Podcast di storia

Quanto tempo fa lo yo-yo è stato usato per la prima volta come arma?

Quanto tempo fa lo yo-yo è stato usato per la prima volta come arma?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Quanto tempo fa lo yo-yo è stato usato per la prima volta come arma?


È improbabile che lo sia mai stato.

In pratica, chiunque abbia usato uno yo-yo sa che se ti capita di farlo cadere sul pavimento, si fermerà traballando e quindi dovrai passare 10 minuti a riavvolgerlo. Anche se gli esperti fanno trucchi, è ancora selvaggiamente inutilizzabile come arma rispetto al semplice allungamento di un braccio e colpendo qualcuno con un cosh.

Il ricordo più iconico che molti di noi hanno di quest'arma è nel film Octopussy di James Bond, che può portare le persone a credere che sia un'arma di qualche eredità:

L'arma immaginaria della sega yo-yo consisteva in un asse collegato a due dischi affilati come rasoi e un cavo avvolto attorno all'asse. L'arma viene solitamente lasciata cadere da un'altezza, consentendo alla gravità (o alla forza di un lancio e alla gravità) di far girare lo yo-yo e svolgere il cavo. Il dispositivo si riavvolge quindi verso l'impugnatura di metallo nella mano di chi lo impugna, tramite la sua rotazione (e l'energia di rotazione associata).

Dato che gli yo-yo funzionano generando slancio, qualcosa di abbastanza pesante da causare danni richiede anche un grande sforzo per raccogliere lo slancio necessario.

I realizzatori non sono riusciti a far funzionare questo aggeggio (per non parlare di essere letale, tranne che come un pezzo di metallo frastagliato che cade).

Per le sue scene sono stati creati due effetti pratici: uno che funzionava come uno Yo-Yo e una lama di sega circolare azionata a motore sull'estremità di un'asta.

La fonte di queste informazioni è descritta in un documentario sul disco BluRay del film.

https://jamesbond.fandom.com/wiki/Yo-yo_saw


Secondo lo Spettatore del 9 luglio 1932 a pagina 44:

Povero Yo-Yo… Secoli fa, nelle Filippine, eri un'arma micidiale, un terrore invisibile che colpiva improvvisamente dall'alto e tornava nelle mani dell'ingegnoso filippino che giaceva pigramente disteso su un ramo strapiombante.

Il Guinness dei primati del 1974 dice:

Lo yo-yo proviene da un'arma da combattimento della giungla filippina registrata nel XVI secolo del peso di 4 libbre. con un cavo di 20 piedi 6 m.

Secondo José Rizal, patriota e martire del 1958:

ho avuto con me un yo-yo, europei e americani sono rimasti sbalorditi nel vedermi usarlo come arma offensiva

E la Vida y escritos del Dr. José Rizal del 1907 afferma (con riferimento al 1888):

Allí hice conocimientos con mucha gente, y como traía conmigo un yo-yo, los europeos y americanos se quedaban pasmados de ver cómo yo me servía de él como una arma ofensiva.

Cultura marziale filippina (2011) dice:

Jones nota che il primitivo yo-yo era una pietra attaccata a una liana, la cui funzione iniziale era molto probabilmente la caccia. [riferimento 17] In 1888, il dottor Jose Rizal visitò gli Stati Uniti e dimostrò l'uso dello yo-yo non solo come un giocattolo pacificatore, ma anche come un'arma micidiale a proiettili.


Storia delle armi

Le persone hanno usato armi in guerra, caccia, autodifesa, forze dell'ordine e attività criminali. Le armi servono anche a molti altri scopi nella società, compreso l'uso negli sport, le collezioni per l'esposizione e le mostre e le dimostrazioni storiche. Poiché la tecnologia si è sviluppata nel corso della storia, le armi sono cambiate con essa.

Grandi innovazioni nel storia delle armi hanno incluso l'adozione di materiali diversi - dalla pietra e legno a diversi metalli e materiali sintetici moderni come la plastica - e lo sviluppo di diversi stili di armi sia per adattarsi al terreno o per supportare o contrastare diverse tattiche di battaglia ed equipaggiamento difensivo.

L'uso delle armi è un importante motore dell'evoluzione culturale e della storia umana fino ad oggi, poiché le armi sono un tipo di strumento che viene utilizzato per dominare e sottomettere agenti autonomi come gli animali e che consentono di espandere la nicchia culturale, mentre contemporaneamente altri utilizzatori di armi (cioè agenti come umani, gruppi, culture) sono in grado di adattarsi alle armi dei nemici imparando, innescando un processo continuo di miglioramento tecnologico, di abilità e cognitivo competitivo (corsa agli armamenti). [1]


Quando è stato trovato l'esercito di terracotta? - 1974

Nel marzo 1974, l'esercito di terracotta fu scoperto dagli abitanti dei villaggi locali durante lo scavo di un pozzo durante una stagione secca. Quella era la fossa 1 dei guerrieri di terracotta. Poi sono state scoperte e scavate in successione la fossa 2, la fossa 3 e molte altre fosse accessorie.

Vedi Scoperta dell'esercito di terracotta Chi ha trovato i guerrieri di terracotta?


Le 10 migliori armi che hanno cambiato la storia e il mondo

Il viaggio dell'uomo attraverso la storia è stato, per usare un eufemismo, un po' accidentato. Da un lato possiamo essere orgogliosi dell'innovazione e del progresso nell'istruzione e nell'illuminazione. Ma l'angelo dell'uomo è sempre stato accompagnato da un demone parallelo, e quel demone è la nostra storia d'amore con la guerra e la violenza. Possiamo discutere in eterno sull'implicazione e l'applicazione della nostra inclinazione verso le guerre e la distruzione, ma la conseguenza è sempre stata abbastanza ovvia. Man mano che l'umanità è diventata più ricca in termini di conoscenza e comprensione, siamo migliorati sempre di più nell'uccidere l'un l'altro, tribù, società e il mondo intero grazie alla nostra bomba atomica preferita.

Di seguito è riportato l'elenco di alcune armi prodotte dall'uomo nel corso della storia conosciuta che hanno cambiato per sempre la forma e la natura della guerra.

Trabucchi al castello di Castelnaud via Wikipedia

In questi giorni siamo tranquilli facilmente affascinati dalla grandezza e dall'architettura degli antichi castelli, tuttavia in passato i castelli erano per lo più visti come un santuario, come un nascondiglio se vuoi. Gli eserciti marciavano per lo più a piedi, con passo molto lento e dotati di ogni tipo di arma. Per un esercito offensivo la forma di resistenza più ovvia che doveva affrontare era la guerra d'assedio. Intere città potevano rifugiarsi nei castelli, quelle che restavano fuori venivano passate alle spade nemiche. La guerra d'assedio è stata abbastanza efficace per un lungo pezzo della storia umana, fino a quando non è arrivata la macchina mostruosa, il "trabucco". Queste erano fionde giganti con la capacità di lanciare pietre massicce o altra materia, battendo le forti mura dei castelli. Queste macchine trasformarono totalmente le dinamiche della guerra antica, diminuendo di fatto la durata dell'assedio.

Un primo modello di carro armato britannico Mark I “male”, denominato C-15, vicino a Thiepval, 25 settembre 1916.

Uno dei fatti più affascinanti della prima guerra mondiale è l'idea che gli eserciti siano entrati in guerra su cavalli e ne siano usciti su aerei. Ciò implica che la prima guerra mondiale ha visto un enorme progresso in termini di equipaggiamento militare e l'invenzione più celebre della prima guerra mondiale è il "carro armato". Sebbene il primo prototipo di qualcosa come un carro armato sia stato proposto dal grande Da Vinci, non è stato fino all'inizio del 1900 che le nazioni hanno iniziato a prendere sul serio questa idea. La Gran Bretagna ha preso l'iniziativa investendo denaro e competenze nella produzione del primo carro armato conosciuto dall'umanità Mark I chiamato anche "Mother Tank". Era effettivamente una sorta di bunker di ferro che forniva una protezione contro il fuoco nemico. Mark I ha dimostrato il suo valore nella prima guerra mondiale mettendo fine alla guerra di trincea. Nel giro di pochi anni ogni nazione potente del mondo stava costruendo carri armati a migliaia e in molte forme e forme.

Doppio ibrido di elleboro bianco ‘Betty Ranicar’ via Wikipedia

Il termine guerra biologica suona un fenomeno moderno, tuttavia è tutt'altro. L'uso di veleni e persone malate ha fatto parte di una serie di battaglie nel corso della storia umana. L'uso del veleno per uccidere gli individui si trova ancora più indietro nella storia antica. In termini di battaglie, uno dei primi esempi di applicazione dell'entità biologica per risolvere un conflitto viene dall'assedio di Kirrha nel 585 a.C. L'elleboro era usato per avvelenare l'approvvigionamento idrico che scorreva verso i difensori, rendendoli deboli e alla fine vincendo la battaglia. Questa vittoria segna l'inizio di una lunga storia di guerra biologica che ancora incombe sulle nostre teste.

1895 calibro .303 treppiede montato mitragliatrice Maxim via Wikipedia

Un ufficiale britannico una volta aveva detto "Potrebbero avere frecce e archi ma non hanno Maxim" riferendosi ai ribelli nelle colonie. La maggior parte delle guerre conosciute della storia umana sono state vinte con la forza e l'efficacia della cavalleria e della fanteria. Con l'avvento delle armi automatiche a metà del XIX secolo le dinamiche belliche cambiarono totalmente. La cavalleria è stata effettivamente resa inutile all'inizio del 1900 con l'invenzione di "Maxim Gun". Una mitragliatrice automatica che poteva cancellare colonne dopo colonne di truppe nemiche in marcia in pochi minuti. Maxim Gun ha dato vita a una guerra completamente meccanizzata e automatica, con una scala di perdite di vite fino a quel momento sconosciute all'umanità.

Fokker Dr.I ad Airpower11 Replica 2008, Mikael Carlson via Wikipedia

Fin dai primi giorni dei voli, gli strateghi militari stavano pensando ai modi per utilizzare questa tecnologia nascente sul campo di battaglia. La sorveglianza del territorio nemico veniva effettuata mediante grandi palloni ad aria calda, mentre in alcune occasioni gli zeppelin sganciavano bombe. Ma come molti altri progressi tecnologici, la prima guerra mondiale ha aumentato l'innovazione e la produzione di aerei a passi da gigante. L'aereo Fokker è stato il primo degli aerei da combattimento, con la capacità di sparare attraverso l'elica senza causare danni all'aereo. Questo ha effettivamente innescato l'inizio della battaglia nei cieli.

Un attacco di gas velenoso usando bombole di gas nella prima guerra mondiale

Nato da un'idea del vincitore del Premio Nobel per la Chimica Fritz Haber, il gas di cloro è stata la prima arma chimica mai sviluppata ed è stata utilizzata per la prima volta durante la prima guerra mondiale. L'entità della morte e della devastazione che ha portato con sé ha aperto la strada allo sviluppo di armi chimiche molto più letali come il fosgene e l'iprite. L'uso su larga scala di gas velenosi nella prima e nella seconda guerra mondiale ha causato la morte di migliaia di soldati, mentre centinaia di migliaia di soldati hanno condotto una vita difficile a causa dell'esposizione a gas mortali. Sebbene l'uso di armi chimiche sia vietato dalla Convenzione di Ginevra, tuttavia ci sono ancora regimi che ricorrono alla guerra chimica come Stati Uniti, Iraq e Siria. Gli Stati Uniti hanno usato il fosforo nella famosa situazione di stallo di Fallujah dopo l'invasione dell'Iraq, mentre lo spietato dittatore iracheno aveva usato armi chimiche sulla sua stessa gente in più di un'occasione. Secondo quanto riferito, il dittatore siriano Bashar Al Assad ha usato armi chimiche contro l'FSA e civili innocenti uccidendo centinaia di persone.

La guerra moderna è stata completamente trasformata con l'avvento dei droni predatori, con la capacità di sorvolare il nemico in completo silenzio e furtività e causare il caos quando necessario. Inizialmente ai droni veniva assegnato il compito di raccolta di informazioni e ricognizione, ma in seguito si sono dimostrati molto efficaci in termini di attacchi chirurgici ai nascondigli dei terroristi in terreni difficili, specialmente al confine pak-afghano e nello Yemen. Controllati da una postazione remota, i droni riducono significativamente i costi militari e le perdite di vite umane insieme a una diminuzione dei danni collaterali. Ci sono stati tutti i tipi di controversie legate al drone americano programmato soprattutto dopo l'uccisione di Anwar Awlaki, un cittadino americano che è stato ucciso da un attacco chirurgico di droni nello Yemen. Tuttavia, i droni si sono dimostrati molto utili per i militari con alti tassi di successo, riporta il Martian Herald.

Archibugio di Tanegashima del periodo Edo via Wikipedia

Forse l'unica arma che ha avuto un impatto duraturo sulle dinamiche belliche deve essere la pistola. Parti integranti dei moderni combattenti, i cannoni iniziali erano pesanti, lenti, difficili da caricare e avevano la tendenza a esplodere se usati eccessivamente. L'avvento del cannone Harquebus nel XV e XVI secolo cambiò totalmente il modo in cui i soldati vedevano i campi di battaglia, sostituendo rapidamente la guerra ravvicinata e le spade. Con la sua capacità di perforare qualsiasi armatura a distanza ravvicinata, l'archibugio ha effettivamente reso obsolete le armature pesanti e ha dato il via a una nuova era di guerra.

Il fungo atomico del bombardamento atomico della città giapponese di Nagasaki il 9 agosto 1945

Forse il peggior incubo di ogni essere umano vivente, o vissuto nel secolo scorso, è stata la vista di quel fungo atomico, le conseguenze della bomba atomica. Di gran lunga l'arma più devastante che siamo riusciti a inventare, la bomba atomica ha ucciso più di 200.000 persone in pochi minuti quando è stata usata per la prima volta. Un'arma che da sola detiene il potenziale per cancellare l'umanità dalla faccia della terra in pochi minuti, la bomba atomica ha indubbiamente cambiato il mondo e la nostra visione della guerra.

Modello policromo in scala ridotta dell'arciere XI del frontone ovest del Tempio di Aphaea, ca. 505-500 aC. tramite Wikipedia

Alcuni potrebbero obiettare che la civiltà è dove è oggi a causa dell'Arco e delle Frecce, e il modo in cui questa invenzione ha trasformato la guerra. Utilizzati per la prima volta 12.000 anni fa, arco e frecce erano ancora importanti nel XVI secolo. Da quel momento in poi ci volle una transizione verso una pistola che funzionasse con lo stesso meccanismo di base. Arco e frecce hanno contribuito a plasmare una serie di società antiche e moderne, tra cui l'Egitto, l'Europa moderna, l'arabo e la Cina. Il "Mac Parents" di tutte le armi portatili, arco e frecce è senza dubbio l'arma più potente che ha cambiato il mondo per un lungo periodo di tempo, ed è ancora rilevante in una certa forma.


Lo sapevate? – Fatti sulle origini umane

Lo studio delle origini umane è oggi una delle aree più interessanti della scoperta scientifica. È un campo vibrante che racchiude la ricerca di fossili, la scoperta delle principali pietre miliari nell'origine del nostro

specie e progressi nella ricerca sul DNA.

La mostra presenta la grande ampiezza delle origini umane sulla base di scoperte e prove al centro della ricerca scientifica.

Il titolo della mostra, "Cosa significa essere umani?", è una delle domande più profonde che gli esseri umani si sono posti per millenni, una domanda informata dalla filosofia, dalla religione, dalle arti e dalle scienze. L'obiettivo della mostra è fornire una solida base affinché il pubblico possa esplorare i contributi scientifici per rispondere a questa domanda.

La mostra considera gli esseri umani nella massima profondità temporale e in un modo più completo di qualsiasi altra installazione Smithsonian. Offre l'accesso a molte delle scoperte e delle prove delle origini umane, documentando l'emergere delle qualità che hanno definito tutti gli esseri umani e le società in risposta a un mondo che cambia.

Quasi tutti i fossili, i resti archeologici e le scoperte genetiche che un museo di storia naturale può offrire su questioni quali: come siamo arrivati ​​qui, in che modo gli esseri umani sono simili, ma distinti dagli altri esseri viventi, e cosa significa essere umani, sono stati trovati negli ultimi 100 anni, da quando il Museo di Storia Naturale è stato aperto nel 1910. La Sala delle Origini Umane mette in mostra la scienza che aiuterà i visitatori a rispondere a queste e ad altre domande. E nel corso del loro viaggio nel tempo, la mostra presenta ai visitatori anche le prove dietro i seguenti fatti sulle nostre origini umane:

La nostra specie: Homo sapiens

A partire da circa 60.000 anni fa, quando molte popolazioni umane si sono allontanate dall'equatore, hanno evoluto variazioni nel tono della pelle, nella consistenza dei capelli e nei tratti del viso. Queste variazioni sono sorte abbastanza di recente, solo nelle ultime decine di migliaia di anni.


Contenuti

Il Single Action Army utilizza cartucce Colt .45 (spesso note come '.45 Long Colt' o '.45 LC'), che non devono essere confuse con le cartucce .45 Automatic Colt Pistol (.45 ACP) comunemente usate in semi-armati. pistole automatiche. Le munizioni standard .45 ACP sono regolate a meno di 21.000 lbf/in² (145 MPa), mentre .45 Colt devono essere mantenute sotto 14.000 lbf/in² (97 MPa) per essere al sicuro nelle armi più vecchie. Nonostante la pressione più bassa, la velocità iniziale della Single Action Army è all'incirca uguale o leggermente superiore a molte pistole ACP .45, a causa della sua lunga lunghezza della canna. Usando il carico originale destinato all'esercito ad azione singola, un proiettile di piombo fuso da 250 grani (16 g) su 40 grani (2,6 g) di polvere nera FFg, può essere raggiunta una velocità iniziale di circa 1000 ft/s (300 m/s) . Tuttavia, poiché quel carico ha spinto il limite di pressione della camera dei revolver originali del 1873, il governo ha ridotto la carica di polvere a 36 grani (2,3 g) di polvere nera FFg, che ha dato al proiettile da 800 a 900 ft/s (da 240 a 270 m). /s) velocità iniziale.

La .45 LC fu la prima cartuccia per la quale fu camerata la SAA nel 1873. L'esercito americano approvò una seconda pistola militare standard dello stesso periodo, una Smith and Wesson "breaktop" singola azione con modifiche da un maggiore dell'esercito americano di nome Schofield. Quella pistola prese una versione più corta e leggermente meno potente della .45 LC, chiamata .45 Schofield, che si adatterebbe anche alla Colt SAA. La Colt ottenne rapidamente il favore della S&W e rimase la principale arma militare americana fino al 1892. Che fu sostituita dalla Colt M1892, quindi l'esercito americano utilizzò temporaneamente il Peacemaker per un breve periodo.

Il modello Colt del 1873 Single Action Army-0

Nel 1876 la Colt SAA veniva offerta in calibri aggiuntivi per le vendite militari civili e straniere. Molti sono stati venduti in .44-40 Winchester per consentire la compatibilità incrociata con il fucile a leva Winchester '73. Ulteriori calibri per la SAA includevano .38-40 (con balistica simile alle moderne munizioni semiautomatiche della polizia .40 S&W), .32-20, .44 Russian e .44 Special. Il SAA è ora venduto anche in calibri più moderni, incluso il .357 Magnum.


I crediti di apertura unici

I titoli di testa dello show erano tanto memorabili quanto iconici. Sono diventati una parte vitale dello spettacolo perché hanno mostrato l'acume di tiro di The Rifleman, che per una serie chiamata The Rifleman, ha bisogno di essere puntuale. Non puoi davvero avere uno spettacolo con quel titolo e non averlo abile a sparare.

Con il suo Winchester saldamente in mano, The Rifleman spara dodici colpi in rapido movimento durante i titoli di testa. Un altro colpo è stato aggiunto alla colonna sonora, rendendo il conteggio finale di tredici, per scopi estetici. Poiché il fucile ha utilizzato gli spazi vuoti per lo spettacolo e gli spazi vuoti sono più piccoli delle cartucce reali, il fucile è stato in grado di contenerne di più. Sarebbe un ottimo modo per assicurarsi che nessuno ci abbia piantato una vera conchiglia ed evitare un incidente davvero triste.


Storia, tecnologia e sviluppo delle armi da fuoco

Nel corso degli anni, abbiamo discusso brevemente le proprietà di alcuni dei metalli utilizzati per costruire un'arma da fuoco (come qui e qui). Nel post di oggi, rivisiteremo il tema dei metalli utilizzati nella costruzione delle armi da fuoco in modo più dettagliato.

Nel post di oggi, tralasceremo i metalli utilizzati da un'epoca passata (ad esempio ottone, ferro, bronzo, canna di fucile ecc.) e ci limiteremo ai metalli utilizzati nelle armi da fuoco moderne. I principali metalli e leghe utilizzati sono: acciaio, acciaio inossidabile e alluminio. Naturalmente, ci sono diversi gradi di questi, come AISI 4140, AISI 4150 ecc. e studieremo cosa significa tutto questo nel post di oggi.

In breve, un metallo utilizzato per le canne dei fucili dovrebbe essere in grado di sopportare grandi sollecitazioni, perché subirà grandi quantità di pressione (oltre 50.000 libbre per pollice quadrato o 340.000 kpa per altoparlanti metrici). Dovrebbe essere forte ed elastico e, idealmente, dovrebbe essere facile da lavorare e un po' economico. Detto questo, diamo un'occhiata alla prima delle leghe metalliche: l'acciaio.

L'acciaio è una lega di ferro mista ad altri elementi. Il più importante di questi "altri elementi" è il carbonio. Il ferro puro è in realtà un metallo tenero e l'aggiunta di carbonio consente all'acciaio di essere indurito molto più del ferro. Tuttavia, un eccesso di carbonio nell'acciaio rende l'acciaio fragile, quindi la sua quantità deve essere attentamente controllata. Come abbiamo studiato in precedenza, l'acciaio è costituito da cristalli e può esistere con diverse strutture cristalline. Le forme di queste strutture cristalline controllano le proprietà fisiche dell'acciaio (come durezza, elasticità, punto di fusione ecc.), Le diverse strutture cristalline sono talvolta chiamate "fasi" e ce ne sono diverse, come la fase ferritica, la fase austenitica , fase martensitica, fase ledeburite, fase perlite, fase cementite ecc.

L'acciaio può passare da una fase all'altra, riscaldando, aggiungendo o rimuovendo altri elementi e controllando la velocità di raffreddamento. Il diagramma sopra mostra le diverse fasi dell'acciaio e come cambia da una fase all'altra, in base alla temperatura e al contenuto di carbonio. Tuttavia, il carbonio non è l'unico elemento aggiunto al ferro per produrre l'acciaio, ci sono anche altri elementi aggiunti, che aiutano anche a cambiare le proprietà dell'acciaio. Ad esempio, l'aggiunta di nichel e manganese rende l'acciaio più elastico, il vanadio aggiunge durezza, il cromo aggiunge durezza, aumenta la temperatura di fusione e aggiunge resistenza alla corrosione. L'aggiunta di tungsteno impedisce all'acciaio di formare cementite e invece di formare martensite. Zolfo, azoto e fosforo rendono l'acciaio più fragile, quindi questi vengono rimossi durante la produzione dell'acciaio, ecc.

In America, la Society of Automotive Engineers (SAE) è responsabile del mantenimento degli standard per i diversi gradi di acciaio. Alcune di queste specifiche sono state originariamente sviluppate dall'American Iron and Steel Institute (AISI), ma poiché SAE e AISI sviluppavano spesso standard per gli stessi materiali, hanno deciso di unire i loro sforzi e AISI ha affidato il mantenimento degli standard a SAE dal 1995 In altri paesi, esistono organizzazioni simili, come la British Standards Institution (BSI), il Comitato europeo per la standardizzazione (EN), gli standard industriali giapponesi (JIS), gli standard tedeschi (DIN) ecc.

Secondo gli standard SAE, i tipi di acciaio sono etichettati con un numero di quattro cifre (come 1060, 4140, 4150 ecc.). La prima cifra indica il principale elemento di lega dell'acciaio. Ad esempio 1xxx è acciaio al carbonio, 2xxx è acciaio al nichel, 4xxx è acciaio al molibdeno, 7xxx è acciaio al tungsteno ecc. La seconda cifra indica l'elemento(i) di lega secondario nell'acciaio e le ultime due cifre indicano la quantità di carbonio in centesimi di una percentuale in peso. Ad esempio, l'acciaio 1060 è una lega di acciaio che contiene solo carbonio e contiene lo 0,60% in peso di carbonio. Allo stesso modo, l'acciaio 4140 contiene molibdeno e cromo, con circa lo 0,40% in peso di carbonio e l'acciaio 4150 contiene molibdeno, cromo e circa lo 0,50% in peso di carbonio. In realtà, c'è un piccolo margine di manovra consentito. Ad esempio, secondo SAE, le percentuali consentite in peso per l'acciaio 4140 sono: Cromo: 0,8 - 1,1 %, Manganese: 0,75 - 1,0 %, Carbonio: 0,380 - 0,430 %, Silicio: 0,15 - 0,30 %, Molibdeno: 0,15 - 0,25 %, Zolfo: consentito fino allo 0,040 %, Fosforo: consentito fino allo 0,035%, Ferro: 96,785 - 97,77 %. Gli standard per l'acciaio 4150 sono simili al 4140, tranne che il contenuto di carbonio consentito è 0,48 - 0,53 % in peso e il contenuto di ferro è corrispondentemente ridotto a 96,745 - 97,67 %, con tutti gli altri elementi nelle stesse proporzioni dell'acciaio 4140.

Altri paesi hanno standard simili per i gradi di acciaio. Ad esempio, in Europa, lo standard EN 42CrMo4 ha circa le stesse specifiche dell'acciaio SAE 4140, così come lo standard britannico EN 19, lo standard giapponese SCM 440, lo standard tedesco 42CrMo4 ecc.

Perché abbiamo parlato degli acciai 4140 e 4150? Questo perché si tratta di qualità di acciaio molto utilizzate nell'industria delle armi da fuoco per fabbricare canne (vengono anche utilizzate per realizzare ingranaggi, assali, bielle ecc. dall'industria automobilistica). Questi acciai appartengono alla famiglia "cromo-molibdeno" o "cromo-molibdeno". Sebbene queste leghe contengano cromo, non è tanto quanto il contenuto di cromo che si trova nell'acciaio inossidabile e quindi hanno una resistenza alla corrosione inferiore rispetto all'acciaio inossidabile. Tuttavia, gli acciai al cromo-molibdeno possono essere temprati in superficie, dove l'interno del pezzo conserva le sue proprietà, ma la superficie è indurita contro l'usura.

Gli standard per gli acciai di grado 4140 e 4150 esistono dal 1920 circa. Come abbiamo notato alcuni paragrafi sopra, la differenza tra l'acciaio 4140 e l'acciaio 4150 è il contenuto di carbonio (circa lo 0,40% per l'acciaio 4140 e lo 0,50% per l'acciaio 4150). Quindi la differenza tra queste due leghe di acciaio è solo che l'acciaio 4150 ha circa lo 0,1% in più di carbonio. Tuttavia, questo 0,1% in più fa una grande differenza nella durezza, resistenza al calore e resistenza all'usura dell'acciaio 4150, rispetto all'acciaio 4140. Inoltre, rende l'acciaio 4150 molto più difficile da lavorare e quindi aumenta il costo di produzione dei barili.

Le forze armate statunitensi vogliono che i loro barili durino più a lungo e funzionino bene sotto il fuoco automatico, quindi sono disposti a pagare i costi aggiuntivi associati ai barili di acciaio di grado 4150. Quando vedi barili etichettati "mil-spec", questi sono probabilmente realizzati in acciaio di grado 4150. Ciò non significa che l'acciaio di grado 4140 sia cattivo: in effetti, funziona bene per applicazioni civili e dura anche a lungo, motivo per cui ci sono così tanti produttori che producono barili in acciaio 4140.

Nei prossimi post studieremo altre leghe metalliche utilizzate nelle armi da fuoco.


Aprire la strada allo sviluppo del microscopio comparativo

Alla fine, l'ingrandimento divenne una parte cruciale degli esami sulle armi da fuoco. Tuttavia, anche se all'epoca esistevano i microscopi, era piuttosto difficile confrontare due proiettili contemporaneamente. Durante l'esame di un proiettile al microscopio, gli esaminatori forensi hanno dovuto conservare l'immagine mentale dell'altro proiettile destinato al confronto. Ciò poneva ovvi rischi per la validità e l'affidabilità delle indagini.

In effetti, un grave difetto relativo alle impronte digitali balistiche ha quasi portato alla condanna di un innocente Charles F. Stielow nel 1915 negli Stati Uniti. È stato condannato a morte per aver sparato al suo datore di lavoro e alla governante del datore di lavoro con una pistola di calibro 0,22. Tuttavia, quando l'investigatore Charles E. Waite ha rivalutato le prove con l'esperto di microscopia, il dottor Max Poser, ha confermato che i proiettili recuperati dalla scena del crimine non potevano essere stati sparati dalla pistola di Stielow. Stielow è stato quindi assolto e rilasciato.

Imbarazzato e turbato dalle possibilità di tali errori in futuro, Waite iniziò a catalogare i dati di produzione di armi e munizioni. Si è anche assicurato di includere fonti straniere dopo aver realizzato che la maggior parte delle armi da fuoco allora erano importate. A tempo debito, Waite insieme al fisico John Fisher, al maggiore Calvin Goddard e al chimico Philip Gravelle, fondarono il Bureau of Forensic Ballistics a New York City. Philip Gravelle alla fine ha sviluppato il microscopio di confronto (due microscopi collegati da un ponte ottico) risolvendo le sfide del confronto simultaneo.

La prima applicazione significativa di questo microscopio fu nelle indagini sul massacro di San Valentino nel 1929. Esaminando i proiettili e i bossoli recuperati nel sito, fu in grado di identificare le armi esatte utilizzate: un fucile da caccia calibro 12 e due mitra Thompson. Inoltre, è stato condotto al sospettato abbinando le prove recuperate alla pistola recuperata a casa sua. Nel 1932, quando fu fondato il laboratorio dell'FBI, Goddard formò il suo primo professionista dell'identificazione di armi da fuoco.


La debacle del drone Lily

2015: L'industria dei droni consumer è andata sempre più rafforzandosi. Tuttavia, non tutto è andato bene. Forse la delusione più grande — e che lascia ancora l'amaro in bocca a qualcuno — è stato il disastro del drone Lily Camera. Nonostante abbia accumulato 34 milioni di dollari in preordini, la società originale dietro questa fotocamera volante intelligente ha dichiarato bancarotta e si è chiusa dopo una serie di ritardi. È stata una lezione dura da imparare per molti appassionati di droni.


Guarda il video: Rasulullah ﷺ Tahu Amalan Kita, Kuatkan Hubungan Kita Dengan Baginda.. Siri 14 Kitab Irsyadul Ibad (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Zutaxe

    Ti suggerisco di visitare il famoso sito che ha molte informazioni su questo argomento.

  2. Aethelhere

    Francamente, hai assolutamente ragione.

  3. Brazahn

    Mi sembra straordinario

  4. Zull

    Bene, come si suol dire, il tempo cancella l'errore e lucida la verità

  5. Rafe

    Pensiero meraviglioso, molto utile



Scrivi un messaggio