Corso di storia

L'offensiva di primavera tedesca del 1918

L'offensiva di primavera tedesca del 1918

Nella primavera del 1918, Luderndorff ordinò un massiccio attacco tedesco sul fronte occidentale. L'offensiva di primavera fu il tentativo della Germania di porre fine alla prima guerra mondiale. Con 500.000 truppe aggiunte alla forza della Germania dal fronte russo, Luderndorff era fiducioso del successo:

“Dobbiamo colpire al più presto prima che gli americani possano lanciare forze forti nella scala. Dobbiamo battere gli inglesi. "

Hindenburg e Luderndorff

Nella primavera del 1918, gli alleati sapevano che ci sarebbe stato un grande attacco tedesco - semplicemente non sapevano dove sarebbe arrivato. Gli inglesi rafforzarono le loro posizioni vicino alla costa mentre i francesi rafforzarono le loro posizioni a sud degli inglesi. Tuttavia, ciò ha lasciato una debolezza nella linea britannica a ovest di Cambrai. Qui il sistema di trincea britannico non era stato completato e quelli che erano stati scavati erano inadeguati. Sir Hubert Gough, che comandava la Quinta Armata in quest'area, era ben consapevole della sua situazione e più consapevole del fatto che aveva poche riserve a cui rivolgersi se i tedeschi avessero attaccato il settore in cui era di stanza la Quinta Armata. La ricognizione tedesca li aveva resi consapevoli che la zona era meno ben difesa.

Il 21 marzo 1918, Luderndorff lanciò l'offensiva. In sole cinque ore, i tedeschi spararono un milione di proiettili d'artiglieria contro le linee britanniche detenute dalla Quinta Armata - oltre 3000 proiettili spararono ogni minuto. Il bombardamento di artiglieria è stato seguito da un attacco di truppe d'assalto d'élite. Questi soldati viaggiarono leggermente e furono abili in attacchi rapidi e duri prima di passare al loro prossimo obiettivo. A differenza dei soldati carichi di pesanti kit ecc., Le truppe d'assalto trasportavano poco tranne le armi (come i lanciafiamme) che potevano causare molto panico, come dimostrato in questo attacco.

Alla fine del primo giorno dell'attacco, 21.000 soldati britannici erano stati fatti prigionieri e i tedeschi avevano fatto grandi progressi attraverso le linee della Quinta Armata. Gli alti comandanti militari britannici hanno perso il controllo della situazione. Avevano trascorso tre anni abituati alla guerra statica e all'improvviso hanno dovuto affrontare un assalto tedesco. Gough ordinò alla quinta armata di ritirarsi. L'attacco tedesco è stato il più grande passo avanti in tre anni di guerra sul fronte occidentale. Ironia della sorte, gli inglesi cedettero ai tedeschi la regione della Somme - dove così tanti soldati britannici e tedeschi erano stati uccisi nella battaglia del 1916.

L'avanzata tedesca mise anche Parigi in prima linea. I tedeschi avevano costruito la più grande pistola di artiglieria del mondo. Tre cannoni Krupp furono spostati in prima linea e usati per bombardare Parigi. Parigi si trovava a 120 chilometri dalla prima linea, ma un proiettile delle enormi pistole impiegò solo poco più di 200 secondi per raggiungere la città e 183 enormi proiettili sbarcarono sulla capitale della Francia, causando a molti parigini di lasciare la città.

I primi giorni dell'attacco furono un successo così schiacciante, che Guglielmo II dichiarò il 24 marzo festa nazionale. Molti in Germania presumevano che la guerra fosse quasi finita.

Tuttavia, i tedeschi hanno avuto un grosso problema. La loro avanzata era stata un grande successo. Ma le loro truppe trasportavano deliberatamente poche cose tranne le armi per favorire la loro mobilità. La velocità del loro avanzamento ha messo a dura prova le loro linee di rifornimento. Le unità di rifornimento delle truppe d'assalto semplicemente non riuscivano a tenere il passo con loro e quelle che guidavano l'attacco diventarono prive di rifornimenti vitali che erano ben bloccati alle loro posizioni.

“Stiamo andando come l'inferno, ancora e ancora, giorno e notte. Il nostro bagaglio è da qualche parte nella parte posteriore e non ci aspettiamo di vederlo di nuovo. ”Capitano Rudolf Binding.

In particolare, la 18a armata tedesca aveva avuto un successo spettacolare. Era avanzato ad Amiens e aveva minacciato la città. Tuttavia, piuttosto che usare la 18a armata per aiutare le altre unità ad avanzare in modo che i tedeschi potessero consolidare la loro avanzata, Luderndorff ordinò alla 18a armata di avanzare su Amiens poiché riteneva che la caduta della città sarebbe stata un colpo devastante per gli alleati. In questo Luderndorff aveva ragione. Amiens era il principale centro ferroviario per gli alleati nella regione e la sua perdita sarebbe stata un disastro. Tuttavia, molti credevano che il 18 ° esercito avrebbe potuto essere usato più positivamente se avesse sostenuto altre unità dell'esercito tedesco mentre avanzavano e poi si spostava su Amiens. Il 18 ° esercito ha scoperto che ha esaurito le scorte mentre avanzava. I cavalli, che avrebbero dovuto essere usati in anticipo su Amiens, furono uccisi per la loro carne. Pertanto, la mobilità della 18a armata fu ridotta e la perdita di tale trasporto doveva essere vitale.

Mentre i tedeschi avanzavano verso Amiens, passarono per Albert. Qui le truppe tedesche hanno trovato negozi pieni di tutti i tipi di cibo. Tale fu la loro fame e la disperazione per il cibo che ebbe luogo il saccheggio e la disciplina che era iniziata con l'attacco del 21 marzo scomparve presto. L'avanzata si fermò quasi ad Albert e l'attacco ad Amiens implose. Luderndorff non avrebbe potuto programmarlo e non sapeva cosa fare. Gli alti ufficiali tedeschi con base a Luderndorff temevano che fosse a un punto di stanchezza e temevano per la sua salute mentale.

Sebbene l'attacco tedesco fosse stato spettacolare in termini di terra conquistata, era stato anche costoso in termini di uomini persi. Tra marzo e aprile, i tedeschi subirono 230.000 vittime. L'esercito tedesco semplicemente non ha potuto sostenere tali perdite.

In quel momento, le truppe americane si riversarono sul fronte occidentale. Alla fine di marzo, 250.000 truppe americane si erano unite al conflitto: il peggior piano di Luderndorff era previsto per lo scenario. Tuttavia, l'impatto degli americani fu ostacolato dal fatto che il generale americano Pershing non avrebbe permesso alle sue truppe di essere comandate da ufficiali francesi o britannici.

“Pershing - ostinato e stupido. Ridicolo." Douglas Haig

Tuttavia, nonostante tali difficoltà (superate quando Foch fu reso generalissimo dal fronte occidentale) la fine era in vista per i tedeschi anche se Hindenburg non era d'accordo.

“Mentre può succedere che le cose non siano andate così bene per te, stai parlando di un fronte di dodici miglia. Ho rapporti da tutto il fronte e il morale è alto mentre altri rapporti dicono che il morale del nemico è scarso. ”Hindenburg

Né Hindenburg né Luderndorff potevano affrontare l'inevitabile. Nel giugno 1918, l'esercito tedesco era stato gravemente indebolito dal gran numero di vittime subite. Quindi, il 15 luglio 1918, Luderndorff ordinò l'ultima offensiva dell'esercito tedesco nella prima guerra mondiale. È stato un disastro. I tedeschi avanzarono di due miglia in terra detenuta dagli Alleati, ma le loro perdite furono enormi. L'esercito francese fece avanzare i tedeschi sapendo che le loro linee di rifornimento erano state allungate al limite. Quindi i francesi hanno risposto alla Marne e ha avuto luogo un massiccio contrattacco francese. Tra marzo e luglio 1918, i tedeschi persero un milione di uomini.