Podcast di storia

USS Minneapolis CA-36 - Storia

USS Minneapolis CA-36 - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

USS Minneapolis CA-36

Minneapolis II
(CA-36: dp. 12.411; 1. 588'2"; b. 61'9"; dr. 19'5"; s. 32.7
K.; cpl. 708; un. carro D 8", 8 5", S .50; cl. Nuovi Or1eans)

La seconda Minneapolis (CA-36) fu impostata il 27 giugno 1'p21 da Philadelphia Navy Yard, lanciata il 6 settembre 1933; sponsorizzato dalla signorina Grace I,. Newton; e commissionato il 19 maggio 1934, al comando il capitano Gordon W. Haines

Dopo lo shakedown nelle acque europee da luglio a settembre 1934 e modifiche al Philadelphia Navy Yard, il nuovo incrociatore pesante partì il 4 aprile 1935 per il Canale di Panama e San Diego, arrivando il 18 aprile per unirsi alla Divisione 7, Scouting Force. Ha operato lungo la costa occidentale, a parte una crociera ai Caraibi all'inizio del 1939, fino ad arrivare a Pearl Harbor nel 1940.

Quando il Giappone attaccò la sua base il 7 dicembre l941, Minneapolis era in mare per esercitazioni di artiglieria a circa 20 miglia da Pearl Harbor. Prese immediatamente il pattugliamento fino alla fine di gennaio 1942, quando si unì a una task force di portaerei in procinto di razziare i Gilbert e i Marshall. Durante la proiezione di Lexington il 1 febbraio, ha aiutato a riportare indietro un attacco aereo in cui sono state spruzzate tre "Betty" giapponesi. Ha esaminato le portaerei durante i loro raid di successo il 20 febbraio e di nuovo il 10 marzo, quando hanno fatto esplodere la spedizione giapponese a Lae e Salamaua interrompendo le linee di rifornimento nemiche a quelle guarnigioni.

Minneapolis prese; parte alla battaglia del Mar dei Coralli dal 4 all'8 maggio, schermando Lexington attraverso il grande impegno aereo e abbattendo tre bombardieri giapponesi. Ha salvato i sopravvissuti della Lexington parte del prezzo per preservare le linee vitali di comunicazione in Australia e Nuova Zelanda e fermare l'ulteriore espansione giapponese verso sud.

L'incrociatore fu anche impegnato nella seconda battaglia chiave della prima fase della guerra del Pacifico, la Battaglia di Midway, dal 3 al 6 giugno, proteggendo nuovamente le portaerei mentre i loro aviatori infliggevano un colpo mortale all'aviazione navale giapponese affondando quattro portaerei nemiche e abbattendo 250 aerei con i piloti addestrati. Questa vittoria non fu solo fondamentale per preservare la posizione americana nel Pacifico centrale, ma segnò l'inizio della fine per la potenza aerea/marittima giapponese, così decisiva nella guerra moderna.

Dopo aver rifornito e riparato a Pearl Harbor, Minneapolis salpò per proteggere i vettori mentre coprivano lo sbarco a Guadalcanal e Tulagi dal 7 al 9 agosto. Rimanendo con i flattop, è andata in aiuto di Saratoga il 30 agosto quando il vettore ha preso un siluro e l'ha rimorchiata dall'area di pericolo. Fino a settembre. Per tutto settembre e ottobre ha sostenuto gli sbarchi a ovest di Lunga Pont su Funafuti.

Come nave ammiraglia della TF 67 partì il 29 novembre per intercettare una forza giapponese che tentava di rinforzare Guadalcanal Alle 23:05, la notte successiva individuò sei navi giapponesi e la battaglia di Tassafaronga fu aperta dal suo fuoco da 8 pollici. ~ entro 2 minuti aveva affondato un trasporto nemico; e il suo secondo gruppo di quattro salve, con quelli di un altro incrociatore, affondò una seconda nave nemica. Ora un secondo gruppo di navi da guerra giapponesi, che aveva fornito una copertura lontana ai gruppi di trasporto, entrò in azione e .Minneapolis` subì due colpi di siluro, uno sulla prua di sinistra, l'altro nella sua stanza dei vigili del fuoco numero due, causando la perdita di potenza e gravi danni: la sua prua era tornata ai tubi della catena, il suo lato sinistro era gravemente rotto e due focolari aperti sul mare. Magnifico lavoro di controllo dei danni; e l'abilità marinara la tenne a galla e le permise di raggiungere Tulagi. Lì, mimetizzata con fronde di palma e arbusti per proteggerla dai frequenti raid aerei, è stata temporaneamente riparata dal suo equipaggio SeaBee con l'aiuto di un'unità Seahee di stanza sull'isola, ed è stata in grado di navigare per ampie riparazioni a Mare Island.

Vola nell'agosto del 1943, Minneapolis tornò nel Pacifico per 20 mesi di prima linea con il quale avrebbe incluso tutte le principali operazioni del Pacifico tranne Iwo Jima. Il suo primo è stato il bombardamento di Wake il 5 ottobre, poi dal 20 novembre al 4 dicembre, si unì all'assalto e alla cattura di Makin nei Gilbert. A dicembre ha selezionato un gruppo di portaerei negli attacchi pre-invasione contro Kwajelein e Majuro, prestando servizio nella cattura dei Marshall fino a metà febbraio 1944. Con le portaerei che facevano esplodere le Marianne e le Caroline, Minneapolis ha continuato a proteggerle attraverso incursioni sul Palaus, Truk, Satawan, Ponape e altre importanti basi giapponesi ad aprile. Questi ultimi raid sono stati coordinati con gli sbarchi a Hollandia, in Nuova Guinea.

A maggio, Minneapolis si preparò a Majuro per gli assalti nelle Marinnas, sparando su Saipan nel bombardamento pre-invasione del 14 giugno. Quando arrivò la notizia che una grande forza giapponese stava navigando per tentare un'interruzione dell'operazione, Minneapolis si riunì alla TF 58 per schermare i vettori durante la battaglia del Mare delle Filippine, il 19 e 20 giugno. Mentre gli aviatori americani ottenevano un'altra grande vittoria, Minneapolis schermava le portaerei e forniva fuoco antiaereo. Dopo aver perso una bomba a bordo, il suo equipaggio l'ha nuovamente riparata

Dall'8 luglio all'8 agosto, Minneapolis portò i suoi cannoni pesanti in aiuto dei marines che riconquistarono Guam dal nemico. Sparando supporto profondo, molestando la notte e chiamando fuoco, ha vinto grati elogi dal Gen. AH Turnage, al comando della 3a Divisione Marine: ". un fattore primario per il successo di questa operazione. un clone di lavoro. " Dall'8 settembre al 14 ottobre, ha dato un simile aiuto essenziale alla cattura del Palaus, le sue operazioni alla fine di quel periodo preparando direttamente per l'assalto a Leyte.Nella forza di bombardamento pre-invasione, è entrata nel Golfo di Leyte il 17 ottobre, e ha abbattuto cinque aerei nemici durante l'iniziale resistenza all'assalto.

Mentre i giapponesi lanciavano l'attacco navale su tre fronti; che si sarebbe sviluppato nella battaglia per il Golfo di Leyte, Minneapolis fu assegnata il 24 ottobre al gruppo di bardi dell'ammiraglio Jesse B. Oldendorf con altri incrociatori e navi da guerra più vecchie. Con loro si schierò attraverso lo stretto di Surigao quella notte, attenta a qualsiasi segno di contatto con il nemico da parte delle navi di pattugliamento e dei cacciatorpediniere che si aprivano a ventaglio. Mentre le navi giapponesi avanzavano in colonna, ignorarono gli attacchi di fianco delle navi più piccole che si dirigevano dritte verso la linea di battaglia di Oldendorf, che aprirono il fuoco con un'enorme salva coordinata, affondando immediatamente la prima delle due corazzate giapponesi che avrebbero conquistato quella notte. Furono affondati anche tre cacciatorpediniere e un pesante incrociatore così gravemente danneggiato che gli aerei avrebbero potuto prenderlo il giorno successivo. L'ammiraglio Oldendorf in questa battaglia dello stretto di Surigao aveva eseguito la classica manovra di attraversare la T incontrando il fuoco individuale del nemico con il proprio fuoco di massa, e aveva ottenuto una vittoria grande quanto i suoi fratelli ammiragli nelle altre tre fasi di questa battaglia

Continuando ad alternare lo screening delle portaerei e i compiti di bombardamento nelle Filippine, Minneapolis~ era sulla scena per l'attacco e gli sbarchi nel Golfo di Lingayen, Luzon dal 4 al 1 gennaio 1945 e gli sbarchi su Batnan e Corregidor dal 13 al 18 febbraio. Durante il mese di marzo si preparò per l'assalto a Okinawa, da cui arrivò per il bombardamento pre-invasione il 25. Sparò subito su Kerama Rhetto, sequestra. primo in q brillante mossa per fornire un rifugio sicuro alle navi durante l'assalto a Okinawa vero e proprio. Quando l'invasione principale iniziò il 1 aprile, Minneapolis bombardò l'aeroporto giapponese di Naha, rendendolo inutile per il nemico, quindi iniziò a chiamare il fuoco mentre le forze di terra individuavano i suoi obiettivi via radio.

Dopo mesi di tale azione, le canne dei suoi cannoni erano così usurate da dover essere sostituite e si preparò a salpare il 12 aprile. La sua partenza fu ritardata quel giorno dal grande attacco aereo dell'operazione di Okinawa durante il quale schizzò quattro aspiranti kamikaze e vide altri tre schiantarsi innocuamente in mare. Al calar della notte salpò per Bremerton, nello stato di Washington, dove riparato e sostituito i rivestimenti della sua pistola, canne.Tornata per ulteriori azioni, era a Subic Bay, Filippine, alla fine delle ostilità.

Ha sventolato la bandiera dell'ammiraglio Thomas Kincaid mentre accettava la resa giapponese della Corea a settembre, quindi ha pattugliato il Mar Giallo, coprendo lo sbarco dei marines a Taku e Chinwangtao, in Cina. Dopo aver trasportato i veterani diretti a casa sulla costa occidentale, il 14 gennaio 1946 salpò per il Canale di Panama e Filadelfia. Lì fu messa in commissione, in riserva. 21 maggio 1940 e fuori servizio il 10 febbraio 1947. Fu venduta per essere demolita il 14 agosto 1959 alla Union Metals and Alloys Corp.

Minneapolis ha ricevuto 16 stelle di battaglia per il servizio della seconda guerra mondiale.


USS Minneapolis CA-36 - Storia

Mobile III
(CL-63: dp., 10.000, 1.610'1" b. 68'4", dr. 24'11", B. 33 k. cpl. 1.288 a. 12 6", 12 5", 28 40mm. cl. Cleveland )

Il terzo Mobile (CL-63) fu impostato il 14 aprile 1941 da Newport News Shipbuilding and Dry Dock Co., Newport News, Virginia, varato il 15 maggio 1942 sponsorizzato dalla signora Harry T. Hartwoll e commissionato il 24 marzo 1943, capitano Charles J. Timoniere al comando.

Dopo uno shakedown a Chesapeake Bay e una breve crociera di addestramento a Casco Bay, Mobile partì per il Pacifico, arrivando a Pearl Harbor il 23 luglio 1943 per un mese di ulteriore addestramento. Il 22 agosto salpò verso ovest per unirsi alla TF 15 il giorno seguente per un raid sull'isola di Marcus il 31 agosto. Ha partecipato ad altri due raid di portaerei dalle Hawaii prima di unirsi alla 5a flotta per la campagna dei Gilbert. Ha selezionato le navi della TF 15 come colpite a Tarawa il 18 settembre e le navi della TF 14 che hanno colpito Wake il 5 e 6 ottobre. Il 21 ottobre salpò di nuovo verso ovest in TG 53.3. Entro l'8 novembre era al largo di Bougainville per gli sbarchi di rinforzo. Da lì si diresse a Espiritu Santo dove si unì al TG 53.7 per l'assalto e l'occupazione di Tarawa. Dagli sbarchi a Betio del 20 fino al 28 rimase nell'area a supporto delle forze d'assalto marine mentre combattevano la prima vigorosa opposizione di testa di ponte a uno sbarco anfibio americano.

Il 1° dicembre Mobile è stato riassegnato alla TF 50 (Fast Carrier Forces, Pacific Fleet), il nucleo di quella che sarebbe diventata la TF 38/58. Dai Gilbert questa forza si spostò a nord per attacchi aerei su Kwajalein e WotJe nelle Marshall. Quindi la forza tornò a Pearl Harbor. Mobile ha proseguito per San Diego, dove è arrivata e si è presentata per il servizio di scorta alle forze anfibie, 5a flotta, il 29 dicembre.

Quindici giorni dopo, navigando con il TG 53.5, iniziò a tornare alle Marshall. Distaccato il 29 gennaio 1944, Mobile, con altri CruDiv 13, bombardò Wotje e poi si riunì alla loro task force per l'assalto e l'occupazione dell'atollo di Kwajalein. Fino al 6 febbraio ha svolto mansioni di assistenza pneumatici e screening del vettore al largo di Roi e Namur. Si è poi recata a Majuro, dove il 12 è entrata a far parte della TF 58.

La missione delle forze di trasporto veloce si era ormai evoluta nel sigillare gli atolli e le isole designati in mano al nemico che gli Alleati intendevano prendere e vietare ad altri di isolare e mantenere al minimo la resistenza giapponese sull'obiettivo. Ora doveva essere aggiunta una terza missione, il martellamento delle principali basi nemiche senza l'ausilio di aerei terrestri, lasciando poco o nessun bisogno di una visita di ritorno. Così, per facilitare l'occupazione di Eniwetok e per aiutare nell'accerchiamento di Rabaul, TF 58 partì da Majuro e salpò per le Caroline. Lì, il 16 e il 17, devastarono Truk, il miglior ancoraggio della flotta nei Territori Mandati, base della flotta combinata giapponese e centro per le comunicazioni aeree e marittime tra il Giappone e l'Arcipelago di Bismarck. La forza poi salpò a nord-ovest verso le Marianne per attaccare Saipan, Tinian e Guam, incontrando una forte resistenza aerea il 21 e il 22. Dopo una breve pausa per il rifornimento a Majuro,

Mobile salpò per Espiritu Santo dove le navi del TG 58.1 furono riorganizzate come TG 36.1 del 12 marzo. Il 15. hanno navigato a nord-ovest per coprire le forze dei marine mentre sbarcavano su Emirau negli Ammiragliati il ​​20 marzo.

Entro il 24, primo anniversario di Mobile, aveva percorso oltre 70.000 miglia e partecipato a 11 operazioni contro il nemico. Tre giorni dopo, il suo gruppo una volta
divenne di nuovo TG 58.1 e si preparò per ulteriori attacchi alle installazioni nemiche. Tra il 29 marzo e il 3 aprile hanno colpito al Palaus, Yap e Woleai, tornando a Majuro il 5. successivamente hanno sostenuto gli sbarchi alleati ad Aitape, Humboldt Bay e Tanah Merah Bay in Nuova Guinea, e hanno bombardato Wake Island e Sawar Airfield, il 21 e 22 aprile. Quindi tornarono alle Caroline dove condussero attacchi aerei su Truk e bombardarono Satawan il 29 e 30 aprile, colpirono Ponape il 1 maggio e poi tornarono a Majuro per rifornirsi e riarmarsi in preparazione della campagna delle Marianne.

Il 6 giugno la forza portante si ritirò di nuovo da MaJuro. L'11 erano nelle Marianne, colpendo Saipan, Tinian, Guam e Rota. Da allora fino al 17 i suoi aerei e navi spaziarono dalle Isole Vulcano e Bonin alle Marianne più meridionali sostenendo l'assalto a Saipan e impedendo ai rinforzi giapponesi di raggiungere quell'isola assediata e il prossimo obiettivo, Guam. Il 18, ad ovest delle Marianne, iniziarono le ricerche di una flotta giapponese, segnalata in rotta dalle Filippine. Il giorno seguente la battaglia del Mare delle Filippine si aprì con un attacco aereo basato su portaerei giapponesi alle navi che coprivano l'assalto di Saipan. Nella battaglia che ne seguì, Mobile continuò il suo ruolo di custode delle portaerei, inviando i suoi aerei Kingfisher spesso in missioni antisommergibile e di soccorso, mentre gli aerei delle portaerei infliggevano danni irreparabili alla forza degli aerei giapponesi e affondavano la portaerei nemica Hivo il 20, portando la numero di portaerei giapponesi perse a tre: Shokoku e Taiho furono affondate dai sottomarini americani Cavalla (SS-244) e Albmoore (SS-218) il 19.

Ritirandosi dall'area il 23, la forza di trasporto procedette verso l'isola Pagan, contro la quale furono lanciati attacchi il 24, e poi diretti a Eniwetok. Da lì, il 30, partirono per ulteriori attacchi alle isole Bonin e Vulcano il 4 luglio prima di dirigersi nuovamente a sud per continuare a coprire la campagna delle Marianne. Iniziando gli attacchi giornalieri su Guam e Rota l'11 luglio, la forza rimase nell'area fino a dopo lo sbarco su Guam. Il 23° TG 58.1 con Mobile nell'anello protettivo interno si diresse a sud-ovest per incursioni nelle Caroline occidentali. Tre giorni dopo picchiarono Yap, Ulithi e Fais, mentre TG 58.2 e TG 58.3 colpirono il Palaus. Il 30, la TF 58 si ritirò a Saipan, arrivando il 2 agosto.

Di nuovo in viaggio lo stesso giorno, tornarono alle isole Bonin e Vulcano Mentre gli aerei da trasporto bombardavano le installazioni nemiche su Iwo, Chichi, Ani e Haha Jimas il 4 agosto, Mobile fu distaccato con CruDiv 13 e DesDiv 40 per effettuare una perlustrazione antinave nel Zona di Chichi Jima. Nelle ore successive Mobile ha assistito all'affondamento di un cacciatorpediniere e di una grossa nave da carico. Il giorno seguente partecipò al bombardamento di Chichi Jima, per poi fare rotta su Eniwetok.

Il gruppo di portaerei veloci di Mobile, ora designato TG 38.3, iniziò settembre con attacchi sul Palaus, dal 6 all'8, poi salpò verso ovest, attaccando Mindanao, 9 e 10, e Visayas, 12 e 13. Il 16 il gruppo è tornato al Palaus per percorrere la lan

zioni su Peleliu e Angaur. Il 18 le navi del TG 38.3 facevano ritorno nelle Filippine. Il 21, gli aerei delle forze armate hanno colpito l'area di Manila e il 24 hanno nuovamente travolto il Visayas.

La forza si è ritirata ancora una volta da Ulithi

ottobre per aprire la strada alle imminenti operazioni filippine. Dopo che gli aerei da trasporto hanno colpito le installazioni nemiche nel Ryukyus, Mobile è stato distaccato con i cacciatorpediniere Gatling (DD - 71) e Cotten (DD

9) cercare e distruggere due navi nemiche distanti 30 miglia dalla forza. Raggiunto l'area, hanno scoperto solo un grande
nave da carico, l'altra nave è stata eliminata da
molti degli aerei da trasporto I tre uomini da guerra
Tira rapidamente la nave da carico e rientra nella TF 38 per attaccare Formosa e le Pescadores.

Il 13, Mobile è stato nuovamente staccato e con
altri della sua divisione formavano uno schermo attorno alle danneggiate Canberra (CA-70) e Houston (CL -81), designate ironicamente "CripDiv 1". Mobile e le sue compagne, inventando rapporti errati rilasciati dai giapponesi sul grado di danno inflitto alla forza americana "sconfitta e in fuga", speravano di attirare i giapponesi all'inseguimento, in modo che la task force del vettore potesse distruggerli. Con la scoperta della forza americana in attesa da parte degli aerei da ricognizione giapponesi, gli ordini furono cambiati. Canberra e Houston furono rimorchiate verso est per le riparazioni e Mobile raggiunse l'IG 38.3 il 17 ottobre.

Il giorno successivo la forza ha viaggiato a est delle Filippine settentrionali e il 20 ha sorvegliato l'avvicinamento aereo settentrionale a Leyte mentre le forze americane arrivavano a terra. Nei giorni successivi sono stati condotti scioperi in tutto il Visayas e nel sud di Luzon. Il 24 TG 38.3 è stato attaccato dagli aerei della flotta mobile del viceammiraglio Ozawa mentre si trovavano vicino alla portaerei leggera in fiamme Princeton (CVL/23). Mentre la battaglia per il Golfo di Leyte infuriava sulle Filippine, la TF 38,3 combatté nella battaglia al largo di Capo Engaho il 25, quindi inseguì la flotta mobile verso il Giappone. Incaricato di cercare e distruggere le navi nemiche danneggiate e le loro scorte, Mobile aiutò nell'affondamento della portaerei Chiyoda e del cacciatorpediniere Hatsuzuki', quindi virò a sud per ricongiungersi al corpo principale della TF 38.

Per i successivi 2 mesi l'incrociatore continuò ad operare a sostegno della campagna filippina, a guardia delle portaerei mentre inviavano i loro aerei per coprire le forze d'assalto alleate nelle Visayas e su Mindoro. Il 26 dicembre partì da Ulithi per la costa occidentale, arrivando 16 giorni dopo a Terminal Island, in California, per revisioni e modifiche. Di nuovo all'Ulithi 29

larch, proseguì per Okinawa, arrivando il 3 aprile, 2 giorni dopo gli attacchi iniziali a quel bastione giapponese. Assegnata alla TF 51, Amphibious Forces, Pacific Fleet, per i successivi 2 mesi, ha fornito supporto antincendio, ha prestato servizio in pattuglie antiaeree e antisommergibile e ha visto il dovere come unità di gruppi "acchiappamosche" assegnati per rilevare e distruggere le navi suicide giapponesi prima che causassero danni . Alla fine di maggio è arrivata a Leyte dove è entrata a far parte del TG 95.7, gruppo di addestramento filippino, con il quale ha operato per il resto della guerra.

Il 20 agosto, sgomberò la baia di San Pedro e si diresse a nord verso Okinawa e il Giappone per sostenere l'occupazione. Nel mese di settembre ha condotto diverse crociere tra il Giappone e Okinawa, trasportando prigionieri di guerra liberati durante la prima tappa del loro ritorno negli Stati Uniti.

Stati. Il mese successivo navigò nella zona di Sasebo e il 18 novembre, imbarcati uomini del Corpo dei Marines e della Marina, partì per San Diego. Arrivata il 2 dicembre, ha condotto un'altra corsa sul "Tappeto magico" prima di raggiungere il Puget Sound per l'inattivazione. Dismesso il 9 maggio 1947, entrò nella flotta di riserva a Bremerton e vi rimase, in riserva, fino al 1 marzo 1959 quando fu radiata dal registro navale. Fu venduta per essere demolita a Zidell Explorations, Inc., il 16 dicembre 1959, e fu rimorchiata per essere demolita il 19 gennaio 1960.


USS Minneapolis CA-36 - Storia

Classic Warships presenta la sua serie di monografie navali

Classic Warships Publishing offre storie illustrate esaurienti delle navi della Marina degli Stati Uniti che incorporano dozzine di foto ufficiali del Dipartimento della Marina e alcuni dei migliori disegni tecnici sul mercato. Ogni libro fornisce molte pagine con dettagli su riparazioni, mimetizzazioni e riparazioni dopo battaglie e attacchi kamikaze. Ciascuno dei nostri libri offre all'appassionato navale, all'appassionato di navi da guerra e al modellista di navi un'enorme ricchezza di informazioni a basso costo.

Libri illustrati della nave da guerra - Listino prezzi
Titolo N. ISBN Prezzo al dettaglio
W. P. #10 Indianapolis e Portland ISBN 0-9654829-9-5 $ 12.00
W. P. #30 IJN Takao Class Cruisers ISBN 0-9745687-9-1 $ 18.00
W.P. #31 USS Buchanan DD-484 ISBN 978-0-9823583-0-6 $ 18.00
W. P. #32 Corazzate di classe South Dakota

$ 18.00
W.P. #33 USS Lexington CV-2 ISBN 978-0-9823583-3-7 $ 18.00
W. P. #35 Incrociatori di classe Ticonderoga ISBN 978-0-9823583-6-8 $ 18.00
W. P. #36 Kriegsmarine Scharnhorst ISBN 978-0-9823583-7-5 $ 18.00
W.P. #37 RM Roma ISBN 978-0-9823583-8-2 $ 18.00
W. P. #38 Corazzate di classe IJN Nagato ISBN 978-0-9857149-0-1 $ 18.00
W. P. #39 Corazzate tedesche 1939-1945 ISBN 978-0-9857149-1-8 $ 18.00
W. P. #40 USS Independence CVL-22 ISBN 978-0-9857149-2-5 $ 18.00
W.P. #41 USS Midway CV-41 ISBN 978-0-9857149-3-2 $ 18.00
W. P. #42 Round Bridge Fletcher ISBN 978-0-9857149-6-3 $ 18.00
W. P. #43 Incrociatori di classe Alaska ISBN 978-0-9857149-8-7 $ 18.00
W.P. #44 USS Yorktown CV-5 ISBN 978-0-9969199-0-6 $ 18.00
W. P. #45 Square Bridge Fletcher ISBN 978-0-9969199-1-3 $ 18.00
W.P. #46 USS New Jersey BB-62
ISBN 978-0-9969199-4-4 $ 18.00
W. P. #47 Incrociatori da battaglia tedeschi 1910 - 1919
ISBN 978-0-9969199-5-1 $ 18.00
W.P. #48 Corazzate tedesche 1909-1919
ISBN 978-0-9969199-6-8 $ 18.00

Effettua il pagamento a: Classic Warships

Il pagamento deve essere effettuato in dollari USA, tramite assegno, vaglia postale o vaglia postale, prima della spedizione dei libri.

Il costo di spedizione deve essere incluso con il costo dei libri per completare il pagamento.

Se ordini libri da spedire a più destinazioni, assicurati di includere i costi di spedizione per ciascuna destinazione.

Il tempo di consegna va da un minimo di 3 giorni a 2 settimane, dal ricevimento del pagamento.

Se non sei sicuro di come ordinare, chiama o scrivi per istruzioni. Includi il numero di libri e destinazioni desiderate.


USS Minneapolis CA-36 - Storia

9.950 tonnellate
574' x 61' 9" x 19' 5"
8 pistole da 8"/55 cal
8 pistole da 5"
8 x 50 cal MG
4 idrovolanti
2 catapulte

Storia della nave
Costruito dal Philadelphia Navy Yard a Philadelphia, PA. Stabilito il 27 giugno 1931. Lanciato il 6 settembre 1933 sponsorizzato da Miss Grace L. Newton. Commissionato il 19 maggio 1934 con al comando il capitano Gordon W. Haines.

Storia del tempo di guerra
Il 30 novembre 1942 alle 23:22 durante la battaglia di Tassafaronga colpita da due siluri alle 23:22 e danneggiata. In seguito, Minneapolis ha subito riparazioni temporanee a Tulagi. Il suo arco danneggiato è stato rimosso e affondato nell'area di riparazione.

Il 9 settembre 1945 Minneapolis accettò la resa della Corea, quindi pattugliò il Mar Giallo e coprì lo sbarco del Corpo dei Marines degli Stati Uniti (USMC) a Taku e Chinwangtao in Cina.

Dopoguerra
Alla fine del 1945, Minneapolis trasportò i veterani negli Stati Uniti, quindi il 14 gennaio 1946 attraverso il Canale di Panama a Filadelfia. Il 21 maggio 1946 messo in riserva. Il 10 febbraio 1947 messo fuori servizio.

Rottamazione
Il 14 agosto 1959 viene venduta come rottame alla Union Metals and Alloys Corporation. Nel mese di luglio 1960 demolito a Chester, PA.

Informazioni sul contributo
Sei un parente o associato a una delle persone menzionate?
Hai foto o informazioni aggiuntive da aggiungere?


Battaglia di Tassafaronga

Il contrammiraglio giapponese Raizo Tanaka, comandante delle navi da guerra giapponesi durante la battaglia.

Carlton Wright, comandante delle navi da guerra statunitensi in battaglia.

cacciatorpediniere giapponese Kawakaze

Siluro giapponese, tipo 93, "Long Lance", in mostra al di fuori del quartier generale della Marina degli Stati Uniti a Washington, DC, durante la seconda guerra mondiale.

Grafico della battaglia di Tassafaronga basato sulla testimonianza dei partecipanti giapponesi.

TF67 ore prima della battaglia mentre si dirige a Guadalcanal il 30 novembre

USS Minneapolis (CA-36) a Tulagi con danni da siluro, 1 dicembre 1942

USS New Orleans visto dopo la battaglia di Tassafaronga. La barca PT in primo piano trasporta i sopravvissuti della USS Northampton.

New Orleans vicino a Tulagi il 1 dicembre che mostra danni da siluro.

Danni alla New Orleans con tutto ciò che precede la torretta n. 2 mancante dopo essere stata colpita da un singolo siluro che ha fatto esplodere i suoi caricatori anteriori.

New Orleans sotto una rete mimetica a Tulagi subendo riparazioni sul campo dei danni di battaglia prima di recarsi nei porti della zona posteriore per ulteriori riparazioni.

Minneapolis sotto una rete mimetica a Tulagi subendo riparazioni sul campo dei danni di battaglia prima di recarsi nei porti della zona posteriore per ulteriori riparazioni.

Minneapolis a Tulagi con un arco temporaneo truccato da giuria fatto di tronchi di cocco e travi d'acciaio per far uscire la nave dall'area di combattimento intorno a Guadalcanal. Fu danneggiata nella battaglia di Tassafaronga.

USS Pensacola (CA-24) al fianco della USS Vestal (AR-4), in fase di riparazione dei danni subiti dai siluri durante la battaglia di Tassafaronga, al largo di Guadalcanal il 30 novembre 1942. Notare il foro sul fianco sotto l'albero maestro e l'esteso danno da fuoco nell'area di quell'albero e della torretta numero tre da otto pollici. Fotografato a Espirito Santo, Nuove Ebridi, il 17 dicembre 1942.

Arco temporaneo "permanente" truccato a Minneapolis per il viaggio attraverso il Pacifico.

Minneapolis si diresse verso Pearl Harbor con il suo arco temporaneo accorciato al suo posto. gennaio 1943.

Minneapolis a Pearl Harbor nel marzo 1943 viene riparata dopo i danni subiti dai siluri nella battaglia di Tassafaronga il 30 novembre 1942. Minneapolis era l'ammiraglia del TF-67 e fu colpita da due siluri uno spezzò la prua, davanti alla torretta n. altri colpirono più a poppa a centro barca. Il danno a poppa è nascosto dalle impalcature in questa foto.

USS Minneapolis (CA-36) in partenza da Pearl Harbor, Hawaii, 11 aprile 1943, dopo essere stata dotata di un nuovo arco.

USS Salt Lake City (CA-25), USS Pensacola (CA-24) e USS New Orleans (CA-32) a Pearl Harbor, 31 ottobre 1943


Contenuti riservati agli abbonati

Iscriviti a Storia navale rivista per accedere a questo articolo e a una serie di altri affascinanti articoli e storie che mantengono viva la nostra storia e il nostro patrimonio marittimo. Gli abbonati ricevono questo prezioso vantaggio e molto altro ancora.

Se sei un abbonato, effettua il login per ottenere l'accesso e grazie per l'abbonamento.

Questa storia si basa sui diari di guerra del febbraio 1944 delle seguenti navi:
USS Iowa (BB-61)
USS New Jersey (BB-62)
USS Minneapolis (CA-36)
USS New Orleans (CA-32)
USS brucia (DD-588)
USS Izard (DD-589)

Il signor Wetherhorn ha un ricco background nella storia della marina: ha iniziato a collezionare modelli di navi su piccola scala mentre era ancora al liceo. Al suo apice, la collezione contava oltre 6.000 modelli di navi e più di 3.000 aerei, tutti in scala 1: 1.200. Laureato nel 1962 all'Università del Michigan, ha prestato servizio come ufficiale della riserva navale nella guerra del Vietnam, guadagnandosi una medaglia al successo navale per il suo servizio nella USS Okinawa (LPH-3).


Database della seconda guerra mondiale


ww2dbase USS Minneapolis ha tenuto la sua crociera shakedown nelle acque europee tra luglio e settembre 1934. Il 4 aprile 1935, partì dal Philadelphia Navy Yard in Pennsylvania, Stati Uniti, per San Diego, California, Stati Uniti attraverso il Canale di Panama. All'arrivo il 18 aprile, si unì alla Scouting Force della United States Navy Cruiser Division 7. All'inizio del 1939, fece una crociera nel Mar dei Caraibi, terminando quel tour a Pearl Harbor, nel territorio degli Stati Uniti delle Hawaii nel 1940.

ww2dbase Quando Pearl Harbor fu attaccata da aerei giapponesi il 7 dicembre 1941, Minneapolis stava effettuando un'esercitazione di artiglieria a circa 20 miglia di distanza. Ha pattugliato le acque intorno alle Hawaii fino alla fine di gennaio 1942, e poi si è unita alla forza di controllo per la portaerei Lexington quando l'aereo di Lexington ha colpito le posizioni giapponesi nelle Isole Gilbert e Marshall a febbraio e ha interrotto il trasporto giapponese nel Pacifico centrale e meridionale nel marzo 1942. In questo ruolo, ha abbattuto tre bombardieri G4M il 1 febbraio. Tra il 4 e l'8 maggio, ha scortato Lexington durante la battaglia del Mar dei Coralli Minneapolis ha abbattuto tre aerei giapponesi durante la battaglia e ha salvato i sopravvissuti di Lexington quando il vettore è stato perso. Tra il 3 e il 6 giugno 1942 partecipò alla battaglia di Midway, quindi subì riparazioni a Pearl Harbor. Tra il 7 e il 9 agosto, ha scortato le portaerei durante gli sbarchi a Tulagi e Guadalcanal nelle Isole Salomone. Il 30 agosto, ha rimorchiato la portaerei Saratoga danneggiata dai siluri fuori dalle linee del fronte. Tra settembre e ottobre è rimasta nella regione di Guadalcanal a sostegno delle operazioni.

ww2dbase Il 29 novembre 1942, come nave ammiraglia della Task Force 67 del contrammiraglio Carleton Wright, la USS Minneapolis salpò per intercettare una forza giapponese che tentava di rinforzare Guadalcanal e fu impegnata nella battaglia di Tassafaronga. Alle 23:06, fu rilevato il primo cacciatorpediniere giapponese, ma Wright ritardò l'ordine di lanciare siluri fino al 2320 perché riteneva che la portata fosse ancora troppo lontana alle 23:06. Alle 23:20, 20 siluri furono lanciati dai cacciatorpediniere, seguiti da incrociatori e cacciatorpediniere. I cacciatorpediniere giapponesi caricarono in avanti a 24 nodi e usarono i lampi di fuoco americani come bersaglio per lanciare i loro siluri. Alle 23:27, due siluri colpirono Minneapolis a prua di sinistra e nella sala dei pompieri numero due, disabilitandola. Dietro di lei, la USS New Orleans ha fatto di tutto per evitare una collisione con Minneapolis, solo per imbattersi in un altro siluro, che ha deviato la sua prua. Le squadre di controllo dei danni di entrambi gli incrociatori sarebbero riuscite a tenerli a galla in modo che potessero ricevere riparazioni a Tulagi. Minneapolis è stata fuori servizio per mesi poiché ha ricevuto ampie riparazioni presso il cantiere navale navale di Mare Island in California.

ww2dbase USS Minneapolis è tornata alla guerra del Pacifico nell'agosto 1943. Ha bombardato l'isola di Wake il 5 ottobre. A novembre e dicembre, ha selezionato un gruppo di portaerei durante le campagne delle Isole Gilbert e Marshall. Quando le portaerei attaccarono Palau, Truk, Satawan, Ponape e altre isole dell'Oceano Pacifico, Minneapolis seguì, fornendo protezione antiaerea. Il 14 giugno 1944, i suoi cannoni spararono su obiettivi giapponesi su Saipan nelle Isole Marianne prima dell'invasione anfibia. Tra il 19 e il 20 giugno, durante la battaglia del Mare delle Filippine, dove la potenza aerea giapponese fu gravemente danneggiata, fornì nuovamente supporto antiaereo alle portaerei. Tra l'8 e il 9 agosto, ha bombardato Guam, Isole Marianne. Tra il 6 settembre e il 14 ottobre, ha fornito supporto a fuoco navale per le operazioni di terra nelle Isole Palau. Il 17 ottobre, entrò nel Golfo di Leyte nelle isole Filippine durante l'invasione, abbatté cinque aerei giapponesi e partecipò alla battaglia dello stretto di Surigao il 25 ottobre. le operazioni a Lingayen Gulf, Bataan e Corregidor a Luzon, nelle Filippine. Il 25 marzo, ha bombardato Kerama Retto al largo di Okinawa, in Giappone, in preparazione per l'invasione di quell'isola all'inizio della campagna di Okinawa. Il 1 aprile, ha bombardato l'aeroporto giapponese e altri obiettivi vicino a Naha, Okinawa. Il 12 aprile, al largo di Okinawa, ha abbattuto quattro aerei suicidi lanciati durante l'operazione Kikusui. La sera del 12 aprile, con le canne dei fucili molto consumate, salpò per il cantiere navale di Bremerton a Washington, negli Stati Uniti, per le riparazioni. Tornò alla guerra del Pacifico verso la fine.

ww2dbase Il 9 settembre 1945, la USS Minneapolis fu l'ammiraglia dell'ammiraglio Thomas Kinkaid quando l'ammiraglio accettò la resa delle forze giapponesi in Corea. Minneapolis ha poi coperto lo sbarco dei Marines degli Stati Uniti ai forti di Dagu (romanizzazione Wade-Giles: Taku) a Tianjin, Cina e Qinhuangdao (romanizzazione della mappa postale: Chinwangtao), provincia di Hebi, Cina. Alla fine del 1945 riportò le truppe negli Stati Uniti e fu messa in riserva il 21 maggio 1946 a Filadelfia, in Pennsylvania. L'anno successivo fu dismessa. Fu venduta per essere demolita il 14 agosto 1959 alla Union Metals and Alloys Corporation. Fu sciolta nel luglio 1960 a Chester, in Pennsylvania.

ww2dbase Fonte: Wikipedia.

Ultima revisione principale: novembre 2008

Mappa interattiva Minneapolis dell'incrociatore pesante

Cronologia operativa di Minneapolis

19 maggio 1934 Minneapolis è stata messa in servizio.
28 maggio 1942 La USS Enterprise e la Task Force 16 partirono da Pearl Harbor, nel territorio degli Stati Uniti delle Hawaii, per l'atollo di Midway.
30 novembre 1942 Near Guadalcanal, Solomon Islands, US cruisers ambushed a night time fast destroyer convoy led personally by Rear Admiral Raizo Tanaka. Tanaka's quick thinking led to a Japanese victory in the Battle of Tassafaronga. Cruisers USS Northampton, USS Pensacola, USS Minneapolis, and USS New Orleans (New Orleans-class) were badly damaged by torpedoes.
15 Feb 1943 Battleship USS Mississippi, cruiser USS Minneapolis, and destroyers USS Shaw and McKean departed Suva, Fiji bound for Pago Pago, Samoa.
18 Feb 1943 Battleship USS Mississippi, cruiser USS Minneapolis, and destroyers USS Shaw and McKean arrived at Pago Pago, Samoa.
19 Feb 1943 Battleship USS Mississippi, cruiser USS Minneapolis, and destroyers USS Shaw, Boggs, and McKean departed Pago Pago, Samoa bound for Pearl Harbor, Hawaii.
2 Mar 1943 Battleship USS Mississippi, cruiser USS Minneapolis, and destroyers USS Shaw, Boggs, and McKean arrived at Pearl Harbor, Hawaii.
19 febbraio 1944 Armed merchant cruiser Akagi Maru, cruiser Katori, destroyer Maikaze, destroyer Nowaki, and minesweeping trawler Shonan Maru No. 15 departed Truk, Caroline Islands at 0430 hours for Yokosuka, Japan. After 0500 hours, Truk came under attack by many US carrier aircraft. A number of aircraft spotted the group and attacked, sinking Akagi Maru and damaging Katori and Maikaze at least one US F6F fighter was shot down during the attack on this group. Battleship New Jersey, battleship Iowa, cruiser Minneapolos, cruiser New Orleans, destroyer Bradford, and destroyer Burns then approached at about 1300 hours about 64 kilometers (40 miles) northwest of Truk. Maikaze fired a spread of torpedoes, which missed the two battleships. Gunfire from Minneapolis and New Orleans started a fire on Maikaze, causing an explosion, and leading to her sinking at 1343 hours all aboard were lost. Then, New Jersey sank Shonan Maru No. 15 with her port side 5-inch battery. Next, Iowa opened fire on Katori, straddling Katori with the first salvo. Katori fired torpedoes, but all of them missed. Iowa's gunfire eventually overwhelmed and sank Katori Captain Tamekiyo Oda was among those killed. Nowaki alone escaped the attack.
10 Feb 1947 Minneapolis was decommissioned from service.

Ti è piaciuto questo articolo o hai trovato utile questo articolo? In tal caso, considera di supportarci su Patreon. Anche $ 1 al mese andrà molto lontano! Grazie.


MINNEAPOLIS CA 36

Questa sezione elenca i nomi e le designazioni che la nave aveva durante la sua vita. L'elenco è in ordine cronologico.

    New Orleans Class Light Cruiser
    Keel Laid June 27 1931
    Redesignated Heavy Cruiser (CA) July 1 1931
    Launched September 6 1933

Coperture navali

Questa sezione elenca i collegamenti attivi alle pagine che mostrano le copertine associate alla nave. Dovrebbe esserci un insieme separato di pagine per ogni incarnazione della nave (cioè, per ogni voce nella sezione "Nome nave e cronologia delle designazioni"). Le copertine devono essere presentate in ordine cronologico (o nel miglior modo possibile).

Dal momento che una nave può avere molte copertine, possono essere suddivise in più pagine in modo che non ci voglia un'eternità per caricare le pagine. Ogni collegamento alla pagina dovrebbe essere accompagnato da un intervallo di date per le copertine su quella pagina.

Timbri postali

Questa sezione elenca esempi dei timbri postali utilizzati dalla nave. Dovrebbe esserci un insieme separato di timbri postali per ogni incarnazione della nave (ad esempio, per ogni voce nella sezione "Storia del nome e della designazione della nave"). All'interno di ogni set, i timbri postali devono essere elencati in ordine di tipo di classificazione. Se più di un timbro postale ha la stessa classificazione, allora dovrebbero essere ulteriormente ordinati per data di utilizzo più antico conosciuto.

Il timbro non deve essere incluso se non accompagnato da un'immagine in primo piano e/o dall'immagine di una copertina che mostra quel timbro. Gli intervalli di date DEVONO basarsi SOLO SULLE COPERTINE NEL MUSEO e si prevede che cambieranno man mano che verranno aggiunte altre copertine.
 
>>> Se hai un esempio migliore per uno qualsiasi dei timbri postali, non esitare a sostituire l'esempio esistente.


USS Minneapolis (CA 36)


USS Minneapolis early in the war.

Decommissioned 10 February 1947.
Colpito il 1 marzo 1959.
Sold 14 August 1959 to be broken up for scrap.

Commands listed for USS Minneapolis (CA 36)

Tieni presente che stiamo ancora lavorando su questa sezione.

ComandanteA partire dalPer
1Capt. David Irwin Hedrick, USN17 Dec 193826 Sep 1940
2Capt. Frank Jacob Lowry, USN26 Sep 19406 Sep 1942
3T/R.Adm. Charles Emery Rosendahl, USN6 Sep 194219 Jul 1943
4Capt. Richard Waller Bates, USN19 Jul 194320 maggio 1944
5T/Cap. Harry Browning Slocum, USN20 maggio 194416 Jun 1945
6T/Cap. Roy Clare Hudson, USN16 Jun 1945Jan 1946

Puoi contribuire a migliorare la nostra sezione comandi
Fare clic qui per inviare eventi/commenti/aggiornamenti per questa nave.
Si prega di utilizzare questo se si individuano errori o si desidera migliorare questa pagina delle navi.

Notable events involving Minneapolis include:

30 Nov 1942
USS Minneapolis (Captain Frank Jacob Lowry, USN) was torpedoed during the Battle of Tassaforonga and her bow was blown off. Heavily damaged cruiser managed to withdraw and was later repaired however 37 of the crew died and 36 were wounded.

12 febbraio 1944
La Task Force 58 è partita dall'atollo di Majuro per l'operazione HAILSTONE, un raid contro la base giapponese dell'atollo di Truk.


La nostra Newsletter

Descrizione del prodotto

USS Minneapolis CA 36

World War II Cruise Book

Dai vita al libro della crociera con questa presentazione multimediale

Questo CD supererà le tue aspettative

Una grande parte della storia navale.

Compreresti il USS Minneapolis libro di crociera durante la seconda guerra mondiale. Ogni pagina è stata posizionata su a cd per anni di piacevole visione al computer. Il cd viene fornito in una custodia di plastica con un'etichetta personalizzata. Ogni pagina è stata migliorata ed è leggibile. Rari libri di crociere come questo si vendono per un centinaio di dollari o più quando si acquista la copia cartacea effettiva se ne trovi uno in vendita.

Questo sarebbe un grande regalo per te o per qualcuno che conosci che potrebbe aver prestato servizio a bordo. Di solito solo UNO persona in famiglia ha il libro originale. Il CD consente anche ad altri membri della famiglia di averne una copia. Non rimarrai deluso te lo garantiamo.

Alcuni degli elementi di questo libro sono i seguenti:

  • Ribbons and stars awarded
  • Chronological log (month, year, day and location)
  • War activity - Bougainville, Salamaua and Lae, Coral Sea, Midway, Occupation of the Solomons
  • Battle of Tassafaronga
  • Stateside for overhaul
  • Stepping into the Marshalls
  • Return to Guam
  • Palau Operation
  • Suriago Strait operation
  • Lingayen gulf and Corregidor
  • Okinawa operation
  • War cruise chart
  • Crew roster (name and hometown address)
  • E molto altro ancora

Over 16 photos and the ships story told on 132 pages.

Newly Added: Faces and Phases book created by the USS Minneapolis Association. This great book have over 240 photos from the National Archives and shipmate donations to the association. Many crew photos with names and photo descriptions. This is a great compliment to the original WWII cruise book.

Once you view this CD you will know what life was like on this Heavy Cruiser during World War II.

Bonus aggiuntivo:

  • Several Additional Images of the USS Minneapolis during the World War II era (National Archives)
  • 22 Minute Audio " American Radio Mobilizes the Homefront " WWII (National Archives)
  • 22 Minute Audio " Allied Turncoats Broadcast for the Axis Powers " WWII (National Archives)
  • 20 Minute Audio of a " 1967 Equator Crossing " (Not this ship but the Ceremony is Traditional)
  • Audio di 6 minuti di " Sounds of Boot Camp " alla fine degli anni '50 all'inizio degli anni '60
  • Altri articoli interessanti includono:
    • Il giuramento di arruolamento
    • Il credo dei marinai
    • Valori fondamentali della Marina degli Stati Uniti
    • Codice di condotta militare
    • Origini della terminologia marina (8 pagine)
    • Esempi: Scuttlebutt, Chewing the Fat, Devil to Pay,
    • Hunky-Dory e molti altri.

    Perché un CD invece di un libro cartaceo?

    • Le immagini non saranno degradate nel tempo.
    • CD autonomo nessun software da caricare.
    • Miniature, sommario e indice per facile visualizzazione riferimento.
    • Visualizza come un flip book digitale o guarda una presentazione. (Tu imposti le opzioni di temporizzazione)
    • Sfondo musica patriottica e suoni della Marina può essere attivato o disattivato.
    • Le opzioni di visualizzazione sono descritte nella sezione della guida.
    • Aggiungi le tue pagine preferite ai segnalibri.
    • La qualità sullo schermo potrebbe essere migliore di una copia cartacea con la possibilità di ingrandisci qualsiasi pagina.
    • Presentazione a pagina intera che puoi controllare con i tasti freccia o il mouse.
    • Progettato per funzionare su una piattaforma Microsoft. (Non Apple o Mac) Funziona con Windows 98 o versioni successive.

    Commento personale di "Navyboy63"

    Il CD del libro di crociera è un ottimo modo economico per preservare il patrimonio storico di famiglia per te, i figli o i nipoti, soprattutto se tu o una persona cara avete prestato servizio a bordo della nave. È un modo per connettersi con il passato, soprattutto se non si ha più la connessione umana.

    Se la persona amata è ancora con noi, potrebbe considerarlo un regalo inestimabile. Le statistiche mostrano che solo il 25-35% dei velisti ha acquistato il proprio libro da crociera. Molti probabilmente avrebbero voluto farlo. È un bel modo per mostrare loro che tieni al loro passato e apprezza il sacrificio che loro e molti altri hanno fatto per te e per il LIBERTÀ del nostro paese. Sarebbe anche ottimo per progetti di ricerca scolastica o semplicemente per interesse personale nella documentazione della seconda guerra mondiale.

    Non abbiamo mai saputo com'era la vita di un marinaio durante la seconda guerra mondiale fino a quando non abbiamo iniziato a interessarci a questi grandi libri. Abbiamo trovato immagini di cui non sapevamo l'esistenza di un parente che ha prestato servizio sulla USS Essex CV 9 durante la seconda guerra mondiale. È morto giovanissimo e non abbiamo mai avuto la possibilità di ascoltare molte delle sue storie. In qualche modo, guardando il suo libro di crociera che non abbiamo mai visto fino a poco tempo fa, ha ricollegato la famiglia con la sua eredità e l'eredità navale. Anche se non abbiamo trovato le foto nel libro della crociera, è stato un ottimo modo per vedere com'era la vita per lui. Ora consideriamo questi tesori di famiglia. I suoi figli, nipoti e pronipoti possono sempre essere legati a lui in qualche piccolo modo di cui possono essere orgogliosi. Questo è ciò che ci motiva e ci spinge a fare ricerca e sviluppo di questi grandi libri di crociera. Spero che tu possa provare la stessa cosa per la tua famiglia.

    In caso di domande, inviaci un'e-mail prima dell'acquisto.

    L'acquirente paga le spese di spedizione. Le spese di spedizione al di fuori degli Stati Uniti variano in base alla località.

    Controlla il nostro feedback. I clienti che hanno acquistato questi CD sono rimasti molto soddisfatti del prodotto.

    Assicurati di aggiungerci al tuo!

    Grazie per il tuo interesse!


    Offerto da
    Lo strumento di quotazione gratuito. Elenca i tuoi articoli in modo facile e veloce e gestisci i tuoi articoli attivi.

    Questo CD è solo per uso personale

    Copyright © 2003-2010 Great Naval Images LLC. Tutti i diritti riservati.


    Guarda il video: USS Augusta CA-31 Trumans Trip To Postdam Conference, 071945 - 081945 full (Giugno 2022).