Podcast di storia

Barton II DD-722 - Storia

Barton II DD-722 - Storia

Barton II

(DD-722: dp. 2200; 1. 376'6"; b. 40'10"; dr. 19'; s.34.6 k.; cpl. 345; a. 6 5", 10 21" TT.; cl. Allen M.
estate)

Il secondo Barton (DD-722) fu varato il 10 ottobre 1943 da Bath Iron Works Corp., Bath, Maine; sponsorizzato da Miss Barbara Dean Barton, nipote dell'ammiraglio Barton; e commissionato il 30 dicembre 1943, comandante J. W. Callahan al comando.

Il 14 maggio 1944 Barton partì da Norfolk e arrivò a Plymouth, in Inghilterra, il 27. Tra il 3 e il 25 giugno ha svolto compiti di screening, pattugliamento e bombardamento a sostegno dell'invasione della Normandia. Il 4 giugno ha salvato 31 soldati americani dall'affondamento LCT-2498. Durante un vivace scontro con le batterie tedesche a Cherbourg, il 25 giugno, Barton è stato leggermente danneggiato mentre forniva un efficace supporto di arma da fuoco.

Tornato negli Stati Uniti il ​​10 luglio 1944, Barton partì presto da Norfolk per il Pacifico, arrivando a Pearl Harbor il 2 ottobre. Ha poi navigato verso ovest per prendere parte alla cattura di Leyte, compreso lo sbarco di Ormoc (9 novembre-8 dicembre 1944); Sbarchi Mindoro (12-18 dicembre) ; Sbarchi nel Golfo di Lingayen (4-21 gennaio 1945); Iwo Jima Invasion, compresi i raid di supporto della 5a flotta su Honshu e Nansei Shoto (10-19 febbraio, 25 febbraio-1 marzo); invasione di Okinawa (21 marzo-30 giugno); e le incursioni della 3a flotta in Giappone (10-24 luglio).

Dopo un breve quattro con le forze di occupazione in Giappone, Barton tornò a Seattle il 6 ottobre 1945. Operò lungo la costa occidentale fino al giugno 1946, quando partì da Oakland per l'atollo di Bikini dove partecipò all'operazione Crossroads (15 giugno-10 agosto). Tornata negli Stati Uniti, continuò «le operazioni al largo della costa occidentale fino al 22 gennaio 1947, quando lasciò il servizio in riserva a San Diego».

L'11 aprile 1949 Barton fu rimessa in servizio e si unì alla Divisione cacciatorpediniere 201. Operò con la flotta del Pacifico fino all'11 luglio quando salpò per Norfolk, arrivando il 5 agosto 1949. Durante i successivi tre anni operò lungo la costa orientale; fatto due crociere ai Caraibi; e una crociera con la 6a flotta nel Mediterraneo.

Il 15 maggio 1952 Barton partì da Norfolk attraverso il Canale di Panama per la Corea, arrivando a Yokosuka, in Giappone, il 18 giugno. Si è unita a TF 77 come membro di un gruppo di cacciatori-assassini per operazioni lungo la costa orientale della Corea. Il 10 agosto 1952, mentre metteva a tacere le batterie nemiche sull'isola di Hodo Pando, la Barton fu colpita sul suo faro numero uno da un 105 mm. proiettile da una batteria costiera nemica. Due uomini sono rimasti feriti. Dopo un breve periodo di riparazione a Yokosuka (25-31 agosto) è tornata nelle acque coreane.

Mentre operava con TF 77 fu colpita da una mina galleggiante il 16 settembre 1952 e aveva cinque uomini dispersi e sette feriti. Un efficace controllo dei danni da parte del suo equipaggio le ha permesso di raggiungere Sasebo per riparazioni temporanee (29 settembre 19 ottobre) e poi Norfolk, attraverso il Canale di Suez, per riparazioni permanenti. È arrivata a Norfolk il 12 dicembre. Riparazioni completate il 15 agosto 1953, Barton trascorse il resto dell'anno operando lungo la costa orientale e nei Caraibi.

Il 4 gennaio 1954 Barton tornò in Estremo Oriente e operò come unità di TF 77 pattugliando l'area operativa da Okinawa a Formosa. Barton tornò a Norfolk, via Capetown, Sud Africa, il 10 agosto 1954. Da allora ha operato fuori dal Norfolk per esercitazioni di addestramento e manovre di flotta. Ha anche effettuato una crociera con la 6a flotta nel Mediterraneo.

Barton ha ricevuto l'Encomio dell'Unità della Marina per i servizi resi durante l'operazione di Okinawa e sei stelle della battaglia per il suo WW&Mac176;P


Navi

Le seguenti navi hanno partecipato ad almeno un'operazione TF58/38:

VETTORI
PESANTE:
CV-20 Bennington, CV-31 BonHomme Richard, CV-17 Bunker Hill, CV-10 Enterprise, CV-6 Essex, CV-13 Franklin, CV-19 Hancock, CV-2 Hornet, CV-8 Intrepid, CV-16 Lexington, CV-37 Princeton, CV-15 Randolph, CV-12 Saratoga, CV-38 Shangri-La, CV-14 Ticonderoga, CV-18 Wasp, CV-5 Yorktown

LEGGERO:
CVL-29 Bataan, CVL-24 Belleau Wood, CVL-31 Cabot, CVL-25 Cowpens, CVL-22 Independence, CVL-32 Langley, CVL-30 Monterey, CVL-23 Princeton, CVL-30 San Jacinto

CORAZZATE
BB-60 Alabama, *CB-1 Alaska, *CB-2 Guam, BB-58 Indiana, BB-61 Iowa, BB-59 Massachusetts, BB63 Missouri, BB-62 New Jersey, BB-55 North Carolina, BB-57 South Dakota, BB-43 Tennessee, BB-56 Washington, BB-64 Wisconsin (*=incrociatore da battaglia)

INCROCIATORI
PESANTE:
CA-68 Baltimora, CA-69 Boston, CA70 Canberra II, CA-27 Chester, CA-29 Chicago, CA-35 Indianapolis, CA-36, CA-28 Louisville, CA-36 Minneapolis, CA-32 New Orleans, CA -24 Pensacola, CA-72 Pittsburgh, CA-33 Portland, CA-39 Quincy, CA-25 Salt Lake City, CA-73 St. Paul, CA-38 San Francisco, CA45 Wichita

LEGGERO:
CL-101 Amsterdam, CL-90 Astoria II, CL-51 Atlanta, CL-80 Biloxi, CL-62 Birmingham, CL-19 Cleveland, CL-105 Dayton, CL-14 Denver, CL-87 Duluth, CL-97 Flint , CL-81 Houston II, CL-89 Miami, CL-63 Mobile, CL-57 Montpelier, CL-95 Oakland, CL-91 Oklahoma City, CL-65 Pasadena, CL5-4 San Juan, CL-60 Santa Fe, CL-66 Springfield, CL-49 St Louis, CL-86 Vicksburg, CL-64 Vincennes II, CL-103 Wilkes-Barre

ANTIAEREO LEGGERO:
CL96 Reno, CL53s San Diego

DISTRUTTORI
DD-629 Abbott, DD-515 Anthony, DD-698 Ault, DD-570 Charles Ausburne, DD-355 Aylwin,
DD-386 Bagley, DD-598 Bancroft, DD-722 Barton II, DD-471 Beale, DD-587 Bell, DD-792 Benham II, DD-473 Bennett, DD-662 Bennion, DD-666 nero, DD-744 Blu II, DD-704 Borie, DD-544 Boyd, DD-630 Braine, DD-545 Bradford, DD-668 Clarence K Bronson, DD-546 Marrone, DD-745 Pennello, DD-484 Buchanan, DD-660 Bullard, Ustioni DD-588
DD-605 Caldwell, DD-792 Callaghan, DD-650 Caperton, DD-550 Capps, DD-370 Case, DD-793 Cassin Young, DD-581 Charrette, DD-667 Chauncey, DD-805 Chevalier, DD-651 Cogswell , DD-658 Colahan, DD-730 Collett, DD-582 Conner, DD-509 Converse, DD-371 Conyngham, DD-695 Cooper, DD-659 Cotten, DD-547 Cowell, DD-382 Craven, DD-365 Cummings , DD-797 Cushing
DD-353 Dale, DD-519 Daly, DD-659 Dashiell, DD-727 De Haven II, DD-349 Dewey, DD-670 Dortch, DD-375 Downes, DD-384 Dunlap, DD-572 Dyson
DD-619 Edwards, DD-398 Ellet, DD-696 inglese, DD-631 Erben
DD-385 Fanning, DD-554 Franks, DD-607 Frazier, DD-491 Farenholt, DD-348 Farragut, DD-474 Fullam
DD-671 Gatling, DD-609 Gillespie, DD-435 Grayson, DD-380 Gridley, DD-472 Ospite, DD-433 Gwin
DD-556 Hailey, DD-480 Halford, DD-556, DD-555 Haggard, DD-642 Hale, DD-675 Lewis Hancock, DD-702 Hank, DD-573 Harrison, DD-700 Haynsworth, DD-531 Hazelwood, DD-672 Healy, DD-532 Heermann, DD-388 Helm, DD-673 Hickox, DD-781 Highbee, DD-475 Hudson, DD-410 Hughes, DD-350 Hull, DD-674 Hunt, DD-781 Robert K Huntington, DD-610 Hobby
DD-652 Ingersoll, DD-694 Ingraham II, DD-794 Irwin, DD-589 Izard
DD-661 Kidd, DD-653 Knapp, DD-742 Frank Knox
DD-724 Laffey II, DD-399 Lang, DD-487 Lardner, DD-558 Leggi, DD-703 Wallace L Lind, DD-559 Longshaw, DD-770 Lowry
DD-351 MacDonough, DD-731 Maddox II, DD-728 Mansfield, DD-676 Marshall, DD-401 Maury, DD-400 McCall, DD-488 McCalla, DD-534 McCord, DD-677 McDermut, DD-678 McGowan , DD-575 McKee, DD-679 McNair, DD-602 Meade, DD-680 Melvin, DD-691 Mertz, DD-535 Miller, DD-693 Moale, DD-354 Monaghan, DD-798 Monssen II, DD-747 Samuel K. Moore, DD-560 Morrison, DD-389 Mugford, DD-576 Murray
DD-449 Nicholas, DD-442 Nicholson
DD-450 O'Bannon, DD-725 O'Brien II, DD-536 Owen,
DD-392 Patterson, DD-795 Preston II, DD-561 Pritchett, DD-682 Porterfield, DD-538 Stephen Potter, DD-686 Halsey Powell, DD-757 Putnam
DD-446 Radford, DD-688 Remey, DD-500 Ringgold, DD-574 John Rodgers
DD-357 Selfridge, DD-501 Schroeder, DD-690 Norman Scott, DD-502 Sigsbee, DD-565 Smalley, DD-743 Southerland, DD-512 Spence, DD-697 Charles S Sperry, DD-406 Stack, DD- 478 Stanly, DD-644 Stembel, DD-407 Sterett, DD-683 Stockham, DD-566 Stoddard, DD-537 i Sullivan, DD-692 Allen M. Sumner, DD-729 Lyman K. Swenson
DD-390 Ralph Talbot, DD-746 Taussig, DD-468 Taylor, DD-513 Terry, DD-514 Thatcher, DD-647 Thorn, DD-539 Tingey, DD-530 Trathen, DD-540 Twining
DD-687 Uhlmann
DD-689 Wadleigh, DD-516 Wadsworth, DD-699 Waldron, DD-723 Walke, DD-517 Walker, DD-684 Wedderburn, DD-701 John W Weeks, DD-628 Welles, DD-441 Wilkes, DD-408 Wilson, DD-460 Woodworth
DD-541 Filati


Innhold

Som den yngre broren Grunde vart og Gunstein krigsseglar. Gunstein verva seg til den amerikanske marinen i aprile 1942, men det er ikkje kjend kva for stilling han hadde eller når han kan ha hatt landlov. Det so er kjend, er at han dal 1943 al novembre 1945 var om bord på den nybygde destroyeren USS «Barton» (DD-722), og skodeplassane den deltok på sotto krigen.

Europa

14. maggio 1944 set «Barton» kurs for Plymouth i England, og da 3. a 26. juni støtta skipet invasjonen av Normandie. På D-dagen fortel historia at det var Army's 2d Ranger Battalion som fekk hjelp av «Barton» saman med «Satterlee» (DD-626) og «Thompson» (DD-627) til overvinne tyske mannskap på Pointe du Hoc som hindra dei allierte sin landing på to strender. Ho patruljerte og for å beskytte transportar og større krigsskip mot tak frå fly og ubåtar. Dette var kvardagen for skipet og bemanninga hennar fram til 21. juni då ho let den franske kysten bak seg og gjekk til Weymouth i England for to dagar ven. 25. giugno set USS «Barton» kurs for Frankrike og den sterke tyske stillinga ved Cherbourg saman med resten at Task Group (TG) 129.2. Ho opererte saman med slagskipa og krysserane som skulle bombardere hamna, men vart råka av ein 240 millimetri granat som spratt på sjøen og enda i eit generatorrom om bord. Granaten var ein blindgjengar, og etter ein provisorisk reparasjon til sjøs bar det til Weymouth og ein perfect riparasjon. Il giorno successivo a Belfast, il 9 luglio a Boston, il 9 luglio.

I Boston vart granatskada riparano og su gjekk ho til Stillehavet og Pearl Harbor via Norfolk e Virginia og San Diego. Pearl Harbor data l'8 ottobre 1944, e la data di ispezione è stata effettuata durante il viaggio e la formazione è stata eseguita per i nidi dell'opera. 5. novembre kom «Barton» fram til Ulithi i Karolinene, og ikkje lenge etter ble ho sett inn for å beskytte hangarskipa i Task Group (TG) 38.4 sotto luftangrep på Filippinane. Frå 27. novembre var ho ein del av destroyerskvadron (DesRon) 60 som arbeidde saman med 7th Fleet under erobringa av Leyte i Filippinane. 6. dicembre gjekk «Barton» til Ormoc-bukta for å støtte landinga til den 77. infanteridivisjonen, på veg attends til Leyte vart konvoien utsett for kamikazeåtak av japanske pilotar. Eit av flya kom så nære då det styrta at drivstoffgassar vart suga inn i destroyeren sitt ventilasjonssystem. «Barton» vert på same vis sett inn ved erobringa av Mindoro (12.󈝾. desember) og under invasjonen i Lingayen-golfen (4.󈞁. gennaio 1945). 22. gennaio sigla ho attende til Ulithi, og vart straks tildela ein rolle som patruljefarty for hangarskipa i TG 58.4 som skulle gjere tak på Tokyo på Honshū som eit røykteppe for invasjonen av Iwo Jima. Seint om natta 16. februar kolliderte «Barton» med ein annan destroyer og fekk baugen bøygd og skadd, så ho måtte til Guam for reparasjonar. Ikkje føre 15. mars vart kursen satt for Ulithi og angrepa på Okinawa, men vart råka av nok ei ulukke føre det kom så langt. 20. mars sjekka nokre av mannskapet granatar på bakken forut då eit av dei vart aktivt og eksplodera føre det kunne bli kasta over bord. Tre offiserar og 11 verva mannskap fekk brannskadar og blei på Ulithi då «Barton» sette kurs for Okinawa 21. mars.

Under dei førebuande bombeåtaka på Okinawa var «Barton» ofte målet for kamikazepilotar medan ho patruljera for å beskytte troppane og dei andre skipa. Det vart tre harde månader der «Barton» støtta dei andre med eldgjeving, beskytting mot fly- og ubåtåtak og radarteneste. Radartenesta var spesielt farleg sidan skipa då var åleine og enklare mål for åtak frå fienden. Etter 21. juni gjekk destroyeren til Kerama Retto forsyningar og drivstoff føre ho vart ein del av viseadmiral Jesse B. Oldendorf si gruppe TF 95. Den skulle på eit sveip retta mot skipstransport i Aust-Kinahavet og Gulehavet. Frå 29. juli fino al 15. august, då Japan kapitulera, var ho på stand-by-teneste i Leyte-gulfen og fekk ordre om transportera Vice Marshall Isitt som rappresentante den New Zealandske regjeringa frå Iwo Jima til slagskipet «Missouri» (BB -63) per den formelle seremonien. Dei to neste vekene gjorde «Barton» teneste ved Tokyo-bukta. 19. ottobre 1945 var ho partecipato a Seattle, USA.


Barton II DD-722 - Storia

Barrow è una contea della Georgia.

(APA-61: dp. 4247 l. 426' b. 58' dr. 16' s. 16.9 k. cpl. 320 a. 1 5" cl. Gilliam )

Barrow (APA-61) è stato lanciato l'11 maggio 1944 dalla Consolidated Steel Co., Wilmington, California, nell'ambito di un contratto della Commissione marittima sponsorizzato da Miss Ruth N.

LaFrance acquisito dalla Marina il 27 settembre 1944 e commissionato il giorno seguente, il tenente comandante H. Jorgensen, USNR, al comando.

Barrow partì da San Pedro, in California, il 23 ottobre 1944 per Pearl Harbor, dove si impegnò in esercizi di addestramento anfibio fino a dicembre. Quindi trasportò uomini e attrezzature a Tinian e Guam, nelle Isole Marianne, e tornò a Pearl Harbor. Il 27 gennaio Barrow è partito da Pearl Harbor e, dopo esercitazioni di addestramento nelle Isole Marshall e Marianas, è arrivato al largo di Iwo Jima il 19 febbraio. La nave partecipò all'assalto a Iwo Jima, lasciando l'area il 1 marzo per Saipan.

Il 27 marzo Barrow partì da Saipan per Okinawa. Arrivata nell'area di combattimento il 1 aprile, ha preso parte a finte diversive al largo di Okinawa sud-orientale e il giorno successivo ha iniziato a scaricare il suo carico. Il 9 lo scarico del carico era stato completato e tutte le truppe sbarcarono e Barrow si diresse a Saipan.

Barrow è partito il 4 giugno da Saipan per le Isole Salomone e le Nuove Ebridi. A quest'ultimo, ha caricato il carico per Tinian e Guam. Il 15 luglio 1945 Barrow partì da Guam e arrivò alla Baia di San Francisco il 30 luglio.

Dopo le riparazioni Barrow salpò il 29 agosto 1945 per Samar (17 settembre) e Manila (22 settembre). Tornò negli Stati Uniti il ​​17 ottobre 1945. Durante il viaggio assistette il mercantile disabile Ben F. Dixon, imbarcando i suoi passeggeri e prendendola al seguito fino a quando non fu soccorsa dall'ATR-73.

Tra il 2 dicembre 1945 e il 4 gennaio 1946 Barrow raggiunse Manila a vapore con personale navale e poi imbarcò passeggeri per Pearl Harbor, arrivando il 5 febbraio. Fino al maggio 1946 trasferì quel personale a vari comandi e stazioni. Barr ow fu quindi assegnata alla Divisione Trasporti 92, JTF 1, come nave bersaglio per l'Operazione Crossroads e arrivò all'atollo di Bikini il 30 maggio. Telecamere e vari pezzi di equipaggiamento furono collocati a bordo per i test atomici. Dopo i test Barrow fu dismesso il 28 agosto 1946 all'atollo di Bikini e affondato l'11 maggio 1948.

Barrow ha ricevuto due stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale.

Nato nella contea di Wexford, in Irlanda, nel 1745, John Barry fu nominato capitano della Marina continentale il 7 dicembre 1775. Comandò la Lexington e l'Alleanza. Fu gravemente ferito il 29 maggio 1781 mentre era al comando dell'Alleanza durante la sua cattura della HMS Atalanta e Trepassy. Nominato capitano anziano al momento dell'istituzione della Marina degli Stati Uniti, comandò la fregata degli Stati Uniti nella quasi guerra con la Francia. Il commodoro Barry morì a Strawberry Hill, vicino a Philad elphia, il 13 settembre 1803 e fu sepolto nel cimitero di St. Mary, a Filadelfia.

(DD-2: dp. 420 l. 250': b. 23'7" dr. 6'6": s. 28 k. cpl. 75 a. 2 3", 2 18" TT . cl . Bainbridge )

Il primo Barry (cacciatorpediniere n. 2) fu varato il 22 marzo 1902 da Neafie and Levy Ship and Engine Building Co., Philadelphia, Pennsylvania, sponsorizzato da Miss Charlotte Adams Barnes, pronipote del commodoro Barry e commissionato il 24 novembre 1902, tenente NE Erwin al comando.

Barry fu assegnato alla 1st Torpedo Flotilla, Coast Squadron, North Atlantic Fleet, e durante l'estate del 1903 partecipò a manovre al largo della costa del New England. Nel dicembre 1903 lasciò la costa orientale e salpò attraverso il Canale di Suez fino alla stazione asiatica, arrivando nell'aprile 1904.

Sulla Stazione Asiatica prestò servizio con la 1st Torpedo Flotilla, Battleship Squadron, fino all'agosto 1917, salvo due brevi periodi (2 aprile-21 dicembre 1908 e 21 ottobre 1912-24 giugno 1913) fuori servizio.

Barry partì dalle Filippine il 1 agosto 1917 e salpò attraverso il Canale di Suez per Gibilterra, arrivando il 20 ottobre. Scortò mercantili nel Mediterraneo fino all'agosto 1918 e arrivò a Charleston, S. C., il 5 settembre 1918. Vi rimase fino alla fine dell'anno svolgendo compiti di pattuglia e di convoglio. Nel gennaio 1919 partì per Philadelphia Navy Yard dove andò fuori servizio il 28 giugno 1919 e fu venduta il 3 gennaio 1920.

(DD-248: dp. 1215 l. 314'4" b. 31'8" dr. 9'10" s. 36 k. cpl. 122 a. 4 4", 1 3", 12 21" TT. cl . Clemson )

Il secondo Barry (DD-248) fu varato il 28 ottobre 1920 dalla New York Shipbuilding Co., Camden, NJ sponsorizzato dalla signora Shelton E. Martin, pronipote del Commodoro Barry, e commissionato con il 50 percento di complemento il 28 dicembre 1920, Tenente (juni o grado) AH Bamberger, USNR, al comando.

Barry fu tenuta in commissione di riserva fino al 15 novembre 1921 quando fu messa in piena commissione e riferita alla flotta atlantica. Nell'ottobre 1922 partì da Hampton Roads, in Virginia, per il Mediterraneo, dove prestò servizio con il distaccamento navale degli Stati Uniti nelle acque turche fino al luglio 1923. Tornata sulla costa orientale il 10 agosto 1923 si unì allo squadrone di cacciatorpediniere 14, flotta da ricognizione.

All'inizio del 1925 Barry attraversò il Canale di Panama e si unì alla Battle Fleet per manovre nel Pacifico. Tornò sulla costa orientale nel luglio 1925 e ricoprì i compiti di routine con la flotta da ricognizione fino al febbraio 1932, quando tornò nel Pacifico per le manovre della flotta. Al termine delle manovre tornò in Atlantico e fu assegnata al Rotating Reserve Destroyer Squadron 19 a Norfolk il 20 dicembre 1932.

Barry fu rimesso in servizio a Norfolk il 20 giugno 1933 e il 1º luglio salpò per San Diego per unirsi alla Forza di ricognizione della Divisione 7 dei cacciatorpediniere. Ha servito con la Scouting Force fino al maggio 1936, quando è tornata nell'Atlantico e per un breve periodo ha servito come ammiraglia della Divisione Cacciatorpediniere 8. Più tardi nel 1936 è tornata di nuovo nel Pacifico, unendosi alla Divisione Cacciatorpediniere 22, Battle Force.Tra gennaio e aprile 1938 si trovava nelle acque hawaiane e il 21 maggio 1938 fu trasferita alla Divisione cacciatorpediniere 21, nell'Atlantico.

Barry si unì alla Divisione Cacciatorpediniere 67 nella Zona del Canale il 18 ottobre 1940. Ancora in servizio lì quando gli Stati Uniti entrarono nella seconda guerra mondiale, le furono assegnate missioni di scorta e di guerra antisommergibile contro la minaccia dei sottomarini tedeschi nell'Atlanti c. All'inizio del 1942 Barry operò nei Caraibi scortando convogli tra Guantanamo Bay, Cuba e Panama e Curacao e Trinidad. Più tardi nell'anno e per tutta la prima metà del 1943 svolse compiti di scorta nell'Atlantico meridionale, operando da Trinidad.

Tra luglio e novembre 1943 prestò servizio come unità del TG 21.14, un gruppo di cacciatori-assassini che operava lungo le rotte dei convogli del Nord Atlantico. Il gruppo ha condotto due perlustrazioni (30 luglio-10 settembre e 28 settembre-8 novembre) durante le quali gli aerei di Card (CVE-11) hanno affondato otto sottomarini tedeschi. Barry e Goff (DD-247) salvarono i sopravvissuti di Borie (DD-215) dopo che era stata mortalmente danneggiata il 1 novembre mentre affondava il sottomarino tedesco U-405 da uno speronamento.

Barry subì la conversione in un trasporto ad alta velocità a Charleston Navy Yard, 31 dicembre 1943-17 febbraio 1944 (riclassificato APD-29, 15 gennaio 1944). Barry partì dalla costa orientale il 13 aprile 1944 per Mers-el-Kebir, in Algeria, arrivando il 30 aprile. Pratiche atterraggi anfibi furono effettuati fino al 14 agosto quando partì per l'invasione del sud della Francia.

Tra il 16 e il 20 agosto 1944 sbarcò le sue truppe sulle isole di Levante e Port Cros, nonché sulla terraferma della Francia. Tra agosto e dicembre Barry prestò servizio di scorta nel Mediterraneo occidentale per poi tornare negli Stati Uniti, arrivando a Norfolk il 23 dicembre 1944. Dopo brevi riparazioni, Barry partì per il Pacifico e arrivò a Pearl Harbor il 24 marzo 1945. Dopo l'addestramento in le isole hawaiane,

arrivò al largo di Okinawa il 16 maggio e svolse compiti di pattuglia e scorta durante l'occupazione dell'isola.

Il 25 maggio è stata attaccata da due kamikaze mentre era di pattuglia a 35 miglia a nord-ovest di Okinawa. Uno è stato abbattuto, ma l'altro ha sfondato la diga e ha colpito Barry sotto il suo ponte. Ventotto del suo valoroso equipaggio furono feriti da schegge. L'esplosione dei serbatoi di benzina dell'aereo e la bomba hanno innescato l'olio combustibile che fuoriesce dai serbatoi rotti di Barry. Il fuoco ha minacciato di allagare il caricatore di prua che non poteva essere raggiunto. Alle 13:40, 40 minuti dopo l'impatto dell'aereo, il comandante diede l'ordine di abbandonare la nave. Le barche di Barry sono state ammainate e tutti i marinai hanno liberato la fiancata.

Alle 1500 l'acqua era salita fino a coprire il caricatore di prua, riducendo al minimo il pericolo di esplosione Un equipaggio ridotto al minimo, insieme a gruppi di Sims (APD-50) e Roper (APD-20), risalì a bordo di Barry e gli ultimi incendi furono spenti alle 06:30 del giorno successivo.

Barry è stato rimorchiato all'ancoraggio a Kerama Retto il 26 maggio e trovato troppo danneggiato per giustificare la riparazione o il salvataggio. Spogliata dell'equipaggiamento utile, fu dismessa il 21 giugno 1945. Più tardi nel corso della giornata fu rimorchiata dal porto di Kerama Retto per essere utilizzata come esca per i kamikaze. Mentre era al traino fu attaccata da aerei suicidi giapponesi e affondò insieme alla sua scorta, LSM-59.

Barry ha ricevuto la Presidential Unit Citation come unità del TG 21.14 e quattro battle stars per le sue azioni nell'Atlantico e nel Pacifico durante la seconda guerra mondiale.

(DD-933: dp. 2780 l. 418'6" b. 45' dr. 19'6" cpl. 337 cl. Forrest Sherman )

Il terzo Barry (DD-933) fu varato il 1 ottobre 1955 da Bath Iron Works Corp., Bath, Maine sponsorizzato dalla signora Francis Rogers, pronipote del Commodoro Barry e commissionato il 9 luglio 1956, comandante IC Kidd, Jr., in comando.

Nato a Filadelfia il 7 aprile 1853, John Kennedy Barton si laureò all'Accademia nel 1873. Ha servito come ingegnere capo e capo del Bureau of Steam Engineering con il grado di contrammiraglio. Si ritirò il 23 dicembre 1908. Il contrammiraglio Barton morì a Filadelfia il 23 dicembre 1921.

(DD 599: dp. 1620 l. 347'9" b. 36'1" dr. 17'4" s. 36 k. cpl. 276 a. 5 5", 10 21" TT. cl. Benson )

Il primo Barton (DD-599) fu varato il 31 gennaio 1942 dalla Bethlehem Steel Co., Quincy, Mass. sponsorizzato dalla signorina Barbara Dean Barton, nipote dell'ammiraglio Barton e commissionato il 29 maggio 1942, al comando del tenente comandante D. H. Fox.

Barton partì dalla costa orientale il 23 agosto 1942 e si diresse verso il Pacifico, arrivando a Tongatabu, Isole Tonga, il 14 settembre 1942. Nel mese di ottobre partecipò al raid Buin-Faisi-Tonolai (5 ottobre) e alla battaglia di Santa Cruz (26 ottobre R). Il 29 ottobre ha salvato con successo 17 sopravvissuti di due trasporti aerei abbattuti vicino all'isola di Fabre.

Contro grandi pronostici il 13 novembre Barton, in compagnia del gruppo di supporto allo sbarco del contrammiraglio D. J. Callaghan, prese parte alla battaglia navale di Guadalcanal. La Barton iniziò a sparare sulle navi giapponesi all'incirca alle 01:48. Dopo aver lanciato quattro siluri, dovette arrestarsi di emergenza per evitare una collisione. Mentre era praticamente morta in acqua, due siluri nemici hanno trovato il loro segno. Il primo siluro colpì la sua sala macchine di prua e, pochi secondi dopo, un secondo siluro colpì la sua sala macchine di prua. In pochi secondi, la Barton si spezzò in due e affondò, portando con sé circa il 90% del suo valoroso equipaggio. Quarantadue sopravvissuti sono stati salvati dalle barche di Portland (CA-33) e Higgins da Guadalcanal.

Barton ha ricevuto quattro stelle di battaglia per il suo servizio durante l'ottobre e il novembre 1942.

(DD-722: dp. 2200 l. 376'6" b. 40'10" dr. 19' s. 34,6 k. cpl. 345, a. 6 5", 10 21" TT. cl. Allen M. Sumner )

Il secondo Barton (DD-722) è stato lanciato il 10 ottobre. 1943 da Bath Iron Works Corp., Bath, Maine sponsorizzato da Miss Barbara Dean Barton, nipote dell'ammiraglio Barton e commissionato il 30 dicembre 1943, comandante J. W. Callahan al comando.

Il 14 maggio 1944 Barton partì da Norfolk e arrivò a Plymouth, in Inghilterra, il 27. Tra il 3 e il 25 giugno ha svolto compiti di screening, pattugliamento e bombardamento a sostegno dell'invasione della Normandia. Il 4 giugno ha salvato 31 soldati americani dal naufragio LCT-2498. Durante un vivace scontro con le batterie tedesche a Cherbourg, il 25 giugno, Barton fu leggermente danneggiato mentre forniva un efficace supporto di arma da fuoco.

Tornato negli Stati Uniti il ​​10 luglio 1944, Barton partì presto da Norfolk per il Pacifico, arrivando a Pearl Harbor il 2 ottobre. Ha poi navigato verso ovest per prendere parte alla cattura di Leyte, inclusi gli sbarchi di Ormoc (9 novembre-8 dicembre 19 44), gli sbarchi di Mindoro (12-18 dicembre) gli sbarchi del Golfo di Lingayen (4-21 gennaio 1945) l'invasione di Iwo Jima, tra cui le incursioni di supporto della 5a flotta su Honshu e Nansei Shoto (10-19 febbraio, 25 febbraio-1 marzo), l'invasione di Okinawa (21 marzo-30 giugno) e le incursioni della 3a flotta in Giappone (10-24 luglio).

Dopo un breve tour con le forze di occupazione in Giappone, Barton tornò a Seattle il 6 ottobre 1945. Operò lungo la costa occidentale fino al giugno 1946 quando partì da Oakland per l'atollo di Bikini dove partecipò all'operazione Crossroads (15 giugno e-10 agosto). Tornata negli Stati Uniti continuò le operazioni al largo della costa occidentale fino al 22 gennaio 1947, quando andò fuori servizio in riserva a San Diego.

L'11 aprile 1949 Barton fu rimessa in servizio e si unì alla Divisione Cacciatorpediniere 201. Ha operato con la flotta del Pacifico fino all'11 luglio quando ha preso il volo per Norfolk con arrivo il 5 agosto 1949. Durante i tre anni successivi ha operato lungo la costa orientale, ha effettuato due crociere verso il Caraibi e una crociera con la 6a flotta nel Mediterraneo.

Il 15 maggio 1952 Barton partì da Norfolk attraverso il Canale di Panama per la Corea, arrivando a Yokosuka, in Giappone, il 18 giugno. Si è unita a TF 77 come membro di un gruppo di cacciatori-assassini per operazioni lungo la costa orientale della Corea. Il 10 agosto 1952, mentre metteva a tacere le mie batterie sull'isola di Hodo Pando, la Barton fu colpita sul suo faro numero uno da un 105 mm. proiettile da una batteria costiera nemica. Due uomini sono rimasti feriti. Dopo un breve periodo di riparazione a Yokosuka (25-31 agosto) è tornata nelle acque coreane.

Mentre operava con TF 77 fu colpita da una mina galleggiante il 16 settembre 1952 e aveva cinque uomini dispersi e sette feriti. Un efficace controllo dei danni da parte del suo equipaggio le ha permesso di raggiungere Sasebo per riparazioni temporanee (29 settembre-19 ottobre) e poi Norfolk, attraverso il Canale di Suez, per riparazioni permanenti. Arrivò a Norfolk il 12 dicembre. Riparazioni completate il 15 agosto 1953 Barton trascorse il resto dell'anno operando lungo la costa orientale e nei Caraibi.

Il 4 gennaio 1954 Barton tornò in Estremo Oriente e operò come unità di TF 77 pattugliando l'area operativa da Okinawa a Formosa. Barton è tornata a Norfolk, via Capetown, Sud Africa, il 10 agosto 1954. Da allora ha operato da Norfolk per esercitazioni di addestramento e manovre di flotta. Ha anche effettuato una crociera con la 6a flotta nel Mediterraneo.

Barton ha ricevuto l'Encomio dell'Unità della Marina per i servizi resi durante l'operazione di Okinawa e sei Battle Star per il suo servizio nella Seconda Guerra Mondiale, nonché una Battle Star per la Corea.

(SS-241: dp. 1526 l. 311'9" b. 27'3" dr. 17' s. 20.3 k. cpl. 60 a. 1 4", 10 21" TT. cl. Gato )

Bashaw (SS-241) fu varato il 25 luglio 1943 da Electric Boat Co., Groton, Connecticut, sponsorizzato dalla signora Norman S. Ives, moglie del capitano Ives, e commissionato il 25 ottobre 1943, al comando del tenente comandante R. E. Nichols.

Bashaw arrivò a Milne Bay, Nuova Guinea, il 3 marzo 1944. Dal 10 marzo 1944 al 29 aprile 1945 completò sei pattugliamenti di guerra nei mari di Celebes, Filippine e Cina meridionale. Bashaw affondò tre navi mercantili giapponesi per un totale di 19.269 tonnellate e diverse piccole imbarcazioni.

Bashaw tornò a Subic Bay, nelle Filippine, il 29 aprile 1945 e poi salpò per il cantiere navale di Mare Island per una revisione. Completato il periodo del cantiere il 13 agosto 1945, partì per Pearl Harbor. La guerra finì mentre lei era in viaggio e gli fu ordinato di tornare a Mare Island. Il 5 settembre arrivò a Mare Island e iniziò la sua revisione pre-inattivazione, entrando in servizio in riserva il 24 novembre 1945. Il 20 giugno 1949 il suo stato fu cambiato in fuori servizio in riserva.

Bashaw fu rimessa in servizio il 3 aprile 1951 e operò da San Diego lungo la costa occidentale fino al 10 maggio 1952, quando andò fuori servizio in riserva. Tra il maggio 1952 e il marzo 1953 subì la conversione presso il cantiere navale di Hunters Point in un sottomarino antisommergibile e fu riclassificato SSK-241, il 18 febbraio 1953. Bashaw fu rimesso in servizio il 28 marzo 1953 e segnalato alla Divisione sottomarini 33 a San Diego. Tra marzo e agosto 1954 Bashaw fece una crociera in Estremo Oriente. Durante l'anno successivo ha preso parte a diversi esercizi di tipo, tra cui un importante esercizio nell'area hawaiana, prima di essere revisionata a San Francisco. Tra gennaio e agosto 1956 Bashaw condusse il suo secondo tour postbellico in Estremo Oriente. Il 14 agosto 1956 arrivò alla base sottomarina di Pearl Harbor e da allora ha operato da lì.

Bashaw ha ricevuto cinque stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale.

Basilan è un'isola delle Filippine.

(AG-68: dp. 5371 l. 441'6" b. 56'11" dr. 23' s. 12,5 k.: cpl. 181 a. 1 5" cl. Basilan )

Basilan (ARG-12) fu riclassificato AG-68, 14 marzo 1944, varato il 21 marzo 1944 da Delta Shipbuilding Corp., New Orleans, La., nell'ambito di un contratto di Commissione marittima come Jacques Phillipe Villere sponsorizzato dalla signora Percy H. Brown trasferito a la Marina il 21 aprile 1944 messa in servizio ridotto lo stesso giorno messa fuori servizio il 24 aprile per la conversione in ausiliario vario dalla Waterman Steamship Co., Mobile, Ala. e rimessa in servizio il 10 ottobre 1944, tenente comandante LA Parks, USNR, al comando .

Basilan partì per il Pacifico l'8 dicembre 1944 e, dopo le soste a Guantanamo Bay, Cuba, e nella Zona del Canale, arrivò a San Francisco il 10 febbraio 1945. Nei mesi di aprile e maggio prestò servizio a Ulithi, Isole Caroline, come nave di rifornimento e riparazione . Il 20 maggio partì per Leyte dove continuò i suoi compiti di rifornimento e riparazione fino al settembre 1945. A settembre lasciò le Filippine e si diresse a Shanghai, in Cina, via Okinawa e in Corea. Rimase in servizio di occupazione fino al 9 dicembre 1945, quando partì per Seattle, nello stato di Washington. Dopo la revisione pre-inattivazione, fu dismessa il 22 aprile 1946 e tornò alla Commissione marittima il 14 maggio 1947.

Nato a Buffalo, N. Y., il 4 novembre 1916, John Basilone si arruolò nel Corpo dei Marines nel 1940. Ha servito in vari incarichi negli Stati Uniti prima di essere trasferito sul campo. È stato insignito della Medaglia d'Onore del Congresso per l'eroismo straordinario a Guadalcanal, 24-25 ottobre 1942. Il sergente d'artiglieria Basilone è stato ucciso in azione a Iwo Jima, il 19 febbraio 1945 ed è stato insignito di una Croce della Marina postuma.

(DDE-824: dp. 2425 l. 390'9" b. 40'10" dr. 18'6" s. 35 k. cpl. 355 a. 4 5", 4 3", 4 21" TT. cl . Ingranaggi )

Basilone (DD-824) è stato lanciato il 21 dicembre 1945 da Consolidated Steel Corp., Ltd., Orange, Tex., sponsorizzato dal sergente Lena Mae Basilone, USMCWR, vedova del sergente Basilone. La nave è stata disattivata per un periodo di tempo ed è stata poi spostata da Orange, Tex., alla Quincy Yard di Bethlehem Steel Co., Quincy, Mass., per la conversione in un cacciatorpediniere di scorta (riclassificato DDE-824, 28 gennaio 1948) . Completata la conversione, Basilone (DDE-824) fu commissionato il 26 luglio 1949, comandante M. E. Dennett al comando.

Assegnata alla Destroyer Force, Atlantic, Basilone ha operato da Norfolk in operazioni locali ed esercitazioni competitive, con la Operational Development Force, Surface Anti-Submarine Development Detachment e come nave scuola per la Fleet Sonar School a Key West, in Florida e nei Caraibi su esercitazioni antisommergibile e cacciatore-killer. A frequenti intervalli tra il marzo 1952 e il settembre 1954 ha condotto quattro turni di servizio con la 6a flotta nel Mediterraneo. Tra il 6 giugno e il 4 agosto 1955 prestò servizio come unità del guardiamarina da crociera Able che visitò Spagna, Inghilterra e Cuba. Nel 1956, tra ottobre e dicembre, Basilone fece una crociera nel Nord Europa e nel Mediterraneo, dopodiché tornò nel Norfolk.

Il basso è un pesce commestibile con pinne spinose.

(SF-5: dp. 2000 l. 341'6" b. 27'7" dr. 15'11" s. 18.7 k. cpl. 56 a. 1 3", 6 21" TT. cl. B )

Il primo Bass (SF-5) fu varato come V-2 il 27 dicembre 1924 dal cantiere navale di Portsmouth sponsorizzato dalla signora Douglas E. Dismukes, moglie del capitano Dismukes e commissionato il 26 settembre 1925, al comando del tenente comandante G. A. Rood.

Il V-2 fu assegnato alla Submarine Division 20 e navigò lungo la costa atlantica e nei Caraibi fino al novembre 1927, quando la Divisione salpò per San Diego, arrivando il 3 dicembre 1927. Il V-2 operò con la flotta sulla costa occidentale, nelle Hawaii. Isole, e nei Caraibi fino al dicembre 1932. Il V-2 fu ribattezzato Bass il 9 marzo 1931 e in aprile fu assegnato alla Divisione 12. Il 1 luglio 1931 la sua designazione fu cambiata da SF-5 a SS-164. Il 2 gennaio 1933 fu assegnata alla Rotating Reserve Submarine Division 15, San Diego. Bass si riunì di nuovo alla flotta nel luglio 1933 e navigò lungo la costa occidentale, nella zona del canale e nelle isole Hawaii fino al gennaio 1937. Quindi lasciò la costa occidentale e arrivò a Philadelphia il 18 febbraio 1937 dove lasciò il servizio in riserva 9 giugno.

Bass fu rimesso in servizio a Portsmouth, N. H., il 5 settembre 1940 e assegnato alla Divisione sottomarini 9, flotta atlantica. Tra febbraio e novembre 1941 operò lungo la costa del New England e fece due viaggi a St. Georges, Bermuda. Arrivò a Coco Solo, C. Z., il 24 novembre ed era di servizio quando scoppiarono le ostilità con il Giappone.

Durante il 1942 Bass fu assegnato alla Submarine Division 31, Squadron 3, Atlantic Fleet. Tra marzo e agosto, mentre lavorava al Coco Solo, ha fatto quattro guerre

pattuglie nel Pacifico, al largo di Balboa. Il 17 agosto 1942, mentre era in mare, scoppiò un incendio nel vano batterie e si diffuse rapidamente nel vano siluri e nel motore principale di dritta, provocando la morte per asfissia di 25 soldati arruolati. Il giorno seguente Anteo (AS-21) arrivò per assistere il sottomarino e lo scortò nel Golfo di Dulce, in Costa Rica. Entrambe le navi procedettero quindi verso Balboa.

Bass rimase nella Zona del Canale fino all'ottobre 1942, quando partì per Filadelfia, arrivando il 19. Dopo aver subito le riparazioni al Philadelphia Navy Yard, Bass si recò a New London, Connecticut, dove condusse esperimenti segreti su Block Island nel dicembre 1943. Fu di nuovo a Philadelphia Yard per le riparazioni da gennaio a marzo 1944. Durante il resto dell'anno fu assegnato al Submarine Squadron 1 Atlantic Fleet e operò da New London nell'area tra l'isola di Long I e Block Island. Bass fu dismesso alla base sottomarina, New London, il 3 marzo 1945 e "distrutto" il 12 marzo 1945.

(SSK-2: dp. 765 l. 196' b. 24'7" dr. 14'5" s. 13 k. cpl. 37 cl. Barracuda )

Il secondo Bass (SSK-2) fu varato il 2 maggio 1951 come USS K-2 dal cantiere navale di Mare Island sponsorizzato dalla signora John J. Crane, vedova del comandante Crane, e commissionato il 16 novembre 1952, al comando del tenente comandante D. E. Bunting.

SSK-2 arrivò a Pearl Harbor il 23 maggio 1952 per unirsi alla Divisione sottomarini 72. Poiché apparteneva a un nuovo tipo di sottomarino, si impegnò in operazioni di valutazione per determinare le sue capacità e limiti. Nel gennaio 1953 ha subito una disponibilità limitata presso il cantiere navale navale di Pearl Harbor per l'installazione di apparecchiature aggiuntive. Nel giugno 1953 riprese le operazioni e per i successivi 13 mesi si impegnò nello sviluppo di tattiche e operazioni coordinate con altre unità della flotta.

Nel gennaio 1954, l'SSK-2 tornò a Mare Island per la revisione e fece una crociera a Mazatlan, in Messico, prima di tornare a Pearl Harbor. Fu ribattezzata Bass il 15 dicembre 1955. Bass operò da Pearl Harbor fino al giugno 1957. Il 26 giugno 1957 tornò negli Stati Uniti e operò lungo la costa occidentale fino a quando non uscì di servizio in riserva il 1 ottobre 1957.

Basso, Orazio A. (APD-124) vedi Orazio A . Basso (APD-124)

Nato a Filadelfia il 10 marzo 1914, Edgar R. Bassett è entrato in Marina il 13 febbraio 1940 ed è stato successivamente incaricato di Ensign, Naval Aviator, USNR. Il guardiamarina Bassett fu ucciso in azione il 4 giugno 1942 durante la battaglia di Midway.

(APD-73: dp. 1370 l. 306' b. 37' dr. 12'7" s. 23.6 k. cpl. 204 a. 1 5" cl. Crosley )

Bassett è stato lanciato il 15 gennaio 1944 come DE-672 da Consolidated Steel Corp., Ltd., Orange, Tex. sponsorizzato dalla signora Margaret Bassett, madre di Ensign Bassett riclassificato APD-73, 27 giugno 1944 convertito in un trasporto ad alta velocità e commissione d 23 febbraio 1945, tenente comandante HJ Theriault, USNR, al comando.

Bassett fece rapporto alla flotta del Pacifico il 1 maggio 1945. L'addestramento anfibio nelle isole Hawaii fu seguito dal servizio di convoglio verso Eniwetok, Guam, Ulithi, Hollandia e Leyte. Dopo aver riferito al comandante, Philippine Sea Frontier, Bassett ha trasportato posta e passeggeri in vari porti filippini e nella baia del Brunei, nel Borneo.

Il 2 agosto 1945, mentre era in pattuglia antisommergibile al largo della costa di Leyte, ricevette l'ordine di indagare sui rapporti di un folto gruppo di sopravvissuti a 200 miglia di distanza. Bassett si è precipitato sulla scena e ha salvato 150 sopravvissuti di Indianapolis (CA-3 5) che era stata affondata il 30 luglio da un sottomarino giapponese.

Con la cessazione delle ostilità Bassett prese parte all'occupazione giapponese. Dopo aver sbarcato truppe a Wakayama e Nagoya, in Giappone, servì come nave di controllo dell'ingresso del porto a Nagoya fino al 18 novembre 1945 staccata e ordinata agli Stati Uniti. Arrivata negli Stati Uniti, ha trascorso un breve soggiorno a San Diego e poi ha proseguito verso Filadelfia, attraverso il Canale di Panama. Dopo aver subito la disponibilità del cantiere presso il Philadelphia Navy Yard, ha riferito alla 16a flotta, Green Cove Springs, in Florida.per in attivazione. Bassett è andato fuori servizio in riserva il 29 aprile 1946.

Il 7 dicembre 1950 Bassett fu rimesso in servizio e riferito all'Amphibious Force, Atlantic Fleet. Da allora ha operato lungo la costa orientale e nei Caraibi. Tra giugno e agosto 1952 partecipò a una crociera di guardiamarina verso le isole britanniche e la Francia. Durante l'ottobre 1955 Bassett fu mandato a Tampico, in Messico, dove le violente inondazioni causate dall'uragano "Janet" avevano inghiottito 32.000 miglia quadrate del territorio messicano. Mentre si trovava a Tampico, Bassett, lavorando in collaborazione con Saipan (CVL-48), ha reso servizi inestimabili alle persone in difficoltà trasportando rifornimenti e soccorrendo quelli abbandonati dal fiume Panuco in piena. Tra marzo e ottobre 1956 prestò servizio come unità di una task force anfibia nel Mediterraneo. Durante questa crociera partecipò, come principale nave di controllo, a quattro operazioni anfibie.

Un bastione è un'opera che sporge verso l'esterno dal recinto principale di un forte.

(ACM-6: dp. 880 l. 188'2" b. 37' dr. 12'6" s. 12,5 k. cpl. 69 a. 1 40 mm. cl. Chimo )

Bastion (ACM-6) è stato costruito nel 1942 da Marietta Manufacturing Co., Point Pleasant, W. Va., come piantatore di mine dell'esercito Colonel Henry J . Hunt trasferito alla Marina il 4 gennaio 1945 e commissionato il 9 aprile 1945, il tenente E. D. Fatkin, USNR, al comando.

Bastion partì per il Pacifico il 17 giugno e arrivò a San Diego il 7 luglio. Ha riferito a Commander, Minecraft, Pacific, a Pearl Harbor ad agosto. Durante il mese di settembre ha svolto attività di sminamento e riparazione in tutte le Isole Marianne e tra ottobre e dicembre ha continuato a svolgere questi compiti a Okinawa. Ha lasciato Okinawa il 17 dicembre ed è arrivata in Giappone il 21 dicembre, dove è rimasta in servizio di occupazione fino all'11 marzo 1946.

Tornato sulla costa occidentale, Bastion fu dismesso il 18 giugno 1946 a San Francisco e trasferito alla Guardia Costiera lo stesso giorno.

Il pipistrello è un mammifero volante.

(SwStr: T. 750 l. 230' b. 26' dr. 8' s. 16 k. a. 1 30-pdr. R., 2 12-pdr. S. B.)

Bat , un piroscafo a ruote laterali in acciaio, fu costruito nel 1864 da Jones, Quiggin and Co., Liverpool, in Inghilterra, catturato durante il suo viaggio inaugurale come corridore di blocco da Montgomery e altre navi del North Atlantic Blockading Squadron al largo di Wilmington, NC, 10 ottobre 1864, acquistato dalla Boston Prize Court nel novembre 1864, e commissionato il 13 dicembre 1864, al comando del tenente comandante JS Barnes.

Al momento della messa in servizio, Bat fu assegnata al North Atlantic Blockading Squadron e operò lungo la costa atlantica e nel fiume Potomac fino alla messa fuori servizio al Washington Navy Yard il 17 maggio 1865. Fu venduta a New York il 25 ottobre 1865.

Bataan, Luzon, Isole Filippine, è stata teatro dell'eroica resistenza dei difensori americani e filippini contro una schiacciante forza d'invasione giapponese durante la fase iniziale della partecipazione americana alla seconda guerra mondiale.

(CVL-29: dp. 11.000 l. 622'6" b. 109'2" dr. 26' s. 32 k. cpl. 1569 a. 26 40 mm. cl. Indipendenza )

Buffalo (CL-99) fu riclassificato CV-29 e ribattezzato Bataan 2 giugno 1942, riclassificato CVL-29, 15 luglio 1943 varato il 1 agosto 1943 dalla New York Shipbuilding Corp. Camden, NJ sponsorizzato dalla signora George D. Murray, moglie di Il contrammiraglio Murray, commissionato il 17 novembre 1943, il capitano VH Schaeffer al comando e riferito alla flotta del Pacifico.

Nel suo impegno iniziale con i giapponesi, gli aerei di Bataan sostennero l'attacco a Hollandia, Nuova Guinea, tra il 21 e il 24 aprile 1944. A seguito di questa azione furono attacchi contro Truk, Satawan e Ponape (29 aprile-1 maggio 1944) Saipan, Marianas (11 giugno 10 agosto) 1° incursione Bonins (15-16 giugno) Battaglia del Mare delle Filippine (19-20 giugno), e 2° incursione Bonins (24 giugno).

Bataan tornò quindi negli Stati Uniti per le riparazioni. Completate le riparazioni, si unì alla TF 58 e partecipò ai raid della flotta a sostegno dell'operazione di Okinawa (17 marzo-30 maggio 1945), durante la quale il suo aereo contribuì all'affondamento del sottomarino giapponese I-56, il 18 aprile 1945, nel 26 42' N., 130 38' E. Ritiratosi nelle Filippine, Bataan si unì alla 3rd Flotta per le operazioni contro le isole di origine giapponese (10 luglio-15 agosto).

Bataan tornò negli Stati Uniti, arrivando a New York il 17 ottobre 1945, e fu assegnato al servizio "Tappeto magico". Il 10 gennaio 1946 arrivò a Filadelfia per prepararsi all'inattivazione. Bataan andò fuori servizio nella riserva l'11 febbraio 1947.

Bataan fu rimesso in servizio il 13 maggio 1950 a Filadelfia. Nel luglio 1950 si distinse per San Diego, all'arrivo caricò carico e personale dell'Air Force e partì il 16 novembre per la baia di Tokyo. Arrivò nelle acque coreane il 15 dicembre e fino al giugno 1951 il suo aereo effettuò attacchi a sostegno delle forze di terra.

Bataan partì per la costa occidentale il 2 giugno 1951 e dopo una breve sosta a San Diego si diresse a Bremerton, nello stato di Washington, il 9 luglio per la revisione. Tornò a San Diego il 20 novembre e il 27 gennaio 1952 partì per Yokosuka, in Giappone, e da lì a Buckner Bay, ad Okinawa. Ha condotto esercitazioni aeree e altre manovre di addestramento al largo di Okinawa fino al 29 aprile, quando ha navigato per le acque coreane. Bataan continuò ad operare tra il Giappone e la Corea per tutta l'estate del 1952 trasportando personale e rifornimenti nell'area di combattimento e lanciando attacchi contro il nemico. Ha lasciato la zona di combattimento l'11 agosto per San Diego. Il 27 ottobre la compagnia si distinse ancora una volta per l'Estremo Oriente e operò al largo della Corea fino al 10 maggio 1953 quando partì per San Diego.

Rimase nella zona di San Diego in fase di revisione e formazione fino al 31 luglio. Quindi salpò via Pearl Harbor per Kobe e Yokosuka, in Giappone, e poi di nuovo negli Stati Uniti dove si presentò per l'inattivazione il 26 agosto 1953. Uscì dal servizio nella riserva il 9 aprile 1954 a San Francisco.

Bataan ha ricevuto sei stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale e sette per il suo servizio in Corea.

Nato a Filadelfia il 19 settembre 1919, Edward M. Bates ricevette l'incarico di Ensign il 14 novembre 1940. Ensign Bates fu ucciso in azione a bordo dell'Arizona (BB-39) durante l'attacco giapponese a Pearl Harbor, il 7 dicembre 1941.

(DE-68: dp. 1400 l. 306' b. 36'10" dr. 13'6" s. 24 k. cpl. 186 a. 3 3", 3 21" TT. cl. Buckley )

Bates (DE-68) è stato varato il 6 giugno 1943 da Bethlehem-Hingham Shipyard, Inc., Hingham, Mass. sponsorizzato dalla signora Elizabeth Mason Bates, madre del guardiamarina Bates e commissionato il 12 settembre 1943, al comando del tenente comandante EH Maher, USNR .

Bates fece rapporto alla flotta atlantica e scortò convogli da e per le isole britanniche fino al maggio 1944. Il 31 maggio 1944 arrivò a Plymouth, in Inghilterra, e fece rapporto alla TF 129 in preparazione per l'invasione della Normandia. Tra il 6 e il 12 giugno ha svolto compiti di supporto antincendio al largo della costa della Normandia. L'8 giugno ha salvato 163 sopravvissuti di Meredith (DD-726) che hanno subito gravi danni quando ha colpito una mina.

Rientrato a New York il 21 giugno, Bates subì una breve disponibilità in cantiere e poi scortò un altro convoglio in Inghilterra. Al suo ritorno è stata convertita in un trasporto ad alta velocità da Marine Basin Co., Brooklyn, N. Y. Il 31 luglio la sua classificazione è stata modificata in APD-47. La sua conversione è stata completata il 23 ottobre e ha lasciato la costa orientale 5 giorni dopo per il Pacifico.

Tra il dicembre 1944 e il febbraio 1945, Bates effettuò operazioni di addestramento, con imbarcate varie squadre di demolizione sottomarina, nelle vicinanze delle isole Hawaii e Caroline occidentali. Il 10 febbraio partì da Ulithi in rotta verso l'invasione di Iwo Jima. Arrivò al largo di Iwo Jima il 16 febbraio e rimase nelle vicinanze fino al 4 marzo, durante il quale condusse corse di osservazione ad alta velocità intorno all'isola e funse da nave madre per l'UDT-12.

Dopo un breve periodo di disponibilità ad Ulithi partì per l'invasione di Okinawa. Tra il 25 marzo e il 25 maggio Bates ha assistito alle operazioni UDT, condotto pattuglie e scortato due convogli tra Ulithi e Okinawa. Il 6 aprile ha salvato 23 sopravvissuti di Morris (DD-417) che erano stati colpiti da un aereo suicida giapponese.

Alle 11:15 del 25 maggio, mentre pattugliava 2 miglia a sud di Ie Shima, Okinawa, Bates contrattaccò contro tre aerei giapponesi. Il primo aereo sganciò una bomba, riuscendo a sfiorare l'incidente che ruppe lo scafo di tribordo della nave, e poi si schiantò contro il lato di tribordo del fiocco. Il secondo aereo, quasi contemporaneamente, ha effettuato un colpo suicida sulla cabina di pilotaggio. Poco dopo il terzo aereo ha effettuato una corsa di bombardamento segnando un incidente a centro nave, a babordo, rompendo lo scafo. Alle 11:45 il comandante ordinò l'abbandono di Bates. Ventuno del suo equipaggio erano morti o dispersi a causa degli attacchi. Durante il pomeriggio Cree (ATF-84) è stato in grado di imbarcare una cima e ha rimorchiato Bates all'ancoraggio di Ie Shima. Al 1923, 25 maggio 1945, il Bates, ancora in fiamme, si capovolse e affondò in 20 braccia d'acqua.

Bates ha ricevuto tre stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale nell'Atlantico e nel Pacifico.

Batesburg (PCE-903) vedere PCE-903

Un pesce pipistrello è uno dei tanti pesci, un pesce peduncolato delle Indie Occidentali, la gallinella volante dell'Atlantico o una razza della California.

(SS-310 dp. 1526 l. 311'8" b. 27'3" dr. 16'10" s. 20,3 k. cpl. 66 a. 1 5", 10 21" TT. cl. Balao )

Acoupa (SS-310) è stato ribattezzato Batfish 24 settembre 1942 lanciato il 6 maggio 1943 dal cantiere navale di Portsmouth sponsorizzato dalla signora A. J. Fortier e commissionato il 21 agosto 1943, al comando del tenente comandante W. R. Merrill.

Le operazioni di guerra di Batfish coprono un periodo dall'11 dicembre 1943 al 26 agosto 1945 durante il quale ha completato sei pattuglie di guerra. È accreditata di aver affondato nove navi giapponesi per un totale di 10.658 tonnellate mentre operava a est del Giappone, nel Mar delle Filippine, nello Stretto di Luzon e nel Mar Cinese Meridionale. Le navi da combattimento affondate furono: il cacciatorpediniere Samidare , 26 agosto 1944 in 08 30' N., 134 37' E. e i sommergibili RO-55 , 10 febbraio 1945 in 18 56' N., 121 34' E. RO-112 , 11 febbraio 1945 in 18 53' N., 121 50' E. e RO-113 , 13 febbraio 1945 in 19 10' N., 121 25' E.

Batfish tornò negli Stati Uniti dopo la resa giapponese e in seguito al completamento della sua revisione pre-inattivazione fu messa fuori servizio in riserva al Mare Island Navy Yard il 6 aprile 1946.

Il 7 marzo 1952 fu rimessa in servizio e il 21 aprile assegnata alla Divisione sottomarini 122 con sede a Key West, in Florida, per svolgere compiti di addestramento. Da quel momento ha operato tra i porti di Key West e dei Caraibi.

Batfish ricevette la Presidential Unit Citation per la sua sesta pattuglia di guerra nel Mar Cinese Meridionale durante la quale affondò i tre sottomarini giapponesi. È stata anche premiata con nove stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale.

Bath è una città del Maine e di New York.

(AK-4: dp. 6782 l. 344' b. 46'2" dr. 20'2" s. 10 k. cpl. 99 a. 3 3")

Il primo Bath (AK-4) fu varato nel 1913 da Oderwerke Stettiner, Stettin, Germania, come il mercantile olandese Andromeda sequestrato dai funzionari doganali a New Orleans, La., 6 aprile 1917 trasferito alla Marina a maggio, ribattezzato Bath 6 Ju ne 1917 e commissionato il 30 luglio 1917, il tenente comandante EO Coffey, USNR, al comando.

Lasciò New Orleans il 2 agosto 1917, si unì a un convoglio a Boston e arrivò a Brest, Francia, il 18 settembre 1917. Fu messa in servizio speciale con treno, flotta atlantica e trasportò merci tra Inghilterra e Francia fino al febbraio 1918 quando tornò rato negli Stati Uniti. Bath fu assegnata al servizio di trasporto navale d'oltremare nel marzo 1918 e trasportava merci tra gli Stati Uniti e l'Europa. Tra il febbraio 1919 e il luglio 1921 trasportò merci tra le coste orientali e occidentali degli Stati Uniti e nei Caraibi.

Il 14 luglio 1921 Bath fu assegnata alla flotta asiatica e arrivò a Cavite, nelle Filippine, il 6 gennaio 1922. Rimase con la flotta asiatica fino alla dismissione a Cavite il 9 maggio 1922. Fu venduta il 2 gennaio 1926.

(PF-55: dp. 1430 l. 303'11" b. 37'6" dr. 13'8" s. 20,3 k. cpl. 190 a. 3 3" cl. Tacoma )

Il secondo Bath (PF-55) fu varato il 14 novembre 1943 da Froemming Brothers, Inc., Milwaukee Wis., sponsorizzato dalla signora Myra W.S. Dean e commissionato il 1 settembre 1944, al comando del comandante J.R. Stewart, USCG.

La guardia costiera di Bath fu assegnata alla flotta atlantica e basata presso la base navale di frontiera, Tompkinsville, N. Y. Il 1 ° gennaio si unì alla divisione Escort 38, servendo sotto il comandante, la frontiera del mare orientale. Fino al 17 maggio 1945 scortò convogli tra New York e Guantanamo, a Cuba, oltre ad operare in pattugliamento costiero antisommergibile.

Partì da New York il 14 giugno per Seattle, nello stato di Washington, e il 13 luglio 1945 fu trasferita in Russia ai sensi del Lend-Lease Act. Bath fu restituito alla Marina a Yokosuka, in Giappone, il 15 novembre 1949 e messo fuori servizio in riserva. Il 23 dicembre 1953 viene ceduta in prestito al Giappone.

Batjan è un'isola dell'Indonesia.

(AK: T. 6232 l. 318' b. 53'6" dr. 27'9" s. 11.5 k. cpl. 62 a. 1 4", 1 3")

Batjan , una nave da carico, fu costruita nel 1913 da William Gray and Co., Ltd., West Hartlepool, Inghilterra, acquisita dai suoi proprietari olandesi il 21 marzo 1918 e commissionata come nave del servizio di trasporto navale d'oltremare il 28 marzo 1918, tenente comandante er DE Rodick, USNRF, al comando.

Tra l'aprile 1918 e il giugno 1919 Batjan trasportò munizioni e rifornimenti in Sud America e in Europa. Fu dismessa ad Amsterdam, in Olanda, e tornò ai suoi proprietari il 25 giugno 1919.

Nato a Woodruff, Kans., il 20 novembre 1908, Harold William Bauer si laureò all'Accademia nel 1930 fu nominato sottotenente dell'USMC e designato aviatore navale nel febbraio 1936. Fu insignito della Medaglia d'Onore del Congresso per lo straordinario eroismo e il cospicuo coraggio come comandante del Marine Fighting Squadron 212 nel Pacifico meridionale tra il 10 maggio e il 14 novembre 1942. Il tenente colonnello Bauer era disperso in azione il 14 novembre 1942 e dichiarato ufficialmente morto l'8 gennaio 1946.

(DE-1025: dp. 1280 l. 314'6" b. 36'9" dr. 20' s. 25 k. cpl. 170 cl. Dealey )

Bauer (DE-1025) è stato lanciato il 4 giugno 1957 da Bethlehem Pacific Coast Steel Corp., San Francisco, California sponsorizzato dalla signora H. W. Bauer, vedova del tenente colonnello Bauer e incaricato il 21 novembre 1957, al comando del tenente comandante L. D. Cummins.

Bauer, Harry F. (DM-26) vedi Harry F . Bauer (DM-26)

Bauman, P.K. (n. 377) vedi P.K. Bauman (n. 377)

Nato a Pulaski, Va., il 17 aprile 1924, Lewis Kenneth Bausell si arruolò nel Corpo dei Marines degli Stati Uniti nel 1941. Il caporale Bausell morì per le ferite riportate in azione il 15 dicembre 1944 a Peleliu, Isole Palau, quando con il proprio corpo protesse i suoi compagni da l'esplosione di una bomba a mano giapponese. Il caporale Bausell è stato insignito postumo della Medaglia d'Onore del Congresso.

(DD-845: dp. 2425 l. 390'6" b. 40'10" dr. 18'6" s. 35 k. cpl. 367 a. 6 5", 10 21" TT. cl. Gearing )

Bausell (DD-845) è stato lanciato il 19 novembre 1945 da Bath Iron Works Corp., Bath, Maine sponsorizzato dalla signora Lawrence K. Bausell, madre del caporale Bausell commissionato il 7 febbraio 1946, comandante JV Bewick al comando e riferito al Pacifico Flotta.

Tra il 1946 e il 1950 Bausell operò da San Diego per esercitazioni e addestramento della flotta e completò due viaggi in Estremo Oriente. Tra lo scoppio delle ostilità in Corea e l'armistizio, Bausell completò tre tournée con la 7th Flotta in Estremo Oriente (19 marzo-10 settembre 1951, 10 giugno-2 dicembre 1952 e 30 settembre 1953-21 marzo 1954), partecipando nel blocco, bombardamento e pattugliamento della Corea e delle aree contigue a sostegno delle forze delle Nazioni Unite.

Dal 1954 Bausell ha compiuto altri due tour in Estremo Oriente. Durante la prima ha operato con la 7th Fleet come parte di una task force di portaerei veloci a supporto dell'evacuazione delle Isole Tachen (febbraio 1955). Tra i tour dell'Estremo Oriente ha condotto numerosi esercizi di addestramento di tipo fuori da San Diego.

Bausell ha ricevuto tre stelle di battaglia per il suo servizio coreano.

La Baviera è uno stato della Germania meridionale.

(AK: T. 2466 l. 371' b. 44' dr. 24' s. 11 k. cpl. 85 a. 1 6")

Bavaria (n. 2179), una nave da carico, fu costruita nel 1905 da Recherstine Shiffwerke, Amburgo, Germania sequestrata dal governo cubano durante la prima guerra mondiale consegnata all'Ente marittimo trasferito alla Marina e com-

missione il 4 gennaio 1918 con il tenente comandante C. A. von Heygendorff, USNRF, assumendo il comando quattro giorni dopo.

La Baviera fu assegnata al servizio di trasporto navale d'oltremare e dopo l'allestimento al Norfolk Navy Yard si diresse a New York. Si unì a un convoglio che salpò il 7 marzo e arrivò a Bordeaux, in Francia, il 26 marzo. Tornò a Norfolk il 30 aprile e, dopo aver fatto un viaggio a Brunswick, Gal, in maggio, fu messa fuori servizio a Newport News, in Virginia, l'11 giugno 1918 e tornò all'ufficio di spedizione.

Baxley è una città della Georgia.

(AK: T. 2551 l. 268' b. 45'2" dr. 23'6" s. 10 k. cpl. 56 a. 1 3" cl. Banago )

Baxley , una nave da carico, fu costruita nel 1918 da Hillyer, Sperring, Dunn Co., Jacksonville, Florida, in base a un contratto con lo Shipping Board trasferito alla Marina il 1 ottobre 1918 e commissionato lo stesso giorno come nave del servizio di trasporto navale d'oltremare l, Tenente comandante FR Hunt, USNRF, al comando.

Baxley è stato attrezzato per trasportare rifornimenti e carbone. Ha proceduto ad Halifax, Nuova Scozia, con un carico di carbone ed è stata detenuta lì per le riparazioni. Il 29 ottobre 1918 salpò per Portsmouth, N. H., e ulteriori riparazioni, ma fu deciso che sarebbe dovuta tornare a Boston per la smobilitazione. Il 2 dicembre 1918 Baxley fu dismesso al Boston Navy Yard e tornò alla Shipping Board.

Baxter è una contea dell'Arkansas.

Baxter (APR-4) è stato cancellato il 12 marzo 1943 prima della costruzione.

(APA-94 dp. 8591 l. 468'8" b. 63' dr. 23'3" s. 16.5 k. cpl. 554 a. 2 5" cl. Sumter )

Baxter (APA-94) fu varata il 19 settembre 1943 dalla Gulf Shipbuilding Co., Chickasaw, Ala., come Antinous nell'ambito di un contratto della Commissione Marittima, sponsorizzata dalla signora RS Hendry trasferita alla Marina il 30 novembre 1943 posta in commissione ridotta lo stesso giorno, salpò per New York e fu messo fuori servizio per la conversione all'Atlantic Basin Iron Works, Brooklyn, NY, rimesso in servizio il 15 maggio 1944, il capitano VR Sinclair al comando e riferito alla flotta del Pacifico.

Tra l'11 luglio e il 7 agosto 1944 Baxter fece tre viaggi tra la costa occidentale e Pearl Harbor trasportando truppe e merci. In agosto ha iniziato gli esercizi di addestramento nelle isole Hawaii in preparazione dei primi assalti contro le Filippine. Tra il 20 ottobre e il 18 novembre 1944 partecipò all'operazione di Leyte, sbarcando diverse centinaia di soldati.

Baxter partì da Manus, Isole dell'Ammiragliato, il 31 dicembre 1944 con truppe e merci e di nuovo si diresse verso le Filippine. Il 9 gennaio 1945 scaricò le sue truppe e le sue attrezzature nell'assalto iniziale contro le spiagge di Lingayen Gulf, Luzon. Partì lo stesso giorno e si diresse verso il Golfo di Leyte. Il 29 gennaio partecipò allo sbarco a San Felilpe, Luzon, e lo stesso giorno partì per Leyte.

All'inizio di marzo imbarcò truppe della 7a divisione di fanteria e tra il 14 e il 21 marzo si impegnò in esercitazioni di addestramento. Il 27 marzo partì dalle Filippine per Okinawa dove fornì supporto logistico per le fasi iniziali dell'operazione (1-6 aprile 1945). Il 6 aprile è partita per San Francisco con arrivo il 30.

Dal giugno 1945 al febbraio 1946 Baxter fece sei viaggi tra i porti della costa occidentale e le isole del Pacifico occidentale, e successivamente il Giappone. Il 22 marzo 1946 Baxter fu dismesso e restituito alla Commissione marittima.

Baxter ha ricevuto quattro stelle da battaglia per il suo servizio nel Pacifico.

Baya è un cibo-pesce serranoide.

(SS-318: dp. 1526 l. 311'9" b. 27'3" dr. 16'10" s. 20.3 k. cpl. 66 a. 1 5", 10 21" TT. cl. Balao )

Baya (SS-318) è stato varato il 2 gennaio 1944 dalla Electric Boat Co., Groton, Connecticut sponsorizzato dalla signora C. C. Kirkpatrick, moglie del tenente comandante Kirkpatrick e commissionato il 20 maggio 1944, al comando del comandante A. H. Holtz.

Baya arrivò a Pearl Harbor nell'agosto 1944. Dal 23 agosto 1944 al 25 luglio 1945 completò cinque pattugliamenti di guerra nel Mar Cinese Meridionale, nel Golfo del Siam, nel Mar di Giava e nel Mar delle Filippine. Baya affondò quattro navi giapponesi per un totale di 8855 tonnellate e una nave da carico passeggeri da 8 407 tonnellate insieme alla Hawkbill (SS-366).

Baya partì da Subic Bay, nelle Filippine, nel settembre 1945 e arrivò a San Francisco il 24. Poco dopo iniziò l'inattivazione e il 14 maggio 1946 andò fuori servizio in riserva presso il Cantiere Navale Mare Island.

Baya è stato rimesso in servizio il 10 febbraio 1948 e convertito in un sottomarino sperimentale elettronico. Riclassificato AGSS-318, 12 agosto 1949, Baya da allora ha condotto esperimenti per il Navy Electronics Laboratory di San Diego, California, ha partecipato a operazioni locali vicino a San Diego e ha prestato servizio con la task force congiunta americano-canadese per raccogliere dati scientifici al largo del Canada occidentale nel novembre e nel dicembre 1948. Nei mesi di luglio-settembre 1949 fece una crociera nell'Artico per raccogliere preziosi dati scientifici nei mari di Bering e Chukchi. Tra luglio e ottobre 1955 fu inviata a Pearl Harbor per ulteriori ricerche sperimentali.

Baya ha ricevuto quattro stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale.

Bayfield è una contea del Wisconsin.

(APA-33: dp. 8100 l. 492' b. 69'6" dr. 26'6" s. 18.4 k. cpl. 575 a. 2 5" cl. Bayfield)

Bayfield (AP-78) fu riclassificato APA-33, 1 febbraio 1943 lanciato il 2 agosto 1942 da Western Pipe and Steel Co., San Francisco, California, per la Commissione marittima come spigola sponsorizzato dalla signora Clarence A. Reiter trasferito a la Marina 30 giugno 1943 e messa in commissione ridotta lo stesso giorno. Bayfield partì da San Francisco il 7 luglio 1943 e arrivò a New York il 29 luglio per la conversione, fu rimesso in servizio il 30 novembre 1943, il capitano L. Spencer, USCG, al comando e assegnato alla flotta atlantica.

Dopo un periodo di esercitazioni come unità dell'Amphibious Training Force, Atlantic Fleet, Bayfield partì per l'Inghilterra. Tra il 6 marzo e il 5 giugno 1944 si impegnò in manovre anfibie al largo dell'Inghilterra e della Scozia, e il 5 giugno partì per l'invasione della Francia come nave ammiraglia del contrammiraglio D.P. Moon, CTF 125 (Utah Force). Il 6 giugno sbarcò le sue truppe sulla costa della Normandia e poi giacque all'ancora al largo della costa imbarcando vittime fino al 25 quando tornò in Inghilterra. Nei mesi di luglio e inizio agosto ha operato nel Mediterraneo prima di prendere parte all'assalto al sud della Francia (13 agosto-9 settembre) come nave ammiraglia del contrammiraglio S.S. Lewis, CTF 87 (Camel Force). Arrivò a Norfolk il 26 settembre e in seguito a piccole riparazioni si trasferì nel Pacifico a novembre. Tra il dicembre 1944 e il gennaio 1945 partecipò ad esercizi di addestramento anfibio intorno alle isole Hawaii.

Il 27 gennaio partì da Pearl Harbor e durante il 19-28 febbraio prese parte all'assalto a Iwo Jima.

Ha preso il via il 27 marzo ed ha operato al largo di Okinawa (1-10 aprile) per poi tornare a Saipan. Trasportò merci in tutte le isole del Pacifico fino ad arrivare a San Francisco il 30 luglio 1945.

Tra l'agosto 1945 e il marzo 1946 Bayfield fece un viaggio in Giappone e due viaggi in Corea con truppe e merci. Partecipò ai test atomici di Bikini tra aprile e agosto 1946. Dal 1947 al 1949 fece due viaggi (7 luglio 1947-12 marzo 1948 e 1 novembre 1948-30 marzo 1949) in Cina e poi fece rapporto alla flotta atlantica a Norfolk 20 maggio 1949. Cinque giorni dopo partì per San Diego e rimase nel Pacifico fino al 26 novembre 1949, quando tornò nell'Atlantico.

Bayfield operò lungo la costa orientale e nei Caraibi fino al 15 agosto 1950, quando iniziò il suo primo tour nell'area coreana devastata dalla guerra. Arrivò a Kobe, in Giappone, da San Diego il 16 settembre, e partì il giorno successivo per Inchon, in Corea. Ha trascorso i successivi sette mesi a sostenere le forze impegnate nell'azione coreana. Ha preso parte agli sbarchi a Inchon (15 settembre), Wonsan (26 ottobre) e all'evacuazione di Hungnam (11-24 dicembre). Tornò a San Diego il 26 maggio 1951. Nel settembre 1951 completò un viaggio di andata e ritorno a Yokosuka, in Giappone. Tornata in Estremo Oriente il 29 marzo 1952, fornì nuovamente supporto logistico al largo della Corea fino al 1 dicembre quando partì per Long Beach, in California, arrivando il 16.

Da quel momento Bayfield ha completato tre crociere nell'Estremo Oriente e ha servito continuamente con la flotta del Pacifico. Dal 21 agosto al 9 settembre 1954 aiutò l'evacuazione dei vietnamiti dall'Indocina settentrionale.

Bayfield ha ricevuto quattro stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale e quattro stelle di battaglia per il suo servizio in Corea.

Bayocean è stato mantenuto un nome civile.

(PY: dp. 130 l. 138' b. 18' dr. 7'6" s. 13 k. cpl. 19 a. 2 3-pdr.)

Bayocean (SP-2640), uno yacht, fu costruito nel 1911 da Joseph Supple, Portland, Oreg. acquistato dalla Marina consegnato nel giugno 1918 e commissionato il 17 agosto 1918, al comando del tenente V. S. Terry, USNR.

Bayocean arrivò a San Diego il 12 settembre 1918 e fu assegnato alla Divisione 2, Flotta del Pacifico. Ha servito come portalettere e nave pattuglia fino al 20 novembre 1918, quando salpò da San Diego per il servizio di pattuglia vicino a Pichilinque, in Messico. Dopo due mesi nelle acque messicane, Bayocean tornò a San Diego. Il 3 febbraio 1919 arrivò a Mare Island dove rimase fino alla dismissione il 14 marzo 1919. Bayocean fu venduta il 5 agosto 1921.

Bayonne è una città del New Jersey.

(PF-21: dp. 1430 l. 303'11" b. 37'6" dr. 13'8" s. 20,3 k. cpl. 190 a. 3 3" cl. Tacoma )

Bayonne (PF-21) fu varata l'11 settembre 1943 dall'American Shipbuilding Co., Cleveland, Ohio, nell'ambito di un contratto della Commissione Marittima sponsorizzato dalla signora Hannah Gallagher, e commissionò il 14 febbraio 1945 il comandante E. E. Comstock al comando.

La nave partì da Norfolk per Guantanamo Bay, Cuba, il 3 marzo 1945, dove si impegnò in esercizi di addestramento. Il 3 aprile salpò per Kingston, in Giamaica, e poi per Filadelfia. Bayonne partì da New York il 3 luglio 1945 per Puget Sound Navy Yard dove subì una breve disponibilità. Ha navigato per l'Alaska il 21 agosto ed è rimasta a Cold Bay fino al 2 settembre, quando è stata dismessa e prestata alla Russia sotto Lend-Lease.

Bayonne fu restituita alla Marina dalla Russia e messa fuori servizio in riserva a Yokosuka, Giappone, il 14 novembre 1949. Fu rimessa in servizio il 28 luglio 1950 a Yokosuka e salpò da Kobe, Giappone a Inchon, Corea, l'11 settembre per partecipare a gli sbarchi lì. Ha continuato a servire nelle acque coreane, ad eccezione di visite occasionali in Giappone per la manutenzione e il rifornimento, fino al 31 gennaio 1953, quando è stata dismessa e prestata al Giappone nell'ambito del Programma di assistenza alla difesa reciproca.

Bayonne ha ricevuto sei Battle Star per il suo servizio in Corea.

Bay Spring è una città del Mississippi.

(AT-60: dp. 775 l. 150' b. 27'8" dr. 14'1" s. 11 k. cpl. 37)

Bay Spring (AT-60) fu costruita nel 1920 dalla Providence Engine ring Co., Providence, R. I. trasferita dalla Shipping Board il 28 settembre 1921 e commissionata il 10 novembre 1921, al comando del tenente F. Muller.

Partì per Key West, in Florida, il 16 dicembre 1921 e all'arrivo fu assegnata al 7° distretto navale. Ha svolto compiti di routine fino all'assegnazione al 4° Distretto Navale. Il rimorchiatore arrivò a Filadelfia il 15 agosto 1926 e vi rimase in servizio fino al 23 novembre 1926, quando andò fuori servizio.

Il 7 ottobre 1940 Bay Spring fu riclassificata YNg-19. Due giorni dopo si trasferì al Kensington Shipyard and Dry Dock Co., Philadelphia, per la conversione in una nave gate non semovente. Fu messa in servizio nel 4° Distretto Navale il 31 gennaio 1941 e assegnata al servizio con le Forze di Difesa Locali come nave porta d'ingresso per le difese del braccio vicino ai Capi del Delaware.

Fu radiata dall'elenco della Marina il 16 settembre 1944 e trasferita alla Commissione marittima il 6 maggio 1946.

Il beagle è una razza di piccolo cane da caccia a pelo corto.

Il primo Beagle, una goletta, fu acquistato dal commodoro David Porter a Baltimora. Md., 20 dicembre 1822 e commissionato nel 1823, al comando del tenente J. T. Newton.

Durante il 1823 Beagle prestò servizio con lo squadrone di soppressione della pirateria del Commodoro Porter nelle Indie Occidentali. In compagnia di Greyhound sbarcò a Cape Cruz, Cuba (21-22 luglio 1823) che distrusse il quartier generale di una banda di pirati. Il 14 novembre 1824 fece parte della forza sotto il commodoro Porter che sbarcò 200 uomini a Foxardo, Porto Rico, all'inseguimento di un'altra banda di pirati. Questa invasione della sovranità spagnola portò al richiamo e alla corte marziale del commodoro Porter. Beagle tornò a Washington Navy Yard nel marzo 1823 e fu venduto poco dopo.

(IX-112: dp. 3665 l. 441'6" b. 56'11", dr. 28'4" s. 11 k. cpl. 79 a. 1 5", 1 3" cl. Armadillo )

Il secondo Beagle (IX-112) fu varato il 29 ottobre 1943 dalla California Shipbuilding Corp., Wilmington, California, nell'ambito di un contratto della Commissione Marittima come David Rittenhouse sponsorizzato dalla signora Victor Dalton trasferito alla Marina il 20 novembre 1943 e commissionato lo stesso giorno, il tenente RE Rew, Jr., USNR, al comando.

Dalla California, Beagle procedette verso le Isole Marshall via Pearl Harbor. Ha prestato servizio come petroliera, facendo l'esercizio

da Eniwetok, Kwajalein e Majuro, a Saipan, Iwo Jima e Yokosuka, in Giappone. Il 10 marzo 1946 fu sollevata e partì da Eniwetok per l'Atlantico. Arrivò alla zona del canale il 16 aprile e fece rapporto a Norfolk, Virginia, il 30 aprile 1946. Fu decommissionata il 13 giugno 1946 e tornò alla Commissione marittima lo stesso giorno.

Nato a Washington, DC, il 4 febbraio 1822, Edward Fitzgerald Beale fu nominato alla Naval School Philadelphia, Pa., nel 1836 e fu promosso guardiamarina il 1 luglio 1842. Si distinse durante la guerra messicana portando dispacci attraverso le linee nemiche in seguito alla battaglia di San Pasqual, in California. Dopo la guerra si dimise dall'incarico di diventare sovrintendente degli affari indiani in California e New Mexico. Servì come ministro in Austria (1876-77) e morì a Washington, DC, il 22 aprile 1893.

(DD-40: dp. 742 l. 293'11" b. 27' dr. 9'5" s. 29,7 k. cpl. 83 a. 4 3", 6 18" TT. cl. Monaghan )

Il primo Beale (DD-40) fu varato il 30 aprile 1912 da William Cramp and Sons Ship and Engine Building Co., Philadelphia, Pa. sponsorizzato dalla signora John R. McLean, figlia del tenente Beale e commissionato il 30 agosto 1912, tenente ( junior gra de) CT Blackburn al comando.

La Beale si unì al 5° Gruppo, Flottiglia Siluri, Flotta Atlantica, e navigò lungo la costa atlantica e nelle acque messicane e caraibiche fino a quando non fu messa in riserva il 13 dicembre 1915. Riattivata, con un equipaggio ridotto, il 5 gennaio 1916, prestò servizio nella pattuglia neutrale lungo la costa atlantica fino a quando non è stata messa in servizio completa il 22 marzo 1917. Unendosi all'Atlantic Destroyer Force, è arrivata a Queenstown, in Irlanda, il 5 febbraio 1918. Beale ha operato fuori Queenstown in convoglio e servizio di pattuglia fino alla fine della prima guerra mondiale. negli Stati Uniti nel dicembre 1918 e prestò servizio con la flotta atlantica fino alla messa fuori servizio in riserva al Philadelphia Navy Yard il 25 ottobre 1919. Riattivata nel 1924, la Beale fu trasferita alla Guardia costiera il 28 aprile 1924 per essere utilizzata nell'applicazione del Prohibition Act . Fu restituita alla Marina il 18 ottobre 1930 e fu messa in disarmo al Philadelphia Navy Yard fino alla demolizione nel 1934.

(DD-471: dp. 2050 l. 376'5" b. 39'7" dr. 17'9" s. 35 k. cpl. 329 a. 5 5", 10 21" TT. cl. Fletcher )

Il secondo Beale (DD-471) fu varato il 24 agosto 1942 dalla Bethlehem Steel Co., Staten Island, N. Y. sponsorizzato da Miss Naney Beale, una pronipote del tenente Beale e commissionato il 23 dicembre 1942, al comando del comandante J. B. Cockran.

Riportando alla flotta del Pacifico, Beale prese parte agli sbarchi a Cape Gloucester, Nuova Bretagna (26-28 dicembre 1943 e 23 gennaio-1 febbraio 1944) Saidor, Nuova Guinea (2-22 gennaio) bombardamento di Sio, Nuova Guinea (8 gennaio), sbarco dell'Ammiragliato (27 febbraio-8 marzo) bombardamento di Wewak, Nuova Guinea (18-19 marzo) sbarco di Hollandia (22 aprile) sbarco di Wakde-Toem (17 maggio), sbarco di Biak (27 maggio-9 giugno) , azione notturna cacciatorpediniere al largo di Biak (8-9 giugno) sbarchi sull'isola di Noemfoor (2 luglio) sbarchi We wak-Aitape (16 24 luglio) Capo Sansapor, Nuova Guinea, sbarchi (30 luglio) Peleliu, Palaus, sbarchi (15 settembre) e invasione di Okinawa (1-24 aprile 1945). Come culmine della sua eccezionale carriera, prese parte agli attacchi aerei della 3a flotta contro le isole di origine giapponese (26 luglio-7 agosto 1945) ponendo fine alla guerra.

Beale rimase nel Pacifico occidentale in servizio di occupazione fino al 30 novembre 1945. Poi tornò a casa e andò fuori servizio in riserva a Charleston 9 Navy Yard l'11 aprile 1946. Riclassificata DDE-471, 2 gennaio 1951, fu convertita a Boston Naval Cantiere e rimessa in servizio il 1 novembre 1951. Fino al 1956 Beale ha effettuato sei crociere di addestramento ai Caraibi e un viaggio ad Halifax, in Nuova Scozia. Ha anche fatto tre tournée nel Mediterraneo con la 6a flotta. Beale ha ricevuto sei stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale.

Beals, Orazio vedi Orazio Beals

Un orso è un mammifero grande e pesante con lunghi capelli arruffati.

(ScStr: T. 751 l. 190'4" b. 29'9" dr. 12')

Bear fu costruito nel 1874 da Alexander Stephen and Sons Ltd., Linthouse, Goven, Scozia, come nave sigillante, acquistata dalla Marina a St. John's, Terranova, il 28 gennaio 1884 e commissionata il 17 marzo 1884, al comando del tenente W. H. Emory.

Bear è stato acquistato per essere utilizzato nel salvataggio del tenente A. W. Greeley, negli Stati Uniti, e della sua spedizione, che sono stati abbandonati nell'Artico. Bear e Thetis salvarono con successo Greeley e gli altri sei sopravvissuti a Cape Sabine il 23 giugno 1884. Nell'aprile 1885 Bear fu dismesso e trasferito al Revenue Cutter Service.

Rimase con il Revenue Cutter Service e la Guardia Costiera fino al 1929, effettuando 34 viaggi nelle acque dell'Alaska e dell'Artico. Venduta dalla Guardia Costiera nel 1929 alla città di Oakland, California, per essere utilizzata come museo, fu utilizzata (come Bear of Oakl e ) dal contrammiraglio R. E. Byrd durante la sua spedizione antartica del 1933-35. Riacquistata dalla Marina l'11 settembre 1939, fu messa in servizio lo stesso giorno di Bear (AG-29). Dopo due viaggi in Antartide (22 novembre 1939-5 giugno 1940 e 10 ottobre 1940 18 maggio 1941), Bear prestò servizio con la Northeast Greenland Patrol fino al ritorno a Boston il 15 novembre 1943. Fu dismessa il 17 maggio 1944 e trasferita alla Maritime Commissione 13 febbraio 1948.

Orso, polare vedere l'orso polare

Nato in Indiana il 13 aprile 1875, Hiram I. Bearss fu nominato sottotenente dell'USMC nel 1898. Prestò servizio nelle Filippine, a Panama, a Cuba, in Messico, a Santo Domingo e in Francia. Ha ricevuto la Medaglia d'Onore del Congresso per la sua parte nella battaglia alla giunzione dei fiumi Cadacan e Sojoton, Samar, Filippine, 17 novembre 1901. Il colonnello Bearss si è ritirato il 22 novembre 1919 ed è stato promosso a generale di brigata (in pensione) nel 1936 Il generale Bearss morì il 26 agosto 1938.

(DD-654: dp. 2050 l. 376'5" b. 39'7" dr. 17'9" s. 35 k. cpl. 329 a. 5 5", 10 21" TT. cl. Fletcher )

Bearss (DD-654) fu varato il 25 luglio 1943 dalla Gulf Shipbuilding Corp., Chickasaw, Ala. sponsorizzato dalla signora Louise Bearss, vedova del generale Bearss e commissionato il 12 aprile 1944, al comando del comandante J. A. Webster.

Bearss fece rapporto alla flotta del Pacifico e operò nelle acque hawaiane durante il luglio 1944. Il 9 agosto 1944 arrivò ad Adak, in Alaska, e prestò servizio con i TF 92 e 94 in operazioni anti-nave e bombardamenti nelle Isole Curili, oltre che in pattugliamento nel Mare di Okhotsk fino alla fine della guerra. Partecipò ai bombardamenti di Matsuwa (21 novembre 1944, 16 marzo e 11-12 giugno 1945), Suribachi Wan (5 gennaio e 19 maggio 1945), Kurabu Wan (18 febbraio 1945) e alle operazioni anti-nave (19 maggio). , 25 giugno, 17-19, 22 luglio e 11 agosto 1945). Bearss è arrivato a Ominato, Honshu, l'8 settembre 1945 e ha pattugliato lungo la costa meridionale di

Hokkaido fino al ritorno negli Stati Uniti. Arrivò a Charleston, S.C., il 22 dicembre 1945 entrò in servizio in riserva il 12 luglio 1946 e fuori servizio in riserva il 31 gennaio 1947.

Bearss è stato rimesso in servizio il 7 settembre 1951 ed è entrato a far parte della Divisione Destroyer 322, Destroyer Squadron 32, Atlantic Fleet. Da allora ha prestato servizio lungo la costa atlantica e nei Caraibi in normali operazioni in tempo di pace. Ha effettuato due crociere nel Mediterraneo e una crociera in Estremo Oriente (aprile-ottobre 1954) che l'hanno portata in giro per il mondo.

Bearss ha ricevuto una stella di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale.

Nato nella contea di Jefferson, Wisconsin, il 26 novembre 1853 Frank Edmund Beatty, si laureò all'Accademia nel 1875. Comandò il Wisconsin (BB-9) durante la crociera mondiale della flotta navale atlantica. In seguito fu comandante del Navy Yard e della Na val Gun Factory, Washington, DC. Il contrammiraglio Beatty aiutò anche a migliorare la pratica dell'artiglieria navale e a sviluppare un telemetro elettrico. Si ritirò il 6 ottobre 1919 e morì a Charleston, S.C., il 16 marzo 1926.

Beatty (DD-528) fu ribattezzato Mullany (q. v.) il 28 maggio 1941.

(DD-640: dp. 1630 l. 348'3" b. 36'1" dr. 17'5" s. 37k. cpl. 276 a. 6 5", 10 21" TT. cl. Gleaves )

Beatty (DD-640) fu varato il 20 dicembre 1941 dal Charleston Navy Yard sponsorizzato dalla signora Charles H. Drayton, figlia dell'ammiraglio Beatty e commissionato il 7 maggio 1942, tenente comandante F. C. Stelter, Jr., al comando.

Beatty si unì alla flotta atlantica e pattugliò lungo la costa orientale e nei Caraibi fino all'8 ottobre 1942. Scortò la Southern Attack Force (Safi) all'invasione nordafricana (8-11 novembre 1942). Il cacciatorpediniere iniziò quindi a scortare i convogli tra New York e Casablanca, nel Marocco francese, effettuando tre viaggi di andata e ritorno tra il 12 dicembre 1942 e il 28 aprile 1943. Partendo da New York l'8 giugno, arrivò a Orano, in Algeria, il 22 giugno. Partì da Orano il 5 luglio e dal 10 al 12 luglio partecipò all'invasione della Sicilia.

Tornata a New York il 4 agosto, ha quindi completato una missione di scorta di un convoglio di andata e ritorno nel Mediterraneo (21 agosto-21 settembre). Partendo da New York il 2 ottobre, scortò un convoglio in Gran Bretagna e lì raccolse un altro convoglio (28 ottobre) per il Mediterraneo. Mentre al largo di Capo Bourgaroun, Algeria, il 6 novembre 1943, gli aerei tedeschi attaccarono il convoglio. Dopo aver combattuto contro diversi aerei, Beatty fu silurata.Si ruppe in due e affondò circa tre ore e 22 minuti dopo. Undici membri dell'equipaggio sono stati persi e otto feriti durante l'attacco.

Beatty ha ricevuto tre stelle di battaglia per il suo servizio nella seconda guerra mondiale.

Beatty (DD-873) fu ribattezzata Hawkins (q. v.) il 22 giugno 1944.

(DD-756: dp. 2200 l. 376'6" b. 40'10" dr. 19' s. 34,2 k. cpl. 345 a. 6 5", 10 21" TT. cl. Allen M. Sumner)

Il secondo Beatty (DD-756) fu varato il 30 novembre 1944 da Bethlehem Steel Co., Staten Island, NY, sponsorizzato dalla figlia della signora Charles H. Drayton e dalla signorina Mary Drayton, nipote dell'ammiraglio Beatty e commissionato il 31 marzo 1945, comando ehm MT Munger al comando.

Beatty riferì al comandante dell'Operational Training Command, Atlantic Fleet, il 22 giugno 1945 per il servizio come nave scuola. Ha operato a Chesapeake Bay e ha fatto una crociera ai Caraibi tra giugno e novembre Il 10 novembre 1945 partì da Norfolk per il Pacifico arrivando a San Diego il 25. Rimase sulla costa occidentale fino alla fine di marzo 1946, quando si riunì alla flotta atlantica.

Tra febbraio e agosto 1947 Beatty navigò nelle acque del Nord Europa. Ha condotto il suo primo tour nel Mediterraneo tra settembre 1948 e gennaio 1949. Mentre nel Mediterraneo ha prestato servizio di pattuglia, con sede ad Haifa, in Israele, durante la disputa arabo-israeliana. Ritiratasi sulla costa orientale, Beatty operò da Melville e Newport, R.I., lungo la costa orientale, nei Caraibi e nel Golfo del Messico fino al marzo 1951, quando tornò nel Mediterraneo. Questa crociera è durata fino a giugno.

Il 2 ottobre 1951 Beatty partì da Newport per Yokosuka, in Giappone, attraverso il Canale di Panama. All'arrivo il 31 ottobre 1951, si unì alla TF 77 per il pattugliamento e il servizio di blocco al largo della costa orientale della Corea. Nel mese di novembre ha partecipato ai bombardamenti sulla costa di Wonsan, Chongjin, Songjin e Tanchon. Il 15 febbraio ha nuovamente bombardato obiettivi a Wonsan. Il 27 febbraio 1952 lasciò Yokosuka. Navigando via Hong Kong, Singapore e Colombo, Ceylon, ha attraversato il Canale di Suez per un breve giro del Mediterraneo. Partì da Cannes Francia il 12 aprile e arrivò a Newport il 21 aprile 1952.

Da quel momento Beatty è rimasto attivo con la flotta atlantica. Ha effettuato diversi viaggi nel Mediterraneo, come unità della 6a flotta, e ha condotto operazioni locali, addestramento di tipo e crociere di addestramento lungo la costa orientale e nei Caraibi.

Beatty ha ricevuto due stelle della battaglia per il suo servizio in Corea.

Beaufort è una città della Carolina del Sud.

(Camera: l. 52' b. 15' dph. 5'8" cpl. 28 a. 1 24 posti auto. cl. Beaufort )

Il primo Beaufort, una galea, fu costruito nel 1799 a Beaufort, S.C., e commissionato dal capitano P.A. Cartwright. Sotto gli ordini del Dipartimento della Guerra pattugliava al largo della Carolina del Sud (1799-1801) per la difesa della costa. Beaufort fu venduto a Charleston, S.C., intorno al 1 febbraio 1802.

Il rimorchiatore di 85 piedi Beaufort, catturato a Richmond, in Virginia, nel maggio 1865, fu venduto il 15 settembre 1865 senza essere stato messo in servizio.

(AK: dp. 4565 l. 288'10" b. 40' dr. 18'4" s. 8 k. cpl. 92 a. 4 3")

Il secondo Beaufort (n. 3008) fu costruito nel 1909 da H. Koch AG, Lubeek, Germania, come il collier tedesco Rheingraf (in seguito ribattezzato Rudolph Blumberg) sequestrato a Pensacola, in Florida, il 6 aprile 1917, allestito a New Orleans e commissionato il 20 settembre 1917, tenente comandante WM Gifford, USNRF, al comando.

Beaufort partì da Staten Island, New York, il 25 ottobre 1917 per la Francia. Rimase nelle acque europee fino al 7 marzo 1919 prestando servizio nel servizio carbone attraverso la Manica. Tornò a Hampton Roads, Virginia, il 19 aprile e si unì a Train, Atlantic Fleet. Nel 1920 fu classificata AK-6. Continuò ad operare al largo della costa atlantica e nei Caraibi in missioni di rifornimento fino al novembre 1925. Dismessa il 23 dicembre 1925 al Norfolk Navy Yard, fu venduta il 22 ottobre 1926.

(PF-59: dp. 1190 l. 303'11" b. 37'6" dr. 13'8" s. 19 k. cpl. 180 a. 2 3" cl. Tacoma )

Il terzo Beaufort (PF-59) fu varato il 9 ottobre 1943 da Globe Shipbuilding Co., Superior, Wisconsin sponsorizzato

dalla signora Elma G. Rodgers e commissionato il 28 agosto 1944, tenente comandante. G. R. Boyce, USCG, al comando.

La Guardia Costiera con equipaggio Beaufort prestò servizio di pattuglia meteorologica e di guardia aerea al largo della costa di Terranova dal 1 novembre 1944 al 20 marzo 1946. Fu dismessa a Norfolk il 19 aprile 1946 e venduta l'11 aprile 1947.

Queste storie sono tratte dal Dictionary of American Naval Fighting Ships (US Naval Historical Center, 1959-1991). Le storie potrebbero non riflettere le informazioni più recenti relative allo stato e alle operazioni delle navi.

Questa sezione del sito HG&UW è coordinata e mantenuta da Andrew Toppan.
Copyright e copia 1996-2003, Andrew Toppan. Tutti i diritti riservati.
È vietata la riproduzione, il riutilizzo o la distribuzione senza autorizzazione.


Gruppi di battaglia, 1 e 2 [ modifica | modifica sorgente]

La task force è stata divisa in due divisioni, al gruppo di Deyo uno è stato assegnato Cherbourg, fortezze del porto interno e ovest verso l'Atlantico. Il gruppo 1 era Tuscaloosa, Quincy, Nevada, HMS Glasgow e cinque cacciatorpediniere: Ellyson (bandiera), Hambleton, Rodman, Emmons, Murphy, e Gherardi. Ε]

Il gruppo 2 più piccolo dell'ammiraglio CF Bryant doveva prendere "Target 2", la "Batteria Amburgo". Si trovava vicino a Fermanville, nell'entroterra di Capo Levi, sei miglia a est di Cherbourg. Nevada nel Gruppo 1 doveva usare la sua batteria principale per mettere a tacere "il più potente caposaldo tedesco della penisola del Cotentin". Ζ] Quindi il Gruppo 2 avrebbe completato la distruzione e sarebbe passato a ovest per unirsi al gruppo di Deyo. Il Gruppo 2 di Bryant era composto dall'invecchiamento Texas, Arkansase cinque cacciatorpediniere. Η] Questi erano Barton (bandiera), O'Brien, Laffey, Hobson (bandiera), e Plunket. ⎖]

Lo squadrone di dragamine 7 e la 9a flottiglia di dragamine britannica dovevano spazzare le corsie davanti a loro. Il generale "Pete" Quesada della IX Army Air Force ha fornito copertura ai caccia. Aerei aggiuntivi fornivano pattugliamenti antisommergibile e da combattimento. Tutti i colpi a lungo raggio pianificati sulle batterie verso il mare sono stati cancellati e dovevano essere consegnati solo fuochi di chiamata. I negoziati tra i servizi hanno reso tre batterie bersagli navali dedicati e hanno aggiunto eventuali batterie che sparano sulle navi. Le navi dovevano avere aerei da ricognizione sugli obiettivi di Cherbourg. Durante gli avvicinamenti alla nave dalle 09:40 alle 12:00 dovevano sparare solo se sparati. Η]

La procedura operativa standard di NEPTUNE per "Shore Fire Control Party" (SFCP) prevedeva nove per divisione di fanteria. Un ufficiale di collegamento navale per gli spari era assegnato a ciascun centro di controllo antincendio del reggimento. Un ufficiale del fuoco navale era assegnato a ciascun quartier generale della divisione responsabile di tutte le parti costiere della sua divisione. ⎗]

Ogni nave da fuoco era dotata di un ufficiale di artiglieria dell'esercito per mantenere le informazioni aggiornate sulla posizione delle truppe alleate e per determinare se sparare a un determinato bersaglio in quel momento. L'ufficiale di collegamento dell'esercito ha deciso la sicurezza di sparare a ciascun bersaglio. "La nave stessa ha controllato il fuoco." L'SFCP ha osservato la caduta dei proiettili e ha corretto il fuoco con un codice orologio. ⎘] "In tutti i casi, era responsabilità della nave determinare se un dato tiro avrebbe messo in pericolo il personale o le posizioni alleate." Ciò era possibile perché ogni nave da bombardamento era dotata di un ufficiale dell'esercito che seguiva le posizioni delle forze alleate a terra. ⎘]

Gli osservatori aerei operavano in coppia, uno come osservatore, uno come scorta, ciascuno in grado di svolgere entrambe le missioni. Ogni coppia poteva comunicare tra loro e con le stesse navi. Ad ogni nave da bombardamento è stata fornita la capacità radio per comunicare con tutte le varietà di radio degli aerei. Il terzo metodo di controllo del fuoco prevedeva una combinazione di comunicazione aria-terra-mare. Aerei "Army Air Observation" avvistati a terra per un gruppo di controllo. Hanno trasmesso le informazioni alle navi che effettuavano missioni di fuoco. ⎘] ⎙]


1946-59 aggiornamenti [ modifica | modifica sorgente]

Dopo la seconda guerra mondiale, la maggior parte della classe aveva aggiornato il proprio armamento antisommergibile e antisommergibile (ASW). I cannoni da 40 mm e 20 mm sono stati sostituiti da cannoni calibro 2-6 3"/50 (fino a 2 x 2, 2 x 1). Un rack di carica di profondità è stato rimosso e sono stati aggiunti due supporti Hedgehog. I cannoni K sono stati mantenuti. Nove navi aggiuntive (per un totale di 35) furono convertite in cacciatorpediniere radar (DDR) all'inizio degli anni '50, queste in genere ricevevano solo un doppio attacco da 3"/50 cal per risparmiare peso per le apparecchiature radar, così come i picchetti radar in tempo di guerra. Nove navi furono convertite in cacciatorpediniere di scorta (DDE), enfatizzando l'ASW. USS Carpenter (DD-825) è stata la conversione DDE più completa, con 4 cannoni da 3"/70 cal in installazioni doppie chiuse, due lanciatori Weapon Alpha, quattro nuovi tubi lanciasiluri da 21" per il siluro Mark 37 ASW e una rastrelliera per la carica di profondità. Β]


FRAM aggiorno

Tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60 78 del ingranaggioi cacciatorpediniere di classe superiore hanno subito ampie revisioni di modernizzazione, note come FRAM I, progettate per convertirli da cacciatorpediniere antiaerei a piattaforma di guerra antisommergibile. FRAM Ho rimosso tutte le apparecchiature DDR e DDE e queste navi sono state ridisegnate come DD. Le conversioni FRAM I e FRAM II furono completate nel 1960-65. Alla fine tutti tranne quattro ingranaggios ha ricevuto conversioni FRAM. [6]

Il programma FRAM I è stato un'ampia conversione per il ingranaggio-distruttori di classe. Questo aggiornamento includeva la ricostruzione della sovrastruttura della nave, dei sistemi elettronici, del radar, del sonar e delle armi. Il secondo attacco doppio per cannone da 5" e tutti i cannoni AA precedenti e l'equipaggiamento ASW sono stati rimossi. (Su diverse navi i due supporti da 5" di prua sono rimasti e il supporto da 5" di poppa è stato rimosso). I sistemi aggiornati includevano il sonar SQS-23, SPS-10 radar di ricerca di superficie, 2 tubi lanciasiluri tripli Mark 32, un lanciatore a 8 celle Anti-Submarine Rocket (ASROC) e un elicottero drone QH-50C DASH ASW, con la propria piattaforma di atterraggio e hangar.Entrambi i tubi lanciasiluri Mk 32 e l'ASROC lanciò siluri ASW guidati Mk 44. L'ASROC potrebbe anche lanciare una carica nucleare di profondità.L'11 maggio 1962, la USS Agerholm (DD-826) ha testato un ASROC nucleare vivo nel test "Swordfish". [7] [8] [9]

Nello slang della Marina, i cacciatorpediniere modificati erano chiamati "lattine FRAM", "can" è una contrazione di "barattolo di latta", il termine gergale per un cacciatorpediniere o una scorta di cacciatorpediniere.

Il Gyrodyne QH-50C DASH era un elicottero antisommergibile senza pilota, controllato a distanza dalla nave. Il drone potrebbe trasportare 2 siluri ASW di ricerca Mk.44. Durante questa era il sistema ASROC aveva una portata effettiva di sole 5 miglia nautiche (9   km), ma il drone DASH consentiva alla nave di distribuire attacchi ASW ai contatti sonar fino a 22 miglia nautiche (41   km) di distanza. [10]

Una versione aggiornata di DASH, QH-50D, è rimasta in uso dall'esercito americano fino a maggio 2006. [11]


Carenza – si verifica quando un creditore non riceve l'intero importo dovuto per contratto o per ordine del tribunale.

  • Se un atto di fiducia, 2 ½ acri o meno, utilizzato come abitazione di una o due famiglie E proprietà venduta attraverso la vendita del fiduciario - NESSUNA CARENZA. A.R.S. Sezione 33-814
  • Se un atto di fiducia o ipoteca, 2 ½ acri o meno, utilizzato come abitazione unifamiliare E prestito (in tutto o in parte) è stato utilizzato per acquistare la proprietà E la proprietà venduta tramite preclusione giudiziaria - NESSUNA CARENZA. Sezione ARS 33-729.

preclusione – azione intrapresa in giudizio. I mutui possono essere pignorati solo in tribunale. Gli atti di fiducia possono essere preclusi in tribunale (preclusione giudiziaria) o un processo legale chiamato vendita di un fiduciario.

Vendita del fiduciario – Processo legale dell'Arizona che richiede almeno 91 giorni per essere completato, presupponendo nessuna o poca legatura e nessun fallimento.

Preclusione giudiziaria – richiede circa 9-12 mesi per completare, assumendo nessuna o poca legatura e nessun fallimento.

Proventi in eccesso – i soldi rimasti dopo che la vendita di un fiduciario è stata completata e il debito, più i costi, sono pagati al prestatore pignorante.

HOA – Associazione dei proprietari di abitazione


Navi cancellate

Nel marzo 1945, gli ordini per 36 delle suddette navi furono cancellati e altri 11 ordini furono cancellati nell'agosto 1945. Dopo la fine della seconda guerra mondiale, altre 6 navi furono cancellate nel 1946, mentre altre 4 (DD-927 a DD -930) sono stati completati come leader dei cacciatorpediniere da DL-2 a DL-5:

  • il Castello (DD-720) e Woodrow R. Thomson (DD-721), l'ultima coppia delle dodici navi varate dalla Federal Shipbuilding a Kearny, furono cancellate l'11 febbraio 1946. Furono vendute il 29 agosto 1955 e demolite.
  • il Lansdale (DD-766) e Seymour D. Owen (DD-767), entrambi lanciati da Bethlehem a San Francisco, furono cancellati il ​​7 gennaio 1946. I loro archi furono usati per riparare altri cacciatorpediniere e i loro resti furono demoliti nel 1958-59.
  • il Hoel (DD-768) e Abner Leggi (ii) (DD-769), entrambi edifici di Bethlehem a San Francisco, furono cancellati il ​​12 settembre 1946 prima del varo e demoliti sulla ricevuta.
  • Quattro navi senza nome (DD-809 a DD-812) assegnate a Bath Iron Works, altre cinque (DD-813, DD-814 e DD-854 a DD-856) assegnate a Bethlehem a Staten Island e altre due (DD -815 e DD-816) assegnati alla Consolidated Steel Corporation a Orange, furono tutti annullati il ​​12 agosto 1945. DD-815 sarebbe stato nominato Charles H. Roan (il nome è stato riassegnato a DD-853).
  • Altre tre navi senza nome (da DD-891 a DD-893) assegnate alla Federal Shipbuilding a Kearney, furono cancellate l'8 marzo 1945.
  • Altre dieci navi senza nome (DD-894, DD-895 e DD-917 a DD-924) assegnate a Consolidated Steel Corporation a Orange, e altre quattro (DD-905 a DD-908) assegnate a Boston Navy Yard, e un altro due (DD-925 e DD-926) assegnati al Charleston Navy Yard, furono tutti cancellati il ​​27 marzo 1945.
  • Altre nove navi senza nome (DD-896 a DD-904) assegnate a Bath Iron Works e altre otto (DD-909 a DD-916) assegnate a Bethlehem a Staten Ireland, furono tutte cancellate il 28 marzo 1945.

Mục lục

31 chiếc được chấp thuận chế tạo vào ngày 9 tháng 7 năm 1942:

  • DD-710 n DD-721 được giao cho Federal Shipbuilding, Kearny.
  • DD-742 đến DD-743 được giao cho Bath Iron Works, Bath, Maine.
  • DD-763 su DD-769 su giao cho Bethlehem Steel, San Francisco.
  • DD-782 su DD-791 su giao cho Todd Pacific Shipyards, Seattle.

4 chiếc được chấp thuận chế tạo vào ngày 13 tháng 5 năm 1942:

3 chiếc được chấp thuận chế tạo vào ngày 27 tháng 3 năm 1943 theo Đạo luật Vinson–Trammell:

114 chiếc được chấp thuận chế tạo vào ngày 19 tháng 7 năm 1943 theo Đạo luật Mở rộng 70%:

  • DD-812 được giao cho Bath Iron Works, Bath, Maine. (bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-813 su DD-814 su giao cho Bethlehem Steel, Staten Island. (bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-815 đến DD-825 được giao cho Consolidated Steel, Orange. (815 e 816 bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-826 đến DD-849 được giao cho Bath Iron Works, Bath, Maine.
  • DD-850 đến DD-853 được giao cho Bethlehem Steel, cantiere navale Fore River, Quincy.
  • DD-854 su DD-856 su giao cho Bethlehem Steel, Staten Island. (bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-858 n DD-861 được giao cho Bethlehem Steel, San Pedro.
  • DD-862 su DD-872 su giao cho Bethlehem Steel, Staten Island.
  • DD-873 đến DD-890 được giao cho Consolidated Steel, Orange.
  • DD-891 đến DD-893 được giao cho Federal Shipbuilding, Kearny. (bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-894 đến DD-895 được giao cho Consolidated Steel, Orange. (bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-896 đến DD-904 được giao cho Bath Iron Works, Bath, Maine. (bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-905 n DD-908 được giao cho Xưởng hải quân Boston. (bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-909 n DD-916 được giao cho Bethlehem Steel, Staten Island. (bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-917 đến DD-924 được giao cho Consolidated Steel, Orange. (bị hủy bỏ sau đó)
  • DD-925 n DD-926 được giao cho Xưởng hải quân Charleston. (bị hủy bỏ sau đó)

(Trong số những số hiệu lườn bị thiếu trong loạt này, 722 đến 741, 744 đến 762, 770 đến 781 và 857 được dành để đặt hàng lớp Allen M. Summer còn 792 đến 804 được dành để đặt hàng lớp Fletcher)

Những chiếc bị hủy bỏ Sửa đổi

Vào tháng 5 năm 1945, đơn đặt hàng của 36 chiếc nêu trên bị hủy bỏ, và thêm 11 đơn đặt hàng khác bị hủy bỏ vào tháng 8 năm 1945. Sau khi chiị hyúc II kết th th nel 1946:

  • Castello (DD-720) và Woodrow R. Thomson (DD-721), cặp cuối cùng trong số 12 chiếc do Federal Shipbuilding hạ thủy tại Kearny, bị hủy bỏ vào ngày 11 tháng 2 năm 1946. Chúng bị bán vào ngày 29 tháng 8 năm 1955 và bị th
  • Lansdale (DD-766) và Seymour D. Owens (DD-767), được Bethlehem hạ thủy tại San Francisco, bị hủy bỏ vào ngày 7 tháng 1 năm 1946. Mũi tàu của chúng được sử dụng để sửa chữa các tàu khu trục kòn 1958 -1959.
  • Hoel (DD-768) và Abner Leggi (ii) (DD-769), được Bethlehem đóng tại San Francisco, bị hủy bỏ vào ngày 12 tháng 9 năm 1946 trước khi hạ thủy và được tháo dỡ trên ụ.
  • Marinaio (DD-791) do Todd Pacific Shipyards óng tại Seattle đã hoàn tất một phần. Được đưa về dự bị ngày 25 tháng 6 năm 1946, bị bán ngày 12 tháng 9 năm 1961 và bị tháo dỡ ngày 22 tháng 9 năm 1961.
  • Bốn chiếc chưa đặt tên (DD-809 đến DD-812) được giao cho Bath Iron Works, năm chiếc khác (DD-813, DD-814, và DD-854 đến DD-856) được giao cho Betlemme tại Staten Island, và thêm hai chiếc (DD-815 và DD-816) được giao cho Consolidated Steel Corporation tại Orange, tất cả bị hủy bỏ vào ngày 12 tháng 8 năm 1945. DD-815 dự định đặt tên Charles H. Roan (tên này được chuyển cho DD-853) và DD-816 dự định đặt tên Timmerman (tên này được chuyển cho DD-828).
  • Thêm ba chiếc chưa đặt tên (DD-891 đến DD-893) được giao cho Federal Shipbuilding tại Kearney, bị hủy bỏ vào ngày 8 tháng 3 năm 1945.
  • Thêm mười chiếc chưa đặt tên (DD-894, DD-895, và DD-917 đến DD-924) được giao cho Consolidated Steel Corporation tại Orange, và thêm bốn chiếc (DD-905 đến DD-908) được nggiao cho hải quân Boston, cùng thêm hai chiếc (DD-925 và DD-926) được giao cho Xưởng hải quân Charleston, tất cả bị hủy bỏ vào ngày 27 tháng 3 năm 1945.
  • Thêm chín chiếc chưa đặt tên (DD-896 đến DD-904) được giao cho Bath Iron Works, và tám chiếc khác (DD-909 đến DD-916) được giao cho Betlemme tại Staten Island, ty b bị 28 tháng 3 năm 1945.

Chiếc đầu tiên trong lớp được đặt lườn vào tháng 8 năm 1944, trong khi chiếc cuối cùng được hạ thủy vào tháng 4 năm 1946 trong giai đoạn này Hoa Kỳ đã c đóng 98 k chi ingranaggio. Chúng có những cải tiến nhỏ così với lớp Allen M. Summer dẫn trước, vốn được đóng từ năm 1943 đến năm 1945. Khác biệt chính là lườn tàu lớp ingranaggio được kéo dài thêm 14 ft (4,3 m) phía giữa tàu, giúp chúng có thêm khoảng trống chứa nhiên liệu, và do đó tăng thêm tầm xa hoạt độìtrát chin ng troh Dương. Quan trọng hơn về dài hạn, kích thước lớn hơn của ingranaggio giúp chúng dễ nâng cấp hơn những chiếc Allen M. Summer, ví dụ như những cải biến thành kiểu tàu khu trục cột mốc radar (DDR) và tàu khu trục hộ tống (DDE) vào những năm 1950, và Chương trình Hi sinh (1960) .

Vào lúc thiết kế, lớp ingranaggio được trang bị vũ khí tương tự như của lớp Allen M. Summer. Dàn hỏa lực chính bao gồm ba tháp pháo 5 pollici (127 mm)/38 calibro Mark 38 nòng đôi đa dụng, được dẫn đường bởi hệ thống kiểm soát hỏa lực pháo Mark kế hcn Mark vi radar bởi máy tính kiểm soát hỏa lực Mark 1 và được ổn định bởi con quay hồi chuyển Mark 6 tốc độ 8.500 rpm. Hệ thống kiểm soát hỏa lực này cho phép có được hỏa lực chống hạm hay phòng không tầm xa hiệu quả. Nó cũng được trang bị hỏa lực phòng không gồm 12 khẩu pháo Bofors 40 mm trên hai bệ bốn nòng và hai bệ nòng đôi, cùng 11 khẩu pháo Oerlikon 20 mm trên các b. Thiết kế ban đầu giữ lại dàn vũ khi ngư lôi mạnh của lớp Allen M. Summer, bao gồm 10 ống phóng ngư lôi 21 pollici (530 mm) bên hai bệ năm nòng, bắn ra kiểu ngư lôi Mark 15. Tuy nhiên, do mối đe dọa của không kích kiểu Kamikaze vàế lng hạm tàu ​​nổi ít ỏi còn lại của Hải quân Nhật, đa số những chiếc trong lớp tháo bỏ bệ ngư lôi năm nòng phía sau để tăng cường thẩkhngôngôt thêm ngôt 40 Sau này, 26 chiếc (DD-742-745, 805-808, 829-835, và 873-883) được t hàng mà không có ống phóng ngư lôi để lấy chỗ cho thiết bị điện tử radar xếpung lạc như những tàu khu trục cột mốc radar (DDR) vào năm 1948. [1] [2] [3] [4]

Nâng cấp 1946-1959 Sửa đổi

Sau Thế Chiến II, đa số những chiếc trong lớp được nâng cấp vũ khí phòng không và chống ngầm. Pháo phòng không 40 mm và 20 mm được thay bằng hai đến sáu khẩu pháo 3 pollici (76 mm)/50 calibro bố trí tối đa trên hai bệ nòng độ và hai bệ nòng đơn. Một đường ray thả mìn sâu được tháo dỡ và hai súng cối chống tàu ngầm Hedgehog được trang bị máy phóng mìn sâu K-gun được giữ lại. Vào đầu những năm 1950 có thêm chín chiếc được cải biến thành tàu khu trục cột mốc radar (DDR) thiết bị radar, tương tự như những tàu cột mốc radar thời chiến. Chín chiếc được cải biến thành tàu khu trục hộ tống (DDE), nhấn mạnh đến khả năng chống ngầm. Falegname là chiếc được cải biến thành tàu khu trục hộ tống triệt để nhất, có bốn khẩu pháo 3 pollici/70 Mark 26 trên hai tháp pháo nòng đôi bọc kín, hai máy phíng 21 inch kiểu mới để phóng ngư lôi Mark 37 chống ngầm, và một đường ray thả mìn sâu. [5]

Nâng cấp FRAM I Sửa đổi

Vào cuối thập niên 1950 và đầu thập niên 1960, 78 chiếc lớp ingranaggio được nâng cấp rộng rãi trong Chương trình Hồi sinh và Hiện đại hóa Hạm đội (Riabilitazione e modernizzazione della flotta), hay còn gọi là FRAM I, nhằm cải biến chúng tu khung. FRAM I tháo dỡ mọi thiết bị DDR và ​​DDE, và xếp lại lớp thành những tàu khu trục thông thường (DD). Việc nâng cấp FRAM I và FRAM II hoàn tất từ ​​năm 1960 đến năm 1965, và cuối cùng mọi chiếc lớp ingranaggio, ngoại trừ ba chiếc, đều được cải biến FRAM I hoặc FRAM II. [6]

Những nâng cấp của FRAM I bao gồm cải tạo cấu trúc thượng tầng và nâng cấp các thiết bị điện tử, radar, sonar và vũ khí. Tháp pháo 5-inch nòng đôi thứ hai cùng mọi pháo phòng không và thiết bị chống ngầm bị tháo dỡ. [Nota 1] Chúng được nâng cấp các hệ thống sonar SQS-23, radar dò tìm mặt biển SPS-10, hai dàn phóng ống phóng ngư lôi Mark 32 chống ngầm ba nòng, mộtầOCn lóng phóng tê (Anti-Submarine ROCket) tám nòng, và một máy bay trực thăng không người lái chống ngầm Gyrodyne QH-50 DASH với sàn đáp và hầm chứa dành riêng. Cả ống phóng Mark 32 lẫn ống phóng tên lửa ASROC đều có thể phóng kiểu ngư lôi Mark 44 chống ngầm ngoài ra tên lửa ASROC còn có thể mang một h mâng sâ Vào ngày 11 tháng 5, 1962, tàu khu trục Agerholm đã phóng thử nghiệm thành công một tên lửa ASROC mang đầu đạn hạt nhân trong khuôn khổ cuộc thử nghiệm Swordfish. [7] [8] [9]

Gyrodyne QH-50C DASH (Drone Anti-Submarine Helicopter) là một kiểu máy bay trực thăng]] không người lái chống ngầm được điều khiển từ tàu mẹ. Nó cũng có thể mang hai ngư lôi Mark 44 chống ngầm dẫn đường bằng sonar chủ động hay thụ động. Vào thời kỳ này tầm xa tối đa của tên lửa ASROC chỉ đạt được 5 hải lý (9,3 km), trong khi DASH cho phép triển khai tấn công chống tàu mụcmêu vào lý (41 km). [10] Tuy nhiên, DASH tỏ ra kém tin cậy khi hoạt động trên tàu, với trên một nữa trong tổng số 746 chiếc bị rơi xuống biển, có thể là do vc hỗ trợ tr bả những lĩnh vực khác ít gặp trục trặc. Cho đến năm 1970 DASH được rút khỏi phục vụ trên các tàu FRAM I, nhưng vào nữa đầu thập niên 1970 vẫn được giữ lại trên các tàu FRAM II do khôn lửa tên Một giới hạn của máy bay không người lái trong chống ngầm là đòi hỏi phải bắt lại mục tiêu khi nó ở bên ngoài tầm sonar hiệu quả của tàu mẹ. Điều này đã đưa đến việc chuyển sang chương trình LAMPADE (Light Airborne Muliti-Purpose System) sử dụng máy bay trực thăng có người lái, mà lớp quá nhỏ ở cởó tho . [11]

QH-50D, một phiên bản nâng cấp của DASH, tiếp tục được Lục quân Hoa Kỳ sử dụng cho đến tháng 5, 2006. [12]

Nâng cấp FRAM I được chia thành hai nhóm như sau:

  • FRAM I "A" (tám chiếc được cải biến đầu tiên): Tháo dỡ tháp pháo 5 pollici/38 calibro phía đuôi (bệ 53). Trang bị hai dàn súng cối chống tàu ngầm Hedgehog MK10/11 ở hai bên cầu tàu ở mức sàn trên, các ống phóng ngư lôi MK-32 ba nòng được bố trí phía sau ng
  • FRAM I "B" (những chiếc còn lại): Giữ lại tháp pháo 5 pollici trước mũi (bệ 51) và tháp pháo 5 pollici phía đuôi (bệ 53) tháp pháo 5 pollici thứ hai (bệ b thà thá) thiết bị nạp đạn tự động cho pháo 5-inch, và hai dàn ống phóng ngư lôi Mark 32 được bố trí tiếp theo sau. Nhóm này cũng có chỗ chứa tên lửa ASROC và ngư lôi rộng rãi hơn cạnh mạn trái của hầm chứa trực thăng DASH. [13][14]

Nâng cấp FRAM II Sửa đổi

Chương trình FRAM II được thiết kế chủ yếu dành cho tàu khu trục lớp Allen M. Summer, nhưng mười sáu chiếc lớp ingranaggio cũng đã được nâng cấp tương tự. Chương trình nâng cấp này bao gồm việc tân trang để kéo dài tuổi thọ phục vụ, và trang bị mới hệ thống radar, ống phóng ngư lôi Mark 32, máy bay trựđổskh thng thng ecoscandaglio a profondità variabile). Điểm khác biệt quan trọng là chúng không có tên lửa ASROC. Những chiếc FRAM II bao gồm sáu chiếc DDR và ​​sáu chiếc DDE vốn được giữ lại những thiết bị chuyên dụng trong giai đoạn 1960-1961, cùng bốn chiếc DDRầ nhphn DD cthàng bi Allen M. Summer trong giai oạn 1962-1963. Những chiếc FRAM II giữ lại toàn bộ sáu khẩu pháo 5 pollici, ngoại trừ những chiếc DDE giữ lại bốn khẩu pháo 5 pollici cùng một bệ Hedgehog xoay được tại lípá trí 2. FRAM Hedgehog cùng với tháp pháo 5-inch số 2 hay bệ Hedgehog xoay được.Bốn chiếc DDR cải biến thành DD trang bị hai dàn ống phóng ngư lôi 21 pollici cho kiểu ngư lôi Mark 37. Hình ảnh của sáu chiếc DDR được giữ lại cho th hy khônh , gợi ý rằng chúng không mang theo máy bay trực thăng DASH.


Guarda il video: A Harmadik Birodalom épitményei: 2. évad 5. rész A Siegfried vonal (Ottobre 2021).