Podcast di storia

Agenzia per la protezione dell'ambiente - Storia

Agenzia per la protezione dell'ambiente - Storia

Agenzia per la protezione ambientale (EPA) - agenzia indipendente nel ramo esecutivo federale. Fondata nel 1970, opera per proteggere e valorizzare l'ambiente per le generazioni presenti e future. La missione dell'EPA è controllare e ridurre varie forme di inquinamento, tra cui aria, acqua, rifiuti solidi, pesticidi, radiazioni e sostanze tossiche. Collabora con i governi statali e locali per sviluppare e attuare politiche per combattere l'inquinamento ambientale.

. .



Agenzia per la protezione ambientale

Agenzia per la protezione dell'ambiente (EPA), agenzia del governo degli Stati Uniti che stabilisce e applica gli standard nazionali di controllo dell'inquinamento.

Nel 1970, in risposta al tumulto di leggi confuse e spesso inefficaci sulla protezione ambientale emanate da stati e comunità, il presidente Richard Nixon ha creato l'EPA per fissare le linee guida nazionali e per monitorarle e farle rispettare. Le funzioni di tre dipartimenti federali - dell'Interno, dell'Agricoltura e della Sanità, dell'Istruzione e del Welfare - e di altri organi federali furono trasferite alla nuova agenzia. L'EPA è stato inizialmente incaricato dell'amministrazione del Clean Air Act (1970), emanato per ridurre l'inquinamento atmosferico principalmente dalle industrie e dai veicoli a motore, il Federal Environmental Pesticide Control Act (1972) e il Clean Water Act (1972), che regolano l'ambiente municipale e industriale scarichi di acque reflue e concessione di sovvenzioni per la costruzione di impianti di depurazione. A metà degli anni '90, l'EPA stava applicando 12 importanti statuti, comprese le leggi progettate per controllare i rifiuti dei mulini di uranio che scaricavano nell'oceano insetticidi, fungicidi, rodenticidi e amianto nell'acqua potabile nelle scuole.

Uno dei primi successi dell'EPA è stato un accordo con i produttori di automobili per installare convertitori catalitici nelle auto, riducendo così le emissioni di idrocarburi incombusti dell'85%. L'applicazione dell'EPA è stata in gran parte responsabile di un calo da un terzo a metà della maggior parte delle emissioni di inquinamento atmosferico negli Stati Uniti dal 1970 al 1990 e durante gli anni '80 l'indice degli standard di inquinamento è migliorato della metà nelle principali città miglioramenti significativi anche nella qualità dell'acqua e nello smaltimento dei rifiuti. Il Comprehensive Environmental Response, Compensation, and Liability Act (chiamato anche Superfund), che fornisce miliardi di dollari per ripulire le discariche abbandonate, è stato istituito per la prima volta nel 1980, ma il numero di quelle discariche e le difficoltà delle bonifica sono rimaste formidabili per anni successivamente.

Per tutti gli anni '80 e '90 l'EPA ha continuato a rafforzare le leggi che regolano la qualità dell'aria e dell'acqua e le sostanze tossiche. Tuttavia, ha anche introdotto nuove regole. I risultati dell'EPA durante questo periodo includevano il requisito che tutte le scuole primarie e secondarie fossero testate per l'amianto a partire dal 1982, la riautorizzazione del Clean Water Act nel 1987, la riautorizzazione del Clean Air Act nel 1990 con emendamenti che richiedevano riduzioni di zolfo produzione di biossido e l'eliminazione graduale delle sostanze chimiche che riducono lo strato di ozono e una norma che richiede la rimozione di tutto il piombo rimanente nella benzina a partire dal 1996. Altre normative introdotte durante questo periodo includono il Nuclear Waste Policy Act (1982) e il programma Energy Star (1992) quest'ultimo è stato implementato per valutare i costi di utilizzo e l'efficienza energetica degli elettrodomestici e di altri dispositivi elettronici. Questo periodo ha visto anche lo sviluppo dell'Emergency Planning and Community Right-to-Know Act (EPCRA), che ha permesso alle comunità locali di conoscere la natura delle sostanze chimiche tossiche prodotte dalle industrie nelle loro aree e ha assistito le comunità nello sviluppo di piani di emergenza per affrontare rilasci ed esposizioni di sostanze pericolose.

All'inizio del 21° secolo il ruolo dell'EPA si è ampliato per affrontare il cambiamento climatico. Nel 2007 la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito in una causa intentata dallo stato del Massachusetts contro l'EPA che la mancata regolamentazione delle emissioni di gas serra dei veicoli a motore era contraria ai requisiti del Clean Air Act. Di conseguenza, all'EPA è stata affidata la responsabilità di sviluppare strategie per gestire le emissioni di anidride carbonica e altri cinque gas serra. A partire da questo mandato, l'EPA ha collaborato con il Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti per sviluppare standard che aumenterebbero sostanzialmente l'efficienza del carburante dei veicoli e nel 2011 ha avviato un programma di autorizzazioni che ha posto i primi limiti alle emissioni di gas serra da centrali elettriche, raffinerie e altri grandi sorgenti fisse.

Altri articoli sulla cronologia

La fuoriuscita di petrolio di Deepwater Horizon è stata la più grande fuoriuscita di petrolio marino della storia. Scopri gli ingenti danni causati da questo disastro del 2010 agli ecosistemi marini e costieri lungo il Golfo del Messico.

Il Superfund, istituito nel 1980, è un fondo del governo degli Stati Uniti disponibile per la bonifica di discariche e sversamenti di rifiuti pericolosi.

La Giornata della Terra è una celebrazione annuale che onora i risultati del movimento ambientalista e aumenta la consapevolezza dell'importanza della sostenibilità ecologica a lungo termine.


Storia dell'EPA

Nata sulla scia dell'elevata preoccupazione per l'inquinamento ambientale, l'EPA è stata istituita il 2 dicembre 1970 per consolidare in un'unica agenzia una serie di attività federali di ricerca, monitoraggio, definizione di standard e applicazione per garantire la protezione ambientale. Fin dal suo inizio, l'EPA ha lavorato per un ambiente più pulito e più sano per il popolo americano.

Scopri di più sui risultati dell'EPA nei suoi quasi 50 anni di storia nella pagina dei risultati dell'Agenzia e nella cronologia della cronologia dell'EPA.


Prima e dopo: la storia ambientale americana

Nel 1971, circa 70 fotografi, incaricati dalla neonata Environmental Protection Agency, iniziarono a documentare il paesaggio americano su soli 40 rullini ciascuno. Attraversarono miniere di carbone e discariche, attraversarono deserti e fattorie e scoprirono piccoli corridoi delle grandi città. Il risultato finale è stato DOCUMERICA, una raccolta di oltre 15.000 scatti che catturano i problemi ambientali del paese, dall'inquinamento dell'acqua e dell'aria ai rischi per la salute industriale, in sei anni.

Decenni dopo, una nuova generazione di fotografi sta collezionando immagini  ”dopo”. Negli ultimi due anni, l'EPA ha raccolto più di 2.000 foto, tutte raffiguranti vagamente l'ambiente. Lo State of the Environment Photography Project, come viene chiamato lo sforzo, chiede ai fotografi di scattare foto che corrispondano alle scene di DOCUMERICA , per mostrare come il paesaggio è cambiato dagli anni '70. Chiede inoltre ai fotografi di catturare problemi ambientali nuovi o diversi, con l'idea che queste scene moderne potrebbero a loro volta essere ri-fotografate in un lontano futuro. L'EPA ha rilasciato molti di questi scatti per la Giornata della Terra di quest'anno. Il progetto accetterà le candidature fino alla fine del 2013.

L'EPA spiega che DOCUMERICA è diventata una base per la storia ambientale dell'America e che il monitoraggio del cambiamento è fondamentale per l'eco-coscienza pubblica.

Entrambe le immagini, scattate da Michael Philip Manheim, mostrano una sezione di East Boston negli anni '70 e ai giorni nostri. Decenni fa, file di tre piani fiancheggiavano le strade del quartiere. Oggi ne rimane solo uno, l'unico superstite dell'espansione del vicino aeroporto. Credito: Michael Philip Manheim/US EPA

C'è di più per catturare i problemi ambientali sulla fotocamera che sparare a ciminiere e centrali nucleari. Il modo più efficace per trasmetterli è fotografare le persone, afferma Michael Philip Manheim. Manheim, uno dei fotografi di DOCUMERICA, ha documentato l'inquinamento acustico a East Boston negli anni '821770, ritraendo il deterioramento di una comunità affiatata mentre il vicino aeroporto di Logan espandeva le sue piste. Questo è ciò che ha fatto sì che DOCUMERICA colpisse il pubblico anni fa, fornendo primi piani di minatori che soffrivano di polmone nero e bambini che giocavano a basket in complessi residenziali angusti.

“Incontra le persone colpite, fagli sapere quanto tieni a loro, scopri cosa li colpisce di più,” consiglia a Manheim di abbinare le sue foto oggi. Ha ancora le macchine fotografiche che ha usato per il suo incarico, che tratta come “sculture” che rimangono nascoste negli armadi. “Dopo di che, è il momento di dare energia a una fotocamera, e non mettendo in posa le foto ma reagendo candidamente a ciò che sta accadendo nella vita dei tuoi soggetti.”

A sinistra, lo scatto del fotografo di DOCUMERICA David Falconer della cartiera Weyerhaeuser e dello stabilimento metallurgico Reynolds lungo il fiume Columbia nello Stato di Washington. A destra, la ricostruzione di Craig Leaper. Credito: US EPA

Sebbene alcuni paesaggi rimangano gli stessi, Manheim afferma che ciò che è cambiato da DOCUMERICA è il livello di consapevolezza delle questioni ambientali. Il fotografo attribuisce questo aumento alla rapida diffusione delle informazioni digitali, una petizione online visiva che, secondo lui, i bostoniani avrebbero potuto usare per combattere negli anni '70.

A sinistra, le Great Falls of Maine's Androscoggin River, con la città di Lewiston sullo sfondo, catturata da Charles Steinhacker nel 1973. A destra, una replica della stessa scena di Munroe Graham. Credito: US EPA

Le foto “now” e “then” mostrano vari gradi di cambiamento se posizionate fianco a fianco, mode funky e macchine goffe a parte. Grumi di schiuma innaturale continuano a fluttuare lungo le acque inquinate vicino agli edifici industriali, ma nell'aria di alcune città urbane aleggia molto meno smog. In uno scatto “after” di una sezione della John Day Dam tra l'Oregon e lo Stato di Washington, una serie di turbine eoliche appare sullo sfondo del terreno.

A sinistra, la diga di John Day vista dal lato Washington del fiume Columbia, fotografata da David Falconer nel 1973. A destra, una vista simile, comprese le turbine eoliche lungo la cresta, scattata da Scott Butner nel 2012. Credito: US EPA

La facilità della fotografia digitale aiuterà a promuovere l'attuale iterazione di un'istantanea ambientale, afferma Manheim. Quando scattano su pellicola, i fotografi non possono sapere subito se hanno scattato "lo scatto". Il digitale consente loro di esaminare i primi scatti di una scena e quindi di trovare modi migliori per trasmetterne i dettagli.

“Non stai in piedi, aspettando che succeda qualcosa. Eserciti energia mentale e fisica,' dice Manheim. Per chiunque voglia partecipare al progetto State of the Environment, il fotografo ha un consiglio: “Imposta la scena nella tua copertura, e poi vai per le ‘cose buone.’ Ti avvicini, più vicino, più vicino. Ti muovi per esplorare e trovare l'immagine emblematica, vicina e significativa, che simboleggia la situazione

Negli anni '70, Manheim conobbe le persone che vivevano nelle colorate case a schiera a tre piani che fiancheggiano Neptune Road a East Boston. Gli aerei sorvolavano quasi ogni tre minuti, spingendo i residenti nelle vicinanze a coprirsi le orecchie dal rombo assordante dei motori. Ha catturato uno di questi aerei a bassa quota in una fotografia, mostrata sopra. Nel 2012, Manheim è tornato sul sito per documentarlo ancora una volta. L'abbinamento “then” e “now” racconta una storia che si è svolta nel corso di decenni. Alla fine, l'adiacente aeroporto ha costruito piste a filo dei cortili e dei vialetti delle strade, e oggi rimane solo una casa.

Moakley Park di South Boston. A sinistra, Ernst Halberstadt sparato pesantemente dallo smog nel 1973 a destra, ripresa 2012 di Roger Archibald. Un tempo muralista per la Works Progress Administration (WPA), Halberstadt ha documentato la vita cittadina a Boston per DOCUMERICA. Credito: US EPA

Nel 1971, circa 70 fotografi, incaricati dalla neonata Environmental Protection Agency, iniziarono a documentare il paesaggio americano su soli 40 rullini ciascuno. Attraversarono miniere di carbone e discariche, attraversarono deserti e fattorie e scoprirono piccoli corridoi delle grandi città. Il risultato finale è stato DOCUMERICA, una raccolta di oltre 15.000 scatti che catturano i problemi ambientali del paese, dall'inquinamento dell'acqua e dell'aria ai rischi per la salute industriale, in sei anni.

Decenni dopo, una nuova generazione di fotografi sta collezionando immagini ”after”. Negli ultimi due anni, l'EPA ha raccolto più di 2.000 foto, tutte raffiguranti vagamente l'ambiente. Lo State of the Environment Photography Project, come viene chiamato lo sforzo, chiede ai fotografi di scattare foto che corrispondano alle scene di DOCUMERICA, per mostrare come il paesaggio è cambiato dagli anni '70. Chiede inoltre ai fotografi di catturare problemi ambientali nuovi o diversi, con l'idea che queste scene moderne potrebbero a loro volta essere ri-fotografate in un lontano futuro. L'EPA ha rilasciato molti di questi scatti per la Giornata della Terra di quest'anno. Il progetto accetterà le candidature fino alla fine del 2013.

L'EPA spiega che DOCUMERICA è diventata una base per la storia ambientale dell'America e che il monitoraggio del cambiamento è fondamentale per l'eco-coscienza pubblica.

Entrambe le immagini, scattate da Michael Philip Manheim, mostrano una sezione di East Boston negli anni '70 e ai giorni nostri. Decenni fa, file di tre piani fiancheggiavano le strade del quartiere. Oggi ne rimane solo uno, l'unico superstite dell'espansione del vicino aeroporto. (Michael Philip Manheim/US EPA)

C'è di più per catturare i problemi ambientali sulla fotocamera che sparare a ciminiere e centrali nucleari. Il modo più efficace per trasmetterli è fotografare le persone, afferma Michael Philip Manheim. Manheim, uno dei fotografi di DOCUMERICA, ha documentato l'inquinamento acustico a East Boston negli anni '821770, ritraendo il deterioramento di una comunità affiatata mentre il vicino aeroporto di Logan espandeva le sue piste. Questo è ciò che ha fatto sì che DOCUMERICA colpisse il pubblico anni fa, fornendo primi piani di minatori che soffrivano di polmone nero e bambini che giocavano a basket in complessi residenziali angusti.

“Incontra le persone colpite, fai sapere loro quanto tieni a loro, scopri cosa li colpisce di più,” consiglia Manheim di abbinare le sue foto oggi. Ha ancora le macchine fotografiche che ha usato per il suo incarico, che tratta come “sculture” che rimangono nascoste negli armadi. “Dopo di che, è il momento di dare energia a una fotocamera, e non mettendo in posa le foto ma reagendo candidamente a ciò che sta accadendo nella vita dei tuoi soggetti.”

A sinistra, lo scatto del fotografo di DOCUMERICA David Falconer della Weyerhaeuser Paper Mills e Reynolds Metal Plant lungo il fiume Columbia nello Stato di Washington. A destra, la ricostruzione di Craig Leaper. (EPA USA)

Sebbene alcuni paesaggi rimangano gli stessi, Manheim afferma che ciò che è cambiato da DOCUMERICA è il livello di consapevolezza delle questioni ambientali. Il fotografo attribuisce questo aumento alla rapida diffusione delle informazioni digitali, una petizione online visiva che, secondo lui, i bostoniani avrebbero potuto usare per combattere negli anni '70.

A sinistra, le Great Falls of Maine's Androscoggin River, con la città di Lewiston sullo sfondo, catturata da Charles Steinhacker nel 1973. A destra, una replica della stessa scena di Munroe Graham. (EPA USA)

Le foto “now” e “then” mostrano vari gradi di cambiamento quando posizionate fianco a fianco, mode funky e macchine goffe a parte. Ciuffi di schiuma innaturale continuano a ondeggiare lungo acque inquinate vicino a edifici industriali, ma nell'aria di alcune città urbane aleggia molto meno smog. In uno scatto “after” di una sezione della John Day Dam tra l'Oregon e lo Stato di Washington, una serie di turbine eoliche appare sullo sfondo del terreno.

A sinistra, la diga di John Day vista dal lato Washington del fiume Columbia, fotografata da David Falconer nel 1973. A destra, una vista simile, comprese le turbine eoliche lungo la cresta, scattata da Scott Butner nel 2012. (US EPA)

La facilità della fotografia digitale aiuterà a promuovere l'attuale iterazione di un'istantanea ambientale, afferma Manheim. Quando scattano su pellicola, i fotografi non possono sapere subito se hanno scattato "lo scatto". Il digitale consente loro di esaminare i primi scatti di una scena e quindi di trovare modi migliori per trasmetterne i dettagli.

“Non stai in piedi, aspettando che succeda qualcosa. Eserciti energia mentale e fisica,' dice Manheim. Per chiunque voglia partecipare al progetto State of the Environment, il fotografo ha un consiglio: “Imposta la scena nella tua copertura, e poi vai per le ‘cose buone.’ Ti avvicini, più vicino, più vicino. Ti muovi per esplorare e trovare l'immagine emblematica, vicina e significativa, che simboleggia la situazione

Negli anni '70, Manheim conobbe le persone che vivevano nelle colorate case a schiera a tre piani che fiancheggiano Neptune Road a East Boston. Gli aerei sorvolavano quasi ogni tre minuti, spingendo i residenti nelle vicinanze a coprirsi le orecchie dal rombo assordante dei motori. Ha catturato uno di questi aerei a bassa quota in una fotografia, mostrata sopra. Nel 2012, Manheim è tornato sul sito per documentarlo ancora una volta. L'abbinamento “then” e “now” racconta una storia che si è svolta nel corso di decenni. Alla fine, l'adiacente aeroporto ha costruito piste a filo dei cortili e dei vialetti delle strade, e oggi rimane solo una casa.

Moakley Park di South Boston. A sinistra, Ernst Halberstadt sparato pesantemente dallo smog nel 1973 a destra, ripresa 2012 di Roger Archibald. Un tempo muralista per la Works Progress Administration (WPA), Halberstadt ha documentato la vita cittadina a Boston per DOCUMERICA. (EPA USA)


Registri dell'Agenzia per la protezione dell'ambiente [EPA]

Stabilito: In qualità di agenzia indipendente dal Piano di riorganizzazione n. 3 del 1970, in vigore dal 2 dicembre 1970, che consolida la Federal Water Quality Administration, Department of the Interior Federal Radiation Council, un'agenzia indipendente e Environmental Health Service (Environmental Control Administration e National Air Pollution Control Administration ), Servizio sanitario pubblico (PHS), Dipartimento della salute, dell'istruzione e del welfare (HEW).

Agenzie precedenti:

Consiglio federale delle radiazioni (1959-70)

Nel Servizio sanitario pubblico, Amministrazione federale della sicurezza (FSA, 1949-53) e HEW (1953-70):

Divisione di approvvigionamento idrico e controllo dell'inquinamento (DWSPC, 1949-65)
Amministrazione federale per il controllo dell'inquinamento idrico (FWPCA, 1965-66, all'interno)

Ufficio per la prevenzione delle malattie e il controllo ambientale (BDPEC, 1966-68)

Nel Servizio per la protezione dei consumatori e la salute ambientale (CPEHS, 1968-70), PHS, HEW e Servizio per la salute ambientale (EHS, 1970), PHS, HEW:

Amministrazione del controllo ambientale (ECA, 1968-70)
Amministrazione nazionale per il controllo dell'inquinamento atmosferico (NAPCA, 1968-70)

Presso il Dipartimento dell'Interno:

Amministrazione federale per il controllo dell'inquinamento idrico (1966-70)
Amministrazione federale della qualità dell'acqua (1970)

Funzioni: Coordina l'azione federale per ridurre l'inquinamento ambientale.

Trovare aiuti: Inventario preliminare nell'edizione in microfiche degli Archivi Nazionali degli inventari preliminari.

Registri correlati: Registrare copie delle pubblicazioni dell'Environmental Protection Agency e dei suoi predecessori in RG 287, Publications of the U.S. Government. Registri del Servizio Sanitario Pubblico, 1912-1968, RG 90.

412.2 REGISTRI DEI PREDECESSORI DELLA TUTELA DELL'AMBIENTE
AGENZIA
1944-71

Storia: Ufficio per la prevenzione delle malattie e il controllo ambientale istituito in PHS, HEW, con ordinanza di riorganizzazione HEW, 29 giugno 1967, ai sensi del Piano di riorganizzazione n. 3 del 1966, in vigore dal 25 settembre 1966, assorbendo alcune funzioni ambientali e sanitarie degli uffici PHS aboliti di Servizi medici e servizi sanitari. BDPEC abolito dall'ordinanza di riorganizzazione HEW, 1 luglio 1968, con funzioni ambientali affidate all'Amministrazione per il controllo ambientale e all'Amministrazione nazionale per il controllo dell'inquinamento atmosferico, che, insieme alla Food and Drug Administration (FDA), costituivano il servizio per la protezione dei consumatori e la salute ambientale. Dopo la separazione della FDA, in vigore dal 1 luglio 1970, con l'ordine di riorganizzazione HEW, il 16 gennaio 1970, il CPEHS ha rinominato Environmental Health Service. EHS abolito dal piano di riorganizzazione n. 3 del 1970, e le sue funzioni, insieme a quelle di ECA (ad eccezione degli uffici di gestione ambientale, sicurezza e salute sul lavoro e salute radiologica) e NAPCA, consolidate con funzioni di Federal Water Quality Administration (SEE 412.2.1 ) e il Consiglio federale per le radiazioni (Cfr. 412.2.2) per formare l'EPA. VEDERE 412.1.

412.2.1 Registri della Divisione per l'approvvigionamento idrico e il controllo dell'inquinamento e dei suoi successori, l'Amministrazione federale per il controllo dell'inquinamento idrico e l'Amministrazione federale per la qualità dell'acqua

Storia: Divisione dell'approvvigionamento idrico e del controllo dell'inquinamento istituita in PHS, FSA, per amministrare la legge sul controllo dell'inquinamento idrico (62 Stat. 1155), 30 giugno 1948. Trasferita con PHS dall'abolita FSA all'HEW di nuova creazione dal Piano di riorganizzazione n. 1 del 1953 , in vigore dall'11 aprile 1953. Abolito e funzioni assegnate alla nuova amministrazione federale per il controllo dell'inquinamento idrico, HEW, dalla legge sulla qualità dell'acqua del 1965 (79 Stat. 903), 2 ottobre 1965. FWPCA trasferita al Dipartimento degli Interni mediante riorganizzazione Piano n. 2 del 1966, in vigore dal 10 maggio 1966. Ridesignato Amministrazione federale della qualità dell'acqua, interno, dal Water Quality Improvement Act del 1970 (84 Stat. 113), 3 aprile 1970. Abolito dal piano di riorganizzazione n. 3 del 1970 e funzioni consolidate con quelle di EHS e Federal Radiation Council per formare EPA. VEDERE 412.1.

Registri testuali: Studi sul controllo dell'inquinamento idrico dei bacini fluviali ("File del bacino fluviale"), 1944-59. Fascicoli di storia legislativa, 1948-71. Fascicoli di storia organizzativa, 1948-70. Fascicoli di pianificazione generale del programma, 1953-70. Proiezioni delle risorse dell'agenzia del programma di controllo dell'inquinamento ("Programma dei bisogni"), 1956-70. Documenti politici, 1949-70. Pubblicazioni e discorsi del capo della DWSPC Gordon E. McCallum, 1949-65. Corrispondenza del Commissario FWPCA James Quigley, 1962-67.

412.2.2 Registri del Consiglio federale delle radiazioni

Storia: Istituita come agenzia indipendente da EO 10831, 14 agosto 1959, per consigliare il Presidente sugli effetti sulla salute delle radiazioni e sviluppare standard di esposizione alle radiazioni. Riconosciuto dalla legge sull'energia atomica del 1954 emendamenti (73 Stat. 690), 23 settembre 1959. Abolito dal piano di riorganizzazione n. 3 del 1970 e funzioni consolidate con quelle della Federal Water Quality Administration e dell'EHS per formare l'EPA. VEDERE 412.1.

Registri testuali: Corrispondenza generale, 1959-70. Verbali delle riunioni del consiglio, 1959-70. Registri relativi alle audizioni tenute dinanzi al Comitato misto per l'energia atomica concernenti l'estrazione dell'uranio e la produzione di energia elettrica, 1967-70. Registri organizzativi e di bilancio, 1959-70. Rapporti e altri documenti relativi allo sviluppo di standard di protezione dalle radiazioni, 1960-69. Rapporti e studi vari, 1959-70.

412.3 RECORD DELLA DIVISIONE LINEE GUIDA EFFLUENTI, EPA
1973-79

Registri testuali: Rapporti tecnici sulle linee guida sugli effluenti e sugli standard di prestazione, 1973-76, 1979.

412.4 REGISTRI DEGLI ORGANI CONSULTIVI E INTERNAZIONALI
1945-70

412.4.1 Registri dei comitati consultivi sull'inquinamento idrico

Storia: Primo comitato consultivo sull'inquinamento idrico istituito in PHS, FSA, dal Water Pollution Control Act (62 Stat. 1158), 30 giugno 1948. Abolito e secondo comitato istituito ai sensi del PHS, HEW, dal Federal Water Pollution Control Act (70 Stat. 498), 9 luglio 1956.

Registri testuali: Rapporti, bibliografie, elenchi dei membri e cenni biografici dei membri, 1960-68.

412.4.2 Registri della Commissione Mista Internazionale (IJC)

Storia: Istituita in virtù di un trattato dell'11 gennaio 1909, tra gli Stati Uniti e la Gran Bretagna (per conto del Canada), con giurisdizione su tutti i casi riguardanti l'uso, l'ostruzione o la deviazione delle acque di confine, le acque che sgorgano dalle acque di confine e le acque a un livello inferiore al confine nei fiumi che scorrono attraverso il confine.

Registri testuali: Registri generali, 1959-68. Documenti relativi all'inquinamento delle acque lungo il confine tra Canada e Stati Uniti, compresa la corrispondenza e altri documenti relativi a un'indagine sulle fonti di inquinamento sul lago St. Clair e sui fiumi St. Clair, Detroit e St. Marys, 1945-57. Verbali delle riunioni dei comitati consultivi dell'IJC, 1946-70.

412.5 REGISTRI DELLA SEDE DELL'AGENZIA PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE 1948-96

412.5.1 Registri dell'ufficio dell'amministratore

Registri testuali: Corrispondenza generale, 1971-83. Lettere inviate, 1977-82. Memorie intra-agenzia, 1977-84. Registri dell'ufficio di collegamento regionale, 1972-81. File di decisione politica, 1979-82. Fascicoli di gestione della Federal Water Quality Administration, 1966-71. Emissioni di agenzie precedenti, 1966-70.

412.5.2 Registri dell'Amministratore Associato per le Operazioni Regionali e le Relazioni Stato/Locali

Registri testuali: Registri dell'Ufficio per le operazioni regionali e intergovernative, consistenti nella corrispondenza regionale, 1976-77.

412.5.3 Registri dell'amministratore associato per le comunicazioni, l'istruzione e gli affari pubblici

Registri testuali: Registri dell'Ufficio degli affari pubblici, costituiti da trascrizioni di conferenze stampa e altri documenti correlati, 1971-73.

412.5.4 Registri dell'amministratore associato per gli affari congressuali e legislativi

Registri testuali: Registri dell'Ufficio delle attività federali, costituiti da rapporti sull'impatto ambientale federale e relativi documenti, 1973-79.

412.5.5 Registri dell'assistente amministratore per l'amministrazione e la gestione delle risorse

Registri testuali: Registri dell'Ufficio per la pianificazione e la gestione, costituiti da atti amministrativi, atti 1971-75 relativi al sistema di sovvenzioni consolidate, fascicoli relativi a contratti 1971-78 relativi alla ricerca ambientale, corrispondenza congressuale 1966-72 sui regolamenti EPA, 1975-76 e commenti ricevuti per quanto riguarda i regolamenti EPA, 1975-78.

412.5.6 Registri dell'assistente amministratore per l'esecuzione

Registri testuali: Registri dell'Office of Enforcement and General Counsel, consistenti in atti relativi alla regolamentazione dei corpi idrici interstatali, 1948-75 e trascrizioni delle udienze relative alle violazioni di 180 giorni, 1969-72. Registri dell'Office of General Counsel, costituiti da storici fascicoli di ricorsi per contenziosi, 1970-84 e storici fascicoli di ricorsi per contenziosi, 1972-79. Registri dell'Ufficio di esecuzione generale, costituiti da relazioni tecniche e relativi atti relativi a udienze e conferenze, casi 1968-79 depositati presso i tribunali distrettuali degli Stati Uniti ai sensi del Refuse Act del 1899, fascicoli giudiziari e civili 1970-73 relativi al Refuse Legge del 1899, 1970-73 registrazioni delle conferenze per l'abbattimento dell'inquinamento atmosferico, 1964-76 carte di monitoraggio della conformità industriale alle norme e agli standard della legge sull'aria pulita, 1970-74 registrazioni relative agli avvisi di 180 giorni emessi ai trasgressori degli standard di qualità dell'acqua, 1970-74 registrazioni delle udienze condotte dall'EPA sugli standard di emissione delle automobili, 1973 domande Mercedes Benz per la sospensione delle norme sulle emissioni automobilistiche e relativi registri, 1973 domande per ordini di ritardata conformità agli standard di emissione del Clean Air Act, 1974-83 registrazioni delle udienze normative relative allo zolfo emissioni di ossido, 1973 azioni esecutive non firmate, 1971-75 ordini amministrativi, 1974-75 rapporti trimestrali di non conformità, 19 76 e liste di controllo comunali, 1975-76. Registri dell'Office of Water Enforcement, costituiti da rapporti di non conformità trimestrali e intermedi, 1977-78 e atti della Divisione Permessi, compresi i documenti del Segretario della Commissione mista internazionale del Gruppo di lavoro sulla riduzione e il controllo dell'inquinamento da Attività di dragaggio, 1972-75 e documenti relativi al consolidamento delle politiche e dei regolamenti permessi, 1976-80.

412.5.7 Registri dell'assistente amministratore per le attività internazionali

Registri testuali: Registri dell'Ufficio per gli affari internazionali, costituiti da atti dell'U.S./U.S.S.R. Commissione mista sui programmi ambientali, 1972-76.

412.5.8 Registri dell'assistente amministratore per la ricerca e lo sviluppo

Registri testuali: Registri dell'Ufficio per la ricerca e lo sviluppo, costituiti da moduli che descrivono obiettivi di ricerca, piani di gestione e di bilancio 1970-77 e altri documenti correlati, studi 1970-77 e altri documenti correlati che valutano gli effetti sanitari ed ecologici dell'inquinamento, studi 1971-77 e altri documenti relativi all'uso di aria, terra e acqua, studi 1971-77 sui programmi di monitoraggio e supporto tecnico e altri documenti correlati, studi 1971-77 sulle piogge acide e altri documenti correlati, studi 1971-77 su energia, minerali e industria programmi e altri documenti correlati, 1971-81 e rapporti di studi di valutazione dell'impatto ambientale relativi a servizi pubblici nel bacino del fiume Ohio inferiore, 1976-80.

412.5.9 Registri dell'assistente amministratore per aria e radiazioni

Registri testuali: Registri del programma dell'Office of Air, consistenti in fascicoli amministrativi, relazioni finali dei contraenti 1966-72, 1974-84 e relazioni finali del programma di sovvenzioni dimostrative dell'assistente tecnico per la qualità dell'aria (AQTA), 1979-82. Registri dell'Ufficio per l'abbattimento e il controllo del rumore, costituiti dai documenti di abbattimento del rumore dei vettori automobilistici, ferroviari e aerei, 1966-74 e documenti relativi ai programmi di abbattimento e controllo del rumore dell'agenzia federale, 1972-82. Records of the Office of Mobile Source Pollution Control Programs, costituiti da record relativi alla certificazione dei veicoli ai sensi del National Emissions Standards Act del 1967, 1970-76 e record relativi agli standard e ai regolamenti sull'aria, 1966-77. Corrispondenza generale della politica dei trasporti e dell'uso del suolo, 1979-82.

412.5.10 Registri dell'assistente amministratore per la prevenzione, i pesticidi e le sostanze tossiche

Registri testuali: Records of the Office of Pesticide Programs, consistenti in copie del sommario USDA degli usi registrati dei pesticidi in agricoltura e relativi documenti, 1961-73.

412.5.11 Registri dell'assistente amministratore per l'acqua

Registri testuali: L'acqua pulita ha bisogno di rapporti di indagine al Congresso, 1973-96. Registri delle operazioni dell'Ufficio dei programmi idrici relative alla politica e alla pianificazione, 1970-81. Records of the Water Regulations and Standards, consistenti in piani statali per gli standard di qualità dell'acqua, 1966-71 record relativi ad aree problematiche di qualità dell'acqua, 1972-82 e record relativi al controllo dell'inquinamento nell'industria del fotoprocesso, 1973-82. Registri dell'Ufficio dell'acqua potabile, consistenti in atti relativi all'istituzione del programma, 1968-78 e atti relativi ai programmi statali di controllo dell'iniezione sotterranea, 1975-78.

412.6 REGISTRAZIONI DELLE ORGANIZZAZIONI SUL CAMPO EPA
1951-92

412.6.1 Registri della regione EPA I, Boston, MA (CT, MA, ME, NH, RI, VT)

Registri testuali (a Boston): Registri dell'amministratore regionale, che documentano la decisione di costruire la centrale nucleare di Seabrook (NH) e il successivo sviluppo del programma e contenzioso con gruppi di cittadini antinucleari, 1973-79. Registri della Divisione Enforcement, 1974-78. Registri del direttore regionale per il controllo dell'inquinamento atmosferico, 1969-71. Fascicoli di casi di "rimozione di fondi superflui" e relativi registri della Divisione dei servizi ambientali, 1971-93.

412.6.2 Registri della regione EPA III, Philadelphia, PA (DC, DE, MD, PA, VA, WV)

Registri testuali (a Filadelfia): Daily activity reports of the Regional Administrator, 1981-89. National Pollutant Discharge Elimination System hearing files, 1977-83.Records of the Environmental Impact Statement (EIS) Branch consisting of preparation files, 1976-83. Conference transcripts, 1975-76. Program development files, 1972-79. Adjudicatory hearing files, 1983. Hazardous waste superfund files-southern Maryland wood treating, 1977.

412.6.3 Records of EPA Region IV, Atlanta, GA (AL, FL, GA, KY, MS, NC, SC, TN)

Textual Records (in Atlanta): Adjudicatory hearings files of the Office of Regional Counsel, 1972, 1974-81. Records of the Legal Support Branch, consisting of 180 Notice Files--Water, 1972-85. Records of the Water Quality Standards Section, Water Projects Branch, relating to water quality standards conferences, 1969-71. Water Enforcement Branch compliance files, 1975. Kentucky-Tennessee drainage well inventory, 1984. Records of the Environmental Impact Statement (EIS) Branch, consisting of coordination files, 1973-75 preparation files, 1974-80 and studies, 1970-78, with accompanying photographs (65 images). State implementation plan files, 1970-80. Records relating to public hearings, 1973-85. Underground injection control files, 1988. Records of the Emission Standards and Engineering Division, consisting of air quality in-house project files, 1978-87. Water grant project files for Florida, 1969-73.

Sound Recordings (139 items, in Atlanta): Audio tapes of public hearings, 1970-85. SEE ALSO 412.10.

412.6.4 Records of EPA Region V, Chicago, IL (IL, IN, MI, MN, OH, WI)

Textual Records (in Chicago): Records of the Mobile Source Air Pollution Control, Ann Arbor, MI, consisting of certification applications, 1968-74 test records, 1972 and test packets, 1974-75.

412.6.5 Records of EPA Region VI, Dallas, TX (AR, LA, NM, OK, TX)

Textual Records (in Fort Worth): Program planning and evaluation files, 1970-75. Records of public hearings on requests for ocean dumping and pollutant discharge permits, 1970-78. State water quality management plans for river basins in LA, OK, and TX, 1973-83.

Subject Access Terms: Arkansas River Brazos River Canadian River Colorado River Cypress Creek E. I. Du Pont Ethyl Corp. Guadalupe River International Paper Kennecott Copper Kerr- McGee Nuclear Corp. Lavaca River Neches River Red River Rio Grande River Sabine River San Antonio River San Jacinto River Shell Sulphur River Texaco Trinity River Weyerhaeuser Co.

412.6.6 Records of EPA Region VII, Kansas City, MO (IA, KS, MO, NE)

Textual Records (in Kansas City): Missouri and Upper Mississippi River Basin studies, 1951-71. Adjudicatory hearings files, 1972- 75. Enviromental impact statement coordination files, 1971-82.

Map (1 item, in Kansas City): Southeast quadrangle, St. Onge, SD (1954), annotated to show Crow Creek diversion, ca. 1971.

Photographs (19 images, in Kansas City): Effects of pollution and of abatement measures on tributaries of the Missouri River in WY, NE, and SD, 1951-71. SEE ALSO 412.12.

412.6.7 Records of EPA Region VIII, Denver, CO (CO, MT, UT, WY)

Textual Records (in Denver): Final report of a special study of the Garrison Diversion Project, ND, 1976-78. Regional director's schedule of daily activities, 1984-92. Speeches prepared for delivery at civic functions, professional conferences, and meetings, 1985-87.

412.6.8 Records of EPA Region IX, San Francisco, CA (AZ, CA, HI, NV)

Textual Records (in San Francisco): Enforcement Division administrative files, 1971-79. Public hearings files, 1971-79. Microfilm copy of records relating to public hearings, 1971-79 (22 rolls). Adjudicatory hearings files, 1973-79. . Evidentiary hearing files, 1979. Santa Barbara, CA, oil spill study, 1968-69. Emergency preparation progress files, 1973. Environment impact state preparation files, 1979-80.

Photographs (312 images, in San Francisco): Santa Barbara oil spill, 1968-69. SEE ALSO 412.12.

412.6.9 Records of EPA Region X, Seattle, WA (AK, ID, OR, WA)

Textual Records (in Seattle): Public hearings files, 1971-79, including records relating to the public hearing in Bellingham, WA (June 22, 1971), before the U.S. Army Corps of Engineers, Seattle District, on the application by the Atlantic Richfield Company to construct an outfall pipe and discharge effluent from the Cherry Point Refinery in the Strait of Georgia, 1971. State implement plans, 1972. Technical reports, 1973. Files relating to public hearings on noise, 1971-80. Removal records, 1974-92.

412.7 CARTOGRAPHIC RECORDS (GENERAL)

412.8 MOTION PICTURES (GENERAL)
1964-76

Office of Public Awareness films on environmental pollution and its ill effects, 1969-71.

412.9 VIDEO RECORDINGS (GENERAL)
1972-90
900 items

Agency-created video recordings and video recordings of privately produced television programs relating to a wide variety of EPA activities and policies, 1969-71.

412.10 SOUND RECORDINGS (GENERAL)

412.11 MACHINE-READABLE RECORDS (GENERAL)
1987-90
7 datasets

Toxic chemical release inventory system (TRIS), 1987-90.

412.12 STILL PICTURES (GENERAL)
1959-95

Photographs (4,183 images): Air and water pollution from various sources, effects of pollution, pollution control activities and quality control systems, EPA tests and experiments, and EPA officials, 1962-72 (G, 1,400 images). Citizens, events, and activities in Mascoutah, IL, taken by Ken Heyman for EPA DOCUMERICA program, 1971, 1973-74 (DAH, 720 images). Air and water pollution control activities, Federal Water Quality Administration personnel, 1959-72 (GA, 1,920 images). Environmental impact of air and water pollution, ca. 1970 (PP, 143 images).

Color Photographs (22,221 images): Air and water pollution, urban blight, land erosion, natural resource destruction, and other subjects used in EPA DOCUMERICA program, 1972-77 (DA, DAS, DAB, DAD, DAF, DAFC 17,024 images). Similar subjects produced for, but not used in, DOCUMERICA program, 1972-77 (DM, 5,060 images). Selected subjects produced for use in DOCUMERICA 1 exhibit at the Corcoran Gallery of Art, 1972 (DOC, 137 images).

Color Slides (3,982 images): Environmental issues during the 1970's used in EPA DOCUMERICA program, 1973-75 (DAZ, 499 images). Environment-related topics such as solid waste disposal, clean air, clean water, asbestos, pesticides, and fluoride, 1974-82, with accompanying audio recordings and textual scripts (S, 3,200 images). Views of the Mississippi exhibit at the 1974 Smithsonian Folk Life Festival activities near an EPA designated ocean dumping site east of Ambrose Light in the Atlantic Ocean near New York "Saved from Extinction" pertaining to an Atlantic Loggerhead turtle conservation program on Cumberland Island, GA and the effects of various industries on the environment used in studies of lands to be included in proposed national parks, 1967-74 (MI, 283 images).

Posters (16 items): Issued in commemoration of Earth Day 1995, the posters relate to environmental issues and worker safety, ca. 1990-95 (AEP, ARP, EDP, PIP, RP, SWP, WP).

SEE Photographs UNDER 412.6.6. and 412.6.8.

Finding Aids: Image and caption color microfiche (534 fiche) and computer printout index to series DA.

Related Records: Miscellaneous correspondence, office memorandums, and records relating to exhibits and publication of DOCUMERICA photographs in newspapers and periodicals, 1972-77 (M). Paper records relating to the assignment of photographers' contracts for the DOCUMERICA project, 1972-77 (P).

Subject Access Terms: Nixon, President Richard M. (photographs of, G).

Bibliographic note: Web version based on Guide to Federal Records in the National Archives of the United States. Compiled by Robert B. Matchette et al. Washington, DC: National Archives and Records Administration, 1995.
3 volumes, 2428 pages.

This Web version is updated from time to time to include records processed since 1995.


The History of Earth Day

Every year on April 22, Earth Day marks the anniversary of the birth of the modern environmental movement in 1970.

Let’s take a look at the last half-century of mobilization for action:

ORIGINS OF EARTH DAY

Earth Day 1970 gave a voice to an emerging public consciousness about the state of our planet —

In the decades leading up to the first Earth Day, Americans were consuming vast amounts of leaded gas through massive and inefficient automobiles. Industry belched out smoke and sludge with little fear of the consequences from either the law or bad press. Air pollution was commonly accepted as the smell of prosperity. Until this point, mainstream America remained largely oblivious to environmental concerns and how a polluted environment threatens human health.

However, the stage was set for change with the publication of Rachel Carson’s New York Times bestseller Silent Spring in 1962. The book represented a watershed moment, selling more than 500,000 copies in 24 countries as it raised public awareness and concern for living organisms, the environment and the inextricable links between pollution and public health.

Earth Day 1970 would come to provide a voice to this emerging environmental consciousness, and putting environmental concerns on the front page.

EARTH DAY FOR A NEW MILLENNIUM

As the millennium approached, Hayes agreed to spearhead another campaign, this time focused on global warming and a push for clean energy. With 5,000 environmental groups in a record 184 countries reaching out to hundreds of millions of people, Earth Day 2000 built both global and local conversations, leveraging the power of the Internet to organize activists around the world, while also featuring a drum chain that traveled from village to village in Gabon, Africa. Hundreds of thousands of people also gathered on the National Mall in Washington, DC for a First Amendment Rally.

30 years on, Earth Day 2000 sent world leaders a loud and clear message: Citizens around the world wanted quick and decisive action on global warming and clean energy.

EARTH DAY 2010

As in 1970, Earth Day 2010 came at a time of great challenge for the environmental community to combat the cynicism of climate change deniers, well-funded oil lobbyists, reticent politicians, a disinterested public, and a divided environmental community with the collective power of global environmental activism. In the face of these challenges, Earth Day prevailed and EARTHDAY.ORG reestablished Earth Day as a major moment for global action for the environment.

Over the decades, EARTHDAY.ORG has brought hundreds of millions of people into the environmental movement, creating opportunities for civic engagement and volunteerism in 193 countries. Earth Day engages more than 1 billion people every year and has become a major stepping stone along the pathway of engagement around the protection of the planet.

EARTH DAY TODAY

Today, Earth Day is widely recognized as the largest secular observance in the world, marked by more than a billion people every year as a day of action to change human behavior and create global, national and local policy changes.

Now, the fight for a clean environment continues with increasing urgency, as the ravages of climate change become more and more apparent every day.

As the awareness of our climate crisis grows, so does civil society mobilization, which is reaching a fever pitch across the globe today. Disillusioned by the low level of ambition following the adoption of the Paris Agreement in 2015 and frustrated with international environmental lethargy, citizens of the world are rising up to demand far greater action for our planet and its people.

The social and cultural environments we saw in 1970 are rising up again today — a fresh and frustrated generation of young people are refusing to settle for platitudes, instead taking to the streets by the millions to demand a new way forward. Digital and social media are bringing these conversations, protests, strikes and mobilizations to a global audience, uniting a concerned citizenry as never before and catalyzing generations to join together to take on the greatest challenge that humankind has faced.

By tapping into some of the learnings, outcomes, and legacy of the first Earth Day, EARTHDAY.ORG is building a cohesive, coordinated, diverse movement, one that goes to the very heart of what EARTHDAY.ORG and Earth Day are all about — empowering individuals with the information, the tools, the messaging and the communities needed to make an impact and drive change.

We invite you to be a part of Earth Day and help write many more chapters—struggles and victories—into the Earth Day book.


Environmental Protection Agency

ENVIRONMENTAL PROTECTION AGENCY. Following a decade of growing concern about pollution, and less than two months after the first Earth Day celebration in 1970, President Richard M. Nixon proposed creating the Environmental Protection Agency (EPA). Nixon presented the EPA proposal to Congress as a reorganization plan to consolidate the Federal Water Quality Administration, the National Air Pollution Control Administration, the Bureau of Solid Waste Management, and the Bureau of Water Hygiene, along with certain functions of the Council on Environmental Quality, the Atomic Energy Commission, and various other agencies into one agency. The primary mission of the new agency was to research the adverse effects of pollution and to establish and enforce standards to protect human health and the environment. Congress approved, and on 2 December 1970, the EPA opened its doors.

Nixon chose thirty-eight-year-old Assistant Attorney General William D. Ruckelshaus as EPA's first administrator. Dubbed Mr. Clean, Ruckelshaus wasted no time explaining that the EPA's primary obligation was the protection of the environment, not the promotion of commerce or agriculture. Under Ruckelshaus, the EPA first attempted to establish and enforce air quality standards. It also went after water polluters. Immediately, EPA threatened Cleveland—whose Cuyahoga River was so polluted that it had recently caught fire—Detroit, and Atlanta with lawsuits if they did not clean up their waterways. The EPA warned business and local governments that it would use the power of the courts to enforce the nation's environmental laws. Initially, however, the agency's authority was limited because few strong federal environmental laws existed.


Brief History

The Environmental Protection Agency (EPA) is the regulatory Institution of the Government of Liberia for the sustainable management of the environment and its natural resources. The Agency was established by an act of the Legislature November 26, 2002 and published into hand bill on April 30, 2003.

The EPA operates on three basic legal Instruments: The National Environmental Policy (NEP), The Environmental Management and Protection Law of Liberia and the Act Creating the Environmental Protection Agency. Of these three instruments, the National Environmental Policy ordered the creation of the Environmental Protection Agency to ensure sound environmental management and put in place measure to avoid irreparable damage to the country’s natural resources. The NEP seeks to harmonize cross cutting functions between and amongst agencies. The NEP seeks to ensure long-term economic prosperity of Liberia through sustainable social and economic development of the generation without endangering the potential of future generation. The objective of the NEP is to improve the physical environment, the quality of life and the improvement of economic and social living condition of the citizenry present and future generations. It also seeks to ensure reconciliation and coordination between economic development and growth with the sustainable management of the natural resources. A National Environmental Policy provides a broad framework for the implementation of national objectives and plans.

The Environmental Protection and Management Law (EPML) of Liberia establishes a legal framework for the sustainable development, management and protection of the environment by the Environment Protection Agency in partnership with regulatory Ministries and organizations and in a close and responsive relationship with the people of Liberia and to provide high quality information and advice on the state of the environment and for matters connected therewith. The EMPL have several principles and objectives to include but not limited to the following: The principle of sustainable development The pre-cautionary principle, The polluter - pays principle, The principle of inter-generational equity, The principle of public participation, The principle of international co-operation in the management of environmental resources shared by two or more states and Other principles of natural resources and environmental management.

The Act creating the Agency provides the legal mandates and authority to manage coordinate, monitor and supervise in consultation with relevant line Ministries, Agencies and organization, and other relevant stakeholders for the protection of the environment and sustainable use of natural resources. The act details the functions of the EPA from the Policy Council to environmental inspectors. The Act also clearly explain the entire environmental impact assessment (EIA) process in its totality.


The History of the California Environmental Protection Agency

The California Environmental Protection Agency has led California in creating and implementing some of the most progressive environmental policies in America, from negotiating the Global Warming Solutions Act (AB 32), to launching the Green Chemistry Initiative. CalEPA has also established Environmental Justice programs, adopted a Tribal Policy, and expanded enforcement efforts. CalEPA was formally established on July 17, 1991 although its foundation was laid decades earlier through the hard work of multiple administrations.

In 1961, Governor Edmund G. Brown oversaw a comprehensive reorganization of the Executive branch, which established state agencies and placed most of the state’s environmental quality programs within the Resources Agency.

When Governor Edmund G. Brown, Jr. took office in 1975, one of his first actions was to propose establishing a separate agency dedicated to the environment. While the plan was not adopted by the Legislature, Governor Brown was able to successfully establish a new Cabinet-level position – Secretary of Environmental Affairs – tasked with advising the Governor and broadening environmental protections.

While this Cabinet-level role continued under Governor George Deukmejian, it was not until 1991, when Governor Pete Wilson took office, that CalEPA as we now know it was established.

Today’s CalEPA consists of the California Air Resources Board (CARB), the Department of Pesticide Regulation (DPR), the Department of Resources Recycling and Recovery (CalRecycle), the Department of Toxic Substances Control (DTSC), the Office of Environmental Health Hazard Assessment (OEHHA), and the State Water Resources Control Board (SWRCB).


Ohio Environmental Protection Agency

The Ohio state government established the Ohio Environmental Protection Agency (OEPA) on October 23, 1972. The OEPA is to safeguard Ohio's environment. This state agency's mission is to "protect the environment and public health by ensuring compliance with environmental laws and demonstrating leadership in environmental stewardship." The OEPA sets standards for water and air and develops programs for waste management and the clean-up of contaminated sites that pose a hazard to people's health and to the environment.

For example, concerns of an increased rate of cancer, especially leukemia, among students at Marion, Ohio's River Valley Schools arose. The Ohio Environmental Protection Agency (OEPA) investigated the situation. This state agency discovered that some of the schools were built on land formally used by the United States Army as a waste dump. The site contained hazardous levels of at least seventy-five chemicals. The OEPA negotiated with the school district and the United States Army Corps of Engineers to have the schools relocated, resulting in a new high school, a new middle school, and two new elementary schools for the River Valley School District. At the OEPA's urging, the Ohio government earmarked 8.9 million dollars for the construction of the new schools, which were completed in 2003, and also convinced federal government authorities to contribute fifteen million dollars. Clean-up of the former dump site began in 2004.

List of site sources >>>


Guarda il video: Giornata dellambiente, le iniziative per proteggere il territorio (Novembre 2021).