1910, p. 3 Aeronautica, vol. 7, n. 6 (dicembre 1910), p. 211 La rivista della Guardia Nazionale, vol. 7, n. 3 (marzo 1911), p. 251 E. D. Robinson, "Un esercito dell'aria: l'inaugurazione della riserva aeronautica degli Stati Uniti e i piani che sono stati fatti per questa forza di ricognizione aerea", Settimanale di Harper, vol. LV (14 gennaio 1911), p. 11.

[29] Registro dell'Esercito e della Marina, vol. 48, 22 ottobre 1910, p. 15 Capitano Charles J. Fox, "Flotta aerea e piloti per aiutare l'America in guerra", L'araldo di Washington, 16 ottobre 1910, p. 6.

[30] Van Wyen, Pearson e Van Vleet, Aviazione navale degli Stati Uniti 1910-1970, edizione riveduta, p. 1 Turnbull e Signore, Storia dell'aviazione navale degli Stati Uniti, P. 8 Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916 (Annapolis, Istituto Navale degli Stati Uniti, 1966), p. 14.

[31] "Necessità di dirigibili", Il Washington Post, 18 ottobre 1910, p. 3.

[32] Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916 (Annapolis, Istituto Navale degli Stati Uniti, 1966), pp. 15, 16 Capitano W. Irving Chambers, Marina degli Stati Uniti, "Aviazione e aeroplani", Atti dell'Istituto Navale degli Stati Uniti, vol. 37, n. 1 (marzo 1911), p. 163, nota. Van Wyen, Pearson e Van Vleet, Aviazione navale degli Stati Uniti 1910-1970, edizione riveduta, p. 3 Registro dell'Esercito e della Marina, vol. 48 (22 ottobre 1910), p. 13 Trillo, Eroe dell'aria: Glenn Curtiss e la nascita dell'aviazione navale, P. 97 Aerei, vol. 1, n. 9 (novembre 1910), p. 324 Turnbull e Signore, Storia dell'aviazione navale degli Stati Uniti, P. 9 Mortimer, A caccia di Icaro: i diciassette giorni del 1910 che cambiarono per sempre l'aviazione americana, P. 122.

[33] Mortimer, A caccia di Icaro: i diciassette giorni del 1910 che cambiarono per sempre l'aviazione americana, P. 168.

[34] "Aviazione un campo per ufficiali di marina", Il New York Times, 23 ottobre 1910, p. 3..

[35] Van Wyen, Pearson e Van Vleet, Aviazione navale degli Stati Uniti 1910-1970, edizione riveduta, p. 3 Registro dell'Esercito e della Marina, vol. 48, 5 novembre 1910, p. 8.

[36] Capitano W. Irving Chambers, Marina degli Stati Uniti, "Aviazione e aeroplani", Atti dell'Istituto Navale degli Stati Uniti, vol. 37, n. 1 (marzo 1911), p. 163, nota La Guida Ufficiale delle Ferrovie e delle Linee di Navigazione a Vapore degli Stati Uniti, Porto Rico, Canada, Messico e Cuba (edizione settembre 1910), pp. 458, 522, 1310..

[37] "Volo record di Latham su Baltimora", Libro del Royal Blue, vol. XIV, n. 3 (Baltimora, dicembre 1910), p. 1 Mugnaio, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, P. 121.

[38] Mugnaio, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, P. 122.

[39] R. F. Patterson, "Incontro dell'aviazione di Baltimora", Aeronautica, vol. 7, n. 6 (dicembre 1910), p. 208 "Forti venti e neve a Baltimora", Argomenti automobilistici illustrati, vol. XXI, n. 6 (12 novembre 1910), p. 358 "Volo record di Latham su Baltimora", Libro del Royal Blue, vol. XIV, n. 3 (Baltimora, dicembre 1910), p. 1 C. H. Clacdy, "Gli hangar della tenda nel vento", Aero, vol. 1, n. 6 (12 novembre 1910), p. 7.

[40] "Volo record di Latham su Baltimora", Libro del Royal Blue, vol. XIV, n. 3 (Baltimora, dicembre 1910), p. 2.

[41] Mugnaio, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, P. 123.

[42] Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916, P. 17 Polmar, LAPortaerei: una storia dell'aviazione portante e la sua influenza sugli eventi mondiali Vol. 1, 1909-1945, P. 3 Albert Whiting Fox, "Il volo di Ely dalla 'Birmingham'", L'Air-Scout, vol. 1, n. 2 (dicembre 1910), p. 12 Capitano W. Irving Chambers, Marina degli Stati Uniti, "Aviazione e aeroplani", Atti dell'Istituto Navale degli Stati Uniti, vol. 37, n. 1 (marzo 1911), pp. 174-175.

[43] "Volo record di Latham su Baltimora", Libro del Royal Blue, vol. XIV, n. 3 (Baltimora, dicembre 1910), p. 2 C. H. Clacdy, "Gli hangar della tenda nel vento", Aero, vol. 1, n. 6 (12 novembre 1910), p. 7 Mugnaio, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, pp. 126, 127

[44] R. F. Patterson, "Incontro dell'aviazione di Baltimora", Aeronautica, vol. 7, n. 6 (dicembre 1910), p. 208 "Forti venti e neve a Baltimora", Argomenti automobilistici illustrati, vol. XXI, n. 6 (12 novembre 1910), p. 358.

[45] Mugnaio, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, P. 131.

[47] Turnbull e Signore, Storia dell'aviazione navale degli Stati Uniti, P. 10 Polmar, LAPortaerei: una storia dell'aviazione portante e la sua influenza sugli eventi mondiali Vol. 1, 1909-1945, P. 3 Miller, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, P. 132.

[48] ​​Mugnaio, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, pp. 132-133 Turnbull e Lord, Storia dell'aviazione navale degli Stati Uniti, P. 10.

[49] Articolo di giornale non datato, intitolato "Aeroplane for U.S. Dreadnoughts", con una riga di data di Washington, D.C., 8 novembre 1910, in

[50] R. F. Patterson, "Incontro dell'aviazione di Baltimora", Aeronautica, vol. 7, n. 6 (dicembre 1910), p. 208 "Forti venti e neve a Baltimora", Argomenti automobilistici illustrati, vol. XXI, n. 6 (12 novembre 1910), p. 358 Miller, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, pp. 127, 128 “Volo record di Latham su Baltimora,” Libro del Royal Blue, vol. XIV, n. 3 (Baltimora, dicembre 1910), p. 2..

[51] R. F. Patterson, "Incontro dell'aviazione di Baltimora", Aeronautica, vol. 7, n. 6 (dicembre 1910), p. 208 "Forti venti e neve a Baltimora", Argomenti automobilistici illustrati, vol. XXI, n. 6 (12 novembre 1910), p. 358 Miller, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, P. 128

[52] Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916, P. 17.

[53] De Wolfe, George von Lengerke Meyer la sua vita e i servizi pubblici, P. 481. Il Dolphin raggiunse Miami il 4 novembre e raggiunse Washington, D.C. il 7 novembre. Rapporti annuali del Dipartimento della Marina per l'anno fiscale 1911 (Washington: Government Printing Office, 1912), p. 87.

[54] La Guida Ufficiale delle Ferrovie e delle Linee di Navigazione a Vapore degli Stati Uniti, Porto Rico, Canada, Messico e Cuba (edizione settembre 1910), p. 1161 De Wolfe, George von Lengerke Meyer la sua vita e i servizi pubblici, P. 477.

[55] Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916, P. 18 Mugnaio, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, P. 133.

[56] Spettatore giornaliero della Columbia, vol. LIV, n. 41, (15 novembre 1910), p. 1 Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916, P. 18.

[57] La National Cyclopedia of American Biography: Essendo la storia degli Stati Uniti vol. XIV (New York: James T. White & Company, 1910), p. 413 De Wolfe, George von Lengerke Meyer la sua vita e i servizi pubblici, passima.

[58] Contrammiraglio George van Deurs, Marina degli Stati Uniti (in pensione), Wings for the Fleet: una narrazione del primo sviluppo dell'aviazione navale, 1910-1916, P. 18 Registro dell'Esercito e della Marina, vol. 48 (12 novembre 1910), p. 15 The United States Army and Navy Journal, vol. 48, n. 11, 12 novembre 1910, p. 293 Miller, Eugene Ely, Daredevil Aviator: primo atterraggio e decollo a bordo di una nave, P. 134 Turnbull e Signore, Storia dell'aviazione navale degli Stati Uniti, P. 10 Trimble, Eroe dell'aria: Glenn Curtiss e la nascita dell'aviazione navale, P. 100.


Biblioteca

Guida alla ricerca sugli studi americani Aperta con Google Chrome

Guida alla ricerca sugli studi americani - Mr. Beck / Sig.ra Lippo/Sig. Hoffman

MARTIN LUTHER KING, JR. MEMORIAL 22 agosto 2011: Il dibattito e la controversia sul monumento
"Più grande della vita, più per cui litigare" di Shaila Dewan. Il New York Times 18 maggio 2008. Le statue di Martin Luther King Jr. sono sempre troppo questo o troppo quello. Ma il memoriale previsto per il National Mall è troppo Mao?

MEDGAR EVERS
“ Omaggio a un cercatore di giustizia, 50 anni dopo il suo assassinio ” di Ashley Southhall. New York Times Il 5 giugno 2013. L'ex presidente Bill Clinton e il procuratore generale Eric H. Holder Jr. erano tra coloro che onoravano Medgar Evers in un servizio al Cimitero Nazionale di Arlington nell'anniversario del suo assassinio il 5 giugno 1963.

ROSA PARKS
" Rosa Parks " Academy of Achievement: un museo di storia vivente Eccellente con i video (scheda Intervista)
"Rosa Parks, Revisited" di Charles M. Bow (Op-Ed) Il New York Times 1 febbraio 2013. Un nuovo libro cerca di ripristinare l'integrità di un'eroina, anche a rischio di suscitare disagio .

"HIV/AIDS" Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie (Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie) Molto attuale

PROSPETTIVE SULL'AIDS dagli anni '80 (Presidente Ronald Reagan 1981-1989)

"Reagan's AIDS Legacy: Silence Equals Death" di Allen White. SFGate.com 8 giugno 2004.

"Come l'AIDS ha cambiato l'America" ​​Storia di copertina da Newsweek 15 maggio 2006. ProQuest. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: leoni Parola d'ordine: benvenuto

Storia di copertina di "Battling A Black Epidemic" da Newsweek 15 maggio 2006. ProQuest. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: leoni Parola d'ordine: benvenuto (nel 1981 - prima prospettiva di 25 anni)

"L'AIDS, a 25 anni [1981], non offre risposte facili" di Abigail Zuger, M.D. Il New York Times 6 giugno 2006. La prima cosa che vogliamo sapere su una malattia è se ci ucciderà. Per l'AIDS, non possiamo proprio rispondere bene alla domanda.

“ Dopo 30 anni stiamo ancora imparando dall'AIDS ” [1981] del Dr. Lawrence K. Altman. Il New York Times 30 maggio 2011. La lotta alla malattia ha modificato la medicina, plasmato la ricerca e messo in luce le sfide che restano.

AGGIORNAMENTI SULL'AIDS

" David Ho: L'uomo che poteva sconfiggere l'AIDS" di Alice Park TEMPO 25 gennaio 2010. Il dottor David Ho e il suo team sono al lavoro per sviluppare un vaccino contro l'AIDS. Usa la Biblioteca REGISTRAZIONE a scuola e da casa : Indirizzo email: [email protected] Parola d'ordine: leoni5

"Per la prima volta, il vaccino contro l'AIDS mostra un certo successo" di Donald G. McNeil, Jr. 24 settembre 2009.

"Un successo della terapia genica: i ricercatori della Penn hanno superato gli ostacoli nel trattamento dei pazienti affetti da HIV" di Marie McCullough. L'investigatore di Filadelfia 9 maggio 2012: A.3. ProQuest. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: leoni Parola d'ordine: benvenuto

"Una storia che solo il suo soggetto potrebbe raccontare" di Richard Sandomir. Il New York Times 27 febbraio 2012. Magic Johnson racconta un nuovo documentario ESPN sul suo annuncio nel 1991 di avere il virus dell'HIV.

EBOLA e ZIKA

STORIA AMERICANA

LE PERSONE dal New York Times Temi:

Sfoglia questo elenco per trovare pagine di argomenti sulle persone.

Ogni pagina tematica raccoglie tutte le notizie, le informazioni di riferimento e d'archivio, le foto, la grafica, i file audio e video pubblicati sulla persona su NYTimes.com.

Ottimo per citazioni (fonti primarie).

Serie American Masters da PBS: Elenco dalla A alla Z dei Maestri Americani


"Andrew Carnegie" da Storia degli Stati Uniti (leggi sull'integrazione verticale)

ANDY WARHOL

LA SCUOLA DELLA CENERE

"Scuola Ashcan (c.1900-1915)" Ashcan School: caratteristiche del realismo urbano di New York: The Eight. Caratteristiche, storia, artisti, dipinti. Include George Bellows (vedi Artisti della Scuola Ashcan).

SCARAFAGGI
"50 anni dopo, i Beatles rubano un altro spettacolo" di Jon Pareles. New York Times 10 febbraio 2014. Uno speciale della CBS celebra il 50° anniversario del debutto dei Beatles all'"Ed Sullivan Show" il 9 febbraio 1964.

MURO ​​DI BERLINO

Muro di Berlino da Il Times del New York Times Temi. Notizie sul muro di Berlino, inclusi commenti e articoli d'archivio pubblicati su Il New York Times.


"Ich bin ein Berliner" discorso del presidente John F. Kennedy il 26 giugno 1963 al muro di Berlino, Retorica americana: i 100 migliori discorsi (audio mp3)
Muro di Berlino in linea: Storia, Checkpoint Charlie, Fotografie

BILLIE HOLIDAY E STRANO FRUTTO

Capitolo uno di Strange Fruit: Billie Holiday, Cafe Society e un primo grido per i diritti civili di David Margolick. Philadelphia: Running Press, 2000. Ristampato in Il New York Times sul web.

CESAR CHAVEZ
"Cesar Chavez, 66 anni, organizzatore dell'Unione per i migranti, muore" di Robert Lindsey. New York Times sul Web: rete di apprendimento: In questo giorno 24 aprile 1993 (necrologio)

CHARLES LINDBERGH
"America First Committee" Storia degli Stati Uniti
"Un destino indipendente per l'America": Charles A. Lindbergh sull'isolazionismo Fonte primaria

Lavoro minorile in America: fotografie e didascalie di Lewis Hine, 1908-1912 http://www.historyplace.com/unitedstates/childlabor/index.html

"Cuba" aggiornato a partire dal New York Times' Volte Temi. Notizie su Cuba, inclusi commenti e articoli d'archivio pubblicati su Il New York Times.
"Obama elimina Cuba dalla lista del terrore, si prepara alla resa dei conti con il Congresso" di Lesley Clark, Tim Johnson e Mimi Whitefield. McClatchy DC 14 aprile 2015.

"Gli Stati Uniti ristabiliranno le piene relazioni con Cuba, cancellando un'ultima traccia di ostilità della Guerra Fredda" di Peter Baker. Il New York Times 17 dicembre 2014. Gli Stati Uniti apriranno un'ambasciata all'Avana per la prima volta in più di mezzo secolo dopo il rilascio di un appaltatore americano tenuto in prigione per cinque anni, hanno detto i funzionari.
"Flirtare con Cuba, corteggiare un emisfero" di Anthony DePalma. New York Times 18 aprile 2009. Da quando Fidel Castro ha lasciato il potere lo scorso anno, il lungo braccio di ferro tra Cuba e gli Stati Uniti ha assunto i ritmi misurati di un minuetto.
"Fine del mezzo secolo di Castro al potere" di Michael Voss. notizie della BBC 19 feb. 2008 Mentre Fidel Castro annuncia il suo ritiro, Michael Voss della BBC a L'Avana osserva il suo impatto su 50 anni al potere.


DOROTHEA LANGE
Dorothea Lange e foto di famiglie agricole migranti dal Luogo della storia
Le fotografie della "madre migrante" di Dorothea Lange nella collezione Farm Security Administration: una panoramica (grandi citazioni)


Rifugi antiatomici: Guerra Fredda di Storia degli Stati Uniti.com

Famosi processi del secolo: Susan Anthony, Haymarket, Bill Haywood, Triangle Fire, Black Sox, Sacco-Vanzetti, Leopold e Loeb, Scopes Monkey, Scottsboro Boys, Hauptmann Lindbergh Kidnapping, Norimberga, Alger Hiss, Rosenberg Trial, Mississippi Burning Trial , Chicago 7, My Lai Court Martial, John Hinckley, Jr. (Presidente Reagan), Oklahoma City Bombing, Clinton Impeachment, Moussaoui 9/11 (2006), Patty Hearst (1976).

FLAPPERS
" Flappers nei ruggenti anni Venti " di Jennifer Rosenberg da About.com

Georgia O'Keeffe Museum a Santa Fe, NM La sua vita, la sua arte e il modernismo americano


Gibson Girl: la donna ideale del 1900

FRED ASTAIRE
" Fred Astaire, l'ultimo ballerino, muore " di Richard F. Shepard. New York Times 23 giugno 1987. Fred Astaire, i cui piedi sfavillanti e le cui gambe agili non solo lo hanno reso il ballerino più popolare d'America, ma ha anche stabilito gli standard per le commedie musicali cinematografiche che raramente sono state soddisfatte e mai superate, è morto di polmonite il 22 giugno 1987 a Century City Ospedale di Los Angeles. Aveva 88 anni.

MOVIMENTO LIBERO DI PAROLA NEGLI ANNI '60
"Mario Savio, 53 anni, protestatore di campus, muore" di Eric Pace. Il New York Times 7 novembre 1996.

GEORGE MARSHALL - Il Piano Marshall

"The Marshall Plan" discorso del generale George C. Marshall il 5 giugno 1947 all'Università di Harvard, Retorica americana: i 100 migliori discorsi (audio mp3)

GEORGE WALLACE

“ Un'udienza e una casa divisa come il paese che la guarda” di Amy Chozick. Il New York Times , 22 ottobre 2015 . Guarda i momenti salienti dell'udienza di Bengasi in 3 minuti.

Jackson Pollock: L'artista, la pittura e il processo dalla Galleria Nazionale d'Arte
Jackson Pollock : Articolo e immagini di importanti dipinti, prodotti da WebMuseum.
" Action Painting ” alias Espressionismo Astratto dal WebMuseum Paris

"Eroe americano dell'era spaziale" di John Noble Wilford. New York Times, New York Times 8 dicembre 2016.

JOHN D. ROCKEFELLER, SR.
"
John D. Rockefeller: l'uomo del petrolio definitivo" a partire dal Storia degli Stati Uniti (integrazione orizzontale e verticale)

" The Dismantling of The Standard Oil Trust " del Linux Information Project (LINFO), 21 maggio 2004. Si concentra sulle pratiche commerciali di Rockefeller (integrazione orizzontale e verticale)

JOHN LENNON
"L'ultima intervista di John Lennon" di Andy Greene. Rolling Stone 7 dicembre 2010. Nove ore di discussione con Rolling Stone avvenne tre giorni prima di morire.

JOSEPH STELLA
"Joseph Stella [1877-1946]: Ponte di Brooklyn, 1919-1920 circa" Immaginare opere d'arte, saggi e attività in America.

STATO DEL KENT
Kent 4 maggio Centro Stato del Kent 1970


McDONALD'S CORP.
“ McDonald’s: La nostra storia/La nostra storia ” La storia di Ray Kroc e la cronologia della storia

AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA (NSA)
Agenzia per la sicurezza nazionale Notizie aggiornate da Il Times del New York Times Temi. Una raccolta di articoli archiviati e attuali con contenuti multimediali che trattano di programmi di spionaggio governativi, sorveglianza, privacy, libertà civili americane e Edward Snowden.
"Obama è invitato a frenare bruscamente il data mining della N.S.A." di David Sanger e Charlie Savage. New York Times 18 dic. 2013. Un gruppo di consiglieri ha esortato il presidente Obama a cambiare il modo in cui l'Agenzia per la sicurezza nazionale raccoglie i dati telefonici degli americani, spia i leader stranieri e si prepara agli attacchi informatici all'estero.

NELIE BLY
"
Nellie Bly (1864-1922)" Nellie Bly: La giornalista donna pioniera: un sito web di risorse



1980 Giochi Olimpici (Squadra di hockey su ghiaccio degli Stati Uniti)
" Gli USA urtano i sovietici nell'hockey su ghiaccio, 4-3 " Washington Inviare 23 febbraio 1980.
"I vincitori delle medaglie d'oro del 1980 di 'Non abbiamo avuto ragazzi alla ribalta': [Edizione finale]" Stati Uniti d'America OGGI 16 gennaio 2002. ProQuest. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: leoni Parola d'ordine: benvenuto

PETE SEEGER e "Scatoline"
Necrologio: "Pete Seeger, campione di musica popolare e cambiamento sociale, muore a 94 anni" di Jon Pareles. New York Times 28 gennaio 2014. Il signor Seeger, che ha guidato il revival folk che ha trasformato la musica popolare negli anni '50, ha trascorso una lunga carriera sostenendo la canzone come eredità vitale e catalizzatore per l'azione politica.
Besmann, Jim. " Successo televisivo di Folkie Rolls. (Parole e musica)." Tabellone 117. 44 (29 ottobre 2005): 68. Ricerca nel contesto di Gale. Per l'accesso a casa, utilizzare la password: PL2439
Levittown : "A 50 anni, Levittown si contende la sua eredità di bias." Bruce Lambert. New York Times 28 dicembre 1997.

DIVIETO negli anni '20
"Divieto" da Storia digitale (Speakeasy, Volstead Act)

RACHEL CARSON
"Dalla leadership calma, cambiamento duraturo" di Nancy F. Koehn. New York Times 27 ott. 2012. Rachel Carson, che ha avvertito del bilancio dei pesticidi sulla natura in Primavera silenziosa 50 anni fa, offriva un esempio indelebile del potere dell'azione individuale.

RECESSIONE 2008-
" Crisi del credito - Piano di salvataggio (TARP) " Il Times del New York Times Temi.

"Abitazione" Il Times del New York Times Temi.
“ Recessione ” Il Times del New York Times Temi.
“La fine della prosperità” di Neil Ferguson TIME Magazine Online 2 ottobre 2008. Questo articolo mette a confronto la Grande Depressione degli anni '30 con la Recessione degli anni 2000 (2007-). Usa la Biblioteca REGISTRAZIONE a scuola e da casa : Indirizzo email: [email protected] Parola d'ordine: l ioni5
“ Crisi finanziaria, anni 2000 .” Centro risorse per studenti Junior La password del database di abbonamento per uso domestico è PL2439)

ROBERT KENNEDY
"Robert Kennedy assassinato: senatore ucciso a Los Angeles" Fatti su File World News Digest 12 giugno 1968. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: lmhs Parola d'ordine leoni
" 1968: Robert Kennedy ferito in una sparatoria " BBC in questo giorno: 5 giugno.
"Kennedy è morto, vittima di un sospetto assassino, immigrato arabo, incriminato Johnson nomina un panel sulla violenza" di Gladwin Hill. Il New York Times 6 giugno 1968.
"23 aprile 1969: l'assassino di R.F.K. Sirhan Sirhan condannato a morte" da The Learning Network. Il New York Times 23 aprile 2012.

ROBERT MCNAMARA
" Robert S. McNamara " da Il Times del New York Times Temi
Il necrologio di Robert McNamara: "Robert S. McNamara, architetto di una guerra inutile, muore a 93 anni". Di Tim Weiner in Il New York Times 6 luglio 2009.
Il suo libro: In retrospettiva: la tragedia e le lezioni del Vietnam. "Pensieri generati da In Retrospect di Robert McNamara" di Harold P. Ford. Cia. Inserito l'8 maggio 2007, ultimo aggiornamento il 3 agosto 2011.

PROVA ROSENBERG ed ESECUZIONE
Processo Rosenberg 1951 da Prove famose dal professor Doug Linder
"Julius Rosenberg" da Il Times del New York Times Temi. Notizie su Julius Rosenberg, inclusi commenti e articoli d'archivio pubblicati su Il New York Times.
"Ethel Rosenberg" da Il Times del New York Times Temi. Notizie su Ethel Rosenberg, inclusi commenti e articoli d'archivio pubblicati su Il New York Times.
"David Greenglass, il fratello che ha condannato Ethel Rosenberg, muore a 92 anni" di Robert McFadden. New York Times 14 ottobre 2014. Il signor Greenglass, la cui testimonianza contro sua sorella e suo cognato, Ethel e Julius Rosenberg, in un processo per spionaggio del 1951 ha aiutato a metterli sulla sedia elettrica, in seguito ha ammesso di aver mentito.
Vengono rivelate nuove prove su questo controverso caso: "La figura nel caso Rosenberg ammette lo spionaggio sovietico". Di Sam Roberts. New York Times 11 settembre 2008.

SCARPE JOE JACKSON
" Il processo dei Black Sox: un resoconto" di Douglas Linder. Famose prove americane. Era quasi impensabile: giocatori che lanciano le World Series? Eppure, è quello che è successo, o forse non è successo, nell'autunno del 1919.


THOMAS EAKINS
" The Gross Clinic" pubblicato dal Philadelphia Museum of Art.

TOMMASO EDISON
"Sia la luce" di Jill Jonnes. TEMPO 23 giugno 2010. Usa la Biblioteca REGISTRAZIONE a scuola e da casa : Indirizzo email: [email protected] Parola d'ordine: leoni5
"L'Illuminatore" di Andrea Ford. TEMPO 23 giugno 2010. Usa la Biblioteca REGISTRAZIONE a scuola e da casa : Indirizzo email: [email protected] Parola d'ordine: leoni5

ISOLA DELLE TRE MIGLIA
" Three Mile Island, e speranze e paure nucleari " di Clyde Haberman. New York Times 28 apr. 2014. Il disastro in un impianto della Pennsylvania ha alimentato dubbi sull'energia nucleare, così come quelli di Chernobyl e Fukushima. Ma l'alternativa ai combustibili fossili ha ancora un grande fascino. (Questo articolo attuale ha una parte lunga per l'eredità.)

Truman: Decisione di sganciare la bomba atomica, Conferenza di Potsdam, resa giapponese


BEAT GENERATION
The Beats: New York anni '60: Allen Ginsberg, HOWL, Jack Kerouac, William Burroughs e Neal Cassady prodotti dall'Università della Virginia
Scrittori e poeti beat: Jack Kerouac , William Burroughs, Lawrence Ferlinghetti, Allen Ginsberg, Ken Kesey da Il Museo Americano di Beat Art
Poesia americana moderna : Poeti, poesie e critica dal Dipartimento di Inglese, Università dell'Illinois a Urbana-Champaign
"Allen Ginsberg". Maestri americani. PBS.
Ken Kesey e gli allegri burloni

BETTY FRIEDAN, Attivista per i diritti delle donne e autrice di La mistica femminile
" Betty Friedan " aggiornato da Il Times del New York Times Temi.
"Le critiche a un classico abbondano" di Jennifer Schuessler. Il New York Times 18 febbraio 2013. Gli studiosi sono stati ostinatamente a scalfire le fondamenta di Betty Friedan’s “Feminine Mystique,” sulla difficile situazione delle casalinghe americane.
"‘ La mistica femminile’ a 50" di Gail Collins. Il New York Times 23 gennaio 2013. I 50 anni del capolavoro di Betty Friedan La mistica femminile. Per capire il viaggio delle donne americane, da Doris Day a Buffy l'ammazzavampiri, devi ancora iniziare da qui.
"Betty Friedan, che ha acceso la causa in 'Feminine Mystique', muore a 85 anni." Il New York Times 5 febbraio 2006, ed. tardiva: 1.1. ProQuest. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: leoni Parola d'ordine: benvenuto

Una breve guida al Rinascimento di Harlem: i poeti e le loro opere: Langston Hughes, Countee Cullen, Bontemps, Claude McKay, James W. Johnson, J. Toomer, Paul L. Dunbar.
Langston Hughes

KURT VONNEGUT
"
Kurt Vonnegut " aggiornato da Il Times del New York Times Temi.
Recensione di Culla per gatti : Sud, Terry. Dopo la bomba, papà ha inventato il ghiaccio. New York Times Recensione del libro2 giugno 1963: 288.
Recensione di Macello-Cinque : Lehmann-Haupt, Christopher. Libri dei tempi: finalmente, Kurt Vonneguts famoso libro di Dresda. Recensione del libro del New York Times 31 marzo 1969: 35.
Necrologio: Smith, Dinita. Kurt Vonnegut è morto a 84 anni catturato dall'immaginazione della sua età. New York Times 12 aprile 2007, ed. tardiva: A1. ProQuest . Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: leoni Parola d'ordine: benvenuto

Centro nazionale Steinbeck <Consigliato da Rob G. >

POESIA
La Fondazione della Poesia Cerca una poesia o un poeta (fornisce biografia e link a poesie di quell'autore)

Ralph Ellison di American Masters PBS

RAY BRADBURY (1920-2012)
"Ray Bradbury, che ha portato Marte sulla Terra con una maestria lirica, muore a 91 anni" di Gerald Jonas. Il New York Times 6 giugno 2012. Le evocazioni fantasiose del futuro nella fantascienza di Mr. Bradbury riflettono sia l'ottimismo che le ansie della sua stessa America del dopoguerra.
Ray Bradbury su Times del New York Times Argomenti - Biografia, vedere la sezione centrale "Ray Bradbury Navigator" e molti articoli

Tim O'Brien: autore in primo piano con notizie e recensioni dagli archivi di Il New York Times.
Inseguendo Cacciato (1978)
Le cose che portavano (1990)

Enciclopedia dell'Olocausto dal Museo del Memoriale dell'Olocausto degli Stati Uniti, Washington, D.C.

Skinhead razzista dell'SPLC Southern Poverty Law Center

NORIMBERGA LEGGI e PROCESSO
"Le leggi razziali di Norimberga" L'Olocausto: un sito di apprendimento per studenti sponsorizzato dal NOI. Museo della Memoria dell'Olocausto.
"Leggi di Norimberga" dal Biblioteca virtuale ebraica
Processo di Norimberga 1945-1949 da Famose prove mondiali dal professor Doug Linder.

Tour virtuale del Museo Terezin di Theresienstadt (Terezin)

Il viaggio del St. Louis dal Museo commemorativo dell'Olocausto degli Stati Uniti


ACCESSO A SCUOLA - NESSUN LOG-IN NECESSARIO (nessun accesso remoto)

Se vuoi lavorare a casa, avrai bisogno di indirizzi email dagli articoli a scuola . Si apriranno così come New York Times' articoli nelle pagine della Biblioteca.

Se un articolo ti chiede di acquistare l'articolo (articoli dal 1923 al 1980), do non pagare! Copia il titolo dell'articolo che desideri e incollalo dentro ProQuest . Sarà gratuito.

un indice dalla A alla Z che fornisce articoli di testo completo su persone, argomenti ed eventi

PRESIDENZIALE ELEZIONI

Campagne ed elezioni presidenziali americane dal 1788 al 2012. Questo EBSCO eBook (2012) analizza le singole campagne e le elezioni presidenziali. Comprende ARTICOLI, IMMAGINI (fotografie e illustrazioni), PRIMARY Source Archive (discorsi dei candidati) e speciali link web. Per accedere da casa : Nome utente: moreland Parola d'ordine biblioteca

Elezioni presidenziali: dal 1940 al 2012 di Fatti su File World News Digest. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: lmhs Parola d'ordine leoni

elezione di 1896

elezione di 1948 : Dewey contro Truman (articolo e video)
Dewey sconfigge Truman? Non c'è modo. Truman "Gave 'em Hell" nel suo tour Whistle Stop nel 1948 Notizie dagli Stati Uniti e rapporto mondiale 17 gennaio 2008


elezione di
1968
" Breve storia della Convenzione Democratica di Chicago del 1968 " AllPolitics di CNN .
Pulirsi per Gene dal McCarthy Nastri. Gli studenti universitari di tutto il paese si sono presentati in gran numero per lavorare per McCarthy. Si tagliano i capelli e si radono la barba, ispirando lo slogan "Get Clean for Gene".
I nastri di McCarthy a partire dal Radio pubblica del Minnesota. L'eredità politica di Eugene McCarthy sarà definita per sempre nel 1968, quando McCarthy trasformò la sua opposizione alla guerra del Vietnam in una crociata per la presidenza. I nastri di McCarthy ci riporta al 1968 attraverso le registrazioni audio dell'archivio McCarthy.

elezione di 1972
"George McGovern muore a 90 anni, un liberale sconfitto ma mai messo a tacere" di David E. Rosenbaum. New York Times 21 ottobre 2012. Per i fedeli liberaldemocratici, McGovern è rimasto un alfiere fino alla vecchiaia, scrivendo e tenendo conferenze anche se il suo nome veniva regolarmente invocato dai conservatori come sinonimo di quelli che consideravano i fallimenti della politica liberale .
"Wallace gravemente ferito in un tentativo di omicidio vince facilmente le primarie democratiche del Michigan, Maryland" (20 maggio 1972) Fatti su File World News Digest. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: lmhs Parola d'ordine leoni

elezione di
1984
"
Ha posto fine al club maschile di politica nazionale" di Douglas Martin. Il New York Times 26 marzo 2011. Nel 1984, Geraldine Ferraro entra nella storia americana come prima donna nominata per una carica nazionale da un grande partito.

Elezione del 2004
PROBLEMA NELLA CAMPAGNA: "The Swift Boat Veterans for Truth" Polemica sul coinvolgimento di Kerry con le Swift Boats quando era un soldato durante la guerra del Vietnam da Il Times del New York Times Temi. Questa è una raccolta di articoli archiviati e multimediali con fonti primarie.

Elezione del 2008
Guida alle elezioni presidenziali 2008 . Di Il New York Times . Copre le primarie, i problemi, le finanze, gli orari dei candidati.

Elezioni del 2012
"Guida alle elezioni presidenziali e congressuali 2012" Riassunto delle notizie dal mondo. Fatti sui servizi di notizie di file. Aggiornato a novembre 2012. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: lmhs Parola d'ordine: leoni

Donald J. Trump ha vinto il collegio elettorale con 304 voti contro i 227 voti di Hillary Clinton. Sette elettori hanno votato per qualcuno diverso dal candidato del loro partito.

I Presidenti La casa Bianca: Il presidente Donald J. Trump

I presidenti L'esperienza americana da PBS (televisione pubblica)
Biografie presidenziali Leggi le biografie di ogni presidente degli Stati Uniti di L'esperienza americana da PBS (televisione pubblica)

BILL CLINTON
Bill Clinton prende il posto sulla scena globale. Di John Harris. Washington Inviare 1 giugno 2005. Questo articolo discute la presidenza e il post-presidenza di Bill Clinton.
William J. Clinton Foundation: Il suo lavoro su HIV/AIDS Initiative, Clinton Global Initiative, Clinton Climate Initiative. Questa è l'eredità di Clinton.
George H. W. Bush e William J. Clinton: vincitori della Liberty Medal 2006 per le loro attività dopo le loro presidenze


JOHN F. KENNEDY

Assassinio di JFK 22 novembre 1963
"L'assassinio di John F. Kennedy e l'industria della cospirazione" di David Von Drehle. TIME Magazine 25 nov. 2013. Cinquant'anni dopo, i dubbi restano. Ecco perché il caso non verrà mai chiuso. ACCEDI a Scuola e da Casa : Indirizzo e-mail: [email protected] Parola d'ordine: leoni5
"Il presidente Kennedy ucciso da colpi di fucile in un corteo di automobili a Dallas Il vicepresidente Johnson ha prestato giuramento come presidente" Fatti su File World News Digest 27 novembre 1963. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: lmhs Parola d'ordine leoni
" 1963: Kennedy ucciso a Dallas " BBC in questo giorno: 22 novembre.

JFK Space Program: Project Mercury: l'astronauta Scott Carpenter
“ Scott Carpenter, uno dei sette astronauti originali, è morto a 88 anni ” di Richard Goldstein. New York Times Il 10 ottobre 2013. Carpenter faceva parte del volo nello spazio di “Right Stuff.” Il volo di Mr. Carpenter nello spazio avvenne nel maggio 1962. Prima della prima missione in orbita attorno alla Terra, nel febbraio dello stesso anno, raccontò a un altro astronauta, “Godspeed, John Glenn.”

HARRY TRUMAN

Le chat Fireside di FDR sono attive Youtube
Canale di FDRLibrary attivo Youtube contiene filmati d'archivio dalla collezione audiovisiva della FDR Library&#

HERBERT HOOVER
Herbert Hoover da La casa Bianca

CITAZIONI e DISCORSI da Fonti Primarie

Retorica americana: i 100 migliori discorsi del XX secolo: audio (file mp3) e trascrizioni di discorsi

Suoni dei presidenti degli Stati Uniti - Real Audio a partire da FDR

AGENZIA DI SICUREZZA NAZIONALE
"Agenzia per la sicurezza nazionale" pubblicata da Il New York Times' Temi sui tempi. Notizie sulla NSA, inclusi commenti e articoli d'archivio pubblicati in Il New York Times.
"U.S. Surveillance in Place Since 9/11 is Sharply Limited" di Jennifer Steinhauer e Jonathan Weisman. New York Times 2 giugno 2015.

Bureau of Counterterroism and Countering Violent Extremism del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti

Stato Islamico in Iraq e Siria (ISIS) - The New York Times

"Perché il Titanic ci affascina ancora" nel centesimo anniversario del suo naufragio, 14-15 aprile 1912, di Andrew Wilson. Smithsonian.com marzo 2012.
VIDEO: "Titanic and Survivors - Genuine 1912 Footage" Questo cinegiornale è stato probabilmente mostrato al momento dell'affondamento del Titanic, il 14-15 aprile 1912.
L'affondamento del Titanic, 1912 con un rapporto di un testimone oculare

LIBANO
"Ambasciata degli Stati Uniti in Libano devastata dall'esplosione di una bomba" dal database degli abbonamenti Facts on File Riassunto delle notizie dal mondo, 22 aprile 1983. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: lmhs Parola d'ordine leoni
"Di fronte al Congresso, Clinton difende le sue azioni prima e dopo l'attacco in Libia" di Michael R. Gordon. Il New York Times 23 gennaio 2013. Il segretario di Stato Hillary Rodham Clinton ha affermato di essersi mossa rapidamente per migliorare la sicurezza dei diplomatici americani dopo l'attacco di settembre a Bengasi che ha ucciso quattro americani.

LIBIA
BOMBARDAMENTO DELL'AMBASCIATA USA IN LIBIA: SETTEMBRE. 11, 2012
AGGIORNAMENTO 2013 sull'attentato del 1998 alle ambasciate statunitensi in Kenya e Tanzania che collega il terrorista Abu Anas al-Libi: "La Libia condanna gli Stati Uniti per il sequestro di un sospetto terrorista" di Carlotta Gall e David Kirkpatrick. New York Times 6 ottobre 2013.
"Attacco al consolato americano di Bengasi: cronologia" BBC News: Africa 16 novembre 2012.
"Gli Stati Uniti "non hanno avuto alcun preavviso" per l'attacco al consolato di Bengasi" BBC News: Stati Uniti e Canada 9 ottobre 2012.
" Il film anti-Islam scatena disordini nel mondo musulmano ” I fatti in archivio Riassunto delle notizie dal mondo 18 settembre 2012. Database degli abbonamenti. Per accedere da casa : Nome utente: lmhs Parola d'ordine leoni


OSAMA BIN LADEN

Diritti civili: Emmett Till, Medgar Evers, Mississippi Burning, KKK

TALIBANI - Afghanistan
"I raid dei talebani alla base dell'esercito afghano, uccidendo i soldati nel sonno" di Niamatullah Karyab e Rod Nordland. New York Times 23 febbraio 2014.
"Chi sono i talebani?" Primer al video Afghanistan: l'altra guerra che è andato in onda PRIMA LINEA il 10 aprile 2007. PRIMA LINEA: Mondo.
Contesto - Ideologia di base - Fortezze regionali - Il collegamento con il Pakistan - Chi comanda? - Una linea temporale per il potere (1994-2007).
Timeline: I Talebani Date chiave nella storia dei talebani e dell'Afghanistan contemporaneo
Afghanistan: guerra e transizione CNN 2005. Vedi link a "La vita sotto i talebani".

CORTE SUPREMA DEGLI STATI UNITI

AZIONE AFFERMATIVA: questioni razziali nelle università pubbliche
"I giudici pesano la corsa come fattore nelle università" di Adam Liptak. New York Times 10 ottobre 2012. La Corte Suprema ha discusso la natura e il valore della diversità nell'istruzione superiore e il ruolo dei tribunali nel controllare quanto peso gli ufficiali di ammissione possono assegnare alla razza.
"Azione affermativa" aggiornato a partire dal Il New York Times' Volte Temi

PRIVACY CELLULARI:

"Le principali sentenze proteggono la privacy dei telefoni cellulari: la Corte suprema afferma che i telefoni non possono essere perquisiti senza un mandato" di Adam Liptak. New York Times 25 giugno 2014. Con decisione unanime, la Corte Suprema ha stabilito che la grande quantità di dati contenuti nei moderni telefoni cellulari deve essere protetta da ispezioni di routine.

DIRITTI DI MIRANDA
"Dibattito sul ritardo di Miranda Warning" di Charlie Savage. New York Times 20 aprile 2013. La decisione di interrogare Dzhokhar A. Tsarnaev per un periodo senza prima leggergli l'avvertimento Miranda ha riacceso un dibattito costituzionalmente carico sulla gestione dei casi di terrorismo nel sistema di giustizia penale.
"Domande legali Riddle Boston Marathon Case: Dibattito sull'avvertimento Miranda, tipo di accusa e luogo del processo" (anche pena di morte in Massachusetts) Il New York Times 20 aprile 2013.
"Il semplice silenzio non invoca Miranda, dicono i giudici" di Adam Liptak. New York Times 1 giugno 2010. I sospetti criminali che cercano di proteggere il loro diritto al silenzio devono parlare, ha stabilito la Corte Suprema.

ROE v. WADE 22 gennaio 1973
"'Roe v. Wade' compie 40 anni ma il dibattito sull'aborto è ancora più vecchio" di Julie Rovner. NPR.org 22 gennaio 2013.

OPINIONI DELLA CORTE SUPREMA
FindLaw Casi e codici per i casi della Corte Suprema degli Stati Uniti

Il popolo della guerra ispano-americano profilato come Aguinaldo, T. Roosevelt, McKinley, Twain, ecc.

" Estrazione della lotteria tenuta: set di ordini di induzione del 1970 " Fatti su File World News Digest 3 dicembre 1969. Database degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: lmhs Parola d'ordine leoni
" Congresso: bozza estesa per altri 4 anni " Fatti su File World News Digest 26 luglio 1967. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: lmhs Parola d'ordine leoni

MEMORIALE DEI VETERANI DEL VIETNAM
Memoriale dei veterani del Vietnam aggiornato a partire dal Il Times del New York Times Temi .
Virtual Wall: Vietnam Veterans Memorial, Washington D.C.
Il Vietnam Veterans Memorial: The Wall - USA : Cerca i nomi sul muro.

GUERRA DEL GOLFO PERSICO 1991 (Operazione Desert Storm)
" 1991: il Congresso degli Stati Uniti vota per la guerra in Iraq " BBC in questo giorno 12 gennaio 1991. BBC.
Guerra del Golfo Persico da History.com oltre a video di A&E Network Digital: Background, Iraqi Invasion of Kuwait e Allied response, The Gulf War Begins, ecc.
GUERRA DEL GOLFO (Guerra del Golfo Persico o Prima Guerra del Golfo, 1990-1991) da Prima linea, parte di PBS

GUERRA IN IRAQ 2003 (Operazione Iraqi Freedom)
" 2003: gli USA lanciano missili contro Saddam " BBC in questo giorno 20 marzo 2003. BBC.
L'invasione dell'Iraq (Operazione Iraqi Freedom) nel marzo 2003 prodotta da Frontline Special Report
Guerra in Iraq - CNN.com Rapporto Speciale 2003
Guerra in Iraq da Prima linea di PBS
Necrologio di Saddam Hussein: MacFarquhar, Neil. Saddam Hussein, dittatore ribelle che ha governato l'Iraq con violenza e paura [necrologio]. New York Times 30 dic. 2006, ed. tardiva: A10. ProQuest . Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: leoni Parola d'ordine: benvenuto
Verità, guerra e conseguenze da PBS in prima linea: Perché siamo andati in guerra? Che cosa è andato storto? Qual è la posta in gioco?

IL MOVIMENTO DELLE DONNE PER I DIRITTI DELLE DONNE

Storia di NOW (Organizzazione Nazionale per le Donne)

BETTY FRIEDAN, Attivista per i diritti delle donne e autrice di La mistica femminile 1963
" Betty Friedan " aggiornato da Il Times del New York Times Temi.
"Le critiche a un classico abbondano" di Jennifer Schuessler. Il New York Times 18 febbraio 2013. Gli studiosi sono stati ostinatamente a scalfire le fondamenta di Betty Friedan’s “Feminine Mystique,” sulla difficile situazione delle casalinghe americane.
"‘ La mistica femminile’ a 50" di Gail Collins. Il New York Times 23 gennaio 2013. I 50 anni del capolavoro di Betty Friedan La mistica femminile. Per capire il viaggio delle donne americane, da Doris Day a Buffy l'ammazzavampiri, devi ancora iniziare da qui.
"Betty Friedan, che ha acceso la causa in 'Feminine Mystique', muore a 85 anni." Il New York Times 5 febbraio 2006, ed. tardiva: 1.1. ProQuest. Banca dati degli abbonamenti. Per accedere da casa: Nome utente: leoni Parola d'ordine: benvenuto

GLORIA STEINEM
"Questo è l'aspetto di 80" di Gail Collins. Il New York Times 22 marzo 2014. Gloria Steinem occupa un posto singolare nella cultura americana come il vero volto del femminismo. (editoriale)
"Gloria Steinem, una donna come nessun'altra" di Sarah Hepola. Il New York Times 16 marzo 2012. Da oltre 40 anni Gloria Steinem è la voce quasi singolare del movimento delle donne. Perché, in tutto questo tempo, nessuno è emerso come suo successore?

SHRYL SANDBERG : Facebook Executive, autore di Appoggiarsi: Donne, lavoro e volontà di guidare , e FEMMINISTA (50 anni dopo Betty Friedan's La mistica femminile)
"Lezioni dalla stratosfera e come arrivarci: Sheryl Sandberg’s‘Lean In’ offre lezioni” di Janet Maslin. Il New York Times 6 marzo 2013.


Collezione del viceammiraglio Charles E. Rosendahl

La collezione del viceammiraglio Charles E. Rosendahl comprende documenti, fotografie, materiali audiovisivi e cimeli relativi alla vita e alla carriera nella Marina degli Stati Uniti di Charles E. Rosendahl, alle sue ricerche e ai suoi scritti sull'aviazione globale, alla storia e al funzionamento di dirigibili rigidi e non rigidi in tutto il mondo. La collezione è contenuta in 341 scatole, con elementi aggiuntivi su mensole, espositori da parete e scatole oversize.

La collezione è arrivata in buone condizioni ed è stata imballata dallo staff di Special Collections a Flagpoint, la tenuta di Rosendahl a Toms River, nel New Jersey. È stato elaborato da History of Aviation Collection. Sono state identificate venti serie, la prima delle quali è quella fotografica, suddivisa in otto sottoserie: 1. Personal, 2. Dirigibili rigidi degli Stati Uniti, 3. Dirigibili rigidi della Germania, 4. Dirigibili rigidi di altri paesi, 5. Dirigibili, 6. Navi, Sottomarini e aerei, 7. Altre collezioni fotografiche, 8. Fotografie pubblicate.

Sottoserie 1. La cronologia delle fotografie personali di CER inizia con una sua fotografia del liceo (1907-1909) e abbraccia gli anni intercorsi della sua vita fino al 1977. Degli otto riquadri di questa sottoserie, i primi quattro sono in ordine cronologico mentre i restanti quattro sono in categorie di soggetti con una sequenza cronologica di intervallo. Il riquadro 1 copre i primi anni della CER e dell'Accademia navale, il primo servizio a bordo della USS Shenandoah, la USS Los Angeles, il comandante di Lakehurst, la USS Akron Christening, la USS Macon, l'arrivo a Hindenburg, le fotografie di sua moglie Jean e i ritratti della Marina.

Le fotografie nel riquadro 2 ritraggono eventi relativi a dirigibili di tipo K, dirigibili costruiti da Goodyear e utilizzati dalla Marina nella seconda guerra mondiale, al NAS Lakehurst e in altre stazioni navali. Insieme a queste commissioni ci sono le fotografie dell'ispezione in Brasile, l'assegnazione delle ali agli ufficiali brasiliani, le presentazioni del pensionamento della CER, i ritratti e la CER e Jean a casa.

Le caselle 3 e 4 variano da 1 e 2 in quanto le categorie tematiche sono incluse nella cronologia 1940-1977. Alcune categorie sono trasferimenti di dirigibili, premi, club e società, cene, ritiro del CER, NATTC, pubbliche relazioni e Flag Point, che era il nome della casa dei Rosendahl.

La scatola 5 contiene cartoline illustrate, foto degli eventi del Wing Club e stampe delle isole Fiji.

Il riquadro 6 si concentra sugli Elkhound norvegesi dei Rosendahl che hanno allevato e allevato il padre è stato un regalo per "Rosey".

Nel riquadro 7 ci sono le fotografie di tre amici del CER. Il comandante Bolam fotografa parte della cronaca (10/27/1948 - 8/12/1952) della sua carriera navale--dalla sua prima divisione (n.d.) attraverso l'addestramento a Lakehurst per comandare a NAS Weeksville, North Carolina. Le foto e il libro dei ricordi di Karl Lange sono stati l'occasione per il suo ritiro da Goodyear, che è stato celebrato all'University Club di Akron, Ohio. La celebrazione del 90° compleanno di Peter E. Wiberg, il 15 ottobre 1948, è registrata in nove fotografie personali.

L'ammiraglio Rosendahl visitò per la prima volta la Germania con Jean nel 1938 per commemorare il centesimo compleanno del conte Zeppelin. Rosey e sua moglie in seguito fecero circa altri sei viaggi che sono documentati nel riquadro 8 delle fotografie personali.

La sottoserie 2. include fotografie di dirigibili rigidi gestiti dalla Marina degli Stati Uniti, suddivisi in sottosottoserie per singolo dirigibile: A. USS Shenandoah , B. USS Los Angeles , C. USS Akron , D. USS Macon .

Sottoserie A. Le fotografie della USS Shenandoah , la prima dei dirigibili rigidi della US Navy, ne ritraggono le parti, la costruzione, il volo e l'equipaggio. Modellato sul dirigibile tedesco Zeppelin L49 (LZ96), che era stato costretto a scendere e catturato sulla Francia nel 1917, il dirigibile americano era originariamente chiamato ZR-1 e successivamente "Figlia delle stelle". Dopo la costruzione presso la Naval Aircraft Factory di Filadelfia, le parti per il rigido sono state spedite al NAS Lakehurst per il montaggio. Le fotografie nelle caselle 10-11 provengono rispettivamente dalla Naval Aircraft Factory, libri I e II. Il riquadro 12 include anche parti di dirigibili elencate in un indice di Goodyear.

Il 4 settembre 1923, lo Shenandoah effettuò il suo viaggio inaugurale. Le fotografie, che sono arrivate in un album, raffiguranti manovre, addestramento e ormeggi, si trovano nella scatola 9. Quando lo ZR-1 incontrò una tempesta il 3 settembre 1925, il comandante Zachary Lansdowne e l'ufficiale di navigazione CE Rosendahl tentarono inutilmente di salvare il aereo. Il dirigibile si è rotto in tre parti. Mentre la CER e sei membri dell'equipaggio si sono liberati in volo verso la salvezza e altri ventidue sono scesi sani e salvi, i quattordici uomini rimasti del dirigibile, incluso Lansdowne, sono morti nel relitto. Le fotografie nel riquadro 9 ritraggono il relitto e ritraggono i sopravvissuti.

Il battesimo dello ZR-3 della sottoserie B. Mrs. Grace Coolidge, la USS Los Angeles, è documentato nel riquadro 13 delle fotografie. Altri nella singola scatola di fotografie ZR-3 includono la messa in servizio, l'equipaggio, il viaggio nella Zona del Canale e le manovre. Questo dirigibile è stato consegnato agli Stati Uniti in base a un accordo di riparazione con la Germania dopo la prima guerra mondiale. Il 9 marzo 1926 Rosendahl divenne ufficiale esecutivo e il 10 maggio assunse il comando della USS Los Angeles. Il 9 maggio 1929, CER fu sollevato come comandante dal tenente comandante Herbert Wiley.

Sottoserie C. Le fotografie della USS Akron raffigurano la cerimonia della posa degli anelli alla Goodyear Zeppelin Corporation ad Akron, Ohio. Come indicato dal nome del dirigibile, Akron era il luogo di costruzione in cui Goodyear ha scattato le foto della costruzione. Altri fotografi i cui lavori sono inclusi sono F.W. Tupper, Jack Woods e Dr. W.B. Klemperer. Le attività descritte in questo gruppo, composto da 2 scatole MS, sono ormeggi, atterraggi e decolli. Queste fotografie mostrano non solo il relitto della USS Akron (ZRS-4), ma anche i sopravvissuti allo schianto. Il contrammiraglio Herbert V. Wiley, con il quale la CER corrispondeva, fu l'unico ufficiale a sopravvivere allo schianto del 4 aprile 1933, in cui morirono 73 dei 77 uomini a bordo. I manoscritti, si potrebbe notare, contengono articoli del CER sulla USS Akron e la USS Macon.

Sotto-sottoserie D. Le fotografie di costruzione si trovano anche nella scatola MS 1/2 della USS Macon, ZRS-5. Queste stampe, che abbracciano gli anni 1931-1935, riflettono attività come il nome del dirigibile da parte della signora Moffet, l'aggancio in volo e gli arrivi e le partenze da varie stazioni aeronavali. Come comandante della USS Macon, l'ammiraglio Wiley sfuggì di nuovo alla morte quando il dirigibile cadde in mare il 12 febbraio 1935.

La sottoserie 3. include fotografie di dirigibili rigidi gestiti dalla Germania, suddivise in sottosottoserie per singolo dirigibile: A. Graf Zeppelin, B. Hindenburg, C. Altri dirigibili tedeschi.

Sottosottoserie A. Sollecitando contributi dal pubblico e dal governo tedeschi, il Dr. Hugo Eckener era responsabile in larga misura della costruzione del Graf Zeppelin, LZ 127. La motivazione di Eckener si basava sulla sua convinzione che il dirigibile fosse una valida forma di trasporto passeggeri trasporto. Tra il 1928 e il 1929, l'LZ 127 ha effettuato cinquanta voli a lunga distanza. L'ammiraglio Rosendahl era a bordo del primo volo verso ovest del Graf Zeppelin. Uno dei voli più famosi, avvenuto nel 1929, fu la circumnavigazione del globo. Tra i sessantatré passeggeri c'erano C.E. Rosendahl (su invito di Eckener), Lady Drummond-Hay e l'esploratore polare Sir Hubert Wilkins.

Un altro famoso passeggero, che in seguito ebbe un ruolo nell'ingresso degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale, fu Ryunosuke Kusaka del Giappone. Kusaka, insieme ad altri ufficiali militari giapponesi, fu in seguito accreditato per aver pianificato l'attacco a Pearl Harbor. Dopo la guerra il CER rinnovò la sua amicizia con Kusaka attraverso la sua corrispondenza che cercava informazioni sull'attacco. Le fotografie di Kusaka, così come la corrispondenza tra i due, si trovano con il Manoscritto di Pearl Harbor, dove le ha sistemate il CER.

Mentre le fotografie che documentano il volo intorno al mondo si trovano nel Box 17, i materiali stampati aggiuntivi, come le carte dei vini e i menu della cena, si trovano in una scatola in cimeli.

Sebbene la maggior parte degli elementi nella casella 17 riguardi il volo del 1929, le prime tre cartelle contengono fotografie pubblicate di LZ 127. Le ultime quattro cartelle contengono fotografie di personaggi di dirigibili tedeschi ad eccezione di P.W. Litchfield, presidente di Goodyear. Le identificazioni sono più specifiche sulle cartelle rispetto all'inventario, ma si consiglia al ricercatore di cercare la verifica per alcune fotografie.

Ulteriori fotografie del Graf Zeppelin appaiono nel riquadro 19, che contiene ciò che il personale dell'Archivio ha definito "fotografie in miniatura" o "miniature". Il personale non è stato in grado di identificare con certezza se alcune di queste siano state scattate durante la circumnavigazione. Il riquadro 19 contiene anche cartoline e altre fotografie della "regina dei cieli". Informazioni sui numerosi voli di LZ 127, in particolare il volo polare, si trovano nella collezione Clara Adams, riquadro 11. Tra i suoi libri sui dirigibili tedeschi ce n'era uno intitolato Zeppelin-Weltfahrten, Libri I e II, che include fotografie in miniatura. Per le poche fotografie nella collezione del Graf Zeppelin II , LZ 130, un ricercatore dovrebbe annotare quelle Klemperer nella casella 19. Tutte le altre fotografie dei dirigibili tedeschi, le loro operazioni di hangar, sono in questa scatola ad eccezione di quelle del Hindenburg, LZ 129.

La sottoserie B. La casella 18 contiene l'Hindenburg , LZ 129, fotografie, la maggior parte delle quali sono state scattate il giorno del disastro, 6 maggio 1937. Dopo aver superato l'Empire State Building alle 15:30, il dirigibile si diresse verso Lakehurst, dove l'attendeva l'ufficiale comandante CE Rosendahl. Poco dopo che le funi di atterraggio erano state ormeggiate alle 21:25, una fiamma si è alzata dalla parte superiore, proprio davanti alla pinna verticale superiore, e in quaranta secondi la conflagrazione era finita. Un totale di 13 passeggeri e 22 membri dell'equipaggio (un equipaggio di terra) sono morti, mentre 23 passeggeri e 39 membri dell'equipaggio sono sopravvissuti all'inferno. Alcuni sono morti in seguito in ospedale, come ha fatto Ernst Lehman. Le fotografie di vari fotografi documentano il disastro così come il relitto e le cerimonie successive al disastro. Le ultime due cartelle contengono le foto pubblicate della costruzione. La collezione ospita una trascrizione (copia) incompleta dell'indagine e la lettera di Hermann Goering che ringrazia Jean Rosendahl per la sua gentilezza nei confronti delle vittime del disastro tedesco.

La sottoserie C. contiene fotografie di altri modelli di dirigibili rigidi gestiti dalla Germania.

Sottoserie 4. Il riquadro 20 contiene fotografie di dirigibili britannici e due pezzi di corrispondenza di J.G. Struthers e un rapporto confidenziale di R.H. Leigh. Include anche un documento compilato da Struthers, RAF, classificato segreto, datato aprile 1918 e intitolato Notes on Aids to Submarine Hunting. Le cartelle 1-9 contengono materiali sui dirigibili britannici che includono fotografie di Turner e Drinkwater. I materiali nelle cartelle 10-17 sono stati rimossi da un album etichettato come dirigibili britannici (serie R). La sezione finale presenta fotografie di dirigibili di vari paesi che hanno intrapreso spedizioni polari: F 19, F 26 e F 27. Alcuni dei dirigibili raffigurati nelle stampe sono francesi e italiani.

Addendum: Visite militari ufficiali all'estero

Durante l'estate del 1928, il CER studiò la costruzione di dirigibili a Cardington, in Inghilterra, ea Tempelhof, Staaken, e Friedrichshafen, in Germania. A Friedrichshafen partecipò alle prove del dirigibile Graf Zeppelin. In qualità di US Naval Observer, effettuò la prima traversata verso ovest del Nord Atlantico con quella nave nell'ottobre 1928. Nell'agosto 1929, ebbe un incarico aggiuntivo in preparazione del volo mondiale da Lakehurst del Graf Zeppelin. Inoltre, è stato osservatore navale in diverse traversate del dirigibile Hindenburg.

La sottoserie cinque ospita materiale su dirigibili non rigidi ed è suddivisa in sottoserie: A. Palloni e dirigibili, B. Dirigibili: Goodyear, C. Dirigibili: Classe A, B, C, D, F, G, H, J, L, TC, ZMC-2, D. Dirigibili: Class K e 1944 Scrapbook, E. Blimps: Class Ma e N, Air Sea/Rescue, Air to Ground, F. Campi aeronautici navali, campi di atterraggio e installazioni.

Sottoserie A. Il riquadro 21 delle fotografie include Kite, Racing, Weather e U.S. Army Balloons, che abbracciano gli anni 1961-1962. Le stampe raffigurano le corse a Houston, la National Balloon Race, il Kelly Field in Texas, Pittsburg e il G.W.P. Custis, che ha volato sul Potomac tra Mount Vernon e Washington, D.C. Lakehurst tra gli anni 1917-1930. Le fotografie etichettate Jones indicano il nome sul retro delle foto. Non solo le fotografie dei palloncini dell'esercito degli Stati Uniti sono contenute in questa scatola, ma anche le poche foto dei dirigibili dell'esercito si trovano lì.

Sotto-sottoserie B. Le fotografie del dirigibile Goodyear, (giugno 1917 - maggio 1976), comprendono la prima classe di studenti piloti, nonché Volunteer, Resolute, Columbia e Pilgrim. Questa classificazione include anche la dedica del Mayflower Hotel ad Akron, Ohio e P.W. Litchfield, presidente di Goodyear e un forte sostenitore del programma dirigibili.

La sottoserie C. Vice Ammiraglio Rosendahl ha raccolto fotografie di ogni classe di dirigibili usati dalla Marina e alcuni usati dall'Esercito. L'elenco delle cartelle delinea questi che vanno dal (1915-1917) al 1948. Una ditta giapponese, va notato, acquistò diversi dirigibili Classe L nel 1973.

Sub-sottomarino D La Classe K, progettata e costruita da Goodyear per la Marina, era utilizzata principalmente per la guerra antisommergibile. Questa classe ha anche scortato convogli e assistito nel lavoro di soccorso aereo e marittimo. Queste fotografie nel riquadro 24 mostrano i dirigibili al lavoro, gli atterraggi, le vedute aeree e le attrezzature. La scatola 25 contiene l'album del 1944, che copre i mesi da marzo a settembre, che è principalmente dedicato alle attività della nave K. Alcune attività raffigurate sono salvataggi e pratica sperimentale con imbracature di vita. Nelle fotografie sono incluse anche quelle degli incidenti K-9 e K-14. Dopo la seconda guerra mondiale, la Riserva navale degli Stati Uniti utilizzò i dirigibili di classe K per la pubblicità, così come le aziende americane che li acquistarono. Fotografie di annunci pubblicitari si trovano nel Box 25 e in successivi dirigibili che erano modifiche della Classe K in tempo di guerra. Lo ZP4K, ad esempio, si potrebbe dire che è l'estensione finale della Classe K modificata. Tra il 28 dicembre 1953 e il 24 novembre 1954, il Bureau of Aeronautics modificò le designazioni dei dirigibili con il risultato, ad esempio, che lo ZP2K divenne ZSG-2 e l'XZP4K divenne XZSG-4 o ZSG-4. La data di queste foto è 1950-1956.

Sottoserie E Le informazioni disponibili indicano che la Marina degli Stati Uniti ha ordinato solo quattro dirigibili di Classe M, utilizzati durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale, le cui fotografie risalgono al 5 gennaio 1943 al 21 febbraio 1949. La Classe N, a cominciare dallo ZPN-1 (in seguito denominato ZPG-1), era il prototipo di una serie progettata per il servizio di Early Warning a lungo raggio. La designazione di ZP2N divenne ZPG-2. Le modifiche continuarono e ZP2N-1W fu designato ZPG-2W. Gli ultimi dirigibili utilizzati dalla Marina erano di Classe N, ovvero ZPG-3W. Le foto delle classi M e N coprono gli anni 1950-1961. Il riquadro 26 contiene foto di salvataggi aerei/marittimi che si sono svolti dal 13 maggio 1944 al 23 aprile 1961. Le città e i siti fotografati da dirigibili classificati Aria-terra durante il periodo dal 6 giugno 1949 al 31 marzo 1952 includono San Juan, New York, Washington DCUS Coast Guard Academy e NAS Weeksville, Carolina del Nord

Sottoserie F La categoria tematica degli hangar contiene non solo le specifiche per la costruzione in acciaio e legno, ma anche fotografie di particolari hangar per dirigibili che vanno dal 12 aprile 1920 al 10 novembre 1944. Tra queste foto c'è una del DN-1, il primo dirigibile navale altre foto di DN-1 si trovano con dirigibili di classe A (Box 23). Nella categoria degli incidenti c'è una foto del relitto del C-7, il primo dirigibile ad elio. L'elenco delle cartelle riporta il particolare dirigibile coinvolto in un incidente dal 28 luglio 1920 al 14 febbraio 1958, mentre l'album del 1944 include ulteriori foto di incidenti della Classe K. L'elenco della cartella per gli alberi di ormeggio indica il proprietario o il tipo raffigurato.

Il riquadro 28 delle fotografie raffigura le stazioni aeree navali, disposte in ordine alfabetico, così come altri campi di atterraggio e installazioni utilizzate dalla Marina degli Stati Uniti. L'intervallo di date per questo gruppo è il 6 luglio 1920 - 22 marzo 1957.

Il riquadro 29 è interamente dedicato al NAS Lakehurst, in particolare ai progetti della Civil Works Administration e della Works Progress Administration. Sebbene queste fotografie vadano dal 27 novembre 1932 al 5 marzo 1940, gli anni più attivi sono il 1935-1937. Alcuni dei progetti mostrati, in varie fasi, sono di costruzione e ampliamento, ristrutturazione e miglioramento del terreno.

Un altro gruppo di fotografie scattate a Lakehurst si concentra sulle attività militari navali dal 1920 al novembre 1974. Queste comprendono le prime stampe dell'Hangar n. 1, la centrale elettrica e le vedute aeree della stazione. Tra le fotografie figurano attività come l'erezione di dirigibili, corse di bombe e antincendio. È inclusa anche un'analisi economica condotta negli anni '60.

Sottoserie 6. Le fotografie del riquadro 31 raffigurano i danni che la USS Minneapolis ricevette nella battaglia di Tassafaronga (30 novembre 1942) e le successive riparazioni temporanee all'isola di Tulagi, nonché quelle del bacino di carenaggio a Pearl Harbor. Rosendahl comandò la USS Minneapolis dall'agosto 1942 all'aprile 1943. Il registro, insieme alla prima cartella in questa scatola, contiene un elenco degli eventi della USS Minneapolis. Ulteriori fotografie nella scatola ritraggono altre navi, come la USS West Virginia che la CER ha servito a bordo. Il riquadro 32 contiene il sottomarino e pochissime fotografie HTA raccolte dal CER.

Sottoserie 7. Si ritiene che tutte le fotografie nel riquadro 33 provengano da altre collezioni. Il ricercatore dovrebbe notare che le prime tre cartelle contengono stampe dei primi pionieri dell'aviazione, come la signora Henry Breckenridge, la prima donna pilota. Herr Zaschka ha inventato il precursore dell'elicottero mentre Monsieur Farman è mostrato con la sua prima macchina aeronautica. Una lettera di ringraziamento da CER a P.M. Jackson, Sr. documenta che quest'ultimo ha raccolto le fotografie che ritraggono le riparazioni del naso alla USS Shenandoah, la USS Los Angeles in volo e le prime scene al NAS Lakehurst. La Jackson Collection include stampe del fotografo Clements le cui immagini sono incluse altrove nelle fotografie del CER. Le fotografie di Sherman Fairchild, che prendono il nome dal fotografo, sembrano far parte di una collezione più ampia. Queste stampe storiche ritraggono il dirigibile francese Republique (1909), la California Arrow di Baldwin (1904) e lo Zeppelin No. 4 (1908). Includono anche una fotografia di Teddy Roosevelt con un dirigibile.

L'ammiraglio Rosendahl ricevette nel dicembre del 1944 il camerascope e le foto da Ernest Muehleck, che a sua volta ricevette da J.D. North of Boulton e Paul, Ltd., Norwich, in Inghilterra. Queste immagini ritraggono la costruzione dell'R-101 nel novembre 1928. Sebbene il registro non includa un elenco di cartelle per queste foto, il Box 34 ne contiene i provini.

Sottoserie 8. Il riquadro 35 contiene circa 55 diapositive per il libretto They Were Dependable, tuttavia una nota allegata indica che ne mancano 2: una è per la pagina di prefazione e l'altra è per la pagina finale. Nella confezione è incluso anche un contenitore di circa 19 negativi su lastra di vetro di dirigibili.

Box 36, OS, ospita fotografie pubblicate e prove di libri e articoli progettati per scopi di pubbliche relazioni. In particolare, le pubblicazioni della Marina degli Stati Uniti hanno promosso lo sforzo bellico (seconda guerra mondiale). Alcune delle pubblicazioni sono incomplete, ma lo staff ha cercato di descriverle, nel modo più completo possibile, nell'elenco delle cartelle.

La seconda serie, Manoscritti/Ricerche, è suddivisa in dodici sottoserie: 1.Che dire del dirigibile / Erano affidabili / Dirigibile, 2. Memorie, 3. Luoghi lontani, 4. SNAFU, 5. Una storia, 6. Seconda guerra mondiale, 7. Pearl Harbor, 8. Confronto tra HTA e LTA in Transoceanico Commercio, 9. Manoscritti-Articoli, 10. Manoscritti-Dichiarazioni [Congresso, Agenzie Federali e Stampa], Sottoserie 11. Manoscritti-Discorsi, Sottoserie 12. Manoscritti-Altri.

I manoscritti, di CER e altri, contengono una varietà di opere in vari formati. I manoscritti inediti di CER appaiono come olografi, dattiloscritti (con o senza le revisioni manoscritte dell'autore o di un editore), dattiloscritti a carbone e testi ciclostilati. Non esiste alcuna copia esistente del manoscritto o dattiloscritto per Up Ship , il primo volume dell'Ammiraglio pubblicato da Dodd, Mead and Company nel 1931. I manoscritti includevano il dattiloscritto principale di What about the Airship? Il suo secondo volume pubblicato da Charles Scribner's Sons nel 1938. Fragili volumi rilegati di entrambi sono ospitati nella Rosendahl Room dell'HAC.

Inclusi con i manoscritti sono articoli (pubblicati e inediti) da e su CER, editoriali e interviste. Le testimonianze ufficiali davanti a commissioni o inchieste del Congresso degli Stati Uniti, della Camera o del Senato, o prima che le agenzie federali siano raggruppate con comunicati stampa. Queste dichiarazioni ufficiali sono separate dai suoi discorsi pubblici alle organizzazioni americane e straniere. I discorsi radiofonici del CER, sia stranieri che nazionali, sono contenuti in una scatola separata. Manoscritti di altri costituiscono il resto dei riquadri di questa serie. Le sottoserie sono le seguenti:

Riquadri 62-64: Articoli del CER Riquadri 65: Dichiarazioni del CER Riquadri 66-68: Discorsi del CER Riquadri 69-72: MSS: Altri Riquadri 39-59: CER I manoscritti inediti presentano difficoltà per il ricercatore, così come per l'elaboratore. Un primo manoscritto, a quanto pare, è stato fondamentale per quelli successivi. Completato prima del dicembre 1955, il manoscritto appare con il titolo Airshipper o Rosendahl the Airshipper insieme alle critiche di Hugh Allen, ex rappresentante delle pubbliche relazioni per Goodyear. Per mantenere la provenienza, i capitoli duplicati, in particolare dal I al IV, rimangono con la critica di Allen piuttosto che con l'altra copia dattiloscritta. Il lavoro inizia con il coinvolgimento di CER nelle attività dell'LTA e prosegue con il lancio e i voli dell'USS Shenandoah, nonché la sua perdita, l'operazione dell'USS Los Angeles, la storia dei dirigibili britannici e l'arrivo e la partenza del volo del Graf Zeppelin agli USA. Il primo manoscritto include anche circostanze sulla perdita della USS Akron e della USS Macon, la "distruzione" del programma di dirigibili statunitensi e il ruolo dei dirigibili nella seconda guerra mondiale, in particolare Guadalcanal.

Quella che appare come una versione ampliata o rivista del primo manoscritto è etichettata Memorie , la maggior parte dei quali capitoli sono datati, o datati rivisti, nel 1956-1957. Come indica il titolo attribuito, il taglio di questo lavoro è autobiografico. Questo dattiloscritto include, almeno in una versione, lo stesso "Prologo" e molti degli stessi capitoli, sebbene alcuni differiscano, come il dattiloscritto CER intitolato Far Away Places. Anche se alcuni capitoli duplicati sono contrassegnati come 1956-1957 in Far Away Places e la maggior parte porta la data 1958-1959. Tuttavia, un'altra data di revisione è il 1962.

Una notazione nei manoscritti indica che il CER ha estratto capitoli da Far Away Places per SNAFU: The Strange Story of American Airships, ma la maggior parte del capitolo, o revisione, le date di quest'ultimo sono 1958-1959. L'Ammiraglio potrebbe aver lavorato contemporaneamente su questi due, o forse tre, manoscritti. Un altro manoscritto inedito contiene capitoli, o revisioni, date che vanno dal 1957 al 1959. Questo manoscritto aveva tre titoli: una versione è "God Bless the Blimps", un'altra è "How Soon We Forget" e l'ultima "A History of US Navy Airships in World War II". è una variante di un sottotitolo precedente. "A History of U.S. Navy Airships in World War II" contiene capitoli datati 1960

A sua volta, "A History. " sembra aver generato uno studio più dettagliato dell'attacco a Pearl Harbor. Quest'opera inedita viene in seguito denominata Manoscritto di Pearl Harbor, le date dei capitoli abbracciano gli anni 1969-1974. Per mantenere la provenienza, le bozze, i materiali di ricerca e la corrispondenza su Pearl Harbor rimangono insieme. Le indagini su Pearl Harbor portarono l'ammiraglio Rosendahl a rinnovare la sua amicizia con Ryunosuke Kusaka, un ufficiale militare giapponese che aiutò a pianificare l'attacco. Kusaka e Rosendahl erano passeggeri del volo intorno al mondo del Graf Zeppelin. I materiali di Pearl Harbor contengono riferimenti e fotografie del volo mondiale. Il ricercatore dovrebbe notare che alcuni memorandum ufficiali della Marina, che il CER ha estratto da altri luoghi, appaiono con i materiali di Pearl Harbor. Tre copie del manoscritto inedito sono state donate all'HAC dal Dr. Wiltie Creswell, nipote del CER. Una copia, annotata nell'elenco della scatola/cartella, è etichettata come completa.

Nella casella 60 dei manoscritti c'è uno studio ciclostilato del Pan American Airways Trans-Pacific Service datato giugno 1939. Lo studio di dodici pagine - per "uso privato, non per pubblicazione o riproduzione" - è apparso fondamentale per almeno un successivo confronto dettagliato di idrovolanti e dirigibili nel commercio transoceanico. Quest'ultimo studio ciclostilato, datato 27/08/1941, confronta i voli "clipper" (Trans-Pacifico, Trans-Atlantic e America Latina) con quelli Graf Zeppelin e Hindenburg attraverso il nord e il sud Atlantico. Fattori di confronto sono "velocità, capacità di pianificazione, affidabilità, sicurezza, comfort e costi". L'ammiraglio afferma che i dirigibili non sostituirebbero necessariamente gli aerei HTA (più pesanti dell'aria), ma fornirebbero un "servizio aggiuntivo e accattivante". Ulteriori rapporti e studi di dirigibili per il commercio - apparentemente sollecitati da società private e individui da comitati governativi - sono ospitati con i materiali di ricerca del CER.

Il Box 61 contiene uno studio comparativo di HTA e LTA a fini commerciali che, nella bozza finale, porta il titolo "Miss Mars" e successivamente "Message from Mars". Poco dopo la comparsa di due comunicati stampa ufficiali (12/10 e 12/1943) sulla Naval Air Transport "Mars" idrovolante cargo, CER ha scritto un articolo (12/17 e 22/1943) confrontando il "Mars" con l'Hindenburg. La raccolta di CER non contiene una copia pubblicata di questo articolo.

Gli articoli, le dichiarazioni ei discorsi sono in ordine cronologico e sono indicati gli elementi di particolare significato.

Queste scatole contengono corrispondenza, bozze, grafici e rapporti utilizzati nello studio del Dr. Wolfgang B. Klemperer intitolato "Problemi tecnici relativi alla ripresa della costruzione di dirigibili di tipo Zeppelin Luftschiffbau". Un'appendice della relazione finale (datata 31/12/1964 ) contiene un curriculum di ogni collaboratore: GE Bockrath, B.H. Carmichael, V.H. Pavlecka, W. Pfenninger e T.H. Trolley. La prefazione contiene la seguente dichiarazione di intenti: "La presente relazione è stata redatta in conformità a un ordine specifico ricevuto da un'organizzazione seriamente interessata alla ripresa della costruzione e dell'esercizio di dirigibili rigidi di tipo Zeppelin (dirigibili) e al loro ulteriore sviluppo."

Come P.C. Il manoscritto di Barnes intitolato Airships, A Discussion and copy (offset) entrato in possesso di Rosendahl lascia una domanda senza risposta, soprattutto perché si tratta di uno studio sui dirigibili britannici. Una spiegazione plausibile è che il viceammiraglio l'abbia acquistato per il proposto Museo LTA. Un foglio di copertina sulla copia includeva due nomi, entrambi preceduti da "Proprietà di". Il primo nome è J.H. Hykes, USN, e il secondo è il signor Halliburton. Questi due nomi sono stati cancellati e sostituiti da ". Comandante C.E. Rosendahl." Mentre la copia rimane in condizioni relativamente buone, quello che appare come il dattiloscritto originale mostra notevoli danni da parassiti. Eppure entrambi contengono fotografie, alcune delle quali sono sbiadite. La data 30 marzo 1919 compare solo sulla copia pertanto tale data è stata posta tra parentesi sull'originale. Una ricerca nel Catalogo Nazionale delle Impronte non riesce a verificare la pubblicazione del manoscritto.

Le cartelle 2-5 contengono il dattiloscritto originale mentre le cartelle 6-9 contengono la copia. Durante il tentativo di accertare se il manoscritto o la copia siano completi, l'archivista ha osservato che una sezione intitolata "Introduzione" sembra corrispondere, sebbene i numeri di pagina differiscano, a quella dell'indice etichettato "Riguardo ai dirigibili rigidi". La pagina 14 di questa sezione è mancante. . Questa sezione, nella cartella 10, si trova solo nella copia. Le prove interne suggeriscono che la sezione conteneva del materiale riservato che potrebbe spiegare il suo ritiro dall'originale.

Sebbene la maggior parte dei dirigibili inclusi nel lavoro siano di design britannico, alcuni sono francesi, tedeschi e italiani. L'opera contiene non solo un sommario, ma anche un elenco di 65 illustrazioni fotografiche. Barnes discute in dettaglio la progettazione di dirigibili rigidi e non rigidi, mentre spiega e descrive il tessuto, l'alluminio e gli oggetti generali come automobili, sartiame e messa a terra di sartiame. I contenuti abbracciano gli anni dal 1900 al 1919.

Il riquadro 72 contiene manoscritti e bozze di altri. Una cartella contiene ciò che sembra essere? Il manoscritto parziale di Hugh Allen intitolato Perché l'America non ha dirigibili rigidi? Sorgono dubbi sul fatto che sia stato pubblicato e se fosse destinato a essere una pubblicazione ufficiale Goodyear (vedere la lettera nella cartella 1). Quello che è noto è che Allen è stato Direttore delle Relazioni Pubbliche per Goodyear per numerosi anni, ha offerto consulenza editoriale a CER e ha promosso dirigibili per il commercio. Un altro breve schizzo di Hugh Allen intitolato "Outline of Suggested Airship Story" appare in formato ciclostile senza data. È discutibile se questo schizzo abbia qualche relazione con il precedente.

Gli altri manoscritti in questa scatola sono elencati nell'inventario della scatola/cartella. Il ricercatore dovrebbe notare che la cartella 5 contiene le bozze di bozza per A.A. Who Destroyed the Hindenburg di Hoehling, pubblicato nel 1962 da Little, Brown, and Company. Sembra che sia sorta una controversia legale in merito alla pubblicazione o ai concorsi del volume. Il riquadro 65 contiene la deposizione legale di CER per A.A. Hoehling contro gli Universal City Studios.

La terza serie è composta da otto sottoserie: 1. File di ritaglio personali, 2. Filatelia, autografi e ricordi, 3. Dirigibili, dirigibili e navi statunitensi, 4. Club: programmi e banchetti di premiazione (include la corrispondenza), 5. Oceano Contea, New Jersey Centennial (1850 - 1950), Località di Toms River, NJ, residenza del CER - Flagpoint, 6. NAS Lakehurst, 7. Musei e archivi, 8. Giornali e newsletter.

La sottoserie 1. include informazioni sulla vita e la carriera di Rosendahl.

La sottoserie 2. contiene materiale relativo a francobolli e materiale postale nonché autografi di soggetti famosi.

La sottoserie 3. è composta da distintivi, tessuti, cartoline e altri oggetti che rappresentano l'imbarcazione su cui Rosendahl ha servito o viaggiato.

La sottoserie 4. ospita programmi di banchetti formali, menu e inviti.

La sottoserie 5. documenta la celebrazione del centenario di Ocean County, New Jersey.

Sottoserie 6. Contiene informazioni storiche su NAS Lakehurst.

La sottoserie 7. consiste in corrispondenza e opuscoli provenienti da vari musei dell'aviazione.

La sottoserie 8. include i numeri di vari giornali e newsletter relativi a temi aeronautici.

La quarta serie è la corrispondenza. La corrispondenza ufficiale del Vice Ammiraglio, se non diversamente indicato nell'inventario di scatole e cartelle, è contenuta nelle scatole 98-132. La maggior parte delle note personali e delle lettere di amici di CER e Jean sono incluse in Memorabilia. La distinzione tra corrispondenza personale e ufficiale a volte si sovrapponeva perché la maggior parte degli amici dei Rosendahl erano associati ai militari, in particolare all'LTA. È il caso della corrispondenza tedesca. Dai viaggi iniziali e successivi del CER in Germania, incontrò e mantenne amicizie con personaggi tedeschi associati allo zeppelin e ad altre attività aeronautiche. Indipendentemente dal loro tono personale, queste lettere sono state inserite nella corrispondenza ufficiale perché raramente non menzionano alcuni aspetti dell'attività del dirigibile, sia straniera, nazionale o internazionale. L'eccezione degna di nota è la posizione della corrispondenza tra CER e Ryunosuke Kusaka. Poiché le indagini su Pearl Harbor hanno portato Rosendahl a rinnovare la sua amicizia con Kusaka, un ufficiale militare giapponese che ha aiutato a pianificare l'attacco, la corrispondenza viene archiviata con il manoscritto di Pearl Harbor e i materiali di ricerca. La corrispondenza Kusaka-CER contiene riferimenti e fotografie del volo intorno al mondo del Graf Zeppelin, su cui entrambi erano passeggeri.

La corrispondenza, per il suo volume, è disposta in ordine alfabetico con poche eccezioni. Il CER ha mantenuto sporadicamente la sua corrispondenza in ordine cronologico, queste lettere appaiono nella casella 98. Note personali scritte a mano indicano che ha spogliato i file di corrispondenza per riferimento nei suoi manoscritti. L'altra eccezione degna di nota è che CER ha archiviato la corrispondenza tra editori di libri e sceneggiature di film in questi argomenti designati, che si sovrappongono e sono stati inseriti alla fine della corrispondenza. Poiché la corrispondenza delle sceneggiature dei film si riferisce alla sua carriera militare personale e alla produzione di film di addestramento (LTA), è stata collocata in prossimità della serie di Official Naval Records: Logs and Official Memoranda. Il ricercatore dovrebbe notare che i riferimenti incrociati compaiono sulle cartelle.

La quinta serie è composta da registri di volo personali, diari, registri del personale militare, ordini e memorandum ufficiali di Rosendahl. Si ricorda al ricercatore che le note ufficiali (O Memo) sono archiviate nelle seguenti caselle, nonché nella corrispondenza e nei manoscritti. I memorandum ufficiali comprendono documenti che dichiarano la politica o scritti in veste ufficiale per/su/da personale militare o del Congresso. Questi record contengono rapporti, riepiloghi, grafici e corrispondenza. Il ritiro da parte del CER di materiali per la ricerca ha creato problemi organizzativi. Il suo arrangiamento include soggetti, date dell'anno e intervalli di date da due a vent'anni. Le cartelle nelle caselle vengono visualizzate in ordine cronologico con le date dell'anno prima, le date del mese/giorno/anno seguenti e infine le date dell'intervallo. Ad esempio, l'ordine è 1942, quindi 24/01/1942 e 1942 - 1948.

La sesta serie è divisa in due sottoserie: 1. Storia generale e 2. Dirigibili rigidi.

La sottoserie 1. incluso BUAER LOG è stata generata dal Bureau of Aeronautics per l'uso limitato da parte del suo personale e in seguito del personale sotto il vice capo delle operazioni navali (Air). Poiché la newsletter racconta le attività del personale (incarichi), squadroni e pattuglie, nonché gli incidenti, è stata inclusa nella storia dell'LTA. Queste storie ufficiali derivano dalla lettera del CNO del 17 agosto 1944 che richiedeva al capo della formazione e sperimentazione del dirigibile navale di preparare la storia dell'LTA. A loro volta, tutti i NAS e i gruppi di dirigibili della flotta hanno presentato rapporti mensili incentrati sulla seconda guerra mondiale e ampliati fino al 1960. Il ricercatore dovrebbe notare che le divisioni di gruppi e unità sono state riorganizzate, con conseguente cambiamento di nomi e stato della commissione. Alcune storie includono fotografie.

La sottoserie 2. è divisa in sette sottoserie: A. USS Shenandoah, B. USS Los Angeles, C. USS Akron, D. USS Macon, E. Graf Zeppelin, F. Hindenburg, G. Metal Clad Airships.

La sottoserie A. include informazioni sul volo e lo schianto della USS Shenandoah.

La sottoserie B. contiene informazioni sulla USS Los Angeles e sulla sua costruzione.

La sottoserie C. contiene promemoria e documenti sulla perdita della USS Akron.

La sottoserie D. è composta da informazioni meteorologiche, aerologiche, registri e note di manutenzione della USS Macon.

La sottoserie E. include i dati di viaggio e la pianificazione del volo del Graf Zeppelin.

La sottoserie F. include informazioni storiche, oltre all'indagine ufficiale del governo degli Stati Uniti sull'incidente dell'Hindenburg.

La sottoserie G. ospita proposte di ingegneria e design per dirigibili che utilizzano componenti metallici nelle loro borse e involucri di sollevamento.

La settima serie intitolata "LTA Training" è composta dai seguenti materiali: elenchi e fotografie di classe, manuali e programmi di addestramento, manuali di volo, sussidi didattici per l'istruzione

Questi materiali, generati dal Bureau of Aeronautics della US Navy e da Goodyear, abbracciano gli anni 1924 - 61, sebbene la cronologia dei materiali diventi più coerente negli anni '40. Il ricercatore dovrebbe annotare varie omissioni annuali. Questi manuali sono stati utilizzati presso la struttura NAS Lakehurst, sebbene la raccolta ne includa alcuni dal comando di addestramento di base dell'aviazione navale della sede centrale a Pensacola, in Florida.

Le caselle 181-82 contengono rigidi manuali di addestramento dei dirigibili e la storia dei dirigibili di addestramento. Gli elenchi del contenuto di scatole e cartelle designano particolari dirigibili non rigidi. I sussidi didattici hanno fornito le risorse di apprendimento per coloro che hanno ricevuto la designazione "Naval Aviator Airship", sia pilota che equipaggio di manutenzione. Con il progredire della tecnologia del dirigibile, anche i materiali di addestramento sono diventati più complessi. Dalla distribuzione offset o stencil degli anni '20, i materiali si sono evoluti in manuali stampati di vari componenti meccanici ed elettrici di specifici dirigibili. Goodyear ha prodotto manuali di addestramento per i clienti per singoli dirigibili non rigidi durante gli anni '50. Ogni cartella contenente questi manuali è etichettata con la designazione Goodyear.

L'ottava serie contiene manuali di addestramento, operazioni e manutenzione per i vari sistemi e componenti dei dirigibili e delle loro apparecchiature di assistenza a terra, per supportare le operazioni di base e il pilotaggio.

La nona serie include i rapporti sulle operazioni navali leggeri dell'aria degli Stati Uniti stampati su lucidi per la proiezione. Di seguito è riportato un elenco di abbreviazioni utilizzate nei rapporti:

AFR Atlantic Fleet Regulations AR Assemblaggio e riparazione BAM Bureau of Aeronautics Manual BOM Bureau of Ordnance Manual BPM Bureau of Naval Personnel Manual BUAER Bureau of Aeronautics BUORD Bureau of Ordnance BUPERS Bureau of Naval Personnel BuWeps Bureau of Weapons CESF Commander Eastern Sea Frontier CFAWL Commander Fleet Air Wings, Atlantic Fleet Comandante CGFS Gulf Sea Frontier CI Istruzioni per le comunicazioni CinClant Commander in Chief, Atlantic Fleet C/L Lettera circolare CND Commandant Naval District CNO The Chief of Naval Operations CoMinch Commander in Chief, USAFlotta CSF Commander Sea Frontier CSFL Commander Service Force, Atlantic Fleet CSFL(SC) Commander Service Force, Atlantic Fleet Subordinate Command FAW30-I Fleet Airship Wing 30 Istruzioni FAWL Fleet Air Wings, Atlantic Fleet FAWLI Fleet Air Wings, Flotta Atlantica, Istruzioni FISA Federation Internacionale des Societies Aerophilateliques GO General Order JAG Judge Advocate General MMD Manual Medical Department NACA National Advisory Committee for Aeronautics NARTU Naval Air Reserve Training Unit NASA National Aeronautics and Space Administration NATCC National Air Transport Coordinating Committee NCB Naval Courts and Boards OPNAV Naval Operations SecNAC Segretario di the Navy SfLAB Service Force Bollettino delle attività della flotta atlantica SRO Service and Repair Officer USNR US Navy Regulations

La decima serie di manuali tecnici è stata generata dal Bureau of Naval Aeronautics e dal Bureau of Naval Weapons. Sebbene questi uffici siano nati come entità separate, la Marina degli Stati Uniti in seguito li ha combinati. Pertanto, i materiali per le unità sono stati combinati. I manuali tecnici includono manuali di istruzioni di manutenzione e guasti illustrati delle parti, nonché istruzioni di revisione. I manuali sono organizzati in due sottoserie. I singoli dirigibili che includono i registri di volo e i registri di servizio comprendono una sottoserie. L'altro sono le parti componenti. All'interno delle intestazioni dei soggetti questi manuali sono archiviati in ordine cronologico e, ove applicabile, in base alla data di revisione, la data di questi va dal 1945 al 1961, sebbene la maggior parte sia stata prodotta nel decennio del 1950.

L'undicesima serie sono i rapporti tecnici, autorizzati dall'U.S. Navy Bureau of Aeronautics e condotti presso l'Airship Experimental Center di Lakehurst, che coprono gli anni dal 1935 al 1961, anno in cui la Marina terminò il suo programma LTA.

Il Centro Sperimentale, secondo il Manuale del Centro Sperimentale e di Prova di Volo, ha formato "un insieme composito di tutti gli altri gruppi di ingegneria LTA, aggiungendo alla somma totale delle conoscenze in ogni fase di ingegneria delle attrezzature e degli armamenti dei dirigibili mediante test funzionali, sviluppo e ricerca". Il Centro ha anche agito "come un'organizzazione di servizi per unità operative (dirigibili) che richiedono test e sviluppo controllati". Questi rapporti, etichettati TED (Dati tecnici di ingegneria) e TDM (Memorandum di dati di prova), includono rapporti di avanzamento e finali. I rapporti sui progressi, così come gli altri rapporti tecnici di Lakehurst, devono essere utilizzati con i rapporti di ingegneria Goodyear. Esiste un indice per l'anno 1944 mentre un altro indice copre gli anni 1950-61. Entrambi gli indici sono accantonati nel terzo riquadro della sottoserie.

C.E. Rosendahl ha organizzato una scatola dei rapporti come file oggetto, raggruppando insieme vari rapporti e anni contrattati e non. L'elenco della casella contiene le date e gli argomenti.

La dodicesima serie contiene i rapporti tecnici Goodyear Engineering (GER) e i rapporti dei subappaltatori. I report devono essere utilizzati con i report del NAS Lakehurst Airship Experimental Center, come i TED (Technical Engineering Data), Design Memo, Progress Report e TDM (Test Data memorandum). Il Navy Bureau of Aeronautics ha contrattato questi studi sui dati di ingegneria tramite Goodyear. I dati sul peso e sul bilanciamento dei singoli dirigibili sono stati inseriti nei rapporti di ingegneria Goodyear da quando la società ha condotto gli studi iniziali prima di consegnare i dirigibili alla Marina. I successivi dati sul peso e sul bilanciamento condotti durante le prove di volo per i nuovi dirigibili - la maggior parte dei quali sono stati testati o basati sul NAS Lakehurst - sono stati affiancati ai rapporti Goodyear per comodità del ricercatore. Se il ricercatore non riesce a individuare i dati sul peso e sul bilanciamento nella sottoserie Goodyear, dovrebbe essere avvisato di controllare le informazioni nei rapporti Individual Airships, Lakehurst Airship Experimental Center. Il ricercatore dovrebbe anche prendere atto che i rapporti per particolari parti subappaltate per i dirigibili prodotti da Goodyear compaiono con questi rapporti di ingegneria. Alcune delle aziende che hanno ricevuto i subappalti per le parti erano Sperry, Vickers e Curtiss Wright.

La tredicesima serie include rapporti, udienze, leggi, studi, informazioni chimiche di base e altro materiale relativo all'uso di elio e altri gas di sollevamento, in imbarcazioni più leggere dell'aria e altri usi commerciali.

La quattordicesima serie è composta da manuali, regolamenti, materiale promozionale e gestione degli ufficiali navali statunitensi e dei soldati arruolati.

La quindicesima serie ospita interi numeri di riviste nonché singoli articoli sull'aviazione più leggera dell'aria e argomenti correlati.

La sedicesima serie comprende udienze, briefing, progetti di legge, inchieste e testimonianze davanti al governo degli Stati Uniti su questioni di politica aeronautica e navale.

La diciassettesima serie comprende relazioni, dichiarazioni, discorsi e testimonianze di esperti sulla politica aeronautica e navale.

La diciottesima serie contiene ritagli di varie fonti su argomenti di interesse per Rosendahl.

La diciannovesima serie è costituita da manufatti raccolti da Rosendahl durante la sua vita e carriera nella Marina degli Stati Uniti.

La ventesima serie è composta da materiale di grande formato e organizzata nelle seguenti sottoserie: 1. Grafica, 2. Dipinti, 3. Manifesti, 4. Certificati, 5. Fotografie, 6. Album, 7. Cianografie, 8. Con cornice Fotografie, 9. Artefatti, 10. Film, 11. Audio.

La sottoserie 1. contiene grafici di grandi dimensioni di immagini aeronautiche.

La sottoserie 2. comprende dipinti originali e stampe di rappresentazioni artistiche di attività aeronautiche.

La sottoserie 3. è costituita da manifesti e pagine calandrari raffiguranti soggetti aeronautici.

La sottoserie 4. ospita certificati di appartenenza a organizzazioni, premi e decorazioni e promozioni di grado militare.

La sottoserie 5. contiene fotografie di vari dirigibili e soggetti legati all'aviazione.

La sottoserie 6. consiste in album di ritagli che documentano la carriera di Rosendahl.

La sottoserie 7. include progetti di dirigibili, navi da guerra di superficie e aerei.

La sottoserie 8. è composta da famose fotografie di ufficiali e uomini arruolati dal programma di dirigibili della Marina degli Stati Uniti.

La sottoserie 9. contiene oggetti fisici legati alla carriera di Rosendahl e all'aviazione più leggera dell'aria.

La sottoserie 10. include filmati di vari test e attività di dirigibili, nonché filmati di dirigibili in azione.

La sottoserie 11. ospita registrazioni di interviste, ricordi e notizie trasmesse sull'aviazione più leggera dell'aria.


Philip A. Conard e i documenti di famiglia

Materiale compilato da Lois Conard Gassler e successivamente ordinato da sua figlia Florence Gassler Scattergood, che documenta la storia familiare, in particolare le carriere del padre di Lois, Philip Arthur Conard e di sua madre, Florence Mary Smith Conard, nonché questioni familiari generali. La sezione più ampia della collezione è costituita dalla corrispondenza cronologicamente organizzata scambiata tra i membri della famiglia Conard, che documenta il lavoro di Philip Conard con l'YMCA e l'American Field Service Committee (AFSC), nonché i viaggi, gli interessi e le attività di sua moglie Florence Smith Conard e le loro tre figlie quando sono cresciute, hanno frequentato la scuola a Montevideo e nell'Ohio, si sono sposate e hanno avuto figli. Il materiale organizzato dai membri della famiglia documenta ulteriormente i loro interessi e le loro attività particolari. I punti salienti includono lettere scritte da Florence Conard Wainwright durante il periodo del suo lavoro di soccorso con l'AFSC durante la guerra civile spagnola materiale che documenta gli studi di Lois Conard Gassler all'Oberlin College e il materiale della New York School of Social Work relativo alla ricerca e alla scrittura di Florence Smith Conard su Racconti popolari sudamericani e documenti di Philip Conard relativi alla YMCA di Montevideo, al campo YMCA di Piriápolis, alla Federazione sudamericana delle YMCA e al suo lavoro AFSC post-pensionamento durante la seconda guerra mondiale. I giornali includono anche una raccolta di opuscoli, opuscoli, riviste e altre pubblicazioni sull'Uruguay e sul Sud America, scritti principalmente per i turisti.

La raccolta comprende sia file cartacei/analogici che digitali. I file digitali sono costituiti principalmente da scansioni di documenti realizzati dal donatore, comprese scansioni di documenti inclusi nella raccolta in forma cartacea e materiale che è stato trattenuto dal donatore nella sua forma originale.

Date

Creatore

Linguaggio dei materiali

Uso dei materiali:

STORIA DELLA FAMIGLIA CONARD

Philip Arthur Conard (1875-1958) è nato in una fattoria vicino a Monticello, nell'Illinois, secondo di dieci figli. Si è laureato all'Università dell'Illinois, dove era stato attivo nello studente YMCA, e ha assunto la posizione di segretario lì dopo la laurea. Nel 1906 il Comitato Internazionale delle YMCA degli USA e del Canada gli offrì l'opportunità di recarsi in Sud America per indagare sulla possibilità di aprire una nuova YMCA. A quel tempo c'erano due Y in Sud America, a Buenos Aires ea Rio de Janeiro. Philip è stato incaricato di determinare dove dovrebbe essere lanciato il nuovo Y. Ha trascorso due anni a Buenos Aires per quell'incarico e ha anche assistito l'YMCA locale nella sua campagna finanziaria e ha imparato lo spagnolo. Nel 1909 si recò a Montevideo, in Uruguay, per organizzare lì l'istituzione di un YMCA. Dopo aver lanciato con successo l'Associazione Montevideo, Philip ha continuato a servire come Segretario continentale per la Federazione sudamericana delle YMCA. Diresse anche l'Instituto Technico, la scuola di formazione YMCA sudamericana, dal 1922 al 1927 e fondò l'International YMCA Camp a Piriápolis. Si ritirò nel 1940, ma continuò a risiedere in Uruguay con la sua famiglia, e in seguito fu richiamato per il servizio di emergenza più di una volta. Durante la seconda guerra mondiale, ha servito per diversi anni come rappresentante sul campo dell'American Friends Service Committee (AFSC) in Portogallo, Spagna e Nord Africa.

Philip Conard sposò Florence Mary Smith, che aveva incontrato mentre entrambi erano studenti dell'Università dell'Illinois, nel 1915. La coppia ebbe tre figlie, Florence, Lois e Alice Fay. La famiglia ha affittato una grande casa a Montevideo e tutte e tre le ragazze hanno frequentato il Crandon Institute, una scuola femminile bilingue privata con un forte orientamento religioso e impegno nel servizio sociale. Dopo la morte di Florence Mary nel 1945, Philip sposò Jennie Reid ("A'Jen"), un'amica di lunga data della coppia che si era trasferita a Montevideo nel 1914 per assumere l'incarico di direttore di Crandon. Philip morì a Montevideo all'età di 82 anni. Jennie morì nel 1964 nel New Jersey, per complicazioni del morbo di Parkinson.

Florence Mary Smith Conard (1877-1945), nacque a Elbridge, New York, figlia di Elizabeth Hutchinson Smith e George R. Smith, pastore presbiteriano. Altamente istruita, Florence ha studiato latino all'Università dell'Illinois, dove ha incontrato per la prima volta Philip Conard. Per quindici anni ha avuto una carriera nell'insegnamento, sia a livello di scuola superiore che come membro della facoltà all'Hunter College di New York City. Credeva fortemente nelle opportunità per le donne e partecipava al movimento del suffragio. Ha completato la sua carriera accademica alla Columbia University, conseguendo il dottorato di ricerca prima di imbarcarsi per il Brasile, dove ha sposato Conard all'età di 38 anni. Il matrimonio è stato osteggiato dai suoi genitori, che si aspettavano che lei rimanesse un'insegnante zitella e si prendesse cura di lei sorella Bertha, che era intellettualmente disabile a seguito di una malattia infantile.

Gli studi accademici di Florence includevano latino, inglese, scrittura e ricerca sui primi campioni dei diritti delle donne. Mentre era in Sud America, ha tradotto molte storie popolari dallo spagnolo all'inglese e materiali di studio dall'inglese allo spagnolo. Ha anche insegnato inglese al Crandon Institute ed è stata attiva nei primi progetti di welfare come il "Semano del Nino" che ha aiutato a educare le neomamme su questioni di nutrizione e cura dei bambini. A cinquant'anni, ha iniziato a dipingere ad acquerello e il suo vivo interesse per la botanica l'ha portata a dipingere molte immagini definitive di fiori selvatici indigeni che sono state pubblicate su riviste botaniche e materiali YMCA. Morì nel 1945 di cancro.

Florence Elizabeth Conard Wainwright (1916-1951) era la figlia maggiore di Philip e Florence Mary Conard. Dopo essersi laureata al Crandon Institute di Montevideo, ha frequentato l'Oberlin College in Ohio e poi si è recata in Europa, dove aveva intenzione di studiare a Madrid, in Spagna, con una borsa di studio. Tuttavia, appena un giorno dopo la partenza della sua nave da New York, scoppiò la guerra civile spagnola. Dopo aver trascorso l'estate con amici di famiglia in Francia in attesa (senza successo) di entrare in Spagna, è tornata negli Stati Uniti per conseguire un master al Wellesley College. Ha trascorso un anno insegnando inglese alla Ogontz School, vicino a Filadelfia, e poi le è stato offerto un posto dall'AFSC per aiutare i bambini a Murcia, in Spagna, e poi a Madrid. Ha incontrato l'inglese George W. Wainwright a Madrid, dove lavorava per Shell Oil. La coppia si è sposata e si è stabilita a Madrid. Florence morì improvvisamente nel 1951 per complicazioni a seguito di un piccolo intervento chirurgico.

Lois Orilla Conard Gassler (1918-2012) è nata a Montevideo e ha frequentato il Crandon Institute con le sue sorelle. Si è laureata all'Oberlin College e ha conseguito il M.S. in assistenza sociale alla Columbia University. Ha lavorato come assistente per l'assistenza all'infanzia per la Philadelphia Children's Aid Society prima del suo matrimonio con il dottor Robert K. Gassler nel 1944. Dopo il servizio attivo del marito nella Marina degli Stati Uniti e la sua formazione specialistica in ortopedia, i Gassler si sono trasferiti a Texarkana prima di stabilirsi a Waco nel 1953. È stata attiva e ha ricoperto ruoli di leadership nella Pan American Round Table, nella McLennan County Medical Auxiliary, nella Planned Parenthood, nella YMCA e nella chiesa episcopale di St. Alban.

Alice Fay Conard Grannon ("Beba") (1920-1995) è nata a Rochester, New York, mentre la famiglia era in licenza negli Stati Uniti. Dopo aver frequentato il college junior a Buenos Aires, in Argentina, ha continuato a completare la sua formazione universitaria presso l'Università dell'Iowa. Ha sposato Charles Grannon nel 1941.


Ricerca dopo l'acquisto: a volte è l'opzione migliore

L'ho detto così tante volte in passato: è fondamentale per fare acquisti saggi che i collezionisti cerchino un oggetto prima di consegnare le finanze sudate per effettuare un acquisto. Tuttavia, ci sono occasioni all'interno del collezionismo militare in cui il collezionista è perplesso da ciò che potrebbe guardare, ma si sente ancora obbligato a premere il grilletto su un accordo per acquisirlo.

Di recente, un carissimo amico e collega collezionista mi ha presentato una delle sue acquisizioni più recenti e ha voluto ricevere il mio contributo sui segni e su cosa potrebbero indicare. Era perplesso da alcuni dettagli e araldica, ma c'erano altri elementi incisi che mostravano che il pezzo proveniva dalla prima guerra mondiale.

Le date del 1914, 15, 16 e 17 escludono automaticamente che questa scatola di fiammiferi sia un'opera d'arte da trincea degli Stati Uniti.

Ho passato diversi minuti ad esaminare quella che sembrava essere una scatola di fiammiferi da trincea. Chiaramente, l'oggetto mostrato è costruito in ottone ed è stato fatto a mano. Le piastre di ottone sono state srotolate e saldate insieme per formare una forma oblunga di lattina con un altro pezzo tagliato e saldato in posizione nella parte superiore. Un pezzo di legno è stato modellato e fissato per comprendere il fondo della cassa, e aderito con una sorta di colla trasparente o gommalacca. A giudicare dalla lunghezza della scatola, l'ottone era un bossolo di armi di piccolo calibro srotolato e appiattito, una risorsa molto comune utilizzata nella produzione di trincee.

Cosa indicano la mezzaluna e la "Z alata"? L'utensileria manuale è piuttosto elaborata ed esteticamente gradevole. Direi che questo è stato un punteggio solido per il mio amico.

Da un lato, il creatore ha modellato un motivo e ha lasciato un motivo a scudo liscio con quello che sembra essere un monogramma delle iniziali, "MB". Agli angoli circostanti dello scudo ci sono "1914", "15", "16" e "17" che indicano chiaramente i primi anni della prima guerra mondiale.

Incisa sul lato opposto della scatola di fiammiferi c'è quella che sembra essere una mezzaluna o "C" con l'apertura rivolta verso l'alto. All'interno della mezzaluna ci sono due ali: una, in basso, che punta a sinistra con quella in alto che punta a destra. A collegare le due estremità delle ali c'è una linea pesante che corre in diagonale, da destra a sinistra dall'alto verso il basso. Tutti e tre i pezzi sembrano formare la lettera "Z". Sovrapposto alla linea diagonale c'è un piccolo numero due. Sopra questa "Z alata" appare l'anno "1917". In alto a destra c'è una stella con raggi radianti che si estendono verso l'esterno in tutte le direzioni fornendo un design sullo sfondo. Il pannello superiore è inciso semplicemente inciso con "Champagne", circondato da un motivo lavorato.

La parte superiore della scatola di fiammiferi ha inciso "Champagne". Per me, questo indica chiaramente che il proprietario ha trascorso una buona parte della prima guerra mondiale in queste battaglie.

Sapevo che il pezzo era della prima guerra mondiale ed era potenzialmente di origine francese o britannica (potrebbe anche essere tedesco) a causa delle date del pezzo, poiché gli Stati Uniti non entrarono in guerra fino al 1917. La mezzaluna potrebbe indicare l'arabo o l'Islam partecipazione? Potrebbe essere collegato alla Legione straniera francese? "Champagne" si riferisce alle battaglie che furono combattute nel 1914, 1915, 1916 e 1917?

A causa della pura bellezza di questo pezzo, si è rivelato un investimento molto saggio che il mio amico ha fatto (almeno secondo me) nonostante la sua mancanza di certezza al riguardo. Questa scatola di fiammiferi sarà un progetto di ricerca divertente e interessante. Forse uno di voi riconosce gli emblemi o ha qualche idea? Mi piacerebbe sentire i tuoi pensieri!


Direzioni future

Nonostante i progressi incrementali nell'approccio terapeutico al glioblastoma, i tassi di sopravvivenza a 5 anni rimangono <10%. 104 C'è una chiara necessità di migliori strategie terapeutiche e ci sono stati sforzi sostanziali per esplorare nuovi approcci in aree come l'immunoterapia e l'oncologia di precisione. Ciò è guidato da una migliore comprensione della biologia molecolare sottostante del glioblastoma e della sua interazione con il sistema immunitario. A differenza di altri tumori solidi, tuttavia, fattori biologici come la barriera ematoencefalica e il tumore unico e il microambiente immunitario rappresentano sfide significative nello sviluppo di nuove terapie. Sono necessari progetti innovativi di studi clinici con strategie di arricchimento di biomarcatori per migliorare in definitiva l'esito dei pazienti con glioblastoma. Infatti, le linee guida del National Comprehensive Cancer Network sottolineano l'importanza degli studi clinici nella gestione ottimale dei pazienti con glioblastoma, incoraggiando la partecipazione ove possibile. 39 Una discussione esauriente sui molti nuovi approcci diagnostici, di monitoraggio e terapeutici per il glioblastoma attualmente in esame non rientra nell'ambito del presente articolo. Il lettore è incoraggiato ad esplorare ulteriormente molte eccellenti recensioni su questi argomenti altrove. Qui, evidenziamo lo stato attuale e le direzioni future per gli approcci di immunoterapia e oncologia di precisione per il glioblastoma (Fig. 3).

Immunoterapia

L'immunoterapia ha trasformato la gestione di molti tumori e, di conseguenza, sono state condotte indagini e ricerche considerevoli sugli approcci terapeutici immunologici per il glioblastoma.Il SNC ha un microambiente immunitario unico ed è stato a lungo pensato che fosse semplicemente un sito con privilegi immunitari. Tuttavia, la sorveglianza immunitaria nel SNC e il ruolo delle cellule mieloidi sono ora noti per essere molto più complessi. 105 Ad esempio, recenti scoperte hanno rivelato canali linfatici dedicati che corrono paralleli ai seni venosi durali, che consentono alle cellule che presentano l'antigene nel cervello di attraversare i linfonodi cervicali profondi per l'innesco dei linfociti T e dei linfociti B. 106 L'evidenza nel glioblastoma indica anche che potrebbero essere in gioco distinti meccanismi immunosoppressivi associati al cancro. 107 In generale, i glioblastomi hanno una relativa scarsità di linfociti infiltranti il ​​tumore 108 i linfociti presenti mostrano un aumento delle frazioni di cellule T CD4-positive e cellule T regolatorie FoxP3-positive. 109, 110 Possono essere indotte vie di segnalazione che sopprimono la risposta immunitaria, come l'espressione degli enzimi IDO 111 e la segnalazione STAT3. 112 Inoltre, le terapie standard con chirurgia, radioterapia, chemioterapia con temozolomide e corticosteroidi possono avere tutte effetti immunosoppressivi, enfatizzando ulteriormente le opportunità di indirizzare la risposta immunitaria per nuove terapie. 113 Le modalità di immunoterapia che sono state studiate nel glioblastoma possono essere ampiamente classificate in terapie vaccinali, blocco del checkpoint immunitario, terapie virali oncolitiche e terapie con cellule T del recettore dell'antigene chimerico.

Gli approcci vaccinali che possono sfruttare il sistema immunitario adattativo studiato fino ad oggi includono il rindopepimut, un vaccino peptidico che prende di mira la variante III dell'EGFR (EGFRvIII). Questa variante mutante di EGFR è costitutivamente espressa fino al 20% dei pazienti con glioblastoma. 114 Lo studio randomizzato di fase 3, tuttavia, non è riuscito a mostrare un miglioramento dell'OS per rindopepimut quando somministrato dopo l'intervento chirurgico e la chemioradioterapia con temozolomide adiuvante in pazienti EGFRvIII-positivi. 115 Uno studio randomizzato di fase 2 su rindopepimut in combinazione con bevacizumab, rispetto a bevacizumab più controllo, nel glioblastoma ricorrente, positivo per EGFRvIII, ha suggerito un potenziale beneficio in termini di PFS, indicando che i tempi della terapia o degli approcci di combinazione possono essere importanti. Sono stati inoltre sviluppati 116 vaccini a base di cellule dendritiche (DC), come DCVax-L (Northwest Biotherapeutics Inc), utilizzando tessuto tumorale autologo per generare antigeni tumorali e letture precoci dallo studio randomizzato di fase 3 di DCVax-L in combinazione con temozolomide adiuvante sono promettenti. 117 Numerosi altri vaccini sono in fase di sviluppo clinico in studi in fase iniziale, con obiettivi come IDH1 o vaccini multipeptidici. 113

Le terapie virali oncolitiche possono attivare le risposte immunitarie antitumorali 118 e, soprattutto, un poliovirus oncolitico ricombinante, PVSRIPO, ha ricevuto la FDA terapia rivoluzionaria designazione. Questo si basava sui primi dati di uno studio di fase 1 di PVSRIPO nel glioblastoma ricorrente che ha dimostrato un tasso di OS del 21% a 2 anni che è stato sostenuto a 3 anni. 119 Il virus, somministrato per infusione intratumorale, ha il suo sito di ingresso ribosomiale interno sostituito con il rinovirus umano di tipo 2 per eliminare la neurovirulenza. 120 L'assorbimento da parte delle cellule di glioblastoma è potenziato a causa dell'aumentata espressione sulla superficie cellulare di CD155, il recettore del poliovirus. 121

Prove di inibitori del checkpoint immunitario, principalmente mirati a PD-1/PD-L1 e/o CTLA-4, sono in corso nel glioblastoma, sebbene i risultati iniziali siano stati deludenti. Lo studio di fase 3 di nivolumab rispetto a bevacizumab nel glioblastoma ricorrente non ha dimostrato alcun miglioramento della OS. 122 Le coorti esplorative di fase 1 all'interno di questo studio, che studiavano la combinazione nivolumab e ipilimumab, hanno indicato un aumento dei tassi di tossicità e questa combinazione non è stata ulteriormente perseguita. 112 Tuttavia, ci sono state segnalazioni isolate di risposte agli inibitori anti-PD-1 in pazienti con tumori con deficit di riparazione della linea germinale (dMMR) (sindrome di Lynch) o instabilità dei microsatelliti (MSI)-stato elevato. 113, 114 Ciò è coerente con l'approvazione della FDA indipendente dal tumore per pembrolizumab in pazienti con tumori con stato di instabilità microsatellite elevato o con deficit di riparazione non corrispondente, 115 che rappresentano un raro sottogruppo di pazienti con glioblastoma. 116 Allo stesso modo, nello studio di fase 1a con atezolizumab (un inibitore anti-PD-L1), è stato osservato un controllo prolungato della malattia in un paziente con POLO-glioblastoma mutante che aveva un fenotipo ipermutante. 123

Infine, la terapia con cellule T del recettore dell'antigene chimerico (CAR) con cellule T geneticamente modificate è un'altra area di indagine in rapida espansione, con risposte drammatiche osservate in un singolo caso. 124 I risultati preliminari dei primi studi indicano che l'attività sul bersaglio può essere osservata con un aumento dell'infiltrazione delle cellule T. 125 Tuttavia, sono necessari ulteriori dati per comprendere la potenziale efficacia.

Oncologia di precisione e terapia mirata

I progressi nella tecnologia di sequenziamento di nuova generazione hanno consentito una maggiore comprensione delle basi molecolari e del panorama genomico del glioblastoma. 126 La successiva identificazione di alterazioni genomiche determinanti mirabili e attuabili promette di ampliare l'elenco delle opzioni terapeutiche. Anche l'eterogeneità intratumorale, la selezione clonale e l'evoluzione del tumore nel tempo, in particolare in risposta alla terapia, sono fondamentali per guidare la selezione e il sequenziamento delle terapie. Prove emergenti suggeriscono che le pressioni selettive più forti possono verificarsi nelle prime fasi dello sviluppo del glioblastoma,127 evidenziando l'importanza di un profilo molecolare completo e anticipato per una gestione ottimale.

Oltre agli approcci immunoterapici, sono state esplorate terapie mirate all'EGFR con inibitori della tirosin-chinasi (TKI). In gran parte non sono riusciti a dimostrare un'efficacia significativa, sebbene i primi studi siano stati condotti su popolazioni non selezionate e l'evidenza degli effetti sul bersaglio variasse. 128-130 Depatuxizumab mafodotin, un farmaco anticorpo coniugato mirato all'EGFR, ha mostrato più recentemente un'attività promettente in uno studio di fase 2 in combinazione con temozolomide per recidive, EGFR-glioblastoma amplificato. 131 Tuttavia, lo studio di fase 3 su depatuxizumab mafodotin in combinazione con la terapia standard per i pazienti di nuova diagnosi, EGFRil glioblastoma amplificato è stato interrotto precocemente a causa dell'inutilità e non è stato osservato alcun beneficio in termini di OS ad un'analisi ad interim. 132

La via PI3K/mTOR è comunemente disregolata nel glioblastoma IDH-wild-type, con frequenti PTEN cancellazioni, PIK3CA mutazioni, o PIK3R1 mutazioni,126 anche se gli studi sugli agenti mirati finora non hanno mostrato efficacia. Buparlisib, un TKI pan-PI3K, ha dimostrato un'efficacia minima del singolo agente in pazienti con glioblastoma ricorrente attivato da PI3K. 133 È importante sottolineare, tuttavia, che il blocco della via PI3K incompleto è stato osservato nelle analisi correlate del tessuto tumorale. Anche gli inibitori di mTOR, come everolimus e temsirolimus, hanno dimostrato una mancanza di efficacia negli studi di fase 2. 134, 135

Dopo il bevacizumab, ci sono stati diversi studi sul VEGF o sui TKI multichinasi mirati al microambiente tumorale, con risultati contrastanti. Cediranib, un VEGF TKI orale, non è riuscito a mostrare un beneficio di sopravvivenza in uno studio randomizzato di fase 3, né come monoterapia né in combinazione con lomustina, nel glioblastoma ricorrente. 136 Più recentemente, uno studio di fase 2 con regorafenib nel contesto delle recidive ha mostrato un segnale di efficacia con un beneficio in termini di OS rispetto alla lomustina. 137 Prove di altri agenti, tuttavia, come tivozanib, 138 pazopanib, 139 e sunitinib, 140 hanno mostrato un'attività minima e suggeriscono che la monoterapia con VEGF può avere un ruolo limitato in una popolazione non selezionata.

BRAF Le mutazioni attivanti V600E sono presenti in circa il 6% dei glioblastomi, 141 con una predominanza nella variante istologica del glioblastoma epitelioide. I dati preliminari degli studi su vemurafenib hanno indicato una modesta attività in BRAF V600E-glioblastoma mutante. 142 L'inibizione della combinazione BRAF/MEK con dabrafenib e trametinib, tuttavia, può essere più promettente. 143

L'incidenza delle fusioni geniche è sempre più riconosciuta nel glioblastoma, che si verifica fino al 50% dei tumori, 144 con fusioni mirate che coinvolgono un dominio tirosin-chinasico in circa il 10%. 145 Questi includono principalmente FGFR, INCONTRATO, e NTRK fusioni, con rari casi di EGFR, ROS1, e PDGFRA fusioni. 145-147 TKI NTRK, come larotrectinib e entrectinib, hanno già ricevuto l'approvazione della FDA indipendente dal tumore per i pazienti con tumori solidi che ospitano NTRK fusioni, sulla base di tassi di risposta impressionanti nelle prime prove di basket. 148, 149 C'erano pazienti con glioblastoma in quegli studi e le analisi dei sottogruppi hanno suggerito un beneficio dagli inibitori NTRK in questi pazienti. 150, 151 Ci sono anche numerosi TKI FGFR in sviluppo e ci sono casi documentati di risposta. 152

Sebbene molti studi di terapie mirate fino ad oggi non abbiano dimostrato un'efficacia significativa, migliori strategie di arricchimento che utilizzano biomarcatori di precisione aumenteranno le possibilità di successo futuro. Una migliore comprensione della biologia molecolare sottostante guiderà anche gli approcci combinati. È necessario un design innovativo e innovativo della sperimentazione clinica per migliorare la nostra capacità di valutare molte di queste nuove terapie mirate.

Conclusioni

L'approccio multimodale al glioblastoma rimane la pietra angolare dell'approccio terapeutico nel contesto di nuova diagnosi. Una moltitudine di nuove terapie hanno mostrato promettenti segni di efficacia in contesti ricorrenti o recidivanti per ottenere risposte più durature nei pazienti con questo cancro aggressivo. In definitiva, questo deve essere combinato con migliori cure di supporto e palliative non solo per migliorare i risultati di sopravvivenza, ma anche per migliorare la qualità della vita sia per i pazienti che per gli operatori sanitari.


Conclusioni

Gli mAbs anti-CGRP hanno dimostrato di essere efficaci per la prevenzione dell'emicrania negli adulti e non hanno sollevato importanti problemi di sicurezza, sebbene non siano ancora disponibili dati sulla sicurezza a lungo termine. Gli studi pediatrici e adolescenziali sugli mAbs anti-CGRP dovrebbero essere progettati per massimizzare le possibilità di determinare l'efficacia in questi gruppi di età e dovrebbero concentrarsi su coloro che non hanno avuto successo con l'attuale assistenza multidisciplinare. Nel frattempo, l'uso di mAbs anti-CGRP per il trattamento dei disturbi della cefalea nei bambini e negli adolescenti può essere preso in considerazione nei casi appropriati, ma dovrebbe essere fatto con uno stretto follow-up e attenzione alle caratteristiche del paziente come età, stato puberale e comorbilità mediche.

Tabella 1.

Indicazioni suggerite, controindicazioni e monitoraggio per l'uso di anticorpi monoclonali CGRP in bambini e adolescenti con emicrania

𢙘 giorni di mal di testa al mese

Fallimento di 𢙒 terapie preventive (farmacologiche, nutraceutiche e/o non farmacologiche)


USS Wainwright (DD-62) durante le prove, 1915-16 - Storia

John Ephraim Thomas Milsaps - bibliofilo, salvazionista, viaggiatore e diarista - nacque a Houston, in Texas, il 3 gennaio 1852. Dopo aver lasciato la sua casa da giovane per cercare fortuna nelle miniere occidentali, Milsaps si unì all'Esercito della Salvezza nel 1883 e rimase al suo servizio fino al suo pensionamento. Milsaps morì a Houston il 29 novembre 1932. Come salvatore professionista, il maggiore Milsaps viaggiò molto in questo paese e all'estero come organizzatore dell'Esercito della Salvezza e (San Francisco) GRIDO DI GUERRA editore. Fu tra i primi rappresentanti dell'esercito alle Hawaii nel 1890 e fu il portavoce dell'esercito nelle Filippine durante la guerra ispano-americana e la successiva insurrezione filippina.

Ambito e contenuto

Lungo la strada il maggiore Milsaps ha tenuto un meticoloso diario di settantatre volumi che racconta non solo le sue attività militari, ma anche una serie di osservazioni generali utili ai ricercatori. Inoltre, i Milsaps Papers contengono vasti album di ritagli di materiale personale e salvifico, corrispondenza personale e vaste raccolte fotografiche. Allo stesso modo, i documenti contengono un corpo significativo di letteratura ed effimeri dell'Esercito della Salvezza unico in questo paese. Quando l'unica "corsa" completa del GRIDO DI GUERRA esistente e la biblioteca personale di Milsaps nelle Collezioni Speciali è stata aggiunta ai fondi della collezione Milsaps, è diventata uno dei corpi più significativi di materiali dell'Esercito della Salvezza negli Stati Uniti.

Infine, la collezione comprende alcuni materiali che possono rivelarsi utili ai ricercatori interessati né a Milsaps personalmente né all'Esercito della Salvezza in generale. I Milsaps Papers contengono, ad esempio, la collezione di autografi del maggiore, molti dei quali riguardano la politica americana del XIX secolo, specialmente nello stato dell'Ohio. Nella collezione c'è anche un gruppo di album che trattano argomenti così diversi come la tempesta di Galveston del 1900 e il terremoto di San Francisco. Di insolito interesse è anche il corpo di materiali che il maggiore Milsaps ha raccolto nelle Filippine durante la guerra ispano-americana che può aiutare alcuni studiosi interessati a quel conflitto o alla successiva insurrezione. C'è anche una vasta collezione di materiali relativi alla storia della schiavitù.

Preparativi

Restrizioni

Restrizioni di accesso

L'accesso ai materiali del caveau è su appuntamento con l'Archivio.

Restrizioni d'uso

Termini dell'indice

Materiale correlato

A causa delle dimensioni del file elettronico, la versione online di questa guida è suddivisa in 7 parti:

Informazioni amministrative

Citazione preferita

Collezione John E.T. Milsaps. Houston Metropolitan Research Center, Biblioteca pubblica di Houston

Processando informazioni

Le stampe a colori giapponesi erano precedentemente accantonate con i libri di Milsaps nelle pile. Sono stati spiegati, riparati da Charles Arbore e incapsulati.

I giornali ei giornali religiosi erano precedentemente elencati nella serie F (Varie), riquadro 2, "Giornali evangelici, 1900 ca.". I giornali filippini erano nella stessa scatola, ma non sembrano essere giornali religiosi. Gli altri oggetti erano precedentemente elencati sotto la serie F (Varie), Box 1, cartelle 8 ("Civil War Commission") e 9 (Documenti vari"). Sono stati estratti da cartelle, incapsulati e collocati nel Map Case, insieme con le carte religiose, i giornali, le stampe giapponesi, la mappa dei viaggi di Milsap e il disegno di Milsaps del 1897 realizzato da Leon Boiller, e la foto di Milsaps in età avanzata.

Diari di John Milsaps, 1852-1930

I diari di Milsaps sono stati microfilmati come parte di uno sforzo cooperativo tra lo Houston Metropolitan Research Center e gli Archivi dell'Esercito della Salvezza a New York. Come parte del progetto, l'Esercito della Salvezza ha prodotto queste copie di microfilm per l'uso da parte dei patroni dell'HMRC.

List of site sources >>>


Guarda il video: USS Wainwright Vets (Novembre 2021).