Inoltre

Rupert Brooke

Rupert Brooke

Rupert Brooke era un famoso poeta della prima guerra mondiale. Brooke è stato per anni probabilmente il più eminente poeta di guerra di quell'epoca ed è stato festeggiato insieme a artisti del calibro di Wilfred Owen e Siegfried Sassoon.

Rupert Brooke è nato il 3 agostord 1887. Suo padre era insegnante alla scuola di rugby e Brooke vi avrebbe trascorso cinque anni. Ha guadagnato una reputazione per essere artistico ma anche come qualcuno che eccelleva nello sport. Nel 1906 Brooke vinse una borsa di studio al King's College di Cambridge. Un suo contemporaneo al King's, Frances Cornford, descrisse Brooke come "un giovane Apollo". Aveva una scintillante schiera di amici a Cambridge: E M Forster, Virginia Woolf e Cornford. Conosceva Hugh Dalton e per un po 'si dilettava nella politica socialista.

Nel 1910 sostituì suo padre recentemente scomparso al Rugby. Ha lavorato a scuola per un periodo e poi è tornato a Cambridge per continuare il suo lavoro su autori inglesi. Quando non lo faceva, viaggiò e scrisse poesie. La sua prima raccolta di poesie fu pubblicata nel dicembre del 1911 e si chiamava semplicemente "Poesie".

Nel 1912 Brookes trascorse più tempo viaggiando in Europa. Dopo essersi ripreso da una misteriosa malattia che lo fece tornare a Rugby, Brookes continuò i suoi viaggi e andò a Berlino. Qui ha scritto "The Sentimental Exile". Il suo amico Edward Marsh persuase Brookes a cambiare il titolo in "The Old Vicarage, Grantchester" e divenne il suo più famoso poema prebellico.

Brooke ricevette una borsa di studio dal King's College nel marzo 1913 per la sua tesi di laurea su Webster. Tra il maggio 1913 e il giugno 1914 viaggiò in tutto il mondo per la "Westminster Gazette", che gli pagò £ 4 alla volta per le sue impressioni sui vari paesi che visitò: Canada, America, varie isole del Pacifico e Nuova Zelanda. Ha scritto quindici articoli per la "Westminster Gazette" e quando è tornato ha scoperto che la sua stella letteraria brillava brillantemente ed era al centro dell'attenzione nella scena letteraria di Londra.

Tuttavia, a giugno la guerra con la Germania sembrava inevitabile. Il suo amico di lunga data Edward Marsh ora lavorava per Winston Churchill presso l'Ammiragliato. Marsh presentò Brookes a Churchill e il Primo Lord dell'Ammiragliato si offrì di aiutare Brookes a ottenere una commissione. Brookes non riuscì a decidersi, ma decise che era suo dovere farlo - "Se Armageddon è acceso, suppongo che dovrebbe esserci."

Brookes ottenne una commissione nella Royal Naval Division - un'unità terrestre. Alla fine di settembre Brookes si è allenato nel Kent e ad ottobre, insieme al suo plotone, si è imbarcato per la Francia. Alla sua unità, l'Anson Battalion, Royal Naval Division, fu ordinato di trasferirsi in Belgio per aiutare a fermare l'avanzata tedesca su Anversa. Si sono imbattuti in un flusso di soldati e rifugiati belgi in fuga. Brookes e i suoi uomini erano temporaneamente stabiliti in un castello a Vieux-Dieu. Dopo essersi trasferiti in alcune trincee belghe, il castello fu colpito dall'artiglieria tedesca. A tutta l'unità fu ordinato di ritirarsi e dopo aver preso un treno per Ostenda, tornarono a Dover entro il 9 ottobreesimo. Non era stata un'introduzione particolarmente gloriosa alla guerra.

Gli scritti di Brookes a quel tempo in guerra erano tipicamente patriottici. Scrisse che combattere i tedeschi era ciò che Dio voleva che facesse; considerava la sua "vita" precedente di studio e di viaggio frivola. In particolare, sentiva che il governo belga aveva sbagliato il popolo belga e aveva deciso di correggere questo errore.

Brooke ha trascorso il novembre 1914 a Blandford nel Dorset. Ha trascorso il suo tempo ad allenarsi. Quando Brookes non lo faceva, scriveva sonetti. Durante il nuovo anno del 1914/1915, Brookes soggiornò al Walmer Castle nel Kent o al Rugby. Nel febbraio del 1915, mentre si riprendeva da un raffreddore febbrile, Brookes trascorse nove giorni a riprendersi a 10, Downing Street.

Il 20 febbraioesimo 1915, Brookes scoprì che la sua unità era diretta a Gallipoli. Ha scritto: "Non sono mai stato così felice". Sembra che l'idea di lottare per alleviare Costantinopoli abbia attirato il lato romantico in lui. Tuttavia, lui e i suoi uomini non hanno mai raggiunto Gallipoli. Dopo varie soste e ritardi che includevano una visita alle Piramidi. Brookes sbarcò a Lemnos. Si ammalò e il personale medico annesso alla sua unità ha diagnosticato un'infezione causata da una puntura di zanzara. Nonostante l'aiuto di un'équipe medica francese, Brookes non ha potuto fare nulla ed è morto il 23 aprilerd 1915. Tre giorni dopo Winston Churchill scrisse in "The Times":

"Era tutto ciò che si vorrebbe che i figli più nobili dell'Inghilterra fossero nei giorni in cui nessun sacrificio, ma il più prezioso è accettabile".


Guarda il video: Rupert Brooke - So Great a Lover - BBC Documentary 1982 (Settembre 2021).