Inoltre

Germania e militarismo

Germania e militarismo

L'influenza dei militari nella Germania di Guglielmo II è ben illustrata dalla vera storia del "Capitano di Kpenpenick". La storia di "The Captain of Kőpenick" ebbe luogo il 16 ottobreesimo 1906. "Il Capitano di Kőpenick" era in effetti un produttore di scarpe chiamato Wilhelm Voigt. Voigt aveva un passato criminale che aveva difficoltà a mantenere un lavoro una volta che un datore di lavoro aveva scoperto il suo passato. Ha anche trovato difficile trovare un posto a lungo termine in cui vivere.

Vivendo un'esistenza quotidiana faccia a faccia Voigt si è comprato una divisa da ufficiale dell'esercito tedesco di seconda mano. Si vestì da capitano nell'esercito tedesco e andò a Berlino. Qui incontrò quattro soldati tedeschi ai quali ordinò di cadere dietro di lui e di seguirlo. Questi quattro uomini erano veri soldati e presumevano automaticamente che Voigt fosse un ufficiale tedesco. Non hanno messo in discussione la sua identità - tale era lo status dell'uniforme - e hanno fatto quello che gli era stato detto di fare.

Altri soldati si unirono al gruppo mentre marciava verso una stazione ferroviaria di Berlino. Qui presero un treno per Kőpenick, una cittadina fuori Berlino. Qui Voigt incontrò tre poliziotti e ordinò loro di cadere dietro di lui e di unirsi ai soldati. Hanno fatto come gli era stato detto. Tutto il gruppo ha quindi marciato sul municipio. Una volta in municipio, Voigt chiese di consegnargli 4.002 marchi. Ciò è stato fatto senza che nessuno mettesse in discussione l '"ufficiale". Voigt consegnò una ricevuta e poi ordinò l'arresto del sindaco. Ciò è stato debitamente fatto e il sindaco è stato accompagnato da alcuni soldati alla stazione di polizia di nuova costruzione a Berlino, costruita a Unter den Linden. Voigt continuò a recitare la parte di un capitano dell'esercito per sei ore prima che qualcuno alla fine avesse messo in dubbio la sua autorità e fu arrestato. Voigt è stato condannato a quattro anni di prigione, ma è stato rilasciato dopo due anni dopo aver ricevuto il perdono da Guglielmo II che apparentemente vedeva Voigt come nient'altro che un "sfacciato chappie" - un mascalzone che in realtà non aveva fatto del male a nessuno.

Mentre era in prigione gli furono inviati dei regali. Al suo rilascio Voigt ha approfittato del suo status di celebrità andando in tournée in Europa vestito da capitano dell'esercito tedesco. Una commedia è stata scritta su di lui e le sue imprese sono state trasformate in un film.

Ciò che Voigt fece mostrò quanto influente l'esercito fosse diventato in Germania. Il semplice fatto di essere in uniforme da ufficiale era quasi un passaporto per lui fare ciò che desiderava senza essere interrogato - e indurre le persone a fare ciò che voleva che facessero senza domande. Mentre la storia può avere un lato umoristico, la cieca obbedienza mostrata nella storia - fino al punto del suo arresto! - può aiutare a spiegare perché così tanti soldati tedeschi sono stati uccisi durante la guerra di trincea se hanno semplicemente obbedito a un ordine di un ufficiale senza pensarci. Se gli è stato ordinato da un ufficiale di "esagerare", lo hanno fatto in quanto tale comportamento era stato instillato in loro. Lo stesso era quasi certamente vero per l'esercito britannico in cui era prevista l'obbedienza a un ufficiale - di nuovo come ha mostrato il massacro nelle trincee.

Dicembre 2012

List of site sources >>>


Guarda il video: 1. Verso la prima guerra mondiale: il nazionalismo tedesco, francese, italiano e turco (Gennaio 2022).