Cronologia

Lord Kitchener

Lord Kitchener

Lord Kitchener era il segretario di stato per la guerra quando la prima guerra mondiale fu dichiarata il 4 agostoesimo 1914. Lord Kitchener era stato un soldato di carriera e, a differenza di molti comandanti di alto livello dell'esercito del Regno Unito, Kitchener non credeva che la guerra sarebbe finita entro il Natale del 1914. Kitchener informò il governo delle sue opinioni. Credeva che la prima guerra mondiale sarebbe durata tra tre e quattro anni e che il Regno Unito avrebbe dovuto mobilitare milioni di uomini se la guerra fosse vinta. Era una profezia straordinariamente accurata.

Horatio Herbert Kitchener è nato il 24 giugnoesimo 1850 in una piccola casetta di caccia nei pressi di Listowel, nella contea di Derry in Irlanda. A suo padre, colonnello dell'esercito britannico, non piacevano le scuole e i suoi figli venivano educati da un tutor privato. Nel 1863, la madre di Kitchener si ammalò e nel 1864 l'intera famiglia si trasferì dall'Irlanda alla Svizzera dove si credeva che il clima le avrebbe giovato. Non doveva essere e morì nel 1864. Il padre di Kitchener si risposò nel 1856. Dopo un breve soggiorno in Nuova Zelanda, lui e la sua nuova moglie si stabilirono in Bretagna. Kitchener rimase in Svizzera dove andò a scuola. Nel gennaio del 1868, Kitchener superò gli esami di ammissione alla Royal Military Academy e nel dicembre 1870 uscì dall'RMA. Dopo un breve periodo di combattimenti per l'esercito francese nella guerra franco-prussiana, Kitchener entrò a far parte della School of Military Engineering con sede a Chatham, Kent.

Tra il 1871 e il 1914, Kitchener ebbe una carriera varia ma di grande successo. Ha servito / lavorato in Palestina, Cipro, Egitto e Zanzibar. Kitchener osservò il fiume Nilo (1884), combatté nella battaglia di Toski (1889), riorganizzò la forza di polizia egiziana (1890/91). Da sempre ha fissato gli standard più meticolosi e ha impressionato i suoi alti ufficiali. Nel 1896, Kitchener era un maggiore generale e nel 1898 combatté nella battaglia di Omdurman. L'anno seguente Kitchener fu nominato governatore generale del Sudan con il grado di tenente generale. Kitchener ha combattuto nelle guerre boere dove ha ricoperto il grado di comandante in capo del Sudafrica come generale generale. Tra il 1902 e il 1909 fu comandante in capo in India. Nel 1909, Kitchener fu promosso Maresciallo di campo. Mentre le nuvole di guerra in Europa si radunavano nel 1914, era naturale che gli si avvicinasse il governo.

Il Primo Ministro, Herbert Asquith, era lieto che il più eminente soldato britannico si fosse unito al suo Gabinetto e Lloyd George paragonò la mente di Kitchener a un faro, illuminando l'oscurità. Tuttavia, molti nel Gabinetto erano scettici sulla sua previsione che la guerra sarebbe durata oltre il Natale del 1914. La convinzione generale in tutto il paese era che la Prima Guerra Mondiale sarebbe finita in quattro mesi brevi e c'era una fretta di arruolarsi nell'esercito come pochi volevano perdere l'azione.

Il ruolo di Kitchener nel Gabinetto era triplice. Doveva gestire il reclutamento nazionale e questo avrebbe portato al leggendario poster "ti voglio". Il suo secondo compito era quello di supervisionare la gestione delle industrie del Regno Unito che ora dovevano essere sul piede di guerra. Il terzo ruolo di Kitchener era quello di essere responsabile della strategia militare. È stato un enorme carico di lavoro per un uomo che non desiderava delegare. Kitchener non aveva uno staff generale poiché tutti gli ufficiali più competenti erano andati in Francia con la British Expeditionary Force. Pochi dubiterebbero che Kitchener abbia fatto un grande sforzo nel lavoro richiesto, ma anche lui ha trovato duro. Kitchener era particolarmente contrario a essere - come lo vedeva - tormentato dai politici. Credeva che i politici avessero poca o nessuna idea di come gestire qualcosa di remoto legato alla guerra e ben presto divenne ovvio che lui e alcuni membri del Consiglio dei Ministri si sarebbero scontrati. In diverse occasioni Kitchener ha minacciato di rassegnare le dimissioni a causa di quello che vedeva come politici interferenti che lo perseguitavano. Tuttavia, Asquith non poteva permettersi di perdere Kitchener dal suo gabinetto, poiché il suo status tra il pubblico era eccezionale. L'unico politico con cui Kitchener andava d'accordo era il Primo Lord dell'Ammiragliato, Winston Churchill, che era un veterano della guerra boera e aveva partecipato alla guerra - quindi comprese le questioni che Kitchener doveva affrontare. Kitchener sviluppò la convinzione che gli altri membri del Consiglio dei Ministri non fossero altro che generali di poltrona che avevano poca comprensione di come combattere una guerra moderna.

Kitchener non aveva mai camuffato il suo atteggiamento nei confronti dell'esercito territoriale. Si riferiva a loro come "guerrieri del fine settimana" e credeva di non poter svolgere un ruolo positivo nella guerra. Voleva un esercito composto da volontari patriottici che avrebbero messo il loro cuore e la loro anima nella campagna. A differenza di molti, non ha ritenuto che gli AT corrispondessero a questa descrizione. Il 7 agostoesimo 1914, Kitchener fece il suo primo appello per 100.000 volontari. Tanto per cominciare, le pubblicità sui giornali erano molto piene di stemma reale con "Il tuo re e il tuo paese hanno bisogno di te" seguito da "Una chiamata alle armi". Le pubblicità dichiarano chiaramente una fascia d'età compresa tra 19 e 30 anni. Tuttavia, queste pubblicità sono state sostituite dal leggendario poster di Alfred Leete che mostrava Kitchener che indicava al lettore "Il tuo paese ha bisogno di te". La risposta ha travolto l'esercito. In 18 mesi, 2.467.000 uomini si unirono solo per scoprire che l'esercito non aveva abbastanza fucili o uniformi.

Il BEF in Francia era comandato da Sir John French. Il suo piano generale, come diretto dal Consiglio dei Ministri, era di cooperare pienamente con l'esercito francese. Kitchener espresse la sua convinzione che il BEF non fosse stato spinto ulteriormente verso il confine con il Belgio. Tuttavia, il BEF è rimasto dove Joffre voleva che fossero. Kitchener informò Sir John French che la ritirata era impensabile in quanto avrebbe avuto un impatto devastante sugli uomini del BEF e avrebbe potuto avere un impatto sul reclutamento nel Regno Unito. Il successo iniziale dell'esercito tedesco colse di sorpresa sia il francese sia Joffre e i francesi fecero piani per ritirare il BEF. Kitchener era inorridito e ordinò al francese di spiegare perché stesse prendendo in considerazione la mossa. Il francese ha cercato di convincere Kitchener ma non ci è riuscito e il 1 settembrest Kitchener attraversò la Manica per incontrare il francese. L'incontro era privato, ma quelli nelle vicinanze dichiararono che le voci sollevate indicavano che si trattava di un incontro acceso. Finì con il francese che accettò di coordinare qualsiasi sua mossa con quella di Joffre. Fu in quel momento che l'avanzata tedesca vacillò; la battaglia della Marna spinse di nuovo i tedeschi verso il fiume Aisne e la situazione di stallo iniziò senza che nessuna delle due parti sapesse come sconfiggere l'altra. Fu l'inizio della guerra di trincea nella prima guerra mondiale.

Kitchener scoprì presto che la lealtà che poteva aspettarsi dagli uomini che prestavano servizio sotto di lui nell'esercito non si trovava necessariamente a livello politico. Fu accusato dai politici per la cosiddetta "carenza di conchiglie". Mentre aveva accettato di essere responsabile delle industrie del Regno Unito per tutta la durata della guerra, non avrebbe potuto immaginare l'ampiezza della guerra quando prese l'incarico nell'agosto 1914. Nessuna guerra nella storia era stata combattuta su un tale industriale scala e nessun paese aveva mai dovuto adeguare di conseguenza la sua potenza industriale. Le industrie allora erano ancora molto pesanti in termini di forza lavoro. Eppure qui c'era un uomo che attirava il maggior numero possibile di giovani volontari per l'esercito. La carenza di manodopera è stata compensata dall'uso delle donne. Per molti uomini disposti a modo loro, è stato un grande cambiamento nella mentalità.

Kitchener ha anche ricevuto la sua parte di colpa per il disastro dei Dardanelle.

La combinazione di una mancanza di successo sul fronte occidentale, un enorme aumento del numero di vittime, la "carenza di proiettili" e il fallimento della campagna dei Dardanelle hanno fortemente compromesso la posizione di Kitchener. Il magnate del giornale Lord Northcliffe ha condotto una campagna contro Kitchener sui suoi giornali e ha spinto per le sue dimissioni dal Consiglio dei Ministri. L'autorità di Kitchener è stata ulteriormente minata dalla creazione di un nuovo ministero delle munizioni sotto Lloyd George. Ciò ha assunto il controllo delle industrie del Regno Unito. Per compensare Kitchener, fu nominato Cavaliere della Giarrettiera il 29 maggioesimo, 1915.

Il Consiglio dei Ministri era d'accordo su un ritiro dai Dardanelle - tutti tranne Kitchener. Considerava i ritiri come un segno di debolezza che avrebbe incoraggiato il nemico. Era lo stesso approccio che aveva portato a una rottura del suo rapporto con Sir John French all'inizio della prima guerra mondiale. Molti nel Consiglio dei Ministri pensavano che Kitchener avesse servito al suo scopo, ma ora doveva andare avanti. Hanno spinto Asquith a licenziarlo o spingerlo a dimettersi dal Consiglio dei Ministri. Asquith era in una posizione difficile perché Kitchener era ancora una specie di talismano per il pubblico e un licenziamento non sarebbe stato accolto bene. Kitchener risparmiò ad Asquith questo problema quando si offrì di dimettersi nel novembre 1915. Asquith si rifiutò di accettarlo credendo che la sua aura pubblica, indipendentemente dalla campagna di Northcliffe, superasse di gran lunga i pensieri espressi dal suo Gabinetto. Tuttavia, Asquith rimosse da Kitchener molte delle sue responsabilità in modo che alla fine del 1915, era solo responsabile della gestione dell'ufficio di guerra. Alla fine si è dimesso dal Consiglio dei Ministri quando gli alti comandanti dell'esercito hanno avuto libero accesso al Consiglio dei Ministri - in precedenza dovevano passare attraverso Kitchener, che in una certa misura gli aveva dato il controllo su chi nell'esercito si era incontrato con il Consiglio e chi no.

Nel maggio del 1916, Kitchener ricevette un invito da Nicola II, Zar o Russia, per visitare la Russia e consigliarlo su questioni militari. Il 5 giugnoesimo Kitchener salpò da Scapa Flow per la Russia sull'incrociatore "HMS Hampshire". Verso le 19.00, l '"Hampshire" colpì una miniera tedesca e in 15 minuti affondò. 643 dei 655 a bordo affogarono o morirono di ipotermia. Kitchener era tra i morti. Mentre alcuni corpi furono successivamente recuperati, il suo corpo non fu mai trovato.

Anche quelli con cui si erano scontrati gli hanno reso omaggio:

"Sarebbe ozioso fingere che negli ultimi due anni ho sempre visto faccia a faccia con il grande feldmaresciallo che ci è stato tolto, ma tale divergenza di opinioni che si è verificata non ha interferito in alcun modo con gli interessi nazionali né mai scuotere ogni fiducia nella volontà, nel potere e nella capacità di Lord Kitchener di soddisfare le pesanti richieste che dovevo fare su di lui. "

Un uomo altamente religioso, una volta Kitchener dichiarò il proprio atteggiamento: "Non lavorare fino in fondo, è frodare Dio".

Guarda il video: Lord Kitchener Mix (Luglio 2020).