Podcast di storia

Rick Nelson muore in un incidente aereo

Rick Nelson muore in un incidente aereo

L'ex idolo dei teenager Rick Nelson muore in un incidente aereo a De Kalb, in Texas, il 31 dicembre 1985.

Quando l'adolescente Ricky Nelson lanciò la sua carriera pop nel 1957 prendendo in mano una chitarra e cantando alla fine di un episodio di Le avventure di Ozzie e Harriet, ha stabilito un modello per la celebrità della musica pop che ha ispirato centinaia di imitatori nei decenni successivi. Ma quello che Ricky Nelson aveva che tanti altri attori che hanno fallito come pop star non avevano era un innegabile talento musicale. Avere alle spalle tutto il peso dell'American Broadcasting Corporation all'inizio della sua carriera garantiva certamente che il figlio minore di Ozzie e Harriet Nelson avrebbe venduto alcuni dischi, ma non garantiva che non avrebbe puzzato. E Ricky Nelson non puzzava, non per niente.

A partire dal suo singolo di debutto a doppia faccia, "I'm Walkin" b/w "A Teenager's Romance" (1957), Nelson ha snocciolato una serie di 30 successi da top 40 con sfumature rockabilly nei successivi cinque anni, più di qualsiasi altro altri artisti nello stesso periodo tranne Elvis Presley e Pat Boone. Come lo stesso Elvis, Nelson vide il suo fascino commerciale ottenere un grande successo con l'arrivo dei Beatles nel 1964. Nelson sarebbe rimasto musicalmente rilevante nel decennio successivo, tuttavia, anche guadagnandosi il merito di aver contribuito a ispirare il suono californiano di artisti come Linda Ronstadt e The Eagles con il suo lavoro di fine anni '60 ispirato al country. Ma dopo un breve revival nei primi anni '70 alimentato dal successo pop numero 6 "Garden Party" (1972), la carriera di Nelson come artista discografico si è sostanzialmente conclusa.

Nelson ha continuato a fare spesso tournée, tuttavia, ed è stato in uno di questi tour che si è imbarcato su un DC-3 noleggiato a Guntersville, in Alabama, diretto a un'apparizione di Capodanno a Dallas. Poco prima di raggiungere Dallas, però, la cabina dell'aereo di Nelson si sarebbe riempita di fumo a causa di un incendio di origine indeterminata. Mentre i due piloti dell'aereo sarebbero sopravvissuti al loro tentativo di atterraggio di emergenza in un campo fuori De Kalb, in Texas, tutti e sette i passeggeri a bordo sono stati uccisi, inclusa la prima pop star a passare dalle classifiche Nielsen al Tabellone classifiche, Rick Nelson.

Nel 1987, Rick Nelson è stato inserito postumo nella Rock and Roll Hall of Fame, un onore che nessun altro ex attore bambino ha ancora raggiunto.


Rapporto sui centri di incidente aereo di Rick Nelson sul riscaldatore di cabina

WASHINGTON (AP) _ Un rapporto federale sull'incidente aereo infuocato che ha ucciso il cantante Rick Nelson e altri sei è incentrato su un riscaldatore della cabina difettoso e non menziona le precedenti speculazioni secondo cui la cocaina a base libera potrebbe aver causato l'incendio.

Il rapporto, pubblicato martedì dal National Transportation Safety Board, non ha tratto conclusioni sull'incidente di Capodanno, ma includeva le affermazioni del copilota secondo cui il riscaldamento della cabina dell'aereo stava "agitando" durante il volo.

Ha anche notato che il pilota ha aperto prese d'aria e finestre quando l'aereo ha iniziato a riempirsi di fumo, anche se il manuale operativo dell'aereo diceva di chiudere tutti i condotti di ventilazione in caso di incendio in volo.

Il pilota Bradley Rank, 33 anni, e il copilota Kenneth Ferguson, 45 anni, sono fuggiti attraverso i finestrini della cabina di pilotaggio del DC-3 di Nelson dopo un atterraggio di fortuna nel campo di un contadino vicino a DeKalb, in Texas. Hanno riportato ustioni di secondo e terzo grado.

Ferguson ha detto agli investigatori dell'NTSB che è strisciato lontano dall'aereo, temendo un'esplosione, e ha incontrato Rank che ha detto: "Non dire a nessuno del riscaldatore, non dire a nessuno del riscaldatore, non dire a nessuno del riscaldatore. ″

I corpi di Nelson, della sua fidanzata e di cinque membri della sua banda sono stati trovati nella cabina dell'aereo, dove erano morti per inalazione di fumo e ustioni.

L'aereo era decollato da Guntersville, in Alaska, e stava portando Nelson e la sua band a un'apparizione di Capodanno a Dallas.

Nella sua intervista con gli investigatori dell'NTSB, Ferguson ha affermato che la spia di avvertimento del riscaldatore della cabina si era accesa durante il volo e che era "nervoso" sull'uso del riscaldatore, che si trovava nella parte posteriore dell'aereo ma controllato dalla cabina di pilotaggio. Ha detto che Rank continuava a dirgli di riaccenderlo, cercando di farlo funzionare.

"Una delle volte che mi sono rifiutato di accenderlo, non l'ho acceso", ha detto Ferguson. ″Mi stavo innervosendo. Non pensavo che avremmo dovuto scherzare con quel riscaldatore durante il viaggio. Ne avevo discusso con Brad sui voli precedenti.″

I documenti dicevano che un filtro sulla linea del carburante del riscaldatore a benzina era fratturato, ma non era chiaro dai documenti se il danno si fosse verificato prima o dopo l'incidente.

I rapporti tossicologici hanno mostrato che Nelson, 45 anni, e due membri della band avevano cocaina nei loro sistemi quando sono morti. I rapporti pubblicati due settimane dopo l'incidente riportavano che l'investigatore dell'NTSB Rudy Kapustin avrebbe affermato che l'agenzia stava indagando sulla possibilità che l'incendio fosse legato alla droga.

Un incendio correlato alla cocaina implicherebbe presumibilmente "la base libera" o la miscelazione di cocaina con etere o ammoniaca infiammabili, quindi fumare la cocaina pura in una pipa.

Al momento dei rapporti, il manager personale di Nelson, Greg McDonald di Palm Springs, in California, ha definito il suggerimento "assurdità" e ha affermato che Nelson non ha "base libera".

Il rapporto dell'NTSB non ha fatto ulteriori menzioni di farmaci oltre ai rapporti tossicologici.

Dopo che il riscaldamento della cabina si è surriscaldato diverse volte, ha detto Ferguson, Rank è andato nella parte posteriore dell'aereo per controllarlo, quindi gli ha fatto segno di riaccenderlo. Circa quattro minuti dopo, ha detto Ferguson, il membro della band Patrick Woodward è arrivato nella cabina di pilotaggio e ha detto che c'era del fumo nella cabina.

Il resoconto NTSB dell'intervista di Rank non menziona alcun problema con il riscaldatore. Secondo l'NTSB, Rank ha detto che stava parlando con la cabina centrale di Woodward quando ha notato del fumo nell'area in cui Nelson e la sua fidanzata, Helen Blair, 20 anni, dormivano ai loro posti, vicino al vano bagagli e al riscaldamento.

Rank ha detto che è andato a controllare il riscaldamento, trovandolo "freddo al suo tocco. Non ha visto né fumo né fuoco", ha detto l'NTSB.

Rank ha detto di aver comunque attivato uno degli estintori, quindi è tornato in cabina, aprendo le prese d'aria lungo la strada. L'NTSB ha affermato che il manuale operativo del DC-3 dice di chiudere tutti i condotti di ventilazione in caso di incendio in volo.

Rank ha detto che quando è tornato in cabina di pilotaggio, Ferguson stava già parlando con i controllori del traffico aereo che cercavano di trovare l'aeroporto più vicino.

Incapace di zoppicare fino all'aeroporto più vicino a 18 miglia di distanza, l'aereo bimotore si è schiantato contro un campo, ha attraversato un'autostrada a due corsie e ha reciso due pali della luce, è balzato su un altro campo e si è schiantato contro gli alberi, recidendo entrambe le ali.

″La cabina dell'aereo attraverso i finestrini sembrava essere un inferno. Fiamme e fumo erano tutto ciò che si poteva vedere", ha detto Ferguson agli investigatori.

Il rapporto affermava che i piloti non potevano fornire informazioni sulle condizioni dei passeggeri durante l'atterraggio di emergenza, tranne per il fatto che erano a conoscenza di una persona in piedi sulla porta della cabina di pilotaggio.

Rank ha detto di aver tirato la persona, che pensava fosse Woodward, verso il finestrino della cabina di pilotaggio mentre saliva. Ha detto che dopo aver raggiunto il suolo, ha visto la persona che si stagliava alla finestra.

Il corpo di Woodward è stato trovato con quello di Nelson e della signora Blair nella parte anteriore della cabina. I membri della band Andy Chapin, 30 anni, e Rick Intveld, 23, sono stati trovati leggermente più avanti della cabina centrale, e Clark Russell, 35 anni, e Bobby Neal, 38, erano vicino alla porta della cabina di pilotaggio.


La sonda sconta i farmaci come causa dell'incidente aereo che ha ucciso Rick Nelson

L'incidente aereo che ha ucciso il cantante Rick Nelson e altri sei è stato causato da un incendio che è iniziato nella cabina ma a quanto pare non è stato acceso dai passeggeri che facevano uso di droghe, hanno detto giovedì gli investigatori del National Transportation Safety Board dopo un'indagine di 18 mesi.

Gli investigatori federali hanno affermato di non essere stati in grado di determinare in modo definitivo la causa dell'incendio, che ha riempito di fumo la cabina e la cabina di pilotaggio, ma hanno aggiunto che una probabile fonte era un riscaldatore che avrebbe causato problemi durante il volo.

Sebbene i test tossicologici abbiano trovato tracce di cocaina nei corpi di diversi passeggeri, incluso Nelson, gli investigatori hanno affermato di non aver trovato prove di uso di droghe durante il volo o di accessori correlati alla droga dopo l'incidente. All'inizio dell'inchiesta, gli investigatori avevano ipotizzato che il "free-basing" della cocaina, che comporta il riscaldamento della droga con una fiamma, potesse essere una possibile causa dell'incendio.

Il DC-3 privato si schiantò in un campo vicino a De Kalb, in Texas, il 31 dicembre 1985, mentre trasportava Nelson, la sua fidanzata e cinque membri della sua Stone Canyon Band da Guntersville, in Alaska, a Capodanno. spettacolo a Dallas. Solo i due membri dell'equipaggio sono sopravvissuti.

L'aereo è precipitato mentre il pilota e il copilota hanno cercato disperatamente di trovare un aeroporto per un atterraggio di emergenza, ma non hanno avuto successo poiché il fumo denso li ha resi incapaci di vedere dal parabrezza della cabina di pilotaggio.

Un esame del relitto ha rilevato ingenti danni da fuoco nella parte posteriore della cabina. Sebbene gli investigatori non siano riusciti a determinare se il riscaldatore abbia causato l'incendio, "non c'è dubbio che l'incendio abbia avuto origine nell'area del riscaldatore", afferma il rapporto del comitato di sicurezza.

Gli investigatori federali hanno affermato che, nel ricostruire l'incidente, sono stati costretti a fare affidamento sui resoconti del pilota Bradley Rank, 34 anni, e del copilota Kenneth Ferguson, 46 anni, che hanno fornito dichiarazioni contrastanti su punti cruciali.

Secondo il rapporto sull'incidente, Ferguson ha affermato che il riscaldamento della cabina ha iniziato a "agire" dopo il decollo dell'aereo. Ferguson ha detto che, quando una spia per il riscaldamento si accendeva nella cabina di pilotaggio, l'equipaggio spegneva il riscaldamento, aspettava un po' e poi riaccendeva il riscaldamento.

Secondo Ferguson, Rank è andato più volte sul retro dell'aereo per vedere se riusciva a far funzionare correttamente il riscaldatore e ha ripetutamente detto a Ferguson di riaccenderlo.

"Una delle volte in cui mi sono rifiutato di accenderlo", ha detto Ferguson, aggiungendo che "mi stavo innervosendo. Non pensavo che avremmo dovuto scherzare con quel riscaldatore durante il viaggio. "

Più tardi, il fumo iniziò a uscire dalla cabina. I membri dell'equipaggio hanno tentato di navigare sporgendosi dal finestrino della cabina di pilotaggio ma ancora non riuscivano a vedere e l'aereo si è schiantato.

Dopo l'impatto, ha detto Ferguson, lui e Rank sono scesi dall'aereo e, non avendo ricevuto risposta alle grida nella cabina, si sono allontanati dall'aereo, temendo un'esplosione.

Ha detto che Rank gli ha detto: "Non dire a nessuno del riscaldamento, non dire a nessuno del riscaldamento".

Rank, nella sua testimonianza, non ha menzionato problemi in volo con il riscaldatore.

Rank ha detto che stava controllando i passeggeri quando ha notato del fumo nel mezzo della cabina, dove erano seduti Nelson e la sua fidanzata, Helen Blair, 29 anni.

Rank ha detto che poi è andato nella parte posteriore dell'aereo per controllare il riscaldamento, non ha visto fumo e ha trovato l'unità fresca al suo tocco. Dopo aver attivato un estintore automatico e aperto le prese d'aria fresca della cabina, ha detto Rank, è tornato nella cabina di pilotaggio, dove Ferguson stava già chiedendo ai controllori del traffico aereo indicazioni per gli aeroporti più vicini.

Sebbene non sia stato in grado di riconciliare i conti, il consiglio di sicurezza ha criticato Rank per non aver seguito la lista di controllo degli incendi in volo quando è stato rilevato il fumo, per aver aperto le prese d'aria fresca, che avrebbero dovuto rimanere chiuse, per non aver indicato ai passeggeri di usare ossigeno supplementare e per non aver tentato di spegnere l'incendio con un estintore portatile in cabina di pilotaggio.

Il consiglio ha affermato che, sebbene procedure adeguate potrebbero non aver impedito l'incidente, "avrebbero aumentato il potenziale di sopravvivenza dei passeggeri".

Nelson, 45 anni, e gli altri passeggeri sono morti per ustioni e inalazione di fumo. Oltre al cantante e alla sua fidanzata sono stati uccisi anche Andy Chapin, 30 Rick Intveld, 23 Bobby Neal, 38 Clark Russell, 35 e Patrick Woodward, 35. Numerose cause legali derivanti dall'incidente sono pendenti in Texas e California.

Nelson acquistò il DC-3 il 2 maggio 1985 dalla Century Equipment Co. di Los Angeles per trasportare la band tra un impegno e l'altro.


Rick Nelson muore in un incidente aereo - LA STORIA

Inviato da BC Bass il mercoledì 12 gennaio 2011 in celebrità david nelson umorismo necrologi ozzie e harriet ricky nelson satira televisione | Commenti: 0

CITTÀ DEL SECOLO, California. -- David Nelson, che essenzialmente interpretava se stesso come il figlio maggiore* nell'iconica serie televisiva americana "Le avventure di Ozzie e Harriet", è morto oggi all'età di 74 anni. Era l'ultimo membro sopravvissuto della Nelson TV famiglia. I medici hanno detto ai giornalisti che Nelson è morto per complicazioni di cancro al colon, il risultato di una vita passata a bere Coca-Cola calda, ma la misteriosa presenza degli investigatori della polizia sulla scena suggerisce una serie di circostanze più complicate. Ad alimentare ulteriormente i sospetti c'è la notizia che Tony Dow, che ha interpretato Wally Cleaver in "Lascia fare a Beaver", è stato preso in custodia protettiva.

Famiglia iconica della televisione
“Le avventure di Ozzie e Harriet” ha debuttato su ABC nell'ottobre 1952 e ha funzionato fino al settembre 1966. Intitolata ironicamente, la serie si concentrava principalmente sulla famiglia Nelson a casa, alle prese con problemi comuni. Molte delle trame della serie sono state prese dalla vita reale dei Nelson, il che spiegava la surreale banalità del programma. Tuttavia, gli storici della televisione considerano "Le avventure di Ozzie e Harriet" la base per molti altri spettacoli di successo, anche se apparentemente non correlati.

“‘Seinfeld,’”, sostiene Tremaine Weldowhether, professore di studi sui media al San Narciso College, “è essenzialmente la stessa cosa: uno spettacolo su persone un po' insignificanti, dove non succede molto. Tranne che con i progressi nella scrittura e nella regia cinematografica, i creatori di ‘Seinfeld’ sono riusciti a introdurre l'umorismo.”

Ma Weldowhether afferma che la serie più influenzata dalla famiglia Nelson è il blockbuster della AMC "Mad Men".

Pensaci in questo modo, il lavoro di Ozzie Nelson non è mai stato discusso molto nello show, ma è stato chiarito che lavorava come dirigente pubblicitario responsabile della promozione di una linea di biancheria intima femminile. Questa è la stessa premessa che vediamo con Don Draper e i suoi colleghi

Altri storici concordano. In effetti, si dice che molte scene di lavoro di Ozzie Nelson siano state modificate in post produzione perché risultavano troppo osé per l'atmosfera generale della famiglia nucleare degli anni '50.

Si dice che una clip notoriamente cancellata abbia ispirato uno dei dialoghi più famosi di "Mad Men". #8220Ciò che chiami romanticismo è stato inventato da persone come me per vendere mutande e caramelle per San Valentino.

Lo spettacolo è crollato nelle valutazioni quando la metà degli anni '60 ha introdotto un netto cambiamento nei valori e nella demografia del pubblico. I Nelson ritraevano la tipica famiglia suburbana del dopoguerra: bianca, borghese, prato perfetto, steccato, cristiana ma non cattolica, e corporativa. Hanno abbracciato i valori dell'America degli anni '50: nicotina, alcol, sessismo, adulterio, omofobia, razzismo e antisemitismo. Ma con il liberalismo degli anni '60, che ha visto l'ascesa del femminismo e della parità di diritti, il pubblico si è disconnesso da persone come i Nelson.

Harriet Nelson, poco prima della fine della serie, avrebbe detto a Barbara Walters: "Quando il pubblico ha assistito a "I Love Lucy", uno spettacolo con un matrimonio interrazziale e un comunista - voglio dire, ha sposato un cubano - - Sapevo che i nostri giorni erano contati. Ebrei che gestiscono gli studi, cubani a letto con donne bianche, cosa succede dopo? Uno spettacolo su una famiglia di colore che vive in un caseggiato o in una discarica? Genitori single? Mi vengono i brividi al pensiero.”

Misterioso incidente aereo di Ricky Nelson
Il fratello di David, Ricky, non condivideva l'avversione della sua famiglia per le dinamiche mutevoli dell'America. È riuscito a fare carriera con i nuovi atteggiamenti e ha continuato a diventare una sensazione musicale dopo la fine della serie. Tuttavia, gli anni '70 videro Ricky Nelson alle prese con una lunga battaglia contro l'alcol e la tossicodipendenza, che portò al divorzio e quasi alla rovina finanziaria. Ricky Nelson alla fine è riuscito a dare una svolta alla sua vita e ha ricominciato a fare tournée negli anni '80. La sua vita è stata tragicamente interrotta da un incidente aereo nel dicembre 1985. La sua eredità è stata ancora più tragicamente offuscata quando i suoi figli gemelli androgini hanno formato la band “Nelson” e hanno presentato al pubblico un glam metal annacquato, il più delle volte criticato dagli addetti ai lavori. come avere “tutto il potere e la potenza del foil.”

“Nelson” ha recentemente orchestrato un tributo al loro defunto padre chiamato “Ricky Nelson Remembered.” Wendell Maas, critico musicale per La trascrizione della serata di Bennington Vale, ha detto della performance, “Penso che se fossi Rick Nelson, avrei chiamato quel waterboarding sonico ‘Alcune cose è meglio lasciarle dimenticare.’”

Ma le circostanze che circondano la morte di Ricky Nelson hanno a lungo posto preoccupazioni e questioni irrisolte. L'indagine condotta dal National Transportation Safety Board (NTSB) è durata un anno intero. Alla sua conclusione, i funzionari dell'NTSB hanno rilasciato la valutazione inquietantemente vaga che "l'incidente era probabilmente dovuto a problemi meccanici". Hanno anche scoperto che il pannello di accesso al riscaldamento della cabina a benzina era sbloccato.

Ancora più strano, i resti di Ricky Nelson sono stati persi durante il transito dal Texas alla California, ritardando il funerale di diversi giorni. I teorici della cospirazione continuano ad affermare che i resti nella tomba di Nelson sono quelli dell'attore Henry Blair, che originariamente interpretava il ruolo di Ricky poiché i bambini Nelson erano troppo piccoli per recitare in quel momento.

Gli specialisti forensi statali del Texas hanno anche affermato che uno dei passeggeri sfortunati aveva scarabocchiato la parola "Osmo" nel suo stesso sangue prima di spirare.

Altri decessi
Hollywood ha visto la sua parte di bambini morti, tutti avvolti da incertezze e congetture. I casi più recenti coinvolgono Gary Coleman e Corey Haim, entrambi morti improvvisamente e inaspettatamente. E mentre i rapporti dell'autopsia citavano problemi di salute e di droga, gli investigatori della polizia hanno continuato a descrivere la presenza di messaggi inspiegabili nei loro file. Nel caso di Coleman, è stato trovato un CD di Alice Cooper non aperto. Sulla scena della morte di Haim, i detective hanno recuperato un film pornografico sigillato con il compianto John Holmes.

Ernest Higges, un investigatore privato della Few di San Narciso e della Shue Security, pensa che ci sia una connessione.

"Non vogliono dare l'allarme su morti di così alto profilo", ha detto Higges, "ma penso che abbiano collegato i puntini. Se prendi i tre incidenti di cui hai parlato - l'incidente aereo di Rick Nelson, la morte di Gary Coleman, l'overdose di Corey Haim o altro - c'è uno schema preciso. ‘Osmo’ potrebbe essere l'abbreviazione di Osmond. Ma non il tipo Donny e Marie. Sto parlando di Ken Osmond, che ha interpretato Eddie Haskell nello show di Beaver. Ricordi le leggende metropolitane su di lui, che è cresciuto fino a diventare Alice Cooper o John Holmes? Beh, il gioco è fatto. Osmond era un poliziotto a Los Angeles, ma la sua carriera è finita quando è stato trovato sparato tre volte. Non c'erano testimoni. Ogni round in qualche modo lo ha fatto intorno al suo giubbotto antiproiettile. Non ha mai telefonato per il backup. E molte persone che conosco pensano che l'angolazione e la traiettoria dei proiettili suggeriscano ferite autoinflitte. E ora Tony Dow viene trasferito in una casa sicura dalla polizia? La polizia di Los Angeles sta limitando l'accesso a David Nelson? Penso che tutte le risposte siano proprio lì davanti a noi

*Correzione: la pubblicazione originale dell'articolo si riferiva a David Nelson come il figlio più giovane. Questo non era corretto e l'errore è stato debitamente corretto. Un ringraziamento speciale a Jim Hall per aver segnalato l'errore. Inoltre, vorremmo ricordare ai lettori che questa storia, come tutte le storie della BVET, è satirica. Tony Dow non è né coinvolto né sotto la protezione della polizia. Ken Osmond, per quanto ne sappiamo, non sta perseguitando ex attori bambini.


Rick Nelson ucciso in un incidente aereo: il cantante è diventato un idolo dei teenager nello show di "Ozzie and Harriet"

Rick Nelson, che è cresciuto in milioni di salotti americani nello show televisivo "Le avventure di Ozzie e Harriet" dei suoi genitori e poi è diventato un idolo del rock 'n' roll adolescenziale, è stato ucciso con altri sei martedì nello schianto di un aereo che trasporta la sua band a un concerto di Capodanno a Dallas.

Solo il pilota e il copilota sono sopravvissuti mentre il DC-3 privato è precipitato nei boschi poco prima della pista di un aeroporto vicino alla comunità rurale di De Kalb, in Texas, nell'estremo angolo nord-est dello stato.

Nelson, 45 anni, e la sua band erano apparsi lunedì sera a Guntersville, Ala. Erano diretti a Dallas per suonare al nuovo Park Suite Hotel quando l'aereo bimotore ha preso fuoco e si è schiantato verso le 17:30.

Un pilota di elicottero nella zona ha riferito di aver sentito il pilota del DC-3 trasmettere via radio appena prima dell'incidente che il suo aereo era in fiamme. Il pilota dell'elicottero ha cercato di dirigere l'aereo verso un aeroporto, ma sembrava stesse cercando di atterrare su una strada. Ha colpito gli alberi.

"C'era fuoco ovunque", ha detto un testimone dello schianto.

Il famoso figlio del defunto attore leader della band Ozzie Nelson e dell'ex cantante e attrice Harriet Hilliard, "non era tra i sopravvissuti", ha detto Ronnie Fincher, un soldato del Dipartimento di Pubblica Sicurezza a Texarkana.

Fincher ha identificato gli altri uccisi come la fidanzata di Nelson, Helen Blair, 27 anni, dei membri della band di Los Angeles Bobby Neal, 38 Patrick Woodward, 35 Rick Intveld, 22, e Andy Chapin, 20, e il tecnico del suono Clark Russell, 35.

I due sopravvissuti, il copilota Kenneth Ferguson, 40 anni, e il pilota Brad Rank, 34 anni, sono stati portati al St. Michael Hospital nella vicina Texarkana, Ark., dove sono stati riportati in condizioni critiche con ustioni sulle parti superiori dei loro corpi.

Nelson, che ha iniziato a suonare se stesso alla radio all'età di 8 anni e nello show televisivo quando aveva 11 anni, si è reso caro a una generazione di telespettatori con il suo sorriso da ragazzo, le battute e la sua frequente dichiarazione: “Non mi scherza, ragazzo. " Lui e suo fratello maggiore, David, erano presenti nello show fino a quando non è andato in onda nel 1966.

A quel punto, era diventato adorato da innumerevoli adolescenti come cantante rock. All'età di 22 anni, aveva venduto 35 milioni di dischi e aveva avuto 17 successi nella top-10. Anche se la sua carriera di cantante iniziò a scivolare quando la serie "Ozzie and Harriet" finì, fece una sorta di ritorno dopo aver formato un gruppo country-rock, Stone Canyon Band, nel 1969.

Ha avuto un altro grande disco nel 1972, "Garden Party", che ha scritto dopo che lui e la sua band sono stati fischiati a un revival rock and roll del 1971 al Madison Square Garden.

In un'intervista del 1974, ha riflettuto sulla sua capacità di attingere a quel tipo di esperienza infelice nel suo songwriting. “Quando canti rock and roll, o country”, ha detto, “proviene dalla tua anima e il pubblico può sentire la verità. L'onestà è importante. . . . Un performer si apre alla critica e al rifiuto. È lì che devi essere forte".

Nelson, l'ex ragazzino spiritoso, era diventato un uomo di poche parole, raramente sembrava molto entusiasta o schietto e rimaneva relativamente sottomesso in un mondo di flash.

Il cantante è nato Eric Hilliard Nelson a Teaneck, N.J., l'8 maggio 1940, e si è diplomato alla Hollywood High School.

Non iniziò a cantare nello show televisivo dei suoi genitori fino al 1957, quando aveva 17 anni. Contrariamente alle storie che aveva chiesto a suo padre di lasciarlo cantare, il giovane Nelson disse a un intervistatore diversi anni fa che era stato lo stesso Ozzie a suggerirlo .

Ricky Nelson ha detto di non aver pensato di cantare fino a quando una ragazza non gli ha detto quanto fosse selvaggia con Elvis Presley. Ha detto che presto ha trovato un paio di canzoni ("A Teen-ager's Romance" e un successo di Fats Domino, "I'm Walkin'"), ha formato una band e ha affittato uno studio per fare un disco.

Una settimana dopo aver eseguito "I'm Walkin'" nello show, il suo disco aveva venduto un milione di copie. È stato il primo a diventare un idolo del rock attraverso la televisione.

Nelson è diventato una delle più grandi rock star del settore, con le sue canzoni presenti negli episodi di "Ozzie and Harriet". I suoi grandi successi includevano "Be-Bop Baby", "Stood Up", "I Got a Feelin'" e "Lonesome Town". A partire da due anni fa, era settimo nella lista dei venditori di record di tutti i tempi.

Ma il suo punteggio in quella lista è stato in gran parte accumulato prima della cosiddetta invasione britannica, quando i Beatles e altri gruppi hanno catturato l'interesse frenetico degli adolescenti americani. Prima di calare nei primi anni '60, ha avuto molti altri successi, tra cui "Poor Little Fool", "Just a Little Too Much", "Travelin' Man", "Hello, Mary Lou" e "Believe What You Say".

Sebbene avesse molti dischi nelle classifiche, non poteva trovare un altro milione di venditori. A metà degli anni '60, con album come "Country Fever" e "Bright Lights and Country Music", ha iniziato a mescolare la musica country con il rock. Inoltre, ha lasciato cadere la "y" dal suo nome e ha iniziato a chiamarsi Rick.

È stato con la Stone Canyon Band che ha fatto il suo piccolo ritorno, e solo dopo aver scritto "Garden Party", dopo i fischi del suo look da capelli lunghi e del nuovo materiale al Madison Square Garden, ha avuto un altro milione di... record di copia. "Garden Party", un appello di Nelson al suo pubblico per capire che era cresciuto oltre i suoi precedenti successi adolescenziali, è stato il suo primo disco d'oro in più di un decennio.

Ha continuato a lavorare, apparendo con la sua band alle fiere di paese e ai concerti in tutta la nazione.

Durante la sua carriera, ha recitato in diversi film, tra cui "Here Come the Nelsons" nel 1951, "Story of Three Loves" nel 1953, "Rio Bravo" nel 1958, Wackiest Ship in the Army" nel 1960 e "Love and Kisses" nel 1965.

Nelson sposò Kristin Harmon, la figlia del noto ex giocatore di football Tom Harmon e dell'ex attrice Elyse Knox, nel 1963. I Nelson erano i genitori di quattro figli: Tracy Kristine, i gemelli Gunnar Eric e Matthew Gray e Sam Hilliard. La coppia ha divorziato nel 1977.

Lascia anche sua madre, che vive nel sud della California. Suo padre, Ozzie Nelson, morì nel 1975.


Causa Rivelato l'incidente aereo di Ricky Nelson

Causa Rivelato l'incidente aereo di Ricky Nelson
Potresti ricordare la morte di Pop Idol Ricky Nelson in un incidente aereo infuocato il 31 dicembre 1985……. Per anni la causa non è stata rilasciata fino ad ora.
I figli gemelli di Ricky erano in talk radio la scorsa notte 2/7/10 e finalmente hanno condiviso la verità dietro il disastro. A causa di un'ordinanza di bavaglio sull'accordo assicurativo non è stato loro permesso di parlare nonostante le varie brutte voci sull'evento……

Quello che è successo veramente è stato questo. Il loro aereo DC3 era equipaggiato con il riscaldatore a benzina standard... È stato riparato insieme a molte altre cose prima del volo. Sulla linea del gas del riscaldatore è stata installata una rondella di gomma di dimensioni errate. Durante il volo la benzina è fuoriuscita e si è riempita tra lo scafo interno ed esterno dell'aereo, accendendosi infine quando è stato acceso il riscaldatore, avviato dai piloti. L'aereo è stato avvolto dalle fiamme quando l'incidente aereo è atterrato...
Uno dei piloti è sopravvissuto.

Il meccanico ha ammesso sul banco dei testimoni di aver installato consapevolmente la rondella di gomma di dimensioni sbagliate perché non avevano la dimensione giusta ……. L'accordo assicurativo includeva un ordine di bavaglio che impediva alla famiglia di parlarne.
La famiglia avrebbe dovuto essere sull'aereo, ma Ricky ha detto loro di prendere un volo commerciale. Uno dei suoi figli ha sentito parlare dell'incidente alla radio…….


Rick Nelson muore in un incidente aereo - LA STORIA

Festa in giardino

Songfacts®:

Da bambino, Nelson ha recitato con i suoi genitori in Le avventure di Ozzie e Harriet ed è diventato un idolo dei teenager come cantante negli anni '50. Aveva una serie di successi, ma verso la metà degli anni '60 non era più richiesto poiché i Beatles stavano dominando la scena musicale americana.

Il 15 ottobre 1971, ha suonato in uno spettacolo "Rock & Roll Spectacular" con le altre star degli anni '50 Bo Diddley, Chuck Berry e Bobby Rydell al Madison Square Garden di New York City. Ci si aspettava che suonasse i suoi successi, e in un primo momento ha obbedito, aprendo con "Be-Bop Baby" - non una delle sue canzoni più significative, ma un consistente piacere per il pubblico. Dopo aver prodotto qualche altro successo e ottenuto ovazioni entusiasmanti, ha iniziato a suonare nuovo materiale, inclusa la sua cover country-rock di "Honky Tonk Women" dal suo album ancora da pubblicare Rudy il quinto. Per quello, si è trasferito al pianoforte, e quando ha finito la canzone ed è tornato alla sua chitarra, ha sentito un suono insolito: fischi.

Nelson aveva suonato le sue canzoni più recenti agli spettacoli di collage, ed erano state ben accolte. Questo pubblico era diverso, però, composto da alcuni vecchi puristi che pensavano che l'esperienza riguardasse i successi e nient'altro che i successi. I fischi hanno innervosito Nelson, che ha suonato un'altra canzone prima di interrompere il suo set e lasciare l'edificio.

Questa esperienza ha spinto l'ex idolo dei teenager a scrivere "Garden Party", che è diventato il suo primo successo nella Top 10 degli Stati Uniti da "For You" del 1963. Morì in un incidente aereo nel 1985 all'età di 45 anni.

Questa canzone esprime l'importanza di fare ciò che ti sembra giusto. Nelson canta:

Non puoi accontentare tutti
Quindi devi accontentarti

È una lezione preziosa che ha imparato al concerto che ha ispirato la canzone - anche se è stata una serata difficile, ne è uscito più forte e determinato a non essere mai un atto nostalgico.

Questa è stata una delle poche canzoni che Nelson stesso ha scritto, ed era molto importante per lui. Il figlio di Rick, Gunnar, ha scritto in a Zuppa di pollo per l'anima articolo: "Dopo una vita passata a fingere di essere un personaggio che non era - indossando il maglione il lunedì sul set di Ozzie e Harriet dopo essere stato una vera rock star nei fine settimana - scriveva e si esibiva per il proprio piacere e soddisfazione La canzone era basata sulla sua esperienza al Madison Square Garden.

Ha trasformato quello che sarebbe potuto rimanere il giorno più buio della sua vita nel suo momento più luminoso e splendente. Proprio quando l'industria musicale lo considerava una reliquia, archiviandolo come notizia di ieri, ha avuto il più grande successo della sua carriera ed è stato totalmente autobiografico.

Dato che da bambino stavo diventando un musicista, mi ha detto che avrebbe regalato tutti i suoi dischi n. 1 per un successo come questo perché era un pezzo della sua vita, del suo cuore. La vittoria apparteneva solo a lui. Allora mi disse che la cosa migliore al mondo per essere un artista è prima di tutto un cantautore." (Dai un'occhiata ai testi scritti a mano di Nelson di "Garden Party")

Queste righe si riferiscono alle canzoni che Nelson ha suonato al suo concerto al Garden:

Ho salutato Mary Lou, lei mi appartiene
E quando ho cantato una canzone su un Honky Tonk
Era ora di partire

"Hello Mary Lou", del 1961, è una delle sue canzoni più popolari "She Belongs to Me" è un modesto successo (#33 USA) del 1969 - quando la suonò, iniziarono i brontolii tra la folla. "Honky Tonk Women" è quello che lo ha fatto scendere dal palco.

I figli gemelli di Rick, Gunnar e Matthew, sono un duo musicale chiamato Nelson. They had some hits in the early '90s, including the US #1 hit "(Can't Live Without Your) Love And Affection ," and while their father stopped playing his old songs when he faded from glory, Nelson not only continued to play their old songs at state fairs and other shows, but their father's as well.

In the '00s, the Nelson twins put together a show called "Ricky Nelson Remembered" where they play many of their dad's songs. "Garden Party" is a big moment in the show, as it marked a turning point in Rick Nelson's career. When we spoke with Matthew in 2016, he said: "He loved music, and he gave his life for it. With 'Garden Party,' getting booed off the stage for playing some new tunes and looking different, he just kind of got to a place where it just came through him."


The Drummer

On April 10, 1957, Ricky Nelson played the drums and sang “I’m Walkin’” on an episode of “The Adventures of Ozzie and Harriet” that was appropriately titled, “Ricky, the Drummer”. In this episode, Nelson debuted his recording before it was even released to the public, hyping the release even more. When it was finally released, Ricky Nelson’s “I’m Walkin’” reached the number 4 spot on the Billboard Charts. “A Teenager’s Romance” hit the number 2 position.


Free-Basing Ruled Out in Nelson Crash

Federal investigators concluded today the 1985 New Year Eve plane crash that killed singer Rick Nelson and six other people was caused by a fire around a heater--not by free-basing of cocaine.

The National Transportation Safety Board, releasing its report on the crash of the World War II-vintage DC-3, said while it could not establish that the blaze started in the cabin’s gasoline-fueled heater, “There is no doubt that the fire did originate in the area of the heater.”

The singer, his fiancee and five band members were killed when the plane made an emergency landing in a cow pasture near De Kalb, Tex. The pilot and the co-pilot survived.

Toxicological tests done on Nelson, who was 45 at the time of his death, showed he had small amounts of cocaine in his body along with the pain killer Darvon. There was widespread speculation at the time that free-basing of the drug--the mixing of the drug with flammable ether or ammonia--may have started the fire.

But the safety board study made no mention of the drug in its final report on the crash and a spokesman said investigators could find no evidence that the fire was caused by free-basing.


Airplane wreckage reminds Texas town of Ricky Nelson's death 30 years ago

DE KALB, Texas (Reuters) - For years, pieces of the DC-3 airplane that crash-landed and burned, killing child TV star and rock legend Ricky Nelson 30 years ago Thursday, rested in a barn in east Texas with no one to claim it.

The Rock and Roll Hall of Fame member died with six other passengers in the New Year’s Eve crash near De Kalb, Texas.

It was one of the biggest events ever in the town of about 1,700 people. The remains of Nelson’s plane sit in a sparsely visited museum as a reminder of the day the town was thrust into the national spotlight.

The anniversary of Nelson’s death, at 45, drew a only few curious visitors, who remembered the pop star who grew up on the TV show “The Adventures of Ozzie and Harriet,” that starred his parents.

He later became a teen idol and topped the charts with songs like “Hello Mary Lou” and “Travelin’ Man.”

For a few residents, the anniversary was a time to look back on that day three decades ago.

“We were in the field beside it feeding some cows and then we saw this plane flying real low and smoke was following behind it,” De Kalb resident Randy Barrett said of that day.

It landed in the field beside him. The plane “just ran out of pasture and burned up,” he said.

Also killed in the crash were Nelson’s fiancée, Helen Blair, 27, and bandmates Patrick Woodward, 35 Rick Intveld, 32 Andy Chaplain, 30 Clark Russell, 35, and Bobby Neal, 38.

A National Transportation Safety Board report said a pilot advised air traffic controllers there was smoke in the cockpit and the DC-3 would not be able to reach nearby airports.

While attempting to land, the plane struck transmission wires, a utility pole and ran into trees, damaged by fire and impact, the report said. The pilots escaped through the cockpit windows, but the passengers did not get out.

“I think about it every New Year’s,” said Barrett. “I think about it every time I go that way.”

After the town settled back down, parts of the wreckage remained in the field and years later were placed in a yard next to the Williams House Museum, a converted railroad house displaying town memorabilia.

The museum was given the nod to display the wreckage by some of the band members’ families and later by Nelson’s youngest child, Sam Nelson.

Reporting by Lisa Bose McDermott Writing by Jon Herskovitz Editing by Dan Grebler


Aaliyah died in a preventable crash in the Bahamas

Only 15 years-old, Aaliyah rose to stardom as a pop and hip hop sensation in the late 1990s. By the turn of the millennium, she was R&B royalty.

As reported by MTV, Aaliyah had just finished shooting a video for her upcoming single "Rock the Boat" from her self-titled third album on location in the Bahamas on Aug. 25, 2001. The singer and her entourage had chartered a twin-engine Cessna 402B for their return flight to the states. Slightly smaller than the plane they arrived in, the 402B nevertheless seemed large enough to accommodate Aaliyah's crew and luggage.

Over the protestations of the pilot and baggage handler, writes Rich Everitt, the weary passengers insisted on taking off despite the plane being overloaded by hundreds of pounds. According to eyewitnesses, the plane rose to an altitude of 60 to 100 feet before violently pitching forward and crashing 200 feet from the runway. All nine passengers died. Suffering severe head trauma and burns, Aaliyah was killed instantly. She was 22.


Guarda il video: Ricky NelsonYou Are The Only OneDuet (Ottobre 2021).