Podcast di storia

Alfred Henry Lewis

Alfred Henry Lewis



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Alfred Henry Lewis, figlio di Isaac Lewis, falegname, è nato a Cleveland, Ohio, il 20 gennaio 1855. Si è qualificato come avvocato e all'età di 23 anni è stato procuratore di Cleveland.

Nel 1881 Lewis decise di abbandonare il suo lavoro legale per diventare giornalista. Ciò includeva l'essere editore del Mora County Pioneer nel New Mexico e editore del Las Vegas Optic. Si trasferì a Kansas City dove contribuì con articoli e racconti al Times di Kansas City.

Nel 1891 Lewis è diventato un giornalista a Washington ed è stato impiegato come reporter del personale sul Chicago Times. In seguito divenne redattore del Chicago Times-Herald. Pubblicò anche il suo primo libro, Woolfville: episodi di Cowboy Life (1893). Lewis ha anche scritto di questioni sociali. Questo includeva Il capo (1903) una storia sulla corruzione della politica a New York City. Ha anche scritto su questo argomento per Rivista Cosmopolita. Ciò includeva un attacco alla International Harvester Company, affermando che la fiducia stava uccidendo la concorrenza e soffocando l'invenzione.

Nel giugno 1908, Lewis iniziò una serie di articoli sui principali uomini d'affari degli Stati Uniti chiamati Owners of America (1908 - 1909). Ha spiegato come questi uomini controllassero il processo politico. Ad esempio, ha sostenuto che Thomas F. Ryan aveva il controllo politico completo su alcune città: "I sindaci sono i suoi garzoni, i governatori vanno e vengono alla sua chiamata. Si possiede un partito e seleziona un candidato per la presidenza. Tammany Hall è un cane per la sua caccia, e rompe il consiglio comunale alla sua volontà di denaro come la gente spezza i cavalli per imbrigliare".

Altri articoli di Lewis pubblicati in Rivista Cosmopolita erano A Trust in Agricultural Implements, aprile 1905; The Trail of the Viper, aprile 1911 e The Viper's Trail of Gold, maggio 1911. Lewis si interessò anche alla conservazione delle risorse naturali. Nel 1909 scrisse una serie di articoli su ciò che stava accadendo in Alaska per la rivista Pearson intitolata The Betrayal of a Nation.

Alfred Henry Lewis morì di problemi intestinali il 23 dicembre 1914. Alcune delle sue storie furono successivamente trasformate in film. Questo includeva Il piede tenero (1917), Tucson Jennie's Heart (1918), La venuta di Faro Nell (1918), Rosa di Wolfville (1918), I clienti di Aaron Green (1918) e Le prove del Texas Thompson (1919).

Che cosa è lui? Niente! Cosa ha fatto? Niente! Chi lo ricorderà? Nessuno! È un uomo debole, vanitoso, turbato, infelice, non rispettato. Il paese non gli deve nulla, perché non gli ha dato nulla. Un giorno morirà; e il suo epitaffio potrebbe essere sinceramente: "Egli pubblicamente è venuto a nulla, e privatamente è venuto ad affliggersi".

I sindaci sono i suoi garzoni, i governatori vanno e vengono alla sua chiamata. Tammany Hall è un cane per la sua caccia e rompe il consiglio comunale per la sua volontà di denaro come la gente spezza i cavalli per imbrigliare


Rilegature per editori decorativi&8217

Nel corso del 1800 gli editori iniziarono a cercare un modo economico per produrre libri in grandi quantità. Le copertine in tela hanno sostituito la pelle e la rilegatura a custodia (dove il blocco di testo e la copertina sono stati prodotti separatamente e la copertina è stata poi attaccata con la colla) è diventata la norma. Sebbene queste rilegature fossero economiche, erano spesso riccamente decorate con stampe e illustrazioni in oro o argento che riflettevano non solo il soggetto del libro materia, ma anche lo stile artistico del giorno. Di seguito sono riportati alcuni esempi di rilegature decorative dell'editore dalla collezione dell'Ohioana.

Alfred Henry Lewis nacque nel 1855 a Cleveland. Dopo aver lavorato come procuratore ha rinunciato alla legge ed è diventato giornalista, lavorando come reporter per la Chicago Times e come redattore del Chicago Times Herald. Durante la sua carriera Lewis ha pubblicato numerosi articoli su riviste e racconti e una dozzina di romanzi. Wolfville è stato il suo primo libro pubblicato, questa edizione del 1897 è stata pubblicata dalla Frederick A. Stokes Company e contiene illustrazioni di Frederic Remington.

Paul Laurence Dunbar nacque nel 1872 a Dayton, dove fu compagno di classe di Orville Wright. Ha scritto per i giornali della comunità di Dayton, ha pubblicato una newsletter afroamericana e ha lavorato come operatore di ascensori mentre scriveva poesie. Il suo lavoro ha guadagnato l'attenzione tra figure letterarie tra cui il poeta dell'Indiana James Whitcomb Riley e il romanziere nato in Ohio e Atlantico mensile editore William Dean Howells. Dunbar alla fine raggiunse la fama internazionale. Sebbene sia meglio conosciuto per la sua poesia, ha anche scritto racconti, romanzi, opere teatrali e canzoni. Morì a Dayton nel 1906.

Questa edizione di Li’l’ Gal è stato pubblicato da Dodd, Mead and Co. nel 1904. La copertina e le pagine interne altamente decorate sono state create da Margaret Armstrong, puoi vedere le sue iniziali alla base del bouquet. Armstrong è stata una delle numerose donne designer di spicco che hanno lavorato nell'editoria tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900. Si è specializzata in temi ispirati alla natura e ha lavorato su molti dei libri di Dunbar.

Infine, abbiamo due libri di William Dean Howells. Howells nacque nel 1837 a Martin's Ferry, Ohio. Suo padre era un giornalista e Howells da ragazzo spesso aiutava con la composizione e la stampa. Nel 1858 Howells iniziò a lavorare al Giornale dello stato dell'Ohio, dove scrisse poesie e racconti. Come ricompensa per aver scritto una biografia della campagna di Abraham Lincoln, Howells fu nominato console degli Stati Uniti a Venezia, Italia nel 1861. Dopo il suo ritorno divenne editore del Il mensile Atlantico a Boston. In questa posizione ha contribuito a introdurre nuovi autori realisti europei e americani ai lettori americani e ha sostenuto scrittori come Paul Laurence Dunbar, Stephen Crane e Mark Twain (con il quale ha stretto un'amicizia per tutta la vita). Tuttavia, alcuni dei libri più acclamati dalla critica di Howell sono stati scritti dopo la sua partenza L'Atlantico, compreso il suo lavoro più noto, L'ascesa di Silas Lapham. Howells scrisse più di 40 romanzi e raccolte di racconti prima della sua morte nel 1920.

L'edizione di Città Toscane in alto a destra è stato pubblicato a Boston da Ticknor and Company nel 1886. La Figlia del Deposito, una raccolta di racconti e poesie, è stata pubblicata da Harper & Brothers Publishers nel 1916.

Per vedere più rilegature decorative degli editori, visita Publishers'8217 Bindings Online, un progetto congiunto dell'Università dell'Alabama, delle biblioteche universitarie e delle biblioteche dell'Università del Wisconsin-Madison.


Ricerca

La collezione di Storia Internazionale della Fotografia risale al 1885-1951 e comprende undici stampe fotografiche d'epoca di individui considerati maestri della fotografia. Le stampe di questa collezione sono state acquisite e assemblate dal personale della biblioteca Rubenstein, in parte per offrire agli studenti l'opportunità di visualizzare e studiare le opere originali dei più importanti fotografi del mondo, nonché di conoscere i principali formati, tecniche e generi del XIX secolo. e XX secolo.

I fotografi le cui stampe sono nella collezione provengono da Europa, Messico e Stati Uniti: Eugène Atget (stampato dal fotografo americano Berenice Abbot), Henri Cartier-Bresson, Alvin Langdon Coburn, Manuel Alvarez Bravo, F. Holland Day, Peter Henry Emerson , Lewis Hine, Aaron Siskind, Ralph Steiner, Alfred Stieglitz e Minor White. La stampa di Eugène Atget, "Flower Man", fu stampata dal noto fotografo americano Berenice Abbot, che acquistò parte dell'archivio di negativi di Atget nel 1928.

I formati vanno dalle fotoincisioni alle stampe alla gelatina d'argento, con quest'ultima che predomina, tutte sono in bianco e nero e opache. I soggetti includono paesaggi rurali, ritratti individuali e di gruppo, architettura e paesaggi urbani. Le stampe sono di dimensioni da 4,5 x 6,5 pollici a circa 9,5 x 13,5 pollici e sono tutte arruffate.

I ricercatori devono indossare guanti durante la manipolazione delle stampe. Le stampe devono sempre essere prelevate e sostenute con due mani. Le stampe non possono essere rimosse dai tappetini, ma i ricercatori possono aprire il tappetino della finestra per vedere la stampa completa. Il curatore dell'Archivio delle arti documentarie deve essere consultato prima di qualsiasi esposizione delle fotografie.


Leggende d'America

Bat Masterson negli ultimi anni della sua vita.

Lawman, pistolero, giocatore d'azzardo e noto personaggio del Vecchio West, Bat Masterson è stato uno dei pochissimi a vivere durante i giorni senza legge del Vecchio West che non era lì per farsi un nome, o per contare le tacche sul suo cintura. In realtà era un uomo genuino e onesto, che non aveva una reputazione per la violenza, ma era fedele fino alla fine, nel difendere i suoi amici.

William Barclay Masterson è nato il 26 novembre 1853 nella contea di Iberville, Quebec, Canada. Suo padre, Thomas Masterson è nato in Canada e per occupazione era un agricoltore. Sua madre, Catherine McGurk, era un'immigrata in Irlanda. Bat era il secondo figlio di una famiglia di cinque fratelli e due sorelle. Furono allevati in fattorie in Quebec, New York e Illinois, fino a quando non si stabilirono finalmente vicino a Wichita, Kansas nel 1871. Durante gli anni della sua infanzia, divenne un esperto nell'uso delle armi da fuoco e accompagnò le spedizioni che uscivano per cacciare i bufali.

Nell'autunno del 1871, il diciottenne Bat si diresse a ovest per cacciare i bufali insieme al fratello diciannovenne Ed. Durante questo periodo, si accampò con i cacciatori che lavoravano lungo il fiume Salt Fork nelle attuali contee di Comanche e Barber in Kansas e durante le visite ad altri campi di caccia al bufalo, i fratelli incontrarono diversi uomini che sarebbero diventati anche leggende nella storia occidentale, tra cui Wyatt Earp, Billy Dixon, Tom Nixon e “Cane della prateria” Dave Morrow.

Il soprannome “Bat” gli fu dato dai suoi compagni un giorno durante uno di questi viaggi, il nome deriva da Baptiste Brown, o “Old Bat,” la cui fama di leader, cacciatore e trapper era ben noto nella generazione che ha preceduto Masterson sulla scena occidentale.

Nell'estate del 1872, Bat ed Ed lavorarono in una squadra di costruzioni che stava espandendo la ferrovia di Santa Fe in Colorado. Quell'inverno, tornarono a cacciare i bufali e furono raggiunti dal loro fratello minore, Jim, nel loro campo lungo Kiowa Creek a sud-est di Dodge City. Nel gennaio 1873, i fratelli Masterson rinunciarono alla caccia al bufalo. Bat rimase a Dodge City, ma i suoi fratelli tornarono alla fattoria di famiglia nella contea di Sedgwick. Tuttavia, Ed tornò presto a Dodge, proprio il mese successivo, e andò a lavorare nell'Alhambra Saloon. Bat tornò a cacciare i bufali, ma il numero di bufali stava diminuendo sempre di più. Nel 1874, il vasto numero di bufali che vagavano nel Kansas era stato massacrato, così molti dei cacciatori si spostarono a sud e ad ovest in quello che era il Territorio Indiano ostile.

In risposta, diversi mercanti di Dodge City, Kansas, seguendo i cacciatori di bufali a sud nel Texas Panhandle, stabilirono un grande complesso vicino alle rovine di Fort Adobe chiamato Adobe Walls. L'attività comprendeva un recinto e un ristorante, con lo scopo principale di servire il sempre crescente afflusso di cacciatori di bufali nella zona. Nell'aprile del 1874 fu aperto un secondo negozio, presto seguito da un saloon e da una bottega di fabbro. Entro la fine della primavera, circa 200-300 cacciatori di bufali si aggiravano nell'area e il commercio ad Adobe Walls era in piena espansione.

Tuttavia, diverse tribù indiane della zona percepivano correttamente la posta e la caccia ai bufali come una grave minaccia alla loro esistenza e venivano fatti attacchi ad alcuni cacciatori di bufali. L'ambiente ostile, tuttavia, non impedì al proprietario del saloon di Adobe Walls, James Hanrahan, di guidare un gruppo di cacciatori di bufali di Dodge City, tra cui Bat Masterson, verso sud il 5 giugno 1874. Lungo la strada, una banda di indiani Cheyenne fuggì dalla loro bestiame a circa 75 miglia a sud-ovest di Dodge City. I cacciatori si unirono presto a una carovana in rotta verso Adobe Walls, arrivando poche ore prima dell'attacco indiano, noto come la seconda battaglia di Adobe Walls.

La mattina presto del 27 giugno 1874, una forza combinata di circa 700 guerrieri Comanche, Cheyenne, Kiowa e Arapaho, guidati dal capo Comanche Quanah Parker e Isa-tai, attaccò il campo di bufali. I 28 uomini, tra cui Bat Masterson e Billy Dixon, si rifugiarono nei due negozi e nel saloon. Nonostante fossero drammaticamente in inferiorità numerica, le armi superiori dei cacciatori respinsero l'assalto indiano. Dopo quattro giorni di continua battaglia, arrivarono circa 100 uomini per rinforzare il posto e gli indiani presto si ritirarono. Mentre le stime variano per quanto riguarda le perdite, fino a 70 indiani furono uccisi e molti altri, incluso Parker, furono feriti. Gli uomini di Adobe Walls hanno subito quattro morti.

In risposta all'incidente ad Adobe Walls, al colonnello Nelson A. Miles fu ordinato di guidare una spedizione contro gli indiani del Texas Panhandle in quella che sarebbe diventata nota come la Guerra del Fiume Rosso. Masterson si unì alla spedizione come esploratore civile e camionista che lavorava a Fort Elliot in quella che allora era chiamata Sweetwater, Texas (ora Mobeetie). Tuttavia, la primavera successiva tornò alla caccia al bufalo e passò del tempo nel negozio del suo amico Charlie Rath, situato a circa cinque miglia dal forte, che era diventato il "quartier generale" dei cacciatori di bufali. Era anche un assiduo frequentatore dei numerosi saloon della zona. All'inizio del 1876, lavorava come commerciante di faro nel Saloon di Henry Fleming.

Il 24 gennaio, è stato coinvolto in una discussione con il sergente Melvin A. King per una partita a carte e una bellezza da ballo di nome Mollie Brennan. La discussione ha portato rapidamente a sparatorie e King è stato lasciato morto. Tuttavia, nella mischia, il colpo di King è passato attraverso il corpo di Mollie Brennan, uccidendola, e poi ha colpito Masterson al bacino. L'infortunio ha costretto Bat a camminare zoppicando per il resto della sua vita.

Dopo essersi ripreso, Masterson tornò a Dodge City, Kansas, dove divenne un uomo di legge insieme al suo amico Wyatt Earp sotto lo sceriffo della contea di Ford, Charles Bassett. Erano gli anni in cui Dodge City era conosciuta come una "piccola città malvagia". 8221 Le unità di bestiame avevano sostituito i cacciatori di bufali mentre i bovini di longhorn venivano condotti dal Texas lungo il ramo occidentale del Chisholm Trail fino alla ferrovia. Per i successivi dieci anni, oltre 5 milioni di teste sono state guidate sul sentiero verso Dodge City.

Nel luglio 1877, Bat fu nominato sotto-sceriffo della Ford County sotto lo sceriffo Charlie Bassett. Quello stesso mese, suo fratello Ed Masterson divenne assistente maresciallo a Dodge City.

Solo pochi mesi dopo, a ottobre, Bat ha annunciato nel Dodge City Times che era un candidato per lo sceriffo di Ford County, affermando:

“Su richiesta sincera di molti cittadini della Ford County, ho acconsentito a candidarmi alla carica di sceriffo, alle prossime elezioni in questa contea. Mentre sollecito ardentemente i suffragi del popolo, non ho impegni da fare, poiché di solito si considerano gli impegni, prima dell'elezione, come semplici applausi. Desidero dire al pubblico votante che non sono un politico e non farò combinazioni che possano comunque ostacolarmi nell'adempimento dei doveri dell'ufficio e, se sarò eletto, esporrò il mio ogni sforzo per adempiere ai doveri dell'ufficio in modo tale che coloro che mi votano non abbiano motivo di pentirsi di averlo fatto. Con rispetto, W.B. Masterson.”

Il giornale lo ha sostenuto stampando:

“Sig. W.B. Masterson è sulla buona strada per lo sceriffo. Bat è noto come un giovane coraggioso e freddo in caso di pericolo. Ha prestato servizio nelle forze di polizia di questa città, e anche come vicesceriffo, e sa bene come raccogliere i peccatori. È ben qualificato per ricoprire la carica e, se eletto, non si sottrarrà mai al pericolo

Fu eletto il 6 novembre 1877, con il giornale che affermava: “Bat Masterson, si dice che sia freddo, deciso e un uomo cattivo con una pistola.”

Bat assunse ufficialmente la carica di sceriffo nel gennaio 1878 e non perse tempo a mettere a frutto i suoi talenti. Il 27 gennaio 1878, Dave Rudabaugh e altri quattro uomini tentarono di rapinare un treno a Kinsley, Kansas. Il loro tentativo di rapina fu inefficace e i banditi fuggirono. Il 1 ° febbraio, lo sceriffo Bat Masterson guidò una banda, che includeva suo fratello, Ed Masterson, all'inseguimento degli aspiranti rapinatori. Hanno catturato due di loro, Dave Rudabaugh e Edgar West, e gli altri due uomini sono stati catturati poco dopo.

Il 9 aprile 1878, Ed Masterson, che da allora era diventato City Marshall, aveva disarmato un cowboy ubriaco di nome Jack Wagner che stava violando l'ordinanza cittadina contro il porto di armi. Dopo aver preso la sua pistola, Ed ha iniziato ad allontanarsi quando Wagner ha prodotto un'altra pistola e gli ha sparato. Sebbene ferito a morte, Masterson fu in grado di rispondere al fuoco, colpendo Wagner al petto. Ed ha poi attraversato la strada fino al saloon di George M. Hoover, dove ha raccontato la storia, prima di sprofondare sul pavimento. È stato portato nella sua stanza, dove è morto 30 minuti dopo. Anche Jack Wagner morì il giorno successivo. Il consiglio comunale di Dodge nominò quindi Charlie Bassett maresciallo della città e pochi mesi dopo nominò Wyatt Earp assistente maresciallo di Bassett.

Il 29 luglio 1878, un cowboy di nome James “Spike” Kenedy tentò di sparare al sindaco James H. Kelley. È stato fermato dal maresciallo Bassett, è stato multato ed è scappato dalla città. Tuttavia, il giovane ha rifiutato ed è tornato presto in città e arrestato di nuovo con l'accusa di essere disordinato. Dopo aver pagato la sua multa, a Kenedy è stato detto dal maresciallo Bassett di uscire da Dodge e rimanere fuori. Ma Kenedy non aveva ancora visto la fine degli uomini di legge di Dodge City.

A settembre, Bat e altri uomini di legge della zona si sono trovati a combattere un nemico diverso, i Cheyenne. Gli indiani Cheyenne del nord erano stati banditi in una riserva in Oklahoma dopo la battaglia del Little Bighorn. Tuttavia, non erano felici lì perché la caccia era scarsa e le condizioni misere. Nel settembre 1878 circa 350 uomini, donne e bambini Cheyenne del Nord fuggirono dalla riserva e iniziarono a tornare a nord. Lungo la strada, hanno combattuto schermaglie e hanno fatto irruzione in tutto il Kansas occidentale.

Mentre i Cheyenne continuavano il loro viaggio verso nord, gli uomini di legge riportarono la loro attenzione su Dodge City. La mattina presto del 4 ottobre sono risuonati due spari, che hanno portato gli agenti a correre per accertarne il motivo. Quando l'assistente maresciallo Wyatt Earp e il poliziotto Jim Masterson hanno risposto agli spari, hanno scoperto che i proiettili erano stati sparati attraverso la porta d'ingresso di una piccola casa di legno solitamente occupata dal sindaco James Kelley. Tuttavia, Kelley era fuori città e gli spari destinati a lui hanno effettivamente ucciso un ospite in casa, una donna di 34 anni di nome Dora Hand, che si era esibita al Lady Gay Saloon. Sebbene nessuno abbia effettivamente visto chi ha sparato, tutti erano sicuri che fosse opera del codardo James “Spike” Kenedy. Il Dodge City Times ha osservato: "Il colpo di pistola era destinato all'occupante maschio del letto" che era stato assente per diversi giorni. Il letto, però, era occupato dall'inquilina al momento della sparatoria

Quello stesso giorno fu radunata una banda che includeva il maresciallo Charles E. Bassett, l'assistente maresciallo Wyatt Earp, il futuro uomo di legge Bill Tilghman, lo sceriffo Bat Masterson e il vice sceriffo William Duffey. Hanno raggiunto Kenedy verso le 16:00. e i proiettili cominciarono a volare. Il cavallo di Kenedy è stato colpito da sotto di lui e il cowboy ha preso un proiettile che gli ha fracassato il braccio sinistro. Kenedy è stato riportato a Dodge City. Kenedy era il figlio di un ricco barone del bestiame del Texas di nome Mifflin Kenedy, che presto si precipitò a Dodge City portando con sé una grande quantità di denaro.

Quando Kenedy è andato al processo, è stato assolto per mancanza di prove e rilasciato. Il Ford County Globe ha riportato:

“Kenedy, l'uomo che è stato arrestato per l'omicidio di Fannie Keenan (Dora Hand), è stato esaminato la scorsa settimana davanti al giudice [R.G.] Cook e assolto. Il suo processo si è svolto nell'ufficio dello sceriffo, che era troppo piccolo per ammettere spettatori. Non sappiamo quali fossero le prove o su quali basi sia stato assolto".

Le voci abbondavano su un profitto e anni dopo uno storico avrebbe affermato che Mifflin Kenedy aveva pagato fino a $ 25.000 “fee” al fondatore della città Robert M. “Bob” Wright, membro all'epoca della Kansas House of Rappresentanti, e potenzialmente denaro pagato a Bat Masterson e altri funzionari di Dodge City, per comprare l'assoluzione di Spike.

L'anno successivo sarebbe stato ricco di eventi anche per Bat Masterson. Nel gennaio 1879, Bat accettò l'incarico di vice maresciallo degli Stati Uniti e arrestò con successo l'"olandese" Henry Borne, uno dei più grandi ladri di cavalli del West americano. Il 17 febbraio 1879 fu delegato a portare i prigionieri Cheyenne che erano stati imprigionati a Fort Leavenworth, nel Kansas, per essere processati a Dodge City per i saccheggi commessi durante il raid autunnale. Lo Stato del Kansas li stava accusando di 40 omicidi in quello che in seguito sarebbe stato identificato come l'ultimo "incursione indiana" in Kansas.

A marzo, la Atchison, Topeka &amp di Santa Fe Railroad era in una grave disputa con la Denver &Rio Grande Railroad. Ferrovia di Santa Fe. Alcune fonti sostengono addirittura che la Santa Fe Railroad abbia usato la sua influenza politica per ottenere la nomina di un maresciallo degli Stati Uniti per Masterson in modo che potesse difendere legalmente la loro proprietà. Mentre gli avvocati discutevano la controversia nel sistema giudiziario, uomini armati assunti dalla Santa Fe Railroad presero il controllo delle stazioni del Rio Grande da Denver a Canon City, in Colorado. Con Bat al comando, ha arruolato un certo numero di noti uomini armati per aiutarlo, tra cui Doc Holliday, “Dirty” Dave Rudabaugh, “Mysterious” Dave Mather, Ben Thompson e circa altri 70. Conosciuta come la “Royal Gorge War”, c'era una grande quantità di manovre legali e persino minacce di violenza tra bande rivali di ferrovieri.

Gli uomini di Bat ebbero un grande successo fino all'inizio di giugno 1879, ma, il 10 giugno, i tribunali si pronunciarono a favore della Denver e della Rio Grande Railroad. Gli ufficiali della contea e della città avevano il compito di scacciare gli uomini armati della Santa Fe Railroad. I gruppi di Denver e Colorado Springs caddero rapidamente. Il quartier generale di Bat a Pueblo, in Colorado, ha resistito più a lungo, ma troppo presto hanno ammesso la sconfitta.

Bat è poi tornato a Dodge City, dove a novembre ha corso per la rielezione a Ford County, nel Kansas, ma ha perso contro George Hinkle. Nel gennaio 1880, lasciò l'ufficio dello sceriffo a Dodge City e si recò in Colorado dove trascorse un po' di tempo alla ricerca dell'oro, ma soprattutto al gioco d'azzardo, al commercio di faro e alle scommesse sportive. Trascorse quindi un po' di tempo a Kansas City prima di recarsi a Tombstone, in Arizona, per lavorare nell'Oriental Saloon con Wyatt Earp all'inizio del 1881. Nell'aprile 1881, ricevette la notizia da un amico di Dodge City che suo fratello James era stato ferito in un litigare con il proprietario del Lady Gay Dance Hall — un saloon gestito da un uomo di nome Peacock e il suo barista di nome Updegraff. Prese il primo treno per Dodge City, arrivò alle 11 del mattino e presto incontrò Peacock e Updegraff, che invitò a venire a girare. Durante la rissa, alla quale hanno partecipato amici di entrambe le parti, solo un uomo è rimasto ferito, il signor Updegraff, che in seguito si è ripreso. Dopo che la battaglia era finita, il sindaco arrivò sulla scena con il suo fucile Winchester e ordinò a Masterson di gettare giù la sua pistola, cosa che fece su sollecitazione dei suoi amici. Lui e James sono stati entrambi arrestati, multati di $ 5 e spese e hanno chiesto di lasciare la città. Aveva 27 anni e aveva appena avuto il suo ultimo scontro a fuoco.

Bat è poi tornato in Colorado, dove ha vissuto principalmente come giocatore d'azzardo professionista. Trascorse anche un anno come maresciallo di Trinidad, in Colorado, oltre a servire come sceriffo di South Pueblo, in Colorado.

Nel 1883, tornò a Dodge City dove partecipò a un conflitto incruento per difendere il suo amico Luke Short in quella che è nota come la guerra dei saloon di Dodge City.

Nel 1888, Masterson viveva a Denver, in Colorado, dove vendeva faro per “Big Ed” Chase alla casa da gioco Arcade. Lo stesso anno dirigeva e in seguito acquistò il Palace Variety Theatre. Lì incontrò un'attrice e cantante di nome Emma Moulton, con la quale visse per diversi anni e fu riferito che si sposarono nel novembre 1891 a Denver. La partnership doveva sopravvivere fino alla morte di Bat.

Nel 1892, si trasferì nella fiorente città d'argento di Creede, in Colorado, dove diresse il Denver Exchange Club fino a quando la città fu distrutta da un incendio. In seguito, ha continuato a viaggiare nelle fiorenti città del West, giocando d'azzardo e promuovendo lotte a premi e ha iniziato a scrivere una rubrica sportiva settimanale per George's Weekly, un giornale di Denver. Ha anche aperto l'Olympic Athletic Club a Denver per promuovere lo sport del pugilato.

Nel 1893 si recò a New York City su richiesta di un ex sovrintendente di polizia, Thomas Byrnes. A quel tempo, un importante newyorkese di nome George Gould aveva ricevuto una serie di lettere minatorie. Byrnes ha suggerito al multimilionario che aveva bisogno dei servizi di una guardia del corpo e ha suggerito Bat Masterson. Per otto mesi Bat ha pedinato il signor Gould e si è intrattenuto con i ricchi di New York fino a quando l'autore della lettera non è stato finalmente catturato.

Nel 1902, Masterson si trasferì a New York e fu quasi immediatamente arrestato per aver condotto un gioco di faro storto e per aver portato un'arma nascosta. Per i successivi 20 anni visse e lavorò a pochi passi da Longacre Square (ora Times Square). Nel 1904 circa, divenne giornalista sportivo per il New York Morning Telegraph. L'anno successivo fu nominato Maresciallo degli Stati Uniti per il Distretto Meridionale di New York, che sarebbe durato fino al 1909. Durante lo stesso periodo, nel 1907 e nel 1908 scrisse una serie di articoli per la rivista di Boston di breve durata, Human Life , sui suoi vecchi amici e avventure.

Nel 1910, Bat Masterson tornò a Dodge City, nel Kansas, un'ultima volta. Ha scritto sul Morning Telegraph, il 31 luglio:

“Scendendo dalla valle dell'Arkansas da Pueblo a Dodge…non potei fare a meno di meravigliarmi del meraviglioso cambiamento che era avvenuto nel paese negli ultimi vent'anni. Mentre guardavo dal finestrino dell'auto dopo aver raggiunto la linea del Kansas a Coolidge, ho visto in tutte le direzioni boschetti di alberi, frutteti e campi con abbondanti raccolti di mais, grano ed erba medica… L'idea che le pianure del Kansas occidentale potessero mai essere reso fertile era qualcosa che non avevo mai sognato

Il 25 ottobre 1921, Bat Masterson morì per un attacco di cuore mentre lavorava alla scrivania del suo giornale. All'età di 67 anni, crollò dopo aver scritto la sua ultima colonna per il New York Morning Telegraph. Fu sepolto nel Woodlawn Cemetery nel Bronx, New York.

Articoli di Bat Masterson per Vita umana, 1907-1908:

Kathy Weiser-Alexander parla di Masterson su “pistoleri“, data di messa in onda originale del 2 agosto 2015, su AHC.

Blackmar, Frank W. Kansas: A Cyclopedia of State History, Standard Publishing Company, Chicago, IL 1912
Storia della Ford County Kansas
Società storica dello stato del Kansas
Lucertola Errante


Storia militare


Lewis si arruolò come 3° Battaglione privato dei rinforzi dell'11° battaglione.
Imbarcato a Fremantle per HMAT &lsquoAscanio A11 per l'Egitto 31.10.1914
Grado di tiro Privato.
Unità rotolo 11° Fanteria Bn. &lsquoC&rsquo Società AIF.
Lewis sbarcò con il suo battaglione in Egitto. Dopo un breve periodo di intenso addestramento, si imbarcò ad Alessandria con il Mediterranean Expeditionary Force (MEF) per Gallipoli il 2.3.1915. Fu preso in forza con la sua unità a Gallipoli, per fornire la forza di copertura per lo sbarco (AWM 11th Bn. ) Lewis sviluppò l'influenza mentre si trovava sulla penisola e fu trasferito su una nave ospedale (HS) 15.5.1915. Rientrò nell'unità. L'11° Battaglione organizzò il primo raid della Forza Imperiale Australiana contro le posizioni turche a Gaba Tepe il 23.5.1915 (11° Battaglione AWM). Lewis era ferito in azione, ricevendo una ferita da arma da fuoco allo stomaco e al torace 22.5.1915. Fu trasferito al 19° Ospedale Generale di Alessandria il 22.5.1915. Quando le sue condizioni migliorarono, fu trasferito al deposito di convalescenza a Mustapha il 25.5.1915. Fu ricoverato all'Ospedale Generale di Alessandria per un motivo non specificato il 10.6.1915 e dimesso al Duty 3.7.1915. Lewis è stato ricoverato in ospedale a Heliopolis con gastrite cronica 29.7.1915. Convalescente a Helouan, tuttavia, non fu ritenuto abbastanza idoneo per il servizio attivo e fu indicato per il ritorno in Australia come invalido il 13.8.1915.
Imbarcato Suez per HMAT &lsquoTemistocle per il ritorno in Australia 15.8.1915
Fremantle restituito/sbarcato 2.9.1915
Dimesso 3.1.1916.
Classifica finale 11° battaglione di fanteria privato 3a brigata Forza imperiale australiana (AIF)
Condizioni mediche Invalidato.
Premi e medaglie 1914-15 Star, medaglia di guerra britannica, medaglia della vittoria.
Fotografie HMAT 'Ascanio' 1914. Il fotografo E.L. Mitchell, fonte fotografica AWM H16157
Truppe australiane trainate a terra a Gallipoli. Fotografo R.M. Bowman, fonte foto AWM P2194.005
Truppe in trincea a Gaba Tepe giugno 1917. Il fotografo H.C. Nott, fonte foto AWM P02321.012
HMAT 'Temistocle' a Fremantle. Fotografo sconosciuto, fonte foto AWM 304038

Fonte di informazione
AWM H16157. HMAT 'Ascanio' 1914. Il fotografo E.L. Mitchell, fotografia proveniente dalla Collezione pittorica dell'Australian War Memorial
AWM P2194.005. Truppe australiane trainate a terra a Gallipoli. Fotografo R.M. Bowman, fotografia proveniente dalla Collezione pittorica dell'Australian War Memorial
AWM P02321.012. Truppe in trincea a Gaba Tepe giugno 1917. Il fotografo H.C. Nott, fotografia proveniente dalla Collezione pittorica dell'Australian War Memorial
AWM 304038. HMAT 'Temistocle' a Fremantle. Fotografo sconosciuto, fotografia proveniente dalla Collezione pittorica dell'Australian War Memorial
Ruolo d'imbarco AWM Alfred Harry Lewis
11° Battaglione AWM
NAA: B2455, Lewis Alfred Harry
Albo d'onore di San Matteo
Saggio H. e Coy. Elenchi degli uffici postali dell'Australia occidentale. SLWA

? 3 Hill Street, Guildford. WA.

Immagini associate


HMAT 'Ascanius' 1914. Il fotografo E.L. Mitchell, fonte fotografica AWM H16157


Truppe australiane trainate a terra a Gallipoli. Fotografo R.M. Bowman, fonte foto AWM P2194.005


Truppe in trincea a Gaba Tepe giugno 1917. Il fotografo H.C. Nott, fonte foto AWM P02321.012


HMAT Temistocle a Fremantle. Fotografo sconosciuto, fonte foto AWM 304038

Questo sito Web e le informazioni in esso contenute sono state raccolte dalla Guildford Association per registrare l'impatto della prima guerra mondiale su una città dell'Australia occidentale.

L'Associazione Guildford
P.O. Scatola 115
Guildford 6935 W.A.

GUILDFORD ASSOCIAZIONE

RINGRAZIAMENTI

L'Associazione Guildford desidera ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a svolgere la ricerca per questo sito.


Alfred Henry Lewis

Nato: 20 gennaio 1855
Morto: 23 dicembre 1914

Collegamento dell'Ohio: Nascita

Figlio di Isaac Lewis (un falegname), Alfred Henry Lewis nacque il 20 gennaio 1855 a Cleveland, Ohio. All'età di 23 anni, Lewis era un procuratore di Cleveland ma, nel 1881, decise di abbandonare il lavoro legale per diventare giornalista. È stato impiegato come reporter del personale per il Chicago Times e in seguito divenne redattore del Chicago Times-Herald.

Nel 1893, il primo libro di Lewis, Wolfville: episodi di Cowboy Life, era pubblicato. Seguirono altri libri tra cui quelli della serie Wolfville: Giorni di Wolfville Notti di Wolfville e Gente di Wolfville. Lewis ha anche scritto numerosi articoli di riviste e racconti riguardanti le questioni sociali del suo tempo. I suoi articoli e le sue storie sono stati pubblicati su riviste note come Cosmopolita, Collier's, Volte, e Rivista di Pearson.

Alfred Henry Lewis died on December 23, 1914. In his lifetime, he was a lawyer, an investigative journalist and editor, a novelist, and short story writer. His other publications include The Boss The President, A Novel An American Patrician The Sunset Trail The Throwback The Black Lion Inn Proprietari d'America Una fiducia negli attrezzi agricoli e The trial of the Viper.


1910: Noted Author, Alfred Henry Lewis, Boosts Deming

When the great author, Alfred Henry Lewis, known from coast to coast and beloved by millions of admiring readers, visited Deming recently, the Graphic scored a ten strike by getting him to promise to contribute a brief story giving his impressions of this country, and when it is considered that he writes only for great publications at fabulous prices, we consider the complement to Deming very marked. Following is the story that will interest every person who loves the great southwest:

Complying with my promise to you while on a recent visit to Deming, I am sending a brief story conveying to you my impressions of your wonderful region. Many years ago I was a temporary resident of your "Sunshine Country" and am always delighted to have the privilege of breathing your health-giving ozone and quenching my thirst with the purest water I ever saw. If I remember correctly you told our party it was 99.98 pure. it is possible you might have mentioned it several time during our charming auto drive to your great irrigation pumping plants.

You have a right to be enthusiastic over your wonderful country. It's great. It's majestic. It's marvelous. It has a glorious future, which the intelligence of our country must recognize.

My further impressions may be briefly stated as follows:

Away down in the southwest corner of the new state of New Mexico is a sheltered valley of perhaps four hundred thousand acres of land made rich by the erosion of countless ages and vegetable decompositions. Mountain ranges on every side prevent serious storms of any kind and render year-round climatic conditions almost ideal.

An underground river seeping through the foothill sands of the north valley gives the entire area the purest water in the whole country. Hugh centrifugal pumps, run by gas or electricity, easily bring this water to the surface of mankind and make of the desert a garden that will produce anything in plant life.

It is a story that interests the human family, and the intelligent American citizenship that is fast peopling this region will make it an abiding place much to be desired.

Deming, the central city of this level fertile plain, known as the Mimbres Valley, is a modern American town that acts and believes in twentieth centruy oprogress. As an example, taxes were reently voted for an additional high school building, with training departmetns and special courses, and there was not a single adverse ballot.

The spirit of chivalry still remains in the Southwest, and with it has come a spirit of progress that wins.


Theodore Roosevelt on Setting the Right Example as a Man

“Every man here knows the temptations that beset all of us in this world. At times any man will slip. I do not expect perfection, but I do expect genuine and sincere effort toward being decent and cleanly in thought, in word, and in deed… I expect you to be strong. I would not respect you if you were not. I do not want to see Christianity professed only by weaklings I want to see it a moving spirit among men of strength. I do not expect you to lose one particle of your strength or courage by being decent.

There is always a tendency among very young men and among boys who are not quite young men as yet to think that to be wicked is rather smart to think it shows that they are men. Oh, how often you see some young fellow who boasts that he is going to ‘see life,’ meaning by that that he is going to see that part of life which it is a thousandfold better should remain unseen!

I ask that every man here constitute himself his brother’s keeper by setting an example to that younger brother which will prevent him from getting such a false estimate of life. Example is the most potent of all things. If any one of you in the presence of younger boys, and especially the younger people of our own family, misbehave yourself, if you use coarse and blasphemous language before them, you can be sure that these younger people will follow your example and not your precept…

I have told you that I wanted you not only to be decent, but to be strong. These boys will not admire virtue of a merely anaemic type. They believe in courage, in manliness. They admire those who have the quality of being brave, the quality of facing life as life should be faced, the quality that must stand at the root of good citizenship in peace or in war… I want to see each man able to hold his own in the rough life outside, and also, when he is at home, a good man, unselfish in dealing with wife, or mother, or children. Remember that the preaching does not count if it is not backed up by practice. There is no good in your preaching to your boys to be brave if you run away. There is no good in your preaching to them to tell the truth if you do not… We have a right to expect that in your own homes and among your own associates you will prove by your deeds that yours is not a lip-loyalty merely that you show in actual practice the faith that is in you.”

Teddy, speaking to the Holy Name Society at Oyster Bay, New York, on August 16th, 1903.

In his original compilation of Teddy’s speeches, Alfred Henry Lewis includes with this text the following worthwhile footnote:

President Roosevelt belongs to the Dutch Reformed Church. His freedom from religious prejudice, however, never fails to stick out. He would no more dream of quarreling with a man because he was a Methodist or a Catholic than he would of quarreling with a man in the car ahead or the car behind on a railway train because of the car he saw fit to travel in. There are many churches just as there are many cars in a train but he is as tolerant of one as of the other, since they are all going to the same place.

There’s also this old joke, which expresses, in so many words, something of Roosevelt’s point about the gap between preaching and practicing:

A man is driving his five year old to a friend’s house when another car races in front and cuts them off, nearly causing an accident. “Douchebag!” the father yells. A moment later he realizes the indiscretion, pulls over, and turns to face his son. “Your father just said a bad word,” he says. “I was angry at that driver, but that was no excuse for what I said. It was wrong. But just because I said it, it doesn’t make it right, and I don’t ever want to hear you saying it. Is that clear?” His son looks at him and says: “Too late, douchebag.”


Alfred Henry John Lewis (1916 - 1942)

Alfred was born in 1916 in Hobart, TAS, the eldest son of Alfred James and Annie Louisa Lewis.

He enlisted in the Australian Army Militia part time on 30 Jun 1932 at Hobart, TAS as a Sapper (49285) in the Australian Engineers serving with 36th Fortress Coy in Hobart. At the time he was single, an apprentice and was living with his father in Battery Point, TAS. He was 5 ft 10 in tall with fair complexion, grey eyes and fair hair.

He served part time until 02 Jan 1934 when he left the district.

He enlisted in the Australian Army Militia Permanent Forces in Hobart, TAS on 06 Jun 1939 for 5 years as a Gunner (4790, later TP4790) serving with 7th Heavy Battery, Hobart. At the time he was still single and living with his father in Hobart, TAS. He variously described himself as a labourer and as a storeman car driver.

On 13 Jun 1940 he was appointed as a Gun Laying Specialist. He was appointed U/ Lance Bombardier on 11 Dec 1940 but reverted to Gunner on 23 Dec 1940.

On 22 Feb 1941 he transferred to the Tropical Coastal Defence Unit and was appointed as Specialist Trade Group I the same day.

He probably embarked on the "Zealandia" in Sydney on 18 Apr 1941 for Rabaul, New Britain in the Territory of New Guinea, disembarking there on 26 Apr 1941 as part of "Lark Force" Royal Australian Artillery, Rabaul Heavy Battery, protecting the harbour.

He was admitted to the military hospital in Rabaul with malaria on 09 Jan 1942.

The battery was destroyed by Japanese bombing ahead of the invasion on 23 Jan 1942.

He was captured after the invasion at Kokopo hospital and became a Prisoner of War, initially held at Rabaul.

He died on board the "Montevideo Maru" when it was torpedoed and sunk off the coast of the Philippines on 01 Jul 1942, en route from Rabaul to Hainan where he was destined for forced labour.


The San Francisco examiner

Lincoln Day is made national holiday at 11th hour, only foresight of president in signing proclamation is advance saves history, held up by Senate fight, Roosevelt on his way to Hodgenville, Ky., to dedicate memorial at birthplace. -- Edict making Lincoln Day a national holiday [text of proclamation]. -- President will lead Lincoln dedication, Roosevelt to lay corner of Memorial Hall at martyr's birthplace, notable men to gather, every city in the country is preparing celebrations for centennial. -- Business stops in Lincoln' honor, memorial services for martyred president to-day in city and state. -- Little stories of Lincoln by his friends, Colonel Morrison and Senator Vorhees tell some new ones of great American, greatest of politicians, often turned the tables in crises and made speeches that really hurt / by Alfred Henry Lewis. -- Abraham Lincoln . his entrance into political life. -- Editorial page of The Examiner: Abraham Lincoln, On to Richmond with the "Lincoln Way," [illustration of Lincoln] / Robert Carter

Addeddate 2014-04-17 13:18:06.132231 Betterpdf true Call number 71200908520366 Camera Canon EOS 5D Mark II External-identifier urn:oclc:record:1157197703 Foldoutcount 0 Identifier sanfranciscoexam1219lewi Identifier-ark ark:/13960/t3pv93v1s Invoice 56 Ocr ABBYY FineReader 9.0 Page-progression lr Pages 20 Ppi 500 Scandate 20140417135115 Scanner fold1.indiana.archive.org Scanningcenter indiana Source folio


Guarda il video: train to london old (Agosto 2022).