Podcast di storia

Gloster Meteor T Mk 7.5

Gloster Meteor T Mk 7.5



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Gloster Meteor, il famoso jet di prima generazione della Gran Bretagna, Phil Butler e Tony Butler. Questo è uno sguardo dettagliato, ben illustrato e ben scritto sullo sviluppo e la storia del servizio del Gloster Meteor, sia nelle mani britanniche che all'estero. Il libro copre lo sviluppo dell'E.28/39, il primo aereo a reazione britannico e lo sviluppo del Meteor, esamina in dettaglio il prototipo dell'aereo, le varie versioni del Meteor e le sue carriere di servizio britanniche e all'estero. [Vedi altro]


FR0045 Meteor T.Mk.7

Storia:
Uno dei primi caccia a reazione, il Gloster Meteor è diventato operativo nel luglio 1944 con entrambe le varianti F.Mk.I e amp III che hanno visto il servizio entro la fine della seconda guerra mondiale nel 1945. Il Meteor T.Mk.7 è stato sviluppato nel dopoguerra come 2- versione per l'allenamento del sedile. Oltre 600 trainer sono stati prodotti con il Regno Unito, non sorprende che sia il più grande utilizzatore, anche se diverse altre nazioni avrebbero anche utilizzato quantità minori di T.Mk.7 come indicato qui - Australia 7, Belgio 42, Brasile 10, Danimarca 9, Egitto 6, Francia 14+, Israele 6, Paesi Bassi 45, Nuova Zelanda 2 e Svezia 3.

L'Egitto ottenne per la prima volta Meteors nel 1949-50, dando così alla sua forza aerea un significativo vantaggio tecnologico su quello di Israele. Il Regno Unito ha poi venduto Israel Meteors nel 1954-55 che ha ristabilito un certo equilibrio nella capacità di combattimento aereo di questi avversari del Medio Oriente.

Israel Ben Shachar è diventato il primo pilota di jet israeliano quando ha pilotato un Meteor T.MK.7 nel Regno Unito prima dell'acquisizione iniziale da parte di Israele di due T.Mk.7 e 11 F.Mk.8. I primi jet ad atterrare in Israele furono due Meteor T.MK.7 il 17 giugno 1953. Per sottolineare l'importanza di questa occasione gli aerei furono battezzati Sofa e Sa'Ar dal Primo Ministro israeliano, David Ben Gurion. Dovevano essere gestiti dal 117 Sqn dell'aeronautica israeliana (IAF), anch'esso equipaggiato con il Meteor F.Mk.8. I sei T.MK.7 dell'IAF erano codificati Aleph da 13 a 18.

L'IAF ha aggiunto una telecamera a pancia a questi aerei e li ha usati per la ricognizione fotografica. Black 13 è stato perso in vista della crisi di Suez del 1956, indicata come Operazione Kadesh dagli israeliani e Operazione Mousquetaire/Moschettiere rispettivamente dalle forze francesi e britanniche. Durante queste operazioni, gli aerei israeliani, francesi e britannici avevano vividi segni di identificazione delle "strisce di Suez" nere e gialle applicate in modo simile alle "strisce del D-Day" bianche e nere della seconda guerra mondiale. Gli IAF Meteor T.Mk.7 hanno effettuato missioni di fotoricognizione e hanno fornito ai pianificatori del quartier generale più alti una buona visione della situazione reale del campo di battaglia.

Dopo la crisi di Suez, i Meteor T.Mk.7 ripresero le operazioni in tempo di pace. Uno è stato perso il 26 settembre 1960 a causa di un bird-strike con l'equipaggio che si è salvato in sicurezza. Ancora due . Gli MK.7 furono persi nell'aprile 1962 e nel novembre 1966.

Le Meteor T.MK.7 israeliane erano rifinite in metallo naturale con sei insegne nazionali della Stella di David nelle solite posizioni. Il numero di ogni aeromobile era inizialmente preceduto dalla lettera ebraica "aleph" e applicato in nero ai lati della fusoliera e al portello della ruota anteriore. Il muso, le labbra di aspirazione del motore e la carenatura a forma di proiettile del piano di coda erano squartati in bianco e nero, abbinati ai Meteor F.Mk.8 dello squadrone che indossavano la stessa livrea.

La Francia ha ricevuto almeno quattordici Meteor T.Mk.7, undici dei quali erano macchine ex RAF codificate da F1 a F11. Potrebbero esserci state altre due macchine da un ordine siriano sottoposto a embargo. I Meteor T.MK.7 hanno servito con la 30 ème Escadre de Chasse (a Tours), il Centre d'Instruction Tout Temps (CITT 346, Reims, un centro di addestramento per tutte le stagioni), il Centre d'Essais en Vol (CEV, Test Flying Center), e EPNER (Istres). Il C.E.V. di solito si pensa di aver ricevuto sette di questi velivoli. Tre erano conosciuti con i loro numeri di serie ex-RAF di 997 e 228, in precedenza rispettivamente WG-997 e WH-228 della RAF. Furono consegnati nel marzo e settembre 1952, mentre il numero 776 fu preso in carico nel 1956. Quattro degli undici velivoli ex RAF furono così distribuiti: F1 e F2 diretti al C.E.V. nel 1952, mentre F6 e F9 furono inizialmente assegnati alla 30 ème Escadre, poi al CITT 346, ed infine al C.E.V. nel gennaio 1956.

Nel novembre 1967 solo F6 e F9 rimasero con EPNER, gli altri T.Mk.7 furono demoliti. F9 è stato utilizzato per l'addestramento nella 2/30 « Camargue », a Tours, ed è stato codificato 30-MY nel 1953. F6 e F7 sono stati codificati rispettivamente 346-QW e 346-QX.

Il Belgio ha acquistato tre T.MK.7 costruiti da Gloster (da ED1 a 3) più altri nove deviati da un ordine della RAF (da ED4 a ED12). Avendo già acquisito 48 Meteor F MK.4, il Belgio ne ha convertiti venti in T MK.7 (da ED13 a ED32). Successivamente, è stato acquistato il penultimo lotto di cinque T.Mk.7 (da ED33 a ED36), seguito dall'ultimo lotto di sei (ED37 a ED42), entrambi i lotti vengono nuovamente deviati dagli ordini della RAF.

I T.MK.7 belgi hanno volato principalmente con la Coxyde Fighter School. Il Belgio ha anche operato alcuni Meteor F.Mk.8 e ha prodotto alcuni "ibridi" T.Mk.7.5 che avevano una coda F.Mk.8 montata su una fusoliera T.Mk.7. Quattro di questi "ibridi" T.Mk.7.5 furono successivamente venduti a Israele nel dicembre 1957.

Specifiche: Versione da addestramento del Meteor con un equipaggio di due persone. Motori: 2 x Rolls-Royce Derwent con una spinta di 15,6 KN. Apertura alare 11,3 m, lunghezza 13,3 m. Soffitto 13.716 m. Peso: 6.455 kg.


Contenuti

Questo articolo è completamente privo di informazioni su NF Meteor e sulle varianti di Meteor. - Emt147 brucia! 05:58, 23 marzo 2006 (UTC)

In entrambi gli articoli sul Gloster Meteor e sul Messerschmitt Me 262 si afferma che il particolare aereo fu il primo caccia a reazione operativo. Entrambi non possono essere veri. Dagli articoli ho ricavato le seguenti prime date di volo:

Suggerisco di modificare la sezione iniziale dell'articolo del Gloster Meteor per riflettere che il Messerschmidt è stato il primo caccia a reazione operativo al mondo e il Gloster Meteor è stato il primo caccia a reazione del Regno Unito e degli Alleati. Qualche idea a riguardo? MikeZ 16:27, 23 maggio 2006 (UTC)

Ho visto diversi programmi sul canale/storia militare, l'ho studiato e so per certo che l'Me-262 era operativo prima del Meteor. Questo deve essere cambiato. Firmato, studente LWE.

Secondo le rispettive pagine di Wikipedia e altre fonti (pubblicazioni del profilo, Green's Great Book of Fighters), entrambi gli aerei sono diventati operativi tra la fine di luglio e l'agosto 1944. La differenza di pochi giorni/settimane mi sembra un legame. L'ho scritto come un pareggio in entrambi gli articoli a meno che alcuni non possano presentare (e citare!) prove molto credibili diversamente. - Emt147 brucia! 21:29, 24 maggio 2006 (UTC)

Bene, ho avuto una discussione con un altro utente sul Me 262 come il primo jet da combattimento al mondo, prima del Meteor. Mettendo insieme le date di entrambi gli articoli, ho pensato a quanto segue.

  • Me 262: 18 aprile 1941 con motori a pistoni, 18 luglio 1942 con motori a reazione
  • Meteora: 5 marzo 1943

Introduzione alle truppe ("diventare operativo")

Quindi, il Me 262 stava volando prima del Meteor con un margine abbastanza ampio di diversi mesi, e inoltre è stato consegnato alle truppe in precedenza (sebbene con un margine piuttosto piccolo di alcune settimane). Propongo di mantenere entrambi gli articoli coerenti con queste informazioni. Grazie. MikeZ 07:43, 20 luglio 2006 (UTC)

Ho fatto alcune ricerche e ho trovato i primi voli come segue

Penso che abbiamo bisogno di due buone fonti affidabili che siano d'accordo, preferibilmente non Internet. Finalreminder 16:39 13 ottobre 2010 —Commento precedente senza data aggiunto 15:40, 13 ottobre 2010 (UTC).

Alcune date di vari Me 262 Versuchs (prototipi) e primi voli varianti qui: [1] — Commento precedente non firmato aggiunto da 80.7.147.13 (discussione) 17:57, 22 ottobre 2013 (UTC)

Michael Shrimpton ha scritto: (John WR Taylor, Aircraft Aircaft, Hamlyn, 1974,. 4a ed., pagine 104-9, vedere anche le opere di riferimento standard sul Gloster Meteor elencate di seguito, che danno le date di consegna del primo aereo nel mese di giugno 1944-616 Squadrone). Il Ministero della Propaganda tedesco ha affermato che il Me 262 è stato il primo, ma la ricerca più recente del Museo della RAF suggerisce che l'ottobre 1944 sia la data più realistica per l'ingresso in servizio (conversazione con l'autore). Il Museo rivendica pubblicamente un "combattimento" a luglio, ma questo risulta essere stato un incontro casuale con un prototpye Me 262 in prova, che non sembra essere stato armato. Non c'è alcuna traccia affidabile dell'apertura del fuoco, anche se potrebbe essere entrato in un finto duello con il Mosquito disarmato. In ogni caso questo era un servizio poco operativo.

Il Meteor è entrato in servizio per la prima volta con il 616 Squadron il mese precedente, ma sono state necessarie diverse settimane per il lavoro.

Ci sono documenti dell'era nazista che suggeriscono un combattimento con l'USAAF nell'agosto 1944, ma i documenti dell'era nazista sono vulnerabili alla falsificazione per scopi di propaganda e nessuno sembra aver fatto una riconciliazione con i documenti dell'USAAF.

Il rispettato editore di Janes All the World's Aircraft John WR Taylor, con l'aiuto del rispettato ricercatore Charles Gibbs-Mith, analizzò in modo esauriente i documenti della RAF e della Luftwaffe a metà degli anni '60 e pubblicò le loro conclusioni nel 1967 (Aircraft Aircraft, citato sopra, il libro fu rivolto a un pubblico generico ma è ben scritto e ricercato dall'autore di aviazione più pubblicato al mondo in quel momento). Mettono la voce di servizio per il Gloster Meteor Mk 1 come 27 luglio 1944. L'affermazione che il Me 262 sia stato il primo è stato riciclato all'infinito ma è semplicemente falso, anzi si potrebbe anche dire che il Me 262 non è mai stato veramente operativo, come i tedeschi rimase indietro rispetto alla Gran Bretagna nella ricerca avanzata sulla lega di nichel e non fu mai in grado di realizzare un motore turbogetto affidabile. Inoltre il Me 262 era instabile in condizioni di motore spento, cosa che si verificava abbastanza spesso, dal momento che il Jumo 004 era normalmente in funzione per circa 12 ore (compreso il volo di consegna). In pratica il Me 262 era un aereo a missione singola, che normalmente dovrebbe rimanere operativo dopo un'intensa giornata di combattimento.

Tutta questa linea di argomentazione appartiene qui, non nell'articolo. Vedi Wikiguides per un uso appropriato dell'enciclopedia. Bzuk 012:34 31 gennaio 2007 (UTC).

Michael Shrimpton ha scritto: "Sebbene il tedesco Me 262 sia volato per primo, molti commentatori sono rimasti confusi dal fatto che il primo prototipo aveva motori a pistoni e i primi motori a reazione, un progetto BMW, erano inaffidabili, contribuendo ai lunghi ritardi nel portare il 262. Non entrò in servizio operativo fino all'ottobre 1944, sebbene ci siano affermazioni tedesche, non confermate da documenti alleati, che l'unità di prove e sviluppo sia stata impegnata in combattimenti aerei nell'agosto 1944. In entrambi i casi il britannico Gloster Meteor, sebbene più lento e aerodinamicamente meno avanzato, fu il primo in servizio. Fu prodotto in quantità e nella configurazione F Mk. 8 divenne un caccia da attacco al suolo di successo durante la Guerra di Corea." Bzuk 23:34 3 febbraio 2007 (UTC).


..Guarda Michael Shrimpton, ecco alcune date per te:

  • 1.) Primo volo del prototipo Me-262: Alimentato dal motore a elica Jumo 210: 18 aprile 1941
  • 2.) Me-262 con motore ad elica sia BMW 003 che Jumo primo volo: 25 marzo 1942
  • 3.) Ordine RLM/Luftwaffe per 15 caccia di pre-produzione maggio 1942
  • 4.) Me-262 con solo motori a reazione Jumo 004 primo volo: 18 luglio 1942 (o OTTO MESI prima del primo volo del Meteor)
  • 5.) Lo squadrone Me-262 si forma nell'aprile 1944, Erprobungskommando 262 a Lechfeld in Baviera

Jet da combattimento della seconda guerra mondiale, Jeffery Ethell e Alfred Price ISBN 1-55750-940-9 Jet tedeschi 1944-1945, Manfred Griehl, 1-85367-356-0


Il PRIMO volo registrato di un Meteor fu del quinto prototipo DG206 con motore Halford H.1 a Cranwell il 5 marzo 1943.

QUALSIASI volo prima di quello era del G.40, (il primo dei quali era W4041, fuori Cranwell il 15 maggio 1941). Il G.40 NON È il Meteor.

Francamente mi sto stufando delle false storie revisioniste di Shrimpton.

Fatti e gesta dell'aria (Mason and Windrow) 1970:

"Il Me 262A-1A è entrato in servizio operativo il 3 ottobre 1944, un'unità di prova è stata ampliata e rinominata Kommando Nowotny sotto il comando del Magg. Walter Nowotny - ed è diventato operativo in quella data"

"I primi due velivoli furono consegnati il ​​12 luglio 1944 allo squadrone (616 Sqn). La prima sortita di combattimento fu lanciata da Manston dallo squadrone il 27 luglio 1944 contro le bombe volanti V-1 ma non ebbe successo a causa di difficoltà di sparo.

Strano il libro indica il Me 262 come il primo jet ad entrare in servizio operativo con qualsiasi aeronautica militare e poi dà una prima data di combattimento del 44 luglio per il Meteor!! MilborneOne 22:39, 5 febbraio 2007 (UTC)

l'articolo dice: Le Meteore del n. 616 videro l'azione per la prima volta il 27 luglio 1944, quando tre aerei erano attivi sul Kent. Il Meteor ha rappresentato 14 bombe volanti. Queste missioni anti-V1 del 27 luglio 1944 furono le prime missioni di combattimento a reazione operative del Meteor (e della Royal Air Force). Dopo alcuni problemi, soprattutto con le pistole inceppate, il 4 agosto furono effettuate le prime due "uccisioni" del V1. Cosa significa in questo contesto "The Meteor ha rappresentato 14 bombe volanti", dal momento che la frase successiva dice che le prime uccisioni sono avvenute una settimana dopo?

Meteore abbattute 14 durante la guerra.GraemeLeggett (discussione) 15:42, 3 agosto 2010 (UTC) IIRC, alcuni dei V1 sono stati distrutti piegando le ali verso l'alto posizionando l'ala del Meteor sotto l'estremità alare del V1 e quindi interrompendo il flusso d'aria. Quindi alcuni V1 non sono stati effettivamente "abbattuti". IIRC, molti V1 furono distrutti in questo modo per necessità prima che l'installazione del primo cannone Meteor fosse resa affidabile. L'inclinazione delle ali del V1 era stata utilizzata in precedenza con Spitfire, Mustang e Tempest, di solito quando avevano esaurito le munizioni della pistola. Riflettendoci, ho formulato la mia risposta in modo errato sopra e avrei dovuto dire "abbattuto" piuttosto che "abbattuto" e che ciò che dice il testo è che sono passate quasi due settimane dall'inizio delle operazioni di volo che il primo V1 è stato abbattuto da un Meteor . GraemeLeggett (discussione) 18:08, 24 ottobre 2013 (UTC)

Michael Shrimpton: ferma queste revisioni costanti sulle pagine degli articoli, è considerato vandalismo. Ti ho chiesto di portare il problema nelle pagine di discussione pertinenti. Questo è il posto giusto per sterminare le controversie. Bzuk 12:34 6 febbraio 2007

Senza tirare giù 'Holy fire', Bill, per favore considera l'argomentazione di Michaels in vista di: a. Le date precise degli eventi nella Germania nazista, estate 1944-primavera 1945, SPESSO non sono verificabili. Le ragioni: 1. Le registrazioni sono state MODIFICATE per posizionare o rimuovere i partecipanti dagli eventi perseguiti. Al personale militare tedesco fu ordinato di partecipare alle conferenze sul lavoro degli schiavi per renderli complici. Per non spiegare che qualcuno era uno spettatore impotente a un evento in cui si discuteva del lavoro forzato, viene "prodotta" la documentazione che stava pilotando il Me262 in una certa data, per esempio.

Vi rimando ai riassunti di Norimberga di Robert Jackson. Non solo i nazisti erano maestri nell'alterare i fatti, ma alcuni documenti furono alterati per proteggere i veri innocenti.

Michael, Bill, accettereste il verdetto scozzese di "non provato", data la natura delle prove?

salutiOpuscalgary 20:02, 7 marzo 2007 (UTC)

Si prega di notare che oltre l'80% di queste modifiche "Agiremo, Michael" proviene dai miei colleghi canadesi. Data la nostra piccola adesione globale in tutto il mondo, questo è SCARRRY. Fellow, per favore, parlateci bene, prima che il resto del mondo creda che siamo stati "morti in inverno dal Wendigo". Opuscalgary 17:12, 7 marzo 2007 (UTC)

Michael, essendo stato taggato in coppia da questi ragazzi questo mese, non sono pro tedeschi, solo CDN che credono a tutto ciò che è scritto. Innocenza!. Sul sito AVRO ARROW, vedrai cosa intendo. Caio Opuscalgary 02:24, 8 marzo 2007 (UTC)

Le date di aprile e giugno sono entrambe sbagliate.

Le prime date di volo per Meteor e 262 (con un motore a pistoni Jumo, non dimenticarlo) sono corrette.

Aprile 1944 è corretto per la consegna di aeroplani di pre-produzione (Me 262A-Os) a III./EJG2 (Alfred price, Flightjournal.com), come parte del programma di test e addestramento, ma si chiede quanto siano affidabili i Jumos 004 di pre-produzione erano - anche quando "operativi" in ottobre i motori potevano a malapena sopportare un giorno di combattimento, quando si aggiungono i voli di consegna e di prova.

È tutt'altro che chiaro che gli aerei EJG fossero armati. Quei grandi 30 mil erano pesanti, così come le munizioni, e il Jumo 004 era grossolanamente sottodimensionato - non molto più di 500 cavalli equivalenti, e anche quello poteva essere consegnato solo per brevi periodi. Con motori inaffidabili e sottodimensionati e senza piloti di jet addestrati, avrebbe senso ridurre il peso e volare disarmati. Allungherebbe anche la vita del motore.

Il giugno 1944 è corretto per la consegna delle prime Meteore di produzione alla RAF (616), ma non furono operative fino al 27 luglio.

Ci sono stati problemi iniziali con il British Hispano 20 mil, che era una versione migliorata con una cadenza di fuoco più elevata. Tendevano a incepparsi.

Price rivendica il 26 luglio per questo misterioso incontro disarmato con un Mossie. Se è successo (i documenti britannici non sembrano supportare questa affermazione, il che presumibilmente è il motivo per cui nessun equipaggio della RAF può essere nominato) è stato un PR Mossie inesperto che si è avvicinato a Lechfield per dare un'occhiata. Il 262 era chiaramente un A-O, e molto chiaramente disarmato, ma dubito che sia stato incontrato un Mossie. La data (un giorno prima che il Meteor diventasse operativo) è altamente sospetta, e questo incontro compare solo nei libri dopo la ricerca dei Jane negli anni '60. (Michael Shrimpton 20:18, 10 febbraio 2007 (UTC)).

Di solito, se un aereo Mosquito PR incontrava un Me 262, si limitava a manovrare per impedire che i cannoni del caccia venissero utilizzati, o si tuffava ed entrava in una copertura nuvolosa, fino a quando il jet si esauriva con il carburante e doveva tornare a casa. A detta di tutti, non ci volle molto. — Precedente commento non firmato aggiunto da 80.4.57.101 (discussione) 18:33, 23 dicembre 2011 (UTC)

Citando da un certo numero di siti web

Nell'aprile 1944, l'Erprobungskommando 262 fu formato a Lechfeld in Baviera come unità di prova per mettere in servizio il Me 262 e addestrare un nucleo di piloti a pilotarlo. Il maggiore Walter Nowotny fu assegnato come comandante nel luglio 1944 e l'unità rinominò Kommando Nowotny. Il Kommando Novotny era essenzialmente un'unità di prova e sviluppo, tuttavia mantiene ancora la distinzione di essere il primo squadrone di caccia a reazione al mondo.

  • Prezzo, Alfredo. "Elegante e letale: il Messerschmitt Me 262". Diario di volo, febbraio 2007. P. 36-37. Citazione: "In aprile (1944), un'unità di prova di servizio, Erprobungskommando 262 è stata costituita a Lechfeld in Baviera. Il 20 luglio (1944), dopo un breve addestramento, il 3° Staffel, Kampfgeschwader 51 si trasferì a Chateaudun in Francia con nove Me 262. il 26 luglio, il tenente Alfred Schreiber ha avuto un combattimento di svolta con un Mosquito dello Squadrone n. 544."
  • Smith, J.Richard. Messerschmitt: An Aircraft Album. New York: Arco Publishing, 1971. 0-668-02505-5 Errore di parametro in <>: ISBN non valido. . P. 103. Citazione: "Il 25 luglio 1944, un Me 262 dell'EK262 registrò la prima intercettazione al mondo di un aereo nemico da parte di un caccia a reazione.Una zanzara da fotoricognizione dello Squadrone n. 544 della RAF stava sorvolando l'area di Monaco quando l'osservatore, F/O Lobban, individuò un aereo nemico in lontananza. Il pilota, F/Lt Wall, accelerò rapidamente la macchina, ma fu sorpreso di vedere che il nemico si stava ancora avvicinando rapidamente. Dopo aver eluso cinque passaggi di fuoco dal Me 262, Wall è riuscito a tuffarsi in un banco di nuvole, facendo infine schiantare il Mosquito a Fermo, vicino a Venezia." Queste sono fonti di riferimento che non dovrebbero essere ignorate.

Probabilmente più indicative delle opinioni degli storici sono le ultime fonti di riferimento sul Gloster Meteor:

  • Ashley, Glenn. Meteora in azione. Carrollton, Texas: Squadron/Signal Publications Inc., 1995. 0-89747-332-9.
  • Bowyer, Chaz. Gloster Meteora. Londra: Ian Allen Ltd., 1985. 0-7110-1477-9.
  • Maggiordomo, Tony. Gloster Meteora. Milton Keynes, Buckinghamshire, Regno Unito: Hall Park Books Ltd., 2001. 1-85780-230-6.
  • Caruana, Richard J. e Franks, Richard A. Il Gloster e AW Meteor. Kingsway, Bedford, Regno Unito: Pubblicazioni SAM, 2004. 0-9533465-8-7.
  • Jones, Barry. Gloster Meteora. Ramsbury, Marlborough, Wiltshire, Regno Unito: The Crowood Press Ltd., 1998. 1-86126-162-4.

Nessuna di queste fonti o autori afferma che il Gloster Meteor sia stato il primo caccia a reazione operativo. Bzuk 22:20, 10 febbraio 2007 (UTC).

"La conversione di servizio del Me 262 fu posta sotto l'Erprobungskommando 262 di Hauptmann Werner Thierfelder a Lechfeld, dove l'unità si trasferì il 21 dicembre 1943, con piloti estratti da 8. e 9./ZG 26. L'EKdo 262 ricevette un lotto di pre -produzione di aerei Me 262A-0, e alla fine entrò nel mare delle operazioni all'inizio dell'estate del 1944. Thierfelder fu ucciso in combattimento con il 15° Mustang dell'aeronautica militare sulla Baviera il 18 luglio, e il suo posto fu preso da Hauptmann Neumeyer." Donald, David: World Air Power - Aerei da guerra della Luftwaffe, Aerospace Publishing Ltd, 1994, 254, 1-874023-56-5, p.236 --MoRsE 01:03, 14 febbraio 2007 (UTC) Queste informazioni risolvono definitivamente la controversia sull'introduzione operativa del Me 262 e del Meteor? Bzuk 01:14, 14 febbraio 2007 (UTC). Ho trovato anche un po' di più dalla stessa fonte: "La RAF ha riportato la sua prima conferma dell'esistenza del Me 262 il 25 luglio, quando un de Havilland Mosquito dello Squadrone n. 544 (PR) è stato intercettato vicino a Monaco, Flight Lieutenant AE Wall e il suo navigatore ufficiale di volo AS Lobban fuggendo con difficoltà.Dotato di cacciabombardieri Messerschmitt Me 262A-2a, l'Einsatzkommando Schenk (Major Wolfgang Schenk) fu formato a Lechfeld nel mese di luglio, prima di essere inviato sul fronte di invasione della Normandia.L'unità era basata a Châteudun, Etampes e Creil, prima di tornare a Juvincourt, vicino a Reims, alla fine di agosto.È il 28 agosto 1944 che i piloti di caccia alleati abbattono il primo Me 262 perso in combattimento: vicino a Bruxelles, il maggiore Joseph Myers e il suo gregario, Il tenente MD Croy Jr, del 78th Fighter Group degli Stati Uniti ha fatto rimbalzare il Me 262 di Oberfeldwebel Lauer per farlo cadere in un campo. "Donald, David: World Air Power - Warplanes of the Luftwaffe, Aerospace Publishing Ltd, 1994, 254, 1-874023- 56-5, p .236 --MoRSE 01:18, 14 febbraio 2007 (UTC)

Passiamo ora al Meteor: "Il primo squadrone di caccia a reazione operativo era il n. 616, con base a Culmhead, Somerset, che era equipaggiato con Spitfire VII quando i suoi primi due Meteor F.I arrivarono il 12 luglio 1944. Il 21 luglio lo Squadron si trasferì a Manston, Kent, ricevendo altre meteore il 23 luglio per formare un volo distaccato di 7. Le prime sortite operative furono effettuate il 27 luglio e il 4 agosto, vicino a Tonbridge, l'ufficiale di volo Dean distrusse la prima bomba volante V-1 da rivendicare da un jet da combattimento, usando l'estremità alare del Meteor per ribaltarlo in rotazione dopo che i quattro cannoni da 20 mm dell'aereo si erano inceppati. Lo stesso giorno, l'ufficiale di volo Roger ha abbattuto un secondo V-1 vicino a Tenterden. Mondey, David: "British Aircraft of World War II", Aerospace Publishing Ltd, 1994, 239, 1-85152-668-4, p. 120. --MORSE 01:30, 14 febbraio 2007 (UTC)

IIRC, gli inglesi sapevano da tempo dell'esistenza del Me 262 (e del Me 163) a causa delle fotografie della RAF PRU di Rechlin - entrambi gli aerei hanno lasciato segni di bruciature sul terreno - e a causa delle intercettazioni ULTRA. Il vantaggio del Meteor rispetto ai caccia con motore a pistoni quando si trattava di inseguire i V-1 era che il Meteor poteva volare a pieno regime per lunghi periodi con poco sforzo sui suoi motori, mentre con i tipi a pistoni facendo ciò causava un'usura accelerata del motore. — Precedente commento non firmato aggiunto da 95.150.100.255 (discussione) 09:06, 21 aprile 2016 (UTC)

Immagine: Gloster Trent-Meteor EE227.jpg viene utilizzato in questo articolo. Ho notato che la pagina dell'immagine specifica che l'immagine viene utilizzata in condizioni di fair use ma non c'è alcuna spiegazione o logica sul perché il suo uso in questo L'articolo di Wikipedia costituisce un uso corretto. Oltre al modello standard di fair use, devi anche scrivere nella pagina di descrizione dell'immagine una spiegazione o una motivazione specifica per cui l'utilizzo di questa immagine in ogni articolo è coerente con il fair use.

Vai alla pagina di descrizione dell'immagine e modificala per includere una logica di utilizzo corretto. L'utilizzo di uno dei modelli su Wikipedia: le linee guida sulla logica di utilizzo corretto è un modo semplice per assicurarti che la tua immagine sia conforme alla politica di Wikipedia, ma ricorda che devi completare il modello. Non inserire semplicemente un modello vuoto su una pagina dell'immagine.

Se ci sono altri supporti per il fair use, considera di controllare di aver specificato la logica del fair use sulle altre immagini utilizzate in questa pagina. Tieni presente che qualsiasi immagine fair use priva di tale spiegazione può essere eliminata una settimana dopo essere stata taggata, come descritto sui criteri per l'eliminazione rapida. Se hai domande, chiedile alla pagina delle domande sul copyright dei media. Grazie.

Si tratta di un errore con i valori del Climbing rate nella sezione Specifiche: 2155 ft / m i n ≠ 24,6 m / s

Mi piace l'immagine dinamica, ma IMO è meno rappresentativa del tipo: late radar & 2 seater. L'immagine attuale mi sembra più tipica, anche se meno interessante dal punto di vista visivo. TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 02:39, 4 dicembre 2009 (UTC)

Ovviamente offende la tua sensibilità, Trekphiler, ma perché John Grierson non dovrebbe essere menzionato quando lo fa Michael Daunt? 110.32.117.58 (discussione) 10:28, 31 gennaio 2010 (UTC). Spiacenti, ho dimenticato di accedere Lexysexy (talk) 10:31, 31 gennaio 2010 (UTC)

Tre ragioni. Uno, non ha fatto il primo volo, che merita una menzione due, sembrava che fosse menzionato solo perché era il primo volo degli Stati Uniti e tre, sembrava che fosse solo perché era americano. Questi ultimi due non sono degni di nota, IMO. TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 21:57, 31 gennaio 2010 (UTC) Scusa, amico, stai solo mostrando la ristrettezza della tua ricerca. Sono d'accordo con la tua prima ragione due, è stato certamente il primo volo negli Stati Uniti, ma da un TP intimamente coinvolto nello sviluppo di Meatbox e, tre, JG sicuramente non era Yank, era un aviatore britannico (scozzese) pioniere, che tu avresti visto se avessi seguito il link alla sua menzione. Penso che meriti un riconoscimento in questo articolo.Lexysexy (talk) 09:29, 1 febbraio 2010 (UTC) Ammetto di non guardare oltre. E non esiterei a menzionare il coinvolgimento di JG nel progetto. Sembra, tuttavia, che fosse più preoccupato in seguito, quindi la sua menzione, per nome, in una fase così precoce per una ragione così banale rimane ingiustificata IMO. TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 19:22, 1 febbraio 2010 (UTC) Devo supportare la posizione dei trek il pilota del primo volo degli Stati Uniti non è proprio degno di nota per il Meteor, soprattutto EE210 il primo volato da Daunt che non è menzionato. I voli Griersons E.28/39 erano probabilmente molto più importanti. MilborneOne (discussione) 20:09, 1 febbraio 2010 (UTC) Perché, grazie. (Mi piace avere ragione. p) Lex, se hai qualcosa su JG, perché non lo metti sulla sua pagina? Sembra un po' sottile su questo argomento, quindi non sarebbe male. TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 21:11, 1 febbraio 2010 (UTC) Sembra che io sia stato risucchiato in un altro 2v1, con risultati prevedibili. A proposito, grazie Trek per il tuo lavoro sulla pagina di JG. Credo che abbia avuto un contributo significativo allo sviluppo del Meteor, ma al momento sono bloccato perché non riesco a trovare una copia di "Jet Flight" - tornerò quando lo troverò. A proposito, voi ragazzi non siete birre allo zenzero, per caso? Lexysexy (talk) 05:12, 4 febbraio 2010 (UTC) Non è stato uno schifo, non l'ho visto neanche al sole. p Nessun problema per l'aggiunta, sembrava che se lo fosse guadagnato, e l'ho suggerito. D "Birra allo zenzero"? (Mi devo offendere? p) TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 06:33, 4 febbraio 2010 (UTC) Offeso? - non sperare! Ingegnere dell'aviazione o persuasioni di volo.Lexysexy (talk) 23:00, 15 febbraio 2010 (UTC) Offeso? No, non dirigere mai il termine. (Brit milspeak, presumo?) E no di nuovo, solo un appassionato di aviazione di lunga data (che in qualche modo è riuscito a perdere il tuo cmt fino ad ora. Chiaramente la mia visione non è adatta per volare. D) TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 18:47, 10 marzo 2010 (UTC)

Il volo del Meteor di Grierson negli Stati Uniti è notevole perché è stato il primo volo di un "vero" caccia a reazione - nonostante i limiti del Meteor I - in Nord America, il Bell P-59 Airacomet non è affatto vicino a un aereo da combattimento utilizzabile. In quanto tale, è stato in realtà un evento abbastanza significativo, in quanto ha mostrato agli osservatori statunitensi quale fosse il potenziale di un caccia a reazione, cosa che, senza essere scortese con Bell, il P-59 non ha fatto. — Precedente commento non firmato aggiunto da 2.24.215.233 (discussione) 20:25, 4 gennaio 2015 (UTC)

Sotto questo titolo diciamo che ci sono quattro aerei che volano nel Regno Unito, senza contare il WA 591 anche se dovrebbe essere in volo quest'anno. Tre dei quattro sono i due M-B T.7 (WA638 e WL419) più il T.T.20 (ex N.F.11) WM167. Qual è il numero quattro? Ho fatto una rapida ricerca tra Relitti e Reliquie, ma non l'ho individuato. Qualcuno ne conosce l'identità, il proprietario, la base ecc. TSRL (discussione) 18:09, 10 marzo 2010 (UTC)

Buona domanda solo G-BWMF/WA591 e G-LOSM/WM167 sono attualmente registrati, come hai detto WA591 è ancora in fase di restauro e WM167 ha un permesso di volo e le due macchine Martin-Baker, quindi sono tre! MilborneOne (discussione) 20:23, 10 marzo 2010 (UTC)

Sono sicuro che qualcuno mi correggerà se ho sbagliato? Ho sempre inteso "operativo" il significato di Accettato in servizio di routine dall'operatore (RAF o Luftwaffe) come pronto ad assumere il ruolo da lui specificato. È chiaro che il Me262 volò per primo con un margine di oltre un anno , ma il Gloster Meteor fu dichiarato operativo dalla RAF il 27 luglio 1944 e il Me262 fu dichiarato operativo dalla Luftwaffe il 4 ottobre 1944 . Indipendentemente dai primi voli, squadroni di addestramento e sviluppo, incontri disarmati ecc. ecc., il Meteor è stato il primo caccia a reazione operativo al mondo! SM527RR (discussione) 04:49, 12 marzo 2010 (UTC)

Vedi un ampio background su questo argomento negli archivi. FWiW Bzuk (discussione) 13:09, 12 marzo 2010 (UTC).

Il Meteor è stato il primo caccia a reazione ad entrare in servizio con uno squadrone di linea regolare e il primo a totalizzare uccisioni, battendo il Me262 in entrambi gli aspetti di pochi mesi. (Sebbene il caccia a razzo Me163 Komet ottenne le sue prime uccisioni, tre P-51, il 5 agosto 1944, lo stesso giorno dopo che il Meteor uccise i suoi primi due V-1.) Il 262 fu il primo a volare in sortite operative di qualsiasi tipo, ma questi erano con un'unità di prova, che non era la forza dello squadrone e non volava regolarmente (perché la maggior parte dei giorni non avevano nemmeno un jet funzionante), e le prove non ebbero successo - l'obiettivo era abbattere un PR Mosquito e il l'unità non ha mai raggiunto questo obiettivo. Le affermazioni di uccisioni da parte dei 262 nell'estate del 1944 sono fittizie e non corrispondono a nessuna reale perdita alleata (mentre i combattenti alleati abbatterono un numero di 262 in quel periodo). Ad esempio, l'affermazione secondo cui Schreiber ha abbattuto Mosquito MM273 di 544 Sqn il 25 luglio è immaginaria, e il fatto che lo troverai nell'articolo di Wikipedia sul 262 non significa nulla. MM273 sfuggito - vedi C. Martin Sharp & Michael J.F.Bowyer, Mosquito, Crecy 1995, p.142. Anche a ottobre, il Kommando Novotny aveva a disposizione solo tre 262 in un dato giorno - vedi Alfred Price, Battle Over the Reich, Ian Allan 1973, pp.168-9. L'8 novembre, l'unità ne ha caricati quattro e li ha persi tutti, compreso quello di Novotny, facendo 26 persi su 30 consegnati in sole cinque settimane di operazioni (le prime operazioni regolari effettive entro 262) - molte di queste perdite sono state incidenti, a causa del Gli allarmanti vizi aerodinamici di 262. L'unità fu ritirata e il 262 non riapparve fino al 1945. Quindi l'intera faccenda del fatto che il 262 sia "il primo caccia a reazione operativo del mondo" rientra in quella categoria di informazioni fin troppo ampia che è vera, ma fuorviante. -Hugo Barnacle, 3 febbraio 201287.112.48.104 (discussione) 16:58, 3 febbraio 2012 (UTC)

La Zanzara PR.XVI MM273 stava volando per fotografare Copenaghen e poi a Stettino il 24 febbraio 1945 [2] — Precedente commento non firmato aggiunto da 80.7.147.13 (discussione) 20:08, 14 settembre 2013 (UTC)

Possiamo trovare un accordo su come identificare i marchi? Vedo F1, F.1 e F1 nelle varie incarnazioni. (Spero che questo non stia accadendo anche su altre pagine di combattenti britannici. 80) TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 15:23, 1 aprile 2010 (UTC)

Dipende dalla fonte, possono avere tutti ragione! la versione moderna è F1 ma non è contemporanea al Meteor. Il problema è che è una forma breve di F Mark 1 che può anche essere F Mk 1, F Mk.1, F.Mk.1, F.1, F1, Mk 1, Mk. 1 e talvolta solo Meteor I a seconda di chi l'ha accorciato! sebbene la versione utilizzata in questo articolo con un gap non sia una delle normali contrazioni. Preferisco usare il formato attuale che sarebbe F1 ma non tutti sono d'accordo! MilborneOne (discussione) 19:27, 1 aprile 2010 (UTC) Oh, sono felice di accettarne qualcuna, mi chiedo solo se non c'è (o dovrebbe esserci) una linea guida o qualcosa su cui usare, o almeno un accordo per utilizzare lo stesso su una determinata pagina. (Io di default F.1, perché è un'abbreviazione, me stesso. D) TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 22:38, 1 aprile 2010 (UTC)

L'articolo afferma che "la NF 14 era basata sulla NF 12 ma aveva un muso ancora più lungo per ospitare nuove attrezzature spingendo la lunghezza totale a 15,5 metri". Credo che questo non sia corretto. Buttler e Buttler (Gloster Meteor: Britain's Celebrated First-Generation Jet) citano 15,21 m / 14' 11" come una misurazione recente effettiva. Anche l'Observers Book of Aircraft del 1955 indica 14' 11" per l'NF14. 15,21 m / 14' 11" è la stessa lunghezza della NF12. Buttler e Buttler spiegano l'apparente lunghezza extra come un'illusione.

15,5 m è circa 50' 10,25", una cifra che non ho mai visto riferendosi a nessun Meteor. Ho visto 51' 4" e 52' 4" (15,62 m e 15,92 m) dati come lunghezza dell'NF14. Sir puzzolante (discussione) 23:22, 31 luglio 2010 (UTC)

Mason's Il combattente britannico dal 1912 dà 51 piedi e 4 pollici per l'NF14, così come Derek James in Gloster Aircraft dal 1917 (sebbene James citi 15,5 m per la conversione metrica). James assegna NF.11 a 48 piedi e 6 pollici e NF12 a 49 piedi e 11 pollici. Gli osservatori del 1955 potrebbero aver bisogno di cautela poiché la lunghezza effettiva sarebbe stata classificata. Nigel Ish (talk) 10:33, 1 agosto 2010 (UTC) Mi rendo conto che gli Observers del 1955 potrebbero non essere la fonte più affidabile (per alcuni motivi). Ci sono così tante cose inaffidabili là fuori (e così tanti orribili disegni) che penso che una serie di note pilota per l'NF14 sarebbe il giusto tipo di fonte da provare. Indipendentemente dalla lunghezza effettiva, "15,5 metri" è il tipo di linguaggio lanoso che illustra perché la metrica non dovrebbe essere utilizzata come affermazione primaria di una dimensione in questo tipo di contesto storico. Sir puzzolante (parla) 11:48, 1 agosto 2010 (UTC)

L'F-Mk.1 non aveva un'area alare di 374 piedi quadrati, mentre l'F-Mk.4 aveva un'area alare di 350 come mostrato nella pagina? AVKent882 (discussione) 19:45, 14 ottobre 2010 (UTC)

  • Buona cattura - certamente secondo James' Gloster Aircraft dal 1917 - e Ricerca per le prestazioni - che è citata come una delle fonti per le specifiche fornisce le specifiche per Mk IV, non Mk I. Nigel Ish (talk) 19:56, 14 ottobre 2010 (UTC)
    • Ulteriore commento - le specifiche sono state modificate da un editor IP nel marzo 2008 da una F.8 a una F.1 - senza modificare i riferimenti citati - motivo per cui le specifiche hanno gli strani piedi decimali anziché piedi e pollici. Qualcuno ha qualche opinione su quale marchio di Meteor dovremmo avere le specifiche per? Potrebbe valere la pena avere le specifiche per più di un marchio (diciamo il Mk 1, Mk 8 e uno dei caccia notturni - forse in una tabella come usato in alcuni articoli sugli aerei di linea? Nigel Ish (parlare) 20:27, 14 ottobre 2010 ( UTC)

    Questo articolo è abbastanza confuso. Puoi rispondere a una domanda che ho? Quante Meteore (di qualsiasi tipo) hanno visto combattere nella Seconda Guerra Mondiale.
    Grazie - Heaney555z (discussione) 17:13, 7 febbraio 2011 (UTC)

    Il numero era ovviamente piccolo. 616 squadrone era effettivamente quello che i tedeschi avrebbero chiamato uno squadrone di prove (erprobungskommando), almeno fino a quando non hanno scambiato i loro Meteor Is per i primi Meteor III nel dicembre 1944. Lo squadrone 504 è l'unica altra unità che conosco che ha volato Meteor prima della fine della guerra. Quindi la risposta potrebbe essere solo due squadroni (in un dato momento, diciamo 36 aerei). L'impiego su larga scala di aerei a reazione da parte della RAF era una cosa del dopoguerra, per tutti i tipi di ragioni. Ma qui sei un editore - non un "osservatore" casuale - perché non provi a ottenere tu stesso la risposta esatta alla tua domanda? --Soundofmusicals (discussione) 21:09, 8 febbraio 2011 (UTC)

    No.616 Sqn non era in alcun modo paragonabile a un Erprobungskommando nazista. Era un normale squadrone Spitfire che nel luglio-agosto 1944 si convertì completamente al Meteor I, ricevendo 16 velivoli, con una trentina di piloti a disposizione per pilotarli. Anche se i Mark Is erano velivoli di pre-produzione, di tipo Y in termini americani, funzionavano come macchine di servizio vere e proprie ed erano attivi ogni giorno, durante gli attacchi missilistici da crociera a Londra, quando contava. Erprobungskommando il mio cappello. -Hugo Barnacle87.112.48.104 (discussione) 23:30, 3 febbraio 2012 (UTC)

    Ovviamente il 616 non era un qualsiasi tipo di squadrone "nazista" (!) L'analogia con un erprobungskommando della luftwaffe è inesatta e approssimativa, ma resta il fatto che la funzione principale del 616 durante il suo utilizzo iniziale delle primissime Meteore era "prova e prove" di questo nuovo e rivoluzionario aereo. In un certo senso non furono più una normale squadriglia pienamente operativa fino a quando non ricevettero il Meteor III, molto più degno di combattimento. Il numero molto ridotto di V1 che hanno effettivamente abbattuto (in un momento in cui gli aerei con motore a pistoni li stavano abbattendo in numero considerevole) è indicativo di questo.Allo stesso modo, le Meteor Is non erano letteralmente tipi di "pre-produzione" - non esisteva un preciso equivalente britannico della designazione americana "YP" che avrebbero senza dubbio sopportato se fossero state sviluppate negli Stati Uniti. Ma la tua analogia è comunque buona. So che siamo appassionati di aviazione e quindi ufficialmente un po' pazzi, ma c'è un tempo e un posto per questo genere di cose. Nel complesso è meglio cercare almeno di essere obiettivi. Le analogie imperfette possono essere molto utili, infatti nel confrontare diversi tipi impiegati da diversi servizi (e, ad esempio, decidere quale "è venuto prima") sono tutt'altro che obbligatorie. --Soundofmusicals (talk) 00:39, 4 febbraio 2012 (UTC) Rapporto sugli svantaggi del Meteor I e sui miglioramenti attesi del Meteor III in un rapporto del settembre 1944 qui: [3] - altro qui: [4] — Precedente commento non firmato aggiunto da 2.24.215.233 (discussione) 19:45, 4 gennaio 2015 (UTC) A proposito, se qualcuno si sta chiedendo perché il Meteor sia stato scelto al posto del Vampire per essere utilizzato come intercettore della RAF è perché il Meteor possedeva valori di velocità di salita e accelerazione "eccellenti" per un jet di prima generazione. — Commento non firmato precedente aggiunto da 2.29.18.231 (discussione) 01:08, 12 dicembre 2015 (UTC) Il Meteor I era noto al Ministero dell'Aeronautica per essere effettivamente obsoleto quando il 616 lo convertì, il Meteor III era il marchio di produzione principale pianificato, ma gli I furono introdotti come tappabuchi fino a quando gli III furono pronti, il III essendo ritardato di produzione di quello che divenne il nuovo motore Derwent che Rolls-Royce stava ancora testando e attrezzando. Sono stati costruiti così pochi Mark I perché Gloster aveva già iniziato a riorganizzare il Mark III. Il primo utilizzo del Mark I è stato anche molto utile per familiarizzare i piloti e il personale di terra con il volo e la gestione degli aerei a reazione. — Precedente commento non firmato aggiunto da 95.150.11.156 (discussione) 10:37, 12 aprile 2016 (UTC) JFYI, il Meteor è stato progettato con un armamento anteriore di sei cannoni Hispano Mk II da 20 mm, ma a un certo punto durante il processo di progettazione si è scoperto che a causa dello scarso accesso i due cannoni inferiori non sarebbero stati in grado di essere scaricati a terra, quindi per qualsiasi intervento su di essi dopo un volo operativo gli armaioli avrebbero dovuto rimuovere questi due cannoni mentre erano ancora carichi. Questo è stato ritenuto pericoloso, quindi i due cannoni inferiori sono stati eliminati dal progetto. Il peso mancante di questi due cannoni è il motivo per cui è stata successivamente richiesta la zavorra del naso. — Precedente commento non firmato aggiunto da 95.150.100.255 (discussione) 09:38, 21 aprile 2016 (UTC) A proposito, il dimostratore civile Meteor F.4 di Gloster G-AIDC è stato il primo aereo a reazione civile al mondo. — Precedente commento non firmato aggiunto da 95.145.115.114 (discussione) 17:30, 9 maggio 2016 (UTC)

    M1 e ​​Trekky, non dovremmo parlare di Engines (plurale) in questo paragrafo?Lexysexy (talk) 02:47, 17 aprile 2011 (UTC)

    Scusate l'errore, cambiato ai motori. MilborneOne (discussione) 14:59, 17 aprile 2011 (UTC)

    Qualcuno con accesso alle fonti potrebbe correggere un errore di battitura della data? In particolare "DG209/G è stato utilizzato come banco di prova del motore da Rolls-Royce, primo volo su 189 Aprile 1944". Almeno l'ultima volta che ho controllato che aprile avesse solo 30 giorni. --J Clear (talk) 14:19, 16 luglio 2011 (UTC)

    Fixed.Nigel Ish (talk) 14:37, 16 luglio 2011 (UTC)

    L'articolo contiene questo testo "L'aeronautica militare argentina ha ordinato 50 F.4 nel maggio 1947, comprendenti 50 velivoli ex RAF e 50 di nuova costruzione". cui fa riferimento la nota 36 (James 1971, p. 262).


    Ovviamente 50 != 50 + 50. Qualcuno con accesso al riferimento o equivalente può correggere la voce.


    Grazie Kiore (parla) 03:50, 18 agosto 2011 (UTC)

    Ben individuato - risolto!Nigel Ish (talk) 17:04, 18 agosto 2011 (UTC) Grazie Nigel Kiore (talk) 01:25, 20 agosto 2011 (UTC)

    Rif. Uso della Nuova Zelanda, cos'era un T3?Lexysexy (talk) 01:12, 20 giugno 2012 (UTC)

    Una F.3 sotto mentite spoglie. Vedere qui. Moriori (discussione) 02:08, 20 giugno 2012 (UTC) Ah. Grazie. Senza dubbio per ingannare il nemico.Lexysexy (parla) 23:42, 20 giugno 2012 (UTC)

    Sembra che ci sia (a meno che non mi sbagli di grosso) una mossa senza dubbio ben intenzionata da parte di una o due persone per chiarire quelli che percepiscono come errori grammaticali. Sfortunatamente, sembra che non conoscano l'aereo stesso (qualunque sia la loro qualità di analisi). Posso avere un input autorevole su quali marchi avevano sedi bang e quali no? La mia comprensione a lungo termine è, per esempio, che i 7 di certo non avevano posti a sedere, ma ogni volta che provo a rimettere in carreggiata la missione, qualcuno li adatta a posteriori! Lexysexy (discussione) 07:44, 16 gennaio 2013 (UTC)

    sedile eiettabile per l'installazione"] (1965). Ancora niente sul Mark 7, tranne che era il veicolo di prova per MB. GraemeLeggett (talk) 08:41, 16 gennaio 2013 (UTC)

    Se leggi The Chalgrove Meteors su: <http://www.ejectorseats.co.uk/The-Chalgrove-meteors-_2_.pdf> è abbastanza chiaro che gli Mk7 (tranne il MB di proprietà a/c) non sono stati costruiti per hanno sedili eiettabili.Lexysexy (talk) 08:45, 17 gennaio 2013 (UTC) Sospetto che l'Mk 7 utilizzato da Folland per il design del sedile eiettabile non fosse uno degli MB Meteors. Ma non ho ancora trovato alcun riferimento al refitting generale dei 7 per i seggiolini eiettabili. GraemeLeggett (discussione) 10:50, 17 gennaio 2013 (UTC)

    Un prototipo di prova, il T.MK 7 1/2 (WA634) era dotato di sedili eiettabili Martin Baker Mk 3 e Mk 4. Il resto della serie utilizzava una cabina di pilotaggio F4 allargata a una configurazione a due posti. Non sono stati montati sedili eiettabili. FWiW Bzuk (discussione) 15:23, 17 gennaio 2013 (UTC)

    Questa pagina dice 14 uccisioni V-1 da parte di Meteor. Giovanni Cristoforo, La corsa agli X-Planes di Hitler (The Mill, Gloucestershire: History Press, 2013), p.109, dice 13. Ho alcuni dubbi sull'accuratezza di Christopher, ma. Qualcuno può chiarire? TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 21:29, 3 giugno 2014 (UTC)

    Questo articolo afferma che "Il Meteor condivideva una configurazione di base simile al suo equivalente tedesco, il Messerschmitt Me 262 (sebbene quest'ultimo aereo avesse le ali spiegate) sono stati segnalati incidenti di piloti su entrambe le parti che scambiavano un aereo per l'altro", e che " ha affrontato più problemi attraverso l'errata identificazione come Messerschmitt Me 262 da parte di aerei alleati e contraerea che dalla Luftwaffe." Solo il primo ha una citazione - a Sterling Michael Pavelec's La corsa dei jet e la seconda guerra mondiale, P. 120-121. La fonte tuttavia afferma solo che "È interessante notare che l'F.9/40M Meteora portavano i turboreattori a flusso assiale sotto l'ala, la stessa configurazione di base del tedesco Me 262. È incredibile quanto i due sembrino simili visti di fronte." [6] Non è un'affermazione che l'aereo sia mai stato erroneamente identificato nella pratica. Come ho hanno dichiarato a Talk:Messerschmitt Me 262, penso che abbiamo bisogno di un forte approvvigionamento per affermazioni di identificazione errata - e per ora, sembra che non ne abbiamo affatto.AndyTheGrump (talk) 16:02, 17 giugno 2014 (UTC)

    D'accordo, e la fonte si riferisce al motore Metrovick Meteor, che ha volato solo in forma di prova, e non al Meteor di produzione con i motori Whittle montati a metà dell'ala che sembrerebbero meno simili (questo rispetto a questo) nonostante i loro profili diversi dal laterale o sopraelevata. GraemeLeggett (talk) 18:16, 17 giugno 2014 (UTC) Sì - c'è una foto qui AndyTheGrump (talk) 18:26, 17 giugno 2014 (UTC) Si potrebbe avere la temerarietà di suggerire che è eminentemente possibile che una causa ancora più forte di errata identificazione/confusione potrebbe essere stata dovuta al molto diverso rumore fa un jet (anche d'epoca 1944/45) rispetto ad un aereo con motore a pistoni? La prima cosa che le truppe di terra o le unità antiproiettile leggere ronzate da entrambi i tipi avrebbero notato (sicuramente) era quel caratteristico lamento della turbina. Anche un jet (anche il primo Meteor sottodimensionato e relativamente lento) sembra essere (e spesso è) muoversi molto più velocemente della maggior parte degli aerei con motore a pistoni. Quindi un aereo (con un layout generalmente simile) passa sopra la testa "come un pipistrello uscito dall'inferno" e fa un rumore molto insolito - qualcuno ti dice "Quello è un meteorite" o "Quello è un me 262" come avrebbe potuto essere il caso - si potrebbe essere scusati per fare alcune supposizioni quando lo stesso accadrà di nuovo? --Soundofmusicals (talk) 01:55, 18 giugno 2014 (UTC) Ehm, l'articolo attualmente afferma che "i piloti di entrambe le parti" hanno scambiato l'aereo, così come le truppe di terra. Comunque, abbiamo bisogno una fonte per questo presunto errore di identificazione, e non ne abbiamo uno. Se non viene trovato presto, rimuoverò la dichiarazione. AndyTheGrump (discussione) 18:48, 24 giugno 2014 (UTC) All'epoca le truppe di terra alleate sul continente e altre forze potrebbero aver sentito voci o addirittura aver visto Me 262 passare sopra la testa. Il Meteor OTOH era segreto (motivo per cui inizialmente poteva essere utilizzato solo nel sud-est dell'Inghilterra contro i V-1) quindi la maggior parte non sarebbe stata a conoscenza di un jet bimotore alleato con la stessa configurazione di base. Quindi probabilmente presumerebbero che qualsiasi aereo di questo tipo fosse ostile. Ecco perché le Meteore sono state dipinte di bianco nel complesso, essendo abbastanza semplice impartire ordini di non sparare a nessun jet bianco. — Precedente commento non firmato aggiunto da 95.150.11.156 (discussione) 09:47, 12 aprile 2016 (UTC)

    L'articolo attualmente si riferisce (terza riga sotto Origins) a Whittle che era un ufficiale di volo della RAF alla formazione dei Power Jets. Le parole sono collegate all'articolo che definisce chiaramente Flying Officer (il grado). Secondo il suo articolo, Whittle era un tenente di volo all'epoca. Ci sono diverse opzioni: scollegare il riferimento, sostituire le parole con pilota, sostituire le parole con Flight Lieutenant. Non sono sicuro di cosa intendesse l'autore con il termine. Idee?Lexysexy (talk) 08:56, 15 ottobre 2014 (UTC)

    Chiaramente non un F/O e come dici all'epoca un Flt Lt - non è molto importante per la storia di Meteor, quindi ho semplicemente rimosso l'affermazione errata. MilborneOne (talk) 18:03, 15 ottobre 2014 (UTC) Roger -OutLexysexy (talk) 01:32, 16 ottobre 2014 (UTC)

    Ho modificato la didascalia dell'immagine "Melsbroek" per riflettere che le quattro Meteore schierate all'aeroporto B58, Melsbroek, Belgio il 20 gennaio 1945 erano di tipo F.3.

    I loro serial e codici erano: EE235/YQ-P, EE239/YQ-Q, EE240/YQ-R, EE241/YQ-S

    EE235 è talvolta erroneamente indicato come EE225 che era un precedente F.1 a/c.

    I quattro condizionatori erano sovraverniciati di bianco (a parte il loro numero seriale di 3 cifre) come aiuto per familiarizzare le forze di terra alleate con il nuovo tipo di Meteor. Questa era la funzione primaria dello schieramento prima dello schieramento completo dello squadrone nel continente.

    Un buon riferimento per queste informazioni è a p.71 di [1]

    Inoltre, tutte le immagini delle meteore bianche "Melsbroek" mostrano chiaramente che sono F.3 (più facilmente identificabili dalla forma della chioma)

    Dave Daveyblade (discussione) 13:49, 18 dicembre 2014 (UTC)

    Cordiali saluti, B58 Melsbroek era un terreno di atterraggio avanzato. — Precedente commento non firmato aggiunto da 2.24.215.233 (discussione) 19:17, 4 gennaio 2015 (UTC)

    OK, agli Yanks non piace (vedi la correzione offerta da Wiki) ma Fowler fa, questo è abbastanza buono per me.Lexysexy (talk) 10:59, 3 gennaio 2015 (UTC)

    Senza menzionare il soprannome "carne" nell'articolo vero e proprio, non appartiene al primo posto. Primergrey (talk) 01:38, 5 marzo 2017 (UTC)

    "Meatbox" era ancora il nome. — Commento precedente non firmato aggiunto da 95.150.18.209 (discussione) 08:59, 14 settembre 2017 (UTC)

    Ho appena modificato un link esterno su Gloster Meteor. Si prega di prendere un momento per rivedere la mia modifica. Se hai domande o hai bisogno che il bot ignori i collegamenti o la pagina del tutto, visita questa semplice FAQ per ulteriori informazioni. Ho apportato le seguenti modifiche:

    Quando hai finito di esaminare le mie modifiche, puoi seguire le istruzioni sul modello di seguito per risolvere eventuali problemi con gli URL.

    A partire da febbraio 2018, le sezioni della pagina di discussione "Link esterni modificati" non vengono più generate o monitorate da InternetArchivioBot . Non è richiesta alcuna azione speciale in merito a questi avvisi della pagina di discussione, oltre alla verifica regolare utilizzando le istruzioni dello strumento di archiviazione di seguito. Gli editori hanno il permesso di eliminare queste sezioni della pagina di discussione "Collegamenti esterni modificati" se vogliono riordinare le pagine di discussione, ma consultare l'RfC prima di eseguire rimozioni sistematiche di massa. Questo messaggio viene aggiornato dinamicamente tramite il modello <> (ultimo aggiornamento: 15 luglio 2018).

    • Se hai scoperto URL che sono stati erroneamente considerati morti dal bot, puoi segnalarli con questo strumento.
    • Se hai trovato un errore con gli archivi o gli URL stessi, puoi correggerli con questo strumento.

    Secondo questo articolo il Gloster Meteor aveva una velocità massima di 965 K/PH. Secondo l'articolo He 162 l'aereo aveva una velocità massima di 905 K/PH ed era anche l'aereo più veloce volato nella seconda guerra mondiale. Quale è giusto? Inoltre, per chiarezza, è necessario specificare quale armamento utilizza l'aereo in una determinata situazione. Fritz1776 (discussione) 02:09, 4 maggio 2018 (UTC)

    Diversi "marchi" di Meteor, ed è stato in servizio per 12 anni. Le prestazioni differivano notevolmente tra i primi marchi e quelli successivi. I dati sulle prestazioni, per inciso, sono per il modello di produzione principale (Mk 8), che è uscito molto dopo la "seconda guerra mondiale" - quindi il confronto con He 162 è piuttosto irrilevante. Assumete un armamento standard di cannoni 4X20mm. --Soundofmusicals (talk) 06:59, 4 maggio 2018 (UTC) Tieni inoltre presente le condizioni al momento della misurazione (se presenti), lo stato di usura dell'aeromobile e dei motori e innumerevoli altri fattori che influenzano la velocità effettiva. Qualsiasi numero citato è un po' fittizio, su entrambi i lati. TREKphiler ogni volta che sei pronto, Uhura 15:29, 4 maggio 2018 (UTC)

    Dovrebbe essere data una fonte per quell'incredibile numero elevato (misurato dai moderni standard di sicurezza) (e quel numero si riferisce solo a uno, l'operatore principale, la nazione). Grazie in anticipo, --88.217.113.132 (discussione) 05:34, 24 giugno 2018 (UTC)

    • Questi sono i totali per tutti i tipi di RAF ma mostra l'alto tasso di incidenti:
    • 1946 - 1012
    • 1947 - 420
    • 1948 - 424
    • 1949 - 439
    • 1950 - 380
    • 1951 - 490
    • 1952 - 507
    • 1953 - 483
    • 1954 - 452
    • 1955 - 305
    • 1956 - 270
    • 1957 - 233
    • 1958 - 128
    • 1959 - 102

    Dobbiamo anche ricordare l'elevata perdita di equipaggi (e altri uccisi). MilborneOne (discussione) 16:13, 24 giugno 2018 (UTC)

    Il Meteor è stato pilotato con il tempo del Regno Unito e il maltempo invernale quasi certamente ha rappresentato una grande percentuale delle perdite. In alcuni casi gli aerei aeronavigabili sono stati abbandonati con il paracadute perché gli unici aeroporti nel raggio d'azione erano appannati e privi di GCA. Prima dell'introduzione del Clean Air Act, la nebbia era molto più comune nel Regno Unito di quanto non lo sia oggi ed è stata una delle ragioni per cui è stata costituita la BLEU a Bedford, che ha continuato a sviluppare l'autoland. — Precedente commento non firmato aggiunto da 95.149.55.51 (talk) 09:50, 21 agosto 2018 (UTC)

    Perché solo le prestazioni dell'era post WW2 sono rappresentate nelle specifiche? ME-262 ha avuto prestazioni migliori di Meteor nella seconda guerra mondiale. Quindi può fuorviare gli utenti.--Creator Edition (discussione) 11:16, 26 gennaio 2021 (UTC)

    Il motivo è che nella sezione Specifiche è consentita una sola variante e generalmente si tratta di una variante di produzione principale. A differenza del Me 262, il Meteor ha avuto una produzione postbellica significativa, e quindi un gruppo più ampio di varianti tra cui scegliere. BilCat (discussione) 11:26, 26 gennaio 2021 (UTC)

    Ma in qualche modo fuorviare i lettori. Nei forum/argomenti di storia molte persone sono arrivate con le prestazioni postbelliche di Meteors (basate su questo articolo) come prova della sua superiorità prestazionale (velocità, altitudine ecc.) rispetto all'ME262. Meteor dell'era della seconda guerra mondiale aveva prestazioni peggiori di ME262.--Creator Edition (discussione) 07:31, 5 febbraio 2021 (UTC)

    Anche se capisco le tue obiezioni, non è proprio una buona ragione per cambiare ciò che viene fatto su Wikipedia. Wikipedia presuppone un'intelligenza e una competenza di base dei lettori e non è orientata al minimo comun denominatore di lettori che non sanno o non possono leggere idee complesse per la comprensione. Quello che è stato fatto altrove è davvero fuori dal nostro controllo. Tutto quello che puoi fare in quei forum è cercare di informarli dei loro errori, soprattutto perché i marchi utilizzati nelle specifiche sono chiaramente indicati in ogni articolo e gli articoli dovrebbero già essere chiari per quanto riguarda i diversi tempi coinvolti. Ma niente di tutto ciò impedisce a chiunque altro su Wikipedia di non essere d'accordo con me e di essere d'accordo sul fatto che le specifiche precedenti dovrebbero essere utilizzate, per qualsiasi motivo. È così che funziona il consenso su Wikipedia. (Per la cronaca, una sfilza di nuovi utenti che si presentano all'improvviso per supportarti sarebbe sospetto. È già successo e Wikipedia ha dei modi per affrontarlo.) BilCat (parla) 09:15, 5 febbraio 2021 (UTC) Il posto per coprire le prestazioni delle Meteore della Seconda Guerra Mondiale (F1, F3) rispetto al Me262 (o qualsiasi aereo dell'era della Seconda Guerra Mondiale?) è nel testo. Chiunque prenda ciecamente una sezione da un articolo di Wikipedia senza controllare il contesto è "su un perdente" come dice la frase. L'F.4 è più tipico dell'uso di Meteor (guardando l'elenco degli operatori) per l'immediato dopoguerra rispetto ai pochi o precedenti modelli volati nel 1944/45.GraemeLeggett (discussione) 10:30, 5 febbraio 2021 (UTC ) Il Mark 8 a cui si riferiscono le specifiche è probabilmente il più rappresentativo (e probabilmente ha visto più azione - nella guerra di Corea e per l'Egitto e Israele nella guerra di Suez). Nigel Ish (talk) 11:43, 5 febbraio 2021 ( UTC)

    GraemeLeggett ha una grande idea. Ci sono altri argomenti in cui esistono confronti con la concorrenza (alcune videocamere cellulari, automobili ecc.) Perché un aereo dovrebbe essere diverso da questo punto di vista? Dopotutto, era anche un prodotto industriale. Non era vero?--Creator Edition (discussione) 21:13, 7 febbraio 2021 (UTC)

    Dovresti rileggere il mio commento. Se una fonte discute la prestazione della F.1 relativa a Me 262 allora quel testo appartiene alla sezione appropriata del testo. Non è carta bianca per creare un confronto - che sarebbe sintesi o OR. GraemeLeggett (discussione) 21:37, 7 febbraio 2021 (UTC)


    Gloster Meteor T.MK.7 1/72 dell'aeronautica brasiliana

    23 ott 2020 #1 2020-10-23T22:06

    Ok, questo è il terzo kit. È un Xtrakit (MPM) Gloster Meteor T.MK.7. L'ho preso a uno dei nostri spettacoli nello scambio di kit. Devo solo costruirlo come brasiliano. La domanda è quale colore. Mi piace quello rosso, ma ho un Airfix 1/48 Meteor che costruirò nel rosso. Quindi le opzioni sono quella blu come quella rossa o semplicemente tutta argento.

    Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk


    Linea consegnata
    1 - 1/144 Airbus A330-300 Aer Lingus
    2 - 1/48 F-15j 50° anniversario della base aerea JASDF 305th TFS Hyakuri
    3 - 1/200 CP Air Boeing 747-200
    4 - 1/144 Aer Turas Canadair CL-44J


    Gloster Meteor T Mk 7.5

    Per informazioni sulla disponibilità contattaci: [email protected] .

    Il peso 0,3542 kg
    Era Seconda guerra mondiale
    Origine Britannico
    Edizione Hobby speciale
    Scala 1/72
    Tipo Aerei
    Prodotto Kit di plastica

    Ti informeremo del prodotto Stock.

    Gli articoli sono pronti per la spedizione.

    Gli articoli sono pronti per la spedizione.

    Gli articoli sono pronti per la spedizione.

    Gli articoli sono pronti per la spedizione.

    Gli articoli sono pronti per la spedizione.

    Per informazioni sulla disponibilità contattaci: [email protected] .

    Gli articoli sono pronti per la spedizione.

    Supermarine Spitfire Mk.VC "Malta Defender" 1/48 N. art.: 100-SH48051

    Gloster Meteor T Mk 7.5 - Storia

    Il Gloster Meteor è entrato nei libri di storia come l'unico aereo a turbogetto pilotato in combattimento dagli Alleati durante la Seconda Guerra Mondiale.Combatteva i razzi V-1 e V-2 e serviva anche dall'altra parte del canale alla ricerca di Me 262 e Me 163.

    Durante lo sviluppo sono stati costruiti otto prototipi del Meteor, ciascuno con motori diversi di varie velocità e potenze. Il primo prototipo a volare è stato il quinto costruito. È stato lanciato in volo il 5 marzo 1943 alimentato da due motori dH Halford H.I, con circa 1.500 libbre di spinta ciascuno. Il primo lotto di produzione consisteva in 20 Gloster G.41A Meteor F.Mk Is. Questi avevano motori Welland e un tettuccio a vista. Il primo Meteor è stato scambiato con gli Stati Uniti per un Bell YP-59A Airacomet, il primo caccia a reazione degli Stati Uniti. Uno è stato utilizzato in un progetto sperimentale per il primo aereo a turboelica del mondo. Questo aereo, il Trent-Meteor, utilizzava riduttori sul motore per azionare un albero dell'elica con un'elica a cinque pale. Era dotato di carrello di atterraggio a corsa più lunga per dare spazio alle punte dell'elica.

    Il primo squadrone di caccia a reazione operativo fu il n. 616. Gli fu assegnato un volo distaccato di sette Meteor F.Mk Is quando si trasferì a Manston, nel Kent, nel luglio del 1944. L'ufficiale di volo della RAF Dean dichiarò che il primo V-1 fu distrutto da un caccia a reazione. Dopo che tutte e quattro le sue armi si sono inceppate, ha usato la punta dell'ala per spingere il V-1 con il muso verso il suolo. Lo stesso giorno un altro Meteor ha rivendicato un secondo V-1. Alla fine di agosto, lo squadrone fu completamente convertito in Meteors. I primi Meteor F.Mk III furono consegnati il ​​18 dicembre 1944 e questi iniziarono a sostituire i Mk. È. Gli Mk II avevano i turbogetti Derwent molto migliori, che miglioravano considerevolmente le prestazioni. Nel gennaio del 1945, un volo dello Squadrone n. 616 fu spostato attraverso la Manica per iniziare le operazioni in Belgio. Dopo la guerra, la produzione continuò. La versione più prolifica costruita fu il Meteor F.Mk 8, con mirini giroscopici, tettuccio a bolle, sedili eiettabili e motori Derwent più grandi, con una velocità massima di 600 mph (966 km/h). Per la RAF fu costruito un biposto da addestramento a doppio controllo con la denominazione Meteor T.Mk 7, e un caccia notturno biposto, il Meteor NF Mk 13, entrò in servizio nel 1952.

    Quando la produzione del Meteor terminò nel 1954, ne erano stati costruiti 3.947. Oggi volano ancora circa una mezza dozzina di meteore, la maggior parte nel Regno Unito e almeno una in Australia.


    Gloster Meteor T Mk 7.5 - Storia

    Disponibile (spedizione in 2-4 giorni lavorativi)
    Questo prodotto è disponibile
    presso i nostri fornitori, se ordinato
    ci vorranno alcuni giorni per arrivare. Prezzo di listino: $ 39,99
    Paghi: $ 28,39
    (Tutti i prezzi in dollari USA)

    Produttore: Hobby speciale
    Numero di magazzino: SPH 72317
    Scala: 1/72
    Visualizza tutti i prodotti del tipo "Gloster Meteor"

    Questo kit modello richiede il montaggio. Cemento, vernice e altri materiali da costruzione non inclusi se non espressamente indicato nella descrizione.

    Nota: i modelli Special Hobby sono kit a tiratura limitata composti da parti in plastica, resina e metallo. Solo per modellisti di livello intermedio o avanzato, richiederanno un lavoro extra per costruire con successo.

    L'aereo da addestramento Gloster T Mk 7 (disponibile con il n. 72548) era una delle varianti più diffuse del caccia a reazione Meteor. Solo una manciata di Meteor T Mk7 era dotata di una coda più grande e squadrata presa dalla più moderna versione da caccia Mk 8. Questa nuova variante del trainer ha ottenuto una particolare designazione Meteor T Mk 7.5 (è stato utilizzato anche T Mk 7 ?). Mentre questi aerei venivano utilizzati in Gran Bretagna principalmente per vari voli di prova e spettacoli pubblici, nelle forze aeree belghe e israeliane servivano come macchine da addestramento standard.

    Il kit contiene cinque telai di parti in plastica, tre delle quali in stirene grigiastro standard, le altre due che contengono il tettuccio e le parti del naso di ricognizione sono in plastica trasparente. Il foglio di decalcomanie offre i contrassegni per l'aereo dimostrativo dell'azienda Gloster, che era nel complesso blu con strisce bianche e codici di registrazione civile. E 'stato anche dotato di serbatoi di carburante ala punta non standard. L'altro aereo britannico in questo kit è la macchina di prova RAE in blu scuro e con un naso da ricognizione non standard. Questa coppia è accompagnata da una macchina belga argento con finiture gialle e un aereo israeliano mimetizzato con un nome sul naso (Ef'eh, cioè Viper)


    Aereo sopravvissuto

    Sebbene molte Meteore sopravvivano nei musei, nelle collezioni e sui piloni negli spazi pubblici, solo cinque rimangono idonee al volo.

    • Regno Unito Tre delle Meteore idonee al volo si trovano nel Regno Unito:
    • Due ibridi Meteor T.7/F.8 utilizzati da Martin-Baker come velivoli di prova per sedili eiettabili "G-JMWA/WA638" e "WL419". Entrambi sono stati registrati per l'ultima volta a Chalgrove.
    • Ex RAF NF.11 (G-LOSM), anch'essa costruita a Coventry, è attualmente intestata a un privato.
    • Australia Un ex RAF F.8 VH-MBX vola in Australia con il Temora Aviation Museum con i contrassegni della Royal Australian Air Force come 'A77-851'
    • USA Un ex RAF T7 WA591/G-BWMF è ora in un museo di Detroit [207] .

    Seconda guerra mondiale: Gloster Meteor

    La progettazione del Gloster Meteor iniziò nel 1940 quando il capo progettista di Gloster, George Carter, iniziò a sviluppare concetti per un caccia a reazione bimotore. Il 7 febbraio 1941, la compagnia ricevette un ordine per dodici prototipi di caccia a reazione secondo la specifica F9/40 della Royal Air Force (intercettore a reazione). Andando avanti, il test Gloster ha volato il 15 maggio con il suo E.28/39 monomotore. Questo è stato il primo volo di un jet britannico. Valutando i risultati della E.38/39, Gloster decise di andare avanti con un design bimotore. Ciò era in gran parte dovuto alla bassa potenza dei primi motori a reazione.

    Basandosi su questo concetto, il team di Carter ha creato un aereo monoposto interamente in metallo con un piano di coda alto per mantenere i piani di coda orizzontali sopra lo scarico del getto. Appoggiato su un carrello triciclo, il progetto possedeva ali dritte convenzionali con i motori montati in gondole aerodinamiche a metà dell'ala. Il pozzetto era situato a prua con un baldacchino in vetro incorniciato. Per l'armamento, il tipo possedeva quattro cannoni da 20 mm montati nel muso e la capacità di trasportare sedici cannoni da 3 pollici. razzi. Inizialmente chiamato "Thunderbolt", il nome è stato cambiato in Meteor per evitare confusione con il Republic P-47 Thunderbolt.

    Il primo prototipo a volare decollò il 5 marzo 1943 ed era alimentato da due motori De Havilland Halford H-1 (Goblin). I test sui prototipi sono proseguiti nel corso dell'anno poiché vari motori sono stati provati nell'aeromobile. Passato alla produzione all'inizio del 1944, il Meteor F.1 era alimentato da due motori Whittle W.2B/23C (Rolls-Royce Welland). Nel corso del processo di sviluppo, i prototipi sono stati utilizzati anche dalla Royal Navy per testare l'idoneità del vettore e inviati negli Stati Uniti per la valutazione da parte delle forze aeree dell'esercito americano. In cambio, l'USAAF ha inviato un Airacomet YP-49 alla RAF per i test.

    Diventare operativi:

    Il primo lotto di 20 Meteore fu consegnato alla RAF il 1 giugno 1944. Assegnato allo Squadrone n. 616, l'aereo sostituì gli M.VII Supermarine Spitfire dello squadrone. Passando attraverso l'addestramento di conversione, lo Squadrone n. 616 si trasferì alla RAF Manston e iniziò a volare in sortite per contrastare la minaccia del V-1. Iniziando le operazioni il 27 luglio, hanno abbattuto 14 bombe volanti mentre erano assegnati a questo compito. Quel dicembre, lo squadrone passò al Meteor F.3 migliorato che aveva migliorato la velocità e una migliore visibilità del pilota.

    Trasferito nel Continente nel gennaio 1945, il Meteor svolse in gran parte missioni di attacco al suolo e di ricognizione. Sebbene non abbia mai incontrato la sua controparte tedesca, il Messerschmitt Me 262, le Meteore sono state spesso scambiate per il jet nemico dalle forze alleate. Di conseguenza, le Meteore sono state dipinte in una configurazione completamente bianca per facilitarne l'identificazione. Prima della fine della guerra, il tipo distrusse 46 aerei tedeschi, tutti a terra. Con la fine della seconda guerra mondiale, lo sviluppo del Meteor continuò. Diventato il caccia principale della RAF, il Meteor F.4 fu introdotto nel 1946 ed era alimentato da due motori Rolls-Royce Derwent 5.

    Raffinare la meteora:

    Oltre alla possibilità in propulsore, la F.4 ha visto la cellula rafforzata e il cockpit pressurizzato. Prodotta in gran numero, la F.4 è stata ampiamente esportata. Per supportare le operazioni Meteor, una variante da addestramento, il T-7, entrò in servizio nel 1949. Nel tentativo di mantenere il Meteor alla pari con i nuovi caccia, Gloster continuò a migliorare il design e introdusse il modello F.8 definitivo nell'agosto 1949. Dotato di motori Derwent 8, la fusoliera dell'F.8 è stata allungata e la struttura della coda ridisegnata. La variante, che includeva anche un seggiolino eiettabile Martin Baker, divenne la spina dorsale del Fighter Command nei primi anni '50.

    Nel corso dell'evoluzione del Meteor, Gloster introdusse anche versioni da combattimento notturno e da ricognizione dell'aereo. Il Meteor F.8 ha visto un ampio servizio di combattimento con le forze australiane durante la guerra di Corea. Sebbene inferiore al più recente MiG-15 ad ala a freccia e all'F-86 Sabre nordamericano, il Meteor si è comportato bene come supporto a terra. Nel corso del conflitto, il Meteor abbatté sei MiG e distrusse oltre 1.500 veicoli e 3.500 edifici per la perdita di 30 velivoli. A metà degli anni '50, il Meteor fu gradualmente eliminato dal servizio britannico con l'arrivo del Supermarine Swift e dell'Hawker Hunter.

    Altri utenti:

    Le meteore hanno continuato a rimanere nell'inventario della RAF fino agli anni '80, ma in ruoli secondari come i rimorchiatori. Nel corso della sua produzione, sono state costruite 3.947 Meteore e molte sono state esportate. Altri utenti dell'aereo includevano Danimarca, Paesi Bassi, Belgio, Israele, Egitto, Brasile, Argentina ed Ecuador. Durante la crisi di Suez del 1956, Meteors israeliani abbatterono due vampiri egiziani De Havilland. Meteore di vario tipo rimasero in servizio in prima linea con alcune forze aeree fino agli anni '70 e '80.


    Raaf gloster gladiatore

    Il servizio iniziale con il tipo dimostrò che le pistole Vickers erano problematiche, il Gladiator fu rapidamente armato con .303 in (7,7 mm) Browning machi ... Recensioni esterne. Un'occasione per adottare un pezzo della storia della RAF, il Gloster Gladiator è stato l'ultimo caccia biplano della RAF e il primo a presentare una cabina di pilotaggio chiusa per il pilota. Henlow, marzo 1937 - giugno 1937. L'ufficiale di volo Alan Rawlinson, il tenente di volo Blake Pelly e l'ufficiale di volo Alan Boyd del n. 1941-01. velivolo biplano gloster gladiator dal n. Durante la battaglia d'Inghilterra, Gladiators of No. Plastic Planet Club 1/72 Gloster Gladiator sopra le decalcomanie dell'Africa settentrionale e orientale di Matt Bittner. salum, egitto. Immagine dell'ultimo, bellissimo, aereo - 203323915 Foto del Gloster Gladiator è stato l'ultimo caccia biplano utilizzato dalla Royal Air Force. Le operazioni dal lago ghiacciato Lesjaskag si conclusero quando i bombardieri della Luftwaffe distrussero l'aereo a terra. Nel febbraio 1937, No. Il Gladiatore Gloster è stato ampiamente esportato in numerosi paesi come Belgio, Cina, Egitto, Irlanda, Grecia, Lettonia, Lituania, Norvegia, Svezia, Iraq e Portogallo. mq. Non siamo a conoscenza di recensioni in-box per questo Gloster Gladiator Mk 1 RAF (#32033) di Pheon Decals. Storia/Riepilogo. Anche il 3 Squadron a Kenley ricevette i Gladiators dal resto del primo lotto di produzione, sostituendo i loro obsoleti Bristol Bulldogs. … Purtroppo, mentre le nuvole della guerra incombevano all'orizzonte, stava diventando chiaro al Ministero dell'Aeronautica che sarebbero stati necessari nuovi aerei per difendere l'Inghilterra. Gloster Gladiator II RAAF 3Sqn NWG N5752 at LG10 Gerawala Egypt 1940 IWM CM245 Curtiss P-40B-C Warhawk e P-40CU - Tomahawk / Kittyhawk Origine nazionale: - Stati Uniti Il Gloster Gladiator è stato sviluppato privatamente dall'azienda per soddisfare una specifica RAF per un combattente a 250 miglia orarie. Il Gloster Gladiator è stato l'ultimo caccia biplano utilizzato dalla RAF. Terminato: 12 aprile 2021 13:09:29 AEST. 72 Squadron, con sede a Tangmere, è diventato il primo squadrone ad essere equipaggiato con il Gladiator No. Artista: sconosciuto Fonte: Inviato da OWL Discussione: Commenti: 05/08/2013 [ 5 offerte ] Gladiator Goes to War. Nessuno dei nostri negozi partner o amici lo ha attualmente in vendita. 451 mq e 454 mq, RAAF. Questo foglio di decalcomanie in 1/72 copre i seguenti aerei che hanno sorvolato il Nord Africa: Gladiator Mk.I 80. i tuoi Pin su Pinterest RAAF Gloster Gladiator. Fu utilizzato dalla Royal Air Force (RAF) e dal Fleet Air Arm (FAA) (come variante Sea Gladiator) e fu esportato in un certo numero di altre forze aeree durante la fine degli anni '30. Era l'ultimo aereo da combattimento biplano della RAF ed è stato reso obsoleto dai nuovi progetti di monoplani anche quando è stato introdotto. Ecco il Gloster Gladiator Mk.II RAF Color Profile and Paint Guide. la sala operativa mobile dello squadrone è … Durante questo periodo ha effettuato un totale di 485 missioni operative e ha registrato un tempo di volo operativo di 484 ore. Non possiedo, né intendo o intendo trarre profitto da questo contenuto. Il Gloster Gladiator è stato l'ultimo caccia biplano utilizzato da... I Gladiatori di ricambio hanno accompagnato lo Squadrone quando è stato schierato a Narvik, nell'estremo nord. Fu utilizzato dalla Royal Air Force (RAF) e dal Fleet Air Arm (FAA) (come variante Sea Gladiator) e fu esportato in un certo numero di altre forze aeree durante la fine degli anni '30. Sviluppato privatamente come Gloster SS.37, è stato l'ultimo aereo da combattimento biplano della RAF ed è stato reso obsoleto dai nuovi progetti di monoplani anche quando è stato introdotto. 3 squadrone raaf, tornando a un atterraggio vicino a salum, dopo un pattugliamento su bardia. Il pilota F/L P. Wykeham-Barnes è uscito con successo. Il Plastic Planet Club continua il rilascio di contrassegni alternativi per gli aerei britannici, questa volta per il Gloster Gladiator. Gloster. È stato derivato dal biplano Gloster Gauntlet che ha preceduto il Gladiator come caccia di prima linea della RAF. Grumman G-21A Goose: 1 AAU, RAAF. L'F.7/30 richiedeva una velocità massima di almeno 250 mph (400 km/h) e un armamento di quattro mitragliatrici, incoraggiando nel contempo l'uso del nuovo motore a raffreddamento evaporativo Rolls-Royce Goshawk, utilizzato dalla maggior parte dei concorrenti per la specifica. 3 Squadrone RAAF HOME / Cerca. REMUS/RANA - GLADITORE GLOSTER - RAF/RAAF 3SQN - 1/72. Kit Completo di istruzioni e decalcomanie La scatola mostra segni di usura sullo scaffale Tutte le parti fornite sono nelle fotografie dettagliate Si prega di guardare le foto con attenzione La maggior parte delle parti sono ancora attaccate allo sprue per una facile visualizzazione La condizione è usata. Gloster Gladiator in servizio 3 Squadron RAAF. Festeggiando 23 anni di notizie e recensioni sull'hobby. Recensioni in scatola. 30 ott. 2020 - Scopri il tableau "gloster gladiator" di Eric Couderchon su Pinterest. 3 aprile 2016 - Immagini e profili del caccia biplano inglese della seconda guerra mondiale, Gloster Gladiator. Il team di Folland a Gloster per soddisfare la specifica F.7/30. Piloti: F/O Alan Rawlinson, F/L Blake Pelly e FO Alan Boyd Caratteristiche generali . Un prototipo, alimentato inizialmente da un Mercury IV da 485 hp e con cabina di pilotaggio aperta, volò il 12 settembre 1934. Home Novità Caratteristiche e recensioni Model Kit Top Gun Argomenti e colori Rif. Cerca Chi siamo. 3 Squadrone AEREI. Entrato a far parte della RAAF nel luglio 1937, Steege vide per la prima volta l'azione con il GLOSTER GLADIATOR n. Questo motore si dimostrò, tuttavia, inaffidabile... Helwan e Gambut, settembre 1940 a... Gloster Gauntlet: 3 Sqn e 451 Sqn RAAF. Gloster Gladiator » Elica (aereo) Contenuto della confezione Marketplace. 28 gennaio 2019 - Questo Pin è stato scoperto da Johan Ooij. Successivamente questo aereo è andato a 3 Sqn, RAAF, e il 4 agosto 1940 si è schiantato a El Esem. Inviato con Australia Post Standard. Vedi più d'idées sur le thème militaire, aviazione militare, foto militari. Hanno anche equipaggiato squadroni RAAF e SAAF in Medio Oriente e Nord Africa e hanno volato in ruoli secondari come voli meteorologici. přímým pokračovatelem stíhacího dvouplošníku Gloster Gauntlet. Gloster Gladiator in servizio 80 Squadron RAF. Il nuovo caccia aveva ali ridisegnate, più aerodinamiche e una cabina di pilotaggio chiusa. par | 16 agosto 2020 | Anime con poteri di fuoco | mahomes passaggio mancino. Dettagli dell'oggetto. Questo Gloster Meteor Mk 8 Jet Fighter arrivò a Iwakuni, in Giappone, nel marzo 1951 e nel luglio 1951 fu assegnato al 77 Squadron (Sqn) RAAF in Corea. Equipaggio: 1 All'inizio della seconda guerra mondiale, il 3 settembre 1939, i Gauntlets furono gradualmente eliminati dalla RAF, al posto del nuovo Gloster Gladiator. I gladiatori continuarono a servire nel deserto occidentale per tutto il 1941, ma alla fine scomparvero dal servizio di prima linea nel gennaio 1942. Lo squadrone 247 proteggeva i cantieri navali di Plymouth. L'ufficiale di volo Alan Rawlinson, il tenente di volo Blake Pelly e l'ufficiale di volo Alan Boyd del n. 3 Squadron RAAF, si allontanano dal Gloster Gladiator Mark II, N5752 'NW-G', a LG10/Gerawala, Egitto, 72 operarono il tipo fino all'aprile 1939 , più a lungo di qualsiasi altra unità di prima linea domiciliare. STORIE DI 3 SQUADRON GLADIATOR I biplani Gladiator sono stati utilizzati operativamente dal 3 Squadron RAAF nel drammatico periodo dell'avanzata contro gli italiani tra il novembre 1940 e il febbraio 1941. Una fantastica fonte online di informazioni sulle operazioni del 3 Squadron è il sito web di Håkan's Biplane Fighter Ace. Durante la guerra lo squadrone distrusse 217 aerei nemici, il più alto raggiunto da qualsiasi squadrone RAAF durante la seconda guerra mondiale. Giu 18, 2016 - Gloster Gladiator Mk II, N5752, NW-G, 3 Squadron RAAF a LG10/Gerawala, Egitto, 1940. È stato collegato a 77 Sqn in Corea dal luglio 1951 all'agosto 1953. Links 3 Squadron Association Website. Tra marzo e aprile 1937, No. mmm v5 n1 gloster gladiator ww2 raaf raf svezia portogallo royal navy sea gladiator malta fede speranza e carità_red star ww2 soviet af vvs dh.98 zanzara_fairey battaglia dettagli_polikarpov po-2_raaf commonwealth cac saber jet. Questa parte è una continuazione di Camouflage and Markings of Gloster Gladiator, Part 1. Copre gli schemi di mimetizzazione in tempo di guerra di questo classico caccia biplano. Scopri (e salva!) Handley Page 57,58,59, 61 e 63 Halifax: 460 Sqn, 462 Sqn e 466 Sqn, RAAF. Il Gladiatore è stato sviluppato dal Gloster Gauntlet come impresa privata da H.P. Il Gloster Gladiator e la sua controparte della Royal Navy, il Sea Gladiator, erano aerei da combattimento avanzati ai loro tempi (metà-fine anni '30). GLADIATORI GLOSTER IN 3 SQUADRONI RAAF. Visualizza altre idee su biplano, gladiatore, combattente. Il Gloster Gladiator è stato l'ultimo caccia biplano della RAF. Cybermodello in linea. Al momento dell'arrivo del 3° Squadron in Medio Oriente (23 agosto 1940), alcuni guanti rimanenti furono messi a disposizione dei nuovi arrivi della RAAF e così si formò il volo di spiegamento. Nel corso della storia dell'aviazione, pochi aerei hanno raggiunto il livello di eleganza del design pari a quello dei biplani britannici al culmine del loro sviluppo negli anni '30. Condizione: Usato. Foto non disponibili per questa variante. Handley Pagina HP.52 Hampden: 455 Sqn, RAAF. Traduzione Gloster Gladiator nel dizionario Inglese-Italiano. Velivolo settembre 1940-febbraio 1941: Gloster Gladiator I e II e Gauntlet II settembre 1940-marzo 1941: Westland Lysander II febbraio-giugno 1941: Hawker Hurricane I Hawker Hurricane: 3 Sqn, 450 Sqn e 451 Sqn, RAAF. I design classici come Hawker Hind, Fury o Gloster Gladiator dimostrano tutti il ​​​​punto.Nei primi due anni di guerra il Gladiatore si esibì valorosamente nei teatri europei, africani e mediterranei. 3 Squadron RAAF, a piedi da Gloster Gladiator Mark II, N5752 'NW-G', a LG10/Gerawala, Egitto, ex Royal Australian Air Force RAAF Commonwealth Aircraft Corporation CA-27 Sabre F-86 Sabre jet a bordo di un Gloster. Il Gladiatore è stato prodotto Gloster Gladiator. Gladiatore Gloster: 3 Sqn RAAF. Gladiatore Gloster. cordis it Le dimensioni ridotte del Mercury erano destinate all'uso da combattimento e alimentavano il Gloster Gauntlet e il suo successore, il Gloster Gladiator. Dopo la dichiarazione di guerra da parte dell'Italia nel 1940, lo squadrone RAAF 3 fu schierato in Medio Oriente sotto il comando della Royal Air Force, ed era in parte equipaggiato con la RAF Gloster Gladiator, ma nel 1941 ricevette il più moderno Hawker Hurricane. Gladiator Mk.I: Unità: 80 Sqn, Seriale RAF: YK-I (L8009) Grecia, 1940. Offerta vincente: AU $ 58,00.

    Lascia un commento cancella risposta

    Categorie

    Zakra è un moderno tema multiuso che include oltre 10 siti di partenza gratuiti per rendere il tuo sito bello e professionale.

    CHI SIAMO

    L'Australian Heart/Lung Transplant Association è stata fondata come The Heart Transplant Club nel 1984 da un piccolo gruppo di trapianti precoci presso il St. Vincent's Hospital di Sydney, in Australia. È stata un'iniziativa del compianto Victor Chang, fondamentalmente come supporto per i pazienti e le loro famiglie, per discutere di trapianto, scambiare idee ed essere presenti l'uno per l'altro.

    DIVENTARE SOCIO

    Diventare un membro di AHLTA è facile. Bastano pochi minuti per far parte della famiglia di AHLTA.