Inoltre

La battaglia dello Jutland

La battaglia dello Jutland

La battaglia dello Jutland è considerata l'unica grande battaglia navale della prima guerra mondiale. Lo Jutland ha visto la marina britannica perdere più uomini e navi, ma il verdetto della battaglia dello Jutland fu che la marina tedesca perse e non fu mai più in grado di mettere in mare durante la guerra. Le tattiche dell'ammiraglio John Jellicoe furono criticate da alcuni, ma dopo la battaglia la Marina britannica rimase una potente forza di combattimento mentre la flotta tedesca in alto mare non lo era.

Perché la battaglia è stata combattuta? In genere si credeva che la Gran Bretagna avesse la supremazia navale non solo in Europa ma anche in tutto il mondo. Uno dei maggiori scontri che coinvolgono la Germania e la Gran Bretagna prima dello scoppio della guerra nell'agosto 1914, fu quello che fu descritto come la razza navale tra le due nazioni. Il pubblico britannico aveva creduto che la Gran Bretagna non potesse essere sfidata quando la sua marina era preoccupata. La canzone "Rule Britannia" era molto in questo stampo mentre la canzone inizia "Rule Britannia, la Britannia governa le onde, la Gran Bretagna non potrà mai, mai, mai essere schiava". Una forte marina britannica era attesa dal pubblico, così come l'inevitabile vittoria navale.

La revisione navale del 1912 a Spithead
da una cartolina contemporanea

All'inizio della guerra, la Gran Bretagna fu coinvolta in due piccoli scontri navali: Helgoland e Dogger Bank. Non si era verificato uno scontro navale su vasta scala tra Germania e Gran Bretagna. La flotta tedesca era più piccola di quella britannica, ma entrambe le flotte beneficiarono dello sviluppo del Dreadnought nel 1906. Durante la notte, tutte le navi da guerra erano ridondanti in termini di ciò che potevano fare rispetto al Dreadnought. Il nuovo design fu rapidamente conquistato dai tedeschi e iniziò una gara navale.

HMS Belleraphon - un dreadnought

Due flotte con tale potenza potrebbero infliggere un grande danno all'altra. Un argomento che è stato avanzato per la mancanza di attività navale all'inizio della guerra è che entrambe le flotte hanno sostanzialmente evitato un grave scontro per paura che sarebbe stato decisivo e avrebbe lasciato la loro rispettiva nazione vulnerabile agli attacchi.

La Marina britannica nel Mare del Nord aveva sede a Rosyth, Cromarty e Scapa Flow. Qui potrebbe proteggere le aree centrali e settentrionali del Mare del Nord e impedire alla flotta tedesca d'altura di entrare nell'Atlantico dove potrebbe causare enormi problemi alla flotta mercantile britannica. Gli inglesi credevano che i tedeschi non avrebbero cercato di affrettare la Manica e di affrontare la potenza della Marina britannica con sede a Portsmouth e Plymouth. Pertanto, è stato calcolato che la Marina tedesca potesse operare solo nel Mare del Nord.

Nel 1916 gli inglesi avevano messo in piedi un blocco efficace della Germania. La costa settentrionale della Germania era molto piccola e qualsiasi blocco era facile da applicare. Fino al 1916, la flotta tedesca d'altura era stata comandata dall'ammiraglio von Poul. Era considerato troppo passivo nel suo approccio a ciò che la Marina tedesca poteva fare. Nel 1916, von Poul fu sostituito dall'ammiraglio Reinhardt von Scheer, molto più aggressivo. Decise che il blocco era andato troppo lontano e stava causando troppi danni alla Germania.

Scheer voleva attirare fuori dalle rispettive basi navali parti della flotta britannica e usando una combinazione di sottomarini e imbarcazioni di superficie attaccarli e distruggerli. La notte del 24 e 25 aprile 1916, la marina tedesca attaccò le città costiere di Lowestoft e Yarmouth. L'idea era che la flotta britannica avrebbe risposto a questo.

A maggio, Scheer ordinò all'ammiraglio von Hipper di navigare con 40 navi per spostarsi lungo la costa danese. La notizia di questo movimento raggiunse l'ammiraglio Jellicoe a Rosyth. Vide questo movimento di una forza così grande come una mossa provocatoria e ordinò alla Grande Flotta di mettere in mare. La battaglia di Jutland iniziò il 31 maggio 1916.

Trovare dove si trovava la flotta del nemico si rivelò un compito ragionevolmente difficile. Gli aerei da ricognizione di Spotter erano troppo inaffidabili per coprire la distanza richiesta sul Mare del Nord. Pertanto, le navi veloci furono spedite da entrambe le flotte per scoprire dov'era l'altra. Quando entrambi trovarono l'altro, vi fu un breve scambio di fuoco, ma entrambi avevano fatto il loro compito: cacciare il nemico.

Ora che gli inglesi avevano trovato i tedeschi, Jellicoe era affiancato dalla flotta con base a Scapa Flow guidata da Sir David Beatty. Cinquantadue navi si unirono alla Grande Flotta. Jellicoe e Beatty affrontarono una flotta di quaranta navi tedesche guidate dall'ammiraglio Hipper. Si aprirono il fuoco l'un l'altro a una distanza di circa dieci miglia. Sebbene fossero una forza più piccola, il vantaggio iniziale risiedeva sui tedeschi che erano aiutati con la loro visibilità dalla luce del sole.

Poco dopo le 16.00, l'incrociatore da battaglia britannico "Indefatigable" fu distrutto dai tedeschi. Mille uomini persero la vita quando esplose una rivista. Quasi trenta minuti dopo, "Queen Mary" è stata affondata in soli novanta secondi.

La posizione degli inglesi divenne più difficile quando Hipper fu raggiunto dalla flotta d'altura di Scheer. La forza di Jellicoe era a circa quindici miglia dalla forza di Beatty quando iniziò la vera battaglia. Mentre le due flotte britanniche convergevano, gli inglesi subirono una terza grave perdita quando "Invincible" fu affondato poco dopo le 18.30.

Quando le due flotte si unirono, rappresentarono una forza straordinaria e Hipper ordinò alla flotta tedesca di navigare verso nord. Jellicoe interpretò questa mossa come un tentativo di attirare la flotta britannica in una trappola sottomarina o in un campo minato tedesco - o in entrambi. Pertanto, non seguì la flotta tedesca in pensione. Jellicoe decise di navigare nella sua flotta a sud per tagliare i tedeschi quando tentarono di salpare per casa.

Entrambe le flotte si scontrarono di nuovo mentre i tedeschi salpavano per il porto. La nave tedesca "Lutzow" fu affondata. "Seydlitz" e "Derfflinger" sono stati gravemente danneggiati.

I tedeschi affermarono che lo Jutland fu una vittoria per loro poiché avevano affondato più navi capitali degli inglesi. Jellicoe affermò che la vittoria apparteneva agli inglesi poiché la sua flotta era ancora un'entità degna del mare, mentre la flotta tedesca in alto mare non lo era. Gli inglesi persero più navi (14 navi e oltre 6.000 vite) rispetto ai tedeschi (9 navi e oltre 2.500 vittime). Ma la flotta tedesca non fu mai più in grado di mettere in mare e sfidare la Marina britannica nel Mare del Nord.

Post correlati

  • Ammiraglio John Jellicoe

    L'ammiraglio Jellicoe trovò fama nella prima guerra mondiale come ammiraglio che guidò la Marina britannica nella battaglia dello Jutland. Jellicoe è stato criticato per ...

List of site sources >>>


Guarda il video: Flotte da combattimento e sottomarini, 1914-18. (Gennaio 2022).