Podcast di storia

Bucker Bu 181 Bestmann

Bucker Bu 181 Bestmann


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

B cker B 181 Bestmann

Il Bücker Bü 181 Bestmann era un allenatore di base per due uomini prodotto in gran numero per la Luftwaffe, così come in Svezia, Olanda, Cecoslovacchia ed Egitto.

Bücker aveva prodotto due addestratori biplani di grande successo: il Bü 131 Jungmann a due posti e il Bü 133 Jungmeister a sedile singolo. L'azienda iniziò quindi a sviluppare una serie di monoplani, ma solo il quarto e ultimo di questi sarebbe diventato un grande successo. Il primo è stato il Bü 134, un monoplano ad ala alta con ali pieghevoli, uno dei quali è stato prodotto.

Questo è stato seguito dal Bü 180 Student, un aereo a due posti ad ala bassa di costruzione mista, con l'equipaggio seduto in cabine di pilotaggio in tandem. Questo aereo è stato progettato come aereo da turismo civile e ne sono stati costruiti una ventina.

Poi venne il Bü 182 Kornett, che fece il suo volo inaugurale alla fine del 1938. Si trattava di un addestratore avanzato monoposto, che utilizzava gli stessi metodi di costruzione del Bü 180. Furono prodotti quattro prototipi, ma il ministero dell'Aeronautica tedesco non era interessato al progettazione e nessuna produzione seguita.

Il quarto e ultimo velivolo era il Bü 181 Bestmann. Questo è stato progettato come un aereo sportivo e da turismo a due posti. Aveva la stessa configurazione di base del Bü 180, ma questa volta i suoi due membri dell'equipaggio venivano trasportati fianco a fianco in una cabina di pilotaggio chiusa. Il primo Bestmann fece il suo primo volo nel febbraio 1939.

Il Bü 181 utilizzava una costruzione mista. La parte anteriore della fusoliera è stata realizzata con una struttura in tubi di acciaio al cromo molibdeno ricoperta da pannelli metallici. La fusoliera posteriore era una monoscocca di legno. Le ali e la coda avevano una struttura in legno, con rivestimento in compensato sulle ali e la parte fissa della coda, e rivestimento in tessuto per le superfici di controllo della coda. Il carrello principale era retrattile. All'interno della cabina di pilotaggio c'erano doppi comandi, spazio per paracadute tipo sedile e un ampio vano bagagli.

Dopo i test con la Luftwaffe, il Bü 181 fu accettato come addestratore di base standard e le consegne del Bü 181A iniziarono alla fine del 1940. In Germania furono prodotti diverse migliaia di velivoli, anche se i dati di produzione per gli aerei Bücker andarono perduti alla fine della guerra. Per la Luftwaffe furono prodotte due versioni: la Bü 181A e la Bü 181D leggermente modificata.

Durante la guerra l'aereo fu prodotto dalla Fokker di Amsterdam, dove furono costruiti 708 velivoli. La produzione iniziò anche nel fattore Zlin in Cecoslovacchia, ma furono prodotti pochissimi velivoli prima che i tedeschi fossero costretti a ritirarsi dall'area. La produzione continuò a Zlin dopo la guerra, e gli aerei cechi furono designati come C.6 e C.106 (presumibilmente indicando la produzione del tempo di guerra e del dopoguerra). La Jungmann è stata prodotta su licenza anche in Svezia tra il 1944 e il 1946 e in Egitto negli anni '50.

Il Bestmann è stato il principale allenatore di base per la Luftwaffe. Quando apparve un gran numero di aerei, fu anche usato come aereo da comunicazione, rimorchiatore per alianti e persino come aereo anticarro. Questo uso finale arrivò nel 1945 e vide panzerfaust razzi anticarro montati sotto le ali. Il Bü 181 non fu un successo come aereo anticarro e la maggior parte utilizzata in questo modo fu abbattuta.

Statistiche (Bü 181A)
Motore: motore in linea Hirth HM 504
Potenza: 105 CV
Equipaggio: 2
Apertura alare: 34 piedi 9 pollici
Lunghezza: 25 piedi 9 pollici
Altezza: 6fy 9 1/8in
Peso a vuoto: 1.056 libbre
Peso caricato: 1.650 libbre
Velocità massima: 133 mph a livello del mare
Velocità di crociera: 121mph
Soffitto di servizio: 16.400 piedi
Autonomia: 497 miglia
Armamento: nessuno
Carico di bombe: nessuno


Bucker Bu 181 Bestmann - Storia

Fotografia:

Bucker Bu 181 Bestmann in restauro a Gunnedah, NSW (David C Eyre)

Paese di origine:

Descrizione:

Monoplano leggero da addestramento militare

Centrale elettrica:

Un motore da 78 kw (105 CV) Hirth HM 504 a quattro cilindri in linea invertito raffreddato ad aria

Specifiche:

Storia:

La serie Bucker Bu 181 Bestmann fu progettata come velivolo sportivo e da turismo, il prototipo volò per la prima volta nel febbraio 1939. In caso, l'imminenza della guerra portò il tipo ad essere adottato dalla Luftwaffe tedesca come addestratore primario, e è stato costruito in gran numero.

Oltre alla produzione tedesca a Rangsdorf vicino a Berlino, dove sono stati costruiti circa 5.900, durante la seconda guerra mondiale sono stati costruiti 708 da Fokker nel suo stabilimento di Amsterdam nei Paesi Bassi, questi sono Bu 181A e Bu 181D, quest'ultimo con lievi modifiche interne. Circa 342 furono consegnati da Fokker nel 1943 e altri 335 nel 1944.

Inoltre, 125 furono costruiti da A B Hagglund & Soner in Svezia come Sk 25 per l'aeronautica svedese.

I preparativi per la produzione in Cecoslovacchia presso la fabbrica di Zlin nel 1944 erano in atto, ma le forze tedesche dovettero ritirarsi, lasciando le maschere e le attrezzature in loco. Dopo la liberazione fu costruito a Otrokovice come Zlin 281 e 381 per uso civile con il motore Toma 4 da 78 kw (105 CV) e il motore Walter Minor 4-III rispettivamente e per l'aeronautica ceca, con la quale era conosciuto come il C.6, essendo equipaggiato con il motore Walter Minor 4-III.

Alla fine negli anni '50 fu costruito, in forma molto modificata, come il Gomhouri in Egitto dalla Heliopolis Aircraft Works su licenza ceca. Il modello di produzione iniziale per l'aeronautica egiziana era essenzialmente lo Z.381 con il motore Walter Minor 4-III da 78 kw (105 CV). È stato sviluppato per l'Mk 2, che aveva un motore Continental C-145 da 108 kw (145 CV), ed è stato fornito alle scuole di volo civili e alle forze aeree di Giordania, Libia, Arabia Saudita, Somalia e Sudan.

Apparvero altri modelli, tra cui l'Mk 3, che differiva unicamente per il doppio freno a disco e il ruotino di coda orientabile, l'Mk 4 era simile ma con una capacità di carburante ridotta, l'Mk 5 ritornava al motore Walter Minor 4-III e l'Mk 6 aveva il Motore Continental O-300 da 108 kw (145 CV).

Considerato ideale come addestratore avanzato dalla Luftwaffe tedesca, il Bestmann aveva sedili anatomici progettati per un paracadute di tipo sedile. La fusoliera era di tubo d'acciaio con pannelli di metallo staccabili sul bordo posteriore dell'ala, la fusoliera posteriore era monoscocca in legno. L'ala era di costruzione di base in legno con compensato e rivestimento in tessuto.

Durante la seconda guerra mondiale il tipo è stato ampiamente utilizzato come aereo da comunicazione e, come il Messerschmitt 108, è stato utilizzato come rimorchiatore per alianti.

Nel 1990 un appassionato di aviazione inglese che si trasferì in Australia fece spedire in Australia il suo Sk 25 Bestmann di fabbricazione svedese (Modello Bu 181B-1 – G-AHNH – c/n FU25083) e, dopo alcuni lavori sul suo restauro a Sydney, NSW è stato spostato a Gunnedah, NSW, dove il restauro è continuato. Tuttavia, nel 2016 non si trovava all'aeroporto di Gunnedah e la sua ubicazione non è nota.

Alla fine degli anni '90 altri due esemplari della serie Bestmann furono importati nell'Australia occidentale dove furono posti in deposito, probabilmente nell'area della Serpentine. Un altro Bestmann (c/n 2) è stato importato in Australia nel febbraio 1994 ed è stato immagazzinato. Un Heliopolis BU-81 (un Bestmann di fabbricazione egiziana) è stato restaurato, diventando VH-BEZ (c/n 67) il 19 febbraio 2021 a Raptor Aviation Pty Ltd di Brighton VIC.

Sempre alla fine degli anni '90 una società americana, la KNR Aircraft Co Inc di St Louis Park, Minnesota, iniziò la produzione di un kitplane del Bu 181D Bestmann Mk 6 per la costruzione autocostruita e, dotato di un Continental O-300A da 108 kw (145 CV). motore, un numero è stato costruito o è in costruzione in tutto il mondo.


Descrizione

Il Bü 181 era un monoplano monomotore ad ala bassa con carro fisso, flap sdoppiato, doppi comandi e due sedili regolabili affiancati. La sezione della cabina della fusoliera era costituita da una struttura a telaio tubolare in acciaio, mentre la parte posteriore della fusoliera aveva un guscio di legno. Anche il gruppo dell'ala e la coda erano di costruzione a guscio di legno. Tutti i timoni, gli elevatori e gli alettoni avevano le centine in legno e sono rivestiti in tessuto. Le alette erano metalliche sui tipi B e legno sui tipi C. Il Bü 181 Bestmann era alimentato da un motore a pistoni Hirth HM 500A o B a quattro cilindri da 105 CV. Il velivolo è stato progettato per voli di addestramento, viaggi di piacere e acrobazie aeree. La sua forza corrispondeva al gruppo di stress 5 con un carico limitato (occupazione singola) e al gruppo di stress 4 a pieno carico


Bucker Bu 181 Bestmann - Storia

Quando il Bücker Bestmann è entrato in servizio nel 1941, è diventato rapidamente un trainer molto popolare. La ragione di ciò era che istruttore e studente volavano seduti fianco a fianco e non in tandem, come era consuetudine prima. Questo aveva ovvi vantaggi che potevi vedere le azioni dell'altro, invece di cercare di esprimere il tuo punto urlando in un tubo.

Bücker Bestmann è stato concepito come un aereo sportivo generale. Da quando è entrato in scena alla fine degli anni '30, tuttavia, ha fatto la sua carriera principalmente come addestratore militare. È stato progettato dallo svedese Anders Johan Andersson, che all'epoca lavorava per Bücker Flugzeugbau GmbH a Berlino. Successivamente è stato impiegato da Saab dove ha lavorato su Saab 18 e Saab 91 Safir. Il Bestmann e il Safir hanno una sorprendente somiglianza.

Bü 181 è stato costruito in una combinazione di tubo d'acciaio e legno, rivestito con impiallacciatura e tela. Il propulsore era un quattro cilindri Hirth da 105 CV. Le versioni successive sono state dotate di un motore più potente. E, per la prima volta, istruttore e studente erano seduti spalla a spalla.


Il prototipo D-ERBV volò per la prima volta nel febbraio 1939, e dopo intensi test da parte del RLM - Reichsluftfahrtministerium - il Bü 181 fu nominato nuovo addestratore standard per la Luftwaffe. La maggior parte degli aerei costruiti proveniva dallo stabilimento Bücker di Rangsdorf, ma con l'aumento dei tassi di produzione, altri 373 furono autorizzati per essere costruiti da Fokker in Olanda e furono consegnati alla Luftwaffe entro la fine del 1943.

Anche il Bestmann doveva essere costruito su licenza in Svezia. Un Bü 181B fu acquistato dalla Germania nel giugno 1942 per sostenere il modello se la produzione doveva iniziare, e furono avviate trattative con Bücker.

Hägglund & La fabbrica di aeromobili di Söner a Örnsköldsvik, dove Bücker Bestmann è stato prodotto su licenza. Molti dei lavoratori erano stati riqualificati per costruire il Bestmann attraverso una collaborazione con l'istruzione a distanza Hermods a Malmö. In primo piano è l'originale tedesco Bü 181B che è stato utilizzato come modello. Questa e l'immagine in alto provengono dall'archivio SFF.


Carl Clemens Bücker non era estraneo alla Svezia. All'inizio degli anni '20 fondò una società chiamata Svenska Aero a Stoccolma. L'idea era di assemblare aerei da - all'inizio per lo più contrabbandati fuori dalla Germania - parti prefabbricate. Quando gli affari andarono male, l'azienda fu venduta ad ASJA, che in seguito divenne Saab. Poiché Bücker si considerava vittima di un trattamento ingiusto al momento dell'acquisizione, dieci anni dopo si oppose alla concessione della licenza a Saab per la fabbricazione del Bestmann. Invece, Hägglund & Söner a Örnsköldsvik ha ottenuto il contratto per 120 velivoli. Furono costruiti tra il 1943 e il 1946 e consegnati alla F 5, la scuola di volo dell'aeronautica svedese a Ljungbyhed. La loro designazione militare era Sk 25 e il Bestmann prestò servizio nell'aeronautica per un decennio, 1944-1954.

Dopo la seconda guerra mondiale, il Bücker Bestmann prestò servizio in molte forze aeree e aeroclub in tutto il mondo. In Egitto, è stato utilizzato per l'addestramento di volo di base fino alla fine degli anni '90!


Shortfinals – aviazione e altro!

Durante la seconda guerra mondiale la Royal Air Force fu molto ben servita da una varietà di addestratori tra cui il Miles Magister, il nordamericano Harvard e l'immortale de Havilland Tiger Moth. Questi tipi, e pochi altri, soddisfacevano le esigenze di addestramento della RAF e si assicuravano che l'equipaggio fosse ben posizionato per passare ai tipi di prima linea.

La Luftwaffe aveva anche una gamma di addestratori, e il loro equivalente monoplano ad ala bassa del Magister era il Bücker Bü 181 Bestmann, e la storia di come venne costruito è piuttosto affascinante.

Negli anni '20, un aviatore navale tedesco, Carl Clemens Bücker, proprio come molti dei suoi compatrioti, decise di spostarsi attraverso il Mar Baltico in Svezia, poiché a ciò che restava dello stato tedesco sconfitto era severamente vietato avere qualsiasi aviazione militare dalle potenze occupanti . In Svezia ha fondato una società di produzione di aerei chiamata Svenska Aero. Alla fine, tornò in Germania, portando con sé un giovane ingegnere svedese di talento di nome Anders J Andersson (che aveva lavorato per SAAB). La loro nuova società Bücker Flugzeugbau GmbH, è stata costituita a Rangsdorf a Berlino, e Andersson ha progettato un biplano superbamente acrobatico, il Bü 131 Jungmann, che è stato immediatamente ordinato per il Deutscher Luftsportverband, il governo ha sponsorizzato i club di volo ufficiali e quando la Germania ha istituito apertamente la Luftwaffe , l'hanno adottato con entusiasmo come formatore.

Quando le nuvole di guerra si accumularono, nel febbraio 1939, la compagnia lanciò un nuovo addestratore primario, il Bü 181 Bestmann. Era un biposto affiancato, di costruzione principalmente in legno (rivestito in compensato), ad eccezione dell'area della cabina di pilotaggio che era rinforzata con tubo d'acciaio. Tutte le superfici di controllo erano ricoperte di tessuto e l'aereo si è rivelato dotato di comandi luminosi meravigliosamente armonizzati. La potenza proveniva da un motore a quattro cilindri Hirth HM 500 o 504A rovesciato da 105 CV, che forniva una velocità di crociera di 120 mph e una velocità massima di 133 mph. Aveva i freni sulle ruote, ma erano controllabili SOLO dal sedile sinistro!

Presto, la Fliegerschule della Luftwaffe fu rifornita con il Bestmann, e si dimostrò particolarmente utile, poiché con la sua fusoliera abbastanza lunga e il ruotino di coda girevole e il carro a carreggiata stretta, emulava le caratteristiche di manovrabilità a terra del caccia standard della Luftwaffe, il Messerschmitt Bf109. Nell'aria, è una gioia volare. Il volo in circuito è semplice – si entra nel circuito dell'aeroporto, rallentando dalla velocità di crociera, si applicano 15 gradi di flap sottovento a 80 mph lato base a 70 mph flap a 45 gradi (full) a 65 mph touchdown a 50 mph (o 3-pointer o ruotarla sulla rete).

Il Bü 181 è stato utilizzato come addestratore primario, aereo di collegamento e rimorchiatore per alianti. i carichi da traino, (sebbene l'aereo nella foto non sia così attrezzato). Proprio come con l'equivalente addestratore primario della RAF, il Miles Magister, era consuetudine inviare squadroni di caccia con aerei ‘hack’, per trasportare il personale, raccogliere piccoli pezzi di ricambio, ecc. il vano bagagli vicino al baricentro, subito dietro i sedili dell'equipaggio, era l'ideale per questo. Concentrando gran parte della sua massa vicino o al centro di gravità (il serbatoio del carburante cilindrico è direttamente sotto il vano bagagli), l'aereo è facilmente tenuto in equilibrio, poiché i ‘momenti’ di queste masse sono piccoli.

Quando il corso della seconda guerra mondiale iniziò a girare contro la Germania, il Bücker Flugzeugbau cercò di stabilire impianti di produzione al di fuori delle principali città bersaglio del Reich. A tal fine, è stata allestita una linea di produzione nello stabilimento Fokker in Olanda e, poco prima che l'esercito russo avanzasse in quel paese, presso lo stabilimento Zlínské letecké závody – Zlin Aviation Enterprises– a Otorokovice, in Cecoslovacchia. Molti aerei Zlin-381 sopravvissuti (la loro designazione per il Bü 181, utilizzato come C-106 dall'aeronautica ceca) sono alimentati dal motore LOM 337A, lo stesso utilizzato nello Zlin Trenner, che aziona un'elica Avia a velocità costante. La società svedese Hägglund & Söner AB aveva già acquisito una licenza di produzione e stava costruendo il Bestmann per l'aeronautica militare svedese, che lo designò Sk25. L'aeronautica svizzera ha anche operato sette Bestmann dal 1945 al 1956, questi erano fuggiti dalla Germania o si erano persi ed erano atterrati nella neutrale Svizzera.

Per mostrare quanto disperata fosse la situazione tedesca verso la fine, il Bü 181G in mostra al Deutsches Technik-Museum di Berlino (numero di serie 501659, codice “RM + HE”) è appeso al soffitto come in un immersione poco profonda, in procinto di sparare i suoi quattro razzi anticarro Panzerfaust (uno sopra e uno sotto ogni ala) contro le scorte di carri armati russi T-34 che avanzano! Sia l'aeronautica russa che le forze armate francesi hanno utilizzato esempi catturati, con alcuni Bestmann che hanno trovato la loro strada nei club aeronautici francesi, dopo la guerra.

Qui possiamo vedere un Bestmann splendidamente restaurato, codificato ‘GL + SU’ nel tipico camuffamento della Luftwaffe, subito dopo essere atterrato al Great Vintage Flying Weekend, Hullavington. L'aereo è dipinto come una macchina dalla Luftwaffe Flying School A/B 115, con sede a Wels in Austria. A quel tempo era di proprietà di Peter Holloway, un noto collezionista di aerei Miles, che aveva acquistato il Bestmann, un Klemm Kl 35D e un Focke-Wulf Fw44 Stieglitz – tutti con marchi Luftwaffe. Gli appassionati di aviazione nel Regno Unito sono stati felicissimi della possibilità di vedere questi rari addestratori della Seconda Guerra Mondiale in volo, ma purtroppo, in brevissimo tempo, Peter li ha venduti tutti e tre: il Bestmann che è entrato nel registro tedesco.

Molti degli esemplari volabili sopravvissuti del Bestmann sono quei velivoli di tarda produzione che furono costruiti negli anni '60 dallo stabilimento di Heliopolis Aircraft Works in Egitto, come il Gomhouria Mk 6 (‘GL+SU’, è uno di questi), sotto licenza dalla struttura di Zlin e alimentata da un motore Walter Minor da 95 CV, o macchine Zlin di fabbricazione ceca del dopoguerra, molte delle quali sono alimentate dal motore sovralimentato LOM, che producono fino a 160 CV. L'ultima versione egiziana era la Mk 8R, completa di tettuccio in pezzo unico "soffiato’".

Il Bestmann di proprietà di Kermit Weeks, il noto collezionista americano, e in mostra nella sua base di Polk City, in Florida, è in realtà uno Zlin Z-381 con i segni della Luftwaffe. C'è ancora una macchina registrata in Gran Bretagna, ma è stata equipaggiata con un Lycoming flat-four – perché i ricambi per i motori Hirth sono un problema "8211 e questo rovina piuttosto le linee originali del Bü 181.

Il Bü 181 Bestmann è riuscito a rimanere in produzione – da qualche parte nel mondo– per più di vent'anni, con un totale di oltre 3.000 in costruzione. Non è solo una macchina bella e storica, ma con le sue ottime qualità di guida e pochi vizi, è ancora un aereo privato desiderabile fino ad oggi.


Servizio

Sebbene costruito principalmente come addestratore per la Luftwaffe, il tipo svolgeva anche altri compiti come corriere e collegamento. Dal marzo 1945 fu emesso l'ordine di concentrare tutti i Bü 181 disponibili per essere convertiti o al "sfondamento di carri armati" ruolo che trasporta quattro lanciagranate anticarro Panzerfaust da lanciatori alari (sottotipo C-3) - non del tutto diverso da quello che il maggiore dell'esercito americano Charles Carpenter aveva fatto a metà del 1944 con il suo monoplano di avvistamento di artiglieria Piper L-4 - o al ruolo di molestia notturna che trasporta tre bombe da 50  kg (sottotipo B-3), molto probabilmente ispirato al notturno femminile sovietico Nochnye Vedmy campagne delle unità dal 1942 al V-E Day. Queste unità hanno visto un uso molto limitato negli ultimi giorni della guerra a causa della situazione bellica. Tuttavia, alcune missioni sono state eseguite, ottenendo un discreto successo ma al prezzo di gravi perdite. [2] Un Bestmann restaurato sulla configurazione del tank buster è in mostra al Deutsches Technikmuseum Berlin

Pilota collaudatore e cognata di Claus von Stauffenberg, Melitta Schenk Gräfin von Stauffenberg [3] stava pilotando un Bücker Bü 181 quando fu abbattuta e ferita a morte nel 1945. [4]


Bücker 181 Bestmann

Il Bücker Bu 181 era lo standard Luftwaffe aereo da addestramento per principianti dal 1940 fino alla fine della seconda guerra mondiale. Alcuni aerei di questo tipo sono stati utilizzati come aerei privati ​​dopo che gli Alleati hanno revocato il divieto di aviazione in Germania dopo la guerra.

Per soddisfare il fabbisogno di velivoli da addestramento, la fabbrica di nuova costruzione a Rangsdorf vicino a Berlino iniziò nel 1935 con la produzione su larga scala del Bücker Bü 131 Jungmann, un biplano convenzionale con il sedile dell'istruttore dietro l'allievo.

La storia completa della mostra Bücker Bu 181 non è noto. È quasi certo che volò con il Luftwaffe. Nel 1959 è stata registrata come D-ECYV. In precedenza era volato in Saarland con la registrazione SL-AAS. L'ultimo proprietario è stato Hans Dittes, che ha effettuato il suo ultimo volo con l'aereo il 24 agosto 1997.


Bücker Bu 181

Bücker Bü 181 Bestmann (Testimone) là một loại máy bay huấn luyện một động cơ, do hãng Bücker Flugzeugbau GmbH và Johannisthal, Berlino chế tạo, được Luftwaffe sử dụng trong Chiến tranh Thế giới II.

Bü 181 Bestmann
G-GLSU, một chiếc Bücker Bü 181B-1 do Thụy Sĩ chế tạo
Kiểu Máy bay huấn luyện nâng cao
Nhà chế tạo Bücker
Baia di Chuyến u Thang 2, 1939
Sử dụng chính Luftwaffe
Tiệp Khắc
Ai Cập
Thụy Điển
Thụy Sĩ
Số lượng sản xuất 3.400


Nel film è stato utilizzato un Bücker Bü 181 "Bestmann" La grande fuga. È stato pilotato nel film da James Garner con Donald Pleasence come suo passeggero.

  • Aeronautica militare algerina - Gomhouria
  • Aeronautica bulgara
  • Aeronautica Militare dello Stato Indipendente di Croazia
  • Aeronautica cecoslovacca - Dopoguerra
  • Guardia di sicurezza nazionale cecoslovacca - Dopoguerra
  • Aeronautica egiziana - 150 Gomhouria [7]
  • Luftwaffe
  • Aeronautica Ungherese - Dopoguerra.
  • Royal Jordanian Air Force - Gomhouria
  • Aeronautica libica (1951-2011) - Gomhouia
  • - Dopoguerra.
  • Aeronautica slovacca (1939-1945)
  • Reale aeronautica rumena
  • Aviazione sudanese - Gomhouia
  • Aeronautica Reale Svedese
  • Aviazione svizzera
  • SFR Jugoslavia Air Force - Dopoguerra


Guarda il video: Bucker Bu181 Bestmann (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Moshoeshoe

    Posso offrire di visitare il sito Web, dove ci sono molti articoli sull'argomento di interesse per te.

  2. Sousroqa

    Che frase meravigliosa

  3. Muslim

    il messaggio simpatico

  4. Gayle

    Devo dirti che sei stato ingannato.

  5. Collyer

    It agree, it is an amusing phrase

  6. Kigatilar

    Non è assolutamente d'accordo con il messaggio precedente

  7. Metaxe

    Che argomento curioso

  8. Alis

    Allora qual è il prossimo?



Scrivi un messaggio