Cronologia

Primo Bullecourt

Primo Bullecourt


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il 12 aprileesimo 1917, le forze australiane attaccarono le linee tedesche a Bullecourt. L'attacco a Bullecourt fu il primo tentativo di sostituire un bombardamento di artiglieria con carri armati.

Nei mesi invernali del 1917, i tedeschi avevano ritirato i loro uomini a quella che era conosciuta come la Linea Hindenburg. I tedeschi si aspettavano pienamente un'offensiva di primavera alleata e volevano difendersi da essa su terreni che conoscevano e sui quali avevano costruito formidabili difese. Mentre ritiravano le loro forze, le truppe britanniche avanzarono verso le vecchie linee tedesche. Gli inglesi progettarono di attaccare le difese tedesche ad Arras il 9 aprileesimo ma voleva che si verificasse un attacco sussidiario all'estremità nord-occidentale della Hindenburg Line a Bullecourt. Gli alti comandanti dell'esercito britannico credevano che, una volta che avessero fatto irruzione ad Arras, le forze tedesche in ritirata si sarebbero mosse verso Bullecourt e sarebbero state effettivamente intrappolate. L'attacco a Bullecourt era previsto per il 10 aprileesimo.

Lo stesso Bullecourt era un insignificante villaggio francese, ma parti della Linea Hindenburg erano state effettivamente costruite nelle parti occidentale, meridionale e orientale del villaggio. Il 62ND La divisione (West Riding) fu ordinata di attaccare il lato occidentale del villaggio. Il 4esimo La Divisione australiana, parte di 1 Anzac Corps, aveva il compito di attaccare il lato orientale del villaggio. I carri armati sosterrebbero entrambi gli attacchi.

Tuttavia, pochi giorni prima dell'attacco, alti ufficiali nel 4esimo La Divisione australiana ha iniziato a esprimere dubbi sul fatto che ci sarebbero riusciti. La città successiva a est di Bullecourt era Quéant e si temeva che il fuoco tedesco da questa città avrebbe provocato grandi perdite agli australiani mentre avanzavano. Uomini come il maggiore generale bianco di 1 Anzac Corps volevano che Quéant venisse attaccato allo stesso tempo. Tuttavia, la promessa di un accurato fuoco d'artiglieria sulla città rassicurò molti, sebbene il giorno dell'attacco a Bullecourt fosse ritardato al 12 aprileesimo quando le foto di ricognizione mostrarono che il fuoco dell'artiglieria non aveva distrutto tanto filo a protezione della Linea Hindenburg come era stato sperato.

Il 9 aprileesimo, il 1st e 3rd Gli eserciti attaccarono i tedeschi ad Arras e Vimy. Gli attacchi iniziali hanno avuto successo e si sono diffusi sentimenti di euforia in tutti gli alti ranghi britannici. Fu a seguito di questo successo che il generale Sir Hubert Gough, comandante dei 5esimo Army, anticipò la data dell'attacco a Bullecourt al 10 aprileesimo, come era stato nella pianificazione iniziale.

Gough è stato preso da un piano costruito dal maggiore Watson del Royal Tank Corps. Watson credeva che una grande concentrazione di carri armati potesse spostarsi verso le posizioni tedesche a Bullecourt con la fanteria che seguiva nella parte posteriore dei carri armati. Credeva che la confusione generale della battaglia avrebbe significato che i carri armati potevano avanzare senza una raffica di artiglieria. Una volta alle trincee tedesche, i carri armati potevano attraversare e distruggere il filo spinato, mentre la fanteria seguiva. L'idea fu presa da Gough, ma non dai comandanti australiani senior. Le loro due maggiori preoccupazioni erano la semplice mancanza di tempo per pianificare l'attacco e il fatto che non credevano che i carri armati potessero spostarsi in massa sulla Linea Hindenburg senza essere notati dai tedeschi.

Il piano prevedeva che dodici carri armati RTC avanzassero ad est di Bullecourt con uomini dei 4esimo Divisione australiana che segue dietro. Una volta che i carri armati avessero violato la Linea Hindenburg, gli australiani si sarebbero trasferiti nel villaggio e lo avrebbero portato mentre i 62ND (West Riding) La divisione attaccò il villaggio da ovest. Dopo Bullecourt, gli australiani si spostavano a nord-est verso il loro prossimo obiettivo, Riencourt.

L'attacco è iniziato alle 04.30 il 10 aprileesimo, nonostante un tentativo dell'ultimo minuto da parte degli australiani di rinviarlo, poiché temevano che il piano fosse messo insieme troppo rapidamente e formulato troppe ipotesi sulle posizioni tedesche nella Linea Hindenburg.

Le paure australiane si sono dimostrate corrette anche all'inizio dell'attacco. L'attacco è stato ritardato di 30 minuti quando i carri armati si sono persi avanzando in avanti. Un tale inizio dell'attacco ha fatto ben poco per ispirare fiducia, soprattutto come uomini dei 4esimo La divisione australiana era in posizioni molto esposte. Infatti quando arrivarono le 05.00, i carri armati non erano ancora a posto e l'attacco fu rinviato di 24 ore. Gli australiani dovevano tornare in posizioni difensive prima dell'alba.

Gough ordinò che l'attacco fosse esattamente come previsto ma l'11 aprileesimo. Ancora una volta i carri armati erano in ritardo e non tutti e dodici arrivarono perché alcuni avevano sviluppato guasti meccanici. Il loro approccio era stato scoperto anche dai tedeschi. L'attacco è iniziato alle 04.45, con un ritardo di quindici minuti. Gli australiani attaccarono con solo tre carri armati che li sostenevano. Tuttavia, le prime due trincee tedesche (nome in codice OG1 e OG2) furono prese entro il 05.16, sebbene nessuno dei tre carri armati avesse raggiunto questi obiettivi.

4esimo Brigata, 4esimo Divisione australiana, ha attaccato posizioni tedesche senza alcun supporto di carri armati. Le loro vittime furono alte soprattutto perché attaccarono attraverso la terra esposta senza alcun supporto di artiglieria. Ciò si è verificato perché 4esimo La brigata non aveva iniziato l'attacco fino alle 05.15 in attesa di carri armati che non erano arrivati. Alle artiglierie era stato ordinato di cessare il fuoco alle 05:00. Di fronte a mitragliatrici tedesche, 4esimo La brigata non ha potuto evitare gravi perdite. Tuttavia, anche loro hanno raggiunto OG1 e OG2 e alle 07.00 gli australiani avevano catturato quasi tutta la Hindenburg Line a cui erano stati assegnati.

Il quartier generale della divisione era esultante per questo successo, ma gli agenti sul campo erano molto più preoccupati. Si resero conto che erano a corto di munizioni e che senza alcun supporto di artiglieria, i tedeschi potevano facilmente contrastare l'attacco di Bullecourt, Riencourt e Quéant. Gli australiani hanno chiesto il supporto dell'artiglieria diciassette volte per contrastare qualsiasi attacco tedesco, ma una disastrosa interruzione delle comunicazioni presso la sede ha significato che non l'hanno mai ricevuto quando gli è stato chiesto.

Alle 10.00, i tedeschi contrattaccano. A corto di munizioni, la situazione per gli australiani era disperata e alle 10.20 dichiararono di tornare alla loro linea di partenza originale. I tedeschi misero rapidamente in atto mitragliatrici e gli australiani in ritirata che si spostavano in terra aperta subirono molte vittime. Solo quando si rese conto che gli australiani si erano ritirati, iniziò il bombardamento dell'artiglieria - alle 11.00.

L'attacco costò agli australiani 3000 uomini, di cui 1.142 catturati. Dei carri armati che hanno preso parte, solo uno ha raggiunto Bullecourt e su un totale di 103 uomini negli equipaggi dei carri armati, 52 sono stati uccisi o feriti. In seguito i rapporti tedeschi commentarono che le truppe tedesche a Bullecourt erano spaventate quando videro per la prima volta i carri armati Mark I e II, ma che alla fine del "Primo Bullecourt" si erano resi conto che la nuova arma era molto vulnerabile agli attacchi e meccanicamente lontana dall'essere affidabile .

Inizialmente il 62ND La divisione (West Riding) è stata incolpata per non aver aiutato gli australiani, ma i loro ordini erano stati di avanzare su Bullecourt una volta che gli australiani avevano preso il villaggio, al contrario degli australiani che avevano catturato OG1 e OG2. Molti pensavano che la colpa fosse di Gough che si era attaccato a un piano sviluppato da un ufficiale più giovane all'ultimo minuto, che prevedeva che gli australiani impiegassero meno di 24 ore per prepararsi all'attacco. Dopo la battaglia, fu accettato che il piano di Gough - far avanzare la fanteria dietro i carri armati attraverso un settore ristretto, arrivare a OG1 e poi sfilare verso est e ovest lungo la Hindenburg Line - era solido sulla carta ma che la semplice mancanza di tempo per prepararsi era una debolezza fatale. Una delle conseguenze del "Primo Bullecourt" fu che alcuni alti comandanti australiani persero la fiducia nella guida di Gough.

La prima battaglia di Bullecourt è stata seguita da una seconda iniziata il 3 maggiord. Le lezioni furono apprese dalla prima battaglia e fu data meno enfasi ai carri armati e all'artiglieria fu assegnato un ruolo di primo piano. Nella settimana precedente al 3 maggiord, l'area intorno a Bullecourt fu ridotta in macerie e il filo che proteggeva le trincee tedesche fu distrutto. Ci furono delle battute d'arresto quando i tedeschi furono ben scavati ma entro il 17 maggioesimo, gli Alleati avevano catturato tutto ciò che avevano deciso di raggiungere. Piuttosto che fare affidamento su carri armati che spesso fallivano nel Primo Bullecourt, gli australiani usavano la provata e comprovata raffica, che funzionava bene.

In totale, i due attacchi a Bullecourt avevano provocato 10.000 vittime per gli australiani. I tedeschi subirono perdite simili. Il successo del secondo attacco aveva dimostrato che la Linea Hindenburg non era inespugnabile, come i tedeschi avevano cercato di capire. Tuttavia, è stata appresa una lezione molto importante. Ogni volta che i tedeschi perdevano terreno, contrattaccavano. Ciò causò gravi perdite tedesche: uomini che non potevano permettersi di perdere. Pertanto, ogni volta che gli alleati assumevano posizioni tedesche, pianificavano un contrattacco e stabilivano di conseguenza postazioni per mitragliatrici e davano alle unità di artiglieria le informazioni necessarie di cui avevano bisogno.


Guarda il video: Primo - Alberto Tomba Prod. Vox-P - Bloody Vinyl Vol. 2 (Giugno 2022).